Tributi aggiudicazione definitiva20130402 d

1,534 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,534
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
628
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Tributi aggiudicazione definitiva20130402 d

  1. 1. C O P I ACOMUNE DI GIOIA DEL COLLEPROVINCIA DI BARIDETERMINAZIONE DEL RESPONSABILE DEL SETTOREPROCEDURA PER LAFFIDAMENTO DELLE ATTIVITA DISUPPORTO PER LA RISCOSSIONE SPONTANEA E DIACCERTAMENTO... NONCHE ASSISTENZA LEGALE PER LARISCOSSIONE COATTIVA, DEI TRIBUTI COMUNALI. CIG474491311 - AGGIUDICAZIONE.Nr. Sett.Data 02/05/2013Segreteria GeneraleServizio: SegreteriaGenerale, OrganiIstituzionali6Nr. Gen. 402OGGETTOCopia conforme alloriginale per uso amministrativo.Gioia del Colle, lìDOTT. DIOGUARDI GIUSEPPEIL SEGRETARIO GENERALE
  2. 2. Premesso- Che con deliberazione della G.M. n. 89 del 25.10.2012 fu approvato latto dindirizzo perlaffidamento delle attività di supporto per la riscossione delle entrate tributarie edextratributarie ad una società iscritta allAlbo Nazionale della Riscossione, mediante laprocedura di cui allart.83 del Dlg.vo n.163/2006 "Offerta economicamente più vantaggiosa";- che con determinazione n. 30 del 28.11.2012 fu approvato il bando di gara e il capitolatospeciale d’appalto e indetta gara con procedura concorsuale aperta ex art. 54 e seguenti delD.Lgs. n. 163/2006, con le modalità dell’offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensidell’art. 83 del D.Lgs n° 163/2006;Vista le determinazioni n. Gen. 199 del 28.2.2013 e n. Gen. 208 del 4.3.2013 con le quali è statanominata la commissione di valutazione delle offerte.Visti i verbali n. 1 del 7.3.2013, n. 2 del 13.3.2013, n.3 del 18.3.2013, n. 4 del 22.3.2013, n. 5 del25.3.013, n. 6 del 3.4.2013, n. 7 del 6.4.2013, n. 8 del 10.4.2013, n. 9 del 13.4.2013 e n. 10 del17.4.2013 della Commissione Giudicatrice della gara dai quali si rileva la seguentegraduatoria di aggiudicazione provvisoria;DittaPunteggioTecnico -QualitativoPunteggioEconomicoPunteggioTotaleMaggioli Tributi S.p.A. diSantarcangelo di R.gna51 23,13 74,13AIPA S.p.A. di Milano 58 25,00 83,00Andreani Tributi S.r.l. di Macerata 51 21,52 72,52Engineering Tributi S.p.A. di Milano 54 21,72 75,72CE.R.IN. S.r.l. di Bitonto 68 21,80 89,80Che ai sensi dell’art. 86, c. 2, del D.Lgs. n. 163/2006 i punteggi assegnati alla ditta CE.R.IN. S.r.l. diBitonto sono tali da escludere l’incongruità dell’offerta;Dato atto che la procedura di gara si è svolta regolarmente e che occorre procedereall’approvazione della aggiudicazione definitiva dell’offerta economicamente più vantaggiosaselezionata dalla commissione giudicatrice;Che occorre approvare lo schema del contratto di appalto;Vista la Legge 24/12/2012, n° 228, pubblicata in G.U. del 29/12/2012, con la quale è statoprorogato al 30/06/2013 il termine ultimo per l’approvazione del bilancio di previsione relativoall’esercizio finanziario 2013;Vista la deliberazione del C.S. n. 77 del 10.5.2012 di approvazione del Bilancio 2012;Vista la deliberazione del C.S. n. 82 del 18.5.2012 di approvazione del PEG anno 2012;
  3. 3. Visto il D.Lgs. n. 267 del 18/06/2000;Visto il regolamento di contabilitàVisto il nuovo codice degli appalti approvato con D.Lgs. 12/04/2006, n°163 e ss.mm.ii.;D E T E R M I N ADi approvare i verbali della Commisione Giudicatrice n. 1 del 7.3.2013, n. 2 del 13.3.2013, n.3 del18.3.2013, n. 4 del 22.3.2013, n. 5 del 25.3.013, n. 6 del 3.4.2013, n. 7 del 6.4.2013, n. 8 del10.4.2013, n. 9 del 13.4.2013 e n. 10 del 17.4.201, allegati al presente atto quale parte integrante esostanziale;Di aggiudicare definitivamente alla ditta CE.R.IN. S.r.l., con sede in Bitonto alla Via M. Carbone,43, cod. fisc. 03861120727, l’appalto per laffidamento delle attività di supporto per la riscossionespontanea e di accertamento (stampa, spedizione e rendicontazione) tassa sulla raccolta e losmaltimento dei rifiuti solidi urbani (o TARES), dellimposta comunale sulla pubblicità, del canoneper linstallazione dei mezzi pubblicitari, del diritto sulle pubbliche affissioni, della tassaoccupazione spazi ed aree pubbliche, Imposta Comunale Propria (IMU), assistenza legale per lariscossione coattiva dei tributi comunali, di quelle relative a violazioni ai regolamenti comunali,degli oneri di urbanizzazione, delle rette trasporto scolastico, delle rette asilo nido, della refezionescolastica e di tutte le altre entrate comunali;Di dare atto che gli aggi aggiudicati a seguito del ribasso unico offerto del 5,54% dalla dittaCE.R.IN. S.r.l. di Bitonto, sono:- del 2,83% della riscossione spontanea TARSU/TARES da calcolarsi sulla somma incassata sulconto corrente postale o bancario intestato alla tesoreria comunale;- del 1,89% della riscossione IMU da calcolarsi sulla somma incassata sul conto corrente postaleo bancario intestato alla tesoreria comunale;- del 18,89% della riscossione spontanea TOSAP, PUBBLICITÀ, PUBBLICHE AFFISSIONI ECANONI IMPIANTI PUBBLICITARI da calcolarsi sulla somma incassata sul conto correntepostale o bancario intestato alla tesoreria comunale;- del 7,56% dell’accertamento TARSU/TARES, IMU, TOSAP, PUBBLICITÀ, PUBBLICHEAFFISSIONI E CANONI IMPIANTI PUBBLICITARI da calcolarsi sulla somma incassata sulconto corrente postale o bancario intestato alla tesoreria comunale;- del 8,50% della riscossione coattiva TARSU/TARES, IMU, TOSAP, PUBBLICITÀ,PUBBLICHE AFFISSIONI, CANONI IMPIANTI PUBBLICITARI, , di quelle relative aviolazioni ai regolamenti comunali, degli oneri di urbanizzazione, delle rette trasportoscolastico, delle rette asilo nido, della refezione scolastica e di tutte le altre entrate comunali dacalcolarsi sulla somma incassata sul conto corrente postale o bancario intestato alla tesoreriacomunale;Di approvare lo schema di contratto d’appalto che si allega al presente provvedimento per farneparte integrante e sostanziale;Di inviare la presente determinazione al Dirigente di Ragioneria ed al Responsabile dell’UfficioContratti per i conseguenti adempimenti.
