Nativi digitali e utenti consapevoli

424 views
345 views

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
424
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
6
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • \n
  • Nativi digitali e utenti consapevoli

    1. 1. Analfabeti digitali Nativi e non sulla rete
    2. 2. Analfabeti digitali: i tre livelli• chi non sa proprio usare il pc• chi non sa usare le rete• chi sa usare la rete ma non ha la capacità di capire come valutare le informazioni
    3. 3. La rete• i siti istituzionali• i giornali on line• i blog• i social network
    4. 4. Siti istituzionali• sono direttamente gestiti da enti e/o aziende• sono una vetrina “controllata” ed ufficiale• vanno considerati come fonte di informazioni “ufficiali”• ovviamente sono limitati all’attività specifica dell’ente
    5. 5. Siti di aziende• la aziende le usano come vetrine• possono avere all’interno anche informazioni pubblicitarie• si tratta comunque di informazioni “di parte” controllate e censurate alla fonte
    6. 6. Giornali on line• Si dividono in giornali tradizionali con edizione on line (free o a pagamento)• giornali nati per la rete• Sono impostati come i giornali cartacei tradizionali, con arricchimento di contenuti multimediali ed aggiornamento continuo
    7. 7. Blog• Sono un universo multiforme• in linea generale sono tenuti da privati• riportano notizie/commenti• hanno un taglio personale• vanno attentamente valutati e verificati
    8. 8. I social network• Sono pagine personali• si può condividere diverso tipo di materiale• non tutto è prodotto dall’utente stesso
    9. 9. Gli utenti• devono saper identificare subito con che tipo di fonte hanno a che fare• devono conoscerne i pregi e i limiti
    10. 10. i “nativi digitali”• non bisogna confondere la velocità con cui usano le tecnologie con la consapevolezza nell’usarle e nel capire i contenuti che esse veicolano• hanno bisogno di essere guidati per conoscere le implicazioni di quello che fanno
    11. 11. Abilità• non bisogna mai confondere la abilità “tecnica” nel muoversi sulla rete con la capacità di usarla davvero e di comprendere le implicazioni di ciò che si sta facendo

    ×