Your SlideShare is downloading. ×
Facebook Marketing per Aziende - Strategia, Operatività, Risultati
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Facebook Marketing per Aziende - Strategia, Operatività, Risultati

2,336
views

Published on

Adv Media Lab presenta una panoramica dei punti chiave per un'efficace utilizzo di Facebook per le aziende: trend, come essere presenti, pianificare la strategia, gestione dei contenuti, misurare i …

Adv Media Lab presenta una panoramica dei punti chiave per un'efficace utilizzo di Facebook per le aziende: trend, come essere presenti, pianificare la strategia, gestione dei contenuti, misurare i risultati, avviare attività di social media analytics imparando ad incrementare l'interazione con la propria community, gestire il proprio brand e misurare il ROI.

Published in: Business

0 Comments
13 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
2,336
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
206
Comments
0
Likes
13
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. ADV MEDIA LAB FACEBOOK MARKETINGAdv Media Lab by GenitronDigital marketing & new media agency
  • 2. Contenuti1.Facebook2.Essere presenti3.Pianificare la strategia4.Gestire i contenuti5.Benchmark6.Strumenti dicomunicazione7.Misurare i risultati8.Facebook Policy9.Risorse e bibliografia FACEBOOK MARKETING 3
  • 3. BOX MARCHE: COMUNICAZIONE ON LINE 2.0 4
  • 4. Capire il fenomeno FacebookA fine giugno 2004 ricevettero il primo finanziamento, dal co-fondatore di PayPalPeter Thiel. Tra aprile e agosto del 2005 venne registrato il dominio attuale,facebook.com, per la cifra di 200.000 dollari. Dal 26 settembre 2006 chiunqueabbia più di 13 anni può parteciparvi.Nellottobre 2007 Microsoft annuncia di aver acquistato una quota dell1,6% per 240milioni di dollari e un gruppo di investitori russi compra il 2% per 200 milioni.In Italia si è registrato un boom di presenze nel 2008. Ad ottobre 2008 Facebookannuncia lintenzione di stabilire il centro direzionale internazionale a Dublino. FACEBOOK MARKETING 5
  • 5. Capire il fenomeno Facebook FACEBOOK MARKETING 6
  • 6. Alcuni numeri*Osservatorio Facebook Italia - Vincos.it FACEBOOK MARKETING 7
  • 7. Trend*Osservatorio Facebook Italia - Vincos.it FACEBOOK MARKETING 8
  • 8. Trend*Osservatorio Facebook Italia - Vincos.it FACEBOOK MARKETING 9
  • 9. 2. COME ESSERE PRESENTI? BOX MARCHE: COMUNICAZIONE ON LINE 2.0 10
  • 10. Perché le persone usano a FacebookI tre contenuti principali che regnano su Facebook sono:- Famiglia- Viaggi- Hobby FACEBOOK MARKETING 11
  • 11. Perché le AZIENDE usano a Facebook1.Facebook è popolare2.Una pagina Facebook appare sui motori di ricerca3.E pubblico4.E un canale a 2 direzioni con i propri clienti5.E facile da gestire FACEBOOK MARKETING 12
  • 12. Il grado sociale e il marketing relazionale1 - Tra Utente > Utente2 - Tra Utente > Azienda3 - Tra Azienda > Utente4 - Tra Azienda > Azienda FACEBOOK MARKETING 13
  • 13. Il grado sociale e il marketing relazionaleQuando abbiamo maggiori informazioni suinostri prospect e clienti è molto più facilecreare unesperienza interattiva personalizzatae su misura. FACEBOOK MARKETING 14
  • 14. Il grado sociale e il marketing relazionaleCome possiamo aumentare i nostri rapporti lavorativi nel corso degli annie quale strategia dobbiamo usare per mantenere tali relazioni?‣ Fondere il mondo reale con il web‣ Avere costanza nel raggiungere gli influenzatori chiave‣ Essere in rete in modo proattivo (Facebook, Twitter, Linkedin, blog)‣ Aumentare la propria reputazione online > Personal branding FACEBOOK MARKETING 15