  4. 4. Determinazione Nr.Gen. 402 del 02/05/2013D E T E R M I N A Z I O N EOGGETTO: PROCEDURA PER LAFFIDAMENTO DELLE ATTIVITA DI SUPPORTO PERLA RISCOSSIONE SPONTANEA E DI ACCERTAMENTO... NONCHEASSISTENZA LEGALE PER LA RISCOSSIONE COATTIVA, DEI TRIBUTICOMUNALI. CIG 474491311 - AGGIUDICAZIONE.IL RESPONSABILEDEL SERVIZIOINTERESSATOIL RESPONSABILE DIRAGIONERIAPer quanto concerne la regolarità tecnica esprime parere :Per quanto concerne la regolarità contabile esprime parere :FAVOREVOLEDataDataFAVOREVOLE -F.to Dott. Dioguardi GiuseppeF.to Dott. Dioguardi Giuseppe06/05/201306/05/2013 Il ResponsabileIl ResponsabileNote:..........................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................................CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONECopia della presente determinazione viene affissa in data odierna allAlbo Pretorio (N. 769R.P.) e vi rimarrà pubblicata per 15 giorni consecutivi.Gioia del Colle, li 06/05/2013 IL MESSO COMUNALEF.to ____________________
  5. 5. COMUNE DI GIOIA DEL COLLE (Provincia di Bari)Repertorio n.AFFIDAMENTO DELLE ATTIVITÀ DI SUPPORTO PER LARISCOSSIONE SPONTANEA E DI ACCERTAMENTO (STAMPA,SPEDIZIONE E RENDICONTAZIONE) TASSA SULLA RACCOLTAE LO SMALTIMENTO DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI (O TARES),DELLIMPOSTA COMUNALE SULLA PUBBLICITÀ, DELCANONE PER LINSTALLAZIONE DEI MEZZI PUBBLICITARI,DEL DIRITTO SULLE PUBBLICHE AFFISSIONI, DELLA TASSAOCCUPAZIONE SPAZI ED AREE PUBBLICHE, IMPOSTACOMUNALE PROPRIA (IMU), ASSISTENZA LEGALE PER LARISCOSSIONE COATTIVA DEI TRIBUTI COMUNALI, DI QUELLERELATIVE A VIOLAZIONI AI REGOLAMENTI COMUNALI,DEGLI ONERI DI URBANIZZAZIONE, DELLE RETTETRASPORTO SCOLASTICO, DELLE RETTE ASILO NIDO, DELLAREFEZIONE SCOLASTICA E DI TUTTE LE ALTRE ENTRATECOMUNALI. CODICE CIG: CIG 4744913A11.Repubblica ItalianaL’anno duemilatredici, il giorno ………………. del mese di ……………….nella sede municipale, avanti a me, dott. Giuseppe Dioguardi, SegretarioGenerale del Comune di Gioia del Colle, e come tale abilitato a ricevere erogare i contratti in forma pubblica amministrativa nei quali l’Ente è parte, aisensi dell’art. 97, comma 4, lett. c) del D.Lgs. 18.8.2000, n. 267,SONO PRESENTIDa una parte:
  6. 6. 1) L’ing. Nicola Bartolomeo Laruccia, nato a Noci (BA) il 1° aprile 1949,dirigente dell’Ufficio Tecnico del Comune domiciliato per la carica nelPalazzo Comunale, il quale interviene nel presente atto, ai sensi dell’art. 107del D.lgs. 18.8.2000, n. 267, in rappresentanza, per conto e nell’interesse delComune di Gioia del Colle (cod.fisc.: 82000010726);Dall’altra parte:2) Il Sig. ……………. nato a ………….. il …………….., in qualità diAmministratore Unico della ditta ……………….., con sede in …………….alla via …………………………… (cod.fisc. …………………….).Detti comparenti, della cui identità personale e qualifica rispettiva ioUfficiale rogante mi sono accertato.PREMESSO- che con deliberazione di Giunta Comunale n. 89 del 25.10.2012 fu espressoatto di indirizzo per l’affidamento delle attività di supporto per la riscossionespontanea e di accertamento (stampa, spedizione e rendicontazione) tassasulla raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani (o TARES),dellimposta comunale sulla pubblicità, del canone per linstallazione deimezzi pubblicitari, del diritto sulle pubbliche affissioni, della tassaoccupazione spazi ed aree pubbliche, Imposta Comunale Propria (IMU),assistenza legale per la riscossione coattiva dei tributi comunali, di quellerelative a violazioni ai regolamenti comunali, degli oneri di urbanizzazione,delle rette trasporto scolastico, delle rette asilo nido, della refezionescolastica e di tutte le altre entrate comunali- che con determinazione n. Gen. 30 del 28.11.2012 fu approvato il bando digara e il capitolato speciale d’appalto e indetta gara con procedura
  7. 7. concorsuale aperta ex art. 54 e seguenti del D.Lgs. n. 163/2006, con lemodalità dell’offerta economicamente più vantaggiosa, ai sensi dell’art. 83del D.Lgs n° 163/2006;- che con determinazione n. ……………… Reg. Gen. del ………………..venivano approvati i verbali di gara ed aggiudicato definitivamente ilservizio di che trattasi alla ditta …………………….. di …………………con il ribasso del …………………… sugli aggi posti a base di gara diseguito indicati:- del ………% della riscossione spontanea TARSU/TARES da calcolarsisulla somma incassata sul conto corrente postale o bancario intestato allatesoreria comunale;- del ……….% della riscossione IMU da calcolarsi sulla somma incassatasul conto corrente postale o bancario intestato alla tesoreria comunale;- del …………% della riscossione spontanea TOSAP, PUBBLICITÀ,PUBBLICHE AFFISSIONI E CANONI IMPIANTI PUBBLICITARI dacalcolarsi sulla somma incassata sul conto corrente postale o bancariointestato alla tesoreria comunale;- del ………..% dell’accertamento TARSU/TARES, IMU, TOSAP,PUBBLICITÀ, PUBBLICHE AFFISSIONI E CANONI IMPIANTIPUBBLICITARI da calcolarsi sulla somma incassata sul conto correntepostale o bancario intestato alla tesoreria comunale;- del ………..% della riscossione coattiva TARSU/TARES, IMU, TOSAP,PUBBLICITÀ, PUBBLICHE AFFISSIONI, CANONI IMPIANTIPUBBLICITARI e di quelle relative a violazioni ai regolamenti comunali,degli oneri di urbanizzazione, delle rette trasporto scolastico, delle rette asilo
