Nota del sindaco

514 views
439 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
514
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
393
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Nota del sindaco

  1. 1. Trovo grottesco il comunicato stampa diffuso dal gruppo „La Sinistra Riformista nel PD‰ lo scorso 6 aprile. Dopo questÊultima esternazione, è sempre più evidente che il confronto con alcuni membri del PD investa ormai il piano personale e sia il risultato di antichi rancori e probabili frustrazioni di qualcuno che non si rassegna alla secca sconfitta nella corsa alla Segreteria nazionale e locale del PD. Come spesso mi trovo a ribadire, anche nelle discussioni più accese, non attacco mai le persone ma le idee che veicolano. Il confronto politico si sostanzia nel merito delle proposte (se se ne hanno) non sullÊinvettiva personale o su prese di posizione che, a ben vedere, oltre a mancare di rispetto agli ospiti – anche istituzionali – chiamati ad intervenire, dimostrano una greve assenza di fair play verso le Istituzioni della nostra città. In politica non si dovrebbe temere il confronto che al contrario andrebbe sempre favorito. LÊavversario politico si „combatte‰ con la forza delle proprie argomentazioni (ribadisco, se se ne hanno!) e non impedendo, con fare corrivo e grossolano, le occasioni di dialogo e la partecipazione istituzionale. Considero il Partito Democratico lÊesperienza politica più rilevante a livello nazionale, lÊunica in grado di dare corso a quella riforma sistemica necessaria allÊItalia per „cambiare verso‰. Vorrei ricordare che nel 2001 ero io a rappresentare il profilo riformista allÊinterno dei Democratici di Sinistra ma anche in quegli anni venivo osteggiato dalle stesse persone che oggi si collocano nel gruppo „La Sinistra Riformista nel PD‰. ˚ curioso essere scavalcato a destra dallo stesso gruppo di settari che mi attaccavano ieri per la visione riformista e mi attaccano oggi, anche quando dovremmo ritrovarci dÊaccordo. Stigmatizzo questo modus operandi e auspico che possa esserci più rispetto per le persone e per le Istituzioni di questa città. Auspico che il confronto politico possa elevarsi e affrancarsi dai rancori personali, nella consapevolezza che se così non sarà, il dialogo con una corrente di nostalgici non inciderà nei già proficui rapporti con il PD locale. Gioia del Colle, 8 aprile 2014 Il SindacoIl SindacoIl SindacoIl Sindaco SergioSergioSergioSergio PoviaPoviaPoviaPovia

×