• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
On. Gaetano Nastri attività legislativa sul territorio e nel complesso copy
 

On. Gaetano Nastri attività legislativa sul territorio e nel complesso copy

on

  • 221 views

 

Statistics

Views

Total Views
221
Views on SlideShare
221
Embed Views
0

Actions

Likes
1
Downloads
1
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    On. Gaetano Nastri attività legislativa sul territorio e nel complesso copy On. Gaetano Nastri attività legislativa sul territorio e nel complesso copy Document Transcript

    • On. Gaetano NASTRIAtti parlamentari a favore del territorio novarese e del Piemonte, nel corso dellaXVI° legislatura Proposte di legge- Istituzione dellAgenzia per il controllo e gli interventi a sostegno del Distretto del riso inPiemonte (2234) (presentata il 24 febbraio 2009, annunziata il 25 febbraio 2009)- Iniziative volte alla realizzazione di nuove strutture alberghiere nella regione Piemonte, inoccasione dellExpo Milano 2015 (3021) (presentata il 4 dicembre 2009, annunziata il 9 dicembre2009)- Norme per la tutela e la valorizzazione del patrimonio storico, artistico, architettonico eambientale del comune di Borgomanero (3026) (presentata il 7 dicembre 2009, annunziata il 9dicembre 2009)- Disposizioni per la tutela e la valorizzazione dei risi tradizionali della Valle del Po e istituzione deldistretto di ristorazione del Novarese (3052)(presentata il 15 dicembre 2009, annunziata il 16dicembre 2009)- Interventi in favore del distretto della rubinetteria del Cusio e della Valsesia (3630) (presentatail 14 luglio 2010, annunziata il 15 luglio 2010) - Unificazione delle province di Biella, Novara, Verbano-Cusio-Ossola e Vercelli e disposizioniper la razionalizzazione e la soppressione di enti nellambito del loro territorio, nonché destinazionedelle risorse derivanti dalla diminuzione di spesa al finanziamento di programmi regionali perloccupazione giovanile nel medesimo territorio (4687) (presentata il 14 ottobre 2011, annunziata il17 ottobre 2011) Atti di indirizzo e di controllo13/09/2012, Interrogazione a risposta scritta Al Ministro della giustizia.Si chiede di sapere se, con riferimento alla ridefinizione delle piante organiche delle procure e deitribunali in particolare della regione Piemonte, nonché alla situazione complessiva configurata inmerito alle procure della medesima regione, non ritenga opportuno assumere ulteriori iniziativenormative volte a prevedere un dimensionamento degli uffici giudiziari che consideri i rilieviesposti in premessa.25/07/2012, Interrogazione a risposta scritta Al Ministro della Difesa 1
    • Si chiede di sapere se abbia effettuato una stima dei benefici economici, che le medesime ricaduteoccupazionali derivanti dalla costruzione delle ali e allassemblaggio del cacciabombardiere F-35,allinterno dellaeroporto militare di Cameri, possano determinare per lintera area interessata,nonché per le attività interessate dallindotto; quali siano gli orientamenti dal punto di vistaprocedurale, nel caso di una rimodulazione dei finanziamenti già stabiliti per il completamento dellarealizzazione degli aerei F-35, con riferimento ai contratti in essere per le ditte impiegatenellesecuzione dei velivoli militari allinterno dellaeroporto di Cameri.25/07/2012, Interrogazione a risposta scritta Al Ministro delle politiche agricole alimentari eforestaliSi chiede di sapere se non ritenga necessario valutare lopportunità di potenziare la dotazioneorganica del Corpo forestale dello Stato ed, in particolare, nel territorio novarese, al quale,secondo quanto è emerso nel corso della cerimonia in onore del patrono dello stesso Corpoforestale, come esposto in premessa, non è stato destinato neanche un commissario preposto allatutela del paesaggio naturale e paesaggistico del territorio novarese; se non ritenga necessario,valutare lopportunità di assumere iniziative per sospendere gli eventuali concorsi pubblici in atto, alfine di rivedere i criteri e le modalità di ripartizione della dotazione organica in base alla superficieforestale territoriale esistente a livello regionale, nonché al numero del personale, al fine di unamaggiore omogeneità sul territorio nazionale.24/05/2012 Interrogazione a risposta scritta Al Presidente del Consiglio dei Ministri alMinistro delle Infrastrutture e dei trasportiSe non ritengano opportuno, intervenire in sede di CIPE, al fine di sollecitare la definizione delprogetto conclusivo per il potenziamento della linea ferroviaria Novara-Malpensa così comeriportato in premessa e contestualmente prevedere nellambito della riprogrammazione delle risorsepreviste, lo stanziamento dei fondi a favore del territorio della città di Galliate, che rappresentalunica tratta attualmente sprovvista dei necessari finanziamenti per il completamento delloperainfrastrutturale.8/05/2012 Interrogazione a risposta scritta Al Presidente del Consiglio dei Ministri al Ministrodelle Infrastrutture e dei trasportiSe non ritengano opportuno, valutare positivamente, la città di Novara quale sede dellautoritàindipendente di regolazione dei trasporti, che come esposto in premessa, rappresenta un bacinoeconomico e commerciale fra i più importanti a livello nazionale e sostenute anche da un polologistico e intermodale autorevole che determina crescita e competitività non solo in tutta la regionePiemonte, ma nei confronti dellintera area geografica del Nord Italia.5/03/2012, Interrogazione a risposta scritta Al Ministro delle politiche agricole alimentari eforestali al Ministro dell’economia e delle finanzeSe non ritengano opportuno, prevedere uniniziativa normativa ad hoc, compatibilmente con lerisorse finanziarie disponibili, e con la normativa europea in materia di aiuti di Stato, volta astabilire lintroduzione di tariffe agevolate per il prezzo del gasolio nei riguardi del compartoagricolo, attraverso una riduzione dellaccisa in considerazione che secondo una recente 2
    • segnalazione della Coldiretti di Novara e di Verbano Cusio Ossola, gli aumenti registrati inrapida successione del carburante, avvenuti recentemente, unitamente allultima ondata di gelo chesi è registrata in Italia, stanno creando seri problemi economici, per le imprese floricole delnovarese in particolare quelle situate verso il lago Maggiore;2/02/2012 Interrogazione al Ministro dell’economia e delle finanze al Ministro dello sviluppoeconomicoSe siano a conoscenza di quanto esposto in premessa e conseguentemente quali siano gliintendimenti del ministro interrogato, nellambito delle proprie competenze, riguardo alproseguimento dellattività dellufficio postale di Novara, la cui ipotetica chiusura determinerebbeun ulteriore tonfo per leconomia novarese già particolarmente colpita dalla crisi economicanazionale.31/01/2012 Interrogazione al Ministro della salute, al Ministro per gli affari regionali, ilturismo e lo sportSe non intendano confermare, nellambito delle rispettive competenze, che gli accordi diprogramma possano essere sottoscritti con la regione Piemonte, in fasi cronologicamente diverse, inrelazione al diverso stato di attuazione delle procedure relative alla costruzione della «città dellasalute e della scienza» di Novara e di Torino, in considerazione che il 26 gennaio 2012 laConferenza di servizi ha approvato il progetto preliminare della «città della salute e della scienza»di Novara, che rappresenta un passo decisivo per la realizzazione del nuovo ospedale, che sarà ilsecondo nella regione Piemonte in ordine dimportanza.-15/02/2012-Interrogazione a risposta in Commissione al Ministro dello sviluppo economico alMinistro dell’economia e delle finanze chiusura uffici postali NovaraSi chiede se sia a conoscenza di quanto esposto e conseguentemente quale siano gli intendimenti delMinistro interrogato, nellambito delle proprie competenze, riguardo al proseguimento dellattivitàdellufficio postale di Novara, la cui ipotetica chiusura, determinerebbe un ulteriore tonfo perleconomia novarese già particolarmente colpita dalla crisi economica nazionale-20/04/2012-Interrogazione a risposta in Commissione al Ministro dello sviluppo economico alMinistro dell’economia e delle finanze chiusura uffici postali NovaraSi chiede se intenda confermare il nuovo piano di riorganizzazione dei servizi postali conparticolare riferimento allarea novarese; se non convenga che in considerazione dellimportanza edellefficienza da parte del CMP di Novara, nonché degli investimenti effettuati per ilpotenziamento del Centro, occorra evitare la soppressione del medesimo CMP, la cui chiusuradeterminerebbe gravi e negative ripercussioni per i servizi resi agli utenti novaresi nonché sul pianooccupazionale degli addetti.-26/11/11- Interrogazione a risposta scritta al Ministro dello sviluppo economico riaperturaufficio postale di NovaraSi chiede di sapere se e quali iniziative intenda intraprendere nei confronti di Poste italiane s.p.a.affinché disponga la riapertura nei tempi più brevi possibili, dellimportante ufficio postale diNovara di cui in premessa, e per garantire, conseguentemente, un servizio efficiente per i cittadininovaresi e le attività produttive della zona interessata. 3
    • -26/07/11- Interrogazione a risposta immediata al Ministro delle politiche agricole alimentarie forestali denunce Coldiretti Piemonte ricavi frutticoltori piemontesiSi chiede di sapere quali siano gli intendimenti del Ministro interrogato, con riferimento alle recentidenunce della Coldiretti del Piemonte, secondo cui i frutticoltori nazionali e piemontesi inparticolare, versano in una situazione di grave crisi, a causa di un fenomeno economico certamenteparadossale, costituito dai ricavi dei frutticoltori, che non riescono a coprire neanche i costi diproduzione; se non ritenga opportuno prevedere iniziative volte a monitorare i diversi passaggi cheavvengono nel sistema distributivo della frutta nel nostro Paese, al fine di evitare aumentiingiustificati della frutta la cui forbice dei prezzi tra produzione e consumo rischia di causareevidenti danni economici sia agli agricoltori che ai consumatori.-9/02/11- Interrogazione a risposta scritta al Ministro delle politiche agricole alimentari eforestali iniziative a sostegno del settore vinicolo piemonteseSi chiede di sapere se non ritenga, opportuno in considerazione della situazione di crisi in cui versail settore vinicolo piemontese, la cui filiera rappresenta un importante elemento per leconomiaregionale e nazionale, convocare un incontro con i rappresentanti del settore e le categorieinteressate, al fine di addivenire a rapide soluzioni, che possano rilanciare lo sviluppo e lacompetitività dei vini piemontesi, la cui tradizione enologica è famosa in Italia e nel mondo.-16/11/10- Interrogazione a risposta scritta al Ministro dello sviluppo economicopotenziamento sistema ricezione digitale terrestre RAI 3 PiemonteSi chiede di sapere se quanto riportato dallarticolo pubblicato da La Stampa corrisponda al vero, ein caso affermativo, quali iniziative urgenti intenda intraprendere al fine di consentire agli utentitelevisivi della seconda città più popolosa del Piemonte, ovvero Novara, nonché per linteraprovincia interessata, una corretta ed adeguata visione dei programmi televisivi di Rai 3 Piemonte, iquali attraverso lavvio del digitale terrestre, avvenuto il 26 novembre 2010 per larea piemontese,auspicavano un complessivo miglioramento qualitativo delle immagini e della visione deiprogrammi televisivi trasmessi.-16/11/10- Interrogazione a risposta scritta al Ministro dello sviluppo economico, al Ministrodelleconomia e delle finanze, al Ministro dellinterno sequestro prodotti tessili contraffatti aNovaraSi chiede di sapere se non ritengano opportuno favorire unintensificazione dei controlli da parte ditutte le forze dellordine ed una ancor più incisiva azione sanzionatoria, al fine di indebolire escoraggiare il fenomeno del commercio illegale di prodotti tessili e di abbigliamento di scarsopregio e contraffatti, che, comunque, inducono in inganno il consumatore e danneggianograndemente le imprese del nostro Paese.-8/03/10- Interrogazione a risposta scritta al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti, alMinistro dellambiente e della tutela del territorio e del mare potenziamento controlli stazioneferroviaria di Novara a seguito della tragedia di ViareggioSi chiede di sapere se non ritengano opportuno intervenire, nellambito delle proprie responsabilità,al fine di promuovere listituzione degli osservatori, responsabilizzando conseguentemente gli entilocali con il compito di controllo e di coordinamento sulla verifica e la sorveglianza del rischio che iconvogli ferroviari esposti comportano, in considerazione che risulta importante evidenziare che 4
