Masselli Gabriele. Pelvi Maschile. ASMaD 2012

765 views
561 views

Published on

Published in: Health & Medicine
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
765
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
9
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • 20 minuti aula chicago LA 8.30-10.00
  • US image shows echogenic areas (curved arrows) with dirty shadowing representing air in the right scrotal wall and perineum. There is also a localized fluid collection (straight arrow) in the subcutaneous tissue. Fournier gangrene in a 32-year-old man with a history of testicular pain and skin infection. (a) Anteroposterior scout radiograph shows numerous radiolucent pockets (arrows) in the soft tissues overlying the region of the scrotum and perineum, findings that represent extensive subcutaneous emphysema. (b) Axial CT scan of the scrotum and perineum shows extensive inflammation and air in the subcutaneous tissues of the scrotum and extending into the perineum (arrows). (c) Coronal CT scan of the scrotum and perineum shows extensive fat stranding, inflammation (arrowheads), and air (white arrows) in the subcutaneous tissues of the scrotum and extending into the perineum and left inguinal canal. Right inguinal lymphadenopathy (black arrow) is also noted. Fournier gangrene is a rapidly progressing necrotizing fasciitis involving the perineal, perianal, or genital regions and constitutes a true surgical emergency with a potentially high mortality rate. Although the diagnosis of Fournier gangrene is often made clinically, emergency computed tomography
  • Masselli Gabriele. Pelvi Maschile. ASMaD 2012

