Il Marketing per le asd/ssd
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Il Marketing per le asd/ssd

on

  • 118 views

 

Statistics

Views

Total Views
118
Views on SlideShare
117
Embed Views
1

Actions

Likes
0
Downloads
2
Comments
0

1 Embed 1

http://www.slideee.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Il Marketing per le asd/ssd Il Marketing per le asd/ssd Presentation Transcript

  • ALLA RICERCA DEL MARKETING PERDUTO CONVEGNO: Società ed Associazioni Sportive, Quale Futuro? Velletri, 7 maggio 2014 Palazzo Comunale – Sala Tersicore G I AC O M O C A N D E L O RO D i r e t t o r e S c i e n t i f i c o S R d S L a z i o
  • INTRODUZIONE  Il mondo dello sport è un mercato in continuo sviluppo. Competitivo e Creativo di per sé, si presta a supportare l’intera gamma delle attività di marketing, per citarne alcune: - Incrementare la notorietà - Promuovere l’immagine - Dare visibilità - Creare riconoscimento e consenso sul territorio - Attrarre nuovi segmenti di mercato - Allargare la distribuzione LO SPORT E’ GIA’ DI PER SE UN OTTIMO PRODOTTO/BENE/SERVIZIO/EVENTO… E TUTTO CIO’ CHE ESSO GENERA E’ GIA’ MARKETING ALL’ENNESIMA POTENZA.
  • Lo Sport come strumento di Marketing  lo sport moderno è in grado di soddisfare tutte queste esigenze: la selezione del pubblico, la selettività dei progetti, la capacità di creare relazione tra i partner e la sport community, la misurabilità dei risultati, il supporto al brand, eventi a tutto campo e più in generale l’efficienza e l’efficacia dei processi, rappresentano le armi con le quali lo sport diventa uno strumento essenziale per il territorio View slide
  • Cos’è il Marketing? DEFINIZIONI:  Il Marketing è il processo sociale e manageriale mediante il quale una persona o un gruppo ottiene ciò che costituisce oggetto dei propri bisogni e desideri creando, offrendo e scambiando prodotti e valori con altri. Kotler P., Scott W., Marketing Management  Il Marketing è il processo di pianificazione ed esecuzione della concezione, del prezzo, della promozione e della distribuzione delle idee, dei beni e dei sevizi per creare scambi che soddisfino obiettivi individuali e organizzativi American Marketing Association  Il Marketing è come vendere/garantire più cose, a più persone, più spesso, per il più alto prezzo ragionevole, per il più lungo tempo possibile Sergio Zyman – Guru del Marketing, ex Direttore Marketing di Coca-Cola View slide
  • Cosa NON è il Marketing  Marketing NON E’ VENDERE  Marketing NON E’ ADVERTISING  Marketing NON E’ SPONSORIZZAZIONI  Marketing NON E’ BROCHURE ACCATTIVANTI  Marketing NON E’ DIRECT MAIL, SMS O TELEMARKETING  Marketing NON E’ ESSERE SIMPATICI  Marketing NON E’ UN INVITO AD ESSERE PIU’ INTELLIGENTE  Marketing NON è UNA PERSONA CHE FA MIRACOLI  il Marketing NON E’ UNA COSA CHE VA PRESA ALLA LEGGERA!
  • Cosa dovrebbe essere  Il Marketing dovrebbe essere un processo integrato nella nostra organizzazione  Dobbiamo identificare approcci innovativi che attirino l’attenzione della piazza  Bisogna essere tenaci, insistenti, implacabili, creativi, intuitivi, andare controcorrente, essere provocatori, energici, audaci, coraggiosi, sfacciati, strategici e tattici.
  • E per noi? Il Marketing non serve per imparare a dire bugie per convincere qualcuno a comprare qualcosa di mediocre o discreto, spacciandolo per fantastico, eccezionale, stupendo… Il Marketing deve esserci utile per imparare a trovare aspetti positivi in qualsiasi situazione e cercare le particolarità già presenti all’interno della nostra asd/ssd , ampliandoli, migliorandoli, diffondendoli e condividendoli con il maggior numero di persone possibile.
  • E voi e la vostra Asd o Ssd… CHE MARKETING STATE FACENDO ? SIETE SODDISFATTI ? SIETE GIA’ PRONTI ED ORGANIZZATI PER UN MARKETING EFFICACE ?
