Accessibilità dei siti web
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Accessibilità dei siti web

on

  • 1,602 views

Da alcuni anni in Italia è in vigore la Legge 4/2004 che prevede l'obbligo per tutti i siti delle amministrazioni pubbliche di essere accessibili ai disabili. La finalità della Legge è di garantire ...

Da alcuni anni in Italia è in vigore la Legge 4/2004 che prevede l'obbligo per tutti i siti delle amministrazioni pubbliche di essere accessibili ai disabili. La finalità della Legge è di garantire ai disabili il diritto di accesso a tutte le fonti di informazione ed ai relativi servizi della Pubblica Amministrazione.

Il Webinar Accessibilità dei siti web si propone di illustrare quali sono gli obblighi per le pubbliche amministrazioni, come effettuare la verifica tecnica prevista dalla normativa italiana e quali sono gli accorgimenti che è necessario seguire per garantire l'accessibilità dei contenuti. Il Webinar sarà anche l'occasione per presentare la proposta di revisione dei requisiti tecnici che, una volta entrati in vigore, permetteranno all'Italia di porsi all'avanguardia in questo settore.

Il Webinar avrà un taglio divulgativo e non tecnico. I potenziali destinatari del Webinar sono quindi tutti coloro che si occupano di pubblicare contenuti sui siti web della propria amministrazione.

Statistics

Views

Total Views
1,602
Views on SlideShare
1,576
Embed Views
26

Actions

Likes
2
Downloads
42
Comments
0

2 Embeds 26

http://www.innovatoripa.it 25
http://innovatoripa7.dev 1

Accessibility

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Accessibilità dei siti web Accessibilità dei siti web Presentation Transcript

