• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Gufo2004 03
 

Gufo2004 03

on

  • 579 views

Il Gufo - Notiziario Gev

Il Gufo - Notiziario Gev

Statistics

Views

Total Views
579
Views on SlideShare
579
Embed Views
0

Actions

Likes
0
Downloads
0
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Gufo2004 03 Gufo2004 03 Document Transcript

    • N . 3 o t t o b r e 2 0 0 4 NOTIZIARIO DEL CORPO GUARDIE IL GUFO Iscrizione al Tribunale di Bologna n. 6695 del 23/7/97 - Spedizione in A. P. 70% aut. dc/er-bo ECOLOGICHE VOLONTARIE DI BOLOGNA S O M M A R I O La prima esercitazione LA PRIMA ESERCITAZIONE di protezione civile DI PROTEZIONE CIVILE pag 1 Per la prima volta la Federgev Emilia-Romagna ha boschivo su cassone o rimorchietto. Il giorno 24 è Costa Rica: un corridoio concordato con la Regione di svolgere una eser- stato dedicato al montaggio dei due campi e delle Suppl. al n. 4/2004 di Portici per la biodiversità citazione di Protezione Civile con le sole proprie strutture comuni (cucina e mensa), il 25 e la mat- pag 2 forze al fine di elevare lo spirito di appartenenza tinata del 26 all’operatività sugli scenari individua- all’Associazione, ma soprattutto per favorire la cre- ti: scita di propri “quadri” nei ruoli di direzione e di 1. Sgombero di una scuola elementare Costa Rica: il lavoro gestione delle situazioni di emergenza che nel- 2. Simulazione di ricerca su macerie volontario nei parchi l’ambito dei coordinamenti provinciali non si sono 3. Ricerca di persone disperse in zona isolata sviluppate compiutamente: in particolare le figure 4. Simulazione di incendio boschivo pag 3 di capo-campo, di responsabili logistici e di segre- 5. Sorveglianza nel servizio di piena teria. Per una serie di fatti successivi, alla fine di un 6. Rotta per sormonto percorso discusso e concordato, si è stabilito con 7. Pulizia alveo Rio Favale, piccolo la Consulta del Volontariato della Provincia di 8. Rilevamento di fumi in servizio AIB Rio delle Amazzoni Modena (che aveva anch’essa in programma una 9. Pulizia pettine sul fiume Panaro esercitazione nell’autunno 2004) di fare coesiste- 10. Utilizzo motopompe pag 3 re i due campi di protezione civile nello stesso 11. Recupero rottami in calanco nel parco di periodo e luogo. Monteveglio I due campi avrebbero dovuto avere in comune la 12. Pulizia sentiero da alberi caduti nel parco di Dal Direttivo sola parte cucina e mensa (cogestite) e operera- Monteveglio pag 4 re per il resto in piena autonomia, prevedendosi Come si vede, due scenari ricadono nel territorio collaborazioni solo in occasione degli scenari della Provincia di Bologna e sono stati concordati gestiti dal COM. col Consorzio del Parco Regionale di Monteveglio. L’esercitazione ha avuto luogo il 24, 25, 26 set- In questo modo si è voluto fare corrispondere una tembre nel Comune di Spilamberto ed è stata necessità del Parco con attività legate ad eserci- Incontri GEV denominata DAPHNE 2004. Sono state più di tazioni che ci hanno consentito di praticare le tec- mese di ottobre cento le Gev che hanno preso parte all’esercita- niche di recupero con verricelli applicati a Land pag 4 zione, 40 di queste sono del C.P.GEV di Bologna. Rover, argani, imbraghi, funi e attrezzature di Sono state montate una quindicina di tende per demolizione e tecniche di pulizia con motoseghe. ospitare i volontari, più altre per la segreteria, le Tutto ciò è avvenuto per la giornata del 26 set- attrezzature, il magazzino. tembre coincidente con l’iniziativa di “Puliamo il Si sono impiegati, complessivamente, 32 auto- mondo”, che vede impegnati in prima persona tutti mezzi: 7 pulmini a 9 posti per il trasporto persone, i parchi in una attività di pulizia ambientale di respi- 7 Land Rover dotati di modulo antincendio ro mondiale. 1
