Your SlideShare is downloading. ×
Cambiamente @ ItaliaCamp, progetto D'Azeglio
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×

Saving this for later?

Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime - even offline.

Text the download link to your phone

Standard text messaging rates apply

Cambiamente @ ItaliaCamp, progetto D'Azeglio

236
views

Published on


7 maggio 2011. ItaliaCamp. Milano, via Savona 56.

Concorso "La tua idea per il Paese"

L'Associazione CambiaMente presenta il programma di mobilità universitaria "Progetto D'Azeglio", giunto tra i 10 progetti finalisti di Milano e tra i 40 in tutta Italia.

Published in: Education

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
236
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. PROGETTO D’AZEGLIO Fatta l’Italia facciamo gli italiani
  • 2. 1861 - 2011L’Italia compie 150 anni…
  • 3. … ma per creare una vera identità nazionale i passi da fare sono ancora tanti
  • 4. Sul modello del progetto Erasmus…il progetto D’Azeglio vuole: • migliorare la cooperazione studentesca a livello italiano…
  • 5. • favorire il dialogo, lo scambio di conoscenze, la collaborazione e lo sviluppo della dimensione nazionale dellistruzione• per rafforzare lo spirito di cittadinanza italiana, valorizzando il patrimonio culturale di ogni regione
  • 6. Il progetto D’Azeglio:promuove la mobilità deglistudenti universitari sulterritorio nazionale,permettendo loro di compiereun periodo di studi dai 3 ai 9mesi in unaltra regioneitaliana
  • 7. • Sostanzialmente, uno studente residente o immatricolato ad esempio in ununiversità del Nord Italia potrà frequentare i corsi in unaltra università del Centro o del Sud, e viceversa• Come per il progetto Erasmus, gli esami sostenuti nelluniversità ospitante saranno riconosciuti dallateneo in cui lo studente è iscritto
  • 8. Un’Italia sempre più unitaLa conoscenza diretta della vita,della cultura e delle tradizioni diunaltra regione contribuirà aformare cittadini consapevolidella ricchezza del nostro Paese,delle rispettive diversità e perquesto più responsabiliallinterno della società
  • 9. Incrementando la mobilità deglistudenti si consoliderà laformazione di una coscienza eidentità nazionale e si contribuiràad un arricchimento culturale eumano delle giovani generazioni invista di un futuro professionaleaperto allo sviluppo economicodell’intero Paese
  • 10. Lesperienza D’Azeglio sarà non solo un momentouniversitario, ma anche unoccasione per impararea convivere con tradizioni e identità diverse, oltreche un momento in cui lo studente inizia adassumere una visione dinsieme del suo Paese edelle precise responsabilità nei confronti delloStato in cui vive
  • 11. COME?• Periodo di studio dai 3 ai 12 mesi• Borse di studio mensili agli studenti meritevoli per le spese di trasferta per tutta la durata del progetto• Nessuna difficoltà, a differenza del programma Erasmus, per ladeguamento delle valutazioni degli esami• Divisione in tre macro settori (Nord, Centro, Sud e isole). Lesperienza DAzeglio dovrà essere effettuata in unaltra area, diversa rispetto alluniversità di origine (es. studente del Nord andrà al Centro o al Sud e viceversa)• A livello istituzionale sarà il ministero dell’Istruzione Università e Ricerca a gestire il coordinamento e le linee guida del programma
  • 12. DOVE?• Il progetto D’Azeglio si svilupperà in tutte le università aderenti, pubbliche e private, sparse sul territorio nazionale• Con una accresciuta mobilità studentesca dei giovani in tutta Italia, le città dovranno essere incentivate ad accogliere gli studenti in trasferta, predisponendo per loro strutture ricettive a basso costo (ostelli, studentati, campus ecc.)• Saranno le stesse università a costruirsi un network di relazioni di scambio, in base alle affinità dei percorsi di studio• Ogni università provvederà, attraverso una selezione interna, alla scelta degli studenti iscritti meritevoli a cui sarà destinata la borsa di studio
  • 13. GRAZIE PER LATTENZIONE Filippo Tramelli Associazione CambiaMente(Mattia Bonetti, Sergio Castellani, Tommaso Costa, Damiano Ferraioli, Paolo Minotti) info@cambiamente.net