Apre UD - Newsletter 39-gennaio-2011

329
-1

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
329
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Apre UD - Newsletter 39-gennaio-2011

  1. 1. Newsletter Sportello APRE - Udine Sportello APRE Friuli Venezia Giulia - Udine di Friuli Innovazione NEWSLETTER N. 39 - GENNAIO 2011Sommario FINANZIAMENTI PER L’ICT NELLE IMPRESEIl bando dell’ICT Policy 2 Con questo numero vi antici- volta per il commercio elettro-Support Programme piamo alcune delle opportunità nico. A disposizione 1,7 milioni di finanziamento in uscita nei di euro; il bando è aperto fino alLe graduatorie di Central e 2 prossimi mesi. 29 marzo 2011.South-East Europe In particolare sarà pubblicato Si ricorda che lo Sportello è aIl bando “Italia degli 3 il 28 febbraio il quinto bando disposizione anche perInnovatori” 2011– 2012 ICT PSP, il programma che mira l’assistenza nella compilazione allo sviluppo e all’innovazione e presentazione delle domandeDM 593/00: revisione Albo 3 mediante la più ampia diffusione per l’ottenimento di contributidei laboratori dell’ICT tra i cittadini e i governi. regionali e POR-FESR. Per fareAperto il bando regionale 4 Il draft work programme è già fronte a tutte le richieste di assi-per l’e-commerce disponibile e può essere consul- stenza, da quest’anno il Servi- tato anche con il supporto dello zio Finanziamenti alle ImpreseSviluppo competitivo delle 4PMI: chiusi i canali Sportello APRE Udine (su ap- (che si colloca nell’ambito delle puntamento). attività di Spazio Impresa diBandi POR FESR per 5 Nell’ambito dei Programmi Friuli Innovazione) riceverà soloRS&I: posticipata l’uscita Interreg, si segnala che è stata su appuntamento e secondo undelle graduatorie nuovo orario che a breve sarà pubblicata la graduatoria del Central Europe e si è conclusa pubblicato sul sitoUna finestra sul Canada 6 anche la selezione del South- www.friulinnovazione.itScadenziario 7 East Europe. Buona lettura. Ancora fondi POR-FESRProssimi appuntamenti 8 dott.ssa Romina Kocina 2007-2013 per le PMI, questa responsabile sportello APRE Udine Z A DEN Friuli Innovazione: opportunità per idee imprenditoriali innovative e start upIN EVI Friuli Innovazione, nellambito del servizio Fare Impresa, intende ulteriormente promuo-vere lo sviluppo di idee imprenditoriali innovative e di start up (imprese costituite da menodi 36 mesi). L’iniziativa si rivolge ad aspiranti imprenditori e a titolari di start up: i primi pos-sono presentare un’idea di business e le esigenze riscontrate; i secondi possono proporre unprogetto di ricerca, sviluppo, organizzazione aziendale, con le relative necessità.Le adesioni ricevute saranno esaminate da un comitato di valutazione; quelle selezionate po-tranno accedere a una serie di servizi qualificati. Le proposte do-vranno essere inviate entro il 15 febbraio 2011. Ulteriori informazioniGennaio 2011 - N. 39
  2. 2. Newsletter Sportello APRE - UdineA BREVE SARA’ PUBBLICATO IL QUINTO BANDO ICT PSP Si segnala la pubblicazione del Draft Work Programme 2011 per il quinto Bando ICT PSP, ilprogramma che mira allo sviluppo e all’innovazione mediante la più ampia diffusionedell’ICT tra i cittadini e i governi. Il Programma si articola nei seguenti temi e obiettivi:- Tema 1: ICT per riduzione delle emissioni di carbonio e mobilità intelligenteSistemi di illuminazione innovativi basati su SSL, ICT per l’efficienza energetica negli edifici pub-blici, Smart Connected Electro-Mobility.- Tema 2 : Contenuti digitaliContenuti aggreganti, digitalizzazione, sensibilizzazione e promozione all’utilizzo della bibliotecadigitale europea Europeana, E– Learning.