Apre UD - Newsletter 38, dicembre 2010
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Like this? Share it with your network

Share
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Be the first to comment
    Be the first to like this
No Downloads

Views

Total Views
373
On Slideshare
373
From Embeds
0
Number of Embeds
0

Actions

Shares
Downloads
1
Comments
0
Likes
0

Embeds 0

No embeds

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
    No notes for slide

Transcript

  • 1. Newsletter Sportello APRE - Udine Sportello APRE Friuli Venezia Giulia - Udine di Friuli Innovazione NEWSLETTER N. 38 - DICEMBRE 2010Sommario VII PQ: DISPONIBILE META’ DEL BUDGET Tra il 2011 e il 2013 ci sarà an- zia Giulia, ha esaminato i dati di-La prossima scaden- 2 cora a disposizione oltre metà del sponibili (attraverso Cordis) relativiza di Eurostars budget originariamente assegnato alla partecipazione regionale alTerzo bando Innovati- 2 al VII Programma Quadro: oltre 25 VII PQ. Dati che confermano unve Medicine Initiative miliardi di euro saranno disponibili andamento positivo e una crescen- per PMI e grandi imprese, universi- te partecipazione alle iniziative eu-Le prossime scaden- 2 tà e centri di ricerca, per la realiz- ropee da parte di soggetti regiona-ze di ESPON 2013 zazione di progetti di ricerca, svi- li. Dall’incontro è emersa la comu-Il nuovo bando aperto 2 luppo e innovazione. ne volontà dei soci a lavorare ulte-sulll’INTERREG IVC E’ questo uno dei punti attorno riormente per favorire e migliorare ai quali si è riunito il Comitato A- la partecipazione del territorio re-Riapertura dei termini 3 PRE Friuli Venezia Giulia lo scor- gionale ai finanziamenti europeidel D.M. 593/00, art.14 so 16 dicembre per la riunione an- per la R&S; anche per il 2011 sarà nuale ospitata dal Parco Scientifico quindi condiviso e avviato un pianoRicerca su impresa e 3 di attività di promozione, informa-innovazione e Tecnologico Luigi Danieli di Udi- ne. Il Comitato, che ricordiamo riu- zione e assistenza (attraverso gliBando domotica POR 4 nisce i soci APRE regionali Sportelli APRE), con approfondi-FESR: avviati i pro- (AREA Science Park, Friuli Innova- menti dedicati alle tematiche digetti EasyMob e maggior interesse per il territorio.OpenSHIP zione, OGS, SISSA, Università de- gli Studi di Udine e Università degli A tutti i nostri lettori, un BuonPMI regionali e VII PQ 5 Studi di Trieste), in collaborazione Natale e un felice Anno Nuovo! con l’APRE Roma e la Direzione dott.ssa Romina KocinaProssimi 6 Centrale Istruzione, Università e responsabile sportello APRE Udineappuntamenti Ricerca della Regione Friuli Vene- www.friulinnovazione.it/auguri Z A Bando POR FESR per le PMI regionali per il commercio elettronico DEN IN EVI Si aprirà presto il bando per sostenere lutilizzo del commercio elettronico da parte delle imprese del Friuli Venezia Giulia. Il bando verrà gestito dalle Camere di Commercio erientra nel POR-FESR 2007-2013. Beneficiarie dei contributi sono le PMI che intendono svilup-pare la loro attività attraverso gli strumenti informatici; tra le spese ammissibili ci sono infattilacquisto di strumenti e programmi destinati alla creazione, all’aggiornamento o alla promozionedi siti orientati al commercio elettronico, l’acquisizione di consulenze in materia e di promozio-ne di tale attività. Le risorse complessivamente disponibili ammontano a 1,7 milioni di euro. Ilfinanziamento potrà arrivare al massimo al 50% della spesa ammis-sibile, compresa tra 3 e 30 mila euro. Il sito POR FESRDicembre 2010 - N. 38
