150° anniversario dellUnità dItalia- Nazione, libertà, indipendenza, unità- I protagonisti del processo di unificazione- "...
Le due Italie: prima dellUnitànazione come indipendenza nazione come unità  monarchia costituzionale repubblica           ...
Le due Italie: lUnitànazione come indipendenza nazione come unità  monarchia costituzionale repubblica                libe...
Le due Italie: dopo lUnità             partito dordine partito dazionegoverni della Destra Storica governi della Sinistra ...
i partiti :partito delite               partito di massaristretta base elettorale     ampia base elettoraleinteressi omoge...
protezionismo e fattori           dellindustrializzazione●   disponibilità di materie prime e fonti di energia            ...
protezionismo e fattori           dellindustrializzazione●   disponibilità di materie prime e fonti di energia            ...
protezionismo e fattori              dellindustrializzazione    ●   disponibilità di materie prime e fonti di energia     ...
Industrializzazione in Italia       avvenuta rapidamente solo grazie il         ●protezionismo introdotto dalla Sinistra S...
Grande industriale e imprenditore padovano, finanziere, patriota, uomo  politico prima deputato e poi senatore del Regno, ...
protezionismo e crisi dellagricoltura      di mercato meridionale ●   crescente difficoltà per lesportazione di vino,     ...
conseguenze        dellindustrializzazione      e della crescente questione               meridionale    dai partiti delit...
Emergere della questione sociale           e richieste di legislazione sociale:    ●   norme per la regolamentazione di or...
le risposte politiche:democrazia autoritaria      democrazia industrialedi Francesco Crispi:        di Giovanni Giolitti:l...
governi Crispi (1887 - 1896):   1887 lAfrica come “polmone dItalia”    1889 monumento a Giordano Bruno1890 il Codice Zanar...
governi Giolitti (1903 - 1914):          “né rivoluzione, né reazione”legislazione sociale (tutela invalidità, vecchiaia, ...
a capo di un partito delite, i liberali, Giolitti aveva  bisogno di una forte alleanza con un partito di                  ...
Bassano1889 illuminazione elettrica, al posto di 134 fanali                    a petrolio            1898 acquedotto pubbl...
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
L'Italia di Crispi e Giolitti
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

L'Italia di Crispi e Giolitti

2,380 views
2,251 views

Published on

Confronto tra le strategie politiche della "democrazia autoritaria" e della "democrazia industriale"

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
2,380
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
3
Actions
Shares
0
Downloads
18
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

