PROGETTO RA - Renewable Assets

13,255 views
13,164 views

Published on

TerniEnergia, società attiva nei settori dell’energia da fonti rinnovabili, dell’efficienza energetica e del waste management, quotata sul segmento Star di Borsa Italiana, e Power Capital, società di consulenza per gli investimenti, hanno sottoscritto un accordo quadro per lo sviluppo del progetto denominato “RA”, Renewable Assets, volto alla strutturazione di un fondo comune di Investimento di diritto italiano di tipo immobiliare chiuso, riservato a investitori qualificati, ad apporto di beni immobili e versamenti di denaro. L’intesa è stata presentata il 7 maggio 2013 alla business e financial community e alla stampa presso la sede di Borsa Italiana.
In particolare, il fondo sarà specializzato nella produzione di energia da fonti rinnovabili e nella green industry, candidandosi a rappresentare un nuovo strumento di investimento in un settore in forte espansione. Obiettivo dell’operazione sarà quello di accrescere il capitale investito in un orizzonte temporale di lungo termine, mediante i flussi di cassa generati in maniera costante dall’esercizio degli impianti industriali.
Stefano Neri, presidente e amministratore delegato di TerniEnergia, ha così commentato:
“Dal progetto “RA” nascerà un primo fondo di investimento immobiliare, totalmente indipendente, del quale TerniEnergia sarà al contempo partner strategico per l’attività di system integrator e di gestione industriale degli impianti di produzione energetica. La società ha, inoltre, previsto una propria partecipazione al fondo, conferendo alcuni asset rappresentati da impianti fotovoltaici e da biomasse. Questo consentirà l’accesso a capitali che potranno garantire lo sviluppo di nuovi progetti industriali e una nuova stagione di crescita. TerniEnergia vuole mantenere i propri elevati standard di qualità industriale e creare nuove attività in filiera, ad alto contenuto tecnologico. Grazie al progetto “RA” siamo confidenti di poter rafforzare il percorso di internazionalizzazione dell’attività industriale del Gruppo, in settori molto interessanti e in Paesi che presentano le caratteristiche più attrattive anche per gli investitori istituzionali, che così potranno avere l’opportunità di trarre ritorni significativi contribuendo, nel contempo, all’affermazione dell’industria green italiana nel mondo. TerniEnergia porterà, quindi, a termine una ulteriore evoluzione della sua missione industriale, da system integrator e proprietario di centrali a gestore di asset industriali e promotore di nuovi impianti in grado di imprimere una spinta consistente a un rinnovato percorso di crescita”.
Nicola Romito, presidente di Power Capital, ha affermato:
“Il progetto “RA”, nei nostri propositi, avrà una triplice funzione di servizio: al Paese, per il conseguimento degli obiettivi fissati a livello sovranazionale riguardanti l’utilizzo a fini energetici di fonti rinnovabili, l’efficienza energetica e la riduzione di emissioni di CO2; a

Published in: Investor Relations
2 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Dott. Fornasari, thanks for your remarks. This is the presentation that TerniEnergia and Power Capital Advisor made in Borsa Italiana before the agreement with Prelios SGR. I can send you by email an upgrade and a complete teaser of RA FUND made by Prelios for the pre-marketing activity and the funding. I think that in these documents you'll can find all the answers to your question.
    kind regards (zacaglioni at ternienergia dot com) .
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
  • Dott. Zacaglioni:

    Nice presentation and well thought strategy for Terni Energia.