  8. 8. nido, della refezione scolastica e di tutte le altre entrate comunali dacalcolarsi sulla somma incassata sul conto corrente postale o bancariointestato alla tesoreria comunale;- che è stata acquisita dall’Ente la documentazione antimafia ai sensi dell’art.84 del D.Lgs. 159/2011.Tutto ciò premesso, tra le parti come sopra costituite, previa ratifica econferma della narrativa che precede, che dichiarano parte integrante esostanziale del presente atto, si conviene e si stipula quanto segue:Art. 1 - La premessa in narrativa è parte integrante e sostanziale del presentecontratto.ART. 1 OGGETTO DELL’APPALTOL’appalto ha per oggetto l’affidamento delle attività di supporto per lariscossione spontanea e di accertamento (stampa, spedizione erendicontazione) tassa sulla raccolta e lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani(o TARES), dellimposta comunale sulla pubblicità, del canone perlinstallazione dei mezzi pubblicitari, del diritto sulle pubbliche affissioni,della tassa occupazione spazi ed aree pubbliche, Imposta Comunale Propria(IMU), assistenza legale per la riscossione coattiva dei tributi comunali, diquelle relative a violazioni ai regolamenti comunali, degli oneri diurbanizzazione, delle rette trasporto scolastico, delle rette asilo nido, dellarefezione scolastica e di tutte le altre entrate comunali;ART. 2 DURATA DELL’APPALTO1. L’appalto ha durata di anni cinque con decorrenza, dalla data del verbaledi consegna del servizio.2. Alla scadenza di tale periodo il rapporto contrattuale si intende risolto di
  9. 9. diritto, senza obbligo di disdetta.3. Il contratto potrà essere rinnovato per un periodo massimo strettamentenecessario nella misura stabilita dalle leggi in vigore, previo accertamentodelle ragioni di convenienza e di pubblico interesse. A tal fine il Comunerichiederà almeno tre mesi prima della scadenza contrattuale la disponibilitàalla rinnovazione del contratto medesimo. Tale disponibilità dovrà esserecomunicata al Comune nel termine di 15 (quindici) giorni dal ricevimentodella proposta di rinnovazione.4. Il Comune si riserva, altresì, la facoltà di prorogare il contratto con lestesse modalità ed alle medesime condizioni per un periodo non superiore amesi (tre/sei), previo avviso da comunicarsi per iscritto almeno quindicigiorni prima della scadenza del termine. Limpresa è impegnata ad accettaretale eventuale proroga alle condizioni del contratto, nessuna esclusa.ART. 3 CORRISPETTIVO DEL SERVIZIOIl servizio viene compensato ad aggio sulla riscossione spontanea e coattivacomplessiva dellimposta comunale propria (IMU), della tassa raccolta esmaltimento dei rifiuti (o TARES), dellimposta comunale sulla pubblicità,del canone concessorio sullinstallazione degli impianti pubblicitari, deldiritto sulle pubbliche affissioni, della tassa occupazione spazi e areepubbliche, di quelle relative a violazioni ai regolamenti comunali, delle rettedel trasporto scolastico, della mensa scolastica, dell’asilo nido nonché ditutte le altre entrate.Il corrispettivo spettante all’appaltatore, al netto degli oneri fiscali, ècostituita dall’aggio riveniente in sede di offerta, e che di seguito siriportano:
  10. 10. - del ………% della riscossione spontanea TARSU/TARES da calcolarsisulla somma incassata sul conto corrente postale o bancario intestato allatesoreria comunale;- del ……….% della riscossione IMU da calcolarsi sulla somma incassatasul conto corrente postale o bancario intestato alla tesoreria comunale;- del …………% della riscossione spontanea TOSAP, PUBBLICITÀ,PUBBLICHE AFFISSIONI E CANONI IMPIANTI PUBBLICITARI dacalcolarsi sulla somma incassata sul conto corrente postale o bancariointestato alla tesoreria comunale;- del ………..% dell’accertamento TARSU/TARES, IMU, TOSAP,PUBBLICITÀ, PUBBLICHE AFFISSIONI E CANONI IMPIANTIPUBBLICITARI da calcolarsi sulla somma incassata sul conto correntepostale o bancario intestato alla tesoreria comunale;- del ………..% della riscossione coattiva TARSU/TARES, IMU, TOSAP,PUBBLICITÀ, PUBBLICHE AFFISSIONI, CANONI IMPIANTIPUBBLICITARI, di quelle relative a violazioni ai regolamenti comunali,degli oneri di urbanizzazione, delle rette trasporto scolastico, delle rette asilonido, della refezione scolastica e di tutte le altre entrate comunali dacalcolarsi sulla somma incassata sul conto corrente postale o bancariointestato alla tesoreria comunale;Detto aggio dovrà essere fatturato con aliquota IVA in vigore;Gli aggi contrattuali, rivenienti dall’esito della gara, sono definitivi evincolanti per le parti. La ditta aggiudicataria, per l’intera durata prevista dalcontratto, non potrà chiedere in alcun modo la revisione sino al momento incui norme di legge confermano la podestà impositiva in capo all’Ente.