  • PREPARARSI AL CAMBIAMENTO “Non c’è niente di più difficile da prendere in mano, di più pericoloso da guidare e di più incerto successo che avviare un nuovo ordine di cose, perché l’innovazione ha nemici in tutti quelli che hanno operato bene nelle vecchie condizioni e soltanto tiepidi sostenitori in coloro che potranno essere avvantaggiati dal nuovo” (N. Macchiavelli, “Il principe”, 1513)
  • DEFINIZIONE DEL CAMBIAMENTO  Cambiare (come processo)  Rendere diverso da prima  Modificare  Cambiamento (come risultato)  Mutamento nell’aspetto, nel carattere, nelle abitudini e nei comportamenti
  • IL CAMBIAMENTO NELLE ORGANIZZAZIONI Il cambiamento è la risposta di un’organizzazione a un’evoluzione dell’ambiente in cui essa si muove  far fronte ai problemi contingenti  migliorare perfomance ed il posizionamento competitivo in anticipo rispetto ai concorrenti ...un imperativo che si impone con frequenza per: NELLO SPORT DOBBIAMO SAPER ADATTARCI AD UN AMBIENTE IN CONTINUO CAMBIAMENTO
  • LA CURVA DEL CAMBIAMENTO Negazione Incertezza Resistenza Accettazione Adattamento Miglioramento
  • IL CIRCOLO VIRTUOSO
  • DALLA TEORIA ALL’AZIONE  Oggi nessuna strategia di marketing può prescindere da parole chiave quali ascolto, dialogo, interazione. Ciò che fa la differenza non è più la fantasia o l’efficienza con cui ci si rivolge ad anonimi mercati, ma la capacità di costruire relazioni con persone in carne ed ossa, di “trasformare degli stranieri in amici, e degli amici in clienti” (Seth Godin). La Mucca Viola Esempi Passaparola
  • Il Passaparola  E’ importante capire cosa è il marketing del passaparola e che cosa NON è. Si tratta di coinvolgere, educare e soddisfare i nostri interlocutori. Non si tratta di abbandonare il nostro marketing plan e la nostra campagna pubblicitaria. Non basta dare un buon servizio e aspettare che la gente cominci a parlare bene di noi.  Il passaparola non è che succeda e basta: dobbiamo darci da fare per crearlo  Le persone tendono a condividere le loro delusioni piuttosto che le loro soddisfazioni  Le ricerche dicono che un commento negativo si diffonde 7 volte di più di un commento positivo.  Il coinvolgimento è un metodo semplice ed efficace per costruire il passaparola.  Costruiamo il nostro passaparola con i testimonial Spesso nel passaparola si trascura il modo di trattare i nostri collaboratori, tecnici, atleti, fornitori, volontari, amici e conoscenti. Tutti loro contribuiscono a creare la reputazione della nostra asd/ssd
  • Il Marketing da combattimento IL GUERRILLA MARKETING Fare marketing usando l’impegno, l’energia e l’immaginazione piuttosto che i soldi. Ottenere il massimo impatto con il minimo investimento L’arma che possiamo usare per mantenere e fortificare la nostra posizione in un mercato sempre più difficile. Il nostro obiettivo non è solo attirare l’attenzione, ma coinvolgere attivamente più sostenitori per la nostra causa. La buona notizia è che non dovete essere così audaci e creativi per fare Guerrilla Marketing. Il Guerrilla Marketing è un’altra cosa:  impegno  passione  costanza  credibilità  pazienza  azione Sono le armi che dobbiamo usare per sviluppare i nostri piani Marketing , sono gratis ed a disposizione di tutti, basta saperle usare.
  • Le armi del Marketing Alla fine del mio intervento, nella nostra borsa ci portiamo a casa:  Più di100 idee da sviluppare per portare vantaggi alle nostre società  Più chiarezza negli obiettivi di marketing  l’importanza del posizionamento e del vantaggio competitivo  l’impegno, la costanza e la tenacia come fattori vincenti nello sviluppo delle idee  un metodo per sviluppare idee e per metterle in azione  nozioni per un bel piano marketing da realizzare. Nessuna invenzione mirabolante, ma tante idee che combinate insieme danno risultati, quasi sempre a basso costo.
