Corso di formazione docenti su  l’educazione alla cittadinanza globale
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Corso di formazione docenti su l’educazione alla cittadinanza globale

on

  • 566 views

 

Statistics

Views

Total Views
566
Views on SlideShare
566
Embed Views
0

Actions

Likes
1
Downloads
1
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Corso di formazione docenti su  l’educazione alla cittadinanza globale Corso di formazione docenti su l’educazione alla cittadinanza globale Document Transcript

  • ALLEGATO BCORSO DI FORMAZIONE DOCENTI SU “L’EDUCAZIONE ALLACITTADINANZA GLOBALE”Oggi la sfida della formazione e dell’insegnamento avviene all’interno di contesticomplessi per ricchezza culturale, percorsi scolastici pregressi, progettualità in essere,dinamiche relazionali che si innescano fra i soggetti in formazione. Le domande delpresente rinnovano la centralità dei temi tradizionalmente legati all’educazione civicaconfermando la necessità di aggiornare gli strumenti e le conoscenze ad unaeducazione alla cittadinanza autenticamente partecipata. Infatti, le disciplinedell’educazione civica e della storia, pur conservando una funzione basilare neiprocessi di formazione e di orientamento, appaiono stantie e ferme alla meraconoscenza dei rapporti tra i cittadini e lo stato e tra gli organismi territoriali e lostato. Nel mondo globalizzato non sono sufficienti e devono aprirsi a metodologie e asaperi interdisciplinari in grado di interpretare la complessità attuale. Si va quindidallo sviluppo di una cittadinanza attiva all’apprendimento dei valori democratici,dall’educazione alla legalità all’educazione ai diritti umani in prospettiva globale,all’aumento della partecipazione locale dei cittadini - con un’attenzione particolarealle sfide globali - alla vita politica, sociale, culturale.La cittadinanza globale ha diversi aspetti: etico, sociale, politico, giuridico.L’educazione alla cittadinanza globale è rivolta alla formazione integrale dellapersona. Essa investe diverse dimensioni: cognitiva, affettiva, progettuale,esperienziale; implica appartenenza a vari livelli (locale, nazionale, europea, globale);presuppone diritti e doveri; è radicata in contesti specifici e concreti; richiede unatraduzione didattica; comporta l’incontro e il confronto con l’altro. Dunque,educazione alla cittadinanza globale come educazione ad essere cittadini criticamentecapaci di autonomia, partecipazione, condivisione.Il Corso, che si rivolge a quanti operano nella scuola, propone dei saperiscientificamente aggiornati per le competenze e le abilità giuridiche e storiche,avvalendosi di una forte tensione interdisciplinare orientata a indagare e comprenderei seguenti fenomeni emergenti: la creazione di sfere pubbliche locali, anche inrelazione alla nuova autonomia scolastica; le dimensioni globali e i contesti migratorialla base della nuova “geografia umana” delle popolazioni studentesche. Inoltre, ilpercorso formativo proposto, fornisce competenze necessarie a progettareun’educazione etico-sociale in grado di formare gli individui all’intera gamma delledimensioni del sociale: da quelle che richiedono un’elevata capacità di autonomia - diresistenza al gruppo, di affermazione delle proprie valorialità e conoscenze - a quelleche chiedono la partecipazione consapevole all’esperienza sociale (attraverso sia laconoscenza e la pratica critica delle regole della coesistenza pacifica, sia l’assunzionedi atteggiamenti e comportamenti di curiosità e di solidarietà nei confrontidell’”altro”), a quelle che postulano la necessità della condivisione - culturale edesistenziale, di saperi, di valori, di progetti - con altri singoli e gruppi.
