A DOUA SANSA FEBRUARIE 2011

4,239 views
4,118 views

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
4,239
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3,074
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

A DOUA SANSA FEBRUARIE 2011

  1. 1. PROGRAMUL “A DOUA SANSA” UNIUNEA EUROPEANĂ GUVERNUL ROMANIEI MINISTERUL MUNCII, FAMILIEI ŞI PROTECŢIEI SOCIALE AMPOSDRU FONDUL SOCIAL EUROPEAN POSDRU 2007-2013   INSTRUMENTE STRUCTURALE 2007-2013  MINISTERUL EDUCATIEI, CERCETARII, TINERETULUI SI SPORTULUI OIPOSDRU INSPECTORATUL ŞCOLAR AL MUNICIPIULUI BUCUREŞTI   Investeşte în oameni! Proiect cofinanţat din Fondul Social European prin Programul Operaţional Sectorial pentru Dezvoltarea Resurselor Umane 2007 – 2013 Axa prioritară 2 „Corelarea învăţării pe tot parcursul vieţii” Domeniul major de intervenţie 2.2 „Prevenirea şi corectarea părăsirii timpurii a şcolii” Titlul proiectului: “Soluţii inovative şi oportunităţi pentru asigurarea accesului, participării şi succesului şcolar înînvăţământul obligatoriu”-SOS”“Soluţii inovative şi oportunităţi pentru asigurarea accesului, participării şi succesului şcolar în învăţământul obligatoriu”-SOS” Numărul de identificare al contractului: POSDRU//91/2.2/S/61460 Beneficiar: Inspectoratul Şcolar al Municipiului Bucureşti
  2. 2. GRUPPO TARGET ADS 2
  3. 3. L’IMPORTANZA DEL PROGRAMMA Obiettivo della Strategia M.E.C.T.S., sottoscritto ale politiche educazionale europee, qui cerca di ridurre il fenomeno di non- partecipazione alla educazione e l’abbandono scolastico, facilitando scolastico l’accesso all’ educazione e la possibilita’ del apprendimento durante tutta la vita. vita Il programma viene incontro un problema con il quale si confrontano principalmente le comunita’ svantaggiate: l’esistenza di un gran numero di persone qui hanno superato l’eta’ legale di corso, senza aver riuscito a finalizare l’istruzione obbligatoria. 3
  4. 4. CONCORSO SCACCHI 4
  5. 5. ATTIVITA’ EXTRASCOLASTICHEEducazione stradale, educazione alla vita 5
  6. 6. 6
  7. 7. EDUCAZIONE STRADALE 7
  8. 8. EVOLUZIONE Un inizio con 18 studenti; Il periodo corso: da 3 ½ anni (per 4 anni d’istruzione obbligatoria) a 4 anni (per l’ istruzione secondaria inferiore attuale); L’organizzazione dei corsi d’istruzione: da corsi serali, settimanali (nei quali si combina la teoria con la prattica) a corsi sempre piu’ flessibili e variati; Finalita’: da certificato di laurea dell’istruzione obbligatoria, qui offre il diritto di continuare gli studi, a norma di legge e un certificato per le competenze professionali acquisite, dopo aver superato l’esame finale; al certificato di laurea dell’istruzione obbligatoria, certificato di qualifica professionale e portfolio personale per l’istruzione permanente. 8
  9. 9. PREVENZIONE DELLA DELINQUENZA MINORILE 9
  10. 10. EVOLUZIONE L’adattamento del programma conforme alle modifiche legislative imposte dalla nuova struttura di formazione scolastica pre- universita’, che comprende: l’estensione del programma anche per la scuola elementare e l’adattamento alla struttura dell’istruzione obbligatoria a 10 classe; nuove qualifiche professionali e la formazione a base di standardi di preparazione profesionale; finalita’: certificato di laurea, certificato di qualifica profesionale (dopo aver superato l’esame di laurea), portfolio personale per l’istruzione permanente. 10
  11. 11. DI NUOVO A SCUOLA! 11
  12. 12. ELEMENTI SPECIFICI Elementi specifici: Programma fatto non solo per l’istruzione primaria ma anche per l’istruzione secondaria inferiore; Flessibilita’; Curriculum modulare; La valutazione delle competenze acquisite precedentemente (atraverso le vie formali, non-formali e informali; L’assicurazione di un programma di preparazione individualizzato, secondo le aspirazioni degli studenti e delle esigenze di sviluppo economico-sociale della comunita’. 12
