Your SlideShare is downloading. ×
Situazione e riposizionamento nel settore distributivo
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Situazione e riposizionamento nel settore distributivo

2,602
views

Published on

Intervento Prof. Fioru

Intervento Prof. Fioru

Published in: Travel, Business

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
2,602
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
104
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Seminario “Turismo tra crisi e sviluppo” Situazione e riposizionamento del mercato delle imprese di distribuzione: gli scenari li i a cura di Oderisi Nello Fiorucci CST - Assisi Assisi 10 maggio 2010
  • 2. Seminario “Turismo tra crisi e sviluppo” La situazione del turismo internazionale: 2009 880 milioni di arrivi internazionali - 4% su 2008
  • 3. Seminario “Turismo tra crisi e sviluppo” Continua l’interruzione, iniziata nella seconda metà del 2008, del forte trend di crescita che durava dal 2003 Maggiore crisi del trend di sviluppo di lungo periodo del turismo internazionale negli ultimi 10 anni. g Crescita turismo internazionale: andamento non lineare, condizionato dall’andamento del PIL globale e dai processi di radicale cambiamento nelle g relazioni di filiera e nelle tecnologie
  • 4. Seminario “Turismo tra crisi e sviluppo” Andamento domanda italiana di viaggi nel 2009 A d t d d it li i i l Diminuzione dei viaggi con pernottamento (-8% su 2008) e dei pernottamenti (-4,3%) Stabilità dei viaggi leisure di almeno 4 notti e del relativo numero di pernottamenti. Consistente diminuzione numero di viaggi brevi (1-3 notti): -11,6% Prevalenza dei viaggi aventi per destinazione una località italiana (82,7%). Prevalenza nell’ambito d i viaggi all’estero d ll mete europee P l ll’ bit dei i i ll’ t delle t Stabili le motivazioni di viaggio Stabili i trend relativi alle modalità di organizzazione dei viaggi: continua la tendenza alla crescita dei viaggi in cui si effettua una prenotazione diretta (dal 34,4% 34 4% nel 2005 al 43 1% del 2009) 43,1% Aumentano le prenotazioni effettuate tramite Internet: dal 7,7% del 2004 al 23,9% 23 9% del 2009 Fonte: Istat, Indagine trimestrale “Viaggi e vacanze” 2009, Roma, 2010
  • 5. Seminario “Turismo tra crisi e sviluppo” Viaggi per ti l i e organizzazione – 2009 (%) Vi i tipologia i i Organizzazione g Tipologia p g Vacanza Vacanza Vacanza Lavoro Totale viaggi 1-3 notti 4 o + notti Prenotazione diretta* 35,0 44,9 39,9 64,1 43,1 di cui tramite internet 18,7 25,5 22,0 35,6 23,9 Prenotazione presso 4,8 16,0 10,4 8,8 10,1 agenzia di viaggio Nessuna prenotazione 59,7 38,4 49,1 23,5 45,8 Non sa/non risponde 0,5 0,7 0,6 3,6 1,0 TOTALE 100 100 100 100 100 * Include le prenotazioni dirette tramite Internet Fonte: Istat, Indagine trimestrale “Viaggi e vacanze” 2009, Roma, 2010
  • 6. Seminario “Turismo tra crisi e sviluppo” Viaggi per modalità di organizzazione del viaggio: 2001 – 2009 (%) 60 53,2 51 50,6 50 46,7 45,1 47 45,8 43,1 , 40,7 40 7 40,8 40 37,4 34,4 29,8 30,8 30 20 16,5 16 5 17,8 13,8 10 13,1 10,1 12,5 , 10,4 10 4 0 2009 2008 2007 2006 2005 2003 2001 Prenotaz ioni dirette Prenotaz ione in agenz ia Nessuna prenotazione Fonte: Istat, Indagine trimestrale “Viaggi e vacanze” 2009, Roma, 2010
  • 7. Seminario “Turismo tra crisi e sviluppo” Agenzie di viaggi in Italia: sviluppo delle aggregazioni Dall agenzia Dall’agenzia di Punti vendita partecipanti ad aggregazioni su totale (% ) viaggi individuale 25000 alle reti agenziali 20000 Network 15000 10000 5000 sistema organizzato finalizzato a sviluppare un 0 progetto distributivo 1995 1997 1999 2002 2004 2006 2007 2008 2009 creando valore per totale punti vendita punti vendita aggregati clienti, fornitori e affiliati
  • 8. Seminario “Turismo tra crisi e sviluppo” Agenzie di viaggi in Italia: nuovi format A i i i i It li if t 1. L’agenzia di viaggi low cost di TUI
  • 9. Seminario “Turismo tra crisi e sviluppo” Agenzie di viaggi in Italia: nuovi format 2. Il modello “home-based travel agent"
  • 10. Seminario “Turismo tra crisi e sviluppo” 3. Agenzie specializzate per target di clientela Segmento: lusso g La sartoria del viaggio
  • 11. Seminario “Turismo tra crisi e sviluppo” 4. Agenzie multi-store: caffè, bar, agenzia ......
