Incontro apei 26 novembre catania
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

Incontro apei 26 novembre catania

on

  • 1,021 views

La figura del Pedagogista nell'ambito sanitario e la storia del doppio educatore (professionale e sanitario)

La figura del Pedagogista nell'ambito sanitario e la storia del doppio educatore (professionale e sanitario)

Statistics

Views

Total Views
1,021
Views on SlideShare
1,021
Embed Views
0

Actions

Likes
1
Downloads
4
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Incontro apei 26 novembre catania Presentation Transcript

  • 1. Attualmente per diventare Pedagogista bisognafare 5 anni di Università: iscrizione alla Facoltàdi Scienze della Formazione e dell’Educazionefare i primi tre anni nella classe 18 o 19 inEducatore, poi iscriversi ad una delle LaureeMagistrali fare ulteriori 2 anni e LaurearsiMagistralmente come Pedagogista.
  • 2. Equipollenza ed EquiparazioneIl Pedagogista è un professionista in possesso dilaurea quadriennale o specialistica omagistrale, difatti, con il Decreto Interministeriale18 giugno 1998 (Gazzetta Ufficiale del 21 luglio1998, n. 168) si è avuta la equiparazione allelauree 3+2 o 5 anni, lauree specialistiche (LS)della classe (LS del dm 509/99) con le laureemagistrali (LM) della classe (LM del dm 270/04)
  • 3. Invece con il Decreto Interministeriale 9 luglio2009 pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 7ottobre giugno 2009 n. 233 si è resa chiaral’equipollenza con il nuovissimo ordinamentoL.m. 85 dm 20/11/2004
  • 4. Leggi e Ruoli del pedagogista in ambito sanitarioEnti Locali (Comuni, Province, regioni) Servizi socio-sanitaripubblici e privati, Enti Morali e Centri di riabilitazioneconvenzionati col SSN, ecc. vedono i Pedagogistiassegnando loro ruoli fondamentali, anche con livelloapicale (dirigente)Tali funzioni sono oggi svolte, con piena ufficialità, in molteamministrazioni sanitarie (ASL, altre Istituzionisanitarie, Centri di riabilitazione, ecc, ove le figure di ambitopedagogico svolgono funzioni e ruoli sia di operatori che didirigenza dei servizi (livello 9).Le stesse funzioni sono svolte con intensa frequenza inambito di servizi socio-sanitari privati oconvenzionati, nonché di libera professione.
  • 5. Nello stesso ambito sanitario, il Pedagogista è equiparatoallo Psicologo, come da Sentenza del Consiglio di Stato chesi trascrive (Consiglio di Stato sez. V, 13 luglio 1994, n. 763.):"Il 16-12-1983 con Parere n. 53 - paragrafo 5 - il ConsiglioNazionale Sanitario recita “Pedagogisti: tali figure, purché inpossesso del Diploma di Laurea, richiesto…. sonoequipollenti al profilo professionale dello Psicologo di cuiall’allegato 2 del D.P.R. n. 761/1979 ed ascrivibili nellecorrispondenti posizioni funzionali in relazione agli specificirequisiti previsti dal D.M. 30-1-1982”.
  • 6. La Circolare del Ministero della Sanità n. 100/SCPS/2/5340del 5 aprile 1994 avente per oggetto “linee guida sugli istitutied i centri per il recupero e la riabilitazione funzionale”dichiara che le prestazioni che si devono svolgere in taliistituti e centri sono di natura:“medica, psicologica, pedagogica e sociale”.
  • 7. Il D.P.R. 14-1-1997 pubblicato sulla G.U. n. 42 del 20-2-1997(in materia di requisiti strutturali, tecnologici ed organizzativiminimi per l’esercizio delle attività sanitarie da parte dellestrutture pubbliche e private nelle Regioni) dispone allepagine 27 e 61 che il trattamento nei centri di riabilitazioneavviene con un …”apporto multidisciplinare medico-psicologico-pedagogico”. Nelle stesse pagine dichiarainoltre che il personale presente in tali centri “…devonopossedere… personale medico specialista, personaledell’area psicologica e pedagogica, tecnici dellariabilitazione, educatori e personale di assistenzasociale”, (dunque si menziona il personale di areapedagogica e il personale di area educativa) … tutto questopersonale deve essere garantito nei centri ad internato ediurnato (pag. 61) e nelle struttureambulatoriali, extramurali, domiciliari e nei centri
  • 8. Educatore “Professionale” (sociale e sanitario)La figura del Pedagogista differisce da quella dellEducatoreProfessionale (Sociale e Sanitario)Leducatore “professionale” (sociale) è in possesso dellasola laurea triennale (3 anni) (L18 classi delle lauree DM509/99 essa è equiparata alla L19 classi delle lauree DM270/04 uscenti dalla Facoltà di Scienze dellEducazione edella Formazione. Esso è inquadrato da CCNL sociale nellacategoria D2) (ex 6° livello) e D3) (ex 7° livello)Educatrice/ore professionale coordinatrice/ore, (di solitodopo qualche anno di lavoro in azienda);
  • 9. Laltra figura è lEducatore Professionale Sanitarioanchesso in possesso solo di laurea triennale (L)CLASSIDELLE LAUREE DM 509/99 denominata SNT/02 Scienze delleprofessioni sanitarie della riabilitazione equiparata alleclasse di LAUREE DM 270/04 di scienze delle professionisanitarie della riabilitazione uscenti dalla Facoltà diMedicina con il Decreto Interministeriale 9 luglio 2009Pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 7 ottobre 2009 n. 233essi sono tecnici definiti tecnici dellEducazione.Leducatore professionale sanitario è posizionato al livelloD, D1, D2, e D3 nel personale tecnico sanitario.Il d4 è ilcapoufficio il DS è il coordinatore deglieducatori, posizionato in DS1, DS2, DS3 queste siacquisiscono con lanzianità mentre DS4 è dirigente degliinfermieri. Nel CCNL sociale è inquadrato in D3 ex livello 7.tra queste due figure lunico ad avere lAlbo è leducatore
  • 10. Lettura abstract
  • 11. DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 26 luglio 2011Criteri e modalita per il riconoscimento dellequivalenza ai diplomi universitaridellarea sanitaria dei titoli del pregresso ordinamento, in attuazione dellarticolo4, comma 2, della legge 26 febbraio 1999, n. 42. (11A10956) (G.U. Serie Generalen. 191 del 18 agosto 2011)[…]Art. 5. Titoli ammessi alla procedura di valutazione2. Fermo restando quanto sancito dai decreti ministeriali di equipollenzaemanati ai sensi dellart. 4, comma 1, della legge 26 febbraio 1999, n.42, sono ammissibili allistruttoria e alla successiva valutazione i titoliconseguiti anteriormente al 17 marzo 1999, data di entrata in vigore della legge26 febbraio 1999, n. 42 che, in conformita allordinamento alloravigente, abbiano consentito lesercizio professionale.Art. 6. Titoli esclusi dalla procedura di valutazionek) titoli universitari rilasciati dalla Facolta di Pedagogia/Scienze dellaFormazione per educatore professionale conseguiti dopo lentrata in vigoredella legge 26 febbraio 1999, n. 42;