Your SlideShare is downloading. ×
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Verbale cc 27052013
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Verbale cc 27052013

1,789

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
1,789
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
3
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 1Città di Oria(PROVINCIA DI BRINDISI)Consiglio Comunale del 27/05/2013Convocazione ore 17:00Seduta di 1ª convocazione
  • 2. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 2PRESIDENTEInvito i colleghi Consiglieri ad entrare in aula.Sono le ore 17:51, diamo inizio ai lavori di questo ConsiglioComunale.Il Presidente procede allappello, risultano presenti nr. 11Consiglieri Comunali compreso il Sindaco.PRESIDENTECinque assenti, 11 presenti compreso il Sindaco. Risultato legale ilnumero degli intervenuti la seduta é valida.Consigliere Mauro MARINOPresidente, chiedo scusa.PRESIDENTEConsigliere Marinò prego.Consigliere Mauro MARINOSe non ci sono problemi per questa assise chiedo di voler mettere alprimo punto allordine del giorno lapprovazione del rendiconto digestione dellanno 2012, trattandosi di un argomento abbastanzacomplesso se fosse possibile trattarlo per primo.PRESIDENTEIl Consigliere Marinò Mauro chiede uninversione dei punti allordinedel giorno prevedendo la discussione come primo puntodellapprovazione del rendiconto di gestione delleserciziofinanziario 2012. Se non ci sono motivi ostativi alla richiestaavanzata dal Consigliere Marinò Mauro procediamo con la trattazionedel relativo argomento allordine del giorno. Poiché siamo tuttidaccordo, procediamo alla trattazione del punto nr. 4 che vienediscusso come primo punto.PUNTO NR. 1: "Approvazione del rendiconto di gestione dell’eserciziofinanziario 2012".PRESIDENTECedo la parola allAssessore al ramo, lAssessore al bilancioavvocato Maria Grazia Iacovazzi. Prego Assessore.Assessore IACOVAZZIGrazie Presidente. Buonasera a tutti, buonasera anche al pubblicopresente, largomento che ci occupa questa sera riguarda il conto delbilancio o rendiconto finanziario e la relativa approvazione.Premesso che si tratta di un documento abbastanza complesso e che adisposizione dei Consiglieri era allegata una relazione al conto del
  • 3. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 3bilancio, io mi riporto sostanzialmente alla suddetta relazionetenendo anche conto che sì essa ha il conforto e lavallo del parerepositivo del Collegio dei Revisori dei Conti. Nellambito dellarelazione ovviamente il conto del bilancio che segue la struttura delbilancio di previsione si occupa di stigmatizzare e fotografare qualisono stati i risultati finali della gestione finanziariadellamministrazione nellambito del 2012, con riferimento inparticolare alle entrate, alle uscite, ovviamente entrate accertate esomme impegnate, pagamenti e tutto ciò che riguarda la gestione. Unaserie di considerazioni abbastanza brevi in ordine alla struttura delrendiconto finanziario le ritengo doverose. In particolare partendodalla categoria e dallanalisi delle entrate, come ben sappiamo leentrate sono il punto essenziale del nostro bilancio in quanto laprevisione delle stesse - e oggi gli accertamenti delle stesse -consentono di realizzare quelli che sono i programmi di cuilamministrazione si é fatta carico, per i quali cera un impegnopolitico preciso. Con riferimento alle entrate voglio sottolineareuna serie di dati, in particolare con riferimento alle entratetributarie, cioé al titolo I del nostro bilancio. Come ben si puòvedere, teniamo conto che lanalisi delle entrate tributarie fariferimento ai tre anni 2010 - 2011 e 2012, fa un raffronto in ordinealle somme relative alle imposte, alle tasse e ai tributi speciali.Le imposte tra le quali spicca ovviamente lIMU, argomento di grandeattualità, sono praticamente lievitate ed é abbastanza evidente ictuoculi dal 2010 e il 2012. Il commento a questo accrescimento delleentrate tributarie deve necessariamente tener conto che si trattainnanzitutto di tre annualità che hanno dei dati di riferimento chesono profondamente diversi e quindi non omogenei. Fare un confrontorispetto a queste tre annualità é operazione abbastanza azzardata siaperché nel 2010 noi non avevamo lIMU, ma avevamo lICI, che eraimposta totalmente comunale, sia con riferimento ad una serie dinormative successive, in particolare al fondo sperimentale diriequilibrio. Ovviamente il raffronto di queste entrate và di paripasso anche con le minori entrate che noi abbiamo avuto a livello difondi statali e fondi regionali, per cui é ovvio che lagiustificazione allaumento delle entrate dovute per imposte trovauna spiegazione abbastanza semplice ed evidente nellanalisi delleentrate derivanti da contributi e trasferimenti correnti. Se noiparagoniamo - e questi sono dati omogenei a differenza delle entratetributarie - i contributi che abbiamo ricevuto per esempio solo dalloStato nel 2010 noi abbiamo quasi 3 milioni di euro, 2.959.552,57; nel2012 le entrate accertate da parte dello Stato sono rappresentatesolamente da 247.468 euro, la differenza é sicuramente abissale.Questo può giustificare anche un aumento delle entrate relative alleimposte, diverso é il discorso delle tasse sempre relative al titoloI, in quanto nelle tasse, nelle quali rientra la TARSU, dobbiamoconsiderare che laumento che pure é evidente dal 2010 al 2012 non éun aumento che comporta unentrata a vantaggio del comune come
  • 4. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 4differenza, ma viene assorbito sostanzialmente tutto dal costo deiservizi e da quanto essi sono lievitati. Nei tributi speciali anchequi ci sono delle somme che sono sostanzialmente diverse, nel 2010abbiamo quasi 25mila euro di entrate per tributi speciali; nel 2012abbiamo un milione e mezzo di euro, é normale, logico chiedersi comemai ci sia questa differenza. Per legge nel 2012 e anche nel 2011 lesomme relative al fondo sperimentare di riequilibrio confluisconotutti nei tributi speciali, per cui non cé unattività impositivadel comune che comporti laumento e quindi come risultato questasomma, é solo il fondo speciale di riequilibrio che confluisce inquesta voce. Molto velocemente una serie di considerazioni anche inordine alle spese, già fatto un riferimento a come siano normalmentee logicamente correlate entrate e spese tenendo conto che tra lespese noi abbiamo una certa equivalenza in ordine a quelle che sono2010, 2011 e 2012 spese per il personale, acquisto di beni diconsumo, prestazioni di servizi, per esempio la prestazione diservizi noi abbiamo una spesa maggiore, però su questa somma, suquesto intervento va a incidere tutto ciò che riguarda un servizio,quindi laumento dellIVA, gli adeguamenti Istat, gli aggiornamentidelle tariffe, quindi quello che é il costo della vita più caro, nonrende esenti neanche gli enti pubblici.Un ultimo commento in ordine al rispetto dal patto di stabilità cheabbiamo avuto nel 2012, mi riporto inoltre a quelle che sono leanalisi dei programmi che vengono da pagina 52 in poidettagliatamente evidenziati nellambito del conto del bilancio. Pertutto il resto mi riporto integralmente alla relazione del suddettoconto. Grazie.PRESIDENTEGrazie allAssessore per lillustrazione della sua relazione. Se cisono interventi da parte dei Consiglieri Comunali pregherei questiultimi di prenotare il proprio intervento.Consigliere Ferretti, prego. Chiedo scusa, Consigliere Ferretti,per dare seguito al suo ingresso in aula, il Consigliere Ferretti hafatto il suo ingresso alle ore 17:55. Prego.Consigliere FERRETTIGrazie Presidente. Preliminarmente devo giustificare lassenza delmio capogruppo che per impegni professionali é fuori dalla città diOria - a cui non si poteva assolutamente sottrarre -, sicuramente erala persona più adatta per aver ricoperto il ruolo di Assessore albilancio, quindi aveva analizzato in tutti i suoi aspetti questistrumenti dellamministrazione. Da parte mia, anche se non saròcertamente allaltezza della sua professionalità in questo settore,cercherò di dare il mio contributo a questa assemblea. Naturalmentela prima considerazione che bisogna fare é che questo adempimentoviene a circa due anni e mezzo dallinsediamento di questaamministrazione e quindi a metà percorso circa, si dovrebbe fare
  • 5. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 5veramente il consuntivo di metà amministrazione, ma questo credo chelo stiano facendo i cittadini.Per quanto riguarda invece - non mi voglio dilungare più su questiaspetti - proprio largomento in sé per sé tre sono i punti su cuivoglio dare il contributo, il primo é lultimo a cui lAssessorefaceva cenno, il patto di stabilità. Questa amministrazione, anchenella relazione fatta con la Giunta, si é vantata che é statoconseguito questo pareggio di bilancio, il patto di stabilità, grazieallattuazione di politiche di bilancio restrittive. Ebbene, é facilepoi vedere che non solo questo non é vero, ma é bastato vedereladozione della determina 771 del 31/12/2012, quindi lultimo giornodellanno con la quale é stato approvato un ruolo coattivo di quasi350mila euro relativo a violazioni al codice della strada daautovelox dellanno 2008. Quindi lobiettivo non sarebbe statoraggiunto se non ci fosse stato allultimo giorno dellanno questoatto, così come poi per il patto di stabilità bisogna dire che conriferimento al differimento allesercizio 2013 del debito fuoribilancio che andremo a discutere successivamente relativo allavertenza Annino contro il comune, anche il predetto ruolo saràesaminato perché secondo noi era un ruolo assolutamente da approvaretempestivamente quando cé stata la notifica, quindi in quella sedeandava considerata, nellanno 2012, ma questo lo affronteremosuccessivamente. Così come si può dire più di qualcosa sulla TARSU,sappiamo tutti che questa amministrazione aveva esordito con unmanifesto fatto dal Sindaco che sarebbe stata ridotta la TARSU, cosache non é avvenuta, i cittadini lo sanno a loro spese, si apprendedal rendiconto che la percentuale di copertura della TARSU haraggiunto il 99,66%. Noi facciamo rilevare che non risulta che ilcomune si stia attivando come invece dovrebbe, secondo quantosostenuto da giurisprudenza consolidata, per il recupero della TARSUnei confronti delle ditte concessionarie del servizio di parcheggio apagamento che si sono succedute negli ultimi 5 anni, questo loabbiamo sollecitato per iscritto, lo stiamo facendo anche in questaseduta. Si consideri inoltre che non risultano correttamenteapplicate le penali contrattuali alla ditta incaricata del servizioche si rivela giorno dopo giorno sempre più carente e questo é unfatto che sicuramente lo abbiamo già detto più volte, in futuropotrebbe arrecare seri danni al comune. Poi unaltra considerazioneche facciamo é quella della spesa per il personale che é statasollevata puntualmente dai Revisori dei Conti. Quindi una carenzagravissima rilevata anche dal Collegio dei Revisori dei Conti apagina 19 della loro relazione, che veramente é una relazione fattain modo completo, già risulta difficile leggerla non credo - senzaoffesa per nessuno - che qualcuno abbia potuto leggere tutta unavolta quella relazione così come era minuziosa. Quindi riguardo lamancata dimostrazione del rispetto dei minimi di spesa previsti dallanormativa vigente per le assunzioni a tempo determinato, tutto ciònonostante una precedente sollecitazione degli stessi Revisori dei
