Presentazione pinterest marzo2012

1,272 views

Published on

PINTEREST

Published in: Business
0 Comments
3 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
1,272
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
5
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
3
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Presentazione pinterest marzo2012

  1. 1. Pin (puntina) + Interest (interessi) = PINTEREST Social Network Ispirazionale
  2. 2. A cosa serve?La missione di Pinterest è connect everyone in the world through the ‘things’ they find interestingquindi connettere ognuno nel mondo attraversole “cose” che essi trovano interessanti.(Vd. http://pinterest.com/about/)Pinterest è come avere un sito gratis dovecollezionare tutte quelle immagini che ami e chetrovi navigando il web!
  3. 3. In pochi mesi è passato da 1 milione di utenti agli attuali 11 milioni e 700 mila iscrittied è tra i 150 siti web più visitati almondo con circa 11 milioni di visite totali a settimana.
  4. 4. Fonte: internetmarketinginc.com.http://www.skande.com/pinterest-infografica-201203.html
  5. 5. http://www.stumbleupon.com/su/7kAhqt/www.franzrusso.it/condividere-comunicare/la-crescita-di-pinterest-in-Grazie all’infografica realizzata da Statista in collaborazione con Business Weeksu dati comScore, concentrata sul verificare la crescita di Pinterest in Germania,abbiamo qualche dato in più per l’Italia.A gennaio 2012 Pinterest è cresciuto in Italia del 794%.Un risultato inferiore alla Spagna, +1348%, e alla Germania, +2956%. Italia: 30-40 mila visitatori unici al mese
  6. 6. Da una serie di evidenze dagli USA (time inc, mashable) sembra che Pinterest sia un ottimo generatore di traffico verso il sito web (almeno quanto Twitter e Facebook) a patto che abbiate una visual identity forte derivata dal portafoglio prodotti o da campagne pubblicitarie o infografiche visivamente forti.Se avete già qualcosa di forte e impattante dal punto di vista visivo, ci sono chiari vantaggi e sinergie nell’avere una presenza aziendale/personale attiva su Pinterest:• Indicizzazione nella serp Naturale di Google di una pagina http://pinterest.com/VostroNome, che certamente aumenterebbe i web signals controllati dallazienda nei primi 15 risultati per ricerche di marca o meglio ancora per ricerche associate ad una campagna offline (TV / Affissioni, etc).• Link in ingresso che potrebbero aumentare il traffico da referrals.• Creazione di una identità visiva derivata dalla pubblicità che già avete creato. Molte grandi marche hanno capito la forza delle immagini come meccanismo di attrazione della base utenti target. In questo senso Pinterest permette sia di sfruttare del contenuto visivo già posseduto (campagne tv, foto di prodotti/ staff/clienti/ eventi), sia di crearne ad hoc rendendo in forma visiva i dati divulgabili posseduti dall azienda. http://www.mymarketing.net/index.php?art_id=1764&sez_id=4
  7. 7. Secondo un’analisi elaborata da Shareaholic a febbraio 2012,Pinterest ha generato più referral traffic di giganti rodati del calibro diTwitter e Google.fonte: http://tech.fanpage.it/pinterest-batte-google-e-twitter-nel-referral-traffic-un-infografica-per-i-marketers-e-la-guida-al-social-network Come si vede dalla tabella, per quello che riguarda il traffico diretto a dominare la rete c’è Google, il motore di ricerca più utilizzato al mondo. Quando il discorso si sposta sul referral traffic, BigG precipita in penultima posizione, battendo solo Twitter, mentre è Facebook indubbiamente a guidare la partita. L’elemento di maggior interesse però è Pinterest, che non solo supera BigG e la piattaforma di microblogging ma batte addirittura Bing, il motore di ricerca di Microsoft, nel traffico diretto.
  8. 8. Fonte: internetmarketinginc.com
  9. 9. Quali sono le fonti più utilizzate dagli utenti nelle loro board? Cosa condividono gli utenti? Dal campione sono stati estratti più di 100.000 domini di origine differente, e i 20 più importanti li trovi nel seguente grafico ordinati per percentuale. Il dominio più popolare è Etsy.com (3%) dei pin e subito dopo troviamo Google.com, anche se quasi tutti i link puntano a Image Search (tecnicamente da attribuire ad altri domini 3rd party). Flickr (2,5%), Tumblr (1,1%) e Wheartit.com (1,0%) completano la top 5.http://info.rjmetrics.com/blog/bid/52877/Pinterest-Data-Analysis-An-Inside-Lookhttp://www.mysocialweb.it/2012/03/12/pinterest-cosa-e-come-pubblica-la-gente/?utm_medium=twitter&utm_source=twitterfeed
  10. 10. Re-Pin o Pinmarklet? Oltre l’80% dei pin sono dei re-pin. Questa è la prova del livelloimpressionante di viralità su Pinterest, un autentico ecosistema di condivisione che ha delle logiche diverse dagli altri social. Diverse anche da Twitter! Uno studio fatto da HubSpot, infatti, ha dimostrato che solo il 1,4% dei messaggi passati via Twitter erano retweet.
  11. 11. Fonte: internetmarketinginc.com.http://www.skande.com/pinterest-infografica-201203.html
  12. 12. Fonte: internetmarketinginc.com.
  13. 13. Alcuni brand italiani su Pinteresthttp://www.davidelicordari.com/brand-italiani-su-pinterest/
  14. 14. Grazie dell’attenzione Simone Tronconi http://www.simonetronconi.it http://www.facebook.com/comunicare2.0 http://twitter.com/stronco

×