    1. 1. Pelvi maschile Gabriele MasselliRadiologia Policlinico Umberto I Università Sapienza RomaDirettore Prof Gianfranco Gualdi
    2. 2. EMERGENZE GENITALI MASCHILINON TRAUMATICHE: Scroto AcutoTRAUMATICHE: Testicolo Pene
    3. 3. Torsione determina infarto testicolare per occlusione venosa o arteriosa
    4. 4. Orchite• Aumento dimensionale del didimo• Ecotessitura disomogenea e marcato incremento della vascolarizzazione
    5. 5. Gangrena Fournier
    6. 6. EMERGENZE GENITALI MASCHILINON TRAUMATICHE: Scroto AcutoTRAUMATICHE: Testicolo Pene
    7. 7. EMERGENZE GENITALI MASCHILI TRAUMATICHE Traumi genitali – EAU Guidelines Guidelines 2004 Traumi penetranti (chirurgici) Traumi non penetranti: approccio clinico  Accurata anamnesi  Presenza/assenza uretrorragia  Valutazione clinica dell’integrità dell’albugineaEuropean Urology 47 (2005) 1–15http://www.uroweb.org/guidelines/online-guidelines/ Guidelines 2009
    8. 8. EMERGENZE GENITALI MASCHILI TRAUMATICHETraumi genitali – EAU Guidelines Traumi non penetranti -imaging Completamento dell’esame clinico, che già da solo orienta il trattamento  Uretrorragia: uretrografia  US/RM: confermare/escludere rottura dell’albuginea  US/RM: valutare il numero e le dimensioni degli ematomi  Eco-color Doppler: valutare il parenchima testicolare vitale  US/RM/TC: posizione del testicolo dislocato
    9. 9. EMERGENZE GENITALI MASCHILI TRAUMATICHETraumi genitali – EAU Guidelines Traumi non penetranti -imaging Completamento dell’esame clinico, che già da solo orienta il trattamento  Uretrorragia: uretrografia La maggior parte dei traumi genitali “Awareness of mode of trauma  US/RM: Confermare/escludere rottura dell’albuginea non richiede un approccio chirurgico and clinical features is all that  US/RM: Valutare il numero e required for diagnosisematomi le dimensioni degli and no  Eco-colorPurchè sia raggiunta con l’imaging una Doppler: Valutaremore investigation is desirable. il parenchima testicolare vitale  US/RM/TC posizione del testicolo affidabile is ideal for diagnosi dislocato Surgical exploration its management” Esplorazione chirurgica se l’imaging non consente di escludere con certezza la rottura dell’albuginea
    10. 10. EMERGENZE GENITALI MASCHILI TRAUMATICHETraumi genitali – EAU Guidelines Traumi non penetranti -imaging Completamento dell’esame clinico, che già da solo orienta il trattamento Imaging urgenza/emergenza: ecografia  Uretrorragia: uretrografia  Ecografista (radiologo/urologo)of modegenitali La maggior parte dei traumi of trauma “Awareness spesso  US/RM: Confermare/escludere rottura dell’albuginea non richiede un approccio chirurgico and clinical features is all that senza esperienza specifica  US/RM: Valutare il numero e required for diagnosisematomi le dimensioni degli and no  Ecografi spesso di fascia bassa  Eco-colorPurchè sia raggiunta con l’imaging una Doppler: Valutaremore investigation is desirable. il parenchima testicolare vitale diagnosi preoperatoria affidabile for Surgical exploration is ideal  US/RM/TC posizione del testicolo dislocato Accuratezza diagnosticaits management” variabile! Esplorazione chirurgica se l’imaging non Spesso la decisione sulla gestione del paziente è su base esclusivamente clinica, con un numero consente di escludere con certezza la rottura elevato di interventi chirurgici non necessari dell’albuginea
    11. 11. EMERGENZE GENITALI MASCHILI TRAUMATICHETraumi genitali – EAU Guidelines Traumi non penetranti -imaging Completamento dell’esame clinico, che già da solo orienta il trattamento Imaging urgenza/emergenza: ecografia  Uretrorragia: uretrografia  Ecografista (radiologo/urologo)of modegenitali La maggior parte dei traumi of trauma “Awareness spesso  US/RM: Confermare/escludere rottura dell’albuginea non richiede un approccio chirurgico and clinical features is all that senza esperienza specifica  US/RM: Valutare il numero e requiredconoscenza no E’ necessaria una for diagnosisematomi le dimensioni degli and  Ecografi spesso di fascia bassa  Eco-colorPurchè sia raggiunta con l’imaging una adeguata della parenchima testicolare vitale il clinica dei traumi Doppler: Valutaremore investigation is desirable. diagnosi preoperatoria affidabile for Surgical exploration is ideal  US/RM/TC posizione del testicolo dislocato Accuratezza e della loroits management” genitali diagnostica presentazione variabile! ecografica se l’imaging non Esplorazione chirurgica Spesso la decisione sulla gestione del paziente è su base esclusivamente clinica, con un numero consente di escludere con certezza la rottura elevato di interventi chirurgici non necessari dell’albuginea
    12. 12. EMERGENZE GENITALI MASCHILI TRAUMATICHETraumi genitali penetranti In genere terapia chirurgica Imaging spesso non necessario Valutazione dell’estensione delle lesioni, ricerca di corpi estranei (proiettili)Secil M,N Z Med J 2005 Courtesy of Dr. R Clements
