Your SlideShare is downloading. ×
0
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Il secondo dopoguerra
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Il secondo dopoguerra

859

Published on

Anni Cinquanta: il …

Anni Cinquanta: il
dopoguerra della “guerra
fredda”: il difficile
passaggio dal fascismo
alla repubblica

Published in: Education
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
859
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
15
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Luigi Meneghello“I Piccoli Maestri” Che cos’è una patria se non un ambiente culturale?Cioè conoscere e capire le cose?
  • 2. il dopoguerra dellaRicostruzione e della “guerra fredda” 1/3. dal fascismo alla Repubblica
  • 3. in una lettera a Leo Valiani:“in tutti noi:• scarsa conoscenza della realtà italiana• mancanza di un progetto di ricostruzione economica• sottovalutazione del peso dell’eredità fascista (nell’economia, nella cultura, nella scuola, nell’amministrazione dello stato e, soprattutto, nel costume)”
  • 4. le cifre43.000 processi per collaborazionismo23.000 amnistiati in fase istruttoria14.000 liberati dopo l’amnistia con formule varie5928 condanne (334 in contumacia)259 pene capitali, eseguite 91
  • 5. le cifre(in Italia: 259 pene capitali, eseguite 91)in Francia:eseguite 10.500 pene capitaliDe Gaulle considerò prioritaria l’epurazionedella magistratura: dei 50 primi presidenti eprocuratori generali, ne rimasero 15
  • 6. le cifrein Germania:ogni tedesco dovette compilare il Meldebogen evenne classificato (Persone esonerate o nonincriminate; Seguaci o simpatizzanti;Incriminati minori; Attivisti; Militanti,profittatori o persone incriminate; Criminaliimportanti): 90.000 nazisti furono detenuti nellecarceri e nei campi alleati; a 1.900.000 fu proibitodi svolgere qualsiasi mestiere che non fosse unlavoro manuale
  • 7. Quali le conseguenze storiche?• il mancato ricambio dellapparato statale• sottovalutazione dellimpatto che il decreto avrebbe avuto nel Paese• insabbiamento di molti procedimenti per crimini di guerra nazifascisti• impunità agli italiani colpevoli di crimini di guerra in Africa, Iugoslavia ecc.• mancata elaborazione di un giudizio storico (una memoria?) condivisa
  • 8. il dopoguerra dellaRicostruzione e della “guerra fredda” 2/3. origini del “modello Fiorito”
  • 9. Ferrara. Ecco come sono pagati i fedelissimi di S.E. Balbo:console Divisi, stipendio da console, da ispettorenazionale zuccherieri, da consigliere della Società dei Gase di altre tre società. Totale L. 150.000 annue (il Divisi haanche sistemato molto bene i suoi dieci fratelli). GeneraleGaggioli: stipendi da generale, da redattore capo del"Padano", da consigliere delegato di cooperative. Totale L.150.000 annue. Tutti gli altri fedelissimi guadagnano inmedia L. 10.000 al mese.Ferrara. La camorra degli appalti diretta da S.E. Balboraggiunge limiti mai raggiunti altrove. S.E. Balbo ha fattoottenere recentemente alla città di Ferrara un mutuo di150 milioni ed ha preteso un compenso di cinque milioni.
  • 10. Lindustriale Giannelli di Bologna ha pagato a Farinacci lasomma di 1.400.000 lire per ricuperare certi documenticompromettenti. Farinacci ha bruciato le carte davanti a lui. Oraperò sono apparse in circolazione delle copie fotografiche...S.E. Farinacci ha preteso dallindustriale Borletti la somma di100 mila lire per una parcella. Borletti non voleva pagarelenorme cifra, ma quando gli hanno raccontato di Giannelli si èaffrettato a sborsare la somma.Malgrado il suo feroce antisemitismo, S.E. Farinacci continua adavere contatti con ricchi ebrei ai quali, dietro lauti compensi, faottenere larianizzazione. Guadagna molto anche amministrandoi patrimoni degli ebrei che ora vivono in Svizzera.
  • 11. S.E. Farinacci si è creato una ricchezza tale che gli permette disgavazzare alla ricerca delle più raffinate piacevolezze nei piùlussuosi alberghi. Al Grande Albergo di Roma, S.E. Farinacci hain permanenza un appartamento per svolgervi i suoidivertimenti.Fra le frequentatrici figurano molte attrici cinematografiche,ma purtroppo S.E. non si accontenta soltanto di queste. Ora ciconduce anche la maestrina Maria Rosa L., vedova di unvaloroso ufficiale caduto in Africa, alla quale ha promesso difarle fare carriera nel cinema. Ha condotto nel suoappartamento anche la studentessa di filosofia A.R., vergine.Risulta che egli vuole queste ragazze, anche minorenni, indivisa da giovane italiana. A queste donne, forse pereccentricità, egli suole fare discorsi megalomani ...
  • 12. Bettino Ricasoli,successore di Cavour, èdefinito per onestà eintransigenza morale il“Barone di ferro”.Definì l’uvaggio delChianti e ...
  • 13. la nazione identificata conil regime, il partito con lostatonasce la politica comemestiereconfusione tra interessidello Stato e del partitol’appartenenza politicacome garanzia di privilegio
  • 14. il partito (unico) ècontornato da una miriadedi istituti ed enti dovecollocare gli elementi fedeli(discriminazione in baseall’appartenenza e non al merito oalle competenze; carriere scanditeda benemerenze politiche e non daconcorsi)il partito come strumentodi mobilitazione,dispensatore di favori, disicurezze ideali e vantaggimateriali
  • 15. nasce una “burocraziaparallela” (in ambitoassistenziale ed economico)che introduce ladiscrezionalità nel cuoredell’amministrazionepubblica:progressiva evanescenzadelle regole (Bobbio),quotidianamente piegatesotto il peso di pressioni edinteressi
  • 16. come molti istituti (IMI,IRI ...), questa culturapolitica passa indenne dalfascismo alla Repubblicae la vita politica italianacontinua ad esseredominata da tre“padroni”: la Legge,l’Interesse, il Partito/i(Crainz)
  • 17. nel 1930, GiustinoFortunato: “il fascismo comerivelazione di mali econtraddizioni precedenti”ma anche crogiuolo,incubazione di istituzioni eculture che nonscompaiono con esso
  • 18. il dopoguerra dellaRicostruzione e della “guerra fredda”3/3. il Piano Marshall e le due Chiese
  • 19. Giolitti il 9 maggio 1915: ... siamo poveri, oppressi datasse e imposte peggio di qualunque altro paese, e non sivede donde trarne nuovi redditi. La miseria generale che cadrà sull’Europa si farà sentire duramente. Avremo continue insurrezioni ...
  • 20. “Conventio ad excludendum”, da un lato, e privilegiare glischieramenti a scapito dei contenuti, dall’altro: democraziabloccata e “bipartitismo imperfetto”

×