  • 2. Newsletter Sportello APRE - UdinePROGRAMMA EUROSTARS: A MARZO LA PROSSIMA SCADENZA Aperto l’invito a presentare proposte nell’ambito del programma comunitario Eurostars, ilprimo programma europeo di finanziamento e supporto alla ricerca e sviluppo di Piccole e MedieImprese innovative. I progetti Eurostars possono essere relativi a qualunque settore tecnologico,purchè finalizzato allo sviluppo di nuovi prodotti, processi o servizi. I progetti devono essererealizzati in partenariato tra almeno 2 persone giuridiche di due differenti Paesi aderenti alProgramma. Il partecipante principale deve essere una Piccola o Media Impresa innovativa ap-partenente ad un Paese membro del Programma. Il termine per la presen-tazione delle candidature è fissato per il 24 marzo 2011. Il bandoINNOVATIVE MEDICINE INITIATIVE: TERZO BANDO APERTO IMI - Innovative Medicines Initiative è una partnership pubblico-privata tra la CommissioneEuropea e lindustria farmaceutica europea, rappresentata dalla European Federation of Phar-maceutical Industries and Associations (EFPIA). Obiettivo di IMI è l’implementazione dellA-genda sviluppata dalla piattaforma tecnologica sulle medicine innovative, attraverso la pubblica-zione di inviti a presentare proposte sulle di priorità scientifiche stabilite dallIMI Governing Board. Possono partecipare al Programma imprese, università, centri di ricerca e altri organismi cheportino avanti attività correlate a tali temi. Le proposte progettuali devono essere presentate daconsorzi composti da almeno due soggetti indipendenti. Il bando, che mette a disposizione 114milioni di euro e un finanziamento di 5-20 milioni di euro per ogni consorzio ammesso e fino al75% dei costi eleggibili, prevede come scadenza per la presentazione delleproposte il 18 gennaio 2011. Il bandoPROGRAMMA ESPON 2013: LE PROSSIME SCADENZEIl 23 novembre è stato aperto un bando per manifestazioni di interesse nell’ambito del Knowle-dge Support System (KSS), volto alla costituzione di un Gruppo di Esperti. La scadenza per lapresentazione delle manifestazioni di interesse è fissata per il 21 gennaio 2011.Sempre nell’ambito del Programma Espon, nel corso del 2011 si apriranno i seguenti bandi:> gennaio – marzo: bando per proposte e manifestazioni di interesse sulle seguenti priorità etematiche: Priorità 1 “Ricerca Applicata”, Priorità 2 “Analisi Mirate”, “Manifestazioni di Interesseper il Knowledege Support System della Priorità 2 ”Priorità 3 “Piattaforma Scientifica – IndicatoriTerritoriali e Monitoraggio”;> settembre – novembre: bando sulle seguenti priorità: Priorità 1 “Ricerca Il bandoApplicata”, Priorità 2 “Analisi Mirate”.PROGRAMMA INTERREG IVC: APERTURA QUARTO BANDO Dal 1° dicembre 2010 al 1° aprile 2011 sarà possibile partecipare al quarto Bando del Pro-gramma di cooperazione interregionale IVC. Il bando riguarda i cosiddetti progetti di iniziativaregionale (e non quindi i progetti di capitalizzazione ed i mini-programmi) e verte sulle seguentidue priorità: innovazione ed economia della conoscenza; ambiente e prevenzione dei rischi.La disponibilità finanziaria di questa call ammonta a 100 milioni di euro, dicui circa 62 milioni per la priorità 1 e circa 38 milioni per la priorità 2. Il bandoDicembre 2010 - N. 38 2
  • 3. Newsletter Sportello APRE - UdineD.M. 593/00, ART. 14: APERTURA DEI TERMINI PER IL 2010 Per l’anno 2010 lapertura dei termini per la trasmissione delle domande di agevolazione aisensi dellarticolo 14 del D.M. 593/2000 sarà fissata con apposito Decreto Ministeriale in corsodi pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. Nel frattempo, dal 14 dicembre è possibile effettuare lacompilazione delle domande di finanziamento utilizzando il servizio internet SIRIO. Il sostegno ministeriale riguarda le seguenti attività: assunzione a tempo pieno di qualificatopersonale di ricerca; assunzione di oneri relativi a borse di studio per la frequenza a corsi didottorato di ricerca, nonché ad assegni di ricerca; attribuzione di specifiche commesse o con-tratti per la realizzazione delle attività di ricerca industriale. Il sito SIRIOMSE: 785 MILIONI DI EURO PER LA RICERCA INDUSTRIALE Il CIPE - Comitato Interministeriale per la Programmazione Economica ha approvato la modifi-ca del Fondo rotativo per il sostegno alle imprese e gli investimenti (FRI).Per effetto della nuova delibera, potranno essere impiegati da subito 785 