  • Il corso di formazione ha una durata di 350 ore ed è suddiviso in 2 sessioni modulari:giuridico-civica ed educativo-socialeSessione giuridico-civica (150 ore)Lineamenti di storia contemporanea - Stato e società nell’Italia delNovecento(10 ore)Contenuto:La Grande guerra e le sue ereditàDemocrazie, comunismi, fascismiLa seconda guerra mondiale e la guerra freddaL’Italia dal fascismo alla democraziaLa questione palestineseLa globalizzazioneObiettivi del modulo:Conoscere la storia del novecento per comprendere meglio gli avvenimenti dei nostri giorniDiventare cittadini e cittadine: percorsi storici nazionali(15 ore)Contenuto:Acquisto e perdita della cittadinanza italianaLe tappe storiche della legislazione sulla cittadinanza italianaLe sentenze della Corte Costituzionale e le leggi promulgate di conseguenzaLattuale legislazione sulla cittadinanza italianaTrasmissione della cittadinanza italiana jure sanguinis per via maternaObiettivi del modulo:Acquisire elementi di base sui percorsi storico-giuridici che hanno portato alla cittadinanza, come laconosciamo oggiIl contesto di relazioni internazionali e la nascita della democraziarepubblicana(10 ore)Contenuto:Il referendum del 1946 (storia tra risultati, critiche e conseguenze)Le principali organizzazioni internazionali (organizzazioni intergovernative e organizzazioni nongovernative)Obiettivi del modulo:Conoscere la storia della democrazia repubblicana italiana e distinguere tra le varie organizzazioniinternazionali
  • Migrazioni e fenomeni identitari nell’era della globalizzazione(15 ore)Contenuto:Storia delle migrazioni umane nel mondoLe migrazioni umane oggi. Le cause economiche e socialiObiettivi del modulo:Conoscere la storia delle migrazioni umane per comprendere le cause di questi processi e la propriaidentità umanaDemocrazia e processi di informatizzazione nella prospettiva locale eglobale(15 ore)Contenuto:Storia dell’informatizzazione e sviluppi attualiL’informatizzazione globale come nuova democrazia localeObiettivi del modulo:Comprendere come la rivoluzione informatica sta portando ad una rivoluzione democraticanell’informazione locale-globaleLa Costituzione repubblicana ed il sistema delle fonti del diritto(20 ore)Contenuto:La Costituzione italiana e le costituzioni europee. Principali differenze e punti di contattoLe fonti del diritto italiano.Obiettivi del modulo:Capire come è composta la Carta Costituzionale (le varie parti), la sua rigidità. Comprendere i varilivelli delle fonti e la loro differente “forza di legge”I diritti e i doveri costituzionali(20 ore)Contenuto:La Costituzione italiana: principi fondamentali; prima parte (titolo I, titolo II, titolo III, titolo IV)Obiettivi del modulo:Conoscere e saper trasmettere i principi fondamentali nonché i diritti e i doveri della CartaCostituzionale italianaSaper riconoscere, nelle relative circostanze, i diritti costituzionalmente garantiti
  • L’organizzazione costituzionale dello Stato(10 ore)Contenuto:La costituzione italiana: seconda parte (titolo I, titolo II, titolo III, titolo IV, titolo V, titolo VI);disposizioni finali e transitorie, noteObiettivi del modulo:Conoscere l’organizzazione dello Stato e saper riconoscere i vari pesi e contrappesi nella divisionedei poteri costituzionalmente garantitiLe autonomie territoriali: l’ordinamento regionale dopo la riforma delTitolo V, Parte II, della Costituzione(10 ore)Contenuto:Le Regioni, le Provincie, i Comuni. Le differenti materie di competenza e i conflitti di attribuzionenel tempo, dopo la riforma del titolo VObiettivi del modulo:Conoscere punti di forza e limiti delle competenze territorialiI principi costituzionali sulle pubbliche amministrazioni: l’organizzazionee l’attività amministrative(10 ore)Contenuto:Articolo 97 e 118 della Costituzione (i diversi principi). Ulteriori principi costituzionali ricavabili.Legge 241 del 1990.Obiettivi del modulo:Conoscere i principi costituzionalmente garantiti in materia di pubblica amministrazioneI rapporti dell’ordinamento italiano con gli altri ordinamenti: le istituzionicomunitarie e sopranazionali; Stato, Chiesa Cattolica ed altre confessionireligiose(15 ore)Contenuto:L’adattamento del diritto interno al diritto internazionale (la ratifica)L’accordo tra la Repubblica Italiana e la Santa Sede del 18 febbraio 1984Le intese con le confessioni religioseObiettivi del modulo:Conoscere e capire come l’ordinamento italiano recepisce l’ordinamento internazionale, ledichiarazioni e le carte dei diritti.Conoscere e capire i rapporti tra lo Stato laico italiano e le diverse confessioni religiose
