• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
De Simone M. Il ruolo del S.Eugenio nel sistema di emergenza del Lazio. ASMaD 2013
 

De Simone M. Il ruolo del S.Eugenio nel sistema di emergenza del Lazio. ASMaD 2013

on

  • 838 views

 

Statistics

Views

Total Views
838
Views on SlideShare
786
Embed Views
52

Actions

Likes
0
Downloads
1
Comments
0

1 Embed 52

http://www.santeugenioroma.it 52

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    De Simone M. Il ruolo del S.Eugenio nel sistema di emergenza del Lazio. ASMaD 2013 De Simone M. Il ruolo del S.Eugenio nel sistema di emergenza del Lazio. ASMaD 2013 Presentation Transcript

    • Il ruolo del S. Eugenio nelsistema di Emergenza del Lazio Massimo De SimoneDirettore UOC Medicina d’ Urgenza e Pronto Soccorso Ospedale S. Eugenio - Roma 12 febbraio 2013
    • IL SISTEMA DELL’EMERGENZA SANITARIA : LE MACROAREE (DCA n° 48/2010)
    • IL SISTEMA DELL’EMERGENZA SANITARIA : LE MACROAREE (DCA n° 48/2010)• Macroarea 1 (pop. 1.455.872): ASL RM A, ASL RM G, ASL Frosinone, DEA II: Pol. Umberto I• Macroarea 2 (pop. 1.566.730): ASL RM B, ASL RM C, ASL RM H (Distretti 1, 2, 3, 5), DEA II: S.Giovanni Addolorata , DEA I: S.Eugenio-CTO, Vannini, Pertini, Pol.Casilino, Pol. Tor Vergata; Campus Biomedico• Macroarea 3 (pop. 1.302.151): ASL RM D, ASL RM H (Distretti 4, 6), ASL Latina, DEA II : S.Camillo Forlanini, Spallanzani• Macroarea 4 (pop. 1.301.957): ASL RM E, ASL RM F, ASL Viterbo, ASL Rieti, DEA II: Policlinico Gemelli, DEA I: S. Filippo Neri, S. Andrea,FBF S.Pietro
    • IL SISTEMA DELL’EMERGENZA SANITARIA : analisi della disponibilità posti letto (DCA n° 48/2010)Macroarea Posti letto Popolazione PL/1000 NSIS ISTAT abitanti (30/06/2010) (01/01/2009)1 3.191 1.455.872 2,192 3.019 1.566.730 1,933 2.561 1.302.151 1,974 5.133 1.301.957 3,94
    • COMPLESSITÀ ASSISTENZIALE (DCA n° 48/2010)Ospedali in cui la quota di ricoveri conDRG di alta specialità supera il 10% deltotale della struttura:IFO, ICOT, Policlinico di TorVergata, S. Camillo-Forlanini, PoliclinicoCasilino, S. Andrea, S. Eugenio,Policlinico Gemelli , Policlinico Umberto I,S. Filippo Neri.
    • REQUISITI DEA DI II° LIVELLO ( DCA n° 73/2010)• Pediatria• Oculistica• Otorinolaringoiatria• Urologia• Nefrologia ed emodialisi• Psichiatria• Neonatologia e terapia intensiva neonatale
    • REQUISITI DEA DI II° LIVELLO ( DCA n° 73/2010)• Cardiochirurgia e/o neurochirurgia e/o ch vascolare e/o ch toracica• Diagnostica di alta e altissima specializzazione: neuroradiologia e/o radiologia vascolare ( T.A.C. e/o R.M.N.)• Riabilitazione intensiva post-acuzie (almeno 5% dei PL di degenza)• Unità di trattamento neurovascolare o stroke unità
    • Rapporto SIES- anno 2011 Fonte dati ASP LAZIO ACCESSI IN PS IN EMERGENZA: LAZIO Ospedale S.EugenioAccessi TOTALI 2.034.454 59.575Accessi totali (età) 434.746 (21%) 13.573 (23%) >64
    • POPOLAZIONE ASL RMC ( DCA n° 73/2010)• L’ASL RMC presenta una popolazione residente pari a 537.747 abitanti• un indice di vecchiaia pari a 174 (secondo in tutta Roma e provincia solo alla RM A in cui è 199)• Essa è articolata in 4 distretti: C1 corrispondente al VI Municipio, con 120.000 abitanti; C2 corrispondente al IX Municipio, con 122.000 abitanti; C3 corrispondente al XI Municipio, con 132.000 abitanti; C4 corrispondente al XII Municipio, con 164.000 abitanti.
