• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Analisi di un argomento trattato dai vecchi media e dai nuovi media   il caso di i phone 4 (teoria e tecnica dei nuovi media)
 

Analisi di un argomento trattato dai vecchi media e dai nuovi media il caso di i phone 4 (teoria e tecnica dei nuovi media)

on

  • 943 views

Questa è l'analisi di un argomento trattato dai vecchi media e dai nuovi media. Analisi svolta per l'insegnamento a scelta di "Teoria e tecnica dei nuovi media" per l'A.A. 2010-2011.

Questa è l'analisi di un argomento trattato dai vecchi media e dai nuovi media. Analisi svolta per l'insegnamento a scelta di "Teoria e tecnica dei nuovi media" per l'A.A. 2010-2011.

Statistics

Views

Total Views
943
Views on SlideShare
943
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
4
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Analisi di un argomento trattato dai vecchi media e dai nuovi media   il caso di i phone 4 (teoria e tecnica dei nuovi media) Analisi di un argomento trattato dai vecchi media e dai nuovi media il caso di i phone 4 (teoria e tecnica dei nuovi media) Presentation Transcript

    • Corso di laurea magistrale inTeoria e Tecnologia della Comunicazione Insegnamento a scelta di Teoria e tecnica dei nuovi media Anno Accademico 2010 - 2011
    • iPhone 4ed i presunti problemi di ricezione La scarsa informazione degli “old” media contro l’informazione dei “new” media a cura di Giuseppe Benevento
    • La notizia 16 luglio 2010Steve Jobs, CEO di Apple Inc., apre in questo modo, alle 19.00 ora italiana, lapress conference indetta per presentare ai media i dati sui presunti problemidi ricezione del nuovo iPhone 4 lanciato sul mercato circa un mese prima.
    • Cosa si vuole dimostrareCon questo lavoro si vuole in confronto all’informazionedimostrare l’inadeguatezza dei vecchi tempestiva, completa, oggettiva e diorgani di informazione generalista, in qualità fornita da nuovi media qualiparticolare dei principali telegiornali blog specializzati nel campo a cuiitaliani, nel trattare notizie di afferisce una data notizia.carattere tecnologico
    • Come si dimostrerà la tesiPer dimostrare la tesi che i “new” media hanno offerto una informazionemigliore e puntuale rispetto agli “old” media riguardo ai presunti problemi diricezione di iPhone 4, si prenderanno in considerazione: • l’antefatto che ha generato il clamore mediatico, • le conseguenze dell’antefatto, • ciò che è emerso nella press conference, • la diversa informazione che i due media hanno fornito.
    • L’antefattoLa comparsa del prototipo 19 aprile 2010 Con circa due mesi di anticipo sul lancio ufficiale del nuovo iPhone 4, Jason Chen, blogger di GIZMODO.com, pubblica le foto ed un video di quello che poi si scoprirà essere il nuovo telefono di Apple.
    • L’antefattoIl prototipo smarrito e rivenduto 19 aprile 2010 A poche ore dall’articolo di Chan, un altro blogger di GIZMODO, Jesus Diaz, spiega in che modo il blog è entrato in possesso del prototipo. Riassumendo, il prototipo, nella disponibilità di un ingegnere di Apple, tale Gray Powell che lo aveva con sé per effettuare dei test sul campo, è stato dimenticato in un ristorante dallo stesso ingegnere, sotto effetto dell’alcol, e recuperato da un terza persona che lo ha venduto a GIZMODO per 5,000 $. Essendo il prototipo proprietà di Apple Inc., quest’ultima invia formale richiesta a GIZMODO per ottenerne la restituzione.
    • Le conseguenze dell’antefattoLa perquisizione a casa di Jason Chan 26 aprile 2010 GIZMODO restituisce il prototipo all’azienda che ne è proprietaria, ma sul sito/blog continuano ad essere pubblicate foto ancora più dettagliate e maggiori informazioni riguardo le caratteristiche di quello che ormai è chiaramente il prossimo iPhone 4. Vista la continua divulgazione di informazioni riservate, Apple chiede l’intervento delle autorità che, in possesso di un mandato di perquisizione, si presentano presso l’abitazione di Jason Chan sequestrando alcuni computer. Un non meglio noto autore di GIZMODO pubblica la copia del mandato.