  • 15. Il grado sociale e il marketing relazionale3 consigli su come trasformare le relazioniin guadagno per la tua azienda?1 - Chiarezza2 - Promuoversi efficacemente3 - Favorire gli influenzatori FACEBOOK MARKETING 16
  • 16. Il grado sociale e il marketing relazionale1 - Chiarezza. E fondamentale in primo luogo averechiarezza su esattamente cosa offre e a chi, in altreparole:- Chi è il target del mercato?- Come si può servire? FACEBOOK MARKETING 17
  • 17. Il grado sociale e il marketing relazionaleUn esercizio efficace è quello di immaginare che qualcuno tiabbia chiesto: "Se dovessi comprare tutti i tuoi prodotti oservizi che offri, quanto costerebbero e cosa ottengoacquistandoli?La risposta a questa domanda dovrebbe essere molto chiarasu tutti i canali di comunicazione aziendali presidiati (website, blog, social, marketing online e offline). FACEBOOK MARKETING 18
  • 18. Il grado sociale e il marketing relazionale2 - Promuoversi efficacemente. Creare un calendariopromozionale che si integra con il calendarioeditoriale.Quando si fornisce valore aggiunto ai contenuti "educativi", gli utenti sonopiù propensi a rispondere alle offerte. Può rivelarsi utile mantenere lo stessostile quando si pubblicano contenuti utili o promuovere un prodotto/servizio. FACEBOOK MARKETING 19
  • 19. Il grado sociale e il marketing relazionale3 - Favorire gli influenzatori chiave nella vostra retesenza aspettarsi nulla in cambio.Contribuire a promuovere i loro messaggi. Ma non sololimitarsi a loro, piuttosto a quegli utenti che hannopunteggi Klout alti. FACEBOOK MARKETING 20
  • 20. Il grado sociale e il marketing relazionale Quali sono gli pù errori comuni che le persone fanno su Facebook quando si tratta di lavoro? FACEBOOK MARKETING 21
  • 21. Il grado sociale e il marketing relazionaleCOSTRUIRE UN VENTILATOREUn errore comune è quello di trattare la propriapagina Facebook aziendale come un "ventilatore".Un canale a senso unico di diffusione. FACEBOOK MARKETING 22
  • 22. Il grado sociale e il marketing relazionaleESSERE NOIOSIUn altro errore è quello di rendere il proprio profilo/pagina Facebookesclusivamente dedicato al lavoro.E importante invece condividere piccole tracce della propria vitapersonale (o aziendale). In questo modo è molto più probabileottenere una risposta positiva quando si condivide un contenutopromozionale. FACEBOOK MARKETING 23
  • 23. 3. PIANIFICARELA STRATEGIA 24
  • 24. Differenze: profili, gruppi, pagine Pagine Gruppi Profili Connessioni/amici/iscritti Nessun limite Nessun limite 5.000 Messaggi privati di massa No No Massimo 20Notifiche automatiche di massa No Si No Aggiornamenti di massa e personalizzati Si No No Contenuti indicizzati sui motori di ricerca Si Se pubblico No Statistiche (Insights) Si No No Applicazioni Si No No Vanity URL Si No Si Creazione e condivisione documenti No Si No FACEBOOK MARKETING 25
  • 25. Notifiche 1. Aggiornamenti su pagine 2.Aggiornamenti su gruppi 3.Inviti a pagine 4.Inviti a gruppi 5.Inviti ad eventi 6.Inviti all’utilizzo di applicazioni 7.Aggiunta di fotografie/video 8.Azioni di amici sul proprio profilo FACEBOOK MARKETING 26
  • 26. Gli eventi FACEBOOK MARKETING 27
