Periodico dei Licei Paritari Linguistico e Psico-Socio-Pedagogico Virgo Fidelis di Trebisacce (Cs)                        ...
Le ragazze della Classe II  “Suor Assunta, vi scriviamo questa lettera per rin-  graziarvi di quello che ci avete insegnat...
CARA SUOR ASSUNTA…                                                                                                        ...
LIBRI                 VOGLIO VIVERE PRIMA DI MORIRE                                                       DOWNHAM JENNYÈ i...
CINEMA                    L’ATTIMO FUGGENTE                          PETER WEIRL’anno scolastico è iniziato      to da stu...
ARS GRATIA ARTIS                                 Les Demoiselles d’Avignon                               PABLO PICASSOTra ...
AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA                                            TRECCINE LIEVITATEINGREDIENTI500 gr di farina tipo “...
PAPER GAMES                            JUNGEN– UND MÄDCHENNAMEN                                                           ...
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Numero uno

389

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
389
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
1
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Transcript of "Numero uno"

  1. 1. Periodico dei Licei Paritari Linguistico e Psico-Socio-Pedagogico Virgo Fidelis di Trebisacce (Cs) BLACK & WHITEAnno IINumero 1Settembre/Ottobre TANTI AUGURI, SUOR ASSUNTA! A cura della Redazione2009NOTA DEI CURATORIRiparte un nuovo anno scola-stico, ed eccoci di nuovopronti a ricominciare conl’avventura del giornalino delnostro istituto, ossia Black &White.Con alcune novità (restylinggrafico, nuovi contenuti), masempre con l’invito a tutti(Preside, Docenti e Studenti)a partecipare alla sua realiz-zazione.Ringraziamo, pertanto, viva-mente coloro che hanno parte-cipato alla costruzione diquesto primo numero dell’anno,dedicato in particolare allafesta, piccola ma sentita, inoccasione del pensionamentodi Suor Maria Assunta Luca-telli, per tanti anni Insegnan-te, Preside e Madre Superioradel Virgo Fidelis, dotata pertutto il corso della carrieradell’autorevolezza e delladolcezza necessarie all’esple-tamento del suo triplice ruolo. L’intervento del nostro Preside, Ing. Leonardo Micelli, durante la festaDa parte di tutti i Docenti delVirgo Fidelis, molti dei qualisvezzati professionalmentegrazie alla sua esperienza edalla sua disponibilità, a leivadano gli auguri di un periododi riposo meritato, ma, come sidice, attivo. PROFF. ANTONELLO CORRADO FRANCESCA PARISESommario:Tanti Auguri, 1 Fotografie a cura del Prof. Pasquale TisciSuor Assunta!Letti e Visti Per 4Voi!Ars Gratia Artis 6Les Demoiselles d’Avi-gnonAggiungi un 7Posto a Tavola Suor Assunta ed il Preside Micelli circondati da alcuni dei Docenti delPaper Games 8 Virgo Fidelis Continua »»
  2. 2. Le ragazze della Classe II “Suor Assunta, vi scriviamo questa lettera per rin- graziarvi di quello che ci avete insegnato nei primi due anni di scuola. Grazie a Voi siamo riusciti ad af- I ragazzi della Classe III del Liceo Linguistico frontare una nuova avventura, il Liceo, con tutte le problematiche che comporta; ci avete aiutati a cre- scere, a trovare il nostro metodo di studio”. “Si dice che gli angeli arrivino, ci sorridano e se ne vadano, per lasciarci un ricordo lungo una vita. E noi ringraziamo Dio per averci mandato voi... un Angelo meraviglioso, che vivrà per sempre nei nostri cuori e che ci guiderà nel lungo cammino che è la vita attra- verso il vostro meraviglioso ricordo”. Alcuni degli studenti della Classe IV Le ragazze della Classe VAnno II Pagina 2
