Le statistiche dicono che una famiglia americana media guarda la televisione per più di sei ore al giorno […]  Sei ore al ...
Uno studio recente di Pew Internet & American Life Project ha rilevato che il 57% dei teenager presenti online è creatore ...
 
<ul><li>La componente bio-cognitiva del soggetto si accoppia con i media </li></ul><ul><li>I media sono un ambiente evolut...
I media  mediano  la relazione col mondo = offrono nuove possibilità alla distinzione tra individuo e mondo Forme esperien...
“ tutti i media sono metafore attive in quanto hanno il potere di  tradurre l’esperienza in nuove forme ” M. McLuhan  Cons...
Esperienze mediali
Struttura mediale Struttura individuale Produzione di realtà ( enazione ) Evoluzione dell’individuo = conoscere il mondo a...
I media non solo  mediano  le interazioni con l’ambiente ma sempre più nella posizione evolutivamente acquisita nella prod...
La riflessività della vita sociale moderna consiste nel fatto che le pratiche sociali sono costantemente esaminate e rifor...
Contenuti mediali: la riflessività
l’esperienza nei media-mondo è di carattere eminentemente comunicativo: riguarda le modalità di attribuzione dell’intenzio...
la realtà fiction è chiusa ed autonoma e questa chiusura le consente di essere accettata e negata continuamente. Contenuti...
È a partire dalla modernità che la finzione si   autonomizza   e può generare un proprio mondo “reale” fatto di regole e c...
storicamente questo passaggio si può collocare nel periodo in cui nasce il   teatro rinascimentale : se nei mystery plays ...
nel XVIII la nascita del romanzo moderno sancisce il raddoppiamento della realtà e la nascita dei personaggi modernamente ...
raddoppiare la realtà significa che, da questo momento in avanti, la distinzione tra realtà e finzione viene problematizza...
il salto evolutivo tra un’osservazione di primo ed una di secondo ordine ridefinisce la relazione tra individuo (contempor...
l’osservatore [...] si può concentrare sulle esperienze e sulle motivazioni delle persone presentate nel testo, e imparare...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Individui e media tra forma e contenuto

2,036
-1

Published on

Published in: Technology
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
2,036
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Individui e media tra forma e contenuto

