Tecnologie assistive per la
meccanizzazione agricola
           Carlo Bisaglia
    CRA-ING, Laboratorio di Treviglio
CRA-ING: l’Unità di Ricerca
                    per l’Ingegneria Agraria
Monterotondo Office quarter, Rome




           ...
Principali attività di ricerca del CRA-ING
sulla sicurezza delle macchine agricole
 • Ergonomia;
 • organizzazione del lav...
AMADI: un progetto per persone
        con disabilità in agricoltura
                Ministero delle Politiche Agricole, A...
Sviluppo di dispositivi di accesso
Sedile elevatore                       Elevatore a imbracatura

                   Piat...
Sviluppo di mezzi per la mobilità
Individuazione di macchine agevolatrici




         (Per gentile concessione: Work System, Trento)
Possibili prospettive

     Simulatore di
     guida e
     comandi
Cosa ha insegnato AMADI
• Volontà di riacquistare il maggior grado di indipendenza possibile.
• Considerare i rischi secon...
Link utili


• www.agrability.org
• http://www.ragusashwa.it/   (Ed. 2010)
Grazie per l’attenzione
Per informazioni:
CRA-ING, Laboratorio di Treviglio
Tel./Fax: 0363-49603
E-mail: carlo.bisaglia@en...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

Carlo Bisaglia - Tecnologie assistive per la meccanizzazione agricola

995 views

Published on

GASForum 2010

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
995
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Carlo Bisaglia - Tecnologie assistive per la meccanizzazione agricola

  1. 1. Tecnologie assistive per la meccanizzazione agricola Carlo Bisaglia CRA-ING, Laboratorio di Treviglio
  2. 2. CRA-ING: l’Unità di Ricerca per l’Ingegneria Agraria Monterotondo Office quarter, Rome Treviglio Research Laboratory, Bergamo
  3. 3. Principali attività di ricerca del CRA-ING sulla sicurezza delle macchine agricole • Ergonomia; • organizzazione del lavoro; • agenti fisici (microclima, vibrazioni, rumore, radiazioni ottiche); • dispositivi di protezione; • prove ufficiali per certificazione (ENAMA, OCSE).
  4. 4. AMADI: un progetto per persone con disabilità in agricoltura Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali Coordinamento e finanziamento CRA-ING UNACOMA ENAMA FISH Ricerca Associazione costruttori Associazioni agricoltori Associazioni disabili INAIL ISPESL Consulente Consulente Pr. Aut. Trento MIT Consulente Consulente
  5. 5. Sviluppo di dispositivi di accesso Sedile elevatore Elevatore a imbracatura Piattaforma elevatrice
  6. 6. Sviluppo di mezzi per la mobilità
  7. 7. Individuazione di macchine agevolatrici (Per gentile concessione: Work System, Trento)
  8. 8. Possibili prospettive Simulatore di guida e comandi
  9. 9. Cosa ha insegnato AMADI • Volontà di riacquistare il maggior grado di indipendenza possibile. • Considerare i rischi secondari cui è sottoposto un agricoltore con disabilità. • Sviluppare analisi-rischi e check-list specifiche almeno per i casi più comuni. • Progettare e realizzare modifiche sicure. Attenzione alle modifiche auto-realizzate. • Standardizzare dove possibile: rischi nell’utilizzo di macchine agricole da parte di più operatori. • Non considerare solo le macchine, ma anche infrastrutture e impianti: il lavoro agricolo è spesso molto articolato e offre poche alternative. • Considerare le condizioni ambientali (clima, polvere, umidità). • Necessità di un osservatorio nazionale o sovranazionale della disabilità in agricoltura (aspetti tecnici, formazione e informazione, aggiornamento permanente).
  10. 10. Link utili • www.agrability.org • http://www.ragusashwa.it/ (Ed. 2010)
  11. 11. Grazie per l’attenzione Per informazioni: CRA-ING, Laboratorio di Treviglio Tel./Fax: 0363-49603 E-mail: carlo.bisaglia@entecra.it

×