  • Sessione educativo-sociale (200 ore)I diritti umani(25 ore)Contenuto:Dichiarazioni e carte internazionali dei dirittiObiettivi del modulo:Saper riconoscere, a livello locale e globale, i contesti in cui i diritti umani sono negatiLa convivenza: stereotipi e pregiudizi(25 ore)Contenuto:I diversi tipi di stereotipi (di genere, di gruppo, culturali, razziali)I pregiudizi. Come si formano e come si combattonoLa teoria del conflitto socialeObiettivi del modulo:Comprendere i diversi tipi di stereotipi e pregiudizi. Comprendere come si formano e come sicombattono attraverso la conoscenza. Conoscere la teoria del conflitto sociale di SimmelLa società globale(15 ore)Contenuto:Globalità e globalizzazioneLa circolazione delle informazioni (etica, ecologia, cultura)Obiettivi del modulo:Comprendere i contesti in cui viviamo oggi attraverso lo studio dei processi di globalizzazioneComprendere le ricadute locali prodotte dalla circolazione globale delle informazioniLa città e il territorio(15 ore)Contenuto:Il comune e i vari assessoratiGli spazi verdi e gli spazi grigi: riqualificazioni possibiliI progetti con le scuole: buone pratiche sul territorioObiettivi del modulo:Conoscere le varie competenze del comune in materia di leggi, provvedimenti, disponibilità localifisici e terzo settore. Conoscere la disponibilità delle risorse sul territorio e saper attivare progetticon le scuole.
  • La scuola(15 ore)Contenuto:La scuola nel tempo: cambiamenti in attoLa scuola e l’extrascuola: ripensare la scuola nell’autonomiaObiettivi del modulo:Conoscere la storia della scuola italiana e lo stato attuale. Ripensare la scuola locale con principiglobaliLo sfruttamento e il lavoro minorile(20 ore)Contenuto:Storia dell’infanzia e marginalità minorile in EuropaStato attuale nel mondo: causalità, domande, e risposte educativeObiettivi del modulo:Comprendere la complessità del fenomeno dell’infanzia negata ieri ed oggiLa convivenza e l’intercultura(35 ore)Contenuto:Multicultura e intercultura. Differenze e punti di contattoIntercultura e immigrazioneFilosofia e interculturalitàIntercultura e internetReligione e interculturalitàObiettivi del modulo:Comprendere la complessità del rapporto tra le diverse culture e tra le diverse identitàLo sfruttamento dell’uomo sull’uomo(15 ore)Contenuto:Storia della politica coloniale europea nel ‘900Economia globale ed economia locale: strategie d’importazione ed esportazione per frenare losviluppo dei paesi emergentiObiettivi del modulo:Comprendere le diverse forme dello sfruttamento dell’uomo nella storia e capire quale formaassume oggi nel contesto globale
  • Educazione allo sviluppo sostenibile(20 ore)Contenuto:Le caratteristiche principali dell’ESS (orientamento al futuro; sensibilità al contesto; orientamentoalla comunità; life long learning; equità sociale, economica, ambientale)Obiettivi del modulo:Conoscere e saper realizzare progetti di educazione pratica allo sviluppo sostenibileEssere ospiti: la cultura dellaccoglienza(15 ore)Contenuto:La legislazione italiana, tedesca e americana in materia di immigrazioneL’associazionismo e le buone praticheIl dovere della scuola oggiObiettivi del modulo:Capire come, nei vari paesi, si tratta il tema dell’immigrazioneEssere in grado di formulare ipotesi operative in materia di educazione all’accoglienza nelle scuole