    • una realtà come quella della provincia di Novara, ad alta densità di realtà produttive che trattanosostanze pericolose, rappresenta un esempio lampante di come determinate zone abitative eindustriali in cui sono situate stazioni ferroviarie limitrofe, andrebbero messe in sicurezza attraversointerventi sistematici e accurati.-17/02/10-Interrogazione a risposta scritta al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti,sosta Frecciarossa stazione ferroviaria di NovaraSi chiede di sapere se non ritenga opportuno, intervenire urgentemente, al fine di prevedere ancheper la città di Novara, che rappresenta la seconda città più popolosa del Piemonte, la sosta deltreno Frecciarossa, il cui scalo determinerebbe un indubitabile aumento del volume dei viaggiatoriferroviari novaresi e della stessa provincia limitrofa, oltre ad un evidente giovamento per lattivitàeconomica e commerciale dellarea interessata.-9/02/10-Interpellanza al Ministro del lavoro e delle politiche sociali fenomeno delle assunzioniirregolari, in Italia e nel PiemonteSi chiede di sapere corrispondano al vero i numeri e le percentuali riportate in premessa e pubblicatidal rapporto sul fenomeno delle aziende irregolari e dei lavoratori cosiddetti «in nero»; in casoaffermativo, quali iniziative, nellambito delle sue competenze, intenda intraprendere al fine dicontrastare il fenomeno delle irregolarità che caratterizza le false assunzioni nelle imprese e nelleaziende nel nostro Paese; se non intenda, potenziare ulteriormente lorganico effettivo degli ispettoridellInps, in considerazione del segnale di pericolo, lanciato dallo stesso presidente dellIstituto,sulla carenza dei funzionari preposti alle ispezioni nelle aziende in particolare nel settore agricoloed edile, la cui insufficienza rischia di innescare un fenomeno negativo e penalizzante per la nostraeconomia e per lintero Paese.-21/04/11- Interrogazione a risposta immediata al Ministro delle politiche agricole alimentarie forestali AGEA rideterminazione uso del suolo province Novara, Vercelli e TorinoSi chiede di sapere quali iniziative si intendano adottare in considerazione che nellanno 2008lAgenzia per le erogazioni in agricoltura (AGEA) ha eseguito per le provincie di Novara, Vercellie Torino una rideterminazione delluso del suolo (refresh) con lobiettivo di verificare lacompatibilità delle domande di aiuto presentate dai produttori agricoli con i diversi regimicomunitari di aiuto; affinché sia fatto un tempestivo pagamento degli aiuti comunitari dovuti daparte dellAGEA, affinché gli arginelli delle risaie vengano considerati parte integrante della colturae non tare improduttive e affinchè vengano valutate le responsabilità degli organismi pagatori nelritardo dei pagamenti dovuti per gli anni pregressi.-17/09/09- Interrogazione a risposta scritta al Ministro dell’Interno interventi per potenziarel’organico della Polizia stradale autostrada Torino – Milano ed in particolare tratto NovaraestSi chiede si sapere quali iniziative urgenti intenda intraprendere al fine di potenziare lorganico dellasede della Polizia stradale novarese ;se non convenga conseguentemente che proprio inconsiderazione dellimportanza che il tratto autostradale esposto in premessa costituisce, ecaratterizzato dal volume di traffico e di spostamento giornaliero di viaggiatori e di mezzi pesanti,debba essere garantito un adeguato e appropriato numero di agenti in servizio di vigilanza stradale 5
    • -20/01/09- Interrogazione a risposta scritta al Al Ministro dellambiente e della tutela delterritorio e del mare, al Ministro dello sviluppo economico, al Ministro del lavoro, della salutee delle politiche sociali pericoli inquinamento ambientale impianti Oleggio CastelloSi chiede di sapere quali elementi informativi disponga il Governo circa gli effetti dellelettrosmog,in generale, e più specificamente nei pressi degli impianti come quello di Oleggio Castello; qualiiniziative e misure il Governo intenda promuovere qualora i dati a sua disposizione evidenziasseroche limpianto di Oleggio Castello, per la sua particolare collocazione o anche per altrecaratteristiche, fosse da considerare pericoloso per lincolumità pubblica;quali iniziative normative il Governo intenda assumere per disciplinare linstallazione di antenne ditelefonia mobile in zone densamente popolate.-18/09/08- Interrogazione a risposta scritta al Ministro delle politiche agricole alimentari eforestali sede Ente nazionale risi a NovaraSi chiede di sapere, in considerazione che anche lUnione agricoltori di Novara e di VerbanoCusio Ossola, è intervenuta ritenendo che in unottica di risparmio sarebbe più opportuno che lasede fosse Novara, in quanto lEnte nazionale risi risulta proprietario di uno stabile di circa 800metri quadrati di superficie e pertanto adeguato sia come struttura, sia dal punto di vista baricentricorispetto ad altre zone della provincia; se non intenda adoperarsi per mantenere loperatività dellEntenellarea geografica che gli sarebbe propria e quindi nel cuore della produzione risicola italiana.-23/07/08- Interrogazione a risposta scritta al Ministro della giustizia misure volte apotenziare l’organico del Tribunale di NovaraSi chiede di sapere se il Governo intenda adottare un provvedimento mirante ad assegnare risorseumane adeguate ai carichi di lavoro fino ad oggi sopportati dal Tribunale di Novara-2/07/08- Interrogazione a risposta scritta al Ministro delle politiche agricole, alimentari eforestali, al Ministro del lavoro, della salute e delle politiche sociali Interventi a sostegnoapicoltura PiemonteSi chiede di sapere se non ritengano opportuno richiedere in via cautelativa, la sospensione deiprodotti concianti «incriminati», così come ha provveduto in data 15 maggio 2008, lAgenziafederale per la tutela dei consumatori e per la sicurezza alimentare tedesca - BVL, a seguito diepisodi di moria delle api stimate in una percentuale pari al 30 - 40 per cento analogamente a quantoaccaduto anche nella pianura padana, nonchè procedere così come la Regione Piemonte harecentemente richiesto, alla sospensione in via cautelativa della vendita e delluso di alcuni prodottifitosanitari ritenuti tossici per le api.-10/06/08- Interrogazione a risposta scritta al Ministro delle infrastrutture e dei trasporti,interventi per potenziare la stazione ferroviaria di Borgomanero e i servizi del trasportoferroviario della provincia di NovaraSi chiede di sapere se il Governo ritenga necessario rivedere le decisioni in merito alridimensionamento dei servizi del trasporto ferroviario nella provincia di Novara per nonpenalizzare eccessivamente i cittadini; quali siano allo stato le decisioni circa la chiusura dellabiglietteria di Arona ed il ridimensionamento della stazione di Borgomanero e se non sianecessario, qualora le decisioni siano quelle suddette, rivedere questa politica di tagli al serviziopubblico che si ripercuote negativamente sul servizio reso allutenza e penalizza fortemente la zonadella provincia di Novara. 6
    • -10/10/08- Interrogazione a risposta scritta al Ministro delle Infrastrutture e dei trasportiintroduzione sistemi mitigazione sonoro abitanti Castelletto TicinoSi chiede di sapere quali iniziative urgenti intenda intraprendere nei confronti dellazienda RFI alfine di individuare una ragionevole soluzione che consenta agli abitanti di Castelletto Ticino, unamigliore vivibilità, attraverso lintroduzione di sistemi di mitigazione dellimpatto sonoro chepermetta ai treni che transitano sul ponte del Ticino, un livello di rumorosità che non arrechidisturbi agli abitanti della zona.-31/08/08- Interrogazione a risposta scritta al Ministro delle Infrastrutture e dei trasportipotenziamento polo logistico novareseSi chiede di sapere se intenda attivarsi al fine della predisposizione degli atti necessari affinché lacittà di Novara sia annoverata tra i più importanti centri della rete logistica nazionale ed europea,in considerazione delle potenzialità che il polo logistico novarese, rappresenta per il Piemonte e ilNord dItalia.-25/05/11- Interrogazione a risposta scritta al Ministro delle politiche agricole alimentari eforestali dati ISTAT chiusura attività agricoleSi chiede di sapere se non ritenga opportuno valutare la possibilità di promuovere, compatibilmentecon le risorse finanziarie a disposizione, un intervento normativo ad hoc, congiuntamente agliimportanti interventi già approvati recentemente a sostegno della rintracciabilità e delletichettaturadei prodotti alimentari, volto a sostenere un settore quale quello agricolo che rappresenta uncomparto essenziale per lintera economia internazionale, in considerazione che esso conta in totale1,7 milioni di aziende e oltre milioni di occupati fra titolari, dipendenti, familiari e lavoratoristagionali.-22/12/12- Ordine del giorno in Assemblea interventi a sostegno del Piemonte in occasione diEXPO2015La Camera impegna il Governo nel rispetto dei vincoli di finanza pubblica, a valutare lopportunitàdi prevedere, nellambito dei prossimi provvedimenti legislativi, lo stanziamento di risorsefinanziarie a favore della regione Piemonte, per le finalità connesse allExpo 2015.22/12/12- Ordine del giorno in Assemblea unificazione province regione Piemonte: Biella,Novara, Vco, VercelliLa Camera impegna il Governo ad adottare le opportune iniziative normative volte a dare attuazionecon riferimento allunificazione delle province della regione Piemonte di Biella, Novara,Verbano-Cusio-Ossola e Vercelli e allistituzione di una nuova provincia piemontese in grado digarantire maggiore efficienza e competitività.-22/03/12- Ordine del giorno in Assemblea interventi a sostegno del settore alberghiero delPiemonte in occasione di EXPO2015 7
    • La Camera impegna il Governo valutare lopportunità di prevedere, compatibilmente con le risorsefinanziarie disponibili, interventi a sostegno del settore alberghiero al fine di incentivare leconomiaturistica piemontese, nel rispetto delle competenze previste dalla Costituzione in materia regionale,con lobiettivo di accrescere lo sviluppo dellintero sistema economico piemontese, coinvolto inmaniera diretta dallExpo Milano 2015.-12/04/12- Ordine del giorno in Assemblea misure per sostenere l’economia del novarese,attraverso lo sviluppo intermodaleLa Camera impegna il Governo a prevedere unurgente calendarizzazione in sede CIPE,compatibilmente con le disponibilità finanziarie, al fine di sostenere larea economica del novaresestrategica e fondamentale per lo sviluppo del trasporto intermodale in considerazione fra laltro cheproprio il novarese ha una funzione di baricentro logistico sulla direttrice dei traffici est-ovest enord-sud dellEuropa.10/08/08- Ordine del giorno in Assemblea misure per sostenere l’economia del novarese,attraverso il potenziamento dei collegamenti stradali e ferroviari dell’aeroporto di Malpensacon il polo logistico CIM di NovaraLa Camera impegna il Governo a completare i collegamenti stradali e ferroviari dellaeroporto diMalpensa, con particolare riguardo alle connessioni con il polo logistico novarese (C.I.M.) che puòsvolgere unimportante funzione di retroporto per il traffico delle merci e per promuovere le attivitàimprenditoriali.16/12/09- Ordine del giorno in Assemblea interventi per la realizzazione della stazione di lineaalta velocità a NovaraLa Camera impegna il Governo a valutare lopportunità di prevedere la realizzazione della stazionedi linea per lalta velocità, nella città di Novara, che rappresenta unitamente al Centro intermodale,unimportante area urbana il cui sviluppo economico e finanziario, si sta estendendoprogressivamente.Atti parlamentari predisposti nel corso della legislatura raggruppati per temi Settore Agricolo-13/12/12- Ordine del giorno in Assemblea misure a sostegno al comparto agricoloLa Camera impegna il Governo ad adottare provvedimenti in grado di consentire politiche disviluppo e di maggiore competitività per il comparto agricolo. -21/12/12- Ordine del giorno in Assemblea interventi a favore dell’AGEA comparto bieticolosaccariferoLa Camera impegna il Governo valutare gli effetti applicativi della disposizione esposta inpremessa, al fine di ripristinare gli interventi previsti in favore del comparto bieticolo-saccarifero, a 8