  1. 1. Le statistiche dicono che una famiglia americana media guarda la televisione per più di sei ore al giorno […] Sei ore al giorno è più tempo di quanto la maggior parte delle persone dedichi a ogni altra attività (conscia). Il modo in cui esseri umani che assumono dosi così massicce concepiscono se stessi, naturalmente cambierà: ben presto si trasformeranno nel profondo in spettatori, spettatori di se stessi sempre più attenti. David Foster Wallace
  2. 2. Uno studio recente di Pew Internet & American Life Project ha rilevato che il 57% dei teenager presenti online è creatore di contenuti propri. Poiché la nostra cultura diventa sempre più partecipativa, questi giovani stanno producendo i propri blog e podcasts; registrano le loro vite su LiveJournal e sviluppano i propri profili su MySpace; producono video su YouTube e postano foto su Flickr; scrivono e postano fan fiction o contribuiscono a Wikipedia; fanno mash up musicali e modding games . Henry Jenkins
  3. 4. <ul><li>La componente bio-cognitiva del soggetto si accoppia con i media </li></ul><ul><li>I media sono un ambiente evolutivo per la storia vitale </li></ul><ul><li>Un “luogo” in cui si sviluppano </li></ul><ul><li>- emozioni e sentimenti </li></ul><ul><li>- schemi di rappresentazione del mondo </li></ul><ul><li>- nuove occasioni percettive della realtà </li></ul>Il singolo vissuto si modella lungo una duplice pista: 1. forma del medium 2. contenuti mediali Accoppiamento compatto mente/corpo - media
  4. 5. I media mediano la relazione col mondo = offrono nuove possibilità alla distinzione tra individuo e mondo Forme esperienziali centrate su una mediazione che ridefinisce i contorni spazio-tempo della realtà = I media nella loro evoluzione rendono famigliare un’esperienza mediata e allo stesso tempo istantanea con la realtà Individui e media-mondo
  5. 6. “ tutti i media sono metafore attive in quanto hanno il potere di tradurre l’esperienza in nuove forme ” M. McLuhan Consentono una riorganizzazione della relazione uomo/mondo a partire da mappature esperienziali differenziate I media: metafore attive
  6. 7. Esperienze mediali
  7. 8. Struttura mediale Struttura individuale Produzione di realtà ( enazione ) Evoluzione dell’individuo = conoscere il mondo attraverso i sensi mentre lo si agisce ( agire percettivamente guidato ) I media garantiscono modalità di specificazione cognitiva del vivente a partire dalle possibilità di osservare e interagire col mondo che essi stessi consentono Azione, percezione e media
  8. 9. I media non solo mediano le interazioni con l’ambiente ma sempre più nella posizione evolutivamente acquisita nella produzione della nostra realtà diventano veri e propri luoghi nei quali fare esperienza: media-mondo I media sono campi di interazione tra individuo e ambiente, cioè domini cognitivi e di esistenza Media-mondo e domini di esistenza
  9. 10. La riflessività della vita sociale moderna consiste nel fatto che le pratiche sociali sono costantemente esaminate e riformulate alla luce dell’informazione nel frattempo acquisita che le riguarda e che in questo modo le modifica in modo sostanziale A. Giddens I media-mondo consentono di fare esperienza di modalità comportamentali e forme motivazionali (affettive, educative, ecc.) attraverso modi di riconoscimento e distanziamento Contenuti mediali: la riflessività
  10. 11. Contenuti mediali: la riflessività
  11. 12. l’esperienza nei media-mondo è di carattere eminentemente comunicativo: riguarda le modalità di attribuzione dell’intenzionalità. Contenuti mediali: la riflessività nella narrazione mediale si produce un raddoppiamento della realtà : realtà reale vs realtà fiction
  12. 13. la realtà fiction è chiusa ed autonoma e questa chiusura le consente di essere accettata e negata continuamente. Contenuti mediali: la riflessività si produce una duplice esperienza individuale: a) si osservano i media dall’esterno, osservando i testi mediali b) si interiorizzano le esperienze mediali e elaborandole si produce il senso
  13. 14. È a partire dalla modernità che la finzione si autonomizza e può generare un proprio mondo “reale” fatto di regole e convenzioni che non si confondono con quelle del mondo fattuale nasce un pubblico in grado di distinguere tra messa in scena e realtà reale. Contenuti mediali: la riflessività
  14. 15. storicamente questo passaggio si può collocare nel periodo in cui nasce il teatro rinascimentale : se nei mystery plays medievali il teatro è uno spazio performativo saturo dell’efficacia della forma rituale nel XVI secolo si consolida la distinzione sala/scena evidenziando la distanza tra vita e rappresentazione. Contenuti mediali: la doppia realtà dei media
  15. 16. nel XVIII la nascita del romanzo moderno sancisce il raddoppiamento della realtà e la nascita dei personaggi modernamente intesi. Contenuti mediali: la doppia realtà dei media il pubblico è ormai abituato all’osservazione di secondo ordine ed alla distinzione news/novel
  16. 17. raddoppiare la realtà significa che, da questo momento in avanti, la distinzione tra realtà e finzione viene problematizzata Contenuti mediali: la doppia realtà dei media nascono qui i meccanismi di riflessività e orientamento propri di un’osservazione di secondo ordine .
  17. 18. il salto evolutivo tra un’osservazione di primo ed una di secondo ordine ridefinisce la relazione tra individuo (contemporaneo) e contenuto mediale: Contenuti mediali: la doppia realtà dei media - produzione di una distanza critica con il testo - capacità di distinzione tre realtà reale e realtà finzionale - orientamento alla contemporaneità - familiarità con l’osservazione di secondo ordine - orientamento alla pratica riflessiva
  18. 19. l’osservatore [...] si può concentrare sulle esperienze e sulle motivazioni delle persone presentate nel testo, e imparare da questo punto di vista a praticare l’osservazione di secondo ordine[...] Luhmann Contenuti mediali: la doppia realtà dei media Orientamento culturale

×