• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Tendenze e novità del mondo dell'energia: produzione da fonti rinnovabili e risparmio energetico
 

Tendenze e novità del mondo dell'energia: produzione da fonti rinnovabili e risparmio energetico

on

  • 490 views

Workshop - "NUOVE OCCASIONI PER L’INDUSTRIA VERDE ITALIANA ...

Workshop - "NUOVE OCCASIONI PER L’INDUSTRIA VERDE ITALIANA
Rinnovabili, Efficienza energetica,Waste management, Green startup alla sfida dell’internazionalizzazione" - Milano Oct 12, 2012 - Intervento di Paolo Ricci (Managing Director TerniEnergia) su "Tendenze e novità del mondo dell'energia: produzione da fonti rinnovabili e risparmio energetico"

Statistics

Views

Total Views
490
Views on SlideShare
451
Embed Views
39

Actions

Likes
0
Downloads
4
Comments
0

1 Embed 39

http://www.italeaf.com 39

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Tendenze e novità del mondo dell'energia: produzione da fonti rinnovabili e risparmio energetico Tendenze e novità del mondo dell'energia: produzione da fonti rinnovabili e risparmio energetico Presentation Transcript

    • TENDENZE E NOVITA’ NEL MONDO DELL’ENERGIA Produzione da fonti rinnovabili e risparmio energetico Paolo Ricci Consigliere delegato TerniEnergia S.p.A.Milano – Palazzo Mezzanotte12 ottobre 2012
    • Energy strategy survey 2012 Un’indagine su 100 società con larghi consumi energetici per individuare le strategie da adottare per il soddisfacimento energetico è stata recentemente pubblicata da primaria Consulting Company. Il risultato è che per le più grandi corporation del Mondo, efficienza energetica e produzione di energia da fonti pulite, sono sempre più importanti. Il 70% delle compagnie da oltre 1 Mld di $ di fatturato si sta muovendo in questa direzione. A spingere ovviamente è la volontà di ridurre i costi ma anche quella di migliorare la sicurezza energetica e ridurre le emissioni di CO2Ernest & Young Global annual cleantech insides and trends report 2
    • Energy strategy survey 2012: risultati dell’indagine Obiettivi della energy strategy • Analizzare come i costi dell’energia si svilupperanno nei prossimi 2 o 3 anni e come assicurare un elevato livello di sicurezza degli approvvigionamenti. • Ridurre il consumo di energia; Incrementare l’uso delle energie rinnovabili • Eliminare le più vecchie tecnologie ed apparecchiature e rimpiazzarle con delle nuove più energeticamente efficienti. • Raggiungimento dei tre obiettivi: • Ridurre il consumo di energia del 15% • Ridurre i gas serra del 20% • Incrementare il mix con energie rinnovabili per almeno il 5%Corporate Energy Mix | Global Corporate Energy Strategy Survey 2012 3
    • Energy strategy survey 2012: risultati dell’indagineAnche sul versante dell’efficienza energetica è la questione«costo dell’energia» il motore principale.Colpisce il grande interesse per le tecnologie di gestione delladomanda parte fondamentale delle smart grid; il 47% loindividua tra le linee d’azione prioritarie, molto piùconsiderate degli interventi più noti come efficientamentodegli edifici (20%) e dell’illuminazione (18%).Il 60% delle aziende intervistate prevede di aumentare ilrisparmio energetico nei prossimi 5 anni. 4
    • Energy strategy survey 2012: risultati dell’indagineEmergono dunque molto evidenti le due esigenze:• Incremento della produzione da fonti rinnovabili• Massima attenzione all’efficienza energeticaper la competitività delle imprese e per lasalvaguardia dell’ambiente 5
    • Produzione di energia elettrica da fonti rinnovabiliNel Mondo la potenza installata cumulata degli impianti da fonti rinnovabili di qualsiasi natura ha raggiunto 565 GWsuperando, sempre in termini di potenza, di ben oltre il 50% la potenza installata cumulata degli impianti da fonte nucleare 6
    • Trend di sviluppo delle diverse tipologie di impianti Bilancio della potenza elettrica installata e dismessa nel 2011 con riferimento alle diverse fonti 7
    • Investimenti nelle fonti rinnovabili• Nel solo 2011 sono stati investiti in tutte le fonti rinnovabili 202 miliardi di euro per una potenza installata nell’anno di 83,5 GW• Il fatturato del solo settore fotovoltaico, cresciuto di quasi il 30% rispetto all’anno precedente, è stato di 98,5 miliardi di euro• In Europa il settore fotovoltaico ha attirato quasi la metà degli investimenti mondiali in fonti rinnovabili ed efficienza energetica, compensando il declino degli investimenti in eolico e nel vasto mondo degli usi razionali dell’energia 8
