I terremoti

799 views

Published on

Terremoti

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
799
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
2
Actions
Shares
0
Downloads
6
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

I terremoti

  1. 1. Cosa sono i Terremoti? • Lo scuotimento o i tremori causati dal rilascio improvviso di energia. • Di solito associata a faglie o rottura delle rocce • Cambiamento continuo della posizione risultante dalle scosse di assestamento
  2. 2. Cosa è la teoria del rimbalzo elastico? Spiega come l'energia si è accumulata nelle rocce. • Le rocce si piegano fino a quando il punto di rottura della roccia viene superato. • La rottura si verifica e le rocce in fretta tornano alla forma che avevano prima della deformazione. • L'energia è rilasciata in onde che si irradiano verso l'esterno dalla faglia.
  3. 3. L'ipocentro e l'epicentro di un terremoto • Il punto all'interno della Terra, dove è avvenuta la rottura è il fuoco, o ipocentro. • Il punto sulla superficie perpendicolare al fuoco è l'epicentro.
  4. 4. Il sismografo registra il terremoto Ai bordi di placche convergenti, aumenta la profondità focale dei terremoti lungo una zona di immersione chiamato piano di Benioff.
  5. 5. Dove avvengono i terremoti, e quanto spesso? • L'80% di tutti i terremoti si verificano nella fascia circum-Pacifica • La maggior parte di questi derivano da attività di margine convergente • Il 15% si verificano nella fascia mediterranea-asiatica • Il restante 5% si verificano nelle zone interne delle placche e nei crinali delle dorsali oceaniche • Più di 150.000 terremoti abbastanza forti avvertibili dalla popolazione si registrano ogni anno
  6. 6. L'impatto economico e sociale dei terremoti Danni a Oakland, CA, 1989 • Collasso degli edifici • Incendi • Tsunami • Cedimenti del suolo
  7. 7. Cosa sono le onde sismiche? • Sono la risposta del materiale all'arrivo di fronti energia rilasciata dalla rottura • Due tipi: – Onde di Volume Body waves • P e S – Onde di superficie Surface waves • R e L
  8. 8. Onde di volume: onde P e S • Onde di volume – P o onde prime • Sono le più veloci • Attraversano solidi liquidi e gas • Sono onde di compressione, il movimento del materiale è nella stessa direzione del movimento delle onde – S o onde seconde • Più lente delle onde P • Attraversano solo i solidi • Onde di taglio: le onde muovono il materiale perpendicolarmente alla loro direzione.
  9. 9. Onde di superficie: onde R e L • Onde di superficie – Si propagano solo sulla superficie del terreno – Più lente delle onde di volume; rolling e movimento da lato a lato – Particolarmente dannose per gli edifici
  10. 10. Come si localizza l'epicentro di un terremoto? Comportamento delle onde sismiche: Le onde P arrivano per primo, poi le onde S, infine L e R La velocità media di tutte queste onde è nota Dopo un terremoto, la differenza nei tempi di arrivo in una stazione di un sismografo può essere usata per calcolare la distanza del sismografo dall'epicentro.
  11. 11. Come si localizza l'epicentro di un terremoto? Il grafico tempo-distanza mostra la media dei tempi di viaggio delle onde P e S. Più lontano è un sismografo dal fuoco di un terremoto, più lungo è l'intervallo tra l'arrivo dei- P e le onde S
  12. 12. Come si localizza l'epicentro di un terremoto? • Sono necessarie 3 stazioni sismografiche per localizzare l'epicentro di un terremoto • Si disegna un cerchio in cui il raggio è uguale alla distanza dall'epicentro • L'intersezione dei cerchi individua l'epicentro
  13. 13. Come si misurano le dimensioni e la potenza di un terremoto? • Modified Mercalli Intensity Map ● 1994 Northridge, CA earthquake, magnitude 6.7 • Intensità: • La misura soggettiva del tipo di danni e le reazioni delle persone ad esso • Le linee isosismiche individuano le aree di uguale intensità
  14. 14. Come si misurano il grado e la potenza di un terremoto? • Magnitudine • La scala Richter misura la quantità totale di energia liberata da un terremoto; è indipendente dall'intensità percepita • L'ampiezza delle più grandi onde prodotte da un evento è corretta per la distanza e gli viene assegnato un valore su una scala logaritmica a tempo indeterminato
  15. 15. Quali sono gli effetti distruttivi di terremoti? • Scuotimento • ampiezza, durata, e aumento del danno in rocce poco consolidate
  16. 16. Possono essere previsti i terremoti? Segni precursori di un terremoto • cambiamenti di altitudine o oscillazioni della superficie terrestre, le fluttuazioni dei livelli delle acque sotterranee, del campo magnetico, della resistenza elettrica del terreno • lacune sismiche
  17. 17. Possono essere previsti i terremoti? Programmi di previsione dei terremoti (USA) • includono lavori di laboratorio e studi sul campo delle rocce prima, durante e dopo i terremoti • monitorare l'attività lungo le principali faglie • produrre valutazioni del rischio
  18. 18. Nessun terremoto è mai stato previsto. Ad oggi non è possibile prevedere i terremoti. Si fanno delle valutazioni sul rischio sismico, ovvero quali sono le zone dove è probabile che avvenga un terremoto.
  19. 19. Il rischioIl rischio sismico insismico in ItaliaItalia

×