- Tema 3: ICT per la salute, l’invecchiamento e l’inclusioneSoluzioni ICT per la prevenzione delle cadute e ICT and Ageing network, competenze digitali einclusione sociale, e-accessibility, responsabilizzazione dei pazienti e sostegno alla distribuzionedei servizi di telemedicina.- Tema 4: ICT per il governo innovativo e il servizio pubblicoPer clouds di servizi pubblici e un sistema europeo unico di identificazione elettronica e autenti-cazione area, aggiornamento del pilotaggio IPv6 per i servizi di e– government in Europa.- Tema 5: Open innovation per i servizi internet abilitatiOpen innovation per i servizi Future Internet abilitati nelle città “intelligenti”. Dopo la formale adozione, il bando sarà ufficialmente aperto il 28 febbraio con chiusura il1° giugno. Sempre in data 28 febbraio è provvisoriamente previsto a Bru- Il sitoxelles un Information Day.CENTRAL EUROPE: PUBBLICATA LA GRADUATORIA Durante la seduta del 2 dicembre 2010 il Comitato di Sorveglianza del Programma di coope-razione transnazionale “Europa centrale” ha deliberato in merito all’approvazione dei progettidel terzo bando di selezione (progetti ordinari). Su 112 risultati eleggibili sono stati valutati positivamente 28 progetti, per i quali sono stati allo-cati circa 55 milioni di euro a titolo di FESR. La graduatoria dei progetti ammessi è consultabi-le sul sito del programma. La graduatoriaI PROGETTI APPROVATI NEL PROGRAMMA SOUTH-EAST EUROPE Il Comitato di Sorveglianza del Programma di cooperazione transnazionale South-EastEurope, riunitosi a Rodi i giorni 15 e 16 dicembre 2010, ha proceduto alla selezione di 21 pro-getti nell’ambito del secondo bando. I risultati finali saranno pubblicati a gennaio sul sito del Programma, una volta concluse leprocedure interne prestabilite. Il programmaGennaio 2011 - N. 39 2
  3. 3. Newsletter Sportello APRE - UdineAPERTO IL BANDO “L’ITALIA DEGLI INNOVATORI” 2011-12 Si segnala la presentazione del nuovo bando de L’Italia degli Innovatori 2011, promossodallAgenzia per la diffusione delle tecnologie per linnovazione della Presidenza del Consiglio deiMinistri in collaborazione con il Dipartimento per la digitalizzazione della pubblica amministrazio-ne e l’innovazione tecnologica. Il progetto, rivolto alle PMI Italiane e soprattutto a quelle innova-tive, ha lo scopo di far emergere i migliori esempi dell’innovazione e dell’eccellenza tecnolo-gica italiana così da proiettare un’immagine dell’Italia intesa come “Paese dell’Innovazione”, unarealtà che sa creare prodotti innovativi e ad alto contenuto tecnologico negli ambiti più differenti,dalle costruzioni alla tutela dell’ambiente, dalla salute alla tutela del patrimonio artistico, fino acomunicazione, eGovernement e sicurezza. Per l’edizione 2011-2012 dell’iniziativa si intende estendere il progetto oltre che alla Cina, conla quale sono stati avviati stabili rapporti nell’ambito del trasferimento tecnologico, alla Russia, alBrasile, alla Corea del Sud, all’Europa e al Messico. Inoltre, le imprese che lo desidereranno,potranno incontrare le principali imprese e istituzioni cinesi, russe e brasiliane al fine di avviarerapporti commerciali con questi paesi. La partecipazione al nuovo bando è aperta a università, centri di ricerca, imprese, consor-zi, ovvero a tutti coloro che attraverso le loro iniziative contribuiscono a testimoniare l’eccellenzatecnologica italiana. Le domande devono essere inoltrate entro il 28 feb- Il bandobraio 2011.BANDO RIDITT: PUBBLICATA LA GRADUATORIA SULLA GAZZETTA E’ in via di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale la graduatoria dei progetti presentati in rispo-sta al “Bando nazionale per il finanziamento di progetti di diffusione e trasferimento tecnolo-gico al sistema produttivo e la creazione di nuove