  • Accessibilità dei siti web I Webinar di Formez PA
  • Indice degli argomenti La normativa italiana in materia di accessibilità dei siti web I nuovi requisiti tecnici per l’accessibilità dei siti web L’usabilità dei siti web Alcuni accorgimenti per migliorare l’accessibilità dei contenuti
  • Conosci la normativa italiana sull’accessibilità dei siti web?
  • La normativa italiana in materia di accessibilità dei siti web
  • La normativa italiana sull'accessibilità Il testo della Legge 4/2004 e i relativi decreti attuativi http://www.cnipa.gov.it/site/_ files /Opuscolo%207.pdf In Italia è in vigore dal 2004 la Legge Disposizioni per favorire l’accesso dei soggetti disabili agli strumenti informatici La Legge 4/2004 prevede l'obbligo per tutti i siti delle amministrazioni pubbliche di essere accessibili ai disabili
  • Perché realizzare un sito accessibile Un sito web accessibile è maggiormente fruibile da parte di tutti gli utenti, non solo disabili Può essere consultato anche da chi utilizza dispositivi mobili
  • Cosa sono le tecnologie assistive Strumenti hardware e/o software che permettono ai disabili di accedere alle informazioni e ai servizi erogati dai sistemi informatici, compresi i siti web
  • Le finalità della Legge Garantire il diritto di accesso dei disabili a tutte le fonti di informazione ed ai relativi servizi della PA Favorire l’accesso dei disabili agli strumenti informatici
  • A chi si rivolge Pubbliche amministrazioni Enti pubblici economici Aziende private concessionarie di servizi pubblici Aziende municipalizzate regionali Enti di assistenza e di riabilitazione pubblici Aziende di trasporto e di telecomunicazione a prevalente partecipazione di capitale pubblico Aziende appaltatrici di servizi informatici
  • Quali sono gli obblighi Richiedere nelle procedure di gara il rispetto dei requisiti tecnici in materia di accessibilità Ritenere il rispetto dei requisiti tecnici motivo di preferenza Non stipulare contratti per la realizzazione di siti web quando non è previsto espressamente il rispetto dei requisiti tecnici di accessibilità Prevedere l'adeguamento dei siti web ai requisiti tecnici di accessibilità
  • I decreti attuativi Vengono indicati: - i criteri organizzativi generali - i requisiti tecnici da sottoporre a verifica - i diversi livelli per l’accessibilità - la metodologia per la verifica dell'accessibilità
  • Metodologia per la verifica tecnica Validità del linguaggio a marcatori utilizzato Corretto utilizzo semantico degli elementi e degli attributi Esame della pagina con vari browser grafici Verifica delle differenze di luminosità e di colore Verifica della conformità ai requisiti tecnici
  • I nuovi requisiti tecnici per l’accessibilità dei siti web
  • I nuovi requisiti tecnici di accessibilità Linee guida per l’accessibilità dei contenuti per il Web (WCAG 2.0) Aggiornamento dei requisiti tecnici di accessibilità
  • WCAG Web Content Accessibility Guidelines DM 8 luglio 2005 Allegato A: Verifica tecnica e requisiti di accessibilità delle applicazioni basate su tecnologie internet maggio 1999 WCAG 1.0 dicembre 2008 WCAG 2.0 luglio 2005 Allegato A aprile 2010 Revisione allegato A
  • Struttura delle WCAG 2.0
  • I 4 principi Principio 1: Percepibile Principio 2: Utilizzabile Principio 3: Comprensibile Principio 4: Robusto
  • Principio 1: Percepibile Requisito 1 - Alternative testuali Fornire alternative testuali per qualsiasi contenuto non di testo in modo che lo stesso contenuto possa essere trasformato in altre forme fruibili secondo le necessità Requisito 2 - Contenuti audio, contenuti video, animazioni Fornire alternative testuali equivalenti per le informazioni veicolate da formati audio, formati video, formati contenenti immagini animate (animazioni), formati multisensoriali in genere Le informazioni e i componenti dell'interfaccia utente devono essere presentati in modo che possano essere fruiti attraverso differenti canali sensoriali Requisito 3 - Adattabile Creare contenuti che possano essere rappresentati in modalità differenti (ad esempio, con layout più semplici), senza perdita di informazioni o struttura Requisito 4 - Distinguibile Rendere più semplice agli utenti la visione e l'ascolto dei contenuti, separando i contenuti in primo piano dallo sfondo
  • Principio 2: Utilizzabile Requisito 5 - Accessibile da tastiera Rendere disponibili tutte le funzionalità anche tramite tastiera Requisito 6 - Adeguata disponibilità di tempo Fornire all'utente tempo sufficiente per leggere ed utilizzare i contenuti I componenti dell’interfaccia utente e i comandi in essa contenuti devono essere utilizzabili senza ingiustificati disagi o vincoli per l’utente Requisito 7 - Crisi epilettiche Non sviluppare contenuti che possano causare crisi epilettiche Requisito 8 - Navigabile Fornire all'utente funzionalità di supporto per navigare, trovare contenuti e determinare la propria posizione nel sito e nelle pagine
  • Principio 3: Comprensibile Requisito 9 - Leggibile Rendere leggibile e comprensibile il contenuto testuale Requisito 10 - Prevedibile Creare pagine Web che appaiano e che si comportino in maniera prevedibile Requisito 11 - Assistenza nell'inserimento di dati e informazioni Aiutare l'utente ad evitare gli errori ed agevolarlo nella loro correzione Gli utenti devono poter comprendere le modalità di funzionamento dell’interfaccia e le azioni in essa contenute necessarie per ottenere servizi e informazioni