  • 12. Seminario “Turismo tra crisi e sviluppo” Fattori di cambiamento di fondo deregolamentazione e liberalizzazione di alcuni settori strategici p il turismo: g g per trasporto aereo e ferroviario ed accesso alle attività di organizzazione e vendita di viaggi aumento/instabilità dei costi della materie prime e, in particolare, del carburante dinamiche competitive fortemente incentrate sui prezzi che impongono una forte attenzione ai costi produttivi e, fra questi, a quelli distributivi rapido sviluppo delle compagnie aeree low-cost applicazione alla produzione e alla distribuzione delle tecnologie informatiche informatiche, telematiche e multimediali
  • 13. Seminario “Turismo tra crisi e sviluppo” Fattori di cambiamento della domanda dinamiche socio-demografiche nei paesi occidentali (invecchiamento della popolazione, cambiamento stili di vita, ecc.) l i bi t tili it ) acceso al turismo internazionale di nuovi mercati nazionali (Russia, Cina, India, Brasile, ecc.) turisti più esperti sia come viaggiatori che come consumatori crescente sensibilità alle tematiche ambientali richiesta di prodotti innovativi e maggiormente flessibili e personalizzabili crescente sensibilità al prezzo, abbinata ad una maggiore consapevolezza del rapporto qualità/prezzo richiesta di semplificazione dei processi di acquisizione dei servizi e di diversificazione degli stessi focus su trasparenza e correttezza delle informazioni e delle offerte crescente propensione all’uso di Internet in fase informativa e di acquisto all uso
  • 14. Seminario “Turismo tra crisi e sviluppo” Trend vendita di viaggi on line in Europa 1998-2009 (mild. €) 2004 350 € 18.9 miliardi …% = in % sul mercato globale 9,5% del mercato 300 25,7% 25 7% 250 22,5% 2008 19,4% 200 16,1% € 58,4 miliardi 12,9% 9,5% 150 6,5% 22,5% del mercato 4,0% 100 2,3% 2 3% 1,1% 50 0,4% 2009 0,1% € 65,2 miliardi 0 1998 1999 2000 2001 2002 2003 2004 2005 2006 2007 2008 2009 25,7% del mercato Mercato viaggi Vendite on line
  • 15. Seminario “Turismo tra crisi e sviluppo” Internet: la nuova arena competitiva del settore travel Disintermediazione Re-intermediazione PRODUTTORI: ricerca di relazioni di vendita diretta con i consumatori Vecchi e nuovi soggetti sviluppano la in concorrenza con gli intermediari (b2b) presenza sul marketplace elettronico sperimentando soluzioni alle inefficienze CONSUMATORI: necessità di da disintermediazione, con nuovi analizzare un numero elevato di siti li l t iti modelli di b i d lli business e nuove relazioni l i i per arrivare a selezionare il prodotto fra gli attori del sistema del valore della desiderato (uno o più servizi) distribuzione di viaggi Creazione di inefficienze Superamento (a livello di costi e di costi qualità dell output) dell’output) da complessità
  • 16. Seminario “Turismo tra crisi e sviluppo” I nuovi attori del web n o i eb Google Motori di ricerca orizzontali Yahoo Processo e indici sistematici Ricerca Bing di acquisto q informazioni i f i i viaggi su destinazioni, Portali territoriali DMO e tematici turistici Portali special interest prodotti e servizi 1. Orientamento 1 Oi t t INFOMEDIARI Lonelyplanet all’acquisto Editori turistici on line National Geographic Gestori di data base e Via Michelin di piattaforme multimediali Google Maps Comparazione e Seat Pagine Gialle per il marketing selezione alternative (prezzo, brand, ecc.) Kayak/Sidestep Motori di ricerca verticali LowcostPlanet 2. Negoziazione g Zingarate ed acquisto Tripadvisor Community and social Myspace network travel website Facebook
  • 17. Seminario “Turismo tra crisi e sviluppo” I nuovi attori del web n o i eb Processo Agenzie di viaggio Expedia Travelocity di acquisto on line (OLTA) eDreams Orbitz viaggi i i 1. Orientamento Distribuzione Agenzie di viaggio Siti di imprese Network agenziali all’acquisto Adattamento/ indiretta agenziali tradizionali Tour operator packaging DMC Negoziazione Società di rappresentanza Utell alberghiere e consolidatori Hotelrez prenotazione 2. Negoziazione ed acquisto Pagamento Siti Siti catene alberghiere vettori low-cost Esperienza E i Distribuzione diretta pre-viaggio Siti strutture ricettive Siti vettori full service indipendenti