imprese ad alta tecnologia nell’ambito delProgramma RIDITT”. In graduatoria verranno rappresentati i 55 progetti ammissibili sui 58 presentati con indica-zione, per ciascuno di essi, dell’area tecnologica di appartenenza, dei punteggi assegnati rispetti-vamente alla “Qualità del raggruppamento proponente” ed alla “Qualità del progetto”, e del pun-teggio complessivo risultante dalla valutazione. Per ognuna delle 10 aree tecnologiche sarà finanziato il primo progetto in graduatoria. Lerestanti risorse saranno assegnate scorrendo la graduatoria complessiva di merito in ordine de-crescente fino a concorrenza delle risorse a disposizione, indipendente-mente dall’area tecnologica di appartenenza. La graduatoriaD.M. 593/00, ART. 14: REVISIONE DELL’ALBO DEI LABORATORI Nel corso dell’anno 2011, l’Albo dei Laboratori di cui all art. 14, commi 9-15, del D.M. n. 593dell8 agosto 2000 sarà oggetto di revisione secondo congrui e aggiornati criteri di valutazione. Agennaio 2011 sarà pubblicato un apposito decreto nelle forme di legge nel quale verranno sta-biliti i criteri cui i soggetti interessati dovranno conformarsi per ottenerne linserimento. Le imprese che per il bando 2011 intendano usufruire delle agevolazioni previste dal citato art.14 del D.M. 593/2000, lett. c), dovranno effettuare la scelta del Laboratorio in riferimento esclusi-vamente allAlbo dei Laboratori di prossimo aggiornamento, ovvero allestrutture che abbiano i requisiti previsti dai suddetti criteri. Il sitoGennaio 2011 - N. 39 3
  4. 4. Newsletter Sportello APRE - UdineCOMMERCIO ELETTRONICO: BANDO DA 1,7 MILIONI DI EURO Il 10 gennaio scorso è stato presentato a stampa e categorie interessate il bando da 1,7 milioni di euro finanziato con i fondi del POR-FESR 2007- 2013 e destinato alle PMI (industriali, artigiane, commerciali, turistiche e di servizi anche in forma di consorzio, società consortile e cooperativa) che uti- lizzino il web per agganciare nuove fette di mercato. Le spese saranno ammissibili dal giorno successivo alla presentazione delladomanda e dovranno venir indirizzate allacquisizione di servizi di consulenza (specialistici,per lintegrazione con altri sistemi informativi aziendali, per il collegamento con il sistema regiona-le di tele-informazione e teleprenotazione turistica, per la promozione del sito), allacquisto dihardware e software anche specifici, come i sistemi di sicurezza a protezione dei pagamenti on-line, di sistemi informatici, di applicazioni e programmi. La scadenza del bando è il 29 marzo2011. Le aziende potranno ottenere un contributo al massimo del 50 per cento della spesa am-missibile e i fondi saranno erogati in base alla regola del de minimis, per cui il finanziamentodovrà inserirsi nellimporto complessivo (un massimo di 200 mila euro) degli aiuti concessi allastessa impresa nellarco di tre anni. A luglio si chiuderanno le istruttorie ed ad agosto verrà pubblicata la graduatoria. A parità dipunteggio, verrà data priorità allimprenditoria giovanile ed a quella femmini- Il bandoSVILUPPO PMI: CHIUSI I TERMINI PER IL PRIMO SEMESTRE 2011 La Giunta regionale ha deliberato la chiusura, per il semestre 1.1.2011 – 30.06.2011, dei termini per la presentazione delle do- mande di incentivazione sia per il canale regionale (capo I dellaLR 4/2005 e regolamento attuativo emanato con DPReg. n. 0354/2008) sia per il canale comu-nitario (POR FESR 2007-2013, ASSE I – Attività 1.2.a, linea di intervento A) - Sviluppo competi-tivo delle PMI). Il gestore delle linee contributive, Unicredit Mediocredito Centrale SpA, proseguenel frattempo lattività di istruttoria delle domande presentate entro il 31 dicembre 2010. Per l’annualità 2010 l’impegno della spesa è