Culture partecipative? La Pantera Rosa in Croazia Il mio compito ritardario – ma l’ho detto che “io i compiti non li fo” –...
Culture partecipative? “ Il progetto ToonsTravel nasce dalla fantasia e dalla passione di un gruppo di amici. Passione per...
Culture partecipative?
 
 
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Culturepartecipative Liu

422 views
399 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
422
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Culturepartecipative Liu

  1. 1. Culture partecipative? La Pantera Rosa in Croazia Il mio compito ritardario – ma l’ho detto che “io i compiti non li fo” – consiste nel porre una domanda. Nella mia ricerca sulle forme del viaggio legate all’immaginario performativo il caso “toonstravel” è particolarmente esemplificativo di un ulteriore salto evolutivo nella relazione fra forme dell’immaginario (mediale) e le pratiche del viaggio. Le parole che descrivono sul sito questo progetto ne chiariscono bene la natura. Mi chiedo se questo esempio possa rientrare anche nel continuum delle culture partecipative: un gadget viene portato in viaggio e fotografato sullo sfondo delle diverse sight dei luoghi visitati; sono rigorosamente escluse le figure umane; le fotografie vengono postate sul sito e votate dai toonstravellers; c’è un blog; il sondaggio sul forum; la community e altro ancora (merchandising compreso).
  2. 2. Culture partecipative? “ Il progetto ToonsTravel nasce dalla fantasia e dalla passione di un gruppo di amici. Passione per la fotografia, per i viaggi e per le "icone" della propria infanzia, ovvero i personaggi di fumetti, cartoons, sorpresine o giochi, che ci hanno accompagnato nelle nostre esperienze più divertenti. Ci siamo chiesti: "Perchè non fare noi qualcosa per loro? spesso dimenticati su mensole o in cassetti polverosi?" E perché non fare qualcosa per noi, a volte troppo presi dalla realtà quotidiana tanto da dimenticarci di sognare con la fantasia? L’idea è quella di cercare in casa nostra e ritrovare tali personaggi - dai puffi a Calimero, dai robot giapponesi ai supereroi americani, dalle tartallegre della kinder ai Barbapapà, dai personaggi Disney a Silvestro e Titti. Mettiamoli in valigia, portiamoli con noi, in giro per il mondo, in città, in campagna, e proviamo a scattare delle foto un po’ diverse dal solito, dove i protagonisti siano loro e non più noi! Il sito Toonstravel.com nasce come luogo di incontro per le persone che come noi provano a vedere il mondo da un punto di vista diverso, più magico e fantasioso, e per testimoniare le avventure dei nostri piccoli amici in giro per il mondo!”
  3. 3. Culture partecipative?

×