Educazione e informazione alimentare

  • 7,593 views
Uploaded on

 

More in: Business , Technology
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
No Downloads

Views

Total Views
7,593
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
0
Comments
0
Likes
7

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. STILI DI VITA, ALIMENTAZIONE e SALUTE: una rassegna europea e nazionale dei progetti di educazione e informazione alimentare G. Ferretti, L. Saturni Centro Interdipartimentale di Educazione Sanitaria e Promozione alla Salute, Facoltà di Medicina e Chirurgia Università Politecnica delle Marche logo
  • 2. FATTORI GENETICI FATTORI AMBIENTALI ATTIVITA’ FISICA ALIMENTAZIONE STILE DI VITA STATO DI SALUTE Condizione di completo benessere, fisico, mentale e sociale e non semplicemente l’assenza di malattia (Organizzazione mondiale della Sanità)
  • 3. Linee guida per una corretta alimentazione (1997-2003) Ministero delle Politiche Agricole e Istituto Nazionale della Nutrizione-INRAN
  • 4. 1 Controlla il peso e mantieniti sempre attivo Più cereali, legumi ,ortaggi e frutta Grassi: scegli la qualità e limita la quantità Zuccheri, dolci bevande zuccherate: nei giusti limiti Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Il sale? Meglio poco Varia spesso le tue scelte a tavola La sicurezza dei tuoi cibi dipende anche da te Bevande alcoliche: se sì, solo in quantità controllata Consigli speciali per persone speciali 1 2 3 4 5 6 8 10 9 7
  • 5. Educazione e informazione alimentare Destinatari Scuola insegnanti studenti genitori Canali di comunicazione e Attività Incontri divulgativi Pubblicazioni Eventi Formativi Siti web
  • 6. Educazione e Informazione alimentare: I protagonisti Aziende Alimentari Associazioni di Produttori Pubblicità Formatori Media (Stampa, TV, Internet) Organizzazioni di consumatori GDO (Grande distribuzione organizzata) Istituzioni Pubbliche Scuola Ristorazione scolastica Consumatori
  • 7. Comunicazione ed educazione alimentare a livello nazionale Eventi formativi,Incontri con genitori, Lezioni in classe Educazione al gusto, Orti scolastici e kit didattico (un cofanetto intitolato "Cultura che nutre" con tre volumi dedicati rispettivamente a "La terra, il frutto, il mercato", "Mangio dunque sono", "A tavola con gusto e cultura"). Ministero delle Politiche Agricole il Mangia bene, cresci meglio (2006,2007) Campagna, alla sua seconda edizione, dedicata alla scuole medie inferiori italiane. Prevede un concorso per l'ideazione e la produzione di un annuncio pubblicitario sull'importanza di una sana ed equilibrata alimentazione, oppure sulla valorizzazione dei prodotti tipici nazionali.
  • 8. La campagna di sensibilizzazione sull'importanza dell'essere consapevoli delle proprie scelte alimentari,  rappresenta anche una opportunità per esprimere la propria creatività sull’alimentazione e sugli stili di vita con la produzione di video. Si rivolge ai giovani tra i 14 e i 19 anni di 15 Paesi  europei: Belgio - Danimarca - Finlandia - Francia - Germania - Gran Bretagna - Grecia - Italia - Lussemburgo - Norvegia - Olanda - Portogallo - Spagna - Svezia - Ungheria. Un soggiorno premio in Italia. Ministero delle Politiche Agricole Forestali e dell’Alimentazione (2006-2007)
  • 9.
    • Ministero della Salute- 2007
    • Guadagnare Salute
    • Obiettivo : di educare e promuovere stili di vita corretti , a partire da una sana alimentazione e dall'incentivazione dell'attività fisica , scoraggiando invece il consumo di alcol , in particolare fra i giovani, e il fumo di sigaretta.
    • Metodologie:
    • - Campagne di informazione, favorendo un'alleanza tra le diverse filiere coinvolte: aziende alimentari, ristorazione, mondo della scuola e del lavoro.
    • -Distributori automatici con prodotti vegetali e frutta
    • Introduzione dell'ora di "educazione alla salute" nelle scuole.
    • Accordi con i produttori alimentari, affinchè riducano la quantità di grassi, sale e zucchero nei loro prodotti.