stato, rispettivamente, di 14.845.252 euro per ilcanale regionale e di 23.000.000,00 euro (pari all’integrale dotazione finanziaria assegnata allamisura 1.2.a, linea A) per il canale comunitario. Sul canale regionale, dall’entrata in vigore della legge, sono state complessivamente presen-tate 778 domande, delle quali 190 tuttora in istruttoria e con business plan in forma completa; ledomande evase dal gestore Unicredit Mediocredito Centrale Spa dall’avvio della sua attività sonostate 52. Sul canale comunitario sono, invece, state presentate 334 domande, di cui tuttora inistruttoria 311; attualmente è in corso l’istruttoria dei progetti presentati nel mese di luglio 2010. Lo stato attuale di gestione delle pratiche riguardanti il canale comunitario non consentedi avere concretezza di eventuali risorse residuanti a seguito della compiuta evasione dellepratiche, circostanza che in ogni caso parrebbe essere esclusa visto il considerevole numero didomande presentate. Il grosso ritardo accumulatosi nella gestione delle istruttorie delle pratiche del canale re-gionale non consentirebbe la quantificazione del necessario fabbisogno finanziario e non per-metterebbe il rispetto, per eventuali nuove domande, del termine stabili-to già peraltro disatteso nelle domande giacenti. Il sitoGennaio 2011 - N. 39 4
  5. 5. Newsletter Sportello APRE - UdinePOR FESR - RS&I: POSTICIPATA L’USCITA DELLE GRADUATORIE Le domande di contributo presentate a valere sull’attività 1.1.a) 1,2,3,4 del POR FESR 2007-2013 - Obiettivo competitività e occupazione sono state in totale 793, di cui 149 relative al settore dell’artigianato, 519 all’industria, 111 al commercio e 14 al turismo. L’ingente numero di domande presentate ha comportato un ritardo nei ter- mini per l’adozione delle graduatorie stabiliti nei Bandi approvati con leDelibere di Giunta Regionale n. 112, 114 e 116 del 28.01.2010. Tale ritardo è da ricondurre principalmente a: - problematiche organizzative e gestionali generate dal considerevole numero di do- mande presentate - necessità di ulteriori integrazioni delle domande da parte delle imprese - problematiche emerse relativamente al Documento Unico di Regolarità Contributi- va DURC, che ha anticipato parte dell’istruttoria amministrativa su tutte le domande, distogliendo energie e risorse dal completamento delle istruttorie sulle domande che non presentavano tale particolare problematica. - specifica formazione necessaria al personale interessato per l’utilizzo delle comples- se procedure informatiche per la gestione dei programmi comunitari. - previsione di un congruo numero di sedute del Comitato tecnico consultivo, al fine dell’esame tecnico dei progetti - realizzazione da parte di INSIEL SpA, del modulo gestionale per il calcolo della ripar- tizione in quote del contributo, indispensabile al fine della predisposizione della graduatoria. Si segnala, pertanto, che la Giunta regionale, con DGR n. 2696, 2697 e 2698 del 21 dicem-bre 2010, ha ritenuto necessario modificare i termini previsti per l’adozione della graduato-ria, spostandoli al: - 31 marzo 2011 per il settore artigianato; - 30 aprile 2011 per il settore commercio, servizi e turismo; - 30 giugno 2011 per il settore industria. Tali termini potranno essere ulteriormente prorogabili di un mese, qualora ad una ricognizio-ne dell’andamento delle istruttorie emerga che in relazione all’acquisizione di tali pareri si rendanecessario uno slittamento del termine. La Giunta ha, inoltre, ritenuto opportuno integrare il bando stabilendo che, nei casi in cui il pro-getto di concluda prima della concessione del contributo, il termine di sei mesi per rendiconta-re decorra dalla data di comunicazione all’impresa dell’adozione del decreto di concessio-ne. I bandi, chiusi il 30 aprile scorso, disponevano complessivamente di 56 milioni di euro perprogetti di ricerca industriale, sviluppo sperimentale, innovazione e industrializzazione, pro-posti da imprese regionali di qualsiasi dimensione. Il POR FESRGennaio 2011 - N. 39 5
