7 gennaio2011-163-200

765 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
765
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
5
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

7 gennaio2011-163-200

  1. 1. richiesta all'ACU Oggi 06 novembre 2010 richiesta di legalita' all'ACU, falsa associazione non profit il cui unico interesse e' il tornaconto economico a dispetto del proprio statuto Spett.bile ACU, scrivo a proposito di un illecito nello Statuto della vostra associazione, che gode di benefici non spettanti giocando sulla ambiguita' lucro-non lucro ed azienda-dipendenti, ingannando finanziatori e donatori. Inganno che gia' si intravede dall'uso di una forma dispregiativa del guadagno nello statuto, chiamato lucro per far credere che il guadagno illecito non va bene ed il guadagno lecito, come lo stipendio, va bene quando invece questo non corrisponde al vero. Perche' l'ACU e' di fatto una associazione il cui fine e' il guadagno, celato sotto la voce "stipendi, consulenze, ecc" fatte passare per necessarie giocando sull'altra distinzione tra azienda e dipendenti, e facendo credere che solo l'azienda debba essere senza fini di lucro e non i dipendenti. Avendo inoltre in questa maniera accesso illegale a finanziamenti, donazioni, lasciti testamentari, ecc. Faccio quindi una richiesta di legalita' in via amichevole che la regola principale del vostro ente, senza scopo di lucro, valga anche per quanto riguarda stipendi, consulenze, eredita' ed entrate simili, nel termine di 15 giorni, trascorsi i quali senza avere ricevuto risposta positiva sara' giocoforza il ricorso alla giustizia ordinaria. Milano, 08 nov 2010 Francesco Barnaba 163
  2. 2. catene miste 164 le onlus sono societa' miste, con una parte senza finalita' di guadagno (volontari, statuto) ed un'altra con finalita' di guadagno (stipendiati, consulenti ecc). Ma nel complesso come e' da intendere la onlus, cioe' nel fare le leggi che la riguardano come la si deve intendere? Sotto una comparazione con una bici legata da una catena mista, una piu' resistente e robusta e l'altra molto piu' fragile. In questo caso quando si pensa alla protezione da furti bisogna fare riferimento al lucchetto rosso quello sotto invece e' quanto accade nelle onlus di oggi: se il lucchetto rosso sono gli stipendiati e la catena piu' grossa sono i volontari, oggi si fa l'errore di fare le leggi su misura per i volontari, per la catena grossa, con il risultato che quando usciamo dal metro' non troviamo piu' la  bici (donazioni che vengono usate per pagarsi le vacanze) esempio, mio colloquio con un volontario onlus, estate 2010  - abbiamo fatto due giorni in montagna, ma io non mi sono speso tutto, la maggior parte li ho messi in banca - ma si guadagna? - guarda in due giorni fai 1500-2000 euro, l'importante e' che dai sempre una buona fetta alla comunita' ed il resto te li spendi come vuoi
  3. 3. anello di congiunzione 165 ( http://top7sette.blogspot.com/2010/10/blog-post.html ) Gentile Deborah Checcolin, scrivo a proposito del suo lavoro di freelance e della uguaglianza tra gli uomini: e'  opinione generale che gli uomini siano uguali tra loro, ma questa affermazione ha ancora molte zone oscure in cui ancora questa regola non vale. Una di queste zone e'  quella relativa al tipo di lavoro che svolgiamo nella nostra vita, per cui accanto a lavori privilegiati come il suo, pagato bene, senza fare sforzi fisici, a contatto con la gente, senza difficolta  alcuna, al coperto e senza sporcarsi ve sono molti altri che invece non godono degli stessi privilegi, basti pensare ai lavoratori della nettezza urbana, tutto il giorno con cattivi odori, sotto la pioggia, con un certo sforzo fisico e per di piu'  pagato meno. Questo appartenere ad una categoria di lavori privilegiati e'   in contrasto appunto con la regola generale che gli uomini sono tutti uguali, per cui abbiamo preso la decisione, in una riunione del nostro comitato, di provare a trovare delle soluzioni per porre fine a questi privilegi. Una di queste soluzioni e'  una turnazione fra i due lavori, di fatica e di concetto, per cui volevamo chiederle se lei farebbe un periodo di prova come progetto pilota con una rotazione con operai dell'Amsa (nettezza urbana) per il raggiungimento di queste finalita'  di uguaglianza. Milano, 10 novembre 2010                       Comitato per l'uguaglianza tra gli uomini da  http://www.webfandom.com/mi-presento/ , Daniele Monti e' gia' pronto per la turnazione lavori di fatica - lavori di concetto quella sopra invece e' un'email a Deborah Checcolin, freelance http://www.webfandom.com/comunicazione-visiva/comunicazione-visiva-analisi-del-logo-e-carattere-utilizzato-dalla-dreamworks/                                                   email inviata anche a  juliusdesign
  4. 4. feedback rotazione 166 Gentile Deborah Checcolin, scrivo a proposito del suo lavoro di freelance e della uguaglianza tra gli uomini: e'  opinione generale che gli uomini siano uguali tra loro, ma questa affermazione ha ancora molte zone oscure in cui ancora questa regola non vale. Una di queste zone e'  quella relativa al tipo di lavoro che svolgiamo nella nostra vita, per cui accanto a lavori privilegiati come il suo, pagato bene, senza fare sforzi fisici, a contatto con la gente, senza difficolta  alcuna, al coperto e senza sporcarsi ve sono molti altri che invece non godono degli stessi privilegi, basti pensare ai lavoratori della nettezza urbana, tutto il giorno con cattivi odori, sotto la pioggia, con un certo sforzo fisico e per di piu'  pagato meno. Questo appartenere ad una categoria di lavori privilegiati e'   in contrasto appunto con la regola generale che gli uomini sono tutti uguali, per cui abbiamo preso la decisione, in una riunione del nostro comitato, di provare a trovare delle soluzioni per porre fine a questi privilegi. Una di queste soluzioni e'  una turnazione fra i due lavori, di fatica e di concetto, per cui volevamo chiederle se lei farebbe un periodo di prova come progetto pilota con una rotazione con operai dell'Amsa (nettezza urbana) per il raggiungimento di queste finalita'  di uguaglianza. Milano, 10 novembre 2010                       Comitato per l'uguaglianza tra gli uomini Deborah Checcolin non risponde 15 nov 2010 http://www.lucabarcaccia.it/grafico_pubblicitario.htm Caro Sig. Francesco Barnaba, le comunico che visti i tempi il mio lavoro non è affatto pagato bene anche perchè le dico che la concorrenza in questo campo è ormai spietata. Potrei andare avanti con altri numerosi esempi ma penso che non valga la pena poichè non voglio entrare in polemica perchè non è mio costume adottare una dialettica del genere. Su molti punti lei ha ragione e capisco la sua posizione. Non ho capito però la sua richiesta. Le chiedo gentilmente di essere più esplicito, grazie. Cordialità.  email inviata anche a  juliusdesign
  5. 5. truffa ACU: nero su bianco 167 truffa ACU: nero su bianco, l'art 5 ( http://www.acu.it/documenti/regolamento_nazionale_ACU.pdf ):  collaborazione e partecipazione delle risorse anche professionali dell’ACU, in conflittto con lo statuto dell'associazione che si dichiara onlus ma non lo e' per niente ..Articolo 5 In relazione all’articolo 4 dello Statuto le attività e i progetti che vengono svolti da tutte le strutture dell’ACU, devono essere socializzate all’interno dell’Associazione in modo tale che tutti vengano informati  della  loro coerenza con  i  principi  statutari.  A  tale scopo  la Presidenza nazionale ha  il diritto-dovere di verificare periodicamente la rispondenza delle attività ordinarie  con il dettato dello Statuto   e,   per   quanto   riguarda   i   progetti   di   rilevante   importanza   è   necessario   vengano preventivamente validati dalla stessa Presidenza nazionale, o quanto meno discussi in almeno uno dei  Dipartimenti   nazionali,   tutto   ciò   per   rendere   trasparente   e   coerente   l’azione   complessiva dell’ACU, sia all’interno che all’esterno. Per   progetti   di  rilevante   importanza  si   intendono   quelli   che   prevedono   un   budget   di   almeno 5.000,00 Euro e che per   il   tema affrontato oppure per   la  rilevanza  territoriale del  committente, pubblico   o   privato,   necessitano   di   una collaborazione   e   partecipazione   delle   risorse   anche  professionali dell’ACU  a tutti i livelli. Nel promuovere l’assistenza ai consumatori-utenti la Presidenza nazionale è autorizzata a valutare l’opportunità   di   istituire   il  Centro   servizi   nazionale   per   la   gestione   unitaria   dei   reclami,   per l’assistenza  tecnico-legale e per rendere efficaci  ed efficienti   tutte  le attività necessarie a questo fine. Il Centro servizi nazionale è una struttura promossa dall’ACU che ne definisce gli obiettivi strategici e le modalità operative stabilite dalla Presidenza nazionale...