    • IL GUFO una tela in maniera verticale sopra le cor- rente d’acqua con l’obiettivo di catturare le COSTA RICA: prede. UN CORRIDOIO PER LA Per il Costa Rica l’Isola del Coco, conside- rata il secondo posto piú importante di BIODIVERSITÀ scuva diving del mondo dopo la barriera di Katiana Murillo Aguilar coralina australiana, interscambio di espe- rienze di maneggio turistico nei posti come Il Costa Rica è un paese dell’America Galápagos, sarebbe uno dei grandi benefi- Centrale che nonostante rappresenti lo ci della iniziativa del corredoio. 0,03% del territorio del mondo, ha il 4% Altri benefici, secondo Lesvia Sevilla, della biodiversitá del pianeta. Coordinatrice di Cooperazione e Progetti Un esempio di questa ricchezza naturale è del Sistema Nazionale d’Area di l’Isola del Coco, un parco nazionale di 46,6 Conservazione del Costa Rica, sarebbero la kilometri quadrati e 12 miglia nautici crea- coordinazione degli sforzi fra i paesi per to nel 1978, dichiarato dall’UNESCO controllare la pesca illegale e il narcotrafico, Patrimonio della Umanità nel 1977. attraverso strategie di vigilanza. Caratterizzato per un alto endemismo, con no lungo il corridoio. La tartaruga baula È in questa maniera che l’Isola del Coco e circa 100 specie di flora e fauna, è una (Dermochelys coriacea) è una viaggiatrice altre isole d’importanza nel Pacífico cen- delle isole che formano parte del molto comune del corredoio. Grazie agli trale orientale dell’America contribuiranno “Corredoio Marino” del Pacifico centrale studi di telemetria si sa che esiste una a conservare specie uniche e minacciate orientale. Questo progetto, spinto dai rotta di migrazione, principalmente per la del pianeta. governi di Colombia, Equador, Panama e ricerca di cibo, che si estende dalle coste Costa Rica, attraverso i Ministeri del Pacifico messicano o costarricense, dell’Ambiente, consiste in un anello sotto- dove depone le uova, fino al Nord del Cile. marino di vari chilometri di lunghezza e piú Altre especie di tartaruge marine che utiliz- di 200 chilometri d’ampiezza, fra Costa zano il “corredoio” marino sono la lora Rica ed Equador. (Lepidochelys olivacea), la verde (Chelonia è composto da cinque arcipelaghi: mydas agazzi) e la quiamata cabezona Galapagos, in Equador; Coco, in Costa (Caretta caretta). Rica; Malpelo e Gorgona, in Colombia; e Usano anche questa via acquatica diver- Coiba, in Panama. Include cinque parchi se specie di pesci e cetacei come lo nazionali e due Patrimoni dell’Umanità squalo martello (Sphyrna lewini) e la (Coco e Galápagos). Grazie all’iniziativa del balena gibbosa (Megaptera novaean- Costa Rica, che ha la Presidenza pro-tem- gliae). Avendo il “corredoio” marino cor- pore del Comitato Regionale Ministeriale dillere sottomarine, esistono anche del “Corredoio”, si e creata una rete fra montagne e bassi marini che oscillano tutti i Paesi della regione. Uno dei princi- fra i 200 metri fino ai 700 metri di pro- pali benefici è la coordinazione per la pro- fonditá e sono posti di un alto endemi- tezione di specie in pericolo di estinzione smo, segnalato dal biologo Ricardo como le tartarugue marine, che si sposto- Soto, della Fondazione AVINA, ONG che appoggia l’inizia- tiva. Le isole sono le cime delle cordillere che, secondo Soto, per- mettono di capire i processi evolutivi delle specie: come si for- mamo, si modificano e spariscono. Un esempio è un ragno unico dell’Isola del Coco (wendilgar- da galapagensis), in processo di modifica- zione, il quale tesse 2