  • Gli alleati più importanti del Marketing I più grandi alleati del nostro marketing sono la PAZIENZA e la TENACIA. La fretta è la causa del fallimento di innumerevoli marketing anche di altissima qualità. Il nostro bellissimo volantino può non bastare La nostra brochure meravigliosa può non bastare Il nostro sito web fantastico può non bastare Il nostro Blog può non bastare Le nostre lettere ed email di accompagnamento possono non bastare La nostra pagina Facebook può non bastare Diffondere messaggi su Twitter può non bastare I nostri numerosi Followers possono non bastare Ma tutto questo combinato a degli eventi speciali, ad un po’ di pubblicità, alla condivisione, al passaparola aggiungendo creatività e soprattutto pazienza e tenacia, porterà risultati. Ci vuole una persona non comune per avere la forza di tenere duro quando un’iniziativa dopo l’altra sembra non portare vantaggi. Ci vuole talento per rimanere impegnati sul proprio programma di marketing quando non si vedono risultati immediati. Troppi sono così ossessionati dal tempo che vogliono tutto e subito: il Marketing non funziona così.
  • Essere forte nelle piccole cose Vincere nel mercato di oggi non è qualcosa che potete ottenere soltanto seguendo teorie incredibili o facendo cambiamenti radicali in come fate il vostro marketing. Per vincere dovete diventare bravissimi a fare cose molto piccole e semplici. Molti piccoli vantaggi andranno ad accumularsi finchè non sarete pieni di nuovi sostenitori. Molte di queste piccole cose sono spiegate in libri ed articoli di Marketing: il nome dell’azienda, i colori, il logo, lo slogan e decine di altri elementi che insieme ti danno il vantaggio competitivo sulla concorrenza. Guardiamo a piccole cose che possiamo migliorare in un tipico incontro di affari. Quando un manager incontra un potenziale partner abbiamo di solito un saluto, una stretta di mano, uno scambio di biglietti da visita, magari un caffè e poi ci si siede a parlare. Ovviamente le cose non vanno sempre così ma prendiamo come esempio e vediamo cosa possiamo fare. Ci guadagneremo dei piccoli vantaggi qua e là e avremo una migliore probabilità di essere ascoltati e capiti dal nostro interlocutore. Potremmo anche avere più possibilità del solito ed ottenere una firma! Ecco qualche consiglio:
  • Consigli: Saluti e strette di mano: Non dare all’altro solo le tue dita da stringere. Non stritolare la mano a nessuno. Dare una normale stretta di mano non ti porta a concludere la trattativa automaticamente ma di sicuro non ti fa perdere interlocutori, e almeno partirete con il piede giusto! Ecco i passi da seguire: 1. mettiti in linea con il tuo potenziale partner: spalle allineate, occhi allineati, ginocchia parallele. 2. Dita unite, pollice alzato, palmo girato verso l’esterno. 3. Mira allo spazio tra il pollice e le dita. 4. Mantieni il palmo piatto. 5. Stringi in maniera ferma. Ecco fatto. Biglietto da visita e caffè: Qualunque cosa ti venga data da qualcuno non limitarti a prenderla, accettala. Come? Prendila con tutte e due le mani, anche mettendo giù la penna o altro. Mostra che apprezzi la cortesia e la gentilezza che ti fanno. Guarda il biglietto da visita, inspira il profumo del caffè, commenta quello che hai ricevuto. Leggere meglio il biglietto ti aiuta anche a ricordare il nome più a lungo! Chiacchierare insieme: Che tu sia seduto o in piedi cerca di rimanere il più possibile di fronte a chi ti parla. Sposta la sedia per tenere una distanza minore tra voi. Se sei seduto rimani un pò sul bordo della sedia. Mostra che sei interessato; ancora meglio, sii interessato. Nelle trattative, e anche nella vita, le piccole cose contano molto. Ricordati di usare tutti questi piccoli particolari per mostrare in tutti i modi che tieni veramente alla persona con cui parli. A tutti piace essere considerati importanti: fai in modo che i tuoi interlocutori si sentano sempre così.
