PHTool, lo strumento proprietario di Buzzdetector
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share

PHTool, lo strumento proprietario di Buzzdetector

  • 576 views
Uploaded on

Uno strumento per verificare l'impatto dei social media, delle conversazioni sulla bottom line

Uno strumento per verificare l'impatto dei social media, delle conversazioni sulla bottom line

  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
576
On Slideshare
506
From Embeds
70
Number of Embeds
4

Actions

Shares
Downloads
1
Comments
0
Likes
0

Embeds 70

http://www.buzzdetector.com 67
https://m.facebook.com&_=1383406571753 HTTP 1
https://m.facebook.com&_=1383406771356 HTTP 1
https://www.facebook.com 1

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. PHTool: è nato prima l’uovo o la gallina?
  • 2. Fonte: Daily Wired.it
  • 3. Il progetto – il flusso Il paradosso della domanda se sia nato prima l’uovo o prima la gallina è molto più attuale di quanto si pensi nel mondo della comunicazione e del marketing.
  • 4. La rottura del modello
  • 5. Il progetto – il flusso Soprattutto da quando si è rotto il filo logico della comunicazione tradizionale e lo scenario è andato complicandosi con l’avvento del web sociale.
  • 6. La rottura del modello The mantra is: conversation
  • 7. La rottura del modello Le conversazioni hanno una straordinaria capacità di influenzare le nostre scelte L’hanno sempre avuta ma, tutto sommato, non la si percepiva perché restava un cosa più discreta, quasi intima.
  • 8. La rottura del modello RIPPLE EFFECT
  • 9. La rottura del modello Il web sociale ha aggiunto un effetto moltiplicatore che facilita la diffusione delle conversazioni oltre i nostri confini fisici. Oggi, una notizia, una conversazione hanno una velocità di diffusione e una copertura geografica potenzialmente globale come mai prima.
  • 10. La rottura del modello
  • 11. La rottura del modello 2.4 miliardi di conversazioni al giorno che citano almeno un marchio 3.3 miliardi di citazioni al giorno di marchi
  • 12. La rottura del modello Fonte: Nielsen (2012) The Social Media Report Percentuali di social activities dei social media users
  • 13. La rottura del modello La massa critica generata rende ineludibile il tema dell’inclusione delle conversazioni tra gli strumenti di business intelligence Sono diventate a tutti gli effetti uno dei nuovi fattori percepiti di influenza che si sono affiancati alla comunicazione e alle scelte di marketing
  • 14. La rottura del modello
  • 15. La rottura del modello Le ricerche si integrano poi in questo processo di determinazione dell’opinione sia a monte che a valle delle conversazioni, della comunicazione pubblicitaria e PR.
  • 16. Quindi?
  • 17. Quindi? Determinare quale di questi fattori (investimenti pubblicitari, conversazioni, ricerche) sia il fattore scatenante che porta a migliorare le performance di un marchio, di un prodotto è come cercare di capire se sia nato prima l’uovo o la gallina.
  • 18. La commistione Blurred
  • 19. Quindi? Siamo immersi in un unico processo decisionale che non vive di fasi disconnesse tra loro, online e offline. E’ un’unica realtà complessa.
  • 20. Quindi? The Internet does not exist: it perfectly matches the physical world, we go there as we go to the office, to a bar or as we enter our bedroom. The only real difference with respect to physical environments is that it allows us to be ubiquitous. (Mafe De Baggis)
  • 21. AnalyzeCommunicate Strategize Discovery process Operate Aggregate
  • 22. PHTool + dati + profondità di analisi + intelligenza dei mercati e dei trend
  • 23. PHTool Quattro parametri Trend Pattern Intelligence
  • 24. PHTool Il primo mercato su cui abbiamo testato lo strumento è quello farmaceutico, per la precisione i farmaci di automedicazione prodotti da banco OTC.
  • 25. PHTool – definizione farmaci Farmaci di fascia A a carico del SSN Prescritti dai medici su ricettario, soggetti o meno al ticket, in base alle normative regionali Farmaci di fascia C a totale carico del paziente Farmaci generici Hanno lo stesso P.A. del medicinale noto, ma per legge hanno un prezzo inferiore di almeno il 20% rispetto alla specialità di riferimento. con obbligo di ricetta medica SOP - farmaci che il farmacista può consigliare senza obbligo di ricetta medica OTC - farmaci da banco o di automedicazione che possono essere richiesti direttamente dal paziente. Sono gli unici per i quali è permessa la pubblicità al pubblico tramite i media.
  • 26. PHTool – definizione mercati Mercato Marchi rilevati Analgesici 15 Antiinfluenzali 13 Antiacidi 20 Antivaricosi 19 Lassativi 30 Prodotti per la gola 15 Prodotti per la tosse 23
  • 27. PHTool – metodologia PhTool ordina i risultati in base a quattro Indicatori: 1)Indicatore livello conversazioni 2)Indicatore livello ricerche 3)Indicatore livello investimento pubblicitario 4)Indicatore livello fatturati A ciascuna delle dimensioni presenti nel database (farmaco, mercato, principio attivo, brand…) è stato assegnato un punteggio per ciascun indicatore. Questo ci permette di visualizzare e confrontare nel range temporale prescelto dei trend su scale differenti.
  • 28. PHTool – metodologia Popolazioni coinvolte 1)Indicatore livello conversazioni -> utenti rete attivi 2)Indicatore livello ricerche -> utenti rete passivi 3)Indicatore livello investimento pubblicitario -> utenti media target 4)Indicatore livello fatturati -> clienti Le popolazioni reali coinvolte sono 4 differenti popolazioni le cui relazioni non sono conosciute, ma di cui conosciamo composizione e ruolo.
  • 29. PHTool – metodologia Metodo: 1)analisi scatter plot dei dati rispetto alle variabili 2)relazione tra variabili tramite regressione lineare 3)individuazione cluster conversazioni 4)costruzione indice con media ponderata fonti per migliorare l’adattamento 5)normalizzazione valori per renderli indipendenti dalle rispettive scale 6)Analisi critica output e ritorno al punto 1.
  • 30. PHTool – metodologia I 3 criteri seguiti per il monitoraggio: •rigore - ipotesi di lavoro •accuratezza - qualità rilevazione e controllo umano, no automaticità •neutralità - lasciamo parlare i dati e supportiamo a richiesta il committente nell’analisi
  • 31. PHTool Per saperne di più: Gianandrea Facchini g.facchini@buzzdetector.com +39 3357465173 @buzzdetector