    • Rapporto SIES- anno 2011 Fonte dati ASP LAZIO MODALITA’ DI ARRIVO LAZIO Ospedale S. EugenioAutonomo 83% 81%Ambulanze 353.314 (17%) 10.908 (18,5%)
    • Rapporto SIES- anno 2011 Fonte dati ASP LAZIO Priorità al triage LAZIO Ospedale S. EugenioCODICE ROSSO 1,7% 1,4% 2,01% I semestre 2012CODICE GIALLO 21% 21,5%CODICE VERDE 71% 72%CODICE BIANCO 6% 5%
    • Rapporto SIES- anno 2011 Fonte dati ASP LAZIO ESITO LAZIO Osp.S.EugenioA DOMICILIO 67% 63%RICOVERI 316.350 (15,6%) 6.673 (11,3%)TRASFERIMENTI 35.198 (1,7%) 2.193 (3,7%)RIFIUTA RICOVERO 6,2% 8%PZ. SI ALLONTANA 4,1% 2,2%SPONTANEAMENTENON RISPONDE A 3,4% 9,8%CHIAMATA
    • Rapporto SIES- anno 2011 Fonte dati ASP LAZIO FILTRO AI RICOVERI DA PRONTO SOCCORSO (Tasso di ricovero in urgenza) LAZIO OSP. S. Osp S. EUGENIO GiovanniRICOVERI E 351.548 8.866 (15%) 14.909TRASFERIMENTI (17,3%) (23%)Un incremento del 2% dei ricoveri/trasferimenti dal PSdel S. Eugenio comporterebbe un aumento di 1.262ricoveri/trasferimenti.ricoveri/trasferimenti
    • Rapporto SIES- anno 2011 Fonte dati ASP LAZIO Il nostro PS svolge un’ottima selezione dei ricoveri in urgenza confermata dal case mix edall’indice di performance di tutti ireparti che ricoverano pressochèesclusivamente in urgenza, che èsuperiore agli indici di riferimento regionale.
    • INDICATORI DI ATTIVITA’ DI EMERGENZA Fonte dati ASP LAZIO 2009DEA I PESO MEDIO DRG DALL’EMERGENZAS.EUGENIO 1,13Sandro PERTINI 1,10VANNINI 1,07S.SPIRITO 1,07DEA IIS. GIOVANNI 1,11POL. UMBERTO I 1,16S. CAMILLO 1,27S.FILIPPO 1,13
    • RETI SPECIALISTICHE: HUB-SPOKE• DCA n.74/2010 recante oggetto “Rete dell’Assistenza Cardiologica e Cardiochirurgica” – HUB PTV ATTIVAZIONE EMODINAMICA APRILE 2012 PRESSO OSE• DCA n.75/2010 recante oggetto “Rete Assistenziale Ictus Cerebrale Acuto”- HUB PTV• DCA n.76/2010 recante oggetto “Rete Assistenziale Trauma Grave e Neuro-trauma”- HUB S.CAMILLO
    • PUNTI DI FORZA NELLA GESTIONE DELL’EMERGENZA PRESSO S. EUGENIO• OTTIMO FILTRO AI RICOVERI DA PS• ATTIVAZIONE 8pl di OBI (DAL 2010 CON BUONA APPROPRIATEZZA D’USO SECONDO GLI STANDARD DELLA DGR n.946/2007 –DCA n.73/2010)• ATTIVAZIONE EMODINAMICA (AUTONOMIA NELLA GESTIONE DELLA SCA)• PROTOCOLLI DI GESTIONE DELL’EMERGENZA E DELL’URGENZA DIFFERITA CON GASTROENTEROLOGIA E ANGIOLOGIA• CENTRO GRANDI USTIONI-HUB Ch. Plastica• PRESENZA DI FUNZIONI PROPRIE DI DEA II: – PRONTO SOCCORSO PEDIATRICO – CHIRURGIA VASCOLARE – RADIOLOGIA INTERVENTISTICA (DA IMPLEMENTARE) – NEUROCHIRURGIA (DA IMPLEMENTARE) – STOKE UNIT (DA IMPLEMENTARE) 6 pl DCA n.80/2010
    • CRITICITÀ NELLA GESTIONE DELL’EMERGENZA PRESSO S. EUGENIO• Sovraffollamento del pronto soccorso• Il 30% dei pazienti da ricoverare attendono il posto letto oltre 36 ore• Criticità strutturali nel nuovo PS: post- triage e attesa p. da ricoverare
    • CRITICITÀ NELLA GESTIONE DELL’EMERGENZA PRESSO S. EUGENIO• Scarsa recettività in area medica• Degenze medie nei reparti dell’area medica superiori agli standard regionali• Recuperare efficienza nei processi diagnostici : – accessibilità ai servizi 6 giorni a settimana – appropriatezza• Bassa disponibilità di percorsi alternativi al ricovero• Scarsa disponibilità di percorsi assistenziali post acuzie