  3. 3. CARA SUOR ASSUNTA… II Liceo LinguisticoCara Suor Assunta, il non avervi come che ci facevano rimanere senza fiato mature , giudiziose e coscienti , dobbia-insegnante in questo secondo anno dal troppo ridere. Ci manca ogni cosa di mo ringraziare solo Voi. Si dice chescolastico, per noi è Voi. Voi che siete la donna più gli angeli arrivino, ci sorridano e se nedavvero un grande dolore. Voi che per straordinaria e meravigliosa che esista vadano, per lasciarci un ricordo lungonoi siete stata una seconda mamma, Voi al mondo, quella donna incredibile che una vita. E noi ringraziamo Dio perche ci avete fatto capire ciò che real- non si ferma davanti a niente e a nessu- averci mandato voi... un Angelomente è importante nella vita, Voi che no, che lotta ogni giorno per meraviglioso, che vivrà per sempre neici avete insegnato a far valere le nostre p r o m u o v e r e nostri cuori e che ci guiderà nel lungoidee senza aver paura degli altri. i valori come l’amore e la fede, così cammino che è la vita attraverso ilVoi che per noi siete stata una grande importanti per ognuno, ma già così vostro meraviglioso ricordo. Grazie diguida, nello spazio di un anno … l’anno dimenticati da tutti o quasi. Vorremmo tutto, grazie e ancora grazie. Graziepiù bello, grazie a Voi. Voi che per noi vedervi tanto, domani mattina, salire le per tutto ciò che di prezioso ci avetesiete stata, siete tutt’ora e sarete scale con i libri in mano, pronta insegnato, lo porteremo sempre nelsempre molto importante … e non sap- per spiegare una nuova lezione cuore. Scusate se non abbiamopiamo in che modo ci siamo d’italiano, storia o geografia p a r o l e p e r PUBBLICHIAMOa f f e z i o n a t e c o s ì che sia, ma... dirvi di più; solo oggi ci rendiamo conto A L C U N Etanto a Voi. Ciò che sappiamo è che ci sappiamo che questo non accadrà e a d i q u a n t o u n amancate già moltissimo … nonostante la questo pensiero il cuore si riempie persona sia speciale e importante T ES T IM ON I AN Z Escuola sia iniziata da poche settimane. di tristezza. Ci scusiamo per tutte per noi, solo quando questa ci DELL’AFFETTOIn queste settimane ogni qual volta quelle volte che vi abbiamo delusa, l a s c i a l a m a n oche avevamo le lezioni d’italiano, pensa- vorremmo ringraziarvi immensa- nel cammino della vita. Vi vogliamo VERSO SUORvamo a come sarebbero state mente per averci indirizzato tantissimo bene. Grazie, grazie, grazie! ASSUNTA DAmeravigliose insieme a Voi. Ci manca sul giusto camminotutto di Voi. Ci mancano i vostri consigli, che pian piano ci porta a diventare PARTE DEI SUOIi vostri rimproveri, le vostre battute donne, e se siamo persone diverse, più S T U D E N T I , L A S C I A N D OCARA “TUNTA”… A L C U N ECara “Tunta”, il giorno che aspettavi sempre ballare”. Tu lo sai chi è!!!, “u detta a me neanche in tutta ESPRESSIONI CHEda tanto tempo è arrivato. padr di minzinie”! Io sono suo figlio, la tua esperienza HANNO IL PREGIOB a s t a c o n i come dici tu. Giusto ieri sera mi scolastica. Tutti questi rimpro-compiti da correggere, basta con diceva, quel nostro amico, che ora a veri, però, puoi starne certa, DI MOSTRARE LAle lezioni da preparare, basta scuola può indurre in tentazione più m i s o n o s e r v i t i . GENUINITA’ DEIc o n i r e g i s t r i ragazzi, oltre me, perché tanto non Me ne rendo conto soprat- S ENTIMENTIda compilare, con le tracce dei com- ci sarai tu a cacciarlo. Così tutto ora che sono cresciuto.piti da scrivere. Ormai l’ambito n o n s a r ò p i ù