L'Italia di Crispi e Giolitti

  1. 1. 150° anniversario dellUnità dItalia- Nazione, libertà, indipendenza, unità- I protagonisti del processo di unificazione- "Fatta lItalia, bisogna fare gli Italiani"- Tra Statuto e Costituzione- Ricchi e poveri, industrie e partiti, Crispi e Giolitti- Da Nicolò Tron ad Adriano Olivetti- Tra boom economico e Centro-sinistra- Gli anni del terrorismo e di tangentopoli
  2. 2. Le due Italie: prima dellUnitànazione come indipendenza nazione come unità monarchia costituzionale repubblica liberalismo democrazia iniziativa dallalto insurrezioni popolari Carlo Alberto Giuseppe Mazzini (Camillo Cavour → ) (Giuseppe Garibaldi ← ) partito dordine partito dazione
  3. 3. Le due Italie: lUnitànazione come indipendenza nazione come unità monarchia costituzionale repubblica liberalismo democrazia iniziativa dallalto insurrezioni popolari Carlo Alberto Giuseppe Mazzini (Camillo Cavour → ) (Giuseppe Garibaldi ← ) partito dordine partito dazione piemontesizzazione conquista di Roma
  4. 4. Le due Italie: dopo lUnità partito dordine partito dazionegoverni della Destra Storica governi della Sinistra Storica fino al 1876 fino agli inizi del Novecento accentramento riforma elettorale (elettori dal imposte indirette 2,2 al 6,9%) pareggio del bilancio riforma scolastica (analfabetismo dal 78 al 67%) inchiesta agraria abolizione tassa sul macinato liberoscambismo protezionismo
  5. 5. i partiti :partito delite partito di massaristretta base elettorale ampia base elettoraleinteressi omogenei precisa connotazione sociale ed interessi particolariridotta struttura struttura organizzativa eorganizzativa presenza permanenteruolo ed importanza ruolo ed importanzapost-elettorali pre-elettorali
  6. 6. protezionismo e fattori dellindustrializzazione● disponibilità di materie prime e fonti di energia disponibilità di capitali sviluppo del commercio e delle infrastrutture ricerca scientificaborghesia al governo (programmi pre-unitari)agricoltura intensiva (e disponibilità manodopera
  7. 7. protezionismo e fattori dellindustrializzazione● disponibilità di materie prime e fonti di energia disponibilità di capitali ●● sviluppo del commercio e delle infrastrutture ● ricerca scientifica● borghesia al governo (programmi pre-unitari)agricoltura intensiva (e disponibilità manodopera
  8. 8. protezionismo e fattori dellindustrializzazione ● disponibilità di materie prime e fonti di energia disponibilità di capitali ● ● sviluppo del commercio e delle infrastrutture ● ricerca scientifica ● borghesia al governo (programmi pre-unitari)● agricoltura intensiva (e disponibilità manodopera)
  9. 9. Industrializzazione in Italia avvenuta rapidamente solo grazie il ●protezionismo introdotto dalla Sinistra Storica (a partire dal 1876)● secondo il modello tedesco: “industrializzazione derivata”, industrializzazione dallalto (a partire dallindustria pesante), forte intreccio stato- banche-esercito
  10. 10. Grande industriale e imprenditore padovano, finanziere, patriota, uomo politico prima deputato e poi senatore del Regno, consigliere della Corona. Vincenzo Stefano Breda (Limena, 1825 – Ponte di Brenta, 1903) fondò la "Società Veneta per Imprese e Costruzioni Pubbliche" nel 1872. La società costruì sia in Italia che allestero ferrovie, tramvie, strade nazionali, fortificazioni, ponti, porti, opere idrauliche, edifici pubblici eprivati. Fra i più importanti lavori eseguiti vanno ricordati: la costruzionedel Palazzo del Ministero delle Finanze, dei porti di Genova, Palermo e Licata, gli acquedotti di Venezia, Napoli e Padova. Nel 1884 nacque uno stabilimento siderurgico per provvedere ai fabbisogni bellici del Regno dItalia, emancipandolo dallestero.Nacque cosi la "Società degli Alti Forni, Fonderie ed Acciaierie di Terni" che, in pochi anni di attività, rispose egregiamente alle esigenze dellesercito e della Marina da guerra italiana.
  11. 11. protezionismo e crisi dellagricoltura di mercato meridionale ● crescente difficoltà per lesportazione di vino, olio, agrumi ● “rafforzamento” dellagricoltura estensiva (cereali)
  12. 12. conseguenze dellindustrializzazione e della crescente questione meridionale dai partiti delite (Destra e Sinistra Storiche)ai partiti di massa (es. il Partito Socialista Italiano)
  13. 13. Emergere della questione sociale e richieste di legislazione sociale: ● norme per la regolamentazione di orario di lavoro, età e ferie● interventi per previdenza ed assistenza medica ● regolamentazione dei patti agrari (differenziazione nel Psi tra massimalisti e riformisti)
  14. 14. le risposte politiche:democrazia autoritaria democrazia industrialedi Francesco Crispi: di Giovanni Giolitti:la questione sociale realizzare la legislazionecome questione di ordine sociale con laccordo trapubblico gli industriali più aperti ed i socialisti più moderatile conquiste colonialicome valvola di sfogo (aveva capito limportanza dei partiti di massa)
  15. 15. governi Crispi (1887 - 1896): 1887 lAfrica come “polmone dItalia” 1889 monumento a Giordano Bruno1890 il Codice Zanardelli abolisce la pena di morte 1894 sciolto il Partito Socialista chiusura di 284 organizzazioni operaie
  16. 16. governi Giolitti (1903 - 1914): “né rivoluzione, né reazione”legislazione sociale (tutela invalidità, vecchiaia, riposo festivo, infortuni, lavoro femminile ed infantile) decollo industriale e grandi banche 1906 C.G.L. (384.000 iscritti)
  17. 17. a capo di un partito delite, i liberali, Giolitti aveva bisogno di una forte alleanza con un partito di massa: i socialisti rifiutano (divisioni interne) i cattolici aderiscono solo nel 1913 trova lappoggio dei nazionalisti ...
  18. 18. Bassano1889 illuminazione elettrica, al posto di 134 fanali a petrolio 1898 acquedotto pubblico 1890 Patronato San Giuseppe ed ipotesi per il nuovo Duomo (ampliare San Francesco o San Giovanni … Tempio Ossario) 1908 Viale Venezia e cavalcavia 1910 Scuole Mazzini e ferrovia

×