  11. 11. Il Comune si impegna ad affidare la riscossione coattiva di tutte le entrateoggetto dell’appalto entro trenta giorni dalla data in cui il credito è diventatodefinitivo.ART. 4 VERSAMENTIPer ogni tipologia di entrata il Comune deve aprire un conto corrente diriscossione, postale o bancario, intestato alla tesoreria comunale. La dittanell’esecuzione del presente contratto rendiconterà ciascuna entrata edemetterà fattura, al netto delle spese anticipate. La rendicontazione deveavvenire da parte della ditta entro la prima decade di ogni mese conriferimento alle somme accreditate su conto corrente di riscossione nel meseprecedente.L’aggio sarà riconosciuto alla ditta entro trenta giorni dalla data difatturazione dello stesso previo acquisizione del Durc da parte della stazioneappaltante per la verifica della regolarità contributiva..Art. 5 - TRACCIABILITA’ FLUSSI FINANZIARI.Ai sensi dell’art. 3 commi 1 e 8 della legge 13.8.2010 n. 136 e successivemodificazioni ed integrazioni e della legge 17.12.2010 n. 217, l’appaltatoreper i pagamenti emessi dall’ente deve utilizzare uno o più conti correntibancari o postali, accesi presso banche o la società Poste Italiane s.p.a,dedicati, anche non in via esclusiva, alla presente fornitura, ovvero altristrumenti di incasso o di pagamento idonei a consentire la piena tracciabilitàdelle operazioni.Il mancato utilizzo di quanto riportato al comma precedente costituiscecausa di risoluzione del presente contratto.
  12. 12. ART. 6 CAUZIONE DEFINITIVAA garanzia dell’esatto adempimento di tutti gli obblighi assunti con lasottoscrizione del presente contratto, la ditta ……………. ha prestatocauzione definitiva di € ………. (Euro ………………….), pariall’………..dell’importo di aggiudicazione, mediante Polizza Fidejussoria n.………. del ……. rilasciata dalla Compagnia di Assicurazione…………….. S.p.A. – agenzia di …………………...ART. 7 RESPONSABILITÀ VERSO TERZIL’appaltatore è responsabile di qualsiasi danno, causato nella gestione delservizio, sia a terzi, sia al Comune di Gioia del Colle e solleva il Comune daogni responsabilità diretta e/o indiretta, sia civile che penale; sono compresisia danni alle persone sia alle cose, nonché quelli di natura esclusivamentepatrimoniale, per qualunque causa dipendente dal servizio assunto, compresoil mancato servizio verso i committenti.In virtù di ciò ha stipulato, ai sensi ai sensi dell’art. 129 del D.lgs.n.163/2006 e dellarticolo 125, del D.P.R. n.207/2010, polizza diassicurazione, comprensiva di responsabilità civile verso terzi, n. .............rilasciata dalla ……………… S.p.A. – agenzia di …………….ART. 8 OBBLIGHI DELL’APPALTATORE1. L’appaltatore diventa titolare della gestione del servizio, assumendonelintera responsabilità, subentrando in tutti gli obblighi e diritti previsti dalledisposizioni in vigore.2. È tenuto ad osservare ed applicare le norme generali e comunali vigentinelle materie oggetto dell’affidamento e relative interpretazioni fornite dalComune. L’appaltatore potrà disattendere eventuali interpretazioni del
  13. 13. Comune solo se queste ultime sono difformi rispetto alla giurisprudenzaconsolidata della cassazione.3. Designa un funzionario responsabile, cui sono attribuiti la funzione ed ipoteri per lesercizio di ogni attività organizzativa e gestionale delle attivitàaffidate. Il funzionario responsabile propone al responsabile del Comune larettifica, l’annullamento, rateizzazione degli atti emessi, nonché l’eventualecostituzione in giudizio. In caso di ricorso in sede civile o tributarial’affidatario, tramite il proprio legale, si costituirà nei termini di legge;relazionare annualmente al Comune sull’attività svolta ed i risultaticonseguiti, nonché le proposte da sottoporre per le programmazioni future.4. L’appaltatore designa il responsabile del trattamento dei dati personali aisensi del d.lgs. n. 196/2003 e successive modificazioni.5. L’appaltatore elegge e mantiene per tutta la durata dell’appalto il propriodomicilio presso il Comune.6. L’appaltatore è obbligato a fornire al Comune tutti gli eventuali dati edelementi statistici che saranno richiesti.7. L’appaltatore si obbliga a realizzare il progetto organizzativo e di gestionedel servizio, con le caratteristiche, le modalità ed i tempi indicati nelloffertadi gara, concordandone le specificità con il Comune, comprensivo dei serviziaggiuntivi di cui al punto 3.20 del Progetto Tecnico (da pag. 142 a pag. 149).8. L’appaltatore ha l’obbligo di comunicare alla stazione appaltante l’elencodelle imprese coinvolte nel piano di affidamento, nonché ogni eventualevariazione successivamente intervenuta per qualsiasi motivo.9. L’appaltatore ha l’obbligo di inserire in tutti i subcontratti la clausolarisolutiva espressa per il caso in cui emergano informative interditive a