  6. 6. mappe concettuali: campo e parole 168 lavori al mmlab: mappe concettuali dentro o fuori riferite alle relazioni tra persone. Perche' ogni volta che parliamo di qualcuno (o di qualcosa) si puo' tradurre il nostro linguaggio nelle due opzioni base, fuori o dentro dal nostro campo. Per esempio nella prima immagine la ragazza nel campo giallo ha detto qualcosa che non trova d'accordo gli altri, nella seconda trova d'accordo tutti, nella terza alcuni eccetera.  Esempio: se la ragazza dice "io ho due occhi" la traduzione e' quella della seconda immagine, tutti rientreranno nel campo. Se invece la ragazza dice "io ho gli occhi blu" il campo sara' ridotto alle persone a cui piacciono gli occhi blu ho gli occhi blu (marroni) (neri) ho due occhi immagini sotto in cosa consiste il lavoro: trovare dei dialoghi (i forum vanno benissimo) e tradurre il tutto in forma grafica
  7. 7. 168 c'e' anche un terzo campo, il campo di Schrödinger, quando si e' indecisi e non si sa se si e' dentro o fuori.. Il paradosso del gatto di Schrödinger è un esperimento mentale ideato da Erwin Schrödinger allo scopo di dimostrare come quella che era l'interpretazione classica della meccanica quantistica (l'Interpretazione di Copenaghen) risulta essere incompleta quando deve descrivere sistemi fisici in cui il livello subatomico interagisce con il livello macroscopico. « Si possono anche costruire casi del tutto burleschi. Si rinchiuda un gatto in una scatola d’acciaio insieme con la seguente macchina infernale (che occorre proteggere dalla possibilità d’essere afferrata direttamente dal gatto): in un contatore Geiger si trova una minuscola porzione di sostanza radioattiva, così poca che nel corso di un’ora forse uno dei suoi atomi si disintegra, ma anche in modo parimenti verosimile nessuno; se ciò succede, allora il contatore lo segnala e aziona un relais di un martelletto che rompe una fiala con del cianuro. Dopo avere lasciato indisturbato questo intero sistema per un’ora, si direbbe che il gatto è ancora vivo se nel frattempo nessun atomo si fosse disintegrato. La prima disintegrazione atomica lo avrebbe avvelenato. La funzione Ψ dell’intero sistema porta ad affermare che in essa il gatto vivo e il gatto morto non sono stati puri, ma miscelati con uguale peso.[1] » Dopo un certo periodo di tempo, quindi, il gatto ha la stessa probabilità di essere morto quanto l'atomo di essere decaduto. Visto che fino al momento dell'osservazione l'atomo esiste nei due stati sovrapposti, il gatto resta sia vivo sia morto fino a quando non si apre la scatola, ossia non si compie un'osservazione.
  8. 8. tavoli onoff a tre 169 mmagine sopra tavoli onoff    post 156   versione a due. Ma cosa succede quando da due si passa a tre? E' possibile scegliere solo uno dei due di fronte o bisogna scegliere tra il tutte e due o nessuno (domanda)?
  9. 9. in gruppo e' meglio 170 o quando si parla di passato. E per il futuro? In gruppo e' sempre meglio? Sotto una email ad un supermercato, con un esempio di aggregazione mancante. Ci saranno in futuro?  Spett.bile Gruppo ..., buongiorno. Sono un appasssionato di aggregazioni, in tutte le sue forme e applicazioni diverse a seconda che si passi dalle unioni tra atomi (molecole), alle unioni tra uomini, tra siti web eccetera e scrivo questa email dopo una spesa nel vostro supermercato. Perchè se il "mettersi insieme e fare gruppo" porta dei benefici, mi chiedevo se questa regola fosse applicabile anche ai vostri punti vendita, con dei pacchetti di prodotti standard (per esempio una base con tutto per due giorni, carne, pasta, pane ecc. ) che formano un pacco unico con un unico prezzo per velocizzare la spesa nei momenti di maggiore coda oppure da prendere al volo quando mancano 5 minuti alla chiusura.  a sinistra tanti maccheroncini uniti in una scatola, soluzione utile quando si tratta di trasportarli. Lo stesso principio si puo' applicare ai diversi prodotti? Un giorno si uniranno anche loro per una qualche utile funzione?
  10. 10. 170 se in gruppo e' meglio, non si puo' applicare questo principio alla cieca su tutto quello che ci capita a tiro. Un esempio? Sotto Gmail, che io personalmente non ho mai usato o usato pochissimo per i raggruppamenti, fino a ieri quando ho scoperto che e' possibile disattivare questa funzione (sotto copia incolla dal web) ( http://www.creareblog.org/2010/11/come-disabilitare-il-raggruppamento-dei.html ) Una cosa che mi ha sempre scocciato su GMail è il raggruppamento dei messaggi: Quel (9) significa che la “conversazione” è composta da nove messaggi. Il problema è che spesso e volentieri vengono messe assieme mail che non hanno niente in comune, e la cosa si presenta anche nelle notifiche dei commenti sul blog: ogni commento è un universo a parte scritto da una diversa persona ed è impensabile che io debba agire su tutti insieme e non su ognuno singolarmente (per esempio per archiviarne uno a cui ho risposto piuttosto che un altro a cui devo ancora rispondere). Per questo, pur preferendo le applicazioni online, sono sempre ricorso a client di posta elettronica (Thunderbird nel mio caso) installati sul pc o in una chiavetta, che mi permettessero di trattare ogni messaggio singolarmente. Con la conseguenza però, visto che i messaggi sono decine di migliaia (mail, commenti sul blog, notifiche su Facebook), che il programma arranca ormai a fatica. Cancellare le vecchie mail? Non sia mai, io conservo sempre tutto. Oggi lo stress è finito, visto che recentemente GMail finalmente ha dato la possibilità di disabilitare il raggruppamento dei messaggi. Ogni messaggio al suo posto Per disabilitare il raggruppamento dei messaggi, accedete al vostro account di posta su GMail e in alto a destra cliccate su Impostazioni. Nella pagina successiva, poco sotto vedrete l’opzione magica: Cliccando su “Visualizzazione per conversazione disattivata” viene disattivato il raggruppamento e ogni messaggio avrà la sua storia. Oggi ho potuto dedicarmi alla posta serenamente, senza il client di posta che fatica a muoversi da un messaggio all’altro. Immagino che qualcuno si sarà stupito di vedersi rispondere pochi minuti dopo avermi inviato una mail, visti i miei tempi epocali. Almeno adesso potrò controllare la posta ovunque mi trovi.