    • realizzazione di palestre negli uffici e luoghi lavoro
  • 10. Ministero della Salute e Ministero della Politica istruzione Pubblicazioni e Sorveglianza nutrizionale 2002 - Il progetto “ Missione salute – crescere bene vivere meglio” progetto aperto , iniziative diverse e distribuzione di opuscoli nelle scuole. 2004-2005
  • 11. -itinerari didattici dedicati agli insegnanti , alle famiglie e ai ragazzi -sono coinvolti anche la Federazione Medico Sportiva Italiana del CONI , la Federazione Italiana Medici Pediatri e l'Unione Nazionale Consumatori. 2005- MIUR e Federalimentari Alimentazione, movimento, stili di vita: istruzioni per l'uso
  • 12. Progetti di educazione e Informazione alimentare: Il latte 2006-2008 -Campagna di educazione alimentare UNALAT ( unione nazionale delle Associazioni di bovino produttori latte ) Progetto co-finanziato dall’Unione Europea e dallo Stato italiano tramite l’AGEA (Agenzia per le erogazioni in agricoltura ) Il progetto di informazione e promozione sul mercato italiano nel settore del latte e dei prodotti lattiero-caseari. -2.000 docenti delle scuole medie inferiori In occasione degli incontri divulgativi saranno distribuiti dei Kit informativi: uno didattico per i docenti e l'altro divulgativo che i professori illustreranno agli studenti durante le loro lezioni. http://www.unalat.it/a-attivita/a-progetto03.html
  • 13. 2003- ASSOLATTE - Associazione Italiana Lattiero Casearia - Opuscolo " Calcio, dieta e osteoporosi ", destinato adolescenti, giovani donne e mamme, con l'obiettivo di fare informazione sulla prevenzione dell'osteoporosi, attuabile attraverso l'assunzione di alimenti ricchi di calcio, L'opuscolo ha ottenuto la validazione scientifica dell'Unione europea e del Ministero della Salute. -Concorso " ... e tutti vissero sani, forti e contenti con il latte e i suoi derivati “ con il supporto della Disney, -Sito Web- internet per diffondere e promuovere le caratteristiche nutrizionali del latte e i suoi derivati: la Milk University . L'iniziativa è stata realizzata con il contributo dell' INRAN (Istituto Nazionale di Ricerca per gli alimenti e la nutrizione), si rivolge a bambini e adolescenti, genitori e insegnanti. -Nell'ambito della diffusione di stili di vita corretti Assolatte ha realizzato anche il vademecum " Giovani sportivi a tavola ", nato dalla collaborazione con Federazione Medico Sportiva Italiana (FMSI). Progetti di educazione e Informazione alimentare: Il latte
  • 14. Unione Industriali Pastai Italiani Lo sport e la pasta All'interno del proprio sito l'UNIPI ha dedicato una sezione agli aspetti nutrizionali della pasta e alla loro importanza per l'alimentazione degli sportivi. Consulenza scientifica di medici sportivi e nutrizionisti
  • 15. 1 Controlla il peso e mantieniti sempre attivo Più cereali, legumi ,ortaggi e frutta Grassi: scegli la qualità e limita la quantità Zuccheri, dolci bevande zuccherate: nei giusti limiti Bevi ogni giorno acqua in abbondanza Il sale? Meglio poco Varia spesso le tue scelte a tavola La sicurezza dei tuoi cibi dipende anche da te Bevande alcoliche: se sì, solo in quantità controllata Consigli speciali per persone speciali 1 2 3 4 5 6 8 10 9 7
  • 16. La promozione dei prodotti ortofrutticoli - UNAPROA Nutritevi dei colori della vita Tre anni di informazione 2005-2007 Annunci stampa, incontri, convegni e pubblicazioni Realizzazione del Sito web “ Nutritevi dei colori della vita”
  • 17. Basket3 - Campionato Nazionale Interscolastico di basket Il Campionato di basket, rivolto alle scuole medie inferiori e superiori, è sostenuto da SAIWA. Obiettivo dell'iniziativa è quello di trasmettere il valore dell'alimentazione attenta abbinata allo sport. Sport, Attività fisica e Food Sponsors Fuoriclasse Cup e Coca-Cola Programma sportivo e didattico promosso, per diversi anni consecutivi, dal Settore Giovanile e Scolastico di FIGC, dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca (MIUR) e da Coca-Cola. All'edizione 2006 hanno partecipato più di 600mila studenti, 2.826 Istituti scolastici e 25.500 classi. Shape Up Progetto supportato dalla Commissione europea (Direzione generale per la salute e i diritti dei consumatori) Obiettivo: combattere la diffusione dell'obesità tra i bambini attraverso il coinvolgimento delle scuole e delle famiglie. 25 città, una per ogni paese europeo, che daranno vita ad un network permanente. In Italia, attraverso l'Associazione ABCittà saranno coinvolte le città di Monza e Albiate . Pubblicità Progresso "Campagna Movimento" (2006) Stili di vita più sani sono al centro della nuova campagna della Fondazione Pubblicità Progresso, che all'inizio del 2006 è scesa in campo contro la diffusione di sovrappeso e obesità. Cultura del movimento in ogni occasione della vita quotidiana, riscoprendo il valore dell'attività fisica.