  • 6. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 6Conti con la nota nr. 21425 del 20 novembre 2012: "A decorreredallanno 2011 gli enti locali possono avvalersi di personale a tempodeterminato o con convenzione, ovvero con contratti di collaborazionecoordinata e continuativa nel limite del 50% della spesa sostenutaper le stesse finalità nellanno 2009. Le disposizioni di cui alpresente comma costituiscono principi generali ai fini delcoordinamento della finanza pubblica ai quali si adeguano le Regioni,le province autonome, gli Enti Locali e gli enti del serviziosanitario nazionale. A decorrere dal 2013 gli Enti Locali possonosuperare il predetto limite per le assunzioni strettamente necessariea garantire lesercizio delle funzioni di polizia locale, istruzionepubblica e del settore sociale. Resta fermo che comunque la spesacomplessiva non può essere superiore alla spesa sostenuta per lestesse finalità nell’anno 2009". Ancora lamministrazione non ha datochiarezza a questo aspetto e risposte a questo aspetto. "Il mancatorispetto di questi limiti di cui al precedente comma costituisconoillecito disciplinare e determina responsabilità erariali". La leggestabilisce dunque un principio di responsabilità erariale diretta edillecito disciplinare, ma nonostante tutto il Comune di Oria non hadimostrato il rispetto della legge. Obiettivamente non é semplicetrovare una spiegazione plausibile a simile inqualificabilecomportamento del comune di Oria che pur giunto allapprovazione delrendiconto 2012 con un mese di ritardo e dopo la diffida prefettiziaprobabilmente non era ancora pronto per tale importante adempimento.Quindi questi sono alcuni degli aspetti che da questa parte sivoleva evidenziare, naturalmente ci saranno altri interventi dinatura strettamente politica. Grazie.PRESIDENTEGrazie al Consigliere Ferretti. Ci sono altri interventi da partedei Consiglieri Comunali? In questa breve attesa vorrei comunicare alConsiglio Comunale, come fosse anche una raccomandazione al ricordo,e ricordo a me stesso che tramite una ricerca effettuata da personaledellufficio é emerso che il consuntivo negli anni precedenti havisto lapprovazione sempre con notevole ritardo. Quindi quanto allacronologia per lapprovazione del rendiconto di gestione del Comunedi Oria, non perché uno voglia lodarsi dietro becere giustificazioni,nel 2004 il consuntivo é stato approvato il 26 di luglio del 2005,con 26 giorni di ritardo attesa la scadenza inizialmente prevista poimodificata al 30 di giugno. Il rendiconto del 2005 é stato approvatoil 19 settembre del 2006, nel 2005 il Sindaco era Moretto, nel 2006il Sindaco era Ferretti, con 81 giorni di ritardo. Il rendiconto del2006 é stato approvato lotto agosto del 2007, con 39 giorni diritardo. Il 2007 é stato approvato il 15 luglio del 2008 con 15giorni di ritardo. Il rendiconto del 2008 é stato approvato il 3agosto del 2009 con 95 giorni di ritardo, Sindaco Ferretti. Il 2009 éstato approvato il 3 agosto 2010 con 95 giorni di ritardo, Sindaco
  • 7. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 7Ferretti. Il 2010 é stato approvato con 26 giorni di ritardo benchéci fosse la presenza del commissario. Il 2011 é stato approvato il 30aprile del 2012 con nessun ritardo, Sindaco Pomarico. Il rendicontodel 2012 lo approveremo oggi, 27 maggio 2013, con 27 giorni diritardo. Questo era doveroso per il tanto allarmismo che si égenerato attorno a questo intollerabile ritardo.Pregherei pertanto i Consiglieri Comunali di dare seguito agliinterventi se ce ne sono.Prego Consigliere Carone.Consigliere CARONEGrazie signor Presidente. Mi vorrà perdonare il Presidente se mipermetto di non condividere "così fanno tutti, siamo tutti uguali".Il rendiconto andava approvato nei termini, così come lo avrebbedovuto approvare il Sindaco Ferretti quando é stato Sindaco, senzafare le romanzine oggi, quindi da Ferretti non poteva venire lapredica, la risposta non può essere quella che "tanto tutti gli altrihanno fatto così quindi va tutto bene". É sempre la solita questioneed é la ragione per la quale fondamentalmente nella politica o inquesta città o in questo nostro paese non cambia mai assolutamentenulla, tanto se approviamo il rendiconto sistematicamente in ritardoperché tanto tutti gli altri hanno già fatto così quindi che cosavolete che mi si possa criticare non cambierà mai nulla. Non cambianulla pur essendo approvato in ritardo, ma vorrei evidenziare che èil segnale di una forma mentis, di un approccio alla cosa pubblicadella quale facciamo un po’ cosa nostra e che invece dovremmorispettare un po’ di più. Scusate il tono un po’ professorale, masono abituato a parlare così e vi prego di tollerarmi per come sono,almeno tollerarmi. Oggi viene questo Consiglio Comunale per ladiscussione e approvazione del conto consuntivo 2012, atto politicoeminentemente, squisitamente, fondamentalmente politico sullagestione, sulla modalità di utilizzo, sulle modalità di spesa dellerisorse pubbliche per lanno 2012, è anche il momento dei bilanci edé il momento della verifica di condizioni politiche che hanno portatoa determinate scelte nellanno passato e sulla base delle sceltefatte e degli equilibri venutisi a creare, equilibri di naturapolitica ovviamente, in seno allamministrazione, é il tempo dibilanci consuntivi, ma anche di uno sguardo che facendo leva efacendo tesoro dellesperienza del passato si propone anche diguardare allimmediato futuro e al contesto in cui questo bilancioconsuntivo viene proposto per lapprovazione a questa assisecomunale. Ebbene, devo purtroppo notare e constatare che il climapolitico che é venuto a crearsi in seno alla maggioranza é un climapolitico che non é tollerabile, io dico è un momento, almeno percome si sono delineati determinati equilibri politici e per come sisono affermate determinate posizioni di gruppi o di Consiglieri, incui bisogna fare unattenta, profonda riflessione e trarne leconseguenze volte fondamentalmente ed esclusivamente alla speranza di
  • 8. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 8un cambiamento, ma senza potersi ormai più fidare di promesse e diparole che a sommesso parere di questo Consigliere e di tutto ilMovimento che questo Consigliere rappresenta - Oria É - queste vuoteparole non hanno più alcun valore. Questo é tanto più grave se sipensa che si sono affermati anche atteggiamenti di una certaarroganza e tracotanza politica e si é affermato un modo di parlare,di fare ai Consiglieri, al Sindaco, alla città anche sfrontato espregiudicato. Si sta creando e si sta costruendo - e vorrei che nontutti condividessero questo atteggiamento e questo clima - unclima..., mi riferisco quando dico che vorrei che non tutticondividessero o almeno mettessero a disposizione di questacollettività e di questo Consiglio e di questa maggioranza il loropeso specifico al Sindaco che non dovrebbe consentire il permanere diquesto clima. Non si può pensare che per una semplice diversità diopinioni politiche o di visione politica o di diversità di visionedegli equilibri o dei rapporti politici o delle scelte o del modo dirapportarsi verso lesterno o alla pubblica opinione si possa poivenire pubblicamente insultati, in assenza, su cose o su questionieminentemente amministrative che, evidentemente, rese pubbliche incerti contesti e a certa orecchie sembra facciano risuonare ilcampanellino dallarme della serie "stai parlando e stai parlandotroppo". Ora, questo Consigliere parlerà tutte le volte in cui vorràparlare e non si farà intimorire da nessuno, perché questoConsigliere ha la responsabilità delle scelte fatte sino ad oggi, maquesto Consigliere non si vuole adagiare e non si vuole rassegnare alfatto che la politica non possa in alcun modo cambiare. Ecco perchéil sottoscritto e il Movimento che mi onoro di rappresentare hasempre cercato di fare politica e di proporre le scelte dellapolitica in modo trasparente, senza mai sfuggire al confronto sia conil Sindaco che con tutta la maggioranza. Evidentemente peròminacciare e ricattare si attaglia molto di più ad una culturapolitica che fa dello scambio e dei compromessi al ribasso mezziabituali di risoluzione dei conflitti. Via che ha finito perprevalere, figlia di una visione sempre piegata al compromesso atutti i costi, per cui si é scelto di essere succubi a tutto e diqualcuno pur di durare il più a lungo possibile. Ho fatto e abbiamofatto come Movimento che rappresento nelle persone dei suoi iscrittie dei suoi dirigenti più e più volte accorati e fiduciosi inviti alSindaco affinché affermasse e ribadisse il suo ruolo di guida dellamaggioranza politica e del governo della città in un continuo,coerente e leale rapporto con il Consiglio Comunale. Avremmo avutobisogno e avremmo bisogno di questa guida per fare e difendere unapolitica chiara e trasparente che agisca nellinteresse della città,che sappia decidere dei propri destini e che sia libera dai vetiincrociati, che sia del tutto estranea e mai succube e ancora succubedi lotte intestine tra dipendenti e che sia anzi in grado didominarle e governarle. É andata smarrendosi, purtroppo, al di làdelle buone intenzioni del principio chiarezza e condivisione delle