  • LE 100 ARMI 1. Piano di marketing 2. Calendario di Marketing 3. Nicchia/Posizionamento 4. Nome della Asd 5. Identità 6. Logo 7. Tema 8. Cancelleria/Carta Intestata 9. Biglietto da visita 10. Poster e cartelli interni 11. Cartelli e insegne 12. Orari di apertura 13. Giorni di apertura 14. Vetrine 15. Flessibilità 16. Passaparola 17. Presenza nella comunità 18. Baratto 19. Partecipazione a club ed associazioni 20. Piani di pagamento rateali 21. Marketing legato a una causa 22. Atteggiamento al telefono 23. Numero verde 24. Consulenze gratuite 25. Seminari ed esami gratuiti 26. Dimostrazioni gratuite 27. Prove gratuite 28. Atteggiamento di chi offre 29. Azioni di Co-Marketing 30. Materiale promozionale 31. Storie di successo 32. Abbigliamento della Squadra 33. Cura dell’immagine 34. Cataloghi 35. Dirigenti, collaboratori, atleti 36. Regali e promozioni 37. Lotterie 38. Comunicati stampa 39. Rubrica in giornali e riviste 40. Articoli in giornali e riviste 41. Discorsi e interventi 42. Newsletter 43. Report di Tutti gli incontri 44. Lista dei benefici 45. Tecnologia e nuove tecnologie 46. Assortimento 47. Tempo di contatto con il cliente 48. Come salutare 49. Pubbliche relazioni 50. Relazioni con i media 51. Localizzazione 52. Pulizia e ordine 53. Programma di controllo 54. Condivisione 55. Garanzia 56. Collegamenti/Link 57. Coupon omaggio 58. Manifesti e Locandine 59. Brochure virtuale 60. Pubblicità 61. Addestramento volontari 62. Diffondere un messaggio 63. Qualità 64. Ristampe e fotocopie di articoli e materiali 65. Rassegna Stampa 66. Opportunità di aggiornamento 67. Gare/Concorsi 68. Marketing online 69. Annunci sui giornali 70. Annunci su riviste 71. Annunci sui social network 72. Spot alla radio 73. Spot in televisione 74. Merchandising 75. Spot pubblicitari 76. Lettere 77. Cartoline di presentazione 78. Portachiavi e gadget 79. Poster 80. Eventi Speciali 81. Report post-evento 82. Disposizione del materiale alle fiere 83. Materiale audio e video 84. Tempo libero 85. Mailing list dei partner potenziali 86. Ricerche e rapporti 87. Vantaggi competitivi 88. Intuito di Marketing 89. Velocità 90. Testimonial 91. Reputazione 92. Entusiasmo 93. Credibilità 94. Spiare sé stessi e gli altri 95. Facilitare gli affari 96. Riconoscibilità del marchio 97. Marketing non-convenzionale 98. Mailing list degli utenti 99. Competitività 100. Soddisfazione dei nostri utenti/supporter
  • Altre idee da considerare 101. Prezzi 102. Periodi di prova 103. Compra ora, paga dopo 104. Efficienza 105. Pazienza 106. Tenacia 107. Servizio 108. Finanziamenti all’acquisto 109. Formazione continua 110. Circolo di influenza 111. videoconferenze gratuite 112. Profilazione utenti 113. Ebook 114. Blog 115. Email personalizzate 116. Nome di dominio 117. Posizione sui motori di ricerca 118. Bacheche 119. Slogan 120. Eventi di advertising nella città 121. Articoli gratuiti 122. Campioni omaggio 123. Creare la tua “televisione” on line 124. Avere un gruppo di supporto 125. Scrivere un libro 126. Formazione continua 127. Legami personali 128. Kit promozionale 129. Rinfreschi gratuiti 130. Materiale in sala d’attesa 131. Partecipare a dei forum e discussioni on line 132. Entrare nel consiglio di amministrazione di un’associazione 133. Raccogliere fondi per beneficienza 134. Sponsor per un giorno 135. Flashmob 136. Web-Community 137. Mucche Viola 138. Spazio alla vostra creatività
  • Da ricordare sempre che:  Un singolo elemento debole del tuo marketing può annullare tutti gli elementi forti. Ormai le persone sono piene di campanelli di allarme e appena sentono qualcosa che non va se ne vanno di corsa. Il marketing è un processo a 360 gradi che dobbiamo fare bene da ogni angolazione e in ogni momento della nostra vita e di quella della nostra ASD/SSD.
  • GRAZIE PER L’ATTENZIONE VI AUGURO DI REALIZZARE UN MARKETING STRAORDINARIO … BUON LAVORO