  14. 14. carico dell’altro subcontraente; tale clausola dovrà essere accettata dallaimpresa subcontraente.10. L’appaltatore è tenuto prima dell’inizio del servizio a comunicare legeneralità dell’amministratore, dell’eventuale direttore tecnico e di quelli chesi sono succeduti negli ultimi tre anni.11. L’appaltatore con il presente contratto si obbliga a provvedere allapredisposizione di tutte le statistiche, certificazioni con i ministeri o per altrienti (ad esempio Corte dei Conti ….) modelli e dichiarazioni di ogni tipo chesi rendessero necessarie in base a disposizioni normative di ogni genere. Perla mancata o intempestiva consegna delle certificazioni obbligatorie, previsteentro termini perentori, a pena di decadenza con la perdita di un beneficioeconomico l’appaltatore risponderà entro i limiti del danno arrecato all’Ente;12. L’appaltatore dovrà garantire i collegamenti telematici e recupero banchedati esistenti presso altre fonti necessari per l’espletamento delle attività.13. L’appaltatore è obbligato a cedere, gratuitamente, al Comune la bancadati comprensiva di tutte le elaborazioni, di record degli archivi relativiall’attività svolta con test sulla leggibilità e consistenza degli stessi entrogiorni trenta dalla scadenza contrattuale o di proroga o di risoluzionecontrattuale. Tali archivi entrato nella proprietà dell’Ente. Restituzione ditutta la documentazione amministrativa raccolta, archiviata e catalogata percontribuente e secondo l’ordine di produzione degli atti.ART. 9 RAPPORTI CON LUTENZA1. L’appaltatore predispone e mantiene nel Comune di Gioia del Colle, pertutta la durata dei servizi affidati un apposito ufficio.ART. 10 GESTIONE DEL SERVIZIO
  15. 15. La gestione del servizio è costituito dalla una serie di servizi idonei asupportare il Settore Tributi e Fiscalità Locale nello svolgimento delleattività indicate in premessa.In particolare, l’Appaltatore dovrà fornire:1. il sistema informatico di supporto alla gestione della riscossione;2. l’architettura tecnologica;3. servizi per la gestione, manutenzione ed assistenza del sistemainformatico;4. accessori per la gestione del front-office, ed altri;5. attività di supporto e attività di difesa innanzi alla CommissioneTributaria.L’Appaltatore dovrà, inoltre, fornire le attrezzature informatiche necessariead integrare l’attuale dotazione dell’Ufficio Tributi al fine di consentirel’efficace svolgimento dei servizi di affiancamento e supporto.1 ) Sistema informaticoL’Appaltatore dovrà fornire in licenza d’uso il Sistema Informatico disupporto alla gestione della riscossione.Il sistema dovrà essere tale da rendere minima la dipendenza del softwaredalle caratteristiche peculiari dellhardware e del sistema operativo nonchédalle caratteristiche specifiche della rete di comunicazione utilizzata.Caratteristiche del sistemaIl sistema informatico proposto dovrà consentire all’AmministrazioneComunale di:· concentrare in un unico oggetto “condiviso” la gestione dell’interoprocesso di riscossione e rendicontazione di tutte le entrate del Comune
  16. 16. (tributarie ed altre entrate comunali);· diventare il punto di raccordo di tutti i soggetti che interagiscono nellariscossione;· monitorare il gettito del Comune e fornire strumenti atti a valutarel’efficacia impositiva nei confronti dei cittadini (tracciatura delle singoleposizioni – movimenti/azioni);· acquisire dei pagamenti dei cittadini attraverso svariati ma standardizzaticanali di assolvimento (dai classici bollettini CC, al modulo f24, aglisportelli bancari, al pagamento via web tramite carta di credito, etc.);· gestire i pagamenti dei cittadini attraverso normate e standardizzate formedi assolvimento (scadenze di pagamento, forme di pagamento, rateizzazioni,etc.);· gestire completamente gli atti emessi dal singolo ufficio fino al recuperodel credito esigito;· esporre dati aggregati relativi alla situazione dei crediti e dei pagamenti.2) Servizio di Gestione, manutenzione ed assistenza del Sistema InformaticoI servizi di gestione, manutenzione ed assistenza agli utenti dovranno esseregarantiti dal fornitore per l’intera durata dell’appalto.Servizio di GestioneIl Servizio di Gestione degli applicativi è a carico del fornitore che dovràgarantire costantemente attraverso propri tecnici il continuo e correttofunzionamento dei programmidi base e dei programmi applicativi.Il Servizio relativamente agli applicativi deve comprendere:1. le attività sistemistiche per il corretto funzionamento dell’applicativo in
  17. 17. esame;2. le attività operative per assicurare la continuità di funzionamentodell’applicativo stesso.Servizio di manutenzioneQuesto servizio riguarda la manutenzione correttiva, adeguativi emigliorativa del software applicativo.Il Servizio di Manutenzione deve essere erogato attraverso un servizio dihelp desk di primo livello contattabile anche telefonicamente, via e-mail efax.Il servizio di help desk deve essere attivo dal lunedì al venerdì dalle ore 9:00alle ore 13:00.Manutenzione correttiva ed adeguativi del software applicativoIl servizio di manutenzione dei programmi applicativi deve comprendere:1. gli interventi tecnici di manutenzione necessari per eliminare i difettiriscontrati durante l’utilizzo dei programmi, per adeguare i programmiapplicativi alla evoluzione della normativa nonché a nuove prescrizionianche amministrative ad efficacia normativa, per soddisfare esigenze dirazionalizzazione e semplificazione delle procedure di lavoro;2. l’addestramento del personale del Settore Tributi all’utilizzo delle funzionimodificate/aggiunte a seguito di interventi di manutenzione e consegna dellarelativadocumentazione.Per la manutenzione correttiva questo servizio deve almeno prevedere:1. la raccolta delle segnalazioni relative a malfunzionamenti applicativi;2. la presa in carico del problema che deve essere garantita entro il tempo