    I have 2 questions: (1) is there a reat fiscal advantage to invest in a an Italian SGR and from what perspective (Italian Institutional Investors? (2) on what energy asset is the fund focusing (Italian or regional or international?). Thanks for your attention, Franco Fornasari (F.fornasari@valuetreepartners.com)
       Reply 
    Are you sure you want to  Yes  No
    Your message goes here
No Downloads
Views
Total views
13,255
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
12,357
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
2
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

PROGETTO RA - Renewable Assets

  1. 1. Nuova finanza per la green industryMilano, 7 maggio 2013
  2. 2. This document has been prepared by TerniEnergia solely for information purposes and for use inpresentations of the Group’s strategies and financials. The information contained herein has notbeen independently verified. No representation or warranty, express or implied, is made as to, andno reliance hould be placed on, the fairness, accuracy, completeness or correctness of theinformation or opinions contained herein. Neither the company, its advisors or representativesshall have any liability whatsoever (in negligence or otherwise) for any loss howsoever arisingfrom any use of this document or its contents or otherwise arising in connection with thisdocument. The forward-looking information contained herein has been prepared on the basis of anumber of assumptions which may prove to be incorrect and, accordingly, actual results may vary.This document does not constitute an offer or invitation to purchase or subscribe for any securitiesand nopart of it shall form the basis of or be relied upon in connection with any contract or commitmentwhatsoever. The information herein may not be reproduced or published in whole or in part, foranyì purpose, or distributed to any other party. These materials do not constitute or form a part ofany offer or solicitation to purchase or subscribe for securities.Disclaimer
  3. 3. Contesto di crescita delle rinnovabiliChance e sfide per l’industria italianaDisclaimer
  4. 4. La generazione elettrica a basso contenuto di carbonioè il fulcro di un sistema energetico sostenibileLE SFIDE PER IL MADE IN ITALY GREENChance globali per l’industria nazionale delle energie rinnovabiliOpportunitàindustrialiOpportunitàfinanziarieOpportunitàambientali
  5. 5. Scenari globali energie rinnovabili€Convenienza economica efinanziaria: da oggi al 2050,ogni dollaro investito in piùpuò generare un risparmio dicombustibile pari a tredollari.Fonte IEAFERNel 2015 rinnovabili secondafonte per generazioneelettrica mondiale (con unaquota pari a circa 50% delcarbone) e nel 2035 siavvicinano al carboneFonte ShellPVCAGR del 69.9% al 2015 nelpolicy driven scenario. CAGRdel 51.7% nel moderatescenario. Installato mondialea 100 GW nel 2013 e tra 131e 196 GW nel 2015.Fonte EPIA
  6. 6. Power generation globale da rinnovabili42%Crescita mediaannuale nel solarefotovoltaico27%Crescita mediaannuale dell’eolico75%Riduzione dei costinel fotovoltaico neiprossimi tre anniAlcuni trend positiviFonte IEA
  7. 7. 200 GWpLa quota sarà raggiuntanel 201437,7%Quota copertura 2100del fabbisogno globale450 GWpLa quota sarà raggiuntanel 2017Il solare verso la power leadershipFonte Shell - NPD SolarBuzz
  8. 8. 1,2 GWpObiettivo Italia powergeneration da biogas al202050 MtoeTrattamento Forsu Mil/tonnpetrolio risparmiateUE 20206 GWpProduzione stimata Ue al2020 per 16.000impiantiEvoluzione del mix energetico: bioenergieFonte Shell
  9. 9. OSTACOLI PER LO SVILUPPO INDUSTRIALEBarriere di contesto a una nuova stagione di crescitaFine degli incentivie dello sviluppo impetuosopolicy drivenSelezione dei playerper la riduzione dei marginie dell’accesso al creditoAumento massa critica,difficoltà a investire,nuovo credit crunchLe difficoltà contingenti dell’Eurozona impongonointernazionalizzazione e nuovi modelli di business
