Il confronto Bersani-Renzi

1,467 views
1,416 views

Published on

Alla vigilia del ballottaggio per le primarie del centrosinistra mi sono trovata nell'incapacità di decidere tra i due candidati ma senza saper spiegare i motivi della mia difficoltà. Perciò ho provato ad analizzare con gli strumenti della semiotica il confronto avvenuto su Rai 1 (che era per me la linea del Piave) ed ecco il risultato.

0 Comments
4 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
1,467
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
15
Comments
0
Likes
4
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Il confronto Bersani-Renzi

  1. 1. La semiotica per le ricerche di mercato 5 dicembre 2012 Giuliana LauritaGiuliana Laurita – giulianalaurita@gmail.com
  2. 2. Questo studio nasce dalla mia personale esigenza dicapire alcune cose circa i candidati alle primarie. Inparticolare, avevo bisogno di capire perché quello cherazionalmente avrei dovuto sostenere, emotivamente nonmi andava giù, mentre l’altro, che sentivo più vicinodal punto di vista ideologico, in termini razionali nonmi motivava a votarlo. La sera del confronto mi sonodetta «stasera decido». Ma non è andata così. Le hotentate tutte, ho chiesto ai sostenitori dell’uno edell’altro di convincermi, ma non ce l’hanno fatta.Allora sono passata alle maniere forti: più che larazionalità fa l’analisi dei dati. A patto di farsi ledomande giuste, naturalmente. Ho analizzato ilconfronto invece dei discorsi di chiusura dellecampagne perché la mia linea del Piave era questa. Ladomanda che mi sono fatta è stata:«Che cosa fa di Bersani Bersani e di Renzi Renzi?»Ho usato, oltre ai video del confronto, lo studio effettuato da Expert System e pubblicatosull’Huffington Post Italia. Sempre dall’Huffington Post ho preso la diretta e infine, dalsito del TG1, una sintesi dell’incontro . Il resto è fatto a mano. Grazie a @WOMSEO per isuoi preziosi suggerimenti.2 Giuliana Laurita – giulianalaurita@gmail.com
  3. 3. Ogni analisi semiotica inizia dalla segmentazione del testo. Una prima segmentazione riguarda i due partecipanti: il racconto di Bersani e il racconto di Renzi sono due discorsi che tratterò separatamente3 Giuliana Laurita – giulianalaurita@gmail.com
  4. 4. Ma non basta.La segmentazione avviene attraverso l’uso delle isotopie, che sono dei livelli diomogeneità che garantiscono coerenza e comprensibilità al discorso.La prima isotopia tematica è quella del confronto: in termini di contesto, perchéogni parte del discorso è concepita in modo da rispondere a una domanda precisache intende dimostrare un punto del programma politico dei due aspiranti premier.E in termini di visione: il confronto è su due idee precise di governo.4 Giuliana Laurita – giulianalaurita@gmail.com
  5. 5. Isotopia tematica del confronto: la visione "Ci vuole il cambiamento. Io ci ho sempre "Ci unisce lidea forte che la politica sia una provato a cambiare le cose. E il nuovo, cosa bella. Questi mesi sono stati fantastici. Ci secondo me, è mettersi allaltezza della vita divide unidea di futuro. È un po come lo zio comune e dei cittadini, mettendoci verità e prudente contro il figlio coraggioso. Non solidarietà" possiamo andare nel futuro con le persone che accompagnano Bersani e che in questi 20 anni e non hanno scritto una pagina di futuro" Isotopia del cambiamento Isotopia del futuro «insieme a» «diverso da»5 Giuliana Laurita – giulianalaurita@gmail.com
  6. 6. Un’altra isotopia importante è quella temporale. I due contendenti esprimono un modo di vivere il tempo, in relazione alla loro proposta politica,6 molto diverso. Giuliana Laurita – giulianalaurita@gmail.com
  7. 7. Isotopia temporale «Ci vuole tempo» «Le cose che abbiamo/avete fatto» «Poi mettiamoci in cammino per un Il tempo si spezza, prima e dopo non sono percorso lungo perché cinquantanni così paragonabili. Nello stesso tempo, Renzi insiste alle spalle non si dimenticano in un minuto» molto su quello che è successo nel passato Il tempo è percepito e trasmesso come un (ma non dà forza a quello che succederà nel continuum. Quello che succederà è frutto di futuro). un’evoluzione. Isotopia temporale della Isotopia temporale della continuità rottura7 Giuliana Laurita – giulianalaurita@gmail.com
  8. 8. Il programma:in che terminiBersani e Renziparlano del loroprogramma?Quali paroleusano perspiegare aitelespettatoriquello che Ci riferiamo quiintendono fare? non al merito delle proposte, ma alla modalità lessicale con cui tali proposte vengono formulate8 Giuliana Laurita – giulianalaurita@gmail.com
  9. 9. Isotopia del programma «Cercheremo di fare» «Faremo» «Io non prometto 20 miliardi l’anno «Ecco le primarie servono per dire prima, le prossimo» cose che si vogliono fare. E io le ho in mente «Cerchiamo di dare un po’ di lavoro» chiarissime» Isotopia della possibilità Isotopia della certezza9 Giuliana Laurita – giulianalaurita@gmail.com
  10. 10. Passiamo ora ad osservareBersani e Renzi comesoggetti della narrazione.Un soggetto non è solo unelemento narrativo che sitrova in certe situazioni e/ocompie certe azioni. Avràdesideri che lo spingonoverso certi oggetti o obblighiche lo portano ad agire in uncerto modo. Inoltre dovràavere i mezzi necessari e/osapere come portare atermine le sue azioni.10 Giuliana Laurita – giulianalaurita@gmail.com