  • Principio 4: Robusto Il contenuto deve essere abbastanza robusto da poter essere interpretato in modo affidabile da una vasta gamma di programmi utilizzati dall’utente, comprese le tecnologie assistive Requisito 12 - Compatibile Garantire la massima compatibilità con i programmi utente e con le tecnologie assistive
  • L’usabilità dei siti web
  • Caratteristiche di un prodotto usabile I siti web della PA devono contenere informazioni e servizi facilmente utilizzabili da tutti , qualsiasi sia la loro competenza informatica o abilità fisica Per essere usabile un sito deve: - essere adeguato ai bisogni e alle aspettative di specifici utenti che lo utilizzano in specifici contesti d'uso - risultare facile da capire, da imparare, da usare ed essere gradevole - consentire di eseguire le specifiche attività lavorative in maniera corretta, veloce e con soddisfazione - generare pochi errori non critici
  • Principi di usabilità 1/2 l’ambiente deve possedere caratteristiche idonee a fornire transazioni e dati affidabili, gestiti con adeguati livelli di sicurezza Sicurezza l’ambiente deve possedere caratteristiche idonee a salvaguardare il benessere psicofisico dell’utente Salvaguardia della salute simboli, messaggi e azioni devono avere lo stesso significato in tutto l’ambiente Coerenza informazioni e comandi devono consentire una scelta immediata della azione adeguata per raggiungere l’obiettivo voluto Operabilità informazioni e comandi necessari per l’esecuzione delle attività devono essere facili da capire e da usare Comprensibilità informazioni e comandi necessari per l’esecuzione dell’attività devono essere sempre disponibili e percettibili Percezione
  • Principi di usabilità 2/2 l’ambiente deve tener conto delle preferenze individuali e dei contesti Flessibilità l’ambiente deve possedere caratteristiche idonee a favorire e mantenere l’interesse dell’utente Gradevolezza l’ambiente, pur configurandosi in modo da prevenire gli errori, ove questi, comunque, si manifestino, deve fornire appropriati messaggi che individuino chiaramente l’errore occorso e le azioni necessarie per superarlo Tolleranza agli errori funzioni di aiuto, quali le guide in linea, e documentazione relativa al funzionamento dell’ambiente devono essere di facili reperimento e connesse al compito svolto dall’utente Aiuto e documentazione l’ambiente deve possedere caratteristiche di utilizzo di facile e rapido apprendimento Apprendibilità l’ambiente deve comunicare all’utente lo stato, gli effetti delle azioni compiute e le informazioni necessarie per la corretta valutazione della dinamica dell’ambiente stesso Trasparenza
  • I test di usabilità Capire come l'utente si muove e ragiona Identificare criticità dell'interfaccia per poterle correggere in fase di design
  • Alcuni accorgimenti per migliorare l’accessibilità dei contenuti
  •  
  •  
  •  
  • Immagini Fornire un’alternativa testuale equivalente per ogni immagine Sono vietati oggetti e scritte lampeggianti o in movimento Testi in forma di immagini sono ammessi solo per loghi o banner
  • Loghi o immagini che contengono testo Nel caso di un logo l’equivalente testuale deve corrispondere al testo presente nell'immagine <img alt=“Governo italiano - Presidenza del Consiglio dei Ministri” src=“governo.jpg” />
  • Immagine decorative Si può omettere il testo alternativo solo per le immagini puramente decorative <img alt=“” src=“easyitalia.jpg” />
  • Grafici In Italia, rispetto ad altre nazioni europee, la tendenza ad utilizzare le consultazioni pubbliche dei cittadini tramite internet è ancora molto scarsa ( consulta i dati ). Nel caso di un grafico il testo alternativo corretto è il nome della tabella che rappresenta <img alt=“Organizzazione di consultazioni pubbliche tramite Web o e-mail” src=“grafico.jpg” /> È necessario però fornire le stesse informazioni in modo alternativo, ad esempio riassumendo in un blocco di testo i dati
  • Qual è il testo alternativo più corretto?
    • “ Una mela appoggiata alla sommità di un grattacielo e sullo sfondo una città”
    • “ Panorama di New York”
    • “ La Grande Mela (The Big Apple)”
    • “ Una mela”
    • “”
  • Collegamenti ipertestuali Devono essere evitati enunciati troppo generici come approfondisci , continua , clicca qui Usare testi significativi anche se letti al di fuori del proprio contesto Assicurarsi che il testo del link sia chiaro e breve È sconsigliato utilizzare solo simboli grafici cliccabili, ad esempio freccine o iconcine Un link è come un cartello stradale: si deve vedere e deve indicare la meta in modo inequivocabile
  • Link a documenti da scaricare Quando un link punta ad un file, indicare anche il tipo di documento e le sue dimensioni
  • Quale di questi link risulta più efficace?
    • Clicca qui per partecipare al nostro sondaggio e vincere un premio
    • Clicca qui per partecipare al nostro sondaggio e vincere un premio
    • Partecipa al sondaggio e vinci
  • Colori Rendere disponibili tutti gli elementi informativi anche in assenza del particolare colore utilizzato per presentarli Garantire un sufficiente contrasto tra i colori utilizzati per lo sfondo e il testo