    • Le conseguenze dell’antefattoGIZMODO “contrattacca” Apple con l’”antennagate” 24 giugno 2010 Per circa due mesi emergono su altri blog/siti che si occupano del mondo Apple nuovi dettagli sull’acquisizione del prototipo di iPhone 4 da parte di GIZMODO, sul perché questa sia avvenuta in maniera illegale e su nuovi personaggi coinvolti nell’affare. In tutto questo periodo GIZMODO continua ad essere sotto stretta osservazione delle autorità ed i computer di Chen restano sotto sequestro. Vista la stretta giudiziaria e mediatica a cui il sito/blog è sottoposto, Jeson Chan parte al contrattacco ed indica dei presunti problemi di ricezione presenti nel nuovo iPhone 4 da poco presentato ufficialmente da Apple. Inizia l’”antennagate”.
    • Ciò che è emerso dalla press conferenceApple indice una conferenza stampa per ribattere a GIZMODO 16 luglio 2010 Dopo quasi un mese di speculazioni sul web e di studi effettuati da Apple nei suoi laboratori, con un’abile mossa comunicativa, Steve Jobs ammette che la perfezione non esiste. E che, quindi, “i telefoni non sono perfetti”. Non solo quelli di Apple. Durante la press conference, mostra dei video di come gli smartphone dei principali concorrenti soffrano come iPhone 4 del problema di perdita di segnale quando impugnati in particolari modi.
    • Ciò che è emerso dalla press conference Emergono dei dati chiari su iPhone 4 16 luglio 2010 Da un’analisi dei dati ottenuti con la collaborazione del principale carrier di telefonia U.S.A., AT&T, emerge che: • tutti gli smartphone hanno dei punti deboli; • solo lo 0,55% degli utenti iPhone 4 hanno lamentato problemi di ricezione all’assistenza tecnica; • gli iPhone 4 restituiti sono 1/3 (1,7%) rispetto al modello precedente; • la perdita di chiamate su iPhone 4 è aumentata di meno dell’1% rispetto al modello precedente.
    • Ciò che è emerso dalla press conference La soluzione offerta da Apple 16 luglio 2010 L’attenuazione del segnale è dovuta in parte ad una propagazione di un errore di calcolo contenuto nell’algoritmo che mostra la potenza del segnale stesso e per il quale è stata già rilasciata la correzione ed in parte alle leggi della sica. Soluzioni offerte: • custodie protettive gratuite per attenuare il problema di ricezione; • la possibilità di restituire l’iPhone 4 entro un mese dall’acquisto se non si è soddisfatti del prodotto.
    • L’informazione degli “old” mediaCome i TG italiani hanno trattato la notizia: TG 1 16 luglio 2010 (ore 20.00) I titoli di apertura parlano di “I-PHONE 4”. In circa 85’’ di servizio non si parla né dell’antefatto né di ciò che questo ha causato (diatriba Apple-GIZMODO e successivo “antennagate”). Il servizio si limita a fornire solo uno dei dati mostrati durante la press conference informando lo spettatore che lo 0,5% degli utenti hanno riscontrato problemi di ricezione sul telefono di Apple.
    • L’informazione degli “old” mediaCome i TG italiani hanno trattato la notizia: TG 1 16 luglio 2010 (ore 20.00) Il servizio non parla del fatto che una parte del problema fosse dovuta ad un errore, già risolto, con un aggiornamento software e che la restante parte è comune a tutti i telefoni. Inoltre è impreciso quando parla dell’antenna che non si trova nella corona di acciaio satinato (in realtà è lucido) ma che è tutta la parte di acciaio che ricopre i bordi del telefono nella sua interezza.
    • L’informazione degli “old” mediaCome i TG italiani hanno trattato la notizia: TG 2 16 luglio 2010 (ore 20.30) Al momento in cui si realizza questo le non è più disponibile il link con la replica del TG. Il TG non ha presentato un servizio, ma il giornalista in studio ha detto che ben pochi clienti si sono rivolti ad Apple per i presunti problemi di ricezione e che il problema è stato rilevato dalle riviste specializzate. Inutile dire che non vi è menzione riguardo all’antefatto. Inoltre il sito/ blog GIZMODO è ”diventato” una rivista specializzata.
    • L’informazione degli “old” mediaCome i TG italiani hanno trattato la notizia: TG 3 17 luglio 2010 (ore 19.00) L’edizione del 16 luglio del TG 3 inizia in Italia nel momento in cui a Cupertino sta iniziando la press conference di Apple. Pertanto il “servizio” viene rimandato al giorno 17 luglio. Nei titoli di apertura non è annunciato che nel TG si parlerà anche del caso iPhone 4.