  11. 11. progetto antimoneta ad Italiacamp 171 gradiniemappe e' alla ricerca di un professore o esperto in economia per la partecipazione al concorso  “La Tua idea per il Paese” Il progetto nasce con il lancio del Concorso “La Tua idea per il Paese” e la realizzazione di 4 BarCamp (Roma, Lecce, Bruxelles e Milano) a partire da ottobre 2010 . Sulla tradizione dell'Università di Stanford, il BarCamp rappresenta una modalita’ di confronto che mutua nel reale le più innovative logiche della rete, una conferenza collaborativa e destrutturata (unconference), in cui nessuno è spettatore e tutti contribuiscono alla riuscita dell'evento, esponendo la propria idea in 5 minuti e ascoltando, in 10 minuti, l’opinione degli altri partecipanti. “ La tua Idea per il Paese ” è un concorso finalizzato a raccogliere e selezionare le idee più innovative. In occasione dell’evento conclusivo dell’ItaliaCamp, che si terrà a Palazzo Chigi, si darà avvio al processo di realizzazione delle idee vincitrici, mediante il loro affidamento ad apposite “unità di progetto” (cd. Italia Units), che si occuperanno di facilitare la loro concreta esecuzione . con la presentazione del progetto antimoneta ("La mia idea parte dall'applicazione di un principio base da un settore dove questo principio si e' gia affermato ad un altro dove non e' ancora presente, assumendo che i diversi spicchi del nostro mondo rispondano tutti a leggi elementari. Nello specifico l'esistenza di un antimondo, di cui esempi concreti sono le antiparticelle ed i numeri negativi, di cui non c'e' traccia in monete e banconote, con la sperimentazione appunto di una moneta circolante che abbia anche antimonete e monete a valore zero") e la cui iscrizione e' gia' avvenuta ma rimandata per limiti di tempo, perche' il prossimo camp e' per il 20 novembre a Lecce ed il progetto presentato ( https://docs.google.com/document/pub?id=1KnEfsOB5FrfnF4sQ-DoOdUkFcq_Pf-MaPkPT61wy0Hk ) non era abbastanza dettagliato. La collaborazione richiesta e' appunto per la stesura del progetto in una forma presentabile alla commissione esaminatrice cari tutti, vi scrivo per chiedere la cancellazione dal concorso di Barnaba Francesco (idea: Antimoneta), che ci legge in copia e con cui abbiamo preso accordi.  il dott. Barnaba presenterà successivamente l'idea con maggiori approfondimenti, nei giorni a venire.  Vi prego di iscriverlo al barcamp di lecce, sessione economia finananza e mercati.  Grazie mille attendo riscontro  da ieri sono dottore, come mi ha insignito un componente dello staff del camp (prima avevo un diploma da geometra)
  12. 12. pubblicita' tarocca 172 gradiniemappe sale di livello, anche se in maniera artificiosa. Nel senso che se in una categorizzazione dei blog per qualita' nel piano piu' alto si trovano quei blog che possono vantare una rendita (pubblicita') diretta, come nel caso di  julius design o di  alessio sperlinga , per rimanere in ambito mind map (il bannerino Terremoto in Abruzzo, anche se questa in verita' e' una pubblicita' fraudolenta perche' lucra sulle spalle della povera gente) gradiniemappe, non potendoselo ancora permettere, sceglie invece la via della pubblicita' finta, un po' come chi compra capi firmati tarocchi (gradini non prende soldi per questo banner, la cui esposizione e' solo per far credere al lettore del blog che gradini sia un blog di valore, visto che riesce a trovare degli inserzionisti) Ci sono delle differenze pero' con i capi firmati, perche' in questo caso l'azienda ospitata dal banner riceve comunque un beneficio (in ogni caso mandero' una email all'azienda ospitata sul banner perche' potrebbero non essere d'accordo)  I diversi livelli di un blog: al piano piu' alto quelli che riescono ad avere una pubblicita' diretta. Al secondo piano quelli che ricevono una gratifica con servizi tipo google adsense. Al terzo piano gli elemosinanti, come nel caso del blog  http://learningfundamentals.com.au / che presentano un bannerino "donate" e simili ed al quarto ed ultimo piano i blog per passione, quelli che vorrebbero ricevere un compenso ma non chiedono niente. Infine al piano sotterraneo i bugiardi, i blog per passione i cui autori dichiarano che non vogliono ricevere niente in cambio (lo fanno per i motivi piu' svariati, primo fra tutti il non volere ammettere che il proprio blog non riceve niente per il proprio lavoro)
  13. 13. quali sono i costituenti elementari delle mind map ? 173 mmlab: post in movimento, post che richiedono sviluppi successivi per cui saranno aggiornati man mano. Questo e' il post dei costituenti elementari delle mind map, con un parallelo nella immagine con i costituenti del protone. Quali sono i costituenti elementari delle mind map?