Per questo e per tantoscolastico è uscito dalla tua vita. l’unico. Penso che se avessi contato altro ti dico: GRAZIE!Ora non hai più nessuno con tutte le volte che hai detto “vai a CARMINE DI BELLAc u i a r r a b b i a r t i , studiare”, avrei raggiunto un CLASSE IVse non il sottoscritto, al quale “stoni record mondiale! Forse quellala testa” ogni giorno nominandogli frase non l’av rai“quel nostro amico che”, dici, “faccio detta più volte di quante l’haiSUOR ASSUNTA… IV Liceo LinguisticoSuor Assunta, vi scriviamo questa gnante vuole il bene dei propri grazie per esserci stata semprelettera per ringraziarvi di quello alunni. E voi, come tale, con qual- vicina nei momenti dellache ci avete insegnato nei primi che urlo in più e con qualche rim- nostra vita scolastica, siete statadue anni di scuola. Grazie a Voi provero, ce lo avete fatto capire. una guida importante e un punto disiamo riusciti ad affrontare una La cosa che ci manca di più è il riferimento costante, ma soprat-nuova avventura, il Liceo, con tut- vostro accento romano che, nono- tutto vi ringraziamo per avercite le problematiche che comporta; stante i molti anni passati in Cala- sopportati.ci avete aiutati a crescere, a tro- bria, non avete perduto. Ci man-vare il nostro metodo di studio. È cano anche le vostre espressionivero che spesso ci rimproverava- come “bellè dovete studiare” o “ahte, ma è normale perché ogni inse- ni ma che stai a dì”. Vi diciamoAnno II Pagina 3
  4. 4. LIBRI VOGLIO VIVERE PRIMA DI MORIRE DOWNHAM JENNYÈ il primo romanzo dell’attrice q u a n d o n o n vissuta intensamente, fino alla fineDownham Jenny. Il romanzo è in incontra Adam, con il quale nasce e che, anche se in ritardo, essa cicorso di traduzione in altre quindi- un grande amore; un amore di quelli può fare dei regali bellissimi. Neci lingue. Tessa ha sedici anni; da veri, un amore destinato ad andare consiglio la lettura a tutti perchéquattro è malata di tumore. La sua anche oltre la morte. Ad accompa- ne trarranno sicuramente un inse-vita si è trasformata in una lotta gnarla in questo viaggio all’interno gnamento di vita attraverso il viag-contro il tempo. È stanca di tutte della malattia, oltre la sua famiglia gio all’interno di una tematica im-l e c u r e c h e l e e Adam, c’è anche la sua migliore portante e molto attuale con lapermettono di sopravvivere ma non amica Zaey, che proprio da Tessa protagonista, una ragazza in appa-di vivere. Allora, decide di compila- ha imparato tante cose. Sfortuna- renza forte ma in realtà moltore un elenco delle dieci cose da tamente arriva il giorno in cui Tes- fragile.fare prima di morire. L’elenco con- sa vola via … e non aveva nemmenotiene i suoi desideri più grandi: finito il suo elenco; ma tutto quello MASTROLORENZO ANTONELLA Copertina del libro di cuiviaggiare, riuscire a far tornare che aveva fatto fino a quel momen- si parla nell’articoloinsieme i suoi genitori che sono to lo aveva fatto con tutta se stes- II LICEO LINGUISTICOseparati e, soprattutto, la speran- sa. Questo libro mi è piaciuto tan-za di innamorarsi almeno una volta tissimo; mi ha fatto commuovere enella vita. Questo desiderio era mi ha fatto riflettere. Mi ha aiuta-forse il più irrealizzabile, fino a ta a capire che la vita deve essereTITANIC JAMES CAMERON CINEMAIl Titanic è sicuramente uno dei film poppa della nave viene tratta in salvo scene più drammatiche per esempiopiù celebri al mondo, per la sua tragi- da Jack Dawson (interpretato da vediamo che il tono della musica sicità, che però riesce a trasmetterci Leonardo DiCaprio), un giovane arti- alza