    • L’informazione degli “old” mediaCome i TG italiani hanno trattato la notizia: TG 3 17 luglio 2010 (ore 19.00) La giornalista in studio annuncia il servizio parlando di scuse da parte di Steve Jobs e dicendo che l’iPhone 4 ha un difetto di fabbrica. Nel servizio, ben 100’’, 8’’ sono dedicati allo stato di salute mostrato da Jobs durante la conferenza e 10’’ parlano di come lo stesso Jobs abbia confessato di aver sbagliato e di avere pronta una soluzione. I rimanenti 82’’ sono una biogra a non autorizzata ed altamente imprecisa su Steve Jobs.
    • L’informazione degli “old” mediaCome i TG italiani hanno trattato la notizia: TG 3 17 luglio 2010 (ore 19.00) Nonostante il TG 3 abbia avuto 24 ore per preparare il servizio, non vi è alcun cenno all’antefatto ed alle sue conseguenze e soprattutto si parla di scuse mai fatte da Jobs e di un difetto di fabbrica che non esiste. Ma non vi è alcun cenno neppure alla notizia visto che, nei 10’’ riservati a questa, si parla di una confessione mai avvenuta su uno sbaglio e di una soluzione pronta per risolvere un problema comune a tutti gli smartphone e che non può essere risolto ma al massimo limitato.
    • L’informazione degli “old” mediaCome i TG italiani hanno trattato la notizia: TG 4 e StudioAperto 16 luglio 2010 Al momento in cui si realizza questo le non sono più disponibili i link con la replica dei TG. I due TG, comunque, non hanno trattato la notizia preferendo incentrare il loro interesse soprattutto sullo smitizzare gli effetti negativi della crisi economica anche in Italia (TG 4) e sull’ondata di caldo (StudioAperto).
    • L’informazione degli “old” mediaCome i TG italiani hanno trattato la notizia: TG 5 16 luglio 2010 (ore 20.00) Al momento in cui si realizza questo le non è più disponibile il link con la replica del TG. Il TG non ha presentato un servizio, ma il giornalista in studio ha detto che iPhone 4 ha un difetto nell’antenna e, per sopperire a questo, Apple fornirà una custodia speciale ai suoi clienti. Anche in questo caso, come per il TG 2, non vi è menzione dell’antefatto e delle conseguenze oltre a mancare una chiara e completa informazione.
    • L’informazione degli “old” mediaCome i TG italiani hanno trattato la notizia: TG La7 16 luglio 2010 (ore 20.00) Al momento in cui si realizza questo le non è più disponibile il link con la replica del TG. Il TG La 7 parla di “iPhone/4” dicendo che il telefono è nato difettoso e che Apple lo ha ammesso nella press conference. Si continua dicendo che a una minima percentuale di utenti sarà fornita gratis una custodia che dovrebbe migliorare le prestazioni del telefono. Inoltre si dice che il problema era noto, che era stato negato, poi minimizzato e in ne confessato.
    • L’informazione degli “old” mediaCome i TG italiani hanno trattato la notizia: TG La7 16 luglio 2010 (ore 20.00) Anche nel caso di TG La 7 non vi è informazione riguardo all’antefatto e le conseguenze. Il telegiornale si limita a riportare informazioni talvolta incomplete (sulla attenuazione del problema) talvolta errate (la percentuale di utenti che potrà avere una custodia, sul fatto che il telefono abbia un difetto, e che il “problema” fosse noto e negato poi minimizzato ed in ne confessato).
    • L’informazione degli “old” mediaCome i TG italiani hanno trattato la notizia: Sky TG 24 16 luglio 2010 (ore 20.00) Sky TG 24 dedica 85’’ di servizio ad “IPHONE4”. Seppur mancando notizie sull’antefatto, il telegiornale cita una delle conseguenze (senza spiegare cosa sia): l’”antennagate”. Sono riportate, inoltre, molte informazioni emerse nella press conference (il problema non è solo di Apple, le custodie gratis, la possibilità di rimborso per il telefono,etc.). Anche qui, però, qualche imprecisione (il problema non è stato rilevato dall‘1,7% degli utenti).