  14. 14. capopost 174 il numero dei post di gradiniemappe e' cresciuto, arrivando a quota 170. Per ragioni organizzative sono stati nominati di conseguenza 24 capopost ( http://top12.freehostia.com/sitemap_1.htm ) avranno a disposizione un ufficio, una scrivania, un aumento di stipendio ed  a scelta una segretaria bionda o una segretaria bruna
  15. 15. mancata applicazione di un paio di principi generali 175 immagini sotto un gioco dell'oca, un esempio di mancata applicazione di un paio di principi generali, il micro e macro  e il raggruppamento e sotto ancora due prove di rimedio
  16. 16. ricevuta di ritorno 176 E' arrivata oggi la ricevuta di ritorno della raccomandata al garante (http://gradiniemappe.blogspot.com/2010/11/raccomandata-al-garante.html) 20 giorni per una ricevuta da milano a roma (dal 3 al 22 novembre a 3,80 euro) La prossima volta chiedo a Gmail, Yahoo o Libero se non hanno qualcosa di piu' veloce ed economico.. La prossima tappa: la risposta del garante Spett.bile Garante per la Protezione dei Dati Personali, scrivo a proposito della violazione della privacy nelle biblioteche italiane per quanto riguarda le postazioni PC come da lettera sotto inviata ad un direttore di una di queste biblioteche (Vigentina, Milano), senza ricevere risposta, con richiesta al Garante di esprimere un giudizio sulla questione (lettera al direttore, 05 ottobre 2010) Spett.bile direzione biblioteca, scrivo questa lettera a seguito delle continue violazioni della privacy da parte dei vostri bibliotecari, che in tutte le maniere controllano lo schermo del mio portatile. Non voglio in questo contesto discutere sulle ragioni del loro comportamento (vorranno controllare se visito siti porno immagino, visto che oltre allo schermo guardano anche qualcos'altro) quanto ricordare che anche se non c'e' una legislatura in materia lo schermo del PC di un utente e' da considerare proprieta' privata e quindi nessuno puo' accedere alle informazioni a schermo a parte il legittimo proprietario. Un po' come se fosse un portafoglio, una borsa, uno zaino: anche se qualcuno ipotizza che ci sia un reato (per esempio delle banconote false all'interno del portafoglio) non puo' chiedere al proprietario di mostrargli il contenuto (fosse anche la vigilanza di un supermercato, un bibliotecario, eccetera) ma deve rivolgersi alla polizia che e' l'unica autorizzata a vedere cosa c'è nel portafoglio. Chiedo quindi in forma ufficiale adeguate misure tecniche affinche' solo io possa vedere lo schermo del mio PC quando lo uso nella vostra biblioteca (o al massimo un poliziotto, ma non un bibliotecario), con richiesta di risposta per iscritto per un eventuale ricorso alla giustizia ordinaria in caso di diniego   Milano, 3 novembre 2010 FRANCESCO BARNABA
  17. 17. ACU: trascorsi i 15 giorni 177 E' trascorso il termine di 15 giorni offerto all'ACU per una risoluzione amichevole della controversia relativa allo statuto ( ►►► ), riassunta nelle immagini sotto, un tipico (squallido)  esempio di cosa voglia dire ingannare il prossimo approfittando delle larghe maglie concesse alle onlus: un cartello su di una chiesa che definisce la carita' accattonaggio (vedi anche la definizione di guadagno con lucro  ►►► ) quando a chiederla sono i poveri stessi, per la ragione schematizzata sotto: se i soldi vengono dati al prete questi puo' trattenersi una bella fetta per se', e quindi i soldi non vanno mai dati direttamente ai poveri ma ai preti  L'accattonaggio alle porte delle chiese non e' una espressione sincera di poverta'. Chi desidera soccorere i poveri della citta' e' pregato di fare la propria elargizione presso la Caritas Decanale in via Zucchi. e nello schema sotto invece come saranno le onlus del futuro: sara' vietato fare una donazione direttamente ad una onlus ma verra' creato un ministero delle onlus che ricevera' tutte le donazioni (trattenendosi i costi del ministero stesso) e poi le girera' alle varie onlus, con le stesse caratteristiche che contraddistinguono oggi i rapporti per esempio fra le ASL ed i vari ospedali, per cui lo Stato da' il denaro ed in cambio chiede precise garanzie nei prossimi giorni la stesura e l'invio della denuncia 
  18. 18. paradiso 178 se la chiesa e' giustificata, perche' nello scambio bisogna anche metterci il paradiso, che viene dato in offerta sconto con l'aiuto ai poveri per cui quando doni dei soldi alla caritas in realta' il pacchetto comprende anche il paradiso (e la pace nel mondo) che giustifica le trattenute della chiesa (anche l'80% del totale) lo stesso non si puo' dire per le onlus in genere, che non offrono questi servizi supplementari, per cui ci sara' una categorizzazione a livelli
  19. 19. l'inganno delle onlus : wikipedia 179 l'inganno delle onlus: sotto wikipedia, una delle tante truffe mascherate da beneficenza, per potere giustificare la incessante richiesta di denaro  immagine sotto la struttura tipo delle onlus: al  primo livello solo volontari e gente che non percepisce compenso (homepage, pagina richiesta donazioni). Al secondo livello i bilanci, e si cominciano a trovare gli stipendiati mischiati ai volontari. Infine all'ultimo livello, l'intestazione dei beni delle onlus (auto, immobili), dei conti bancari di donazioni e finanziamenti: qui si trovano professionisti, imprenditori, eccetera Diciamo che tanti erano a dir poco scettici all'idea che dei volontari sparsi in tutto il mondo potessero unirsi per creare insieme un notevole compendio della conoscenza umana con il solo intento di condividerlo. Sopra  la prefazione della annuale richiesta fondi: wikipedia viene presentata come un insieme di volontari. Sotto la pagina donazioni, e gia' si percepisce la truffa: i soldi arrivano direttamente al sig. Jimmy Wales e non ai volontari
  20. 20. 179 Basta poi una breve navigazione nel sito per cominciare a scoprire le magagne:  (dal bilancio) 3.7.5. Conto postale e POS virtuale- € 603.7.6. Commercialista- € 6003.7.7. Spese nuova sede Roma- € 1.000 : ecco comparire magicamente il commercialista, 600 euro (di solito un amico o un parente, il principio base delle truffe onlus), che invece non c'e' nella pagina iniziale delle donazioni, dove wikipedia e' presentata come unione di (soli) volontari; (dalla relazione wikifondazione): Rapporti con Wikipedia e la Wikimedia Foundation Wikimedia Italia collabora con la  Wikimedia Foundation, Inc. , fondazione costituita secondo le leggi dello stato della Florida (USA). Tale fondazione non a scopo di lucro di diritto statunitense è stata costituita per la gestione tecnica dell'infrastruttura su cui si regge  Wikipedia , l'enciclopedia online, multilingue, a contenuto libero, redatta in modo collaborativo da volontari. Wikimedia Foundation gestisce i server che ospitano le versioni di Wikipedia nelle varie lingue e i progetti fratelli come Wikizionario, Wikiquote, Wikibooks, Wikisource, Wikinotizie, Wikimedia Commons e Wikispecies; ha inoltre la responsabilità legale per i contenuti di tali progetti, limitatamente al fatto che ne possiede i server. [2] Niente pubblicità. Nessun guadagno. Nessun obiettivo finale recondito. gia' gestire i server del quinto sito piu' visitato al mondo e' fonte di un buon reddito ( e magari ne e' anche proprietario), a dispetto delle dichiarazioni sopra (pagina richiesta donazioni) Il sig. Jimmy Wales non e' un volontario, ma un (dalla stessa wikipedia): Jimmy Donal Wales, detto Jimbo[2][3] (Huntsville, 8 agosto 1966 (EN) Intervista a Jimmy Wales sulla propria data di nascita[1]), è un imprenditore statunitense, noto per essere uno dei fondatori del progetto Wikipedia[4]. Dopo il bachelor's degree (laurea) all'università di Auburn si iscrive al dottorato di finanza dell'Università dell'Alabama, che abbandona dopo aver conseguito un master's degree (laurea magistrale). Si reiscrive all'Indiana University, sempre per un dottorato in finanza, ma abbandona prima di scrivere la tesi.[2] Wales prosegue diventando un agente di borsa a Chicago, dove nel giro di pochi anni si è guadagnato la sicurezza economica e una discreta ricchezza. soldi per favore: ho bisogno! soldi per wikipedia, ma, come in tutte le onlus, wales non ha nessun obbligo di fare quello che dice (sotto un esempio) So Jimbeau cancelled an upcoming trip to Italy, Serbia, and Croatia, and got to work finding receipts. I helped process them. Subway ticket in Moscow: $0.50. Massage parlor in Moscow: priceless. Some were accepted; others were not, like the $650 spent on two bottles of wine during a dinner for four at Bern’s—I remember that one because he submitted it twice, once with the tip scratched out. I wonder if the students who gave up their lunch money to donate to Wikipedia would have approved of that expense. In the end he reached a deal with Brad—details unknown—and paid the Foundation about $7000 in two checks. I don’t know what happened with the rest, but the checks can be found in the list of donors.[...]