  • 18. L'ora della merenda - Decalogo INRAN per crescere sani ( 2004) L'iniziativa è stata realizzata dall’Istituto Nazionale di Ricerca per la Nutrizione e gli Alimenti), con il Patrocinio del Ministero delle Politiche Agricole e Forestali con la collaborazione di Associazione Industrie Dolciarie Italiane . L'iniziativa si è esplicitata nella definizione di 10 regole utili per fare una merenda sana e la realizzazione di un gadget, chiamato " merendometro ", di cui è stata realizzata anche una versione elettronica (75.000 classi) e nel contesto di iniziative di educazione alimentare verso il pubblico. Hop Hop! Gnam Gnam ! ( Kraft e patrocinio del Ministero dell'Istruzione,Miur). campagna itinerante e interattiva per la promozione di una corretta alimentazione e stile di vita rivolta ai bambini delle scuole elementari - e ai loro genitori – oltre 2.500 bambini delle elementari di Roma e Milano. Uno spettacolo interattivo di burattini, lezioni, esercitazioni e un premio per le scuole partecipanti.
  • 19. Scelte alimentari Fattori dietetici (appetibilità, composizione dei pasti, frequenza e distribuzione dei pasti) Fattori socio-culturali (caratteristiche culturali della popolazione, stato socio economico, mass media, pubblicità) Fattori psicologici Conoscenze nutrizionali Etichettatura alimentare Etichettatura nutrizionale
  • 20. Etichette alimentari e Messaggi fuorvianti Senza calorie, zucchero o grassi, oppure ricco di fibre o vitamine. Queste indicazioni, sempre più presenti sulle etichette, possono influenzare le nostre scelte d'acquisto degli alimenti. Il Parlamento Europeo ha adottato un nuovo testo legislativo (2006) che intende disciplinare la questione per garantire una migliore tutela dei consumatori e assicurare la libera circolazione delle merci nell'UE
  • 21. Grande distribuzione organizzata e Etichettatura alimentare: cosa c’è di nuovo?
  • 22. Grande distribuzione organizzata e Etichettatura alimentare: cosa c’è di nuovo?
  • 23. Pubblicità marketing e scelte alimentari
  • 24. Rapporto sull'Informazione alimentare Il Rapporto nato con la collaborazione del Ministero delle Attività Produttive e dell’Università “La Sapienza” (Roma) ha avuto un duplice obiettivo: offrire una fotografia dell'offerta di informazione alimentare e raccogliere valutazioni sul livello di gradimento/comprensione dell'offerta da parte del consumatore. L'indagine si è svolta attraverso un monitoraggio compiuto nell'arco di cinque mesi sulla stampa, sulle tv e attraverso la realizzazione di focus group con i consumatori. http://www.indicod-ecr.it/studiricerche/agro_studiricerche/rapporto.php
  • 25. % Popolazione con BMI>30 kg/m 2
  • 26. In Francia è in corso di realizzazione il progetto " Epode" (Ensemble, Prévenons l'Obesité des Enfants), avviato nel 1992 e di durata quindicennale, volto a contenere lo sviluppo dell'obesità tra le giovani generazioni. Il programma pilota, che ha coinvolto gli abitanti di due cittadine del nord della Francia e da 2004 esteso a tutta la Francia, è stato sostenuto da diverse istituzioni pubbliche e private nazionali e da alcuni Ministeri, tra cui quello dell'Educazione. Tra i diversi risultati raggiunti è da segnalare che l'obesità infantile non è aumentata in modo statisticamente significativo nelle due cittadine coinvolte nella fase pilota del progetto. Epode ( Ensemble, Prévenons l'Obesité des Enfants)
  • 27. Il continuo e sensibile aumento delle persone in sovrappeso e obese desta forti preoccupazioni per le conseguenze negative sulla salute della popolazione e i costi nei quali si dovrà incorrere per contrastarle. La Commissione propone un piano d'azione con l'obiettivo di offrire a tutti i soggetti interessati un forum nel quale discutere e promuovere politiche mirate.
  • 28. Campi d’azione per la dieta e per l’attività fisica • l’informazione dei consumatori, compresa l’etichettatura; • Formazione e istruzione; • la promozione dell’attività fisica; • la commercializzazione e la pubblicità; • la composizione dei prodotti alimentari, la disponibilità di opzioni alimentari piu’ sane, le dimensioni delle porzioni .