    • favore dellAgea; a valutare infine lopportunità di prevedere compatibilmente con i vincoli difinanza pubblica il reperimento delle risorse necessarie alla sopravvivenza del settore bieticolo-saccarifero.-18/12/12- Ordine del giorno in Assemblea interventi per contrastare il fenomenodell’agropirateriaLa Camera impegna il Governo valutare lopportunità di prevedere compatibilmente con le risorsefinanziari disponibili, misure volte a potenziare loperato da parte del suesposto Ispettorato,nellambito dei poteri di vigilanza e di repressione del fenomeno dellagropirateria in Italia.-7/08/12- Ordine del giorno in Assemblea riordino enti vigilati del Ministero delle politicheagricole alimentari e forestali per una razionalizzazione dei costiLa Camera impegna il Governo valutare lopportunità, e nel rispetto degli equilibri di finanzapubblica, di prevedere in tempi rapidi un intervento legislativo ad hoc al fine di una più efficienterazionalizzazione globale degli enti vigilati dal Ministero delle politiche agricole alimentari eforestali, dismettendo attività e strutture inutili ed eliminando sovrapposizioni e duplicazioni dicompiti che determinano sprechi, inefficienze e sottoutilizzazione delle risorse umane impiegate-25/07/12- Ordine del giorno in Assemblea esenzione IRAP società a responsabilità limitata acapitale ridottoLa Camera impegna il Governo valutare lopportunità, compatibilmente con le risorse finanziarie adisposizione e gli equilibri di bilancio, di adottare ulteriori iniziative volte a esentare,dallimposizione ai fini dellimposta sulle attività produttive (IRAP) per il periodo di imposta in cuilattività è iniziata e per i tre periodi successivi, i soggetti che costituiscono la società aresponsabilità limitata a capitale ridotto, come previsto dallarticolo 44 del provvedimento in esame.-28/05/12- Interrogazione a risposta scritta al Ministro delle politiche agricole alimentari eforestali crisi settore risicolo italianoSi chiede se sia a conoscenza delleffettivo livello di criticità in cui si trova il settore risicolo italianoe conseguentemente quali iniziative urgenti e necessarie nellambito delle proprie competenze,intenda intraprendere al fine di sostenere le imprese del comparto, ed in particolare quellepiemontesi nella cui area territoriale, è particolarmente concentrata unelevata quantità dicoltivazioni e di produzioni, pesantemente penalizzate dal crollo delle quotazioni dei prezzi.-17/01/2012-Interrogazione a risposta in Commissione al Ministro delle politiche agricolealimentari e forestali al Ministro per gli affari europei controlli nell’ambito dell’agricolturabiologicaSi chiede quali iniziative, nellambito delle rispettive competenze, intendano conseguentementeintraprendere, al fine di rendere maggiormente rigoroso il sistema dei controlli nellambitodellagricoltura biologica; se non ritengano opportuno, prevedere allinterno della banca datidescritta, oltre ai requisiti riportati in premessa, anche: lanagrafica delle aziende, i piani annuali diproduzione e le relative variazioni nonché lo stato della certificazione inteso quali sanzioni ovariazioni di vario genere; se non ritengano altresì opportuno, emanare il decreto ministeriale di cuialla premessa, al fine di imporre agli operatori notificati la scelta di un unico organismo di 9
    • controllo; se non intendano infine, prevedere nel complesso, ulteriori iniziative a tutela dellinterosistema di controllo e di certificazione dellagricoltura biologica nazionale, valorizzandolo ancheattraverso le misure di miglioramento a sostegno del comparto.-24/10/2011-Interrogazione a risposta in Commissione al Ministro delle politiche agricolealimentari al Ministro dello sviluppo economico rapporto Unioncamere crisi imprese settoreagricoloSi chiede di sapere quali iniziative, urgenti e necessarie, nellambito delle rispettive competenze,intendano intraprendere al fine di rilanciare il comparto produttivo agricolo nazionale, la cuisituazione è in evidente stato di criticità; se non ritengano opportuno, prevedere nellambito delleprossime iniziative normative per lo sviluppo e la competitività delle imprese, misure ad hoc, voltea sostenere lagricoltura italiana, al fine di consentire agli imprenditori del settore, di disporre distrumenti più efficaci, che siano in grado di superare la situazione di crisi congiunturale e le sfidedel mercato globale.-3/10/2011-Interrogazione a risposta in Commissione al Ministro delle politiche agricolealimentari e forestali crisi occupazione imprese settore agricolo rapporto ConfagricolturaSi chiede di sapere quali iniziative, quali iniziative intenda intraprendere, nellambito delle propriecompetenze e compatibilmente con le risorse finanziarie disponibili, al fine di sostenere uncomparto essenziale e fondamentale per lintera economia nazionale quale lagricoltura;se non ritenga necessario, prevedere iniziative normative ad hoc, volte a consentire maggioresviluppo e competitività per il settore interessato, che attraversa un periodo di evidente crisi.-12/01/2012-Interrogazione a risposta in Commissione al Ministro delle politiche agricolealimentari e forestali al Ministro delle politiche europee difficoltà esportazione settore vinicolonazionale in RussiaSi chiede di sapere quali siano le iniziative diplomatiche intraprese fin qui dal Governo presso laFederazione russa e presso lUnione europea per tutelare il nostro settore vinicolo, che rischia comeesposto in premessa, di perdere rilevanti quote di competitività nei confronti di un importante Paesequale la Russia; quali iniziative, nellambito delle rispettive competenze, intendano intraprendere alfine di tutelare e promuovere il comparto vinicolo italiano in Russia, il cui livello qualitativoautorevole e famoso è riconosciuto e apprezzato in tutto il mondo-15/03/12- Ordine del giorno in Assemblea interventi a favore della produzione di energia dabiogas a sostegno dell’agricolturaLa Camera impegna il Governo a prevedere un intervento legislativo ad hoc volto ad introdurre ledisposizioni previste dallarticolo 1-bis esposto in premessa e successivamente soppresso a seguitodella sentenza della Corte costituzionale, a favore delle imprese agricole al fine di aumentare laproduzione di energia da biogas e valorizzare le filiere agroalimentari presenti sul territorio,ostacolate dalla differenza di normative tra le varie regioni e da difformità interpretative sulla naturadegli effluenti.26/01/12- Ordine del giorno in Assemblea esenzione IMU settore agricolo 10
    • La Camera impegna il Governo a valutare lopportunità di rivedere le disposizioni introdotte daicommi 3, 4 e 5 dellarticolo 13 del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, conmodificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n. 214, recante disposizioni urgenti per la crescita,lequità e il consolidamento dei conti pubblici, nei confronti del settore agricolo, per il qualelincremento delle diverse imposizioni comporterà un onere insostenibile per lintera categoria degliagricoltori e conseguentemente a valutare lopportunità di adottare ulteriori iniziative volte ariconsiderare la proroga delle disposizioni previste dal presente provvedimento in tema di impostamunicipale nei confronti delle imprese agricole.16/12/11- Ordine del giorno in Assemblea misure per la competitività del settore agricoloLa Camera impegna il Governo valutare lopportunità di prevedere, compatibilmente con le risorsefinanziarie disponibili, un intervento legislativo ad hoc, a sostegno della crescita e dello sviluppodellagricoltura nazionale, al fine di rendere possibile un rilancio del settore che attualmente sicaratterizza negativamente per i suoi indicatori più importanti in termini di reddito, prezzi e valoreaggiunto, ai minimi storici.21/06/11- Ordine del giorno in Assemblea moratoria del fermo amministrativo a favore delsettore agricoloLa Camera impegna il Governo ad introdurre, attraverso un ulteriore intervento legislativo, chepreveda una moratoria per allentare il fermo amministrativo, previsto dallarticolo 86 del Decretodel Presidente della Repubblica n. 602 del 1973, a favore delle imprese agricole che versano insituazioni finanziarie di particolare e comprovata difficoltà, consentendo ad esse lo stessotrattamento per le imprese aventi natura commerciale.25/02/11- Ordine del giorno in Assemblea interventi agevolativi per il gasolio ad uso agricoloLa Camera impegna il Governo a valutare, compatibilmente con le risorse finanziarie adisposizione, lopportunità di prevedere un intervento legislativo ad hoc in materia di accisaconcernenti le agevolazioni sul gasolio utilizzato nelle coltivazioni sotto serra, di cui allarticolo 2,comma 14, della legge 22 dicembre 2008, n. 203.25/02/11- Ordine del giorno in Assemblea interventi in sede europea per l’assegnazione deiFondi destinati all’agricoltura italianaLa Camera impegna il Governo ad intervenire nellambito della rinegoziazione della politicaagricola comunitaria al fine di adottare ogni soluzione utile ad evitare il disimpegno dei fondicomplessivamente assegnati per le regioni italiane; a prevedere, nellambito della medesimarinegoziazione della politica agricola comunitaria, iniziative volte a snellire le procedureburocratiche e gli adempimenti previsti attraverso una semplificazione del quadro legislativocomplessivo, degli aiuti comunitari al settore agricolo, verificando se sussistano le condizioni pertrasformare i 21 PSR (Programmi di sviluppo rurale) in un Programma unico nazionale cherappresenterebbe lunica soluzione per lasciare inalterato lattuale assetto delle competenze econsentire compensazione finanziarie con le regioni per evitare disimpegni futuri.6/10/10- Ordine del giorno in Assemblea iniziative per sostenere le imprese agroalimentariattraverso il marketing territoriale 11
    • La Camera impegna il Governo valutare lopportunità, compatibilmente con le risorse finanziariedisponibili, di assumere iniziative finalizzate a sostenere le imprese agroalimentari, attraverso ilmarketing territoriale, nonché lo sviluppo dellimmagine regionale e della distribuzionedellinternazionalizzazione dei prodotti del cosiddetto «made in Italy» al fine di competere suimercati internazionali, con maggiore integrazione.9/02/10- Ordine del giorno in Assemblea interventi a sostegno dei prodotti ortofrutticoli diquarta gamma.La Camera impegna il Governo a valutare lopportunità di prevedere adeguate risorse finanziare peril settore dei prodotti ortofrutticoli di quarta gamma al fine di coinvolgere tutti gli operatori agricolidella filiera interessati a intraprendere un confronto continuativo in un ambito comune dellosviluppo dì sinergie di valore per poter conquistare nuovi spazi di mercato e conquistare linteressedel consumatore.19/11/09- Interrogazione a risposta orale al Ministro delle politiche agricole alimentari ecommerciali misure a favore del settore agrituristico italianoLa Camera impegna il Governo, in sede di manovra finanziaria per il 2010, prevedere adeguaterisorse finanziarie per fronteggiare le difficoltà economiche che gli imprenditori del settore sonocostretti a contrastare, al fine di rilanciare un fondamentale comparto quale lagriturismo italiano,ritenuto «unisola felice» nellarcipelago agricolo del nostro Paese9/06/10- Ordine del giorno in Assemblea interventi a sostegno del settore delle piccole e medieimprese artigianali, commerciale e agricoleLa Camera impegna il Governo a valutare lopportunità di adottare, compatibilmente con le risorsefinanziarie disponibili, iniziative normative ad hoc esclusivamente a sostegno delle piccole e medieimprese dellartigianato, del commercio e dellagricoltura del nostro Paese.27/04/10- Ordine del giorno in Assemblea misure a favore delle imprese artigiane e iniziativeper contrastare il fenomeno dell’abusivismo nel settoreLa Camera impegna il Governo valutare lopportunità di prevedere interventi legislativi ad hoc asostegno delle imprese artigiane, attraverso ulteriori provvedimenti di agevolazione fiscale volti agarantire per gli imprenditori del settore, una pressione tributaria più sostenibile;a potenziare ulteriormente il sistema dei controlli nel settore artigianato, nei confronti del fenomenodi abusivismo e della concorrenza sleale di soggetti improvvisati e spesso privi di autorizzazioni elicenze. 12
