Your SlideShare is downloading. ×
Ensemble at SIREM, Roma marzo 2010
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Ensemble at SIREM, Roma marzo 2010

487
views

Published on

Un podcast per l’integrazione e la cittadinanza attiva …

Un podcast per l’integrazione e la cittadinanza attiva
Presentazione dei primi risultati della sperimentazione interna al progetto ueropeo Ensemble (www.european-project.org)

Published in: Education

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
487
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Un podcast per l’integrazione e la cittadinanza attiva Giovanni Bonaiuti, Maria Ranieri Università di Firenze Roma, 25-26 marzo, 2010 II Congresso Nazionale www.ensemble-project.org
  • 2. Inclusione e coesione sociale La Commissione Europea (e-inclusion) sottolinea “ il potenziale delle nuove tecnologie per istituire servizi innovativi e aiutare le persone (soprattutto i giovani) a rischio di esclusione, i migranti e le minoranze culturali, in particolare grazie a contenuti multilingue e adattati” Inclusione e coesione sociale sono due obiettivi europei.
  • 3. L’idea generale Ensemble si propone di mettere a punto una strategia d’impiego delle tecnologie della comunicazione volta a favorire l’integrazione culturale e sociale dei cittadini immigrati, facendo leva sull’uso di tecnologie di ampia diffusione, come il lettore MP3 e il telefono cellulare , e sperimentando metodologie didattiche e formati comunicativi adatti agli strumenti utilizzati e al target di riferimento.
  • 4. La sperimentazione
    • La sperimentazione si sta svolgendo in due realtà caratterizzate da un’alta densità di cittadini stranieri:
    • - Versailles (FR)
    • Prato (IT)
    • Prevede l’uso di strumenti di grande diffusione, anche fra gli immigrati, quali il telefono cellulare ed il lettore MP3 sulla base dell’ipotesi che tali strumenti possano essere utilizzati per favorire l'integrazione e per iniziative di informazione e di formazione.
  • 5. Destinatari L'attività formativa nei confronti degli studenti è condotta prevalentemente con l'uso di podcast e di un ambiente di apprendimento in rete ( Moodle ). Quella nei confronti dei genitori per mezzo di MMS ed incontri periodici. 64 podcast 160 MMS 8 LO I destinatari del progetto sono costituiti da due diversi gruppi di soggetti: studenti di 14/15 anni appartenenti a classi caratterizzate da una forte presenza di immigrati e i loro genitori.
  • 6. Cosa sono i podcast
    • Il termine Podcast, nato dalla fusione di iPod (il popolare riproduttore di file audio della Apple) e broadcast, indica la diffusione di file audio (o audio-video) attraverso internet accompagnata da un sistema di automazione della procedura di trasferimento.
    • Il podcasting si distingue dal tradizionale download dalla rete di file per la presenza di una descrizione dettagliata delle caratteristiche della registrazione e dei singoli episodi.
  • 7. Distribuzione dei podcast Il meccanismo su cui si basa, il “feed RSS”, consente di distribuire le informazioni sui singoli episodi (detti anche “item”) ed automatizzare il recupero delle singole trasmissioni non appena queste siano rese disponibili
  • 8. Il setting operativo per gli studenti Podcast LO/Web forum Dati relativi alle attività svolte (SCORM e non solo) Materiali di studio LMS Moodle Studenti Insegnanti Podcast prodotti dagli studenti
  • 9. Pianificazione del lavoro
    • Quattro moduli tematici affrontati in quattro mesi:
      • Cittadinanza europea
      • Educazione interculturale
      • Essere studenti
      • Vecchie e nuove dipendenze
    • Un mese per ognuno dei quattro temi
    • Ogni settimana gli studenti ascoltano quattro episodi
      • Nel corso della settimana gli studenti discutono e lavorano in classe
      • Alla fine del mese gli studenti producono i loro podcast
  • 10. Gli argomenti dei podcast Modulo Unità 1 Cittadinanza europea 1 Introduzione all’Unione europea 2 La cittadinanza europea: diritti e doveri 3 Lavorare nella UE 4 L’Euro e la finanza nella UE 2 Educazione interculturale 1 Un paese, molte culture 2 Sport 3 Linguaggio del corpo e culture 4 Internet come strumento di dialogo interculturale 3 Essere studenti 1 La convenzione dei diritti dell’infanzia 2 I programmi europei per la mobilità studentesca 3 Il sistema scolastico italiano 4 Regole per la vita scolastica e nella comunità 4 Vecchie e nuove dipendenze 1 Cibo e nutrimento sani 2 Videogames: dipendenze o gioco creativo? 3 Alcool e adolescenza 4 Droghe e adolescenza