  11. 11. Le modalità descrivono queste caratteristiche. Sono quattro, indicate con i verbi modali. 1. Dovere: la sfera degli obblighi dell’uomo (nei confronti della società, di se stesso o dei suoi cari, della religione...) 2. Volere: la sfera dei desideri 3. Sapere: la sfera delle conoscenze 4. Potere: i mezzi materiali (capacità fisiche o strumenti) che permettono di compiere le azioni. Se il soggetto possiede una o più di queste modalità si dice che è modalizzato secondo quella modalità. Come sono modalizzati Bersani e Renzi?11 Giuliana Laurita – giulianalaurita@gmail.com
  12. 12. La modalizzazione «Garantiamo allEuropa e al mondo che «Abbiamo la volontà di dare 100 euro nette al siamo in condizioni di governare, questo mese in più a chi guadagna meno di 2000 euro non può essere messo in dubbio» per 13 mensilità. Dobbiamo rimettere i soldi in «Qualche giorno fa ho firmato un progetto tasca al ceto medio e bisogna cambiare il di legge, si può lavorare su quello» modello di sviluppo. … dobbiamo guardare più al merito per la generazione di domani» Dovere Potere Volere12 Giuliana Laurita – giulianalaurita@gmail.com
  13. 13. Adesso abbiamo elementi a sufficienza per passare a parlare dei valori del discorso dei due candidati. Ci facciamo aiutare dalle rispettive tag cloud13 Giuliana Laurita – giulianalaurita@gmail.com
  14. 14. FONTE: http://www.huffingtonpost.it/2012/11/30/primarie-ecco-il-tag- cloud_n_2215913.html?utm_hp_ref=italy#slide=182141514 Giuliana Laurita – giulianalaurita@gmail.com
  15. 15. FONTE: http://www.huffingtonpost.it/2012/11/30/primarie-ecco-il-tag- cloud_n_2215913.html?utm_hp_ref=italy#slide=182141515 Giuliana Laurita – giulianalaurita@gmail.com
  16. 16. E infine mettiamo tutto in un quadrato semiotico (dopo un veloce ripasso)16 Giuliana Laurita – giulianalaurita@gmail.com
  17. 17. Valori di base UTOPICO o dimensione o dimensione proiettiva e volontà individualista e di superamento volontarista o carattere di o il progetto è sempre necessità basato su una volontà o rimessa in che lo concepisce e che discussione e investe dell’energia per questionamento del portarlo a compimento. presente o esplorazione o dimensione sociale o evasione CRITICO LUDICO o forte omogeneità e o valorizzazione relativa oggettività. apparentemente in o product oriented contraddizione, pratica e ludica o razionalità strumentale e prassi o valorizzazione della operativa soggettività nelle sue o logica dell’essenziale e dimensioni psicologiche del vantaggioso ed emotive PRATICO Valori d’uso17 Giuliana Laurita – giulianalaurita@gmail.com
  18. 18. Valori di base UTOPICO CRITICO LUDICO PRATICO Valori d’uso18 Giuliana Laurita – giulianalaurita@gmail.com
  19. 19. La Missione   dimensione proiettiva e volontà di superamento carattere di necessità di Bersani   rimessa in discussione e questionamento del presente dimensione sociale UTOPICO Il discorso di Bersani è improntato ad un forte senso di dovere sociale: politica è «insieme», solidarietà, condivisione, anche nel momento dello svolgimento del programma. Le responsabilità vengono ammesse e si pensa al loro superamento, sapendo che un presente così com’è non è più ammissibile ma con la consapevolezza che la costruzione del futuro è impegno ed evoluzione, non rottura. Il segretario non si contraddice mai: i suoi valori sono in sintonia con la sua modalizzazione e con le sue modalità di espressione. Frutto anche della lunga esperienza (anche) di palazzo? CRITICO19 Giuliana Laurita – giulianalaurita@gmail.com
  20. 20.  dimensione individualista e volontaristaIl Progetto  il progetto è sempre basato su una volontà che lo concepisce e che investe dell’energia per portarlo a compimento.  esplorazionedi Renzi  evasione UTOPICO Renzi è volontà pura, volontà e lavoro. Che, se portati alle estreme conseguenze, diventano armi a doppio taglio. Il suo discorso ha un tema forte, quello della rottura con il passato, declinato per ciascuno degli argomenti. È tale l’impegno nel tracciare il solco di questa rottura che il sindaco finisce per parlare molto più del passato che del futuro – concetto che, almeno nelle intenzioni, dovrebbe caratterizzarlo. Renzi si propone come il nuovo, dove il nuovo è valore di per sé. Da qui le certezze che emana il suo discorso, dalla coniugazione dei verbi all’uso degli avverbi. Tutto ciò, alla luce di quello che è successo dopo, fa pensare che sarebbe un ottimo ministro. LUDICO20 Giuliana Laurita – giulianalaurita@gmail.com
  21. 21. Questo lavoro, come dicevo all’inizio, nasce dalla mia esigenza personale di chiarezza e comprensione circa l’impossibilità di scegliere nella quale mi sono trovata. Adesso, se non altro, ho capito. Non coglievo razionalmente certi segnali che evidentemente c’erano e che adesso mi risultano molto più chiari. Non sono uno spin doctor, ma se lo fossi questa ricerca la farei continuamente. Credi che possa esserti utile? Parliamone21 Giuliana Laurita – giulianalaurita@gmail.com
  22. 22. Per informazioni, chiarimenti, perplessità, approfondimenti o anche solo perché… non so perché giuliana@giulianalaurita.com www.giulianalaurita.com www.thetalkingvillage.it Twitter: https://twitter.com/forbiceverde Le altre presentazioni sull’analisi semiotica sono su http://www.slideshare.net/gilaurit22 Giuliana Laurita – giulianalaurita@gmail.com

×