  21. 21. tetris e livelli 180   ancora una mancata applicazione di un principio generale, il micro e macro (  post 175  ►►► ), in questo caso il gioco tetris  sotto come sarebbe windows senza l'applicazione del microemacro: ci sarebbero solo le cartelle sotto la linea rossa, senza profondita' come completare tetris in 45 secondi
  22. 22. truffa ACU: retribuzioni camuffate da rimborso spese 181 Sotto, da Repubblica, una truffa onlus UTILI E DIPENDENTI  È vietata la distribuzione degli utili, ma "nulla toglie che alcuni soci possano percepire un compenso per determinate prestazioni svolte". Certo, non bisogna farla sporca. Il 4 giugno Massimo Zuccotti, presidente della Croce San Carlo, un'associazione di pubblica assistenza milanese, è stato arrestato dalla Finanza: aveva trasformato la sua onlus in una srl, tentando di vendere le quote dell'associazione a un volontario. Come inquadrare i dipendenti quando sei una onlus? Come volontari, aveva pensato Zuccotti: in questo modo non si pagano i contributi, quindi la retribuzione è in nero. "Firmavamo un foglio in cui si dichiarava di percepire i compensi in qualità di rimborso spese", hanno raccontato i finti volontari alla procura.) http://www.repubblica.it/cronaca/2010/07/02/news/inchiesta_non_profit_evasori-5321880/?ref=HRER2-1 Sotto ancora la truffa ACU, con le stesse modalita'; anche qui, a dispetto dello statuto (ACU-Associazione Consumatori Utenti Organizzazione senza scopo di lucro) le retribuzioni sono camuffate da rimborso spese (in rosso) Molte grazie per la Sua segnalazione. Consigliamo vivamente di inoltrare il suo reclamo al: Garante per la Protezione dei Dati Personali P.zza di Monte Citorio 121 00186 Roma Tel. 06 696771 Fax 06 69677785 www.garanteprivacy.it e-mail:  [email_address] con raccomandata a.r., intestata per conoscenza anche ad ACU. La preghiamo inoltre di prestare attenzione alle modalità di Iscrizione e consulenza (allegate), in quanto il nostro intervento scritto nei confronti della Sua/Sue controparte/i avverrà solo a seguito della Sua iscrizione all’Associazione e dietro versamento del rimborso spese, unitamente alla comunicazione del Suo recapito completo. La Segreteria ACU-Associazione Consumatori Utenti Organizzazione Senza Scopo di Lucro Via Padre Luigi Monti, 20/c 20162 Milano Tel. 026615411 Fax 026425293
  23. 23. http://gradiniemappe.blogspot.com/2010/10/email-ad-unassociazione-consumatori.html (dal regolamento)  http://www.associazioneacu.org/acu2009/documenti/regolamento_nazionale_ACU.pdf Il socio ACU ha la possibilità di usufruire della consulenza dell'Associazione secondo le seguenti modalità: a) Il socio può usufruire dello sportello consumatori presso una delle sedi ACU ed essere ascoltato da un collaboratore di fiducia che potrà fornirgli il migliore consiglio possibile per una soluzione di tipo esclusivamente stragiudiziale della sua controversia. Per questo tipo di servizio l'ACU richiede un rimborso spese da  € 30,00 a 100,00 in relazione alla tipologia ed alla complessità della pratica, per il quale viene rilasciata una ricevuta firmata, timbrata e progressivamente numerata. b) Il socio, che per motivi di lontananza o altro non possa accedere di persona allo sportello consumatori e necessiti comunque di una consulenza, può trasmettere la Sua richiesta per lettera (contenente il suo indirizzo postale, telefonico ed eventualmente e-mail) ad una delle sedi ACU. Tale richiesta comporta un rimborso spese di € 14,00, da versare esclusivamente in francobolli di piccolo taglio da accludere alla lettera di richiesta e conferisce il diritto ad ottenere risposta scritta. Tale risposta, che verrà inviata entro 30 gg. dal ricevimento, verrà redatta da  un collaboratore di ACU, che ovviamente esprimerà il suo parere nell'ottica della miglior soluzione possibile al quesito. La risposta sarà completa di una ricevuta 181
  24. 24. il polpo garante 182 post 158 http://gradiniemappe.blogspot.com/2010/11/raccomandata-al-garante.html Spett.bile Garante per la Protezione dei Dati Personali, scrivo a proposito della violazione della privacy nelle biblioteche italiane per quanto riguarda le postazioni PC come da lettera sotto inviata ad un direttore di una di queste biblioteche (Vigentina, Milano), senza ricevere risposta, con richiesta al Garante di esprimere un giudizio sulla questione (lettera al direttore, 05 ottobre 2010) Spett.bile direzione biblioteca, scrivo questa lettera a seguito delle continue violazioni della privacy da parte dei vostri bibliotecari, che in tutte le maniere controllano lo schermo del mio portatile. Non voglio in questo contesto discutere sulle ragioni del loro comportamento (vorranno controllare se visito siti porno immagino, visto che oltre allo schermo guardano anche qualcos'altro) quanto ricordare che anche se non c'e' una legislatura in materia lo schermo del PC di un utente e' da considerare proprieta' privata e quindi nessuno puo' accedere alle informazioni a schermo a parte il legittimo proprietario. Un po' come se fosse un portafoglio, una borsa, uno zaino: anche se qualcuno ipotizza che ci sia un reato (per esempio delle banconote false all'interno del portafoglio) non puo' chiedere al proprietario di mostrargli il contenuto (fosse anche la vigilanza di un supermercato, un bibliotecario, eccetera) ma deve rivolgersi alla polizia che e' l'unica autorizzata a vedere cosa c'è nel portafoglio. Chiedo quindi in forma ufficiale adeguate misure tecniche affinche' solo io possa vedere lo schermo del mio PC quando lo uso nella vostra biblioteca (o al massimo un poliziotto, ma non un bibliotecario), con richiesta di risposta per iscritto per un eventuale ricorso alla giustizia ordinaria in caso di diniego Milano, 3 novembre 2010 FRANCESCO BARNABA
  25. 25. onlus volantini 183 I primi volantini della denuncia onlus, di fattura artigianale, quattro fogli A4 su un impianto del comune all'esterno di una biblioteca di Milano
  26. 26. social network 184 Aggiornamento pagina negozio social network (http://gradiniemappe.blogspot.com/p/shopping.html) Uno degli obiettivi di top7.it e' superare Facebook, leader attuale dei social network, per numero iscritti. Il progetto e' fermo per mancanza fondi, e visti i molteplici fronti, onlus, privacy, ecc. e' adesso disponibile una nuova offerta per la vendita di tutti i concetti contenuti in http://topsette.freehostia.com/buono_o_cattivo.html Chi fosse interessato puo' inviare la sua offerta usando il modulo contacts specificando le proprie credenziali. E' anche possibile l'uso di una forma anonima, che pero' prevede il pagamento di 1.500 euro per potere fare la propria offerta usando il modulo paypal paga adesso Se la cifra proposta per la cessione di tutti i diritti e' di mio interesse si potra' procedere a firme e pagamenti con relativa chiusura di http://topsette.freehostia.com/buono_o_cattivo.html e siti collegati, fermo restando che e' sempre valida e per me preferibile la formula finanziamento con ripartizione degli utili. In ogni caso nei prossimi giorni ci saranno nuove offerte di vendita e collaborazione (wikipedia) Mark Elliott Zuckerberg (White Plains, 14 maggio 1984) è un dirigente d'azienda, imprenditore e informatico statunitense, fondatore di Facebook. La rivista statunitense Forbes, nel 2008, lo ha nominato "Il più giovane miliardario del mondo". Al 2010, ha un patrimonio netto di 6,9 miliardi di dollari di cui condivide il 24% con la sua società Facebook Inc. Recentemente ha donato 100 milioni di dollari per sostenere l’istruzione pubblica nel New Jersey
  27. 27. mind map calendar 185 Della serie mind map ed applicazione alla realta', un calendario non lineare ma radiale come direbbe qualcuno
  28. 28. risposta garante 186 E' arrivata la risposta del garante post 158 sulla questione della privacy Gradiniemappe diventa adulto, per quanto riguarda il rapporto dare avere, con il passaggio dalla fase "bambino" dove si da' tutto senza ricevere niente in cambio alla fase "adulti" dove per ogni elargizione ci si aspetta un qualche ritorno. Per adesso il post e' venduto al prezzo di 50 centesimi (la maggior parte dei post continuera' comunque ad essere gratuita, saranno a pagamento solo una particolare tipologia di contenuti), salvo cambiamenti su modi e forme dello scambio dovuti alle incertezze del web, ancora giovane in molti suoi aspetti l post costa 50 centesimi. E' possibile pagare con il modulo Paga adesso e poi richiedere per email il post. Non e' possibile cedere il post a terze persone. Per almeno tre mesi il post non sara' pubblicato sul blog, e se raggiungera' una cifra minima non sara' mai pubblicato.