  6. 6. UNA FINESTRA SUL CANADA Newsletter Sportello APRE - UdineCCIAA: MISSIONE IN CANADA PER LE IMPRESE REGIONALI La Camera di Commercio di Udine organizza una missione economica in Canada dedicataalle imprese del Friuli Venezia Giulia. La missione si svolge nell’ambito del progetto “Sviluppodella Presenza delle Piccole e Medie Imprese del Friuli Venezia Giulia in Canada”, cofinanziatodalla Legge Regionale 1/2005, di cui la Camera di Commercio di Udine è capofila in collabora-zione con le Camere di Commercio di Gorizia, Pordenone e Trieste. Il programma della Missione prevede la realizzazione di un’agenda di incontri di lavoro conaziende canadesi, preselezionate sulla base degli obiettivi indicati e a seguito di apposita preva-lutazione. Il programma di massima, si svilupperà nelle città di Toronto e Vancouver compati-bilmente con la rispondenza dell’area con il settore e gli obiettivi aziendali. La scadenza per aderire all’iniziativa, rivolta alle imprese dei settori energie rinnovabili, arre-do e design, meccanica strumentale, ICT, Ricerca & Sviluppo,Agroindustria, è il 20 gennaio prossimo. La missioneGRAND OPENING OF THE BIOINDUSTRIAL INNOVATION CENTRE October 4,2010 marked the Grand Opening of the Bioindustrial Innovation Centre (BIC)located at the University of Western Ontario Research Park, Sarnia-Lambton campus. TheBIC will also be known as The Bowman Centre for Technology Commercialization. The BIC isdescribed by some as a “technology hotel” where companies can bridge the gap between rese-arch and the marketplace. The $15 million CAD project is billed as North America’s leading bio-technology incubator and shared pilot plant facility. Among many things, the Centre will allowscientists to examine alternative energy feed stocks, such as algae, soybeans, corn and grasses.Lambton County Warden, Jim Burns called the centre a “flagship” to move Sarnia-Lambton for-ward. “Things are going to happen here”, Burns added. Minister Goodyear stated that “this willcreate new high-quality jobs” and “discoveries contribute to a stronger economy”. Minister Goo-dyear also quoted Prime Minister Stephen Harper by saying “science powers the economy”. Guest speakers for the event included: The Honourable Gary Goodyear, Minister of State forthe Federal Economic Development Agency for Southern Ontario; Dr. Amit Chakma, President ofThe University of Western Ontario; Jean-Claude Gavrel, Associate Vice President, Natural Scien-ce and Engineering Research Council of Canada, Networks of Centres of Excellence Division;Jim Burns, Warden, County of Lambton; Mike Bradley, Mayor, City of Sarnia; and Dr. Clem Bo-wman, Chairman of the Energy Pathways Task Force, Canadian Academy of Engineering The Centre features the retrofit of over 30,000 ft2 (or 2,787 m2) of space which includes incu-bator suites, laboratory equipment, pilot and growth space for startup companies. In addi-tion to the commercialization centre, construction of a new 75,000 ft2 (or 6.968 m2) LEED(Leadership in Engineering and Environmental Design) certified gold building for new officespace was recently completed. With 80 researchers from 24 institutions and companies, thenew facility is expected to support more than 100 projects, launch one to two start-up companiesor product lines per year, create 1000 jobs in research and engineering, and ultimately attractmore than $1 billion CAD in new bio-based investments to Canada by 2014. Funding for the Centre includes $15 million CAD from the federal Centres of Excellence forCommercialization and Research, and $10 million CAD in capital funding from the Ontario Mi-nistry of Research and Innovation. The BIC is one of 20 National Cen-tres of Excellence in Canada. The Research ParkGennaio 2011 - N. 39 6