di molto e contribuisce a crearemille diverse e inspiegabili emozioni. sta giramondo che viaggia in terza ancor di più l’effetto di drammatici-Titanic è uno dei film più realistici classe grazie ai biglietti vinti a una tà. Nelle scene in cui domina unache sia mai stato realizzato. Storia partita di poker. L’iniziale complicità situazione di tranquillità, vediamo chevera, messa in scena negli anni “90” tra i due arriva a sfociare in una anche la musica è di un tono più sere-dal regista James Cameron. Il Titanic relazione clandestina. La loro no, che dona quel tocco di equilibrioracconta la storia dell’esploratore storia, però, oltre ad essere osteg- in più alla scena. I due protagonistiBrock Lovett (interpretato da Bill giata dal fidanzato ufficiale di lei, principali del Titanic, Kate Winslet ePaxton) che è alla ricerca di un pre- viene travolta dalla più grande trage- Leonardo DiCaprio, sono attori dizioso diamante: il Cuore dell’oceano, dia navale di tutti i tempi: l’affonda- fama internazionale; tutti gli altrigioiello dell’epoca di Luigi XVI, che si mento dell’”inaffondabile” Titanic. sono meno conosciuti. Dalla tragediaritiene affondato con il transatlanti- Questo film riesce a trasmettere del Titanic è passato moltissimoco Titanic. Durante le ricerche la sua mille emozioni, quelle emozioni che tempo: questo transatlantico, defini- La locandina del film diéquipe rinviene un ritratto di donna sconvolgono cuore e mente. Le emo- to inaffondabile, affondò nell’aprile James Cameron del 1997con al collo il prezioso diamante: è zioni più forti e intense sicuramente del 1912. Ed oggi possiamo dire cheRose Calvert (Gloria Stuart che in- le riceviamo dalle scene più importan- anche se esso è affondato … la suaterpreta Rose De Witt Bukater da ti e quelle più drammatiche. Vedendo storia non affonderà mai e così comeanziana ), una signora ormai ultracen- quelle scene per un attimo ci si imme- dice la canzone My heart will go on,tenaria che gli racconta del suo viag- desima in quello che è la tragedia che o s s i a i lgio a bordo del più grande transatlan- i protagonisti stanno vivendo, ed è mio cuore continuerà a battere, allotico del mondo. Si torna così al 10 una sensazione meravigliosa. Tutte stesso modo i nostri cuori continue-aprile 1912, quando il Titanic salpa queste spettacolari emozioni sono ranno a palpitare nel rivedere il Tita-dall’Inghilterra per il suo viaggio accompagnate dalla bellissima voce di nic, anche se solo attraverso unoinaugurale verso New York. La giova- Céline Dion, sulle note della meravi- schermo televisivo, solcare maestosa-ne Rose (interpretata da Kate Win- gliosa canzone My heart will go on, mente le acque dell’oceano.slet) è all’epoca un’infelice ragazza divenuta celebre proprio grazie alaristocratica che viaggia in prima film Titanic. Questa canzone è una Fondamentale, come inclasse con l’oppressiva madre Ruth De d e l l e p a r t i De Mari Concetta Anna Pia molti film, la colonna sonora, che culminaWitt Bukater interpretata da Fran- fondamentali del film, quella parte II Liceo Linguistico nella celebre canzone Myces Fisher) e il fidanzato (che le è che contribuisce a trasmettere emo- Heart Will Go On, canta-stato imposto) Caledon Hockley zioni. Infatti se ci soffermassimo a ta da Céline Dion (foto)(interpretato da Billy Zane). In un vedere con attenzione il film, ci ac-momento di crisi Rose tenta il suici- corgeremmo che a seconda delledio, ma quando sta per gettarsi dalla scene varia il tono della musica. NelleAnno II Pagina 4
