madame bovary vs the doors
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Like this? Share it with your network

Share

madame bovary vs the doors

on

  • 913 views

 

Statistics

Views

Total Views
913
Views on SlideShare
913
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
3
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

madame bovary vs the doors Presentation Transcript

  • 1. EVASIONE DAL NORMALE
    a cura di
    Giacomo Beltrami 3b
  • 2. 2 PERSONAGGI A CONFRONTO
    EMMA BOVARY
    JIM MORRISON
    Due vite alla ricerca
    della perduta
    consapevolezza
    del vivere …
    Madame Bovary
    di Gustav Flaubert 1856
    The Doors
    di Oliver Stone 1991
  • 3. MADAME BOVARY
    Madame Bovary è il primo romanzo di Gustave
    Flaubert.Dopo la sua pubblicazione,il romanzo
    venne messo sotto inchiesta per “oltraggio alla
    morale”.Avendo vinto la causa,il romanzo divenne
    un best seller.
    Oggi è considerato come uno dei primi esempi di
    romanzo realista.
  • 4. MADAME BOVARY(TRAMA)
    Madame Bovary si svolge nella provincia settentrionale della Francia, presso la città di Rouen in Normandia. Un medico, Charles (Carlo) Bovary, sposa una bella ragazza di campagna, Emma Rouault. Ella è impregnata di desiderio per il lusso e la romanticheria, che le proviene dalla lettura di novelle popolari. Charles è benestante, ma anche noioso e maldestro. Emma crede che la nascita di un maschio "curerà" il loro matrimonio. Quando rimane incinta, ed alla fine partorisce una figlia, si convince che la propria vita sia virtualmente finita.
  • 5. MADAME BOVARY(TRAMA)
    Charles decide che per Emma ci vuole un cambio di scena, e si trasferisce dal villaggio di Tostes, ad un altro villaggio altrettanto deprimente, Yonville.Emmaaccetta il corteggiamento di una delle prime persone che incontra, un giovane studente di giurisprudenza, LéonDupuis, che sembra condividere con lei il gusto per le "cose più belle della vita". Quando egli se ne va per motivi di studio a Parigi, Emma intraprende una relazione con un ricco proprietario terriero, RodolpheBoulanger. Confusa dalla fantasia romantica, escogita un piano per fuggire con lui. Rodolphe, anche amandola, non è pronto ad abbandonare tutto per una delle sue amanti; quindi rompe l'accordo la sera precedente a quella dell'architettata fuga, mediante una lettera sul fondo di un cesto di albicocche. Lo shock è tale che ella si ammala gravemente, e per qualche tempo si rifugia nella religione.
  • 6. MADAME BOVARY(TRAMA)
    Emma e Charles assistono all'opera una sera a Rouen, ed Emma incontra daccapo Léon. Iniziano una relazione: Emma si reca in città ogni settimana per incontrarlo, mentre Charles crede che lei prenda lezioni di pianoforte. Al contempo, Emma sta spendendo esorbitanti somme di denaro. I suoi debiti intanto raggiungono valori esplosivi e la gente inizia a sospettare l'adulterio. Dopo che i suoi amanti le hanno rifiutato il denaro per pagare il debito Emma ingoia dell'arsenico e muore, in modo penoso e lento. Il leale Charles è sconvolto, tanto più che ritrova le lettere che Rodolphe le scriveva. In breve, muore a sua volta, e la figlia della coppia rimane orfana.
  • 7. IL PERSONAGGIO DI MADAME BOVARY
    Emma è un personaggio ricco e dalla psicologia
    complessa.Flaubert la descrive come un perso-
    naggio alla continua ricerca di ideali inaccessibili.
    Infatti,insoddisfatta della propria vita,noiosa e
    monotona,comincia a coltivare sogni e ambizioni
    Impossibili che aveva ricavato dalle letture senti-
    mentali che era solita leggere quando era più giovane,aspirando ad una vita perfetta.Da essa deriva il termine “BOVARISMO”.Con il passare del tempo, queste sue insoddisfazioni, la porteranno a compiere azioni sbagliate, che progressivamente la indirizzeranno verso la via del suicidio.
  • 8. THE DOORS
    La pellicola costata più di 20 milioni di dollari, è basata
    sul libro “Riders on the Storm”.
    Nella colonna sonora del film,alcuni brani dei Doors sono
    stati reinterpretati dal protagonista ValKilmer.
    Secondo Ray Manzarek,tastierista originale della band,
    Stone,tenne in considerazione solo parzialmente la vera
    vita di Jim.
  • 9. THE DOORS(TRAMA)