    • COSTA RICA: copertoni. Tutto il versante che da Guzzano porta giù a IL LAVORO VOLONTARIO rio Favale gode di un ottima NEI PARCHI esposizione a sud, quindi in basso dove terminano i col- tivi, la vegetazione è tipica- E’ in corso di organizzazione la spedizione mente xerofila, ginestra per il prossimo febbraio in Costa Rica. Gli comune, roverella, bianco- interessati si sono già incontrati per un spino, rosa canina e aspa- primo incontro venerdì 10 Settembre scor- ragi selvatici e si contrap- so presso lo Stand GEV alla Festa pone alla vegetazione del Provinciale dell’Unità a Bologna. Nel corso fondo che invece, diventa di quell’incontro è stata illustrata la propo- mesofita con altre specie sta di viaggio e di lavoro. Sono ora previsti proprie di questo ambiente alcuni incontri di preparazione al viaggio, il umido, come il pioppo bianco e il nocciolo primo dei quali si terrà il 23 Ottobre 2004 RIO FAVALE, PICCOLO dove il sole arriva poco. Risalendo il corso alle ore 20,30 a Villa Tamba. Il periodo (di 2 RIO DELLE AMAZZONI del rio Favale, che è l’affluente più lungo o 3 settimane: potrà essere parzialmente del Savena, a volte all’interno dell’acqua in personalizzato nella durata) è collocato tra il altri tratti sulle sponde sabbiose, si ha la 15 Febbraio e il 20 Marzo 2005. La partenza Quest’oggi ho deciso di rifare un percorso sensazione di avere abbandonato il nostro sarà la stessa per tutti, mentre muterà il ritor- scoperto qualche anno fa: giunto a abituale mondo convulso chissà da quan- no a seconda delle disponibilità personali di Guzzano oltrepasso la trattoria, a volte to. Poco dopo un’ansa del rio, alcuni raggi tempo. Il costo del volo aereo-andata e ritor- aperta altre volte chiusa (così che non si di sole che penetrano attraverso la fitta no nel periodo Febbraio-Marzo costa circa sa mai quando è in funzione) e dopo vegetazione, illuminano una pianticella 810 euro, più tasse, assicurazione infortuni e poche centinaia di metri lascio l’auto tutta verde con due foglie basali molto sanitaria e contributo ad associazioni costari- all’ombra di un’ultima siepe di biancospino. appariscenti, è un’orchidea delle meno censi – inoltre in uscita dal Costa Rica occor- Nel pomeriggio assolato una leggera note per i non “amanti” la Listera ovata rono 25 dollari di brezza da nord-est invita a riempirsi i pol- (priva di quei bei colori che subito si imma- tassa “extra” in moni di aria salubre, speriamo faccia bene ginano quando si parla di orchidee). Ma, contanti all’imbar- alla salute. Le recenti piogge hanno ravvi- questa come altre, fanno parte del nostro co. Per l’acco- vato la campagna il verde predomina, stupendo mondo selvatico naturale, tutto glienza all’aero- anche se qualche macchiolina colorata in piccolo è vero, ed è per questo che non porto di San Josè, tenta di mettersi in evidenza, purtroppo le è sempre facile da poter ammirare, ma l’assistenza e l’or- coltivazioni troppo “ordinate” non lasciano non si deve tralasciare nessuna opportu- ganizzazione dei grandi opportunità, insomma oggi Van nità per fare divulgazione e portare infor- campi di lavoro nei Gogh farebbe molta più fatica a dipingere mazioni che aiutino ad aumentare il rispet- Parchi Naturali quadri come i “Girasoli” o Monet i suoi to per il nostro patrimonio naturale. Per Nazionali e per celeberrimi “Papaveri”. Mi avvio a piedi in poter ammirare bene le nostre orchidee lasciare un piccolo direzione Cà Colombara, verso il basso, spontanee occorre munirsi di una buona contributo alle nello zainetto oltre alle solite guide e mac- lente di ingrandimento. Mentre seduto Associazioni di china fotografica, ho messo pure fogli da abbozzo con qualche segno di matita la volontariato ambientale a cui ci appoggia- disegno, blocco e matita. In pochi minuti loro forma, l’occhio mi scivola su un colore mo in Costa Rica abbiamo previsto un raggiungo la vecchia casa, non c’è nessu- smagliante che il sole in quel momento versamento di 80,00 euro a persona. Il no, tranne le mucche nella stalla che sen- risalta e abbaglia, altra orchidea è un viaggio di andata impiega circa 18 ore tendo la presenza di un umano, lanciano Orchis purpurea, in questo caso invece i reali, ma - a causa del diverso fuso orario qualche muggito d’attenzione. Il vecchio e colori ci sono tutti e anche le dimensioni - se si parte da Bologna alle ore 6,00 si grande fabbricato, lascia intravedere un cominciano a notarsi, questa è un campio- arriva (dopo gli scali intermedi) a San passato recente, di lavoro agricolo che in ne nel suo genere, sarà alta 50 centimetri, Josè alle ore 18,00 dello stesso giorno. certi momenti aveva raggiunto un ottimo meravigliosa. Resto seduto e ritardo appo- A San Josè si resta uno o due giorni (in livello di industrializzazione, macchinari e sta il momento in cui andrò ad ammirarla un albergo a circa 10-14 dollari a notte), impianti sono ancora lì, lasciati abbando- più da vicino, perché lo so, se continuo a nel corso di questi primi giorni saranno nati a una morte lenta che in pochi avreb- scrutarmi attorno ne vedrò altre e di altre organizzati incontri con le Associazioni di bero immaginato soltanto venti anni fa. specie, difatti saltano fuori le Dactyloriza volontariato ambientale costaricensi e Mentre sto per lasciare l’ultimo pezzo fuchsii anche loro, coloratissime, saranno visite al Ministero dell’Ambiente, all’INBIO costruito, un Biacco (Col uber viridiflavus) degne di attenzione. Nella Istituto di Biologia della Diversità e al mi saluta gagliardamente, attraversando il nostra regione sono oltre ses- museo dell’oro pre-colombiano. viottolo e infilandosi poi fra le carcasse di santa le specie classificate, poi 3
    • IL GUFO ci sono alcune orchi- siamo spesso inviati a partecipare, è stata Polizia Provinciale e i Guardiaparco per dee che sono degli ibridi, che si sono gene- rilevata la necessità di individuare una migliorare e sviluppare l’attività di vigilanza rate da due specie diverse, insomma hanno figura che rappresenti il riferimento per la sul territorio. aumentato il patrimonio floristico, ma anche gestione dei materiali da esposizione, e Nel corso dell’ultimo direttivo, che si è svol- la confusione fra i botanici, alcuni le classi- che di conseguenza se ne assuma la to il 6 settembre scorso, si è ripreso l’argo- ficano come specie altri no, insomma come responsabilità, ma che non diventi il diretto mento delle convenzioni per informare i al solito stabilire dei confini, anche fra le responsabile dell’organizzazione di ogni responsabili sull’opportunità di presentare piante, sembra sia difficile. Devo comincia- singola manifestazione, che deve rimanere non più tardi di ottobre le proposte di rin- re a prepararmi per rientrare, zainetto in in capo alla zona sul cui territorio la festa si novo per il prossimo anno, considerato che spalla e mi avvio; la salita mi fa sudare e svolge. Si è dato atto della disponibilità di i comuni predispongono in questo periodo devo riprendere fiato, sono solo e forse Gianni Ragazzini a ricoprire questo ruolo il bilancio 2005. Si è esaminata la possibi- sono andato troppo in fretta, nel rimettere il con i limiti su esposti. Per quanto riguarda lità di attivare una convenzione con il fiato e il battito cardiaco nei giusti valori mi la Festa dell’Unità Provinciale di Bologna comune di Zola Predosa, e si è presa la guardo attorno, lo Sparviero mi vola sopra è alla quale il direttivo ha stabilito di organiz- decisione di dare una disponibilità di mas- già ora di cercare moglie e casa, la Poiana zare i turni di servizio coinvolgendo ogni sima al comune di Monterenzio, che inten- più in alto volteggia e il canto irriverente del sera a rotazione anche un membro del de istituire un servizio di assistenti civici in Picchio verde mi sveglia, posso ripartire. direttivo. Una importate decisione è stata analogia al comune di Bologna, nei limiti Alla prossima rio Favale. adottata riguardo all’aumento del rimborso della convenzione già esistente (con sca- chilometrico corrisposto ai soci per l’uso denza fine 2005) e svolgendo il servizio del proprio automezzo per motivi di servi- senza fasce o divise particolari; si è preso DAL DIRETTIVO zio. La decisione