milioni di euro, con-centrandoli su contratti di innovazione tecnologica e industriale di cui alla legge 46/1982 (FIT ri-cerca e sviluppo). Queste risorse, già disponibili, serviranno a sostenere programmi di prevalente sviluppo speri-mentale di rilevanti dimensioni e in grado di accrescere lo sviluppo tecnologico del paese (FITnegoziale), disciplinato con decreti MISE del 5 febbraio 2009 e 14 dicembre2009. Il bandoIMPRESE E INNOVAZIONE: DALL’ISTAT SEGNALI DI RIPRESA Da una ricerca dell’ISTAT, relativa al triennio 2006-2008, emerge che unimpresa italiana sutre è innovatrice, dato in crescita del 10% rispetto alla rilevazione precedente. Il settore a mag-gior incidenza di imprese innovatrici è quello dell’industria con il 41% delle imprese, seguito daservizi (24%) e costruzioni (20%). Considerando invece la dimensione d’impresa, il 65% dellegrandi imprese, il 50% delle imprese con 50-249 addetti e il 28% di quelle con 10-49 addetti ri-sultano essere innovatrici. Le imprese hanno sostenuto nel 2008 investimenti in attività innovative per 28 miliardi di eu-ro, con un’incidenza media per addetto di 6.400 euro. Il 56% delle imprese ha innovato sia sulprodotto sia sul processo, il 26,4% soltanto sul processo e il restante 17,5% esclusivamente sulprodotto. Relativamente alla tipologia di sostegni, il 28,7% delle imprese innovatrici ha ricevutoun sostegno pubblico proveniente per la maggior parte (18,6%) da amministrazioni locali oregionali. Solamente il 3,4% delle imprese si è avvalsa di un sostegno europeo e meno dell’1%ha beneficiato di finanziamenti nellambito del Programma Quadro per la Ricerca e lo SviluppoTecnologico. Il 15,6% delle imprese si è avvalsa di forme di cooperazione per la gestione dei processi diinnovazione, soprattutto con fornitori, consulenti, clienti e aziende concorrenti. Infine il 70,4% del-le imprese innovatrici ha attuato forme di innovazione organizzativa e di marketing,prevalendo leprime (55,6%) sulle seconde (48,5%). La ricerca ISTATDicembre 2010 - N. 38 3
  • 4. Newsletter Sportello APRE - Udine DOMOTICA: LANCIATO IL PROGETTO EASYMOB Nuovi sistemi domotici per aiutare disabili, anziani e, più in generale, persone con difficoltà motorie, a spostarsi più facilmente in ambienti chiusi, ospedali, uffici, strutture pubbliche e private. Li studierà un pool di aziende e centri di ricerca regionali con il progetto EasyMob, una delle iniziative finanziate dallaRegione Friuli Venezia Giulia con i bandi del Programma Operativo 2007-2013 (quasi 11 milio-ni di euro per la realizzazione di 10 progetti guidati da imprese del Friuli Venezia-Giulia in colla-borazione con Università ed Enti di Ricerca, nei settori domotica, navale e nautica da diporto ebiomedicina). EasyMob è frutto della collaborazione tra 3 aziende friulane - Solari Spa (capofila),Luci Srl e Mobe Srl (start up incubata al Parco Scientifico e Tecnologico Luigi Danieli di Udine) -Università di Udine, Friuli Innovazione, Polo Tecnologico di Pordenone e CRO di Aviano. Duemilioni di euro il costo complessivo del progetto, di cui 1,6 milioni messi a disposizione dal con-tributo regionale. Le attività si svolgeranno in 28 mesi. Il progetto prevede la sperimentazione di tecnologie domotiche basate su trasmettitori in-stallati in punti chiave allinterno degli edifici che invieranno informazioni contestuali ai ricevitori, iquali guideranno le persone fornendo indicazioni audio sulla logistica interna, sulla presenza dieventuali ostacoli e sui servizi offerti dai vari uffici e sportelli. Per gli ipovedenti saranno messi apunto percorsi tattilo plantari intelligenti dotati di segnalazioni luminose a LED, in grado di gui-darli sia attraverso il segnale tattile, sia attraverso il ricevitore. I sistemi di guida saranno inte-grati con tecnologie di visualizzazione delle informazioni attraverso display interattivi e si proget-teranno anche soluzioni per l’interfacciamento con supporti mobili per laricezione di messaggi vocali e di mappe. La notizia