  7. 7. Newsletter Sportello APRE - UdineSCADENZIARIO BANDO ATTIVITÀ FINANZIABILI SCADENZA Progetti transnazionali di innovazione industriale in6° call tutti i campi applicativi delle biotecnologie, svolti da 01/02/2011Programma EUROTRANS-BIO Piccole e Medie Imprese4° avviso Progetti di cooperazione transfrontaliera tra Italia e Austria 10/03/2011Interreg IV Italia AustriaBando 2010 Progetti di ricerca e sviluppo orientati al mercato pro- posti da Piccole e Medie Imprese innovative 24/03/2011Programma Eurostars Contributi per le imprese del Friuli Venezia Giulia perBando commercio elettronico il potenziamento e la realizzazione di siti internet per 29/03/2011POR FESR 2007-2013 - Attività 1.2.C il commercio elettronicoFP7-PEOPLE-2011-CIG Progetti di mobilità per la career integrazione dei ricercatori europei 08/03/2011VII PQ - PeopleERC-2011-ADG_20110310 Progetti di ricerca di frontiera sviluppati da ricercatori esperti 10/03/2010VII PQ - Ideas Progetti di ricerca e sviluppo nel settore Nanoscien-FP7-NMP-2011-EU-RUSSIA ces, Nanotechnologies, Materials and new Production Technologies in collaborazione con la 31/03/2011VII PQ - Cooperation Russia4° avviso Progetti di cooperazione tra soggetti situati in tutta l’Unione Europea 01/04/2011Interreg IV CCIP-ICT PSP-2011-5 Progetti di sviluppo e innovazione che favoriscano la 01/06/2011ICT Policy Support Programme più ampia diffusione dell’ICT tra i cittadini e i governi NEWGennaio 2011 - N. 39 7
  8. 8. Newsletter Sportello APRE - UdinePROSSIMI APPUNTAMENTI21 gennaio, PordenonePresentazione del libro “Dalla Zanussi all’Electrolux. Un secolo di lezioni per il futuro”Il volume valorizza la storia e il patrimonio di esperienze di uno dei più grandi gruppi industrialieuropei. Dallesperienza ormai secolare del colosso dellelettrodomestico sono tratte e offerte allettore delle "lessons learned", lezioni di management imparate sul campo.Il programma28 gennaio, RomaLaboratorio di progettazione. Come scrivere una proposta di successo nell’ambito delProgramma Capacità - Ricerca a beneficio delle piccole medie imprese (PMI)www.apre.it10 e 11 febbraio, LussemburgoB2fair SME ForumObiettivo principale è favorire le relazioni transnazionali stimolando la competitività delle PMI at-traverso incontri bilaterali preselezionati, con imprese lussemburghesi e di altri paesi europei.http://ec.europa.eu/information_society/2 marzo, RomaVerso una programmazione di ricerca congiunta nel campo della malattieneurodegenerativewww.apre.it4 febbraio, RomaLa nuova politica di ricerca sui materiali. Scenari e prospettive nel contesto EUwww.apre.it LA PROSSIMA NEWSLETTER DELLO SPORTELLO APRE FRIULI VENEZIA GIULIA - UDINE DI FRIULI INNOVAZIONE USCIRA’ A META’ FEBBRAIO L’archivio completo delle newsletter dello sportello APRE Friuli Venezia Giulia – Udine di Friuli Innovazione è disponibile sul sito di Friuli Innovazione all’indirizzo: www.friulinnovazione.it/notizie/newsletter. Fiduciosi che la newsletter possa essere di vostro interesse, restiamo a disposizione per ulteriori chiarimenti. Contattateci per segnalare notizie ed eventi e per comunicarci i vostri suggerimenti per un servizio migliore. Nel caso non desideriate più ricevere la nostra newsletter, è sufficiente inviare un’e-mail all’indirizzo info@friulinnovazione.it con oggetto: CANCELLAZIONE.Gennaio 2011 - N. 39 8

×