  10. 10. Una nuova asset class per investitori qualificatiNuovi valori per un rapporto virtuosotra industria, finanza e investitori
  11. 11. Una nuova asset class per investitori qualificatiNicola Romito - Presidente Power CapitalUna nuova asset class per investitori qualificati
  12. 12. Una nuova asset class per investitori qualificatiCreazione di un fondo immobiliare a servizio di:Paesefavorisce il conseguimento degliobiettivi fissati a livello sovranazionaleriguardanti l’utilizzo a fini energetici difonti rinnovabili, l’efficienza energeticae la riduzione di emissioni di CO2Investitoriconsente investimenti di lungo periodocon il migliore profilo di rischio-rendimentoIndustriafavorisce lo sviluppo e la crescitadell’impresa italiana nel settore green inuna fase difficile per l’accesso al creditoe consente un minore ricorso alla levafinanziaria
  13. 13. Una nuova asset class per investitori qualificatiObiettivo del progettoFondo comune diInvestimento di dirittoitaliano di tipo Immobiliarechiuso, riservato ainvestitori qualificati adapporto di beni immobili eversamenti di denaro.Focus sulla produzione dienergia da fonti rinnovabilie sulla green industry. Ilfondo rappresenta unnuovo strumento diinvestimento in un settorein forte espansione.Il fondo mira ad accrescereil capitale investito in unorizzonte temporale lungo,mediante i flussi di cassagenerati in manieracostante dall’esercizio degliimpianti industriali.L’attivitàLo strumento Il valore
  14. 14. Una nuova asset class per investitori qualificatiAsset allocationIl fondo prevede l’investimento in beni immobili, diritti reali immobiliari ed impianti destinati allaproduzione e commercializzazione diretta e indiretta di energia, quali impianti fotovoltaici e impianti digenerazione elettrica da biomasseFotovoltaico Biomasse Incentivi pluriennali Tecnologia sperimentata Prevedibilità della produzione Feed in tariff Molteplici linee di ricavo Opportunità di filiera corta
  15. 15. Una nuova asset class per investitori qualificatiPunti di forzaRiduzione delle prerogativespeculative e recuperodella funzione di sostegnoalla crescita reale.Trasparenza, efficacia eresponsabilità nel rapportotra domanda e offerta diinvestimento, con risultatimigliori degli intermediaribancari tradizionali.Il fondo dedicato allerinnovabili orienta le scelted’investimento verso unaasset class a costante edelevata generazione dicassa, con un ciclod’investimento e di messa aregime più breve rispetto altradizionale sviluppoimmobiliare.Il settore delle energierinnovabili rappresenta ilmiglior segmento nel qualela finanza può esprimere almeglio il proprio ruolopositivo di volano,valorizzando le competenzeindustriali e diventandonecomponente necessaria ecomplementareNuovo ruolodella finanzaAsset classcompetitivaRiduzionedella volatilità
  16. 16. Una nuova asset class per investitori qualificatiI vantaggi del fondo immobiliareper gli investitori di medio-lungo termine• Rendimenti corretti per il rischio, adeguati, prevedibili e scarsamente correlati conl’andamento dei mercati finanziari• Durata ventennale, coerente con quella degli impianti di generazione di energia dafonti rinnovabili, che tuttavia non pregiudica la liquidabilità dell’investimento• Migliore fiscalità rispetto alle società veicolo cui normalmente ricorrono le societàquotate o i fondi di private equity• Trasferimento in capo ad una società concessionaria dei rischi operativi dellaproduzione e distribuzione di energia, e massimizzazione della prevedibilità deiflussi finanziari attesi, anche grazie alle politiche gestionali e assicurative• Soggetto vigilato, patrimonialmente segregato e come tale dotato, a parità dicondizioni, di un merito creditizio migliore rispetto a una società veicolo