  13. 13. 13
  14. 14. CARATTERISTICHE Non essiste un limite superiore di eta’ per quelli che vogliono iscrirsi nel programma; Il programma ha un periodo flessibile; il periodo medio d’istruzione si puo ridurre secondo le competenze dimostrate e il progresso individuale nell’istruzione, non solo per l’istruzione di base, ma anche per la formazione profesionale; I laureati del programma hanno il diritto di continuare gli studi; Il programma e’ organizzato in moduli qui permettono organizzare l’orario secondo le richieste degli studenti (durante la settimana nel pomeriggio o la sera, sabato o durante le vacanze etc.); Registrazione biennale: ottobre e febbraio; minimo 8 e massimo 15 studenti per ogni classe; I laureati del programma qui superano l’esame finale, ricevono anche un certificato di qualifica professionale 14
  15. 15. QUADRO NORMATIVE IN VIGORE OM.nr.5160/06.10.2005 şi OM.nr.2268/28.09.2007 privind Metodologia privind organizarea procesului de învăţământ în cadrul Programului A doua şansă - învăţământ primar, precum şi planurile – cadru şi programele şcolare primar pentru învăţământul primar; OM.nr.2268/28.09.2007, modificat şi completat prin OM. nr.5619/13.10.2009, care a aprobat Metodologia privind organizarea nr.5619/13.10.2009 procesului de învăţământ în cadrul Programului A doua şansă - învăţământ secundar inferior şi planul-cadru revizuit; OM.nr.5735/29.12.2005, privind aprobarea programelor şcolare pentru educaţia de bază, din cadrul Programului A doua şansă - învăţământ secundar inferior. inferior 15
  16. 16. AZIONI FUTURE Preparazione per il successo, con particolare attenzione su: successo La pianificazione delle capacita’ istituzionali nelle scuole; Formazione degli insegnanti fornitura di materiale didattico e logistico necessario; La pianificazione del budget e fornire i fondi necessari; Management efficace al livello ISJ e MECTS. Una migliore adattazione del programma alla richiesta, con particolare attenzione richiesta su: una relazione attiva con le comunita’ e il loro coinvolgimento nella pianificazione locale, nelle decisioni prese, nell’organizzazione e l’assicurazione della sostenibilita’ del programma. 16
  17. 17. PREVENZIONE DELLA DELINQUENZA MINORILE 17
  18. 18. AZIONI FUTURE Miglioramento della qualita’ del programma (piu’ orientato verso le esigenze della societa’), via: L’integrazione della tecnologia dell’informazione (TIC); Un test diagnostico e una evaluazione di qualita’ migliore; Una migliore correlazione con l’istruzione professionale, nel senso di diversificare l’offerta delle qualifiche professionali e connettarele con le richieste del mercato della forza di lavoro Continuare a monitoreggiare ed evaluare, il sviluppo degli studi di impatto e are diffusione delle buone prassi; 18
  19. 19. FATTI INTELLIGENTE, NON VIOLENTO! 19
  20. 20. La dotazione della nostra scuola – la palestra 20
  21. 21. Padiglione fitness 21
  22. 22. Laboratorio di Chimica 22
  23. 23. Laboratorio di Chimica 23
  24. 24. L’aula 24
  25. 25. Laboratorio d’informatica 25
  26. 26. Pratica medica 26
  27. 27. Consulenza e orientamento 27
  28. 28. Bonifica e recupero 28
  29. 29. Phare 2005 29
  30. 30. Phare 2005 30
  31. 31. Progetto bilaterale Portogallo 2010 31
  32. 32.  Il profumo dei fiori di primavera, la rugiada delle matine calde, adierea vântului blând al celui mai frumos anotimp, toate acestea să-şi găsească locul în sufletul dumneavoastra. Bucuraţi-vă de soare, bucuraţi-vă de ghiocei, bucuraţi-vă de frumoasele zile ale primăverii şi primiţi cu drag mărţişorul nostru în sufletul dumneavoastra! Cu drag, Colectivul Scolii Nr 12 Buzau

×