  18. 18. massimo di 8 (otto) ore lavorative dal ricevimento della segnalazione;3. la risoluzione dei malfunzionamenti;4. il rilascio delle versioni aggiornate dell’applicativo.Nel caso di manutenzione correttiva la risoluzione del problema deve esseretestimoniata dalla scomparsa del malfunzionamento che ha generato larichiesta di intervento.L’intervento si ritiene concluso a seguito del rilascio della versioneaggiornata del pacchettoapplicativo.Al fine di garantire la tempestività e la qualità del servizio di manutenzioneil Comune di Gioia del Colle richiede che il sistema informatico proposto siala gestione del front-officeed altri.3) Servizi ed accessoriA supporto del Ufficio Tributi nello svolgimento delle attività quotidiane edi specifica competenza sono richiesti alla Ditta i seguenti servizi meramenteausiliari ed accessori:o predisposizione di avvisi e comunicazioni alla cittadinanza;o acquisizione dei bollettini di pagamento consegnati al Comune;o stampa ed invio ai contribuenti della documentazione relativa ai pagamentida effettuare;o affiancamento e supporto all’Ufficio Tributi nell’attività di front-officedurante l’apertura dei servizi comunali.Comunicazioni alla CittadinanzaLappaltatore dovrà dar seguito a quanto stabilito dall’Ente per quanta
  19. 19. riguarda le iniziative che il Comune intende intraprendere, in termini dicomunicazione alla Cittadinanza, per divulgare le nuove modalità ed i nuovisoggetti preposti alla riscossione (giornali, locandine,ecc.).L’appaltatore dovrà provvedere alla digitalizzazione di tutti i bollettiniaccreditati sui c/c intestati al Comune, al fine di recepire le informazioni utiliall’Ente da memorizzare nel proprio sistema informativo.I dati dei bollettini dovranno essere riportati su CD ROM correlati dispecifico software per la ricerca, visualizzazione e stampa.Stampa ed invio ai contribuenti della documentazioneL’Ufficio Tributi del Comune, a mezzo di un proprio delegato, forniràallappaltatore i file contenenti gli elenchi dei contribuenti interessati nei variprocessi della riscossione.L’appaltatore dovrà predisporre la stampa e la postalizzazione degli avvisi dipagamento con oneri a totale carico dell’appaltatore utilizzando lamodulistica stabilita dal Comune sia in termini di contenuto, forma grafica eformato.Affiancamento e supporto all’Ufficio TributiLappaltatore sotto la supervisione e il controllo dell’Ufficio Tributi saràtenuto a supportare lattività del Comune titolare del credito nelle varie fasidella riscossione in modo da fornire allo stesso, gli strumenti e leinformazioni necessarie per attivare le procedure ottimali per il buon esitodella riscossione, anche utilizzando banche dati consultabili per legge. LaDitta dovrà redigere le memorie difensive, in caso di ricorsi in CommissioneTributaria Provinciale, Regionale e Cassazione Tributaria ed eventuali gradidi giurisdizione ordinaria per la costituzione, rappresentanza e difesa
  20. 20. dell’Ente.4) l’appaltatore è obbligato a risistemare gli impianti di affissione esostituirli, in caso di deperimento, con altri impianti realizzati con strutturenon deperibili(alluminio) e resistenti agli agenti atmosferici. Gli impiantidevono avere la seguente tipologia: Istituzionali, Commerciali 140x200,200x140, Epigrafo 140x100 e poster 600x300.5) l’appaltatore inoltre agisce nel rispetto della d.lgs. n. 196/2003 (Codice inmateria di protezione dei dati personali), della legge n. 241/1990(procedimento amministrativo e diritto di accesso), del D.P.R n. 445/2000(documentazione amministrativa) e loro successive modificazioni.ART. 11 SISTEMA DI RISCOSSIONE1. La riscossione coattiva delle entrate affidate all’appaltatore dovrà essereeffettuata con le modalità previste dai D.P.R 602/1973, o medianteingiunzione, ai sensi del RD. 639/1910 e ss.mm.ii in vigore al momento dellariscossione.2. Le quote affidate dovranno essere poste in riscossione entro 60 giornidalla consegna delle liste di carico.3. L’appaltatore dovrà procedere allo scarico delle quote per cui non èriuscito ad effettuare la riscossione dellintera quota posta in riscossioneindicando tutte le attività poste in essere entro dalla consegna delle stesse.4. Il Comune procede al controllo delle quote poste in discarico entro trentagiorni dalla loro presentazione. Il discarico si ha per intervenuto solo con lamessa a disposizione del Comune di tutta la documentazione comprovantelinesigibilità della quota ai fini della presentazione della domanda didiscarico di cui allart. 19 d.lgs. n. 112/1999.