  • 27. Gli eventi 1 3 2 5 4 FACEBOOK MARKETING 28
  • 28. Applicazioni “pubbliche” 1 FACEBOOK MARKETING 29
  • 29. Applicazioni “proprietarie” FACEBOOK MARKETING 30
  • 30. Applicazioni “proprietarie” FACEBOOK MARKETING 31
  • 31. Applicazioni “proprietarie” 2 FACEBOOK MARKETING 32
  • 32. 4. GESTIRE ICONTENUTI... 33
  • 33. 34
  • 34. DIFFERENZIARSI! 35
  • 35. Content is the KingMarketing is the Queen
  • 36. Gestire i contenuti / “content curation”Tutto nasce dai contenutiArgomenti di discussione:‣Aziendali (lancio prodotti, servizi...): 30%‣Di utilità (news, opinioni, intrattenimento,curiosità, dati...): 70% FACEBOOK MARKETING 37
  • 37. Gestire i contenuti / “content curation”1.Aggregare2.Creare3.Analizzare FACEBOOK MARKETING 38
  • 38. Gestire i contenuti / “content curation”Adattare il contenuto:- Foto/Video- Link- Testi FACEBOOK MARKETING 39
  • 39. Gestire i contenuti / “content curation” Testo/Titolo Link Foto/Video FACEBOOK MARKETING 40
  • 40. Alcuni fatti‣ Allaumento della crescita dei fan ci si aspettauna declino dellinterazione‣ La frequenza ottimale di aggiornamento deiprofili è 12-16 post a settimana‣ I post con 11 parole sono quelli maggiormenteperformanti FACEBOOK MARKETING 41
  • 41. Gestire i contenuti / “content curation” FACEBOOK MARKETING 42
  • 42. Ottimizzare la propria presenza- Online: sito web, newsletter, email (infirma), altri social network, applicazioni- Offline: depliant, cataloghi, biglietti davisita, volantini- Eventi FACEBOOK MARKETING 43
  • 43. Aree di contenuto idealiInterazione 40%Generato dagli utenti 30%Educazionale 25%Promozionale 5% FACEBOOK MARKETING 44
  • 44. Aree di contenuto idealiInterazione 40%‣ Creare sondaggi‣ Creare contest‣ Condividere foto o video di altri‣ Fare domande su servizi e prodotti‣ Fare domande... FACEBOOK MARKETING 45
  • 45. Aree di contenuto idealiGenerato dagli utenti 30%‣ Video interviste dello staff‣ Video interviste dei consumatori‣ Micro-blogging di attività quotidiane‣ Foto di utenti‣ Condivisione di problemi e soluzioni comuni... FACEBOOK MARKETING 46
  • 46. Aree di contenuto idealiEducazionale 25%‣ Storia dellazienda‣ Curiosità e processi di fabbricazione‣ Ricerche interne allazienda‣ Eventi futuri‣ Link esterni... FACEBOOK MARKETING 47
  • 47. Aree di contenuto idealiPromozionale 5%‣ Video, foto e PDF di prodotti‣ A cosa lazienda riesce meglio‣ Testimonial‣ Conferenze, eventi e meeting... FACEBOOK MARKETING 48
  • 48. Aree di contenuto ideali FACEBOOK MARKETING 49
  • 49. FACEBOOK MARKETING
  • 50. Il CRM: ieri FACEBOOK MARKETING 51
  • 51. Il CRM: oggi FACEBOOK MARKETING 52
  • 52. 5. BENCHMARK BOX MARCHE: COMUNICAZIONE ON LINE 2.0 53
  • 53. Interazione e settori di appartenenzaFonte Zuumsocial.com FACEBOOK MARKETING 54
  • 54. La costante incostanza: interazioneFonte Edgerankchecker.com FACEBOOK MARKETING 55
  • 55. La costante incostanza: interazioneFonte Socialbakers FACEBOOK MARKETING 56
  • 56. La costante incostanza: interazioneFonte Facebook.com FACEBOOK MARKETING 57
  • 57. 6. STRUMENTI DICOMUNICAZIONE BOX MARCHE: COMUNICAZIONE ON LINE 2.0 58
  • 58. Sviluppo per siti Like button Reccomendations Bar Send button Like Box Subscribe button Login button Comments Registration Activity feed Facepile FACEBOOK MARKETING 59
  • 59. Sviluppare applicazioni FACEBOOK MARKETING 60
  • 60. 7. MISURARE I RISULTATI BOX MARCHE: COMUNICAZIONE ON LINE 2.0 61