  5. 5. CINEMA L’ATTIMO FUGGENTE PETER WEIRL’anno scolastico è iniziato to da studenti appartenenti di questo stupendo film si ècon un incitamento alla vita. ad agiate classi sociali, che capita, inoltre, l’importanzaGià dai primi giorni si è af- un giorno vedono sconvolta che riveste il colloquio trafrontata la tematica del la propria vita grazie ai me- giovani ed adulti, i quali tal-Carpe Diem grazie alla visio- todi d’insegnamento anticon- volta devono forse fare unne del noto film L’Attimo formista del prof. Keating, passo indietro cercando diFuggente con Robin Wil- arrivato da poco nell’istitu- assecondare le inclinazioniliams, e si è compresa l’im- to. Questi incoraggia gli al- dei propri figli e non vivereportanza del vivere intensa- lievi a cogliere l’attimo fug- una seconda vita attraversomente ogni attimo della no- gente e a strappare dai loro di loro. La comprensione èstra esistenza assaporando libri le pagine che insegnano saper ascoltare anche chi èfino in fondo ogni emozione, ad affrontare la poesia in più giovane, dal momentoperché come diceva il noto modo analitico, invitandoli che costui sarà l’adulto di Locandina originale delpoeta Walt Withman, “cogli piuttosto a viverla come oc- domani, capace magari di famoso film L’attimo fug-la rosa quando è il momento casione di vita piena, di emo- rendere migliore la società gente di Peter Weir del 1989perché lo sai il tempo vola e zioni forti e di scelte corag- oppressa da troppe bruttu-lo stesso fiore che sboccia giose così da capire quali re.oggi domani appassirà”. Il sono le proprie inclinazionifilm è ambientato alla fine per poter essere realizzati III Liceo Pedagogicodegli anni 50, in un elitario e domani, rompendo i rigidiconformista college privato schemi del formalismo tra-degli Stati Uniti, frequenta- dizionale. Grazie alla visioneDAL LIBRO AL FILM IL BAMBINO CON IL PIGIAMA A RIGHEIl bambino con il pigiama uomini con il pigiama a filo spinato alla ricercaa righe, romanzo scritto righe che abitavano al di del padre dell’amico.nel 2008 dall’irlandese là della sua casa. Avvie- Il film è sostanzialmen-John Boyne, è stato tra- ne così l’incontro con te fedele al libro, tran-dotto in oltre trenta lin- Shmel, bambino ebreo, ne nel finale: nella pelli-gue divenendo uno dei di cui Bruno diventa ben cola, infatti, si chiariscebestseller del 2007. presto amico. Ma, a cau- la sorte dei protagoni-La vicenda è ambientata sa dei continui litigi dei sti, che nel libro vienenegli anni Quaranta del genitori, il nostro picco- lasciata in sospeso. Ilsecolo scorso, nella Ger- lo eroe è costretto a film, a nostro parere, è Copertina del libromania nazista. trasferirsi nuovamente probabilmente più com- (sopra) e locandina originale (sotto) del a Berlino; prima di parti- pleto ed interessante bel film di cui si parla nell’articoloAl centro del racconto vi re, decide di rivedere rispetto al romanzo, e loè Bruno, un bambino di per l’ultima volta Shmel, consigliamo agli amantinove anni, figlio di un che è costretto a dargli di storie drammatiche ecomandante nazista. la cattiva notizia della che invitano alla rifles-Trasferitosi ad Au- scomparsa del padre di sione.schwitz, solo e malinco- quest’ultimo. Bruno, col-nico, il piccolo Bruno vie- Classe V pito dall’infausto evento,ne spinto dalla curiosità Liceo Linguistico si avventura al di là deldi conoscere gli straniAnno II Pagina 5