  21. 21. 5. Per le quote per cui sono in corso procedure esecutive alla scadenza deltermine di cui al comma 3 non si procede al discarico sino alla conclusionedelle procedure in corso.6. Nel documento con cui viene effettuata la riscossione coattiva (cartella oingiunzione) andranno anche specificate le forme di pagamento adisposizione del contribuente ed allegato il bollettino per il versamento inconto corrente postale.7. L’appaltatore potrà attivare, solo previa autorizzazione del Comune,ulteriori forme di pagamento, diverse da quelle di cui al presente capitolato ediverse da quelle previste per Legge o dai Regolamenti comunali.8. L’appaltatore dovrà attivare, con oneri a suo carico, le nuove forme dipagamento che il Comune vorrà mettere a disposizione dei contribuenti.ART. 12 PERSONALE1. L’appaltatore deve disporre di personale e mezzi adeguati a garantire ilregolare e corretto funzionamento del servizio, attraverso limpiego presso ilComune delle necessarie figure professionali sotto la direzione di unfunzionario designato dall’appaltatore, negli orari di apertura dei servizicomunali, comprensivo il sabato, e precisamente:- almeno tre unità lavorative per front-office TARSU/TARES, IMU,TOSAP, PUBBLICITÀ, PUBBLICHE AFFISSIONI E CANONIIMPIANTI PUBBLICITARI;- un addetto alla registrazione dati, accertatore e riscossione TOSAPtemporanea;- un ufficiale di riscossione abilitato, nominato dal Sindaco;- due messi notificatori abilitati;
  22. 22. - un avvocato tributarista per contenziosi in sede civile e tributario;L’appaltatore è obbligato ad attuare, nei confronti dei lavoratori dipendenti,le condizioni previste dai contratti collettivi di lavoro di categoria e daglieventuali accordi integrativi vigenti nel luogo dove si svolge il servizio.Inoltre provvede, a propria cura e spese, agli accantonamenti contemplatidagli stessi accordi collettivi, alle assicurazioni di legge ed alla osservanza ditutte le forme previdenziali stabilite a favore dei prestatori dopera,tenendone del tutto indenne e sollevato il Comune.2. L’appaltatore, nella gestione del servizio adotta, inoltre, tutti gliaccorgimenti ed i dispositivi di protezione per la tutela della sicurezza deilavoratori, nel rispetto della normativa dettata dal d.lgs. n. 81/2008.3. Il Comune rimane estraneo ai rapporti giuridici ed economici cheintercorrono tra l’appaltatore ed i suoi dipendenti, per cui nessun diritto potràessere fatto valere verso il Comune.4. Tutto il personale addetto al servizio deve essere munito di appositotesserino di riconoscimento vistato dal Comune e deve attenersi, nellosvolgimento delle proprie mansioni, per quanto applicabile, a quantostabilito nel codice di comportamento dei dipendenti della pubblicaamministrazione, adottato con D.M. 28 novembre 2000, pubblicato nellaGazzetta Ufficiale n. 84 del 10 aprile 2001.5. Qualora il Comune ritenga che un dipendente sia inadeguato al ruoloassegnato, può richiedere, con motivazione, che tale mansione sia ricopertada altro personale.6. L’appaltatore è integralmente responsabile dell operato dei propridipendenti.
  23. 23. ART. 13 SUBAPPALTO1. È vietato il sub-affidamento del servizio, tranne per quanto concerne leattività di:a) Stampa e spedizione;2. Il ricorso a terzi, limitatamente alle categorie di attività di cui alprecedente comma 1) può avvenire nel rispetto delle norme che disciplinanoil subappalto.3. Per potersi avvalere del subappalto, allatto della gara limpresa dovràavere espresso la volontà di fare ricorso alle prestazioni di terzi conlindicazione delle categorie di attività di cui al precedente comma 1) cheintende subappaltare.ART. 14 ATTI SUCCESSIVI ALLA SCADENZA DELL’APPALTO1. L’appaltatore non può emettere atti od effettuare riscossioni dopo lascadenza dellaffidamento; deve comunque consegnare al Comune oall’appaltatore subentrato gli atti insoluti o in corso di formalizzazione neiconfronti dei contribuenti, per il proseguimento degli atti medesimi,delegandolo, se del caso, al recupero dei crediti afferenti il contratto scaduto.2. L’appaltatore è tenuto a trasferire al Comune o direttamenteall’appaltatore subentrato, allatto della scadenza dell’appalto larchivioinformatico dei contribuenti e, comunque, ogni dato notizia e documento chenon sia tenuto a custodire presso di lui per espressa previsione di legge. Tuttii documenti e le informazioni con aggiornamenti al 31 dicembre dell’annoprecedente, dovranno essere prodotti sia supporto informatico in formatoexcel, dbf o equivalente, o in qualsiasi formato leggibile richiesto dalComune.
  24. 24. 3. L’appaltatore scaduto ha diritto ad un rimborso per le spese sostenuteriguardo le procedure relative alle quote ricevute in riscossione nel corsodellanno precedente la scadenza della riscossione e per le quali ha effettuatotutte le attività previste nei termini fissati. Le spese, quantificate in manieraforfetizzata, saranno rimborsate dal Comune o dal nuovo appaltatore.a) Quote per le quali è stata effettuata solo la notifica dellingiunzione neitermini previsti Euro 12,00.b) Quote per le quali sono state effettuate nei termini previsti atti diesecuzione forzata secondo le tabelle forense in vigoreART. 15 COORDINAMENTO E VIGILANZA1. Lufficio del Comune cura rapporti con il funzionario designatodall’appaltatore, svolge una funzione di indirizzo e ne sovrintende lagestione, vigilando, in collaborazione con le altre direzioni sulla correttagestione del servizio, in applicazione delle norme vigenti, del presentecapitolato e delle disposizioni impartite dal Comune.2. Il Comune può in qualunque momento e senza preavviso disporreispezioni e controlli dei quali verrà redatto apposito verbale, nonchérichiedere documenti e informazioni.3. Le eventuali contestazioni saranno notificate all’appaltatore, che potràrispondere entro venti giorni, o nel termine inferiore che sia ritenutoessenziale, qualora indicato nella comunicazione di addebito, dopo di che, seil Comune riterrà che ne ricorrano presupposti, procederà all applicazionedelle penali e/o attiverà le azioni ed i provvedimenti che riterrà adeguati.ART. 16 PENALI1. In caso di irregolarità o di mancato adempimento agli obblighi previsti dal