    13. 13. TRAUMI SCROTALI NON PENETRANTIRottura testicolare Irregolarità dei contorni con estrusione del parenchima  Sensibilità e specificità 90%  VPP 82%; VPN 94% Kim, JUM 2007  Sensibilità 100%, specificità 93.5% Buckley, J Urol 2006  Sensibilità 100%, specificità 65% Guichard, Urology 2008 Interruzione dell’interfaccia ecogena dell’albuginea (può essere difficile) 2006 Buckley, J Urol Deurdulian, RadioGraphics 2007 Kim, JUM 2007
    14. 14. TRAUMI SCROTALI NON PENETRANTIFrattura testicolare Rottura del parenchima con albuginea integra  Una o più linee ipoecogene avascolari Frattura testicolare  Individuazione difficile all’ecografia (17%)  Forma del didimo conservata, tunica albuginea integra  Trattamento conservativo se il testicolo Deurdulian, RadioGraphics 2007 è vascolarizzato  Chirurgia se il didimo non è vascolarizzato Dogra V, Radiol Clin North Am 2004
    15. 15. TRAUMI SCROTALI NON PENETRANTIAltre lesioni da ricercare Ischemia testicolare postraumatica  Sempre presente (estensione variabile) in caso di rottura dell’albuginea (lesione della tunica vasculosa)  Può essere presente anche con albuginea intattaEco-color Doppler
    16. 16. TRAUMI SCROTALI NON PENETRANTIDislocazione testicolare Lesione traumatica rara, in genere per incidenti di moto (impatto sul serbatoio) Sacco scrotale normale, ma vuoto; testicoli dislocati cranialmente Spesso non diagnosticata  Altre lesioni più gravi  Assenza di segni esterni di trauma scrotale  Impossibilità di palpare lo scrotoKo SF, Ann Emerg Med 2004
    17. 17. TRAUMI SCROTALI NON PENETRANTITRAUMI SCROTALI NON PENETRANTIEmatoma intratesticolare Singoli o multipli Trattamento conservativo (albuginea integra) A volte drenaggio se voluminosi Possibilità di infezione o necrosi (orchiectomia)  Ecografia: indagine di scelta per la diagnosi ed il follow-up  RM: casi selezionati (caratterizzazione tissutale) L’aspetto della lesione varia nel tempo(iperecogeno in fase subacuta, ipoecogeno o misto in fase cronica) Assenza di flussi al color Doppler e dopo contrasto Dogra V, Radiol Clin North Am 2004
    18. 18. TRAUMI SCROTALI NON PENETRANTITRAUMI SCROTALI NON PENETRANTIEmatoma intratesticolare - ecografia19-12-11 08-02-12 03-01-12
    19. 19. TRAUMI SCROTALI NON PENETRANTITRAUMI PENIENI NON PENETRANTIEmatoma intratesticolareFrattura peniena Diagnosi differenziale tra lesioni chirurgiche e non chirurgiche (albuginea integra) ECOGRAFIA  Ha il potenziale (in mani esperte) di individuare l’interruzione della tunica albuginea  Ecografi di fascia alta, trasduttori a larga banda e alta frequenza RISONANZA  Risoluzione di contrasto migliore, eccellente ed agevole riconoscimento della lesione albuginea  Più panoramica dell’ecografia
    20. 20. TRAUMI SCROTALI NON PENETRANTITRAUMI PENIENI NON PENETRANTIEmatoma intratesticolareFrattura peniena Diagnosi differenziale tra lesioni chirurgiche e non chirurgiche (albuginea integra) ECOGRAFIA  Ha il potenziale (in mani esperte) di individuare l’interruzione della tunica albuginea RM  Ecografi di fascia alta, trasduttori a larga  banda e alta frequenza in condizioni di urgenza Costosa, poco pratica (soprattutto se richiesta fuori dal normale orario di lavoro) RISONANZA  Nella pratica clinica l’ecografia è la tecnica di scelta  Risoluzione di contrasto migliore, eccellente ed agevole riconoscimento della lesione albuginea  Più panoramica dell’ecografia
    21. 21. TRAUMI SCROTALI NON PENETRANTITRAUMI PENIENI NON PENETRANTIEmatoma intratesticolareFrattura peniena Diagnosi differenziale tra lesioni chirurgiche e non chirurgiche (albuginea integra)
    22. 22. TRAUMI SCROTALI NON PENETRANTITRAUMI PENIENI NON PENETRANTIEmatoma intratesticolareFrattura peniena Lesioni vascolari associate
    23. 23. TRAUMI SCROTALI NON PENETRANTITRAUMI PENIENI NON PENETRANTIEmatoma intratesticolareFrattura peniena Lesioni vascolari associate Lesioni uretrali associate *
    24. 24. TRAUMI SCROTALI NON PENETRANTITRAUMI PENIENI NON PENETRANTIEmatoma intratesticolareEmatomi Ematoma intracavernoso Ematoma settale isolato *
    25. 25. TRAUMI SCROTALI NON PENETRANTITRAUMI PENIENI NON PENETRANTIEmatoma intratesticolareEmatomi Ematoma intracavernoso Ematoma settale isolato Ematomi extraalbuginei 1- Cute 2- Fascia di Colles 3- Fascia di Buck 1 2 3 Sotto la fascia di Buck Sopra la fascia di Buck
    26. 26. TRAUMI SCROTALI NON PENETRANTITRAUMI PENIENI NON PENETRANTIEmatoma -intratesticolareEmatomi ecografia Confermare la sede dell’ematoma Valutare l’integrità della tunica albuginea
    27. 27. Conclusioni Nella pratica clinica l’ecografia è l’indagine d’elezione nelle emergenze genitali maschili traumatiche La RM è superiore all’ecografia, ma il suo utilizzo in condizioni d’urgenza non è pratico in tutti gli ospedali L’ecografia consente la diagnosi differenziale tra lesioni chirurgiche e non chirurgiche La collaborazione radiologo/urologo è fondamentale per la corretta gestione del paziente: questo si traduce nel diminuire gli interventi chirurgici non necessari

    ×