    • Altre iniziative-6/12/12- Ordine del giorno in Assemblea interventi finanziari a favore degli enti localiattraverso stipula mutui CdpLa Camera impegna il Governo valutare lopportunità di adottare ulteriori iniziative normative voltea prevedere, in deroga a quanto previsto dalla vigente normativa nellambito delle regole diindebitamento, per i comuni e per le province per i quali, al 31 dicembre 2012 sussistano squilibristrutturali del bilancio in grado di provocare il dissesto finanziario, che non consentono ilraggiungimento degli obiettivi del Patto di stabilità interno per lanno 2012 e per i successivi anni2013 e 2014, la possibilità di stipulare nuovi contratti di mutuo accesi con la Cassa depositi eprestiti, in ammortamento a tasso fisso o variabile, la cui durata massima non può superare i 30anni, limitatamente entro lanno 2013, alle condizioni stabilite dalla circolare n. 1255 del 27 gennaio2005 e successive modificazioni e integrazioni.21/12/10- Interrogazione a risposta scritta al Ministro delle Infrastrutture e dei trasportirapporto consumo del vino e sicurezza guidaSi chiede di sapere quali orientamenti intenda manifestare con particolare riguardo al collegamentotra lutilizzo del vino e della sicurezza stradale affinché la bevanda alcolica possa avere una giustacollocazione nellincidenza delle sciagure stradali e non essere considerata ingiustamente come un«capro espiatorio». 13
    • Proposte di legge presentante nel complesso• Istituzione dellAgenzia per il controllo e gli interventi a sostegno del Distretto del riso in Piemonte (2234) (presentata il 24 febbraio 2009, annunziata il 25 febbraio 2009) La proposta di legge, intende favorire, attraverso listituzione di una Agenzia ad hoc, ogni iniziativa di progettualità volta a tutelare e garantire la qualità della risicoltura, con particolare riferimento al «Distretto del riso in Piemonte», individuato nei territori omogenei delle province di Vercelli, Novara, Biella, Alessandria e Torino.• Istituzione dellAgenzia fitosanitaria nazionale (2558) (presentata il 30 giugno 2009, annunziata il 1° luglio 2009) La proposta di legge prevede listruzione di un organismo, individuato nellAgenzia fitosanitaria nazionale, con compiti di coordinamento e la cui organizzazione e dotazione organica sono definite nel dettaglio dalla Presidenza del Consiglio. Il provvedimento, che non prevede alcun onere aggiuntivo per lo Stato, intende assicurare la corretta applicazione su tutto il territorio nazionale della normativa che disciplina i prodotti fitosanitari, attraverso listituzione dellAgenzia nazionale fitosanitaria, che esercita funzioni di coordinamento e di vigilanza sullattuazione delle disposizioni vigenti in materia fitosanitaria, di collaborazione con le regioni e con le province autonome.• Istituzione dellAgenzia per lutilizzo delle risorse idriche nellagricoltura (2643) (presentata il 27 luglio 2009, annunziata il 28 luglio 2009) Lobiettivo della proposta di legge consiste nellistituzione di unapposita agenzia, denominata «Agenzia per lutilizzo delle risorse idriche nellagricoltura», che possa garantire uno sviluppo reale dellagricoltura, la quale subirebbe meno limpatto degli eventi climatici sulle produzioni, in quantità e in qualità.• Iniziative per sostenere lutilizzazione delle materie prime di origine agricola e forestale nellambito della politica energetica nazionale (2806) (presentata il 14 ottobre 2009, annunziata il 15 ottobre 2009) Con la proposta di legge, si intende definire una strategia più incisiva e una migliore integrazione in materia di politica energetica, agricola e ambientale. Tutto ciò può realizzarsi con la previsione di specifici interventi per il comparto e con la definizione di linee guida per gli operatori agro-industriali. 14
    • • Modifica alla tabella A allegata al testo unico delle disposizioni legislative concernenti le imposte sulla produzione e sui consumi e relative sanzioni penali e amministrative, di cui al decreto legislativo 26 ottobre 1995, n. 504, in materia di applicazione dellaliquota ridotta dellaccisa sul carburante utilizzato nel settore agricolo (2856) (presentata il 27 ottobre 2009, annunziata il 28 ottobre 2009) La proposta di legge, interviene modificando la tabella A allegata al testo unico di cui al decreto legislativo n. 504 del 1995, consentendo lapplicazione dellaliquota ridotta dellaccisa sul carburante non solo per lavori agricoli, ma in tutto il settore dellagricoltura, con la convinzione che lintroduzione di tale modifica possa rendere più equa ed equilibrata lapplicazione delle aliquote ridotte dallaccisa sui carburanti nellambito del comparto agricolo. Si tratta, inoltre, di un intervento diretto a contenere i costi di produzione e di trasporto nellagricoltura e a rendere così maggiormente competitivo tale fondamentale settore produttivo.• Modifiche agli articoli 173 e 1193 del codice della navigazione, in materia di documenti di bordo delle navi da pesca, e altre disposizioni tributarie e di semplificazione in favore delle imprese di pesca (2874) (presentata il 2 novembre 2009, annunziata il 9 novembre 2009) La proposta di legge, interviene per favorire e per sostenere il comparto marittimo, attraverso una revisione della tassazione della pesca, prevedendo in particolare lestensione del regime fiscale stabilito per il comparto agricolo e la previsione di unaliquota dellimposta regionale sulle attività produttive (IRAP) ridotta in misura pari a quella vigente per lagricoltura. Inoltre sono previste alcune disposizioni che potranno aiutare questa fase di riorganizzazione e di crescita qualitativa del settore.• Istituzione dellAgenzia per la promozione e la tutela delle produzioni agroalimentari e vitivinicole (2884) (presentata il 4 novembre 2009, annunziata il 9 novembre 2009) La proposta di legge prevede listituzione di unagenzia specializzata per la tutela e la promozione dei prodotti agricoli e vitivinicoli nel nostro Paese, che consenta un intervento efficace, sul modello dellanalogo organismo francese, e che utilizzi largamente le strutture dellICE e la rete consolare e delle ambasciate, svolgendo unattività specifica per la promozione delle esportazioni italiane nel settore.• Modifica alla tabella A allegata al decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, in materia di aliquota agevolata dellimposta sul valore aggiunto relativa agli equini (2898)(presentata il 9 novembre 2009, annunziata il 10 novembre 2009) La proposta di legge intende prevedere per il settore equino lapplicazione dellaliquota dellimposta sul valore aggiunto (IVA) ridotta, a differenza di quanto invece disposto attualmente, ovvero quella standard incoraggiando pertanto le richieste avanzate dalle associazioni di categoria, in linea con le esigenze delle organizzazioni degli agricoltori.• Disposizioni in materia di impianti di riscaldamento e di condizionamento per incrementare il risparmio energetico (2925) (presentata l11 novembre 2009, annunziata il 12 novembre 2009) La proposta di legge intende intervenire al fine di garantire un risparmio energetico su tutti gli edifici di nuova costruzione, siano essi pubblici o privati, integrandosi con un piano di 15
    • attuazione, come previsto dalla legge 9 gennaio 1991, n. 10, e dal regolamento di cui al decreto del Presidente della Repubblica 26 agosto 1993, n. 412, in materia di progettazione, installazione e manutenzione degli impianti termici degli edifici, ai fini, come rilevato del contenimento dei consumi di energia, indispensabile anche per esigenze di equilibrio della bilancia commerciale del nostro Paese.• Modifiche al codice penale e altre disposizioni per la tutela e la valorizzazione degli equini (2938) (presentata il 16 novembre 2009, annunziata il 17 novembre 2009) La proposta di legge intende valorizzare e tutelare gli equini sia assicurando che gli stessi siano oggetto solo di puri e legittimi interessi, sia garantendo tutte le cure e i trattamenti necessari al benessere dei cavalli, incentivando anche i centri equestri e le scuole di specializzazione ippiche, affinché questo meraviglioso animale possa vivere nelle condizioni migliori possibili.• Norme per la razionalizzazione delluso delle acque (2945) (presentata il 17 novembre 2009, annunziata il 18 novembre 2009) La proposta di legge, si prefigge di recuperare e di riutilizzare per specifiche finalità unimportante percentuale di acque che attualmente vengono sprecate o non utilizzate, al fine di preservare le acque di alta qualità da un uso banale o non necessario.• Agevolazioni contributive per favorire loccupazione di lavoratori già titolari di un trattamento di pensione (2970) (presentata il 23 novembre 2009, annunziata il 24 novembre 2009) La proposta di legge è diretta principalmente a favorire lemersione delle forme di lavoro irregolari. La lotta al lavoro sommerso rappresenta uno tra gli obiettivi prioritari che il Governo Berlusconi intende fronteggiare. Il motivo è facilmente intuibile se si guardano le cifre: nel nostro Paese la percentuale dei lavoratori irregolari è decisamente troppo elevata rispetto alla forza lavoro, mentre lincidenza delleconomia sommersa sul prodotto interno lordo, in altre parole la ricchezza prodotta dallItalia, si attesta su valori vicini al 30 per cento. È necessario pertanto intervenire sui fattori strutturali di ostacolo allemersione e proprio in questa direzione va la presente proposta di legge. Il presente provvedimento prende spunto da duplici direttrici: da un lato le difficoltà manifestate dalle aziende agricole, dalle ditte del terziario e dalle imprese industriali e artigianali nel reperire la manodopera necessaria per lespletamento delle loro attività stagionali e da un altro lato leffettiva disponibilità di un potenziale «serbatoio» di forza- lavoro costituito da coloro che hanno raggiunto la pensione di anzianità e di vecchiaia.• Disciplina per la salvaguardia e la valorizzazione dei vitigni autoctoni del territorio nazionale (2971) (presentata il 23 novembre 2009, annunziata il 24 novembre 2009) La proposta di legge prevede listituzione di una speciale sezione dei vitigni autoctoni italiani dichiarati patrimonio culturale dello Stato, del Registro nazionale delle varietà di viti, ai fini delle loro conservazione e valorizzazione.• Disposizioni in materia di incentivi per la rottamazione delle macchine agricole (2985) (presentata il 25 novembre 2009, annunziata il 26 novembre 2009) 16