    • L’informazione dei “new” media Come i blog specializzati italiani hanno trattato la notizia: Macitynet.it 16 luglio 2010 (poco dopo la conferenza) iPhone 4: una custodia gratis per attenuare i problemi di ricezioneIl sito/blog è il più “anziano” che parli del pianeta Apple in Italia.Nell’articolo mancano riferimenti all’antefatto ed alle conseguenze. Talemancanza è giusti cata dal fatto che, nel periodo della press conference,erano ancora vive le questioni del prototipo smarrito, delle conseguenzelegali per GIZMODO e dell’”antennagate” creato da quest’ultimo. Questionilinkate nella hompage e comunque richiamabili dai tag a ne articolo.L’articolo riattraversa in toto i vari aspetti trattati nella conferenza condovizia di particolari, senza errori e senza tralasciare i dati forniti da Apple ele soluzioni che l’azienda di Cupertino intende mettere in atto per limitareancora di più la problematica emersa e per accontentare la clientela.
    • L’informazione dei “new” media Come i blog specializzati italiani hanno trattato la notizia: setteB.it 16 luglio 2010 (informazione in tempo reale) Antennagate iPhone 4, adesso che Apple la dica giusta!Il sito/blog tratta dalla ne del 2005 i più importati argomenti del mondodell’elettronica. Mondo Apple compreso.Anche nel caso di setteB.it manca un espresso riferimento all’antefatto e lesue conseguenze. Non sono presenti dei tag per richiamare la notizia, ma nelperiodo che va da aprile alla conferenza, sono presenti in tutti gli articoli cheriguarda la vicenda dei link per richiamare gli articoli passati.Per l’occasione, setteB.it ha deciso di fornire un’informazione in real timeaggiornando durante la press conference il proprio articolo e fornendo ognidettaglio emerso nella stessa con dovizia di particolari e senza tralasciareanche qualche commento talvolta pungente sui dati forniti da Jobs.
    • L’informazione dei “new” media Come i blog specializzati italiani hanno trattato la notizia: TheAppleLounge.com 16 luglio 2010 (informazione in tempo reale e post conferenza) 1. iPhone 4 e ricezione: le soluzioni al problema offerte da Apple 2. iPhone 4, Jobs ammette il problema di ricezione: “non siamo perfetti, ma vogliamo la felicità dei nostri utenti” 3. iPhone 4 press conference: Q&AIl sito/blog segue dal 2007 i più importati argomenti del mondo Apple.Anche nel caso di TheAppleLounge.com manca un espresso riferimentoall’antefatto e le sue conseguenze poiché, come per gli altri due blog, i temisono stati ampiamente trattati, sono richiamabili tramite i tag a ne articoloe nel periodo in cui si svolge la conferenza sono presenti nella sidebar didestra richiami espliciti ai fatti che hanno generato il clamore mediatico.Su “TAL” i blogger iniziano a fornire un resoconto dettagliato dellaconferenza in tempo reale con cura di non tralasciare particolari e senza continua >
    • L’informazione dei “new” media Come i blog specializzati italiani hanno trattato la notizia: TheAppleLounge.com 16 luglio 2010 (informazione in tempo reale e post conferenza) 1. iPhone 4 e ricezione: le soluzioni al problema offerte da Apple 2. iPhone 4, Jobs ammette il problema di ricezione: “non siamo perfetti, ma vogliamo la felicità dei nostri utenti” 3. iPhone 4 press conference: Q&Acommettere errori nel riportare le notizie. Si inizia informando i lettori con lereali soluzioni offerte da Apple e sul perché vengono offerte (cosa mai fattanei TG), continuando con un articolo in cui si dà enfasi alle parole di Jobs cheammette un problema comune a tutti i produttori di smartphone e come, inmeno di un mese, sia stato trovato un modo per limitare tale problema.Inoltre nell’ultimo articolo si dà spazio alle domande che i giornalisti hannoposto nel dopo conferenza ed alle risposte fornite dagli uomini di Apple.Sempre, come nei casi anche di siti precedenti, con dovizia di particolari ecompetenza sulla materia.
    • Il trend della parola “iPhone”Ogni anno si registrano dei picchi riguardati iPhone che interessano ilperiodo del lancio del prodotto. Tali picchi interessano, talvolta, anche deiperiodi precedenti alla presentazione del telefono che riguardano i “rumor”sulle caratteristiche del nuovo modello. È interessante notare come la salitadel picco del 2010 abbia una crescita molto più veloce che nei passati anni.