  17. 17. Una nuova asset class per investitori qualificatiGli attori del progetto RAPower Capital Mgmt. èl’Advisor del Fondo, Societàdi professionisti dicomprovata esperienza eassoluto track recordnell’Asset Management,specializzata nellavalutazione e realizzazionedi progetti di investimentodi natura immobiliare.TerniEnergia, societàquotata sul segmento Stardi Borsa Italiana, con unsolido track record neisettori di riferimento,svilupperà e gestirà gliimpianti «chiavi in mano»per il fondo e parteciperàdirettamente con ilconferimento di assets.Svolge tutte le attivitàtipiche di una società diGestione del Risparmio, inparticolare : istituisce promuove gestisce assume le deliberenecessarie.Advisor SGR Partner industrialeSocietàdiGestionedelRisparmio
  18. 18. Una nuova asset class per investitori qualificatiI target del progetto RAReplicabilità RaccoltaRendimentiFondo n. 1di una serieMin. 50 max 100milioni €Double digit
  19. 19. Una nuova asset class per investitori qualificatiIL MERCATO POTENZIALE DI RIFERIMENTODEGLI INVESTITORI ISTITUZIONALI IN ITALIANr. Enti Patrimonio complessivo(miliardi di €)Assicurazioni 60 ca. 477,- *Casse Previdenza Privatizzate 22 45,8Fondi Pensione Preesistenti 363 26,3Fondi Pensione Negoziali 38 25,3Fondazioni Bancarie 88 43,-* attività complessivamente gestiteUN TOTALE DI OLTRE 600 MLDI DI ATTIVITÀ GESTITE ALLA RICERCA DI DIVERSIFICAZIONE E DIOTTIMIZZAZIONE DEL RISCHIO/RENDIMENTO ANCHE ATTRAVERSO CLASSI DI INVESTIMENTOALTERNATIVEFonte Bkitalia, Adepp, Covip, Acri(dati al 31.12.2011)
  20. 20. Una nuova asset class per investitori qualificatiIL MERCATO POTENZIALE DI RIFERIMENTODEGLI INVESTITORI ISTITUZIONALI IN ITALIAFonte: Marè-Mefop | Towers Watson, Global Pension Asset Study 2011. Note : i dati fanno riferimento ai seguenti paesi: Uk, Usa,Australia, Canada, Giappone, Olanda, Svizzera; la voce “altro” include: real estate, private equity, hedge funds,…+15%- 8%49%61%51% 55%41%40%30%36% 28%37%6% 3%1%2%2%5% 6%12% 15%20%0%10%20%30%40%50%60%70%80%90%100%1995 1999 2003 2007 2011azioni obbligazioni depositi altroL’asset allocation dei fondi pensione (a livello internazionale)
  21. 21. Una nuova asset class per investitori qualificatiStefano Neri – Presidente TerniEnergiaIntegrazione della struttura finanziaria di TerniEnergia
  22. 22. Integrazione della struttura finanziaria di TerniEnergiaTerniEnergia: l’evoluzione per la crescitaEPCSYSTEM INTEGRATORASSET OWNERINDUSTRIAL ASSET MANAGER
  23. 23. Integrazione della struttura finanziaria di TerniEnergiaTerniEnergia partner industriale del fondoPartecipa direttamente nelFondo con conferimentoiniziale di impiantifotovoltaici e biomasse.Di concerto con l’Advisor,valuterà e proporrà alla SGRnuovi progetti in Italia eall’Estero per larealizzazione di impianti,anche di grande potenza.E’ il partner strategico conesclusività per l’attività diEPC. Sviluppatore diprogetti e realizzatore diimpianti, con la formula delchiavi in mano, attraversocontratti di EPC a prezzi dimercato.Partecipazione direttaconferimento assetsPartner strategicoper attività EPCIndividuazionedi nuovi progetti
  24. 24. Integrazione della struttura finanziaria di TerniEnergiaTerniEnergia partner industriale del fondoSviluppo anche nei PaesiEmergenti, pur in assenza disistemi incentivanti, ma conritorni economici coerenticon i target del Fondo ebasati su contratti divendita di lunga durata coni gestori locali (PPA).Effettuerà, stipulandocontratti di O&M a prezzi dimercato, la gestione, iltelecontrollo, lavideosorveglianza e lamanutenzione degliimpianti.Contratti di locazione degliimpianti realizzati a frontedi un’equa remunerazionedell’attività svolta.Sviluppointernazionale (PPA)Asset managementimpianti realizzatiO&M, telecontrollo evideosorveglianza
  25. 25. iIntegrazione della struttura finanziaria di TerniEnergiaAppaltoCanone diLocazioneLocazioneimpiantoInvestimentoImpiantoContratto dilocazioneQuoteAdvisorySGRProperty and Facility Manager System IntegratorInvestitori Fund Flow
  26. 26. Integrazione della struttura finanziaria di TerniEnergiaDA UTILITY COMPANYA GROWTH PLAYER