  • 9. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 9scelte secondo il metodo rigorosamente collegiale. Non può aspettarsilemergenza per gestire talune situazioni e non si può ricorrere asotterfugi per ladozione di importanti decisioni e per decisioni cheinevitabilmente producono serie conseguenze sulla credibilitàpersonale e politica di ciascuno degli esponenti della maggioranzapolitica di governo perché le decisioni si prendono insieme, laresponsabilità politica si assume insieme e le scelte che nescaturiscono si difendono insieme. Questo non accade ormai più datempo e il Sindaco in questo momento ne porta per primo laresponsabilità politica, ciò perché il Sindaco non sembra avere piùalcuna capacità di reazione che questo Consigliere e il Movimentohanno privatamente e pubblicamente sollecitato più e più volte perliberarsi dal giogo delle pretese, dei ricatti e dei giochetti chevengono perpetrati alle sue spalle. Alle sue spalle e a sua insaputaperché questo é ciò che vorrei credere e che il Movimento Oria Évorrebbe credere, ed anzi, signor Sindaco ciò che vorrei lei mi dessemodo di credere perché ci sono fatti e ci sono circostanze cheavrebbero imposto un piglio decisionale che andasse al di là dellatutela o della garanzia di qualche equilibrio e che andasse nelladirezione della tutela, della dignità politica di questa maggioranza.Per venire allultimo degli episodi, che però é un segnale, cheavremmo dovuto tenere in maggiore considerazione e che ritengoavrebbe meritato approfondita discussione in seno alla maggioranza,mi riferisco al modo indegno in cui siamo andati a finire suigiornali per la questione dellintegrazione scolastica edellassistenza domiciliare. Prima che il Consigliere Sorrento - aldi là delle motivazioni, della provenienza, dei trasbordi fatti, delfatto che era prima... al di là di tutto - facesse pubblicamenteminuziosa denuncia dei fatti, nel senso della denuziazio, cioè delmettere al corrente il pubblico dei fatti, poi se abbia fatto altro omeno non lo so e non mi interessa perché per me il piano rimaneesclusivamente politico, io personalmente daccordo con il miogruppo, il Movimento, ho fatto una riservata personale al signorSindaco chiedendo se quello che si diceva e anche addirittura sileggeva perché già il blog di Franco Arpa recava notizie in talsenso, fosse stato vero e anzi chiedevo al signor Sindaco che mivenisse smentita la notizia perché altrimenti per nostra opinione laquestione avrebbe meritato un approfondimento di natura politica inseno alla maggioranza che consentiva queste cose, al di là poi che lenomine sono fatte dallambito, da soggetto avente competenza diversa,al di là del fatto che il Sindaco non avesse competenze in materia,il problema é politico. Ho chiesto, abbiamo chiesto che di questo sidiscutesse o che il Sindaco discutesse con il Consigliere che avevasollevato il problema o che la maggioranza discutesse dellaquestione, certo, io ho fatto una riservata personale al Sindaco, nonmi accuserà del fatto che avrei dovuto convocare un vertice dimaggioranza. Ebbene, ho ricevuto soltanto silenzio, allora, io su unaquestione del genere avrei preferito che la maggioranza di governo si
  • 10. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 10esprimesse in maniera diversa, evidentemente le idee o lapproccioalla gestione della cosa pubblica sono diverse, ma non noi incampagna elettorale, caro signor Sindaco, abbiamo detto cose diversee abbiamo attaccato violentemente la Giunta e lamministrazioneFerretti, come lho fatto io da questo scranno, dalla stessaposizione in compagnia di tanti altri amici senza i quali non avremmofatto tutto quello che abbiamo fatto e con i quali non avremmo avutoil grande successo di far cadere lamministrazione Ferrettianzitempo perché la battaglia labbiamo fatta sulla politica, sulgoverno, i metodi di governo, sui metodi clientelari della GiuntaFerretti anche, e abbiamo fatto una campagna elettorale improntatasul rinnovamento delle persone, dei metodi della politica, ma ditutto ciò sembra abbiamo perso - non so, io voglio sperare perchévoglio vedere sempre il bicchiere mezzo pieno - quasi la memoria.Questo gruppo, questo Movimento ha sollecitato più volte, a partireda gennaio 2013, un approfondimento della riflessione politica suquesti temi, sono stato e siamo stati maltrattati per essere quelliche andavano sul blog invece che discutere nella riunione dimaggioranza, ma noi abbiamo fatto riunioni di maggioranza fiume incui abbiamo discusso di milioni di argomenti, la cui traduzione sulpiano delle scelte amministrative é stata scarsa. Questa é la veritàpurtroppo. Dopodiché si é consentito il ricorso ai mezzucci dellapolitica. Una volta, quando ero Consigliere di opposizione, feciuninterpellanza dicendo: "Ma mi volete spiegare perché sul piazzaledel campo sportivo ci sono invece che i ragazzi a fare jokingsoggetti che a bordo di mini moto vi scorazzano impedendo diusufruire di quel piazzale e mettendo a repentaglio la sicurezza ditutti coloro che...", mi fu risposto: "Ma che hai fatto, il tuo nomehanno fatto, hanno fatto il tuo nome a quelle persone, quelle personesanno che non possono più andare come - come se agli avessi fatto untorto - su quel piazzale perché tu hai fatto linterrogazione e ilcomandante é dovuto intervenire, o almeno non appena ha saputo dellemoto é ovviamente intervenuto". Mi sembra un po’ il giochettodelladditare più o meno pubblicamente, più o meno privatamente lepersone e additandole e inchiodandole al muro delle proprie opinioniquasi si trattasse di qualcosa di cui vergognarsi. Questo é accadutodi nuovo con questa Amministrazione e fra persone che io ritenevoaddirittura amici. Quando su una riunione di natura politica sulpersonale o sullutilizzo del personale, sul riordino degli uffici,sulla riorganizzazione degli uffici si addita il Consigliere Caronecome il Consigliere che non avrebbe difeso un tale dipendente e poiil Consigliere Carone subisce la telefonata del dipendente qui noncé serietà, non cé tutela e non cé attenzione allinteressepubblico. Quando si dice - forse per farmi venire allo scoperto, maio non ho mai avuto problemi a dire le cose che pensavo - e si fatrapelare la notizia che il Consigliere Carone sullOratorio hapuntato i piedi, quando i presenti sanno - e il Sindaco può esseretestimone - che il Consigliere Carone in una riunione di capigruppo
  • 11. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 11la prima volta in cui ha posto il problema dellOratorio ha fatto unintervento in cui il Consigliere Carone modestamente non poneva soloil problema dellOratorio, poneva una serie di problemi e di prioritàdi natura politico-amministrativa che giudicava essere dirimente peril futuro dellamministrazione. Il trucchetto era semplice: fareuscire la notiziola che il Consigliere Carone sta puntando i piediper lOratorio. Non cé niente di più falso e non cé niente di piùdisgustoso che fare la politica in questo modo. Oppure quando insiemead altri in sede di discussione del regolamento degli uffici e deiservizi, nellambito del riordino degli uffici e dei servizi ho presoposizione sullinutilità della previsione del servizio anziani. Mi éstato detto che non si poteva togliere, poi lo abbiamo tolto eabbiamo approvato il regolamento, ma perché dobbiamo giocare alrimpiattino a seconda delle convenienze, delle circostanze e deimomenti, si poteva dire e addirittura io sono stato anche accusatopubblicamente di aver perso tempo sul regolamento sugli uffici e iservizi, si poteva prendere da prima la decisione di togliere ilservizio anziani così come poi é stato tolto. Abbiamo perso mesi pertoglierlo perché cera qualcuno che diceva che non si potevatogliere, dopodiché si é convinto che si poteva togliere, ma non édiceva che non si poteva togliere sulla base di elementi di fatto ogiuridici o amministrativi, evidentemente conveniva così in quelmomento, questa a mio parere, signori, sarà una pecca, sarà unpeccato, sarà una condanna, sarà la condanna allisolamento, per menon é politica, non é buona politica. In quella riunione dicapigruppo, come in altre riunioni di maggioranza, come pubblicamentein più e diversi documenti pubblicati allattenzione dellopinionepubblica, il sottoscritto e il Movimento ha preso posizione sul PUGquale elemento dirimente, decisivo della credibilità di questaamministrazione, dopo che lamministrazione Ferretti avevamiseramente fallito su questo aspetto, miseramente fallito e dopo chequesto strumento - che mi sembra di non dire una grandissima cosa selo definisco come lo strumento - utile, necessario, insostituibile auno sviluppo utile e lungimirante di questa città sotto tutti i puntidi vista, ma credo che dica ovvietà, dopo che questo strumentosuccessivamente al fallimento dellamministrazione Ferretti é attesodalla città da 12 anni. Noi in campagna elettorale labbiamopromesso, io checché se ne dica chissà perché e chissà per come hosostenuto nella persona del Consigliere Giancarlo Marinò la personautile e adatta a tenere la delega al PUG, io, contro posizioni dialtri. Su questo PUG - ma su questo non ne faccio una responsabilitàpersonale né politica esclusiva di Giancarlo Marinò - questaAmministrazione non si é saputa distinguere, se poi siamo capaci difar approvare il PUG entro il 2013 o entro il 2014 diciamolopubblicamente, vediamo perché e per come questa approvazione potrebbeavvenire entro un così breve scorcio di tempo per verificare sequello che si dice é possibile. Però é un dato, ho sollecitatolavvio, limpegno politico dellamministrazione più volte, che non é
  • 12. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 12solo promettere lapprovazione, é anche aprire la discussione con lacittà, é anche fare partecipi tutti di come si sta procedendo, éanche condividere prima le linee decisive e fondamentali sulle qualisi intende proporre alla città un esempio, un Piano Regolatore, nonho ricevuto nessuna risposta, altro che Tommaso Carone punta i piedisullOratorio. Ho sostenuto insieme al Sindaco lassoluta necessitàdi risolvere il problema del castello, altro fallimento chiaro edevidente dellamministrazione Ferretti perché il problema delcastello lo abbiamo ereditato dallamministrazione Ferretti cheindipendentemente da tutto ce lha lasciato così come lo troviamooggi o almeno come lo abbiamo trovato fino allinizio, dellavvio delprocedimento penale da parte della Procura, é chiaro che il problemaera amministrativo e politico. Ora, abbiamo fatto tanto, maconsentitemi una annotazione: é mancato un piglio un po’ piùdecisionista al di là e a prescindere dai provvedimenti di naturapenale - ripeto - e prima dellaltro sequestro di cui ancora oggipaghiamo gli effetti, perché ancora é sequestrato, é mancato un certopiglio decisionale perché é mancato di condividere unesigenza cheavrebbe dovuto portare alla manifestazione del confronto sullaquestione del castello in un consesso istituzionale e pubblico qualera quello della conferenza dei servizi, il confronto traamministrazione e proprietà si doveva portare e avremmo dovutoimporre - anche alla proprietà - di portare il confronto nellaconferenza dei servizi in maniera pubblica, in maniera trasparante,in modo che la città e lamministrazione potesse pubblicamente senzaveli, nella massima trasparenza individuare le esigenze di naturapubblicistica e i bisogni della collettività che avrebbero potutogiustificare la valutazione in ordine a una eventuale deroga delpiano di fabbricazione. Questo é mancato, questo é mancato, io speroche non mancherà, ma é mancato, era anche unottima ed eccellenteoccasione per portare allattenzione della città un modo, un metododiverso di gestione della cosa pubblica e di gestione di interessi dinotevolissima rilevanza economica anche per affrancare qualsivogliasospetto e per togliere qualsivoglia velo da unoperazione che potevaavere connotati strani: sequestro penale già eseguito da parte dellaProcura precedentemente. Insomma, nemmeno questo é stato fatto e iocredo che sia mancato del coraggio e le sollecitazioni ci sono state.In quella riunione, come in altre riunioni, ho sollevato il problemadella gara del cimitero che a mio parere sta producendo unalievitazione di costi ed esborsi da parte dellamministrazioneeccessivi. Non si può pensare di arrivare al 31 di dicembre ericordarsi che il dipendente andava in pensione, che questodipendente andava in pensione lo sapevamo dal 2 gennaio 2012 non dal31 dicembre 2012. Si é fatta una gara provvisoria, va bene, ma perchési é fatta ancora unaltra volta una gara provvisoria e in ogni casose un Consigliere pone il problema politico-amministrativo dellascelta e politico dellutilizzo delle risorse ma perché due giornidopo invece che parlarne e approfondire la questione la delibera