  29. 29. radio vaticana 187 Anche radio vaticana visita gradiniemappe. Le mappe mentali trovano sempre piu' appassionati ed estimatori
  30. 30. class action reverse 188 Sono trascorsi i 15 giorni dati all'ACU post 163 in data 08 novembre. Non ci sara' la minacciata denuncia all'ACU, o meglio ci sara' una class action reverse, cioe' una denuncia di gruppo alle onlus, per cui la denuncia sara' inviata quando sara' completa una lista di almeno 50 onlus o appartenenti a questa categoria, compresi quegli enti che non sono onlus ma che partecipano alla spartizione della torta, come le aziende che aiutano in cambio di pubblicita' per i propri prodotti o in cambio di appalti, di intrallazzi in genere sulla pelle della povera gente, tenendo presente che esiste pur sempre una percentuale (ormai minima) che lo fa davvero senza pensare al proprio tornaconto economico. Sotto i 15 giorni dati ad un'altra onlus, la Commissione Visitatori e Visitatrici ONLUS, che si aggiunge nella denuncia alla gia' citata ACU Spett.bile Commissione Visitatori e Visitatrici ONLUS, scrivo per una richiesta di accedere alle cifre di tutte le entrate e le uscite del vostro ente, in accordo con le leggi vigenti sugli enti pubblici (con in piu' la pubblicazione in una bacheca visibile al pubblico). Questo dopo la discordanza di interpretazione di queste leggi avuta nel colloquio di fine ottobre 2010 con i vostri operatori, secondo i quali invece la Commissione Visitatori e Visitatrici ONLUS e' da intendersi come un ente privato. Si presuppone quindi la truffa ai danni della collettivita', perche' non si capisce come un ente che chieda donazioni per i fabbisogni delle fasce piu' deboli della popolazione (con tanto di coordinate bancarie ben in vista nella pagina web donazioni) possa poi dichiararsi ente privato quando si tratta di spendere questi soldi, con tutte le incompatibilita' del caso (un dirigente di un ente privato puo' prendere i propri soldi e pagarsi una vacanza ai caraibi, opportunita' che usata sui soldi delle donazioni sfocia appunto nella truffa). Per non parlare di tutte le limitazioni dei soggetti privati, che hanno simpatie, antipatie, discriminazioni che non sono invece presenti nei soggetti pubblici, perche' se ad un privato e' permesso non accettare in casa propria quello che non gli ispira fiducia (che puo' essere un gay, ma anche un rom, un comunista, una donna, uno straniero ecc.) lo stesso non si puo' dire per un soggetto pubblico, che e' tenuto a non fare distinzioni. Chiedo quindi questi dati in via amichevole nel termine massimo di 15 giorni, trascorsi i quali senza avere ricevuto risposta positiva sara' giocoforza il ricorso alla giustizia ordinaria. Milano, 02 dic 2010 Francesco Barnaba Commissione Visitatori e Visitatrici ONLUS mi ha inviato una lettera del proprio avvocato, che comincia con STUDIO AVVOCATO .................................................................... OP/ Il Milano, 10 dicembre 2010 Egregio Signor FRANCESCO BARNABA La Commissione Visitatori e Visitatrici mi ha conferito l'incarico.. Il post contenente la lettera e' in vendita alla pagina http://gradiniemappe.blogspot.com/p/distributore-automatico.html
  31. 31. il falso volontario Un ringraziamento da parte del Fondatore di Wikipedia Jimmy Wales Incredibile! Ogni anno la Wikimedia Foundation fissa, per la raccolta fondi, un obiettivo, consapevole di quanto sia difficile raggiungerlo. Deve farlo, perché sia i siti di Wikimedia che il movimento continuino a crescere. Wikipedia adesso è il quinto sito web più visitato al mondo, ma il nostro personale, le nostre infrastrutture e il nostro bilancio sono solo una piccola frazione di quelli di uno qualsiasi degli altri 10 siti più visti. Ogni anno il mondo unisce le forze per sostenere Wikipedia e i suoi progetti fratelli. La nostra prima raccolta fondi fu semplicemente una colletta fatta all'interno della comunità per comprare a un volontario, che più tardi diventò il nostro primo responsabile dello sviluppo tecnico, un computer portatile nuovo di cui aveva davvero bisogno. Quanto è successo questa volta però è ancora più incredibile del solito perché quest'anno festeggiamo il decimo anniversario di Wikipedia. È davvero importante aver concluso l'anno in questo modo: raccogliendo la quantità di fondi fissata come obiettivo per sostenere Wikipedia e gli altri progetti nel nostro decimo anno di lavoro comune. E anche se quest'anno abbiamo raccolto più donazioni di qualsiasi altro precedente —16 milioni di dollari— è stata al contempo la campagna di raccolta fondi più breve che abbiamo mai fatto. Ci sono alcuni altri dati che voglio condividere con voi: La Wikimedia Foundation ha ricevuto più di 500.000 singole donazioni. I capitoli locali di tutto il mondo hanno ricevuto quasi 130.000 singole donazioni. Due dei giorni di questa raccolta sono stati i giorni in cui si sono raccolti più fondi della storia di Wikipedia. La donazione media è stata di circa 22 $. Questa raccolta fondi ha mostrato tutte le caratteristiche che ci piacciono dei progetti Wikimedia: le persone hanno unito le forze, hanno contribuito con ciò che avevano a disposizione e tutti insieme abbiamo fatto qualcosa di straordinario. Il contributo di un programmatore di Bombay in India si unisce a quelli di un operatore di borsa di Londra e di uno studente di Mosca e il risultato è che ora possiamo mantenere e sostenere quest'impresa comune per un altro anno. E adesso festeggiamo! Dal profondo del mio cuore e a nome di più di 100.000 volontari attivi nei progetti, grazie! Jimmy Wales Fondatore di Wikipedia P.S. Per celebrare il decennale di Wikipedia volontari di tutto il mondo stanno organizzando dei festeggiamenti. Per saperne di più leggi http://ten.wikipedia.org. E se non hai ancora dato il tuo contributo, non è mai troppo tardi per donare. 189 Sotto una pagina di ringraziamento di Wikipedia, con in rosso il falso volontario, una tipica figura delle onlus (che in questo caso viene assunto come responsabile dello sviluppo tecnico). Il falso volontario si presenta all'inizio come un generoso, un altruista, uno che aiuta il prossimo (tenendo sempre presente una bassissima percentuale che ci crede davvero). Poi, alla prima occasione, mostra la sua vera faccia: e' li' perche' vuole il suo tornaconto, in genere denaro sotto forma di stipendi, donazioni, eccetera ma anche amicizia perche' si sente solo, non sa cosa fare tutto il giorno, e via di questo passo. L'importante e' entrare, (cosa non possibile se si chiede qualcosa in cambio, per questo all'inizio fanno tutti i buoni samaritani); poi, una volta dentro, non importa cosa si e' promesso, qualcosa da guadagnare si trova sempre. Il futuro? Chi entra come volontario deve rimanere tale, NO al passaggio di categoria. Se ti impegni a fare il volontario a paga zero devi anche impegnarti che questo avvenga per sempre, non solo per i primi tre mesi