  • Tabelle di dati Intestazioni di righe e colonne Sommario e titolo della tabella Descrivere i contenuti e identificare le intestazioni di righe e colonne Prevedere sempre un sommario e un titolo della tabella Per tabelle dati complesse, utilizzare altri elementi ed attributi quali tbody , thead , tfoot , col , colgroup
  • Video Nel caso di contenuti multimediali indispensabili per la completezza dell’informazione, aggiungere: - un riassunto - una trascrizione - sottotitoli e/o audiodescrizioni
  • Migliorare la struttura della pagina Rendere immediatamente chiaro di cosa si parla Testi brevi scanditi da titoli e sottotitoli Utilizzare sempre la stessa struttura Evitare le pagine troppo lunghe L´80% dei navigatori non legge riga per riga, ma scorre la pagina rapidamente. Generalmente se non trova quello che gli interessa nei primi 30 secondi… abbandona il sito!
  • Migliorare l’usabilità dei testi Scegliere titoli di pagina brevi, semplici ed efficaci Allineare i testi a sinistra Dividere il testo in più paragrafi Utilizzare le liste puntate o numerate Rendere ogni paragrafo auto-consistente
  • Cioè?? Informazioni aggiornate su musei, mostre, attrazioni turistiche, consigli di viaggio, consulenza per conoscere i propri diritti di viaggiatore, aiuto e pronto intervento in caso di disagio (disservizi o servizi turistici non conformi al contratto, richiesta di intervento medico, delle forze dell'ordine, etc.), collegamento diretto con le reti informative dei vari territori e un'assistenza speciale per i diversamente abili. In breve, tutto cio' di cui il turista ha bisogno per rendere piu' facile e sicura la propria vacanza. L'assistenza telefonica multilingue permette di superare in modo veloce le difficolta' linguistiche e culturali, offrendo una risposta immediata ed efficace ai diversi bisogni che si possono manifestare durante il soggiorno nel nostro Paese. Questo il commento del ministro: “Con Easy Italia abbiamo voluto realizzare un punto di riferimento unico su tutto il territorio nazionale al quale il viaggiatore possa rivolgersi per ogni esigenza. Non solo un contatto per avere informazioni, ma un valido interlocutore per ricevere assistenza qualificata. Gli operatori che risponderanno si faranno, infatti, carico della richiesta del turista e lo accompagneranno fino alla risoluzione del problema''. ''L'Italia è la meta più desiderata da gran parte dei turisti del mondo - ha detto ancora la Brambilla - ed e' ovunque famosa per la grande cultura dell'ospitalità e dell'accoglienza. Mettere al centro il turista e le sue necessità, rendere il suo soggiorno nel nostro Paese ancora più facile e piacevole, rappresenta per noi una priorità assoluta. La stessa attenzione riserviamo ovviamente ai turisti italiani, perché le loro vacanze siano davvero un momento di svago, senza pensieri”.
    • Quali servizi offre Easy Italia ai turisti
    • I turisti possono chiamare Easy Italia per avere:
    • informazioni aggiornate su musei, mostre e attrazioni turistiche,
    • consigli di viaggio,
    • consulenza per conoscere i propri diritti di viaggiatore,
    • aiuto e pronto intervento in caso di disagio (disservizi o servizi turistici non conformi al contratto richiesta di intervento medico, delle forze dell'ordine),
    • collegamento diretto con le reti informative dei vari territori,
    • assistenza speciale per i diversamente abili.
    In breve, tutto ciò di cui il turista ha bisogno per rendere più facile e sicura la propria vacanza . L'assistenza telefonica multilingue permette di superare in modo veloce le difficoltà linguistiche e culturali, offrendo una risposta immediata ed efficace ai diversi bisogni che si possono manifestare durante il soggiorno nel nostro Paese. “ Un valido interlocutore per il turista” Questo il commento del ministro Brambilla: “Con Easy Italia abbiamo voluto realizzare un punto di riferimento unico su tutto il territorio nazionale al quale il viaggiatore possa rivolgersi per ogni esigenza. Non solo un contatto per avere informazioni, ma un valido interlocutore (…) Forse così è più chiaro
  • La comprensibilità del testo Parole della lingua naturale Parole del gergo burocratico Parole intere Abbreviazioni e sigle Soggetti animati Soggetti inanimati Affermazione Doppia negazione Forme verbali attive e personali Forme verbali passive e impersonali Frasi brevi con costruzioni coordinate Frasi lunghe con costruzioni subordinate Titoli e sottotitoli brevi e concreti Titoli e sottotitoli lunghi e astratti Testo articolato Testo continuo
  • Per saperne di più Accessibilità Guida completa , Diodati M. Con un linguaggio chiaro e puntuale, l'autore illustra i problemi, gli strumenti, i linguaggi dei quali tener conto per uno sviluppo accessibile Legge 04/2004 dalla teoria alla realtà , Scano R. Un manuale per applicare e verificare i requisiti della Legge 04/2004 Destinazione Web Un manuale destinato a tutti i responsabili e redattori di siti web pubblici
  • Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali. Articolo 3, Costituzione della Repubblica Italiana Opera rilasciata sotto licenza Creative Commons Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 2.5 Italia http://creativecommons.org/licenses/by-nc-sa/2.5/it/ Grazie!