  • 61. Insights: Panoramica FACEBOOK MARKETING 62
  • 62. Insights: Panoramica FACEBOOK MARKETING 63
  • 63. Insights: Fan FACEBOOK MARKETING 64
  • 64. Utilizzare le InsightsNumero di utenti che hanno visualizzato il singolo post FACEBOOK MARKETING 65
  • 65. Utilizzare le InsightsNumero di utenti che hanno effettuato un azione sul singolo post FACEBOOK MARKETING 66
  • 66. Utilizzare le InsightsNumero di utenti che hanno creato una “storia” partendo dal post pubblicato (like,commenti, condivisioni, partecipazione ad eventi) FACEBOOK MARKETING 67
  • 67. Utilizzare le InsightsLa percentuale di utenti che hanno creato una storia rispetto agli utenti che hannovisualizzato il post pubblicato FACEBOOK MARKETING 68
  • 68. Da Facebook a Google Analytics FACEBOOK MARKETING 69
  • 69. Elementi di Social media ROI - Visibilità - Gestione della reputazione - Posizionamento del brand - Supporto agli utenti - Vendite online - Registrazioni/iscrizioni - Richieste di informazioni FACEBOOK MARKETING 70
  • 70. Elementi di Social media ROI CAMPAGNE - GESTIONE PR2.0 ORM Influencer ANALISI DEL ROI Prospect Fan Cliente e Lead Applicazioni, ingaggio Piattaforme di social CRM, degli utenti, supporto al business intelligence cliente Tracciamento Intelligence FACEBOOK MARKETING 71
  • 71. Elementi di Social media ROIObiettivi MetricheAdvocacy SentimentoLoyalty CommentiTrust FeedbackInfluence Menzioni Visibilità organica FACEBOOK MARKETING 72
  • 72. Elementi di Social media ROI Social media ROI = Social media Interaction + Social media Influence FACEBOOK MARKETING 73
  • 73. Elementi di Social media analytics: ORM FACEBOOK MARKETING 74
  • 74. Elementi di Social media ROIGli errori più comuni:‣ Avere unottica di breve periodo‣ Farsi guidare dalle metriche imposte dagli strumenti‣ Misurare a posteriori‣ Dare un peso eccessivo alle metriche social‣ Non considerare gli obiettivi business FACEBOOK MARKETING 75
  • 75. 8. FACEBOOK POLICY BOX MARCHE: COMUNICAZIONE ON LINE 2.0 76
  • 76. 8 - Facebook policy: Aziende‣Solo i rappresentanti autorizzati possono amministrare una Pagina per conto di unmarchio, di un ente (luogo od organizzazione) o di una figura pubblica.‣Un utente può creare una Pagina per supportare o esprimere il proprio interesse per unmarchio, ente (luogo od organizzazione) o figura pubblica, a condizione che non vi sia lapossibilità di confonderla con una Pagina ufficiale o che tale Pagina non costituiscaviolazione dei diritti di terzi.‣Non è consentito formulare termini e condizioni per la Pagina che siano in conflitto conla nostra Dichiarazione dei diritti e delle responsabilità, Normativa sullutilizzo dei dati ocon i presenti termini e condizioni.https://www.facebook.com/page_guidelines.php FACEBOOK MARKETING 77
  • 77. 9. RISORSE EBIBLIOGRAFIA BOX MARCHE: COMUNICAZIONE ON LINE 2.0 78
  • 78. 9 - Risorse e Bibliografia‣https://www.facebook.com/FacebookMarketingItalia‣http://www.facebook-studio.com/‣http://allfacebook.com/‣http://vincos.it/‣http://gold.insidenetwork.com/facebook-marketing-bible/‣http://mashable.com/category/facebook/‣http://www.socialmediaexaminer.com/tag/facebook-strategy/ FACEBOOK MARKETING 79
  • 79. DOMANDEE RISPOSTE FACEBOOK MARKETING 80
  • 80. Grazie. CONTATTI Daniel Casarin - Adv Media Lab by Genitron Mobile +39 345 5755352 Tel / Fax +39 0722 319769 www.advmedialab.com info@advmedialab.com

×