  • 11. Il modello generale Informazione Integrazione Sintesi Introduzione Feedback (prodotto degli studenti)
  • 12. Funzione pedagogica dei diversi episodi Sequenza Tipologia Funzione pedagogico-comunicativa Podcast 1 Introduzione Creare il contest e stimolare l’interesse, attraverso l’uso di un breve Radio-Drama. Attivazione di conoscenza pre-esistente. Podcast 2 Informazione Presentazione delle problematiche chiave dell’unità con informazioni essenziali sull’argomento. Podcast 3 Integrazione Informazioni integrative di carattere più specifico. Stimolare domande da discutere con gli studenti in classe o nel web forum. Podcast 4 Sintesi Sintesi dei concetti e delle informazioni precedentemente fornite e aiuto agli studenti a focalizzare la loro attenzione sulle principali problematiche dell’unità. esempio esempio esempio esempio Podcast ragazzi Prodotto realizzato a partire dagli stimoli offerti dagli episodi ascoltati dopo discussione e lavoro in piccoli gruppi. esempio
  • 13. Razionale pedagogico
    • Imparare attraverso il linguaggio parlato è una modalità molto naturale di apprendere: ognuno di noi ne fa esperienza fino dalla nascita;
    • La parola influenza la cognizione perché, attraverso la prosodica, contribuisce a facilitare la comprensione del senso oltre a favorire la motivazione (Foon Hew, 2009); La parola parlata è capace di trasferire emozioni e creare un senso di intimità (Chan, Lee e McLoughlin, 2006);
    • Anche i ragazzi dislessici e con altre specifiche difficoltà possono trovare vantaggio da questa modalità comunicativa;
    • Grazie ai dispositivi mobili è possibile ascoltare i podcast in qualsiasi momento e ovunque;
    • Gli studenti hanno l'opportunità di ascoltare le lezioni di più di una volta. Ciò è particolarmente vantaggioso per gli studenti con difficoltà di comprensione dell’italiano parlato come gli adolescenti della nostra sperimentazione.
  • 14. Mezzo, convergenza, riusabilità
    • Medium. Si è scelto di usare il podcast solo nella forma audio: sia per favorire una maggiore accessibilità tecnica (non è necessario un dispositivo sofisticato), sia per i vantaggi specifici che offre la comunicazione verbale;
    • Durata. La lunghezza di ogni episodio non supera la soglia di attenzione. Come per le canzoni la durata è compresa tra i 3 e i 6 minuti.
    • Struttura. Gli episodi sono offerti con sistematicità. Questo consente lo sviluppo di un rituale dell’ascolto e del successivo lavoro.
    • Convergenza. L'uso del podcast è completamente integrato nella didattica e le attività di apprendimento si svolgono sia in aula, che online (piattaforma) che in mobilità (con il lettore Mp3)
    • Riusabilità. I podcast del progetto sono riutilizzabili anche in altre scuole ed esperienze (per altro non ci sono riferimenti diretti a situazioni specifiche o informazioni connesse al contesto dell’esperienza pilota).
  • 15. Alcuni dati dalla scuola pilota in Italia Scuola Secondaria di primo grado “Ser Lapo Mazzei, Prato - tre classi (3A, 3B, 3C) Totale: 55 studenti Stranieri: 61,8 % Italiani: 38,2 %
  • 16. Studenti e tecnologie Popolazione complessivamente “ricca” dal punto dei consumi mediali: Possiede PC/ Internet: 76,4 % Possiede telefono proprio: 94,5% Usa il computer per: 3 ore circa al giorno Usa la consolle giochi per: 30 minuti circa al giorno
  • 17. Con il podcast, studiare, è Dati elaborati nel marzo 2010 sulle tre classi (terza scuola primaria): Totale: 55 studenti Stranieri: 61,8 % Italiani: 38,2 % Maschi: 50,9 % Femmine: 49,1 %
  • 18. Complessivamente risulta che con il podcast è Seppure con qualche criticità in più per gli studenti stranieri
  • 19. I ragazzi si sono divertiti...
    • … a lavorare con i propri compagni di classe
    • E’ stata per tutti un’occasione per apprendere e lavorare assieme.
    • In particolare è stata apprezzata la possibilità di poter costruire un proprio prodotto e ripensare ai contenuti ascoltati in maniera creativa;
    • E’ stata apprezzata la possibilità di utilizzare le tecnologie anche al di fuori dell’insegnamento dell’informatica (per studiare e apprendere altre cose);
    • Gli studenti hanno sperimentato un senso di efficacia e si sono sentiti un po’ più vicini all’Europa…
  • 20. [email_address] [email_address] … l’esperienza continua …