  32. 32. ma ci saranno o non ci saranno le antimonete? 190 Le obiezioni dello staff di italiacamp: ma in futuro ci saranno o non ci saranno le antimonete? La risposta: per intanto non conosciamo bene il nostro futuro, pero' attraverso la sperimentazione di un micromercato con antimoneta sara' possibile fare una proiezione sul macromercato. Del resto non abbiamo abbastanza conoscenze su come funziona il nostro mondo per fare previsioni al 100%, siamo ancora ancorati a sperimentazioni e deduzioni Mancano 15 giorni al penultimo ItaliaCamp, quello di Bruxelles (http://gradiniemappe.blogspot.com/2010/11/progetto-antimoneta-ad-italiacamp.html)
  33. 33. social network test 191 Social network test: commenti su due immagini del social network buono o cattivo. Hai gia' un social network e vuoi acquistarne i diritti? Vuoi sapere quanto costa o vuoi fare un'offerta? Hai dei soldi in piu' da investire? http://www.artition.com/usergallery.php?username=gara1&media_id=1185 We are the initiators of Artition - and we both are artists. As artists, we both have had lucky and some unlucky experiences. Without the right connections and financial help, it‘s very hard to have a chance in this competitive industry. As a „No-Name-Artist“ it‘s often very hard to achieve getting the attention and recognition one desires. In our last hopes we observed the World Wide Web that is known to solve or answer (nearly) every problem-. Completely wrong – we failed to find a website that would have the solution in our goal to succeed as an artist and get the recognition, without having to have a large financial input… From this date on, we decided to handle this gap and take things into our own hands by creating Artition. Artition is the easy electronic solution via internet,that will help artists to push themselves to success. With the possibility to exhibit, sell, rate and tag artworks as well as connect with new contacts, every user can do their best in deciding how much recognition one wants to achieve. With this concept we won the Open Web Award 2008, as the most innovative Social Networking Application, following our first investments. Beginning 2009, the merging with the Dillyfair AG took place.This cooperation is key for us to bring the website one step closer into the analogue World. Organising Artition contests, where winners will have the chance to exhibit in galleries in well known cities, will be one way of doing this. However, there are also other innovative features which will bring you the best package of what successful artists need. We wish you a lot of fun in using and living Artition! All the Best, Fabian Kliem http://www.artition.com/
  34. 34. topic intermappali 192 Nella immagine sopra una raccolta di mappe da http://mind42.com/portal/publicmaps.xhtml con le mappe ben distinte tra loro come ai tempi dei primi villaggi quando non c’erano collegamenti tra le varie tribu’. Poi gli uomini hanno cominciato a viaggiare, a creare i primi rapporti tra loro, le prime citta’. Stessa via sembrano seguire le mind map, sotto i primi topic intermappali
  35. 35. le chiavi di ricerca delle truffe onlus 193 Visitatori che arrivano al blog gradiniemappe usando le chiavi di ricerca dell'immagine sotto. Le voci in giallo sono relative a richieste di informazioni su come guadagnare con una onlus. Se siete arrivati fin qui usando queste key sappiate che non e' il posto giusto per voi ( vedi http://gradiniemappe.blogspot.com/2010/11/richiesta-allacu.html http://gradiniemappe.blogspot.com/2011/01/class-action-reverse.html ) Comunque se aprite una onlus non avete diritto ne' a stipendi ne' a rimborsi spese, dovete solo lavorare senza ricevere niente in cambio, come da statuto
  36. 36. la mia prima mappa mentale 194 questo e' un blog sulle mappe mentali ma a quasi due anni dalla sua apertura (agosto 2009) non ne ho ancora fatta una, solo rivisitazioni di mappe di altri autori o teorie di mappe, per non parlare dei fuori tema. Finalmente ne faccio una anch'io, anche se solo un abbozzo, due topic solamente (per adesso) continua..
  37. 37. mappa mentale di mappe mentali 195 mappa mentale di mappe mentali, riferita alla distinzione fra gerarchia (mappa mentale) e concettualizzazione (mappa concettuale): la mappa concettuale riveste maggiore importanza sulla falsariga del detto "l'importante e' esserci" per cui se sei fuori da qualcosa non hai nessuna possibilita', mentre se sei in basso in una gerarchia puoi sempre risalire.
  38. 38. senso orario o antiorario ? 196 Dal blog di Buzzacchino "Le mappe mentali si scrivono in senso orario o antiorario ?" Una domanda che posta pensando alle mappe mentali come dei monopoli porta a soluzioni arrangiate ed incomplete, con chi si schiera per il senso orario e chi per il senso antiorario. La risposta piu' vicina alla realta', tenendo conto della natura duale delle mappe, e' sia oraria che antioraria, dipende dalle circostanze (immagine sotto due rotazioni orarie da http://it.wikipedia.org/wiki/Sistema_binario_(astronomia)) Nel sistema solare, quasi tutto ruota nello stesso senso. Per convenzione, questo senso è stato scelto come antiorario. La stessa convenzione afferma che la direzione "alto" del sistema solare è quella dalla quale il moto dei pianeti attorno al Sole avviene appunto in senso antiorario. In altri termini, un osservatore che, dall'alto, guardasse il Polo Nord terrestre, vedrebbe i pianeti del sistema solare ruotare in senso antiorario intorno al Sole. Questo moto è chiamato diretto o progrado. Venere e Urano ruotano su sé stessi in senso orario e costituiscono degli esempi di rotazione retrograda. Una delle ipotesi che è stata fatta per spiegare come mai questi due pianeti siano retrogradi è quella che in origine essi avessero una rotazione di tipo diretto e che a seguito di un violento impatto siano diventati retrogradi. Sotto dal blog di buzzacchino http://mappementaliblog.blogspot.com/2011/01/senso-orario-o-antiorario.html senso orario o antiorario ? come è noto la mappa mentale si scrive/legge in senso orario il punto "critico" è nella parte sinistra della mappa cioè quando dai rami 3-4 si devono tracciare i sottorami come si deve procedere? in senso orario cioè dal basso verso l'alto? come nel seguente esempio A oppure in senso antiorario cioè dall'alto verso il basso? come nel successivo esempio B personalmente in questi anni ho sempre seguito l'esempio B-antiorario evidentemente influenzata dal software mindmanager con il quale nel 2004 ho iniziato a sperimentare il mind mapping.... ....a questo punto sono andata alla fonte e ho riletto Le mappe mentali dove tony buzan dice che la mappa si scrive/legge in senso orario ma non dà un'indicazione specifica per i sottorami situati nella parte sinistra....