    • Investimenti nelle fonti rinnovabiliCome si nota, negli ultimi anni ingenti investimenti alivello mondiale si sono riversati nel settore dellerinnovabili e in maniera particolare negli impiantieolici e fotovoltaici; questi ultimi sono stati favoriti dauna combinazione di importanti sviluppi tecnologici,da economie di scala nella loro realizzazione(replicabilità) e da bassi costi di produzione dei paesiasiatici. 9
    • Potenza fotovoltaica mondiale installata Installato fotovoltaico cumulato mondiale negli ultimi anni 10
    • Fotovoltaico installato in EuropaInstallati in Europa nel 2011 18,5 GW di nuovapotenza fotovoltaica, portando il cumulativo della EUa 52 GW.I paesi leader nelle installazioni sono nell’ordine:Germania, Italia, Spagna, Repubblica Ceca, Francia,Belgio e Regno Unito 11
    • Previsioni sviluppo fotovoltaico mondiale• IEA prevede che l’installato fotovoltaico al 2017 potrà triplicare rispetto all’attuale• Previsioni Bloomberg per il 2012 da 28,4 GW (conservativo) ai 35,4 GW (ottimistico)• Il consuntivo del primo semestre 2012 registra 13 GW installati (record per un primo semestre), dei quali: • 4,4 GW in Germania • 1,8 GW in Italia • 1,7 GW in USA 12
    • Potenza eolica cumulata installata in EuropaL’Unione Europea ha raggiunto il traguardo di 100GW di potenza eolica installata. 13
    • Potenza eolica cumulata installata in Europa Una progressione di installazioni impressionante: • 20 anni per installare i primi 10 GW • soltanto 13 anni per installare gli addizionali 90 GW • la metà della potenza eolica in Europa è stata installata negli ultimi 6 anni Realizzato il più grande impianto eolico Offshore di 400 MW sulle coste della DanimarcaDati: European Wind Energy Association (EWEA) 14
    • Energie Rinnovabili: panoramica sull’evoluzione mondialeMentre il futuro di lungo termine sembra moltopromettente per le fonti rinnovabili, quello di piùbreve periodo appare incerto e perfino inquieto.Le agevolazioni tariffarie che hanno aiutato le fontieoliche e fotovoltaiche a raggiungere il margine dellacompetitività, sono attualmente sotto pressione sia inEuropa che in Nord America in quanto i governidevono rispondere alle continue pressioni deiconsumatori retail e business, ormai vessati da 4 annidi recessione. 15
    • Energie Rinnovabili: panoramica sull’evoluzione mondiale Per quanto attiene alle centrali a combustione e nucleari, le prospettive sono alquanto nere nei paesi in via di sviluppo, mentre la recente scoperta del shale gas sembra aprire, almeno negli USA, notevoli prospettive di utilizzo per la produzione di energia elettrica. Per gli anni a venire, sembrerebbe che la crescita delle rinnovabili sarà guidata non dall’Europa e dall’America ma nemmeno dalla Cina che è stata di gran lunga, negli ultimi anni, il più importante investitore nell’eolico, ma da quello che nel settore viene chiamato «Rest of the World» 16
    • Energie Rinnovabili: panoramica sull’evoluzione mondialeL’India è il paese che ha mostrato il più alto tasso dicrescita degli investimenti nelle rinnovabili nel 2011,pari al 62% con 12,3 Billion $.Il Brasile è l’altro importante attore con un tasso dicrescita del 9% con 7,5 Billion $.Dal Marocco al Sud Africa, dal Giappone al Messico, isettori elettrici si preparano ad un importante saltonegli investimenti sulle fonti rinnovabili, avendoprecedentemente fatto tesoro delle lezioniprovenienti dall’Europa e dal Nord America, in qualemaniera assicurare Il più grande spiegamento dirisorse con il più basso costo per gli utenti. 17
    • Energie Rinnovabili: panoramica sull’evoluzione in Italia L’Italia esce dalla Top 5 dell’economia delle rinnovabili (Ernest & Young) Colpa della crisi del debito, sommata agli incentivi più avari e ai nuovi vincoli burocratici introdotti con il quinto Conto Energia e con il Decreto delle rinnovabili elettriche L’Italia cede una posizione alla Francia, passando dal quinto al sesto posto. Restano nelle prime posizioni Cina, USA, Germania.Renewable Energy Country Attractivenes Indices – Ernest&Young 18
    • Energie Rinnovabili: panoramica sull’evoluzione in Italia La perdita di attrattività dell’Italia, riguarda tutti gli indicatori dei diversi settori delle rinnovabili: Eolico -2 punti Fotovoltaico -3 punti Solare CSP -2 punti Geotermia -2 punti Biomasse -2 punti Infrastrutture -5 puntiRenewable Energy Country Attractivenes Indices – Ernest&Young 19