  • 13. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 13viene portata in Giunta e approvata a mia insaputa.Mi direte: "Ma tu avevi il tuo Assessore dentro la Giunta". Beh, nonbasta, intanto perché non cé mai un ordine del giorno della Giuntapreventivo, quindi potevo anche non sapere della ragione della Giuntae comunque sia correttezza anche istituzionale avrebbe imposto che diquella delibera fossi informato per aver sollevato un problemaamministrativo e politico nelle sedi competenti non andandocianciando in giro le mie vacuità mentali. Abbiamo fatto una presa diposizione forte, certo i toni non sono di quelli che gridano, cheminacciano, di quelli che ricattano, di quelli che insultano, sonoprese di posizioni politiche. Sulla questione del palazzetto dellosport, sullutilizzo del mutuo assunto dalla precedenteamministrazione prima ancora che si definisse la questione del pattodi stabilità, dellutilizzo anche per frazioni di annualità di quelmutuo poi si é scoperto che forse poteva essere utilizzato tutto ed éstato chiesto che potesse essere utilizzato tutto, non abbiamo avutouna risposta, forse oggi cé una chance che é quella di approvare, diproporre un progetto e di accedere a un finanziamento pubblico per laristrutturazione e anche lammodernamento del palazzetto, ma io vipongo una domanda: se quel progetto non dovesse andare a buon fineche facciamo? Non discutiamo dellutilizzo di quel mutuo e cipregiudichiamo per sempre, forse, per sempre, perché oggi e inquestanno si aprono finestre utili nel patto di stabilità perlimpiego di risorse da destinare a quel palazzetto. Che facciamo, cibruciamo per sempre la possibilità di ristrutturare il palazzetto? Seil progetto non dovesse andare in porto, se non dovesse essereaccolto, se non dovesse essere approvato, lo abbiamo detto più volte,lho detto più volte, altro che il Consigliere Carone ha puntato ipiedi sullOratorio Sing. Perché dovrei avere vergogna di aversollevato il problema dellOratorio Sing? Una scelta prima politica epoi amministrativa della Giunta Ferretti che cacciò ed emarginòlOratorio Sing lì dove sta oggi, abbiamo fatto la battaglia politicain Consiglio Comunale, labbiamo fatta sul blog, labbiamo fattanellopinione pubblica, lo abbiamo fatto ciascuno dalle sueposizioni, quello che dicevo allora lo dico oggi perché non lo dicevosoltanto contro Mimino Ferretti, lo dicevo perché intimamente credevoche quella non era una sistemazione adatta e dignitosa di quel tipodi esperienza sociale. Non lho fatto solo perché volevo attaccareMimino Ferretti, a parte il fatto che mi sono anche preso attacchi inquel consesso, perché? Me li sono presi e sono stato zitto, ma hodifeso una causa a prescindere da tutto, così come lhanno difesatutti gli amici che allepoca sedevano in questo consesso. Oggi chesiamo maggioranza di governo io mi dovrei vergognare del fatto chesollecito la soluzione del problema dellOratorio Sing o che ci sonoproblemi nella maggioranza per risolvere il problema dellOratorioSing?, Chi ha qualcosa da dire lo avrebbe dovuto dire, non avrebbedovuto porre veti. Su questo sono stati posti veti e purtroppo ilsignor Sindaco non ha saputo scavalcarli. Questa é la verità! La
  • 14. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 14sistemazione oggi grida vendetta e grida una soluzione diversa, poipossiamo trovare mille soluzioni. Vorrei dire a qualcuno che insisteche il problema non é nella scelta dellimmobile, non cé nessunproblema nellospedale Martini dove deve sorgere qualcosaltro, ilproblema non é che é stato un no sullospedale Martini, anzi, facciouna rivelazione: é stato posto un veto sullutilizzo dellospedaleMartini, perché poi deve essere utilizzato in qualche altro modo daqualcun altro, ma in ogni caso questo non risolve il problema perchégrazie a Dio la città dispone di altri immobili comunali che possonoospitare lOratorio e possono risolvere il problema dellOratorio,.Questa maggioranza non ha voluto affrontare il nodo perché é un nodoscottante, perché cerano veti, perché cerano diversità di vedute eallora superiamo il problema, accantoniamolo, siamo venuti fuoriaddirittura con il regolamento che non consente... insomma, forsequalcuno dimentica che cé anche una delibera del commissariostraordinario che consentirebbe di farlo in Consiglio. Per dire diquanto la politica solo perché le istanze provengono da certepersone, da certi Consiglieri o addirittura da alcuni esponentidevono essere bloccate in attesa delle scuse, "modifichiamo ilregolamento", "dobbiamo darli a tutte le associazioni gli immobili",certo, mica bisogna privilegiare o gratificare lOratorio Sing. Sibadi bene - lo dico pubblicamente senza tema di smentita - io non homai promesso in vita mia, davanti a nessuno, di essere il garante odi essere il portavoce dellOratorio Sing nella maggioranza seavessimo vinto le elezioni o nel Consiglio Comunale. Questo non lhomai fatto, non lho mai fatto e lo dico pubblicamente, senza tema dismentita. Ho già scritto che non abbiamo costituito e non sonolesponente della lobby dellOratorio, qualcun altro forse avevapromesso la soluzione del problema e ancora questa soluzione nonarriva per pastoglie politiche di questa maggioranza. Un altroproblema... vado un po’ più sinteticamente, Presidente, me ne scuso,anzi la ringrazio per il tempo che mi sta offrendo.Vice PRESIDENTESi faccia con tutti.Consigliere Giancarlo MARINÒLo abbiamo fatto con Farina...Consigliere CARONEÉ stato fatto con Farina, giustamente dice Giancarlo...Consigliere FARINAPresidente, buonasera, chiedo scusa, ma é stato fatto il mio nome,una piccola parentesi, senza nulla togliere allavvocato Carone,anche perché diciamo condivido in parte quello che sta dicendo, peròricordo che durante il mio intervento a proposito dellaccaduto sottoil porticato con il comandante dei Vigili Urbani, a proposito di un
  • 15. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 15mio intervento ricordo benissimo che ci fu linterruzione da parte diun Consigliere Comunale, il qui presente Fullone, che chieselinterruzione perché forse mi dilungavo troppo, adesso é tutto aposto? Adesso va bene?Consigliere FULLONEE adesso fallo tu...Consigliere FARINAQuando mi riguardava il Consigliere Fullone ha chiesto al Presidenteche mi togliesse la parola, perché non chiede adesso di...Consigliere FULLONEIo ho avuto il coraggio.Consigliere FARINACoraggio di che, coraggio di che, che non sai neanche dove abita ilcoraggio, coraggio di che. Quindi gentilmente se possiamo concludereperché di tempo penso ne sia stato dedicato abbastanza. Non me nevoglia il Consigliere Carone, mi perdoni, però penso che abbia presopiù del tempo che gli spettava. Quindi Consigliere Fullone chieda alPresidente...Consigliere FULLONELui é Consigliere di maggioranza...Consigliere FARINAChe Consigliere di maggioranza, che non sai neanche dove abita tu...PRESIDENTEConsigliere Carone la invito a concludere con una certasollecitudine. Grazie.Consigliere CARONEMi consenta di finire, sono in conclusione, la ringrazio comunque.PRESIDENTEAl fine anche di evitare delle polemiche.Consigliere CARONEAltro problema annoso che di responsabilità politico-amministrativene ha bizzeffe lamministrazione Ferretti, tanto per essere chiari, éil problema del servizio di pulizia urbana, altro problema atavico,un appalto partito male, pregevolissimo nei fini che si proponeva diraggiungere, gestito nei primi due anni, due anni e mezzo diapplicazione del contratto in modo francamente pessimo, peggio dicosì non si poteva. Abbiamo trovato una marea di disservizi da quellodella pulizia delle strade, da quello della pulizia del centro
  • 16. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 16storico, da quello del servizio nellagro, da quello della cattiva epessima abitudine fatta agli esercenti di mettere fuori le cose - equesto é stato consentito da chi ci ha preceduti non da questaamministrazione - su questo punto noi avremmo avuto il dovere di faredi più. Abbiamo lottato contro gli abbandoni dei rifiuti, mi sonofatto promotrice di uniniziativa criticata del servizio di vigilanzaecologica che é stato affidato a due associazioni senza alcunapreferenza di carattere e colore politico, a prescindere da qualsiasitipo di storia personale, io ho soltanto ed esplicitamente chiestoal Sindaco, allamministrazione e poi successivamente adottata ladecisione politica, al comandante di redigere e di svolgere laprocedura nel modo più imparziale e terzo passibile, così éaccaduto, però il servizio é stato abbandonato a sé stesso, di fattoha funzionato soltanto unassociazione. Il servizio é statoabbandonato a sé stesso e revocato senza che neppure me ne venissedata informazione.Sono stato delegato allATO, abbiamo condotto una battaglia sulpassaggio allARO, sulla definizione dei poteri dellassemblea edelle modalità di elezione del Presidente, é stato convocato unConsiglio Comunale senza che nemmeno me ne fosse stato fatto alcunavviso o avvertimento, tanté che ho rimesso la delega al Sindaco,non sono più delegato allATO perché ho rimesso la delega perdivergenze di vedute, non lho fatto presente allepoca perché nonlo ritenevo opportuno, ma evidentemente il contributo che qualcuno havoluto dare da questo gruppo politico, con questo ConsigliereComunale non é stato evidentemente considerato. Per giustificare unpassaggio, noi abbiamo fatto e ci siamo caratterizzati, abbiamochiesto a un comitato di cittadini di darci una mano, di affiancarcicontro linquinamento elettromagnetico, abbiamo dato così in modosuperficiale, senza nemmeno una condivisione politica di maggioranza,unautorizzazione a unantenna senza che nessuno o almeno io nesapessi niente, ho dovuto votare contro per una questione dicoerenza.Sul personale abbiamo fatto cose assurde, abbiamo fatto sceltedivisive, abbiamo fatto scelte che hanno messo la maggioranza luncontro laltro armati, senza che se ne facesse unadeguata econsiderata posata pianificazione, cioé non é stato considerato chealcune scelte avrebbero pregiudicato seriamente gli equilibri internie avrebbero scatenato, comé stato poi, anche diatribe, vecchirancori e vecchie guerre. É stata fatta una scelta e non é statadetta una parola sul fatto che un dipendente comunale fossetrasferito e che di quel trasferimento girasse per i corridoi delComune un foglio firmato prima ancora che linteressato ne venisse aconoscenza, dipendenti comunali e Segretario Generale che andavano ingiro con questo provvedimento dicendo che si diceva che quellapersona deve essere trasferita dai servizi sociali. Quella personanon ne sapeva nulla, non é stato detto nulla! Allora - e vado aconcludere - noi abbiamo provato con lassunzione di responsabilità