    • La proposta di legge, prevede unagevolazione al rinnovo del parco macchine agricole nazionale che si compone di un incentivo pubblico, pari al 20 per cento del prezzo dacquisto, al quale dovrà aggiungersi unulteriore sconto del 20 per cento da praticare da parte del venditore, per un totale di 25 milioni di euro per ciascuno degli anni 2009, 2010 e 2011.• Disposizioni per la riduzione dellimpatto ambientale nelle operazioni di distribuzione di prodotti biologici e chimici in agricoltura e incentivi per la modernizzazione del settore agromeccanico (2991) (presentata il 27 novembre 2009, annunziata il 1° dicembre 2009) La proposta di legge, nellambito delle materie di legislazione concorrente, come definite dallarticolo 117 della Costituzione, ha lo scopo di ridurre limpatto ambientale nelle operazioni di distribuzione dei prodotti biologici e chimici in agricoltura favorendo la modernizzazione del settore agro-meccanico attraverso lerogazione di incentivi alle aziende che operano nel settore.• Iniziative volte alla realizzazione di nuove strutture alberghiere nella regione Piemonte, in occasione dellExpo Milano 2015 (3021) (presentata il 4 dicembre 2009, annunziata il 9 dicembre 2009) La proposta di legge, prevede la concessione di un contributo finanziario in favore delle strutture alberghiere, per ospitare turisti provenienti da tutto il mondo che giungeranno a Milano in occasione dellevento storico rappresentato dallExpo Milano 2015.• Norme per la tutela e la valorizzazione del patrimonio storico, artistico, architettonico e ambientale del comune di Borgomanero (3026) (presentata il 7 dicembre 2009, annunziata il 9 dicembre 2009) La proposta di legge si prefissa di fornire al comune di Borgomanero uno strumento operativo per realizzare interventi per la salvaguardia del proprio originalissimo tessuto urbano, per salvaguardare gli immobili aventi pregio architettonico e storico, per promuovere la conoscenza delle proprie risorse artistiche e ambientali e per contribuire a risanare il patrimonio immobiliare privato.• Disposizioni per lattuazione del patto e del piano della logistica (3037) (presentata il 14 dicembre 2009, annunziata il 15 dicembre 2009) La proposta di legge intende contribuire, a migliorare la politica dei trasporti e della logistica dellattuale assetto economico-territoriale del Paese per superare i confini nazionali e per agevolare il riposizionamento dellItalia nel quadro delle relazioni internazionali.• Disposizioni per la tutela e la valorizzazione dei risi tradizionali della Valle del Po e istituzione del distretto di ristorazione del Novarese (3052) (presentata il 15 dicembre 2009, annunziata il 16 dicembre 2009) La proposta di legge interviene, al fine di tutelare, promuovere e valorizzare questo importante e salutare cereale e in particolare le suddette varietà storiche. Si tratta di una tradizione agricola si è sviluppata in un territorio, la Valle del Po, che presenta un ambiente dalle caratteristiche pedologiche e climatiche molto favorevoli al riso, pur situandosi alla latitudine nord più elevata per questa pianta. Proprio questi aspetti climatici e pedologici 17
    • hanno, attraverso i secoli, selezionato delle varietà di riso con caratteristiche precise, tanto che si può a buon diritto parlare di «riso italiano» per distinguerlo dai risi non solo di altre sottospecie, ma anche di quelli di specie japonica prodotti in altri climi e condizioni.• Norme concernenti la concessione di agevolazioni per la sostituzione di caldaie in fabbricati a destinazione abitativa privata (3063) (presentata il 16 dicembre 2009, annunziata il 17 dicembre 2009) La proposta di legge si pone come obiettivo quello di favorire la sostituzione delle vecchie caldaie per il riscaldamento delle abitazioni private con modelli nuovi e, dunque, meno inquinanti e più sicuri.• Disposizioni per il potenziamento e la riqualificazione degli aeroporti e delle idrosuperfici regionali e locali (3067) (presentata il 17 dicembre 2009, annunziata il 22 dicembre 2009) La proposta di legge al fine di migliorare le infrastrutture e gli impianti degli aeroporti di interesse regionale e locale e delle idrosuperfici, nonché di incrementare il numero di tali strutture, come individuato nel Piano generale dei trasporti (PGT), prevede l’ istituzione di un fondo di 30 milioni di euro, che concorre agli stanziamenti previsti dalle regioni per le medesime finalità.• Incremento del Fondo per lo sviluppo dellimprenditoria giovanile in agricoltura di cui allarticolo 1, comma 1068, della legge 27 dicembre 2006, n. 296 (3157) (presentata il 29 gennaio 2010, annunziata il 2 febbraio 2010) La proposta di legge, intende favorire lo sviluppo dellimprenditoria giovanile nellagricoltura, attraverso unintegrazione dellapposito Fondo per lo sviluppo dellimprenditoria giovanile in agricoltura istituito. Il provvedimento intende altresì promuovere lo sviluppo dellimprenditorialità giovanile favorendo la nascita di nuove imprese e società, con particolare riferimento a quelle imprese agricole la cui principale attività è riferita al settore risicolo, un distretto trainante per lagricoltura italiana specie nelle aree piemontesi delle province di Novara e di Vercelli, che attraversa una fase di forti cambiamenti e di incertezze causati dallaumento dei costi di produzione, dai repentini mutamenti dei mercati, nonché dai rapidi cambiamenti climatici che creano uno scenario alquanto instabile la cui evoluzione è difficilmente prevedibile.• Disciplina dellattività dei mezzi aerei ultraleggeri a motore da adibire allimpiego in agricoltura (3187) (presentata il 9 febbraio 2010, annunziata il 10 febbraio 2010) La proposta di legge si prefigge di colmare un vuoto legislativo, in particolare per quanto riguarda luso dei mezzi aerei denominati ultraleggeri a motore (ULM), che per le loro caratteristiche sono estremamente indicati per limpiego in agricoltura.• Disciplina delle lavorazioni meccaniche per conto di terzi in agricoltura (3188) (presentata il 9 febbraio 2010, annunziata il 10 febbraio 2010) La proposta di legge è finalizzata al miglioramento della professionalità delle imprese che effettuano lavorazioni meccaniche per conto di terzi in agricoltura e alla tutela dei produttori agricoli che ricorrono allimpiego di attrezzature di proprietà di terzi per la conduzione dei propri fondi. 18
    • • Modifica alla tabella A allegata al decreto del Presidente della Repubblica 26 ottobre 1972, n. 633, in materia di aliquota agevolata dellimposta sul valore aggiunto relativa ai pacchetti turistici per il rilancio del settore alberghiero (3252) (presentata il 25 febbraio 2010, annunziata il 1° marzo 2010) La proposta di legge, interviene attraverso unagevolazione fiscale, volta alla riduzione dellimposta sul valore aggiunto (IVA), pari al 4 per cento, proprio per il settore turistico, con lintento di contenere gli effetti negativi e penalizzanti della crisi economica in atto, al fine di frenare, da un lato, la caduta del mercato e, da unaltro lato, la perdita delloccupazione di quanti operano nel comparto del turismo.• Disposizioni per la raccolta e il riciclo del materiale plastico utilizzato in agricoltura (3288) (presentata il 9 marzo 2010, annunziata il 10 marzo 2010) La proposta di legge intende realizzare unefficace politica di salvaguardia ambientale in un settore specifico qual è quello dellagricoltura. Si prevede la disciplina di un sistema obbligatorio di riciclaggio del materiale plastico che viene utilizzato nelle attività agricole, la cui rilevanza quantitativa è tuttaltro che trascurabile.• Disposizioni per la realizzazione di una campagna promozionale volta a favorire il consumo degli agrumi a sostegno del settore agrumicolo (3319) (presentata il 16 marzo 2010, annunziata il 17 marzo 2010) La proposta di legge, prevede misure a sostegno del settore agrumicolo. Con gli interventi indicati si intende sostenere un comparto, quello agrumicolo, fortemente caratterizzato da una serie di fattori penalizzanti e di decisioni negative, quali: la crisi economica in corso che ne pregiudica la crescita e lo sviluppo, nonché alcune scelte sconcertanti stabilite in sede europea, quale la possibilità di commercializzare bibite dal colore e dallaroma darancia che sono però prive del vero succo dagrumi, il cui limite minimo oggi è fissato al 12 per cento.• Disposizioni concernenti il contratto dellapertura di credito bancario e la nullità delle clausole contrattuali aventi ad oggetto la commissione di massimo scoperto (3328) (presentata il 17 marzo 2010, annunziata il 18 marzo 2010) La proposta di legge intende introdurre nel nostro ordinamento legislativo uno strumento indispensabile volto a sostenere e tutelare sia i semplici correntisti bancari, sia gli imprenditori che accedono al sistema bancario. Il costo del denaro sugli impieghi creditizi, ovvero i soldi prestati dalle banche alla clientela, prima dellintervento attuato con larticolo 2-bis del decreto-legge 29 novembre 2008, n. 185, oltre a essere gravato da un tasso di interesse, ad esempio il 10 per cento annuo, che il prenditore del credito deve pagare alla banca a ogni chiusura trimestrale dei conti (31 marzo, 30 giugno, 30 settembre e 31 dicembre di ogni anno), era anche caricato da una commissione di massimo scoperto (CMS) trimestrale, pari a una media dello 0,80 per cento (dati Banca dItalia) che andava ad aggiungersi al tasso. Con la presente proposta di legge si intende quindi, anche alla luce della citata sentenza della Corte di cassazione, provvedere alladozione di un intervento legislativo finalizzato a regolare e tipizzare, in modo uniforme e trasparente, la remunerazione dellapertura di credito e dei contratti analoghi. 19
    • • Disposizioni per la semplificazione delle procedure concernenti lassunzione di lavoratori occasionali nel settore agricolo (3329) (presentata il 17 marzo 2010, annunziata il 18 marzo 2010) La proposta di legge, nel rispetto delle competenze dettate dallarticolo 117 della Costituzione che demanda alle regioni la potestà legislativa nel settore dellagricoltura, intende semplificare le procedure e facilitare il ricorso al lavoro occasionale per quegli imprenditori attualmente scoraggiati, che avvertono la necessità di assumere lavoratori agricoli.• Disposizioni per agevolare laccesso degli anziani ai servizi pubblici e per listituzione di servizi di telesoccorso e telecontrollo (3383) (presentata il 12 aprile 2010, annunziata il 13 aprile 2010) La proposta di legge intende promuovere interventi di carattere preventivo in favore della popolazione anziana, in relazione alla domanda proveniente, in particolare, dalle aree a più alta concentrazione e da quelle nelle quali si rileva una maggiore difficoltà di fruizione dei servizi pubblici da parte delle persone anziane.• Agevolazioni per favorire luso del telepass da parte dei cittadini ultrasessantacinquenni (3384) (presentata il 12 aprile 2010, annunziata il 13 aprile 2010) La proposta di legge prevede che per i cittadini di età pari o superiore a sessantacinque anni il canone di servizio e le eventuali commissioni bancarie connesse allutilizzo dei servizi telepass e telepass family sono posti a carico del bilancio dello Stato.• Disposizioni in favore delle aziende agricole danneggiate da eventi naturali, per la ristrutturazione delle imprese agricole in difficoltà e in materia di agevolazioni per lacquisto di terreni agricoli, nonché interventi in materia di bonifica, di irrigazione e per il recupero di risorse idriche (3413)(presentata il 20 aprile 2010, annunziata il 21 aprile 2010) Le norme previste dalla proposta di legge, intendono incidere positivamente su ampi settori dellagricoltura italiana e sono finalizzate a superare problematiche in ordine alle quali è presente da tempo una forte e legittima aspettativa da parte di molti produttori e operatori su tutto il territorio nazionale.• Concessione di un credito dimposta per gli investimenti volti alla produzione di agroenergie (3416) (presentata il 21 aprile 2010, annunziata il 22 aprile 2010) La proposta di legge intende sostenere gli imprenditori agricoli e forestali che intendono investire nella produzione di agroenergie, attraverso la concessione di un credito dimposta. Le «energy farm» rappresentano una realtà sempre più diffusa nelle aree rurali italiane e del nord Italia in particolare e la produzione di agroenergie sta diventando uno degli aspetti più importanti della multifunzionalità dellimpresa agricola, stimolata dagli incentivi ma anche dalla ricerca, in un periodo di profonda crisi del settore, di una valida integrazione del reddito.• Disposizioni per la salvaguardia e la valorizzazione dei prodotti italiani di qualità nonché contro le frodi e la contraffazione di prodotti agroalimentari (3422) (presentata il 22 aprile 2010, annunziata il 27 aprile 2010) 20