  27. 27. Q&AStefano Neri – Presidente TerniEnergia / Integrazione della struttura finanziaria di TerniEnergiaNicola Romito - Presidente Power Capital / Una nuova asset class per investitori qualificatiQ&A
  28. 28. Prof. Stefano Neri - Chairman and CEO TerniEnergia S.p.A.Dal 1985 svolge l’attività forense nel settore del Diritto Amministrativo e dal 1997 èabilitato al patrocinio innanzi alle Magistrature superiori. E’ stato professore incaricato dimaterie giuridiche presso la Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Perugia. E’stato consigliere esperto giuridico del Ministro della Funzione Pubblica e per ilCoordinamento dei Servizi di Informazione e Sicurezza. E’ stato Vice Presidente dellaInterpark Servizi per l’Ecologia S.r.l. Gruppo Agarini – Gruppo Falk. E’ l’ideatore epromotore dell’iniziativa T.E.R.N.I. Research.AppendiceNicola Romito - Presidente Power CapitalLaureato in Scienze economiche e bancarie, è stato Vice Direttore Generale di BMPS conla responsabilità della direzione Private banking e Wealth Management dal 2006 al 2012.E’ entrato a fare parte del Gruppo MPS nel 1994 in qualità di “Chief Investment Officer”della Ducato Gestioni (ora MP Asset Management S.G.R.).Nell’ambito del Gruppo MPS ha ricoperto anche i ruoli di amministratore delegato di MPAsset Management SGR, Presidente ed Amministratore Delegato di MPS AlternativeInvestments SGR, e Presidente di MP Asset Management Ireland Ltd. È stato inoltredelegato Presidente del Consiglio di Amministrazione di AXA SIM, membro del Consigliodi Amministrazione di AXA MPS Assicurazioni Danni, membro del Consiglio diamministrazione di AXA MPS Assicurazioni Vita e Presidente di Fabbrica ImmobiliareS.G.R. S.p.A., nonché membro del Comitato Esecutivo di Assogestioni. Ha ricoperto i ruolidi Direttore Generale di MP Asset Management SGR S.p.A. e di Presidente di Monte SicavLuxemburg.
  29. 29. TerniEnergia S.p.A.costituita nel mese di settembre del 2005 e parte del Gruppo Terni Research, opera nel settore delleenergie da fonti rinnovabili, nell’efficienza energetica e nel settore ambientale. TerniEnergia è attivacome system integrator, con un’offerta chiavi in mano di impianti fotovoltaici di taglia industriale, siaper conto terzi sia in proprio prevalentemente tramite le joint venture con EDF EN Italia S.p.A. e altriprimari operatori nazionali. La Società intende inoltre rafforzare l’attività di vendita dell’energiaprodotta da fonte solare. TerniEnergia opera nel waste management, nel recupero di materia edenergia e nello sviluppo e produzione di tecnologie. In particolare, la Società è attiva nel recuperopneumatici fuori uso; nel trattamento di rifiuti biodegradabili attraverso l’implementazione dibiodigestori; nella produzione di energia da biomasse; nella gestione di un impianto di depurazionebiologica; nel decommissioning di impianti industriali; nel recupero di metalli da demolizione e nellebonifiche di siti industriali; nello sviluppo e produzione di apparati tecnologici. TerniEnergia,attraverso la controllata Lucos Alternative Energies, opera nello sviluppo di impianti di efficienzaenergetica sia in EPC sia in FTT (Finanziamento Tramite Terzi), perseguendo gli obiettivi di incrementodella produzione energetica da fonti rinnovabili, di risparmio energetico e di riduzione delle emissionidettati dalla politica ambientale europea. TerniEnergia è quotata sul segmento STAR di Borsa ItalianaS.p.A..AppendicePower CapitalPower Capital è una società di consulenza per gli investimenti: gestione di portafoglio orientata allacreazione di valore per Investitori istituzionali attraverso lacquisizione, trasformazione e vendita diasset nei settori delle energie rinnovabili e dei patrimoni immobiliari. Ideazione di prodotti coerenticon i profili di rischio/rendimento/orizzonte temporale delle diverse categorie di investitori.Consulenza finanziaria e raccolta di capitali.

×