avrà effetto sui rimborsi atto inoltre della imminente sottoscrizione di Anna Tandura relativi al 2004. Si è parlato di individuare di una convenzione con il comune di una data in cui convocare l’assemblea Dozza. Si è fatto il punto sulla ormai pros- Le riunioni del Consiglio direttivo costitui- generale dei soci per l’approvazione del sima esercitazione di Protezione civile, per scono spesso un’occasione di scambio di bilancio consuntivo 2003, durante la quale la quale manca solamente la predisposi- informazioni sulle attività in programmazio- si procederà anche al rinnovo delle cariche zione dei materiali e delle attrezzature, ne per evidenziarne i problemi di gestione, sociali che sono in scadenza a novembre sulle numerose feste di paese che ci vedo- la regolarità dell’andamento, la positiva prossimo. Il Presidente ha proposto di dis- no coinvolti e che di norma sono seguite conclusione o le difficoltà riscontrate. Nei cutere in quell’occasione anche sugli indi- dalle zone interessate, e sulla festa del 18 direttivi del 28 giugno e del 26 luglio si è rizzi e sulle priorità da dare alle attività del- settembre a Villa Tamba. L’assemblea ordi- fatto il punto sulle diverse iniziative in corso l’associazione, che devono sempre tenere naria è stata programmata entro novem- o in fase di preparazione: AIB, l’esercita- conto della nostra singolarità per compe- bre per consentire – nel mese di ottobre – zione di protezione civile a Spilamberto, il tenze e poteri di accertamento e sanzione. lo svolgimento di riunioni in ciascuna zona CRAME di Imola, la Festa dedicata all’edu- In funzione di questo Minarelli ha sollecita- finalizzate alla preparazione della suddetta cazione ambientale prevista per il 18 set- to i responsabili di zona e di convenzione a assemblea (problemi in evidenza, indivi- tembre a Villa Tamba le fiere di paese o dei stabilire contatti più stretti e collaborativi duazione delle priorità, proposte per il rin- parchi. Relativamente alle feste o fiere cui con gli agenti della Polizia Municipale, della novo delle cariche sociali, ecc.). Il direttivo ha, inoltre, informato che gli uffi- I N C O N T R I del mese di OTTOBRE ci della Provincia hanno stabilito di non tenere conto delle richieste di sospensio- Domenica 3 - Parco del Corno Giovedì 14, ore 20,30 - Bologna ne temporanea dai servizi per problemi Iniziativa “Puliamo il mondo” A Villa Tamba assemblea di tutte personali e di non procedere in tali casi al (ritrovo: piazza Marconi le GEV della Zona Bologna - Pianura rinnovo dei decreti, ha deciso di non accet- di Lizzano in Belvedere) centrale - MonteSole tare tale orientamento e di chiedere un Domenica 3 - Pianoro Mercoledì 20, ore 20,30 incontro con i funzionari addetti. Apertura straordinaria San Lazzaro di Savena del centro anfibi per Gev e familiari In Sala di Città (Palazzo Comunale), assemblea di tutte le GEV della Zona Giovedì 7, ore 20,30 - Imola San Lazzaro - Ozzano - Bologna Est IL GUFO Nuova Serie Assemblea di tutte le GEV della Zona Circondario imolese Martedì 26, ore 20,30 Anno settimo, n. 1/2004 San Giovanni in Persiceto notiziario del CPGEV di Bologna Domenica 10, dalle ore 8,30 - Pianoro Assemblea di tutte le GEV della Zona Responsabile: Roberto Olivieri Iniziativa “Puliamo il mondo” San Giovanni - pianura Ovest Coordinatore redazionale: pulizia ambientale con GEV, Lipu, Mauro Maggiorani Legambiente, WWF, Mercoledì 29, ore 20,30 - Suviana Sede Operativa: Villa Tamba Parco dei Gessi e Comune di Pianoro Assemblea di tutte le GEV della Zona Via della Selva di Pescarola 26 Bologna Montagna Corno - Laghi Tel. e Fax 051-6347464 Lunedì 11, ore 20,30 - Bologna A villa Tamba Progetto grafico: Mediamorphosis Consiglio Direttivo del CPGEV Impaginazione: Annalisa Degiovannini, Gabriella Napoli Stampa: Casma srl Bologna Tiratura: 500 copie 4 Chiuso in fotocomposizione il 27/9/2004