NAVALE: HA PRESO AVVIO IL PROGETTO OPENSHIP L’innovazione nel settore navale arriva dall’ICT, e precisamente dalle tecno- logie di simulazione virtuale e dall’impiego di software “libero” (OpenSource) già nelle fasi iniziali di progettazione industriale. Attorno a queste linee d’indagine si svilupperà la nuova iniziativa di ricerca finanziata dalla Regione Friuli Venezia Giulia nell’ambito del Programma Operativo 2007-2013 (quasi11 milioni di euro per la realizzazione di 10 progetti guidati da imprese del FVG in collaborazionecon università ed enti di ricerca, nei settori domotica, navale e nautica da diporto e biomedicina).Ambito di applicazione del progetto, denominato “OpenSHIP”, saranno le prestazioni idrodinami-che del sistema carena-elica delle navi, con l’obiettivo di migliorarne il rendimento e ridurre i costidi progettazione e di impianto per le imprese costruttrici. È previsto l’utilizzo sinergico di calcola-tori ad alte prestazioni (HPC - High Performance Computing) e di simulazioni di alta fedeltà delmoto del fluido attorno alla carena ed all’elica basate su software OpenSource. L’idea sperimen-tale consiste nello sviluppo di un prototipo virtuale che tenga conto delle reciproche influenze trala scia generata dalla carena e il funzionamento dell’elica. Al progetto, oltre a CETENA, partecipano l’Università di Trieste, SISSA, Spring Firm Srl,(piccola azienda triestina specializzata nella progettazione e realizzazione di infrastrutture ICT edi sistemi di calcolo ad alte prestazioni) e Friuli Innovazione. La fase di ricerca industriale e disperimentazione sarà realizzata dalle imprese in stretta collaborazione con il Dipartimento di In-gegneria Meccanica e Navale dell’Ateneo Triestino, presso il quale è disponibile una documenta-ta esperienza nel settore, e il gruppo di ricerca in Matematica Applicata della SISSA. Il coordina-mento del progetto è affidato a Friuli Innovazione che si occuperà anche della diffusione e divul-gazione dei risultati. Il costo complessivo del progetto è 800 mila euro, di cui 720 di contributoregionale; 36 mesi la durata complessiva delle attività. La notiziaDicembre 2010 - N. 38 4
  • 5. Newsletter Sportello APRE - UdineLA  PARTECIPAZIONE  DELLE  PMI  DEL  FRIULI  VENEZIA  GIULIA  AL  VII PROGRAMMA QUADRO DI RICERCA E SVILUPPO TECNOLOGICO Programma specifico Cooperazione. Percentuale del contributo europeo assegnato in ciascuna Regione alle PMI (al 30/09/2010)Programma specifico Cooperazione. Contributo complessivo assegnato inciascuna Regione alle PMI (al 30/09/2010) Il reportFonte: “Sixth Progress Report on SMEs participation in the 7th R&D Framework Programme”Dicembre 2010 - N. 38 5
  • 6. Newsletter Sportello APRE - UdinePROSSIMI APPUNTAMENTI18 gennaio 2011, Bruxelles (Belgio)Intelligent Energy - Europe European Info Dayhttp://ec.europa.eu/21 gennaio 2011, Nagpur (India)Infoday sul tema “Green Chemistry”www.euinec.org28 gennaio 2011, RomaLaboratorio di progettazione – Come scrivere una proposta di successo nell’ambito delProgramma Capacità – Ricerca a beneficio delle Piccole Medie Imprese (PMI)www.apre.it30 marzo - 1° aprile 2011, Madrid (Spagna)AERO DAYS 2011- Innovation for Sustainable Aviation in a Global Environmentwww.aerodays2011.org LA PROSSIMA NEWSLETTER DELLO SPORTELLO APRE FRIULI VENEZIA GIULIA - UDINE DI FRIULI INNOVAZIONE USCIRA’ A META’ GENNAIO L’archivio completo delle newsletter dello sportello APRE Friuli Venezia Giulia – Udine di Friuli Innovazione è disponibile sul sito di Friuli Innovazione all’indirizzo: www.friulinnovazione.it/notizie/newsletter. Fiduciosi che la newsletter possa essere di vostro interesse, restiamo a disposizione per ulteriori chiarimenti. Contattateci per segnalare notizie ed eventi e per comunicarci i vostri suggerimenti per un servizio migliore. Nel caso non desideriate più ricevere la nostra newsletter, è sufficiente inviare un’e-mail all’indirizzo info@friulinnovazione.it con oggetto: CANCELLAZIONE.Dicembre 2010 - N. 38 6