    • La proposta di legge è finalizzata a prevedere la possibilità per lIspettorato centrale della tutela della qualità e repressione frodi dei prodotti agroalimentari (ICQRF) – organo del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali preposto alla prevenzione e alla repressione delle frodi nella preparazione e nella commercializzazione dei prodotti agroalimentari e delle sostanze di uso agrario, nonché di vigilanza sullattività di controllo degli organismi pubblici e privati nellambito dei regimi di produzioni di qualità registrata – di trattenere il 50 per cento dellimporto delle sanzioni amministrative pecuniarie applicate e riscosse annualmente dallo stesso Ispettorato per il miglioramento dellefficienza della struttura.• Agevolazioni contributive in favore dei territori montani e delle zone agricole particolarmente svantaggiate (3458) (presentata il 6 maggio 2010, annunziata l11 maggio 2010) La proposta di legge intende contribuire a rilanciare la competitività di un settore, quale lagricoltura, particolarmente colpito dalla crisi economica e dalle calamità naturali che si sono verificate nel corso degli ultimi anni, con particolare riferimento ai territori montani e alle zone agricole particolarmente svantaggiate.• Disposizioni concernenti listituzione di aree per lo svolgimento delle attività cinofile nei parchi e nelle aree protette, allo scopo di favorire lo sviluppo sostenibile delle aree interne (3462) (presentata il 6 maggio 2010, annunziata l11 maggio 2010) La proposta di legge, sinserisce in un quadro normativo volto a incrementare il turismo riconducibile alle attività agricole tradizionali, attraverso lo sviluppo del turismo cinofilo a integrazione delle leggi regionali in materia di aree protette e ferme restando le competenze previste dalla Costituzione.• Disposizioni in materia di mutui ipotecari agrari in favore degli imprenditori agricoli (3467) (presentata l11 maggio 2010, annunziata il 12 maggio 2010) La proposta di legge intende sostenere, attraverso unagevolazione finanziaria per il calcolo delle rate dei mutui ipotecari agrari, il comparto degli imprenditori agricoli, pesantemente colpiti dalla crisi economica internazionale e che riguarda anche il nostro Paese, nonostante gli apprezzabili interventi introdotti dal Governo Berlusconi, che ne ha limitato gli effetti e le conseguenze.• Istituzione di un Fondo rotativo per il sostegno delle imprese agroalimentari (3477) (presentata il 13 maggio 2010, annunziata il 17 maggio 2010) La proposta di legge intende sostenere la crescita e lo sviluppo delle imprese agroalimentari, che costituiscono un caposaldo delleconomia italiana, attraverso listituzione di un Fondo rotativo finalizzato alla concessione di prestiti e di mutui a tasso agevolato, rimborsabili con un piano di rientro pluriennale, rivolto alla riduzione dellesposizione bancaria.• Modifiche ai commi 1088, 1089 e 1090 dellarticolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, in materia di concessione di un credito dimposta in favore delle imprese agricole per gli investimenti volti alla promozione dellacquisto di prodotti agroalimentari nazionali allestero (3484) (presentata il 18 maggio 2010, annunziata il 19 maggio 2010) 21
    • La proposta di legge, interviene al fine di sostenere il comparto agricolo e agroalimentare italiano, favorendo gli imprenditori del settore che intendono investire nei mercati esteri promuovendo il sistema agroalimentare italiano, attraverso unagevolazione fiscale individuata in un credito dimposta.• Istituzione del Fondo per lo sviluppo e la promozione delle attività turistiche e sportive della montagna e interventi in favore della gestione degli impianti di risalita per gli sciatori (3557) (presentata il 18 giugno 2010, annunziata il 21 giugno 2010) La proposta di legge intende favorire, attraverso un contributo finanziario, la gestione degli impianti di risalita e di percorrimento in generale e funiviari pubblici, per il trasporto di persone che svolgono attività turistico-sportiva e del tempo libero della montagna, ricollegabili alle aree sciistiche• Modifica allarticolo 72 del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, in materia di obbligo delle catene da neve a bordo degli automezzi pesanti (3577) (presentata e annunziata il 23 giugno 2010) La proposta di legge, composta da un solo articolo, intende rendere obbligatoria per tutti gli automezzi la dotazione di catene da neve. Questo perché molti conducenti di tali automezzi ne sono risultati sprovvisti e hanno provocato, per tale ragione, inconvenienti gravi alla sicurezza e alla regolarità della circolazione stradale e autostradale.• Introduzione degli articoli 186-bis, 186-ter e 186-quater del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, in materia di guida sotto linflusso di bevande alcoliche (3600) (presentata il 2 luglio 2010, annunziata il 5 luglio 2010) La proposta di legge prevede che ai conducenti che possiedono la patente di guida da meno di due anni e che hanno unetà inferiore a ventuno anni o maggiore di sessanta, sia fatto divieto assoluto di consumo di bevande alcoliche di qualsiasi tipo e dosaggio per almeno ventiquattro ore prima della guida.• Disposizioni per la disciplina dei centri benessere (3612) (presentata il 7 luglio 2010, annunziata l8 luglio 2010) La proposta di legge prevede la disciplina del settore attualmente carente dal punto di vista legislativo, attraverso una serie di norme che definiscono i ruoli e le funzioni dellintero comparto dei centri benessere e che prevedono la promozione e una migliore individuazione degli operatori professionali, al fine di garantire la correttezza degli interventi estetici, curativi e, più in generale, di salute e di benessere del corpo.• Interventi in favore del distretto della rubinetteria del Cusio e della Valsesia (3630) (presentata il 14 luglio 2010, annunziata il 15 luglio 2010) La proposta di legge, interviene con la finalità di sostenere le imprese del Cusio e della Valsesia, operanti nel distretto della rubinetteria piemontese, attraverso un contributo volto alla modernizzazione e allinnovazione dellintero sistema di produzione esistente nel medesimo distretto. 22
    • • Istituzione della patente nautica a punti per i conducenti di natanti, imbarcazioni e navi da diporto, nonché delega al Governo per ladeguamento della disciplina sanzionatoria (3644) (presentata il 20 luglio 2010, annunziata il 21 luglio 2010) La proposta di legge intende introdurre una serie di misure volte alla riduzione delle violazioni delle norme sulla navigazione da diporto e, di conseguenza, degli incidenti che da tali comportamenti possono derivare. Il numero crescente delle imbarcazioni che, soprattutto nellattuale stagione estiva, incrociano nei mari italiani, causa infatti rilevanti problemi di sicurezza, che possono essere efficacemente affrontati con una pluralità di strumenti. Fra questi, assumono particolare importanza gli interventi idonei a indurre un rigoroso rispetto delle norme di navigazione. In tale contesto, la proposta di legge intende istituire la patente nautica a punti• Modifiche agli articoli 126-bis e 173 del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, in materia di divieto di fumare durante la marcia dei veicoli (3676) (presentata il 29 luglio 2010, annunziata il 30 luglio 2010) La proposta di legge prevede disposizioni in materia di divieto di fumare durante la marcia dei veicoli. Numerosi test hanno accertato che fumare allinterno degli autoveicoli provoca una diminuzione del livello di attenzione, in quanto anche solo latto di accensione della sigaretta, nonché il tenerla in mano, non permettono di eseguire i movimenti in modo corretto e, soprattutto, con conseguente sicuro aumento delle probabilità di causare incidenti, come evidenziato e confermato anche da numerose ricerche internazionali.• Disposizioni per lo sviluppo della filiera della pasta di alta qualità prodotta in Italia (3701) (presentata il 9 settembre 2010, annunziata il 14 settembre 2010) La proposta di legge ha lobiettivo di sostenere lo sviluppo dellintera filiera della produzione della pasta di grano duro, sia per trovare maggiori sbocchi di mercato per i cereali, sia per tutelare la pasta italiana dai sempre più frequenti attacchi derivanti dalla globalizzazione dei mercati.• Disciplina dellagricoltura biologica (3704)(presentata il 10 settembre 2010, annunziata il 14 settembre 2010) La proposta di legge, prevede norme specifiche e più stringenti per differenziare i prodotti biologici italiani, attraverso listituzione di uno specifico logo, il cui utilizzo è subordinato al rispetto di requisiti più stringenti di quelli previsti dal regolamento comunitario, ad esempio, per quanto riguarda lassenza di organismi geneticamente modificati (tollerata, invece, a livello europeo fino allo 0,9 per cento) e lo svolgimento dellintero processo produttivo sul territorio nazionale. Particolari disposizioni sono, altresì, previste per il sistema nazionale di controllo e certificazione.• Disposizioni in favore della filiera cerealicola (3706) (presentata il 14 settembre 2010, annunziata il 15 settembre 2010) La proposta di legge intende favorire limportante settore della filiera cerealicola, che sta affrontando un momento difficile, legato alla riduzione dei prezzi e al mantenimento di elevati livelli dei costi di produzione. 23
    • • Disposizioni per la valorizzazione delle terre italiane del vino nel mondo (3707) (presentata il 14 settembre 2010, annunziata il 15 settembre 2010) La proposta di legge intende pertanto valorizzare non solo il vino, ma intende renderlo più competitivo attraverso la valorizzazione del territorio che lo produce: le colline e le terre del vino nel loro valore ambientale, paesaggistico, turistico, storico, culturale e imprenditoriale. Le «terre italiane del vino» devono essere identificate in tutto il mondo come «le terre del benessere e della qualità della vita»; luoghi in cui si vive a «misura duomo» terre non solo da visitare, ma luoghi ideali per lavorare, investire e vivere. Affinché ciò accada è necessario che il territorio sia dotato di servizi e di infrastrutture che lo rendano davvero attrattivo e competitivo per i turisti, per le imprese e, soprattutto, per gli stessi cittadini che lo abitano.• Disposizioni per listituzione di scuole di agricoltura nellambito delle iniziative di cooperazione dellItalia con i Paesi in via di sviluppo (3765) (presentata il 12 ottobre 2010, annunziata il 13 ottobre 2010) La proposta di legge reca disposizioni per il sostegno della cooperazione allo sviluppo, quale parte integrante della politica estera dellItalia, con lobiettivo, nel rispetto dei princìpi sanciti dalla Costituzione in materia di politica estera e in armonia con le direttive dellUnione europea, della promozione della pace, della giustizia e della solidarietà tra i popoli e della piena realizzazione dei diritti fondamentali delluomo, attraverso listituzione di scuole di agricoltura nei Paesi in via di sviluppo (PVS), destinate allinsegnamento delle tecniche agrarie.• Interventi per lo sviluppo della pataticoltura italiana (3783) (presentata il 19 ottobre 2010, annunziata il 20 ottobre 2010) Per assicurare lo sviluppo della pataticoltura italiana, nonché per rafforzare la competitività delle filiere e del settore pataticolo nazionale è disposto un programma di investimento triennale per la cui attuazione è autorizzata la spesa complessiva di 1.000.000 di euro per ciascuno degli anni 2010, 2011 e 2012.• Agevolazioni fiscali per le imprese operanti nelle aree interessate dal tracciato della linea ferroviaria ad alta velocità tra Torino e Lione (3792) (presentata il 20 ottobre 2010, annunziata il 21 ottobre 2010) La proposta di legge intende sostenere le imprese direttamente coinvolte dal tracciato ferroviario Torino-Lione, che contribuiscono alla realizzazione dellimportante opera infrastrutturale, attraverso unagevolazione fiscale, favorendo, inoltre, una relazione più diretta tra capacità contributiva di un territorio e realizzazione di opere pubbliche nel medesimo territorio e attuando in tal modo una forma di federalismo fiscale.• Modifiche al codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, in materia di aumento delle sanzioni per i conducenti che non fanno uso delle cinture di sicurezza per bambini (3803) (presentata il 21 ottobre 2010, annunziata il 26 ottobre 2010) La proposta di legge sinserisce in uno scenario di prevenzione a tutela dei bambini che viaggiano allinterno degli autoveicoli, attraverso linasprimento delle sanzioni già previste dal codice della strada, di cui al decreto legislativo n.285 del 1992, con lintento che i dati numerici negativi che destano evidentemente allarme, possano ridursi significativamente. 24