  39. 39. due emisferi 2 197 Aggiornamento due emisferi (http://gradiniemappe.blogspot.com/2009/12/due-emisferi.html)
  40. 40. Insieme o divisi. Questo e' il problema 198 Insieme o divisi. Questo e' il problema
  41. 41. Wikileaks e gli ambasciatori USA Sotto documenti di proprieta'  ambigua (secondo i proprietari sono documenti privati, secondo Julian Assange, fondatore di  Wikileaks, sono documenti pubblici) contenenti tra l'altro relazioni degli ambasciatori USA, con  giudizi su uomini e situazioni dei paesi ospitanti. i documenti di WikiLeaks  secondo David Thorne, ambasciatore USA e  secondo Julian Assange Dai file di Assange, commenti degli ambasciatori USA Karzai. Il presidente afghano è “guidato dalla paranoia” Berlusconi. Il presidente italiano organizza “festini selvaggi”. Sarkozy. Il presidente francese vien definito un “imperatore nudo”. Angela Merkel. Angela Merkel viene descritta come ‘raramente creativa e refrattaria ai rischi’. Gli Usa hanno un contatto all’interno del governo tedesco, un membro del partito liberale Fdp. Qui Russia, Putin e Medvedev. Putin viene descritto come “maschio dominante” mentre Medvedev come un “indeciso”. Qui Europa. “Obama preferisce guardare a Est piuttosto che a Ovest” e “non ha emozioni verso l’Europa”. “Gli Usa vedono il mondo come un confronto tra due superpotenze mentre l’Unione europea gioca un ruolo secondario”. L’Europa si afferma, in fin dei conti “non è così importante per gli Usa”. Ahmadinejad. Ahmadinejad è il nuovo “Hitler”. Gheddafi. Per Gheddafi invece “procaci biondine come infermiere”. Al gradiniemappelab i giudizi si esprimono non con parole (non solo) ma soprattutto con la mappizzazione, visto che e' un blog sulle mappe mentali. E quindi con la relazione fra due elementi come minimo, come nella prima immagine, dove i commenti su due uomini si rappresentano con una gerarchia. Il primo gradino rappresenta due uomini che non si conoscono, e gli altri due sfasati la condizione che si viene a creare quando due persone vengono a conoscenza. Immagine sopra: come si giudicano persone e cose al mmlab: con una gerarchia tra tutti gli elementi presi a due a due per poi, come al solito, fondere tutte le scalette in una unica grande scala 199 poi, una volta fuse le scalette, si potra' procedere piu' velocemente all'avanzamento dei settori in ritardo
  42. 42. Perché gli italiani lo perdonano ancora? 200 Gradini. Definizione. Data una serie di scelte rappresentate nell'immagine da gradini, l'uomo scegliera' sempre il gradino piu' alto. Molte volte invece non si sceglie il gradino piu' alto, come nell'esempio della immagine sotto, il premier italiano, posizione affidata a Berlusconi, personaggio che mostra sempre piu' la sua mediocrita'. Il NYT e il dibattito su Berlusconi "Perché gli italiani lo perdonano ancora?" Sull'edizione online del quotidiano ampio spazio dedicato agli scandali recenti. Titolo: "Decadence and Democracy in Italy". Gli interventi di giornalisti, studiosi, sociologi. Il ruolo "decorativo" delle donne. "Gli italiani sono arrivati al punto di rottura. Non, però, l'elite politica ed economica" PERCHE' gli italiani tollerano da così tanto tempo tutto quel che ruota intorno a Silvio Berlusconi? Se questo, e in che misura, rappresenti un punto critico per il nostro Paese se lo chiede il New York Times che al tema dedica un ampia discussione nelle pagine "Room for Debate" dell'edizione online. Titolo: "Decadence and Democracy in Italy 1". Sette interventi, da quello di Federico Varese, ordinario di Criminologia alla Oxford University e autore di "Mafia on the Move: How Organized Crime Conquers New Territories", a quello di Chiara Volpato, che insegna Psicologia sociale a Milano Bicocca e il cui contributo si intitola, in modo eloquente, "Women's Decorative Role", alle analisi di Clare Watters dell'università di Birmingham e dei giornalisti Maurizio Molinari, Alexander Stille, Antonio Monda, Eloisa Morra. NYT parte dal cosiddetto Rubygate, cita le intercettazioni "secondo le quali Berlusconi avrebbe avuto rapporti con Karima el-Mahroug da quando questa era minorenne", parla dell'inchiesta e delle altre ragazze. "Tuttavia - si legge - meno del 50 per cento degli italiani chiede le sue dimissioni. E, al momento, il suo futuro politico sembra sicuro". L'interrogativo: perché gli italiani - in particolare le donne - continuano a sopportare da così tanto tempo le sue "buffonate"? http://www.nytimes.com/roomfordebate/2011/01/26/decadence-and-democracy-in-italy http://www.repubblica.it/politica/2011/01/27/news/berlusconi_new_york_times-11708629/
  43. 43. 200 Sopra un articolo del NYT su Berlusconi: perche' gli italiani continuano a votare Berlusconi anche se non e' la scelta migliore per il Paese? E' un tipico esempio di scale sovrapposte, perche' se nella scala dei premier Berlusconi occuperebbe la seconda freccia gialla, quella piu' in basso sui gradini, c'e' un'altra scala, nascosta, relativa ad un valore che agli italiani sta molto a cuore: quella dell'unita' d'Italia. Per cui Berlusconi, che s'e' fatto garante negli anni '90 di questa unita' con un partito, Forza Italia, che gia' nel nome dichiarava i propri obiettivi in contrapposizione con La lega Nord, nata pochi anni prima, viene visto come il salvatore della patria dalla secessione della Padania. Gli italiani tra la secessione e perdonare tutto a Berlusconi hanno scelto finora la seconda Anni 90: nasce la Lega Nord, e subito dopo Forza Italia. Nell'immagine sopra in blu il percorso di Berlusconi, che pur trattando con la mafia tratta con il sud. In rosso invece il percorso di Umberto Bossi: solo Padania. Per questi motivi (piu' il suo pensiero fisso di importare la dittatura in Italia) Berlusconi dorme sonni tranquilli di fronte ai guai giudiziari sicuro che gli italiani gli perdoneranno tutto purche' tenga l'Italia unita

×