  • 18. Seminario “Turismo tra crisi e sviluppo” Internet e distribuzione di viaggi I t t di t ib i i i Internet guiderà la prossima generazione di modelli di distribuzione di prodotti travel e tourism: tendenza alla “contaminazione” dei modelli ed al click and contaminazione brick Internet verrà affiancato da nuove tecnologie nell’area della telefonia mobile nell area e della TV digitale Il consumatore acquisisce maggiore capacità di comparare prodotti brand e prodotti, prezzi utilizzando una molteplicità di strumenti e canali Anche l’agente di viaggio acquisisce maggiore capacità di comparare prodotti l agente prodotti, brand e prezzi utilizzando una molteplicità di strumenti e canali Agenzie di viaggio e tour operator sono chiamati a ripensare i propri processi produttivi per continuare a creare valore a consumatori e fornitori
  • 19. Seminario “Turismo tra crisi e sviluppo” Nuovi t l per l agenzie di viaggio N i tools le i i i CRM CRS Geo marketing Booking engine Servizi digitali a Agenzia Web POS supporto dei viaggi di viaggio Monetica Hotel e destination Gestione elettronica reviews documenti E-mail Mappe e itinerari Georeferenziazione imprese turistiche e attrattive turistiche GPS per turisti Meteo
  • 20. Seminario “Turismo tra crisi e sviluppo” Le nuove caratteristiche della distribuzione di viaggi relazioni più dirette dei possessori dei contenuti con i segmenti di clientela graduale passaggio dal modello di business basato sulla commissione per transanzione effettuata al modello fees for services agenzia di viaggi sempre più consulente del cliente che paga direttamente il corrispettivo per il servizio commerciale offerto (ruolo di broker) crescente uso da parte delle agenzie viaggi di soluzioni di Information technology per la gestione dei processi produttivi e per la relazione con il cliente, salvaguardando le capacità di relazione umana con il cliente sviluppo di network agenziali di grandi dimensioni che adottano processi tipici della grande distribuzione organizzata evoluzione qualitativa delle modalità di aggregazione, di condivisione di costi e decisioni strategiche e commerciali
  • 21. Seminario “Turismo tra crisi e sviluppo” Le nuove caratteristiche della distribuzione di viaggi Multicanalità: utilizzo simultaneo da parte di agenzie di viaggio e tour operator di canali diversi in base alla capacità di creare valore aggiunto per specifici target di clientela, assicurando ai fornitori più transazioni e minori costi Forte sviluppo di canali di vendita “price based” Maggiore concorrenza fra canali e all’interno di uno stesso canale all interno + pressione competitiva + scelta + pressione sui ricavi e sui profitti Ricerca di nuovi equilibri fra i diversi canali distributivi
  • 22. Seminario “Turismo tra crisi e sviluppo” Scenari evolutivi per la travel distribution Innovazione, flessibilità, trasparenza, riduzione , , p , della complessità e dei costi driver di sviluppo per agenzie di viaggio e tour operator per rispondere ai cambiamenti inventando nuovi modelli di business capaci di offrire risposte integrate alla domanda di tempo libero Le agenzie di viaggio con punti vendita fisici continuano ad aggiungere valore agendo in qualità di autorevoli consulenti caratterizzati da elevata conoscenza ed esperienza
  • 23. Seminario “Turismo tra crisi e sviluppo” Il tour operating in Italia ed in Europa t ti i It li d i E Fatturato Variazione Fatturato Variazione 2009 2009/08 2009 2008/09 Aziende A i d Milioni € Aziende Paese (milioni €) Gruppo Alpitour 1090,2 -11,9% TUI AG D/GB 14.255,4* -28,3% Gruppo Ventaglio pp g 443,1 - Thomas Cook GB/D 10.403,4 10 403 4 -6% 6% Eden Viaggi 258 -2% Hotelplan Italia 183,2 -25,6% Rewe Group D n.d. - Teorema Tour fallimento - Kuoni K i CH 2.578,5 2 578 5 -15,7% 15 7% Valtur 215 +3% Veratour 170 -4% Club Med F 1.360 -8,3% Eurotravel fallimento - Alltours D 1.220 -6,2% Settemari 98 -8% I Grandi Viaggi 85,3 -14,9% FTI Group D 1.093 +24,4% In Viaggi n.d. Alpitour I 1.090,2 -11,9 Kuoni Italy 69,5 -23,9% p Hotelplan CH 1.071,5 -11,8% , Swam Tour S T 86 -11% 11%
  • 24. Seminario “Turismo tra crisi e sviluppo” Fattori strutturali Fattori di cambiamento congiunturali Debolezza finanziaria e manageriali Crisi economica tour operator Troppi tour operator medi che Sistema agenziale italiano: competono sullo stesso mercato effetto incendio boschivo Ripensamento dei modelli di p integrazione verticale Frammentazione agenzie viaggi al dettaglio Sviluppo reti agenziali nella direzione della creazione di valore Impatto di Internet e della Information technology nei modelli di business e nelle relazione di filiera

×