    • • Delega al Governo per la modifica del decreto legislativo 9 ottobre 2002, n. 231, in materia di lotta contro i ritardi di pagamento nelle transazioni commerciali (3888) (presentata il 22 novembre 2010, annunziata il 23 novembre 2010) La proposta di legge, composta da un solo articolo, interviene al fine di stabilire, attraverso le disposizioni ivi contenute, la certezza del pagamento delle fatture, entro i tempi previsti, da parte della pubblica amministrazione nei riguardi delle imprese, in particolare di quelle di dimensioni piccole e medie. Sintende, in definitiva, garantire una solvibilità migliore per le imprese italiane, conferendo in particolare alle piccole e medie imprese lopportunità di promuovere una maggiore innovazione e più posti di lavoro.• Disposizioni in favore dellagricoltura sociale (3905) (presentata il 25 novembre 2010, annunziata il 29 novembre 2010) La proposta di legge, intende rispondere allesigenza di accompagnare compiutamente lo sviluppo dellagricoltura sociale in un percorso coordinato che consenta di coglierne a pieno le potenzialità.• Istituzione dellAgenzia nazionale per la sicurezza stradale e altre disposizioni per la sicurezza della circolazione e per lassistenza alle vittime della strada (3948) (presentata il 6 dicembre 2010, annunziata il 13 dicembre 2010) La proposta di legge, interviene al fine di istituire lAgenzia nazionale per la sicurezza stradale, un organo che tenga conto sia delle esperienze che altri Paesi europei hanno sviluppato in questa materia, sia delle indicazioni del Piano nazionale della sicurezza stradale sia di quanto contenuto nellatto di indirizzo per il governo della sicurezza stradale• Modifica allarticolo 16 del decreto legislativo 8 aprile 2010, n. 61, concernente il rafforzamento delle attività di controllo relative alla tracciabilità dei vini a denominazione di origine protetta (3982) (presentata il 21 dicembre 2010, annunziata il 22 dicembre 2010) La proposta di legge, composta da un solo articolo, sinserisce pertanto in uno scenario articolato e costituito dalle recenti disposizioni approvate in materia di rintracciabilità e di etichettatura dei prodotti agroalimentari, volte ad accrescere il livello di competitività della filiera nazionale, al fine di sostenere e di fronteggiare lagro-pirateria che invade il nostro Paese.• Modifica allarticolo 9 del decreto legislativo 29 ottobre 1999, n. 454, concernente lassunzione di operai agricoli con contratto di lavoro a tempo determinato da parte del Consiglio per la ricerca e la sperimentazione in agricoltura (4022) (presentata il 21 gennaio 2011, annunziata il 24 gennaio 2011) • La proposta di legge intende sostenere il settore agricolo nazionale, particolarmente colpito dalla grave crisi economica internazionale che ha coinvolto anche tale comparto. Attraverso la promozione dellattività di ricerca e di sperimentazione in agricoltura, le cui competenze sono affidate al Consiglio nazionale istituito con larticolo 1 del decreto legislativo 29 ottobre 1999, n. 454, il provvedimento prevede, al fine di fronteggiare la crisi del settore agricolo e per soddisfare le esigenze delle aziende agrarie e dei campi sperimentali connesse allo svolgimento di attività agricole, nellambito delle risorse disponibili, la possibilità di assumere operai agricoli a tempo determinato, secondo le norme previste dal contratto collettivo nazionale di lavoro per gli operai agricoli e florovivaisti e dai contratti collettivi 25
    • integrativi provinciali. Infine si precisa che dallapplicazione della normativa non derivano nuovi o maggiori oneri a carico del bilancio dello Stato.• Modifica allarticolo 1 della legge 16 agosto 1962, n. 1354, in materia di denominazione della birra (4028) (presentata il 25 gennaio 2011, annunziata il 26 gennaio 2011) La proposta di legge intende correggere una difformità esistente nelle regole di produzione della birra vigenti in Italia e negli altri Stati membri dellUnione europea. Nel nostro Paese, infatti, la produzione e la commercializzazione della birra sono disciplinati dalla legge 16 agosto 1962, n. 1354, recante la disciplina igienica della produzione e del commercio della birra, che allarticolo 1, comma 1, stabilisce che «La denominazione “birra” è riservata al prodotto ottenuto dalla fermentazione alcolica con ceppi di saccharomyces carlsbergensis o di saccharomyces cerevisiae di un mosto preparato con malto, anche torrefatto, di orzo o di frumento o di loro miscele e dacqua, amaricato con luppolo o sui derivati o con entrambi». In definitiva attraverso la disposizione prevista dalla proposta di legge, si provvede a correggere la distorsione delle regole di produzione tra lItalia e gli altri Paesi membri dellUnione europea, consentendo alle nostre aziende di poter competere in maniera paritaria con le imprese concorrenti situate in tali Paesi, permettendo altresì loro di utilizzare altri ceppi di lieviti e così di produrre nuove tipologie di birra che già hanno riscontrato il gradimento dei consumatori italiani e, al contempo, permettendo ai nostri operatori di disporre di una più variegata gamma che consentirà loro una presenza più competitiva sui mercati esteri.• Agevolazioni in favore della piccola proprietà contadina (4079) (presentata il 15 febbraio 2011, annunziata il 16 febbraio 2011) La proposta di legge, pertanto, intende sostenere la piccola proprietà contadina attraverso una serie di misure agevolative, volte a rilanciare le prospettive delleconomia agricola, per questa figura di imprenditore avente una dimensione adeguata alla famiglia del coltivatore• Istituzione di un fondo per il finanziamento di misure di sostegno in favore del comparto agricolo (4152) (presentata l8 marzo 2011, annunziata il 9 marzo 2011) La proposta di legge sinserisce in un insieme di norme volte a rafforzare il settore agroindustriale del made in Italy e che riguardano la filiera bieticolo-saccarifera. In particolare, sintende affiancare al già esistente Fondo per la razionalizzazione e la riconversione della produzione bieticolo-saccarifera un ulteriore fondo istituito presso il Ministero delleconomia e delle finanze le cui risorse sono destinate a perseguire delle finalità importanti per gli agricoltori.• Disposizioni per il sostegno della produzione di olio extravergine di oliva di qualità (4163) (presentata il 9 marzo 2011, annunziata il 10 marzo 2011) La proposta di legge, composta da un solo articolo, al fine di contrastare la grave situazione economica e finanziaria del settore oleario, intende promuovere una campagna istituzionale volta a favorire il consumo dellolio extravergine di oliva.• Modifiche allarticolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. 296, in materia di incentivi per la produzione di energia elettrica mediante biomasse e biogas da prodotti agricoli (4183) (presentata il 16 marzo 2011, annunziata il 23 marzo 2011) 26
    • La proposta di legge persegue la finalità di consentire una celere applicazione del nuovo sistema dincentivazione per la produzione di energia elettrica mediante biomasse e biogas derivanti da prodotti agricoli, di allevamento e forestali, ivi inclusi i cosiddetti «sottoprodotti».• Norme per la valorizzazione e la salvaguardia del patrimonio boschivo della provincia di Novara (4244) (presentata il 31 marzo 2011, annunziata il 4 aprile 2011) La proposta di legge reca norme volte alla valorizzazione, tutela e salvaguardia del patrimonio boschivo provincia di Novara, di rilevante importanza turistico paesaggistico e culturale.• Modifiche allarticolo 1 del decreto legislativo 29 marzo 2004, n. 99, concernente la qualificazione di imprenditore agricolo professionale (4256) (presentata il 5 aprile 2011, annunziata il 6 aprile 2011) La proposta di legge persegue la finalità di tutelare e valorizzare limprenditoria agricola affidando alle regioni il controllo relativo al possesso dei requisiti necessari per lesercizio dellattività e al contesto entro cui limprenditore si trova ad operare (la semplificazione amministrativa.• Modifica allarticolo 15 della legge 8 novembre 2000, n. 328, concernente un contributo mensile per le famiglie delle persone anziane non autosufficienti (4283) (presentata il 13 aprile 2011, annunziata il 14 aprile 2011) La finalità della proposta di legge è quella di sostenere le famiglie con anziani non autosufficienti, attraverso un contributo finanziario mensile, che possa consentire di mantenere lanziano che necessita di assistenza continuativa o che è afflitto da malattie croniche patologiche, allinterno della famiglia stessa.• Disposizioni concernenti la programmazione, la realizzazione e lorganizzazione degli interporti e delle piattaforme logistiche territoriali nazionali (4296) (presentata il 19 aprile 2011, annunziata il 20 aprile 2011) La proposta di legge persegue la finalità di valorizzare il sistema dei trasporti intermodale attraverso lintegrazione dei servizi di trasporto e di logistica, ottimizzando i processi ai diversi livelli: con la convinzione che la realizzazione di nuove piattaforme logistiche e di interporti nel nostro Paese favorirà un processo di crescita e di competitività affermando il ruolo dellItalia come piattaforma logistica dellambito del bacino mediterraneo, razionalizzando la pianificazione territoriale delle infrastrutture e conciliando le esigenze di pianificazione guidate dai soggetti sovralocali con quelle affidate alla libera iniziativa degli enti locali e dei soggetti gestori della specializzazione produttiva del territorio.• Norme per la promozione delle attività turistiche legate al vino piemontese e istituzione delle strade del vino piemontese e delle tipicità enogastronomiche locali (4342) (presentata il 5 maggio 2011, annunziata il 17 maggio 2011) La proposta di legge intende valorizzare il patrimonio qualitativo enogastronomico piemontese, di rilevanza internazionale, favorendo unofferta turistica sempre più dinamica e qualificata, attraverso metodi e forme di accoglienza più diversificati e attrattivi. In particolare, si intende valorizzare, promuovere e incrementare, nei territori della regione 27