  • 29. Aziende Alimentari Danone, Nestlè, Ferrero.. Grande Distribuzione I 203 protagonisti della piattaforma europea (%)
  • 30. Il Centro Interdipartimentale di Educazione Sanitaria e Promozione alla Salute (CIESS), coordinato dal Prof.Giampaolo Littarru, è un centro della Facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università Politecnica delle Marche e ha sede presso il Polo didattico di Torrette della stessa Facoltà.   Tra le finalità del centro, vi sono la promozione di attività scientifiche e scambi culturali nei diversi settori dell’educazione sanitaria :   - Alimentazione (aspetti nutrizionistici, percorsi di educazione e informazione alimentare , disturbi del comportamento alimentare);   - Prevenzione delle malattie infettive   - Prevenzione delle malattie cronico-degenerative (diabete, patologie cardiovascolari, obesità) e sociali (alcoolismo, tossico-dipendenze).   Home Strutture del Centro Consiglio Tecnico Scientifico Finalità del Centro Educazione alimentare Educazione Sanitaria Abitudini e consumi alimentari Alimentazione e territorio Links                       CIESS C entro I nterdipartimentale di E ducazione S anitaria e P romozione alla S alute Facoltà di Medicina e Chirurgia – Università Politecnica delle Marche Polo Didattico-Scientifico via Tronto, 10  - 60020 Torrette di Ancona Tel. 071-2204968 o 071-2206013 -  Fax. 071-2204398 o  071-2206058 HOME PAGE
  • 31. Progetti Educazione e Informazione Alimentare - 1° Conferenza Regionale sull'Educazione alimentare nella Regione Marche : esperienze, riflessioni e proposte,Ancona, 2003 -"Alimentazione e vita". Progetto di Comunicazione ed educazione alimentare dell' Assessorato all' Agricoltura della Regione Marche - anno scolastico 2003 – 2004
    • Abitudini e consumi alimentari: Scelte consapevoli ...o vittime del marketing?
    • (indagine sulle conoscenze nutrizionali della popolazione studentesca UNIVPM,2004)
    www.ciess.org
  • 32. Progetti Educazione e Informazione Alimentare - Dimmi come mangi ti dirò come cresci,Coldiretti , Indagine sulle abitudini alimentari popolazione scolastica Regione Marche,2003
    • Progetto europeo Comenius (indagine sulle conoscenze nutrizionali studenti di 6 stati europei ( indagine on line )
    • Italy, Hungary, United Kingdom, Rumania, Spain, Cyprus). 2004-2005
    www.ciess.org
  • 33.   Ricognizione dei servizi (ambulatori, reparti, laboratori) che attuano attività di diagnosi e cura delle malattie legate ad errate abitudini alimentari. Rilevamento dello stato di sovrappeso e di obesità in un campione di popolazione scolastica del comune di Ancona e comuni limitrofi. Acquisizione dei dati sui livelli di conoscenze nutrizionali e sulla relazione alimentazione-salute nella popolazione ( indagine condotta con questionario cartaceo e on line ) OPUSCOLO INFORMATIVO INDAGINE CONOSCITIVA Piano Area Urbana, sottoprogetto “Educazione ad una Alimentazione Corretta” coordinato dal Dr. Giordano Giostra, Direttore del Servizio Igiene degli Alimenti e della Nutrizione - Dipartimento di Prevenzione della Zona Territoriale 7 di Ancona
  • 34. Livello di conoscenze nutrizionali e del rapporto alimentazione-salute Cereali 72% legumi 32% Banane 32% 29% Mandorle Pesce 13% Ortaggi 58% Uova 10% Solo il 4% degli intervistati ha identificato correttamente tutti gli alimenti che contengono una elevata quantità di fibra alimentare. Quali dei seguenti alimenti contengono una elevata quantità di FIBRE ALIMENTARI?
  • 35. Livello di conoscenze nutrizionali e del rapporto alimentazione-salute: Piatti pronti Legumi in scatola Sostituti del pane Patatine fritte Cereali per la colazione 87% 73% 69% Ketchup Legumi surgelati 51% 34% 15% 7% Nessuno dei partecipanti ha identificato correttamente tutti gli alimenti che contengono una elevata quantità di sale Quali dei seguenti alimenti contengono una elevata quantità di SALE AGGIUNTO?
  • 36. Progetti ,    Progetto “Educazione Informazione e Cultura alimentare”2005-2006 – Indagine sulle abitudini alimentari e le conoscenze nutrizionali delle famiglie dei bambini della scuola di Montegranaro (AP) . L'indagine ha riguardato 536 famiglie ed è stata condotta mediante somministrazione di un questionario cartaceo costituito da 49 domande finalizzate alla valutazione degli aspetti nutrizionali, aspetti relativi al comportamento e ai consumi alimentari. - Ciclo di incontri con i genitori e le  insegnanti -Uscite didattiche con le famiglie www.ciess.org
  • 37. Pubblicazioni www.ciess.org
  • 38. Educazione e Informazione alimentare: I protagonisti Aziende Alimentari Associazioni di Produttori Pubblicità Formatori Media (Stampa, TV, Internet) Organizzazioni di consumatori GDO (Grande distribuzione organizzata) Istituzioni Pubbliche Scuola Ristorazione scolastica Consumatori
  • 39.  
  • 40. 21 aprile 2007