  6. 6. ARS GRATIA ARTIS Les Demoiselles d’Avignon PABLO PICASSOTra la fine dell’Ottocento e temporanei che la ritenevano della resa spazio-temporale. Inl’inizio del Novecento molti ar- oltraggiosa nei confronti del questo dipinto Picasso riescetisti europei manifestarono un movimento moderno per la magistralmente a sintetizzareforte interesse per l’arte predilezione mostrata dall’au- l’arte moderna con l’arte antica,extraeuropea, in particolare tore verso ambienti squallidi e presente e passato senza pre-per quella africana. Le statue e personaggi malinconici oltre occuparsi degli scarti stilistici “Rimane peròle maschere appartenenti a che per l’utilizzo di un linguag- presenti nell’opera stessa, con- sempre vivaculture “primitive” vennero ac- gio pittorico assolutamente siderata il più importante qua-colte con entusiasmo, diventan- “nuovo”, l’opera passò per varie dro del XX secolo in cui sono l’attenzione dido materia d’ispirazione di una fasi preparatorie e schizzi contenuti tutti i presupposti Picasso sulla figuraricca produzione artistica. Nel- prima di giungere alla sua orga- della futura rivoluzione cubista. umana resale Demoiselles d’Avignon, olio su nizzazione finale. Rimane peròtela, realizzato nel 1907 e oggi sempre viva l’attenzione di attraverso formeesposto nel Museum of Modern Picasso sulla figura umana resa Vignale Maria Teresa geometriche taglientiArt di New York, Pablo Picasso attraverso forme geometriche Classe I e spigolose, doverappresenta un gruppo di pro- taglienti e spigolose, dove tut-stitute in un bordello di Barcel- to sembra essere scomposto, tutto sembra esserelona, ritraendo i loro visi simili a dove oggetti e piani sembrano scomposto [...]”.quelli di dipinti egiziani, di ma- ribaltarsi verso lo spettatoreschere africane e affreschi in una totale frantumazionemedioevali della Catalogna. No- della prospettiva e abolizionetevolmente criticata dai con-Anno II Pagina 6
  7. 7. AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLA TRECCINE LIEVITATEINGREDIENTI500 gr di farina tipo “0”3 uova + 1 tuorlo30 gr di burroMezzo cubetto di lievito di birraUn po’ di latte4 cucchiai di zuccheroPREPARAZIONEImpastare tutti gli ingredienti, ricavare dei cilindri e intrecciarli formando delle treccine.Coprire con un canovaccio e farle lievitare per 3 ore, fino al raddoppio del loro volume. Pri-ma di infornarle spennellare con il tuorlo. Sfornare, far raffreddare e spolverizzare di zuc-c h e r o a v e l o p r i m a d i s e r v i r e . VOLPE GRAZIELLA CLASSE IV “A volte è difficile fare la scelta giusta perché o sei roso dai morsi della co- scienza o da quelli della fa- me”. (Totò)FONDUTA DI FORMAGGIO AGGIUNGI UN POSTO A TAVOLAINGREDIENTI “La speranza è300 gr di gruyère una buona prima150 gr di emmenthal150 gr di asiago colazione, ma è3 dl di vino bianco una pessima ce-3 spicchi d’aglio na”.1 cucchiaino da caffè di fecola (Francis Bacon)1 bicchierino di cherryPane tostato a cubettiPREPARAZIONESi prende una pentola di terracotta, si strofina l’aglio sul fondo della pentola e si mettono prima i formaggigrattugiati, si bagna con il vino bianco e, a fuoco dolce, si fa sciogliere il tutto, mescolando spesso. Quando lapreparazione ha assunto la consistenza di una crema, si unisce la fecola e lo cherry. Portare subito in tavola,possibilmente sul fornelletto tipico della fonduta, dove ogni commensale intingerà i cubetti di pane . A cura della RedazioneAnno II Pagina 7
  8. 8. PAPER GAMES JUNGEN– UND MÄDCHENNAMEN A Cura della Prof.ssa Graziella Riccardi SOLUZIONILICEO VIRGO FIDELIS DIRIGENTE SCOLASTICO: ING. LEONARDO MICELLI TEL. PRESIDENZA: +39 098151480LINGUISTICO E PSICO-SOCIO-PEDAGOGICO VIA GIACOMO LEOPARDI, SNC SEGRETERIA: +39 0981235177SCUOLA PARITARIA 87075 TREBISACCE (CS) MAIL: Liceo.virgofidelis@yahoo.it/presidelinguistico@alice.it

×