    • Piemonte, ogni forma di turismo legato alla produzione del vino piemontese, attraverso la realizzazione delle «strade del vino piemontese e delle tipicità enogastronomiche locali».• Modifica allarticolo 10 della legge 5 febbraio 1992, n. 104, concernente agevolazioni fiscali per la costruzione e la realizzazione di immobili da destinare a comunità-alloggio e a centri socio-riabilitativi per le persone disabili in situazione di gravità (4349) (presentata il 10 maggio 2011, annunziata il 17 maggio 2011) La presente proposta di legge, composta da un solo articolo, prevede lestensione dei benefìci fiscali per gli interventi a favore di persone con handicap in situazione di gravità.• Istituzione e disciplina del difensore civico dei candidati ai pubblici concorsi (4352) (presentata l11 maggio 2011, annunziata il 17 maggio 2011) La proposta di legge intende introdurre una nuova figura allinterno dellordinamento concorsuale, quella del difensore civico del candidato ai pubblici concorsi, la cui finalità è proprio quella di porsi come soggetto terzo tra la commissione esaminatrice e il candidato, con una presenza che garantisca equità di trattamento e di giudizio nei confronti di coloro che partecipano al concorso, nonché la risoluzione delle eventuali controversie.• Modifica allarticolo 38 del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, e altre disposizioni per il miglioramento della segnaletica e la prevenzione degli incidenti stradali (4353) (presentata l11 maggio 2011, annunziata il 17 maggio 2011) La proposta di legge è volta alla prevenzione degli incidenti stradali, attuata, in via prioritaria, attraverso linstallazione di unapposita e dettagliata segnaletica in grado di attivare negli utenti della rete stradale e autostradale un livello di attenzione e di vigilanza nei confronti degli eventuali rischi, nonché attraverso laccertamento e il mantenimento di ottimali condizioni di visibilità.• Modifica allarticolo 15 del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, in materia di detraibilità delle spese per linstallazione di dissipatori domestici per lo smaltimento dei rifiuti (4354) (presentata il 12 maggio 2011, annunziata il 17 maggio 2011) La proposta di legge intende pertanto incentivare, il più possibile, lutilizzo dei dissipatori prevedendo unapposita agevolazione finanziaria concessa.• Modifica allarticolo 68 del codice della strada, di cui al decreto legislativo 30 aprile 1992, n. 285, in materia di dispositivi di segnalazione di direzione per i velocipedi (4355) (presentata il 12 maggio 2011, annunziata il 17 maggio 2011) Lintento della proposta di legge in oggetto, composta da un solo articolo, è quello di rendere più sicuro lutilizzo dei veicoli a due ruote o più, funzionanti a propulsione esclusivamente muscolare per mezzo di pedali, introducendo lobbligatorietà degli indicatori di direzione.• Modifica degli articoli 41, 42 e 43 della Costituzione, in materia di iniziativa economica privata e di disciplina della proprietà (4472) (presentata il 30 giugno 2011, annunziata il 5 luglio 2011) 28
    • La proposta di legge intende sostenere i princìpi e la filosofia liberale che contraddistinguono il Governo Berlusconi, integrandosi, attraverso alcune modifiche costituzionali, con le disposizioni già introdotte dallinizio della legislatura in corso da parte dellesecutivo. Per questi motivi appare utile un intervento di revisione costituzionale che dia un decisivo impulso acceleratorio al processo di allineamento del sistema economico italiano con quello dei Paesi dai mercati più avanzati e garantisca, altresì, lingenerarsi e il perdurare di condizioni giuridico-istituzionali adeguate alla struttura di un mercato interno aperto ed efficiente.• Istituzione del servizio civile nazionale nel settore agricolo (4541) (presentata il 25 luglio 2011, annunziata il 26 luglio 2011) La proposta di legge prevede la possibilità di svolgere il servizio civile nazionale, istituito dalla legge 6 marzo 2001, n. 64, nel settore agricolo, anche presso la medesima azienda familiare, quando le condizioni della stessa non consentano di sostenere lonere economico di assumere personale sostitutivo esterno. Inoltre, vuole riconoscere, più in generale, per i lavoratori agricoli dipendenti e per i coadiuvanti agricoli, la possibilità di assolvere il servizio civile presso aziende del settore agricolo nella provincia di residenza.• Disposizioni per la regolamentazione del conferimento delle lauree ad honorem (4639) (presentata il 22 settembre 2011, annunziata il 26 settembre 2011) La proposta di legge, interviene per regolamentare lassegnazione delle lauree ad honorem, stabilendo che tale conferimento possa essere assegnato a coloro che sono già in possesso di diploma di laurea e che hanno indubbi meriti nel campo didattico, della ricerca scientifica o medica, della cultura o in altri settori, o che hanno realizzato opere di chiara fama e di rilevante importanza nel corso degli anni, tali da giustificare il riconoscimento di un ulteriore titolo accademico.• Disciplina degli itinerari turistici denominati percorsi delle castagne (4645) (presentata il 27 settembre 2011, annunziata il 28 settembre 2011) La proposta di legge, sinserisce in un quadro economico e agri-turistico, attraverso una serie di disposizioni volte a favorire e a incentivare il turismo utilizzando unofferta «caratteristica» quale la rappresentazione della bellezza naturalistica dei boschi di castagno e della produzione delle castagne.• Istituzione del Garante dei diritti degli animali (4666) (presentata il 4 ottobre 2011, annunziata il 5 ottobre 2011) La proposta di legge intende realizzare una politica organica per la salvaguardia dei diritti degli animali attraverso unincisiva azione di potenziamento e di coordinamento degli interventi svolti sia dalle amministrazioni pubbliche centrali e dagli enti locali che dalle numerose organizzazioni di volontariato che operano nel settore della protezione degli animali. A tale scopo è istituito, quale soggetto in grado di garantire su tutto il territorio nazionale una reale azione dindirizzo, di promozione e di sviluppo, delle politiche per la tutela e la salvaguardia degli animali, il Garante dei diritti degli animali.• Disposizioni per la tutela e la promozione del gelato tradizionale italiano (4683) (presentata il 12 ottobre 2011, annunziata il 13 ottobre 2011) 29
    • Le disposizioni della proposta di legge introducono la denominazione di «gelato tradizionale italiano» per contrassegnare e valorizzare quei prodotti artigianali che impiegano materie prime fresche e di alta qualità e che rispettano le tecniche di lavorazione che assicurano unalta qualità organolettica dellalimento e un gusto inimitabile.• Unificazione delle province di Biella, Novara, Verbano-Cusio-Ossola e Vercelli e disposizioni per la razionalizzazione e la soppressione di enti nellambito del loro territorio, nonché destinazione delle risorse derivanti dalla diminuzione di spesa al finanziamento di programmi regionali per loccupazione giovanile nel medesimo territorio (4687) (presentata il 14 ottobre 2011, annunziata il 17 ottobre 2011) Le disposizioni della proposta di legge sinseriscono attraverso la soppressione di quattro province della regione Piemonte, Biella, Novara, Verbano-Cusio-Ossola e Vercelli, e listituzione di una nuova e unica provincia, in grado di garantire servizi migliori a costi più contenuti.• Modifica dellarticolo 1 della legge 12 giugno 1931, n. 924, abrogazione del decreto legislativo 27 gennaio 1992, n. 116, e altre disposizioni concernenti il divieto di utilizzazione degli animali domestici a fini di sperimentazione scientifica nonché la promozione di metodi alternativi di sperimentazione (4833) (presentata il 7 dicembre 2011, annunziata il 14 dicembre 2011) (ritirato)• Modifiche al codice penale in materia di contraffazione di indicazioni geografiche o denominazioni di origine dei prodotti agroalimentari (4905) (presentata il 25 gennaio 2012, annunziata il 26 gennaio 2012) La proposta di legge, sinserisce allinterno di un inquietante scenario, negativo e penalizzante per lintera agricoltura italiana in materia di contrasto della contraffazione, che nonostante le misure sanzionatorie già previste, non sembra essere sufficiente per contrastare gli illeciti derivanti dalla persistente azione della cosiddetta agropirateria nel nostro Paese, ormai penetrata stabilmente nel tessuto industriale e commerciale del comparto agroalimentare italiano. Sintende estendere alla lotta alla contraffazione alimentare gli stessi metodi di indagine utilizzati nel contrasto per i reati di mafia, al fine di debellare un fenomeno come quello della falsificazione dei prodotti agroalimentari, che mette a repentaglio la qualità e la sicurezza alimentare dei prodotti alimentari, con la vendita di prodotti, da parte delle associazioni criminali, spacciati come produzioni nazionali, ma ottenuti in realtà con materie prime importate, spesso di bassa qualità.• Modifiche alla legge 27 marzo 1992, n. 257, concernenti il divieto dellutilizzazione dellamianto nei processi produttivi (5015) (presentata il 29 febbraio 2012, annunziata il 1° marzo 2012) La proposta di legge interviene a seguito della sentenza, definita giuridicamente storica, della condanna dei vertici della Eternit, unazienda di Casale Monferrato in provincia di Torino, che ha provocato nel corso degli anni migliaia di decessi e di contaminazioni da amianto, stabilendo il divieto di produzione e di utilizzazione di amianto. Secondo un recente dossier, in Italia i materiali contenenti amianto sono calcolabili in 30-40 milioni di tonnellate, mentre le persone che si ammalano ogni anno sono 3.000. Il preoccupante e paradossale fenomeno è caratterizzato proprio dallelevata quantità in circolazione di amianto in Italia, molto spesso situato in aree o in discariche abusive in attesa di essere bonificate, e soprattutto in prossimità di centri abitati, nonostante la legge citata preveda 30
    • espressamente il divieto di estrazione, importazione, esportazione, commercializzazione e produzione di amianto, di prodotti di amianto o di prodotti contenenti amianto. Pertanto, le disposizioni della presente proposta di legge, che reca alcune modifiche alla legge n. 257 del 1992, prevedono che sia disposto anche il divieto di utilizzazione dellamianto, al fine di fronteggiare il grave fenomeno esposto.• Introduzione dellarticolo 6-bis del decreto legislativo 25 luglio 2005, n. 151, in materia di raccolta dei rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (5100) (presentata il 29 marzo 2012, annunziata il 2 aprile 2012) La proposta di legge reca unimportante serie di disposizioni riguardanti i rifiuti di apparecchiature elettriche ed elettroniche (RAEE) per la cui raccolta la normativa vigente prevede una specifica regolamentazione.• Disposizioni per favorire lacquisto della prima casa da parte delle giovani coppie mediante laccesso alle prestazioni del Fondo di garanzia per le piccole e medie imprese (5294) (presentata il 19 giugno 2012, annunziata il 20 giugno 2012) La proposta di legge intende sostenere le giovani coppie attraverso laccesso alle prestazioni del Fondo di garanzia per le piccole imprese, per lacquisto della prima casa, per facilitare la concessione dei mutui e determinare migliori opportunità per il rilancio del settore immobiliare, il cui comparto negli ultimi anni è investito da una profonda crisi a causa della negativa situazione economica che coinvolge ormai lintero continente.• Disposizioni per la promozione dellimprenditoria giovanile nel settore agricolo (5316) (presentata il 26 giugno 2012, annunziata il 27 giugno 2012) Le disposizioni della proposta di legge sono finalizzate a dare nuovo impulso allattività agricola, anche e soprattutto favorendo linsediamento di nuove generazioni di imprenditori agricoli e assegnando allo spirito imprenditoriale giovanile una funzione centrale per lo sviluppo del settore.• Introduzione dellarticolo 3-bis del decreto-legge 24 gennaio 2012, n. 1, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 marzo 2012, n. 27, concernente interventi per favorire la costituzione di società a responsabilità limitata semplificate mediante agevolazioni per laccesso al credito (5362) (presentata il 16 luglio 2012, annunziata il 17 luglio 2012) La proposta di legge prevede iniziative per la costituzione di srl a responsabilità limitata semplificate mediante agevolazioni per favorire l’accesso al credito. Si tratta della nuova tipologia istituita recentemente per gli under 35 che intendono avviare una nuova attività imprenditoriale.• Modifiche al testo unico delle imposte sui redditi, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 22 dicembre 1986, n. 917, in materia di agevolazioni per favorire laccesso dei giovani allabitazione principale (5606) (presentata il 28 novembre 2012, annunziata il 29 novembre) La proposta di legge detta disposizioni di agevolazione fiscale per favorire l’accesso dei giovani all’abitazione principale in un contesto socio-economico particolarmente difficile come quello attuale costituito da una crisi economica e recessiva molto critica. 31
    • 32