    The doors è un film biografico,del 1991,diretto da Oliver stone,incentrato sulla vita del leader della band leggendaria The Doors,Jim Douglas Morrison.La pellicola cinematografica è arrivata nelle sale italiane nel Settembre dello stesso anno.La scena iniziale del film è ambientata in New Mexico,nel 1947,quando Jim aveva solo quattro anni,in quella scena,Jim dovette assistere alla morte di un vecchio pellerossa, a causa di un incidente stradale, Jim ne rimase segnato per tutta la vita, al punto di convincersi di essere la reincarnazione di uno sciamano. Studente di cinematografia in California, si cimenta in composizioni poetiche scapigliate, e legge con molta passione Kerouac, Nietzsche, in particolare Blake, che lo suggestiona con l'immagine delle "Porte", delle barriere, cioè, della percezione, che sfida a superare per raggiungere l'infinito.
  • 10. THE DOORS
    Con questo intento, il giovane Morrison fonda nel 1965 "The Doors" (Le Porte), un gruppo musicale di cinque amici, con il quale consegue ben presto i primi successi, davanti a platee in prevalenza giovanili, travolte dalle sue musiche scatenate e dal suo esibizionismo trasgressivo e sfrenato fino all'osceno. Allucinato dall'Lsd, scambia le proprie suggestioni deliranti per visioni mistiche, in cui riappare con insistenza uno sciamano, quasi sempre ubriaco e in preda ad ogni dissolutezza, confondendo privato e pubblico al punto da trasformare il palcoscenico in baccanale e gli spettatori in folle deliranti, in una sorta di follia collettiva. Nel 1971, ad appena 27 anni, Jim muore per cause ancora ignote a Parigi.
  • 11. LE VARIE ANALOGIE TRAI DUE PERSONAGGI
    GLI IDEALI DI VITA IRRAGGIUNGIBILI
    L’INSODDISFAZIONE DELLA PROPRIA VITA
    IL RIFIUTO DELL’ AMORE
  • 12. GLI IDEALI DI VITA IRRAGGIUNGIBILI
    Per Madame Bovary
    Gli ideali di vita cominciano a prendere forma,nelle letture romantiche,che leggeva da piccola;infatti la protagonista si costruisce nella propria mente progetti futuri, per avere una vita perfetta,con tutte le sue varie componenti,che possono essere:l’amore perfetto,il lusso,la famiglia.Tutti elementi che purtroppo non prenderanno forma ed è proprio per il fallimento di tutto ciò,che nel personaggio inizierà un lento processo di decadimento.
  • 13. GLI IDEALI DI VITA IRRANGIUNGIBILI
    Per Jim Morrison
    Un discorso analogo può essere fatto anche per Jim,infatti si
    ispirava alle opere di poeti maledetti come Kerouac,Nietzsche,
    ma soprattutto Blake,da cui prende spunto per dare il nome al
    la band.Jim durante il film coltiva un processo di autodistruzio-
    ne,proprio a causa del mancato raggiungimento dell’infinito
    (la pace interiore),ovvero il punto d’arrivo, per avere una vita
    veramente felice.
  • 14. L’INSODDISFAZIONE DELLA PROPRIA VITA
    Per madame Bovary
    L’insoddisfazione della vita,la porta a
    trovare la felicità per altre vie,l’adul-
    terio è una di queste;infatti Emma
    durante il romanzo comincia ad avere
    nuove relazioni,convinta che tutto ciò
    possa farla arrivare a quella sorta di
    traguardo a cui aspira.Questo atteggia
    mento fa capire al lettore come il perso
    naggio faccia un disperato tentativo di
    evasione dalla realtà a cui è destinata.
  • 15. L’INSODDISFAZIONE DELLA PROPRIA VITA
    Per Jim morrison
    La sua ricerca verso “l’infinito”lo porta nel corso del film a
    sperimentare le droghe,che però saranno determinanti per
    la sua prematura morte.Durante l’opera,l’unico mondo dove
    riesce ad isolarsi è la poesia,l’unico mezzo che gli permette
    parzialmente di evadere da una vita che per lui,pur essendo
    piena di gloria e fama,è infelice.
  • 16. …. Ed ecco perché la poesia mi alletta cosi tanto…
    …perché è eterna…
    (cit. Jim Morrison)
    “a questo punto gli appetiti della carne,la bramosia
    della ricchezza e le malinconie della passione,
    si confondevano in un’unica sofferenza”.
    (estratto di Madame Bovary)
  • 17. IL RIFIUTO DELL’AMORE
    Per tutti e due i personaggi,la voglia di evadere
    dalla “normalità” della loro vita,fa scaturire l’istaurarsi di relazioni segrete.
    Per emma la causa principale sono le incompresioni con il marito.
    Per Jim è la voglia di provare nuove esperienze.
  • 18. CONCLUSIONE
    Grazie al confronto di questi due personaggi,
    ho potuto notare con grande stupore,come
    sia possibile confrontare due persone che vivono in epoche totalmente differenti e ciò secondo me è molto interessante poiché mi ha fatto capire come due vite completamente diverse possano avere molti aspetti in comune.