    • Efficienza Energetica – una grande opportunità di crescita “Lefficienza energetica rappresenta il settore di intervento che più di ogni altro potrebbe contribuire alla riduzione delle emissioni di gas serra da qui al 2100”1 “Mediamente per ogni dollaro speso in misure di efficienza energetica si risparmiano circa 2 dollari sul costo della fornitura di energia”2 “Gli investimenti in efficienza energetica raggiungeranno i 170 miliardi di dollari lanno al 2020, con un rendimento interno dellinvestimento pari a circa il 17%”31 Fonte: IPCC Fourth Assessment Report: Climate Change 2007, International Panel on Climate Change – 20072 Fonte: World Energy Outlook 2006, Agenzia Internazionale dell’Energia – 20063 Fonte: “How the World Should Invest in Energy Efficiency” - The McKinsey Quarterly – luglio 2008 20
    • Efficienza Energetica – l’evoluzione del mercato Contributo alla riduzione dei gas serra1 Investimenti effettuati in proporzione2 Altri Eolico Nucleare 15% Biomasse e Rifiuti 5% 43% Efficienza EnergeticaBiocarburanti 10% 9% 42% Altro 10% Biocarburanti 17% Idroelettrico 5% Efficienza Energetica Eolico 15% Solare 2% Fotovoltaico 3% 24% Mercato USA3 Mercato Europa41 Fonte: Rapporto Stern2 Fonte: New Energy Finance3 Fonte: Lawrence Berkeley National Laboratory (LBNL); National Association of Energy Saving Companies (NAESCO) 214 Fonte: Frost & Sullivan
    • Efficienza Energetica: regolamentazione L’11 Settembre u.s. il Parlamento Europeo ha approvato il testo della direttiva sull’efficienza energetica. L’obiettivo è quello di giungere al 2020 con una riduzione del consumo energetico del 20% attraverso misure vincolanti quali: • Obbligo per gli stati membri di riduzione dei consumi pari all’1,5% all’anno • Obbligo per Pubbliche Amministrazioni di rinnovare il 3% del parco edifici ogni anno acquistando prodotti e servizi a basso consumo • Obbligo per le grandi aziende di effettuare audit energetici e per le società energetiche di installare misuratori di consumi energetici per singole utenze • Obbligo per i nuovi impianti termoelettrici di potenza superiore a 20 MW di dotarsi di impianti per recupero calore Entro 18 mesi dall’entrata in vigore della direttiva i Paesi membri dovranno impegnarsi a recepirla nei rispettivi ordinamenti nazionali.Renewable Energy Country Attractivenes Indices – Ernest&Young 22
    • Efficienza Energetica La cogenerazione nel terziario esploderà nei prossimi 10 anni. Il mercato mondiale per gli impianti di cogenerazione (Chp, Combined heat and power) nel terziario crescerà a ritmo sostenuto. Una recente ricerca stima che il mercato della cogenerazione nel terziario quintuplicherà da qui al 2022 passando da 2,2 a 11,2 Mld di dollari. Nel 2011 sono stati installati soltanto 37 GW a livello mondiale nella tecnologia Chp e nel settore commerciale; la taglia media è risultata pari a 4 MW. Nei prossimi 10 anni l’Asia sarà il mercato più dinamico con una crescita media annua del 20% davanti anche all’Europa che finora ha guidato la crescita della tecnologia Chp.Peak Research Analysis 23
    • Strategia Energetica Nazionale E’ attualmente sottoposta a consultazione pubblica la bozza del SEN (Strategia Energetica Nazionale); essa illustra come il Paese dovrà: • ridurre il gap del costo dell’energia rispetto agli altri paesi europei • incentivare la crescita sostenibile • migliorare la sicurezza e l’indipendenza di approvvigionamento • raggiungere e superare gli obiettivi UE al 2020 Il piano prevede investimenti per 180 Mld di euro per puntare su: • efficienza energetica • energie rinnovabili • rilancio della produzione nazionale di idrocarburi • sviluppo delle infrastrutture per il gasRenewable Energy Country Attractivenes Indices – Ernest&Young 24
    • Strategia Energetica Nazionale L’obiettivo è portare le rinnovabili al 23% dei consumi totali e al 38% di quelli elettrici Lo sviluppo dell’energia pulita deve essere «sostenibile», cioè, tradotto liberamente, non deve «disturbare» troppo il sistema energetico tradizionale o pesare eccessivamente sul prezzo dell’energia. Si parla dunque di ridurre progressivamente gli incentivi e di spostarli dalle elettriche alle termiche. Per l’efficienza energetica sono previste le seguenti misure: • audit energetico obbligatorio • potenziamento dei certificati bianchi • interventi sui trasporti e la pubblica amministrazione • (+28% di efficienza energetica) • proroga più lunga sulla detrazione fiscale del 55% sulle riqualificazioni energetiche degli edificiRenewable Energy Country Attractivenes Indices – Ernest&Young 25