  25. 25. presente contratto e dalle disposizioni vigenti, all’appaltatore possono essereinflitte penali, determinate con provvedimento dirigenziale, a discrezione delComune, che vanno da un minimo di 50,00 € fino ad un massimo del 10%del deposito cauzionale. Le penali inflitte in un anno solare non possonosuperare complessivamente il 20% del deposito cauzionale.2. In caso di inattività, qualora il Comune esegua direttamente o facciaeseguire a terzi gli adempimenti disattesi, richiede all’appaltatore il rimborsodelle spese sostenute con una maggiorazione del 50% per rimborso di oneridi carattere generale.3. Il pagamento delle penali deve avvenire entro dieci giorni dallaconclusione della procedura di contestazione. Qualora l’appaltatore nonproceda al pagamento il Comune si rivale sulla cauzione.4. Le contestazioni vengono comunicate alla Commissione per la gestionedell albo dei soggetti abilitati ad effettuare attività di liquidazione, diaccertamento e di riscossione dei tributi di cui al D.M. 9 marzo 2000, n. 89.5. Lapplicazione della penale non preclude al Comune la possibilità dimettere in atto altre forme di tutela.ART. 17 DECADENZA1. L’appaltatore incorre nella decadenza dalla gestione nei casi disciplinatidall art. 13 del D.M. 11 settembre 2000, n. 289.2. Il mancato allestimento della sede, anche provvisoria, di cui all art. 9,comporta limpossibilità della consegna e quindi dellinizio del servizio, conconseguente decadenza dalla gestione.3. In caso di decadenza nel corso dell’appalto, il Comune avrà diritto di daretutte le disposizioni occorrenti per la regolare continuazione del servizio e,
  26. 26. quindi, di prendere temporaneo possesso dellUfficio dell’appaltatore e ditutte le dotazioni, avvalendosi del personale addetto, salvo regolamento deiconti.4. In caso di decadenza, il Comune incamererà lintero importo dellacauzione.5. In caso di decadenza, ma rimanendo ferma la scelta del Comune dicontinuare la gestione del servizio in appalto, il Comune si riserva lapossibilità di affidare la gestione del servizio al successivo miglioreofferente, come risultato dallesperimento della procedura di gara.ART. 18 CLAUSOLA RISOLUTIVA ESPRESSA1. Fermo restando lipotesi di decadenza di cui al precedente art. 17, ilComune, anche in presenza di un solo grave inadempimento, potrà risolveredi diritto il contratto, ai sensi dell art. 1456 C C, nei seguenti casi:a) mancato reintegro della cauzione eventualmente escussa nel termine di 15giorni dalla richiesta del Comuneb) Interruzione del servizio senza giusta causac) Inosservanza disposizioni di legge, dei regolamenti e degli obblighiprevisti dal presente capitolato.d) decadenza della gestione nei casi previsti dall’art.13 del D.M. Finanze289/2000,ossia:la cancellazione dall’Albo ai sensi dell’art 11 del Decreton.289/2000 del Ministero delle Finanze;e) concordato preventivo, fallimento, stato di moratoria e conseguenti atti disequestro, pignoramento ecc… a carico della ditta affidataria;f) violazione del divieto di cessione del contratto e di subappalto dellostesso;
  27. 27. 2. In caso di risoluzione del contratto nel corso dell’appalto, si applicano ledisposizioni previste ai commi 3, 4 e 5 del precedente art. 17.ART. 19 VARIAZIONI E RECESSO1. Il contratto, nel corso della gestione, può essere oggetto di integrazioniche siano funzionali o migliorative del servizio prestato; può essere altresìoggetto di variazioni, allo scopo di adeguarlo a successive intervenuteesigenze. Integrazioni e/o variazioni saranno oggetto di contratto aggiuntivo.2. Nel caso in cui, a seguito di rilevanti modifiche normative e/oorganizzative, anche derivanti da scelte del Comune, i servizi oggetto delpresente affidamento mutino la loro consistenza o non vengano più affidatiin appalto, il Comune ha facoltà di procedere alla modifica del contratto peradeguarlo alle nuove condizioni, dimensionandolo alle mutate esigenze, o alrecesso di pieno diritto dallo stesso.ART. 20 CONTROVERSIEQualora, nel corso dell’appalto, sorgano divergenze sullinterpretazione degliobblighi contrattuali e sullesecuzione degli stessi, la questione dovrà esseresottoposta al Comune per promuovere la composizione bonaria. Qualora lacontroversia non venga composta in via bonaria, potrà essere rimessaallAutorità Giudiziaria competente, avente la sede più prossima al luogo ovesi svolge il servizio.In caso di diffusi reclami o controversie dei cittadini utenti nei confrontidell’appaltatore, dovrà essere adottato un percorso di composizionestragiudiziale delle controversie tra appaltatore e cittadini utenti con ilcoinvolgimento delle associazioni dei consumatori maggiormenterappresentative sul territorio.
  28. 28. ART. 21 RICORSIFermo restando la procedura contenziosa vigente in ordine alle opposizioniavverso gli atti emessi a carico dei contribuenti, l’appaltatore dovrà fornirechiarimenti su eventuali esposti concernenti la gestione del servizio. Lalegittimazione a stare in giudizio in relazione alle controversie riguardanti lamateria del presente contratto spetta all’appaltatore.ART. 22 RINVIOPer quanto non previsto nel presente contratto si fa riferimento alledisposizioni di legge vigenti in materia, nonché a quelle civilistiche,contrattuali e ai regolamenti e tariffe comunali.ART. 23 – VALORE CONTRATTUALE.Ai fini dell’iscrizione nel repertorio dei contratti si dichiara che il valorepresunto del contratto è pari ad €………..ART. 24 - SPESE CONTRATTUALITutte le spese, imposte e tasse, diritti, spese varie ed altre, nessuna esclusa edeccettuata, presenti e future, inerente il presente atto, sono a caricodell’appaltatore. L’imposta di bollo è assolta con le modalità telematiche, aisensi del D.M. 22 febbraio 2007, mediante Modello Unico Informatico (perl’importo di € 45,00) ed è richiesta la tassazione ad importo fisso inconformità delle vigenti disposizioni (art. 40 D.P.R. 26.4.1986, n. 131),trattandosi di prestazione soggetta ad IVA.Il presente atto, formato con mezzi elettronici e digitato da persona di miafiducia, su ………….. facciate per intero e fin qui della presente, escluso lefirme, viene da me, ufficiale rogante, letto alle parti, che riconosciutoloconforme alla loro volontà, lo confermano, dichiarando di essere a perfetta
  29. 29. conoscenza degli atti richiamati e con me lo sottoscrivono.IL RAPPRESENTANTE DELL’AMMINISTRAZIONELA DITTA APPALTATRICEIL SEGRETARIO GENERALE

×