  • 17. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 17delle scelte, talvolta in silenzio ma per spirito di appartenenza, etuttavia in un continuo infaticabile percorso di comprensione, didiversi valori e contrapposte vedute nella continua ricerca di unasoluzione che contemperasse posizioni e aspettative diverse nellaconsapevole certezza che non tutti siamo uguali e che a ciascuno vadata una possibilità. Ci abbiamo provato con linfaticabile, preziosoe competente, insostituibile contributo dallAssessore Malva, purfatto oggetto di una penosa rincorsa alla sua poltrona. Detto questoOria É non ci sta più. Speriamo che quello che abbiamo realizzato equello che ha potuto offrire alla collettività Pino Malva - ma iovoglio credere che non sarà così - non sia smantellato dalle logichepolitiche di contrapposizione e ripicca. Voglio vedere se adesso siaprirà semplicemente una lotta sulla sostituzione dellAssessoreMalva, o se si aprirà un approfondito e forbito dibattito in senoalla maggioranza per valutare e decidere dei nuovi equilibri politiciallinterno di essa, la cui soluzione é affidata al solo bilancinodelle poltrone. Oggi, invece, cé unoccasione che é quella delbilancio e non si può aspettare per risolvere problemi politiciinterni alla maggioranza lapprovazione di un bilancio, perché diquesti problemi si parla prima dellapprovazione del bilancio per nonridurre il bilancio a un campo di battaglia, per cogliere loccasioneche il bilancio sia quello che é, cioè unoccasione formidabile perritornare a parlare con spirito nuovo delle priorità e dei problemidella città. Dopo il bilancio non si potrà più tornare indietro,ovvero - come mi piacerebbe credere e vorrei sperare da subito - ilSindaco apra un serio dibattito per verificare il mutamento di rottanei metodi e il cambiamento dei metodi di governo che aveva promesso,al di là dei singoli punti programmatici in campagna elettorale. Iosono convinto - lho detto più volte e lho detto a lui ancora piùvolte che in pubblico lho detto in privato - che abbiamo aperto unafrattura tra il palazzo e i cittadini che era già quella aperta dallaprecedente amministrazione, ma che noi avremmo dovuto colmare,chiudere e che invece abbiamo tenuto aperta perché in questa fratturacé stata la distanza della città dalla politica, cé stata lasfiducia, cé stato lo scoramento, cé stata una rincorsa allaricerca di tutele presso questo o quel gruppo, questo o quelConsigliere, così non doveva essere, non deve essere e non dovràessere. Oggi questa frattura labbiamo drammaticamente aperta,plasticamente resa dalla distanza siderale esistente tra politica,politicanti e bisogni dei cittadini.Concludo dicendo come ho iniziato: non possiamo essere tutti uguali enon possiamo dire che "in precedenza si é fatto così" perché se noavremmo smentito la nostra missione che é quella che i cittadini cihanno riconosciuto nel 2011.Chiudo dicendo che per senso di responsabilità e per condivisionedelle scelte che fino a tutto il 31 dicembre 2012 questo gruppo hatenuto nei confronti della maggioranza, cercando di dare uncontributo il più possibile decisivo al cambiamento della politica e
  • 18. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 18del modo di fare amministrazione, questo Consigliere voteràfavorevolmente per lapprovazione del conto consuntivo con le riservedi natura politica testé espresse.Un grazie al Presidente per la gentilezza e la pazienza.Vice PRESIDENTECi sono altri interventi? Consigliere Pinto.Consigliere PINTOParto innanzitutto dalla relazione dellAssessore al bilancio, dalmomento che é presente il Collegio dei Revisori dei Conti a mepiacerebbe sapere questa sera il richiamo fatto perché ho appreso diuna lettera fatta dal Segretario Generale inviata a tutti i servizi,la lettera del 16 maggio scorso, dove metteva in evidenza i rilieviche il Collegio dei Revisori dei Conti ha fatto in merito al bilancioconsuntivo 2012. Sono diverse e svariate le segnalazioni e quindigradirei che per bocca del Presidente o del Collegio nel suo insiemespecificassero in maniera molto più dettagliata i rilievi, qui si vadalla gestione finanziaria, dal personale, dai beni mobili edimmobili, si parla del contenzioso e si parla persino sulla gestionedel sito internet - ho letto fugacemente - essere poco trasparente,quindi gradirei anche su questo discorso che se ne parlasse. Questoper quanto riguarda il bilancio consuntivo, poi per riferirmi alConsigliere Tommaso Carone giustamente lui ha fatto tanti rilievi,alcuni condivisibili, altri meno, quindi é necessario, se lapresidenza lo ritiene opportuno, che ognuno dica anche qualcosa inmerito. É bene, dal momento che il Consigliere Carone ha svisceratocon molta franchezza tutte quelle che sono le problematichedellattività amministrativa, che su queste problematiche qualcuno dinoi dica anche come la pensa, che cosa é stato fatto, cosa non éstato fatto, cosa é plausibile, cosa é buono e cosa non é buono. Nonso se posso parlare, Presidente, sarò molto più breve chiaramente delConsigliere Carone.PRESIDENTERilevato che non é un argomento posto allordine del giorno unminimo...Consigliere PINTOPerò - Presidente - é un argomento conseguenziale allattivitàamministrativa 2012 perché le cose che andremo a dire sono ancheproblematiche inserite nel conto consuntivo 2012, dove noi anche alivello finanziario abbiamo effettuato delle spese per dare degliindirizzi politici che si sono verificati o meno. Quindi, Presidente,gradirei, se possibile...PRESIDENTEConcluda il suo intervento. Intendevo dire che il dissenso può essere
  • 19. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 19certamente espresso in merito allargomento che ci occupa, peròessendo un documento contabile il rendiconto di gestione le lamenteleo i dissensi dovrebbero essere finalizzati, orientati difformemente aquelli che sono stati i risultati raggiunti ma contabilmenteparlando, siamo andati oltre, quindi così come ho dato lopportunitàal Consigliere Carone di parlare faccio altrettanto con leiConsigliere.Consigliere PINTOSarò brevissimo, toccherò solo alcuni punti. Ripeto, su alcune cosecondivido lanalisi fatta da Carone, ma su altre no, il ConsigliereCarone per esempio non ha toccato il problema del turismo, dellosviluppo turistico di Oria, dove per quanto mi riguarda perché operoe ho operato, perché sono stato Presidente della Pro Loco ci tengo,devo dire che purtroppo il gruppo consiliare, la maggioranza, non éstata adeguatamente coinvolta in quelle che sono state le scelteprettamente turistiche nel corso della passata gestione. Queste cosele dobbiamo dire, nel momento in cui qualcuno si é permesso di direqualcosa é stato subito messo da parte, non é stato preso inconsiderazione. Tra laltro voglio dire che per esempio - giustamenteha detto il castello - sul castello, se ne vogliamo parlare, nonabbiamo mai affrontato questo problema, oppure se qualche volta sené parlato é stato subito chiuso il problema. Sul castello ognuno dinoi ha da dire molto, però non cé stato permesso di dire quello chepensavamo perché qualcuno intratteneva rapporti privilegiati, perchéqualcuno andava a parlare lui, a me non interessa, a me interessaquello che lamministrazione ufficialmente ha a che fare e sirelaziona con i proprietari. I proprietari si sono dimostrati -secondo me sino - sino adesso non disponibili, non aperti neiconfronti della pubblica amministrazione, nei confronti di questacittà, nei confronti del territorio, il castello non é stato messo adisposizione, non soltanto, abbiamo potuto vedere che successivamenteé stato nuovamente sequestrato, quando magari lAmministrazioneComunale si era preoccupata di farlo dissequestrare e di trovare unasoluzione, é stato nuovamente sequestrato. Sullaspetto penale cé lamagistratura che sta intervenendo, che si sta occupando, non civoglio mettere il naso, però noi come pubblica amministrazione dalmomento che diciamo che questa città é una città a vocazioneturistica vogliamo trovare le soluzioni? Vogliamo dare la soluzioneai problemi turistici di questa città? Come? Noi in Oria non vediamopiù un pullman, non é venuto un pullman dei ragazzi questanno, nonho visto un pullman dei ragazzi venire a fare visita a Oria. Alloraqual é lalternativa? Noi non ci dobbiamo avvitare attorno a questobenedetto castello, ci sono altre cose che possiamo fare, allora secé confronto politico, se cé disponibilità al dialogo dobbiamoincontrarci, mettere da parte tutte le riserve che ognuno di noi hanei confronti dellaltro e ci dobbiamo confrontare perché io devopure accettare quello che la pensa diversamente da me. Per quanto
  • 20. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 20riguarda questo discorso sono dellavviso che sul turismo cé tantoda parlare e questa amministrazione proprio perché il Sindaco intante occasioni ha detto che dobbiamo promuovere la culture e ilturismo dare soluzioni diverse, il castello é chiuso, abbiamoMontalbano dove ancora non si finiscono i lavori, voglio capireperché non si finiscono questi lavori? Mi era stato detto che ilavori dovevano essere finiti lo scorso anno, agosto 2012, questilavori non finiscono mai, possiamo capire perché? Di chi é la colpa?É dellamministrazione? É della ditta appaltatrice? Di chi é lacolpa? Se la ditta non ottempera alle prescrizioni dellappaltomettiamola in mora se abbiamo il coraggio e facciamo finire questibenedetti lavori perché Montalbano collegato con Parco Sabba secondome é una buona alternativa al castello. In Montalbano si possono faretante iniziative e far fare anche la passeggiata sotto le mura delcastello. Abbiamo i locali dellex scuola media su Montalbano, éandata via da un anno ancora ferma, il locale é vuoto, giusto comedice il Consigliere Carone che cé il gruppo Sing. Questo gruppo - lodico con molta franchezza - lodevole quello che fa, anzi dobbiamoessere contenti che tanti ragazzi vengono tolti dalla strada, illavoro che viene fatto quotidianamente nei confronti di questiragazzi, però come dice lui abbiamo tanti locali, allora mettiamociinsieme seriamente, discutiamone, troviamo dei locali idonei a cuiaffidare se vogliamo trovare una soluzione al gruppo Sing, per quantomi riguarda - io la penso così poi mi rimetto alla maggioranza perchéin un consesso democratico bisogna anche essere rispettoso di come lapensano gli altri - penso che per dare una svolta turistica a Oria suMontalbano il gruppo Sing non può rimanere, perché? Lo dico inmaniera molto semplice, lì sopra potremmo fare delle iniziativeprettamente turistiche, in maniera che ci sia un percorso virtuoso lìsopra, dove la gente va a visitare, si offrono delle situazioni. Peril gruppo Sing troviamo delle soluzioni, discutiamone, parliamone,non ci sono problemi, ma giustamente affrontiamo e risolviamo questiproblemi.Il personale. Allora, il personale é il solito problema che fasanguinare tutte le pubbliche amministrazioni. Il personale é semprequello che mette in crisi le amministrazioni in Oria, la vogliamofinire una volta ed essere amministrazione senza essere condizionatidal personale? Lamministrazione se ha deciso che cosa fare..., nelrispetto della legge ritengo che tutto il personale del Comune diOria deve avere pari dignità e rispetto da parte nostra, non cidevono essere situazioni in cui non vengono rispettate le persone ese ci sono situazioni in cui il personale prevarica i compiti credoche ci siano gli strumenti per far capire a queste persone cosadevono fare e cosa non devono fare. Credo che il Segretario Generalesia il responsabile di tutto il personale e quindi il SegretarioGenerale é colui che deve fare rispettare la legge. Sul personale noné che quando ci conviene riuniamo tutta la maggioranza, quando non ciconviene ci incontriamo soltanto un gruppetto e diciamo abbiamo fatto
  • 21. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 21uno per gruppo, no, quando si parla del personale, quando si parla dipersone ci si incontra, si discute serenamente, ci si confronta eindipendentemente se uno la pensa diversamente dagli altri bisognaanche ascoltare quella persona. Quindi sul personale ritengo chedovremmo avere massimo rispetto però essere molto determinati neldire al personale cosa deve fare e far capire al personale che nondeve prevaricare certe situazioni che non sono di sua competenza. Seci sono figure che nel nostro comune devono essere valorizzate perchésanno lavorare, perché sanno fare il loro dovere non vedo perchémolto spesso tante figure che ci sono vengono messe da parte. Alloradovremmo avere il coraggio di fare politica in un modo diverso, dovetutte le energie, indipendentemente se uno é rosso, bianco, nero,azzurro, non me ne frega niente a me, se io sono amministratore sonoamministratore perché voglio che la macchina amministrativafunzioni, perché devo dare dei servizi alla gente perché la gentedeve dire a me amministratore hai fatto bene, mi hai risolto quelproblema, questo é il nostro compito, quello per cui siamo statichiamati ad amministrare questa città. Non a caso la gente ha volutoil cambiamento. Ha voluto il cambiamento per che cosa? Perché noncondivideva il modo di fare politica che ci ha preceduto e ha volutocambiare, però ritengo che non stiamo dando un buon esempio sottoquesto punto di vista. Dobbiamo essere spronati a fare sempre meglio,a risolvere i problemi della cittadinanza, le beghe nostre internelasciamole da parte se noi amiamo e teniamo al bene della città.Chiudo, caro Presidente, gradirei che dal Collegio dei Revisori deiConti vengano esaudite queste richieste e vorrei capire questiappunti e rilievi che hanno fatto.Concludo dicendo che su tutto quello che ha detto il ConsigliereCarone mi ritrovo daccordo nel senso di avere un confronto franco,onesto e disponibile al dialogo, però dobbiamo confrontarciserenamente e trovare le opportune soluzioni e poi andare avanti, nonpartire soltanto dai rapporti di forza, i rapporti di forza nonportano a nulla, qui dentro quanto vale il mio voto vale il voto diGiancarlo Marinò, questo é bene che si sappia. Grazie.PRESIDENTEGrazie al Consigliere Pinto, cedo la parola al Sindaco.Consigliere PINTOAbbiamo chiuso?PRESIDENTENo no assolutamente, non siamo ancora entrati nel vivo dellargomentopurtroppo, ciò che dicevo prima é un comportamento ancheirriguardoso nei confronti del Collegio dei Revisori dei Conti quipresente che dovrà fornire dei chiarimenti alle richieste avanzatedai Consiglieri Comunali, il rendiconto in linea con quanto dicevoprima può essere anche discusso e possono essere espresse delle
  • 22. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 22manifestazioni di dissenso, però sappiamo bene - me lo insegnate -nel rendiconto vanno valutati gli scostamenti rispetto a quelli cheerano i programmi iniziali, dal bilancio previsionale, leffettivarendicontazione della gestione di un esercizio finanziario, quindi aseconda se sono stati o meno raggiunti quelli che erano gli obiettiviprogrammati, se ci sono stati degli spostamenti, lentità dieventuali scostamenti, di questo dobbiamo parlare. Chi prende laparola in merito allargomento del rendiconto di gestione siprenotasse per cortesia.La parola al Consigliere Ferretti.Consigliere FERRETTIIl Consigliere Carone ha fatto riferimento più volte alla miaamministrazione quindi é dobbligo il mio intervento. Quando si parladi conto consuntivo vuol dire bilancio, quando si parla di bilanciobisogna parlare di tutto, come giustamente ha fatto il ConsigliereTommaso Carone.PRESIDENTENon sono tanto daccordo.Consigliere FERRETTIPresidente, intanto il suo richiamo iniziale a dire che la precedenteamministrazione aveva sempre approvato in ritardo il conto consuntivodeve anche spiegare ai cittadini e lo faccio io, visto che leifurbescamente non lha fatto. Il conto consuntivo si può approvaredopo lapprovazione del bilancio. Negli anni della miaamministrazione i termini del bilancio sono sempre stati prorogati edi conseguenza é stata prorogata anche lapprovazione del bilancio(il Presidente é stato così abile a voler annotare queste cose). Mifermo qui su questa risposta.Ebbene, stasera credo che é sotto gli occhi di tutti che questaamministrazione, la mia é fallita a 4 mesi, questa amministrazionecredo che sia fallita prima dei 4 mesi anche se é ancora in piedi. IlConsigliere Tommaso Carone come ha fatto le altre volte vota il contoconsuntivo però dissente. Allora forse ha ragione qualcuno che faqualche battuta. Devo precisare alcune cose, Consigliere Carone, echiudo la parentesi Sing. La mia amministrazione si é trovata in quelmomento storico con una grossa difficoltà, mi veniva richiesta daparte delle scuole medie la disponibilità dei locali per alcuneclassi perché gli istituti di Oria non potevano più contenere,specialmente il turistico, le scuole. Fu preoccupazione di questaamministrazione guardarsi intorno, lunico immobile che con pochilavori fatti - con operai del comune - era disponibile fu quello. Lamia Amministrazione si preoccupò di risolvere il problema allescuole, di risolvere il problema al liceo turistico, invece non so sesei stato proprio tu personalmente, ma insieme allAssessore dellaGiunta Ferrarese siete venuti a mettere la targhetta alla scuola
  • 23. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 23Francesco Milizia e ancora solo quella targhetta é stata fatta daquellamministrazione perché non andate a vedere la palestra? Perchénon andate a vedere quelle scuole come sono? Ancora solo la targhettaé stata messa da quellamministrazione e quellamministrazioneferrarese che amico, lamministrazione mia si preoccupava di dare unosviluppo al liceo turistico che sta in Oria, qualcun altro sipreoccupava di criticarci. Ebbene, caro Tommaso Carone io pure nonho potuto fare grossi interventi edilizi così visibili come ha fattoquesta amministrazione con questo rondò, ma ci preoccupavamo dialtro, le scuole, le palestre, il palazzetto che era già statocontratto il mutuo, sono state sempre la priorità della miaamministrazione, lo dimostra lattenzione che si é avuta e lodimostra labbandono di due anni e mezzo delle scuole. Chiedo aigenitori di andare a vedere come stanno nelle scuole, quali palestrestanno usando i nostri figli, abbiamo fatto un rondò che è un rondònon utile, io ve lho detto il primo anno, quando abbiamo fatto ilprimo bilancio, se voi andate a vedere la somma di quanto é costatoquesto rondò - per dare soddisfazione a qualcuno a cui io avevo dettodi no anche se era amico mio - forse la palestra per glisbandieratori o la palestra per qualche associazione sportiva oqualcun altro era pronta in questo momento. Andate a vedere, fra pocoarriveranno le foto, stanno arrivando le foto della villa, qualcunole ha già pubblicate, arriveranno le foto di queste cose. Il Sindacosi é vantato in campagna elettorale che ha fatto vedere i bagnipubblici, chi di bagno ferisce di bagno perisce, questa é la verità.Lamministrazione Pomarico si é già vista dal primo giorno quando céstato - nessuno ne parla più - la nomina di cinque esponenti distaff, dove sono andate a finire queste cinque persone? E tu doveriquando sono state fatte queste cose? Poi quella selezione farsa, éstato fatto un bando pubblico per titoli ed esami, ci sono stati 50ragazzi che hanno avuto il desiderio di partecipare a quella cosa epoi combinazione é stato scelto e nominato - e per fortuna questaopposizione ha fatto opposizione a quella cosa, é stata annullatadopo 20 giorni, per fortuna abbiamo fatto opposizione se no starebbeancora là - chi? Il collaboratore del Sindaco nel suo ufficio. Questaé la verità, già dal primo giorno non si é avuto un po di pudore inquesta amministrazione. Ecco perché adesso vengono a galla questecose. Per non parlare del macello, avete fatto linaugurazione unanno e mezzo fà, queste sono cose che si vedono a Striscia laNotizia, avete speso 2mila euro per fare quellinaugurazione, 1.500,avete fatto inviti, avete invitato lAssessore Regionale, tutti, almacello ancora lerbaccia così sta. Io veramente mi ritengosoddisfatto di quello che ho fatto precedentemente rispetto a questaamministrazione. E facile, caro Consigliere Carone, dire le cose nonvanno bene però il mio voto cé, lhai fatto già altre volte, siamoabituati a queste cose tue. Loratorio Sing questo Sindaco non lhalasciato in mezzo alla strada, ha trovato una soluzione, li haaiutati a fare i lavori e ancora il contratto non é stato fatto,
  • 24. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 24Tommaso Carone, nessuno si sta preoccupando di questa cosa, cerastato un impegno in Consiglio Comunale. Sono quasi due anni che stozitto e non parlo più, ma adesso basta, si sta vedendo quello che sista facendo, gli incarichi che si stanno dando, dagli incarichilegali, gli incarichi ai lavori pubblici, ma dove sta il cambiamento,me lo dite? Stiamo ritornando indietro, lo state dicendo voi, stiamoritornando indietro non allamministrazione Ferretti, neanche aquella Moretto, stiamo ritornando molto indietro, per non parlare poidellaumento delle tasse. Veramente é una cosa sconcertante, icittadini non ce la fanno più, non so se vengono pure da voi, ma comeavete fatto, ancora non cé uninversione di tendenza a diminuirequeste tasse. Avete fatto lultimo Consiglio Comunale sulla riduzionedellIMU che era una farsa, una presa in giro, 30 euro in meno chipagava 600 euro, ma state scherzando? Per non parlare delleassunzioni di cui si é parlato tanto questi giorni. Io veramentevorrei un po più di umiltà in queste cose. Per non parlare dellavigilanza che avete fatto, che avete pagato e non é stata fatta unamulta ai rifiuti. Quando mi sono trovato al passaggio tra un sistemae laltro, caro Tommaso Carone, mi sono trovato in problemi ben piùgrossi, con le montagne dei rifiuti in mezzo alla piazza sullacirconvallazione perché la gente non era abituata culturalmente afare questo passaggio, però lho affrontato, adesso voi neanche iproblemi minori state affrontando, state facendo sì che la ditta diquel contratto, quel capitolato che ha vinto che ha promesso periscritto non sta facendo quasi neanche il 50% di quello che céscritto, con la connivenza dellamministrazione. Allora andate avedere tutti gli adempimenti, andate a vedere quante volte in questidue anni é stata lavata piazza Manfredi. Io lho fatta lavare aitempi di Ferrarese piazza Manfredi. Per non parlare delle strisce bluche la mia amministrazione ha inventato, però con un criterio, qualera il criterio? Di utilizzare le strisce blu a snellire il traffico,criterio forse anche vostro, laltro criterio era di dare lapossibilità ai turisti, specialmente la sera dellestate diparcheggiare la macchina nei pressi del centro storico e andare avisitare la città. Voi quale criterio avete usato? Dovevamo assumereuna decina di persone, avete fatto un danno grossissimo di immagine,di cultura e soprattutto a quei poveri ragazzi che adesso statetornando indietro come in tante occasioni avete fatto, facendo fintadi seguire il Consiglio dato dallAssessore Mazza, ma lAssessoreMazza laveva detto prima che si facesse il contratto con la dittache quello che si stava facendo era sbagliato. Ma come si potevanofare i parcheggi a pagamento in via Manduria, nei pressi delle poste,al cimitero, in via Latiano, é una cosa incredibile. Ma qual era ilcriterio? Con lassunzione di dieci persone, con tutto il rispettoper quei ragazzi che veramente hanno bisogno, adesso andare a dire auno di quelli "tu non devi lavorare più", ma come vi sentireste inquesto momento difficile. Per non parlare del viaggio degli anzianidellanno scorso, con lodissea che cé stata. Mo speriamo che quello
  • 25. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 25di questanno si faccia per le ristrettezze economiche. E ilcastello, anche qui, caro Tommaso Carone, come diceva Emilio Pintoquando ho parlato con i proprietari sono venuti qui dentro nella miastanza, non sono andato al ristorante, non sono andato in altri postia parlare, sono venuti qui nella mia stanza e io ufficialmente, daSindaco, insieme ad altri presenti ne ho discusso, non sono maiandato privatamente dai proprietari del castello e lì cé unaresponsabilità grossa che avete molti di voi. Quando ci fu ilproblema del passaggio di proprietà voi avete sì votato in ConsiglioComunale ma come poi si sono svolti i fatti non avevate la contezza ela coscienza di quello che stavate facendo perché lo sapevate chequello era, caro Emilio Pinto, unazione che doveva portare a certirisultati, almeno da parte di chi acquistava, soltanto io sono statoquello che ci ha creduto in quella faccenda. Adesso state in quellecondizioni anche per altri motivi, ma secondo te se un domani sirisolveranno si potrà mai avere il castello comera prima? Non siamoallaltezza forse tutti di guidare questa città, forse non siamoallaltezza di guidare questa città, é inutile stare a direamministrazione Ferretti, sicuramente il Sindaco mo prenderà laparola e comincerà a dire quello che deve dire su di me, ma forsedovremo fare un esame di coscienza tutti, maggioranza e opposizione,perché la realtà é sotto gli occhi di tutti. La gente forse non statesentendo che cosa sta dicendo su questa amministrazione, forse non lostate sentendo, forse lhai sentita per primo tu, per quello chestavi dicendo, sicuramente qualche amico tuo te lo sta dicendo chenon ne può più, non ne può più, la gente non ne può più. Vogliomantenermi nei limiti, va bene, vi ringrazio e poi eventualmenteesprimerò la dichiarazione di voto. Grazie.PRESIDENTEGrazie al Consigliere Ferretti, ci sono altri interventi da parte delConsiglio Comunale?Consigliere Ferretti, non me ne voglia, ma ho la vaga sensazione chechi parla per ultimo poi é come se si appropriasse della ragione. Inconsiderazione di questo ritardo, intanto non ho puntato lindiceverso lamministrazione Ferretti, ma sono partito dal lontano 2004quando governava lamministrazione Moretto, dove lei era ilPresidente del Consiglio Comunale, quindi già siamo partiti dalSindaco Moretto, sistematicamente non cé stato un solo anno durantela sua amministrazione in qualità di Sindaco dove il rendiconto digestione é stato approvato nel rispetto dei termini, ciò non toglieche lamministrazione é tenuta al rigoroso rispetto delle scadenzedettate dalla legge per lapprovazione del rendiconto di gestione edel consuntivo.Il Consigliere Ferretti interviene fuori microfono.PRESIDENTE
  • 26. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 26Ricorda male, allora prendo formale impegno al prossimo ConsiglioComunale le faccio avere tutte le diffide che sono pervenute da partedel Prefetto, caro Consigliere Ferretti, ex Sindaco, dove ha ricevutole diffide da parte del... poi smentirò quello che sta dicendo con ladocumentazione ufficiale. Anche il commissario non é stato in grado,quindi la cosa che é cambiata sa qual é Consigliere Ferretti? Cheprima lapprovazione del rendiconto di gestione oltre il terminestabilito dalla legge non portava a delle conseguenze drastiche perunamministrazione che si trova a governare qual é appunto la mancataapprovazione del bilancio di previsione, in particolare loscioglimento del Consiglio Comunale, adesso é motivo di scioglimentodel Consiglio Comunale anche la mancata approvazione del rendicontodi gestione. Quindi prima la si poteva prendere con calma (se non siapprovava il bilancio di previsione si andava a casa, questo eralorientamento) con il rendiconto ci possiamo prendere tutti i giorniche vogliamo, era questo che governava. Senza poi considerare - eccoche qui pervenne la diffida, questa la ricordo perfettamente - chelamministrazione Ferretti sia posta nelle condizioni oggettive dinon poter approvare il rendiconto di gestione perché mancava unadempimento necessario, previsto dalla legge, la relazione deiRevisori dei Conti. Siete stati in grado di far terminare il vecchiomandato alla terna del Collegio dei Revisori dei Conti perché nonci si metteva daccordo quanto alla composizione della nuota terna,non é vero, altro che, é stato rinviato anche quale punto allordinedel giorno lelezione del Collegio dei Revisori dei Conti perché nonsi addiveniva a un accordo. Anche il regime di prorogatio dei 45giorni avete fatto scadere, solo a termine di questo, solo allascadenza di detto termine é stata finalmente eletta la nuova ternadel Collegio dei Revisori dei Conti e solo in quel contesto é statopossibile ottenere la documentazione prevista dalla legge, ossia larelazione del Collegio dei Revisori dei Conti, e solo nel mese diagosto, a distanza di oltre tre mesi abbiamo avuto lapprovazione delrendiconto di gestione. Il Sindaco Pomarico, considerando lultimodecennio, in riferimento allanno scorso é stato lunico che harispettato la scadenza prevista dalla legge, il 30 aprile. Quindi quisventoliamo solo demeriti, ma... detto questo se ci sono altriinterventi per poi dare la parola al Sindaco per il suo interventoconclusivo procediamo. In assenza di interventi, prego Sindaco, diaseguito al suo intervento.SINDACODevo fare i miei complimenti al Consigliere Ferretti, scusate, lodico con serietà. Ti aspettavi altre cose, ma non posso che prendereatto di alcune riflessioni che hai fatto, che meritano essere presein seria considerazione, anche se fra le tante cose dette, trariflessioni valide da prendere seriamente e con attenzione,ovviamente come altre volte hai detto un sacco di fesserie. Non mivoglio soffermare sulle cose che hai detto perché poi della gestione
  • 27. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 27Ferretti ci ricordiamo tutti, come si ricorderanno domani mattinadella gestione Pomarico, questo é un destino che ci accomuna con lecose buone e le cose cattive. Io non voglio parlare assolutamente deiricordi cattivi o negativi durante la legislatura del SindacoFerretti, faceva per esempio una battuta circa gli incarichi legali,noi, come sapete, rispettiamo rigorosamente un albo di iscrizione,una graduatoria e la rispettiamo seriamente, io potrei ricordaregiusto per fare lesempio quella lettera alla Corte dei Conti chepervenne a suo tempo chiedendo chiarimenti circa gli incarichi dati aparenti, familiari e amici, voglio dire non é che ci mettiamo a farela competizione su queste cose perché poi dobbiamo pesare qual élatteggiamento più trasparente e più corretto rispetto a un altro.Comunque sorvoliamo su tutto, devo fare solo una battuta perché quatutti parliamo come se nulla fosse cambiato, come se nulla fosseaccaduto, come se fossimo ancora nellepoca dei sindaci che mi hannopreceduto. LAssessore al Bilancio Maria Grazia Iacovazzi ha detto atutti con grande chiarezza che tra lamministrazione comunale di Oria2010 e lamministrazione comunale di Oria 2012 ci sono 2.750.000 eurodi differenza. E giusto? Sto dicendo fesserie? Sono dati certi dibilancio consuntivo 2012, allora la ripeto questa cosa perché nessunose ne vuole accorgere, nessuno vuole prendere in considerazione cherispetto soltanto a due e anni e mezzo fa a Oria mancano 2.750.000euro. Nonostante queste verità, questo dato di fatto che nessuno -ripeto - vuole prendere in considerazione noi stiamo governandocomunque facendo delle cose che per 30 anni a Oria non si sono maiviste, nel senso che abbiamo vissuto un periodo lunghissimo di totaleparalisi che oggi noi, con la nostra miseria e con le nostre povererisorse a disposizione, stiamo cercando di superare mettendo in motodei meccanismi che comunque creano aspettative e migliorano la stessacittà. Da tener conto - perché voglio parlare pochi minuti - chelamministrazione Ferretti ha stipulato 4 mutui oltre ad avere2.750.000 euro in più nelle casse comunali che a me non sembrano cosatrascurabile, ha stipulato 4 mutui per cui ci ha fatto spendere peranni centinaia di migliaia di interessi per il semplice fatto chequei mutui non possono essere spendibili per via del patto distabilità. Quindi abbiamo fatto unoperazione con danni enormi chehanno pesato notevolmente sulle casse dei cittadini. Detto questo,liquido il problema del bilancio consuntivo, ma mi sembrava chequeste fossero delle puntualizzazioni utili, senza dare colpa anessuno, ma raccontiamo la verità, sono puntualizzazioni che andavanofatte perché qua tutti parlano come se nulla fosse accaduto dal 2010al 2013.Vado velocissimamente avanti perché ci siamo stancati e annoiatiabbondantemente riguardo questo argomento.Con lavvocato Carone mi riservo nel prossimo Consiglio Comunale dismantellare punto per punto tutte le accuse che ha fatto nei mieiconfronti e nei confronti di questa amministrazione. Stasera nom hodetto che siamo troppo stanchi e annoiati, io posso dire solo una
  • 28. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 28cosa su questa vicenda che ha tirato fuori lavvocato Carone, noncapisco una cosa, questa é una cosa che non capisco, tutti mi parlanodi cambiamento, tutti vogliono il cambiamento e nessuno cambia. Tuttiparlano di cambiamento, non ho capito ancora cosé il cambiamento,però il cambiamento lo pretendono dagli altri, ognuno di noi,cominciando da me, pretendono che il cambiamento lo facciano glialtri, ma io non lo devo fare. Poi lavvocato Carone che più chefare dei rilievi degni anche questi di considerazione, in manieracosì evidente da convegno, ha parlato più di unora, sembrava chestessimo celebrando un congresso nel quale parlare di tutta unastoria che abbiamo alle spalle. Questa cosa mi ha meravigliato moltoper il semplice fatto che lavvocato Carone per quanto mi riguarda eper quanto ci riguarda é stato un assoluto protagonista di questamaggioranza, ha sempre rappresentato un autorevole punto viriferimento di tutta la maggioranza. Lavvocato Carone ha partecipatoa tutte le riunioni di maggioranza nelle quali abbiamo deciso tuttiinsieme, tutto quello che é stato fatto da questa maggioranza havisto protagonista, attore, interessato e presente lavvocato Carone,nel bene e nel male, nelle cose buone che abbiamo fatto e neglierrori che abbiamo commesso. Poi questa tattica messa in campodallavvocato carone io la conosco come fatto estremamente vecchio estravecchio, nel senso che quando uno poi vuole creare il problema sicostruisce il terreno, le condizioni. Non é andato più allATOmandandomi una Pec dicendo che non era più nelle condizioni diseguire questo problema, lho puntualmente convocato (puntualmenteconvocato a tutte le riunioni e non si é più presentato) perché tuttiaspettavamo il suo contributo, tutti aspettavamo di costruire ilgioco di squadra necessario per governare nel miglior modo possibile,con responsabilità la città di Oria e lui non é più venuto. Sulproblema del castello voglio ricordare a tutti una data importante,io mi sono insediato come Sindaco il 19 maggio 2011, il 18 maggio, ungiorno prima, é partita la denuncia e il sopralluogo per gli abusiedilizi consumati sul castello di Oria. Allora, riguardo al castello,apertura o chiusura, io insieme allavvocato Tommaso Carone abbiamoseriamente e continuamente lavorato su questa cosa, insiemeallavvocato Carone ci siamo recati dal magistrato, il dottorCostantino, insieme abbiamo parlato con il magistrato chiedendo persalvare leconomia oritana, per poter programmare la stagione intornoal castello (perché tutti conosciamo la sua estrema importanza intermini di sviluppo di flussi turistici e di eventi che ruotanointorno a questo bene prezioso che ha la città di Oria), insiemeabbiamo parlato io e lavvocato Carone, siamo andati dal magistrato,abbiamo detto alcune cose, insieme allavvocato Carone abbiamoscritto una prima lettera al magistrato, insieme allavvocato Caroneabbiamo scritto una seconda lettera e insieme allavvocato Caroneabbiamo incontrato la famiglia Romanin non nei ristoranti, qui, sulComune di Oria. Io non sono mai andato a mangiare con nessuno, perchépoi queste cose buttate così, i cittadini che non sanno costruiscono
  • 29. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 29intorno a queste battute delle storie che non esistono. Io houtilizzato questo perché tu potessi confermare. Abbiamo ricevuto quii proprietari insieme allavvocato Carone e insieme allavvocatoCarone abbiamo sentito anche degli esperti perché fidarsi è bene, manon fidarsi é meglio delle cose che dicono alcuni. E allora é unproblema, é una storia che abbiamo gestito interamente con lavvocatoCarone. Io non posso andare oltre a questo problema perché sulcastello vi assicuro più di quello che ha fatto il comune di Oria nonpuò fare. Teniamo conto che qui cé stato un primo sequestro perlabuso edilizio e in un secondo sequestro, siamo al secondo anno,per problemi gravi, grossi, ovviamente problemi sui quali noi nonpossiamo assolutamente interferire, non abbiamo nessun titolo perfarlo.Laltra cosa per chiudere perché rischio di stancare anchio é ilbenedetto problema delloratorio. Allora, chiariamoci una volta pertutte anche sulloratorio. E vero, io da Assessore Provinciale -sapete tutti - ho sposato in pieno la causa del Sing, ho ancheparlato male del Sindaco Ferretti, ma questo é un gioco delle parti edei momenti storici in cui... non ci scandalizziamo per questa cosa,vero Mimino? Poi sono intervenuto sulla stampa in mille modi afavore del Sing e devo dire a distanza di due anni, tre anni al Singci credo ancora moltissimo e forse più di prima. Ho una grandesofferenza come cittadino, come padre di famiglia oltre che Sindacoper il fatto che il Sing viva queste difficoltà e queste sofferenzesoprattutto perché queste sofferenze colpiscono i più deboli, lepersone disabili e noi questo non ce lo dobbiamo consentire perdignità, per moralità, per senso civico, per civiltà non ce lopossiamo consentire. Quindi io lho detto prima che una soluzione vadata al Sing e lo confermo oggi in Consiglio Comunale, pubblicamentee ufficialmente, però attenzione, mettiamo i puntini sulle "i", sequalcuno pensa e aspetta che io emetta un provvedimento ounordinanza per una occupazione abusiva questo non se lo puòpermettere nessuno, questo non lo farò mai perché caro Roberto itempi sono cambiati, oggi se mettiamo la virgola poco o poco piùavanti si parte la denuncia un minuto dopo. Noi prendiamo tantedenunce al giorno, abbiamo lufficio tecnico sul quale poiprotestiamo, ritardi, che la città non si muove, che non realizziamoqueste cose, ma abbiamo lufficio tecnico occupato ogni giorno per ledenunce che arrivano, per le accuse, le illazioni, per i dubbi, isospetti perché Oria é una città che si nutre quotidianamente diillazioni, di sospetti che bloccano la pubblica amministrazione. Quinon cé più serenità, se noi per una pratica dobbiamo impiegarci ungiorno, ci mettiamo 10 mesi perché facciamo la Tac. Su una praticatorniamo dieci volte al giorno perché un minuto dopo ci arrivano ledenunce, quante volte vengono qui la polizia, i carabinieri, lafinanza e sequestrano le carte, mi chiamano perché hanno ricevuto unadenuncia, stanno bloccando Oria, questo gioco questa comunicazione,questa informazione é diventata un gioco che ci sta portando alla
  • 30. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 30rovina.Io non me ne frego niente perché io oggi sto qua, ma domani mattiname ne posso andare a casa mia, dove sto benissimo, ma ricordatevi chestate bruciando una città, state bruciando le speranze e le aspettivedi una città, il troppo é troppo, stiamo esagerando. In tutto cé unequilibrio e poi cé questa mania di parlare sempre delle cosecattive, la ricerca affannosa assoluta, accecante delle cose cattive,nessuno pubblica più un comunicato se si riesce a mettere la chiancanuova, nessuno più lo dice, si fanno solo cose cattive, cose nere,questa città deve essere condannata, malmenata, maltrattata, punitanon so per che cosa.E allora, per tornare alloratorio - e finisco, non dovevointervenire questa sera, ero tranquillo, sereno sapevo quello chedoveva accadere - voglio essere preciso e determinato, noi abbiamo unregolamento allufficio tecnico che va cambiato e diventa lostrumento giuridico, legittimo e legalizzato per affidare i locali.Oggi non mi posso permettere di dire al Sing vai ad occupare queilocali, é chiaro? Capiamoci. Allora, Tommaso Carone che é unprotagonista di questa amministrazione quante volte é andatoallufficio tecnico per sollecitare la soluzione del problema delregolamento? Quante volte sono andati in commissione? Allora, dadomani mattina ci impegneremo noi per risolvere questo problema, loportiamo subito, ma cé lufficio tecnico che deve dare il parere. Einutile che continuiamo a parlare del Sing, per quanto mi riguardaquesto problema non esiste, va solo risolto con gli strumentigiuridici, legali e trasparenti, nessuno mi può ogni giorno tirare lagiacca per dire Sing qua, Sing a sinistra, Sing a destra, il Singcome altre associazioni avranno la disponibilità dei locali una voltache ci sarà un regolamento che legittima ogni affidamento alleassociazioni, anche perché cose diverse - tu sai molto bene - diquesti tempi non ce le possiamo consentire. Grazie.PRESIDENTEGrazie al Sindaco.Consigliere CARONEPresidente, devo fare una precisazione: io non ho partecipato allariunione, di cui parla il Sindaco, qui con la famiglia Romanin, nonho partecipato e lo posso dire senza problemi, ricorda male, cosìcome non ho mai incontrato la famiglia Romanin sulla questionecastello. A quella riunione che si é tenuta qui non cero, lavvocatoAssanti me lo può confermare.SINDACOVa bene.PRESIDENTEGrazie al Sindaco. Durante la mia breve assenza il Consigliere Pinto
  • 31. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 31aveva formulato delle richieste indirizzate al Collegio dei Revisoridei Conti in ordine a dei chiarimenti, mi da conferma il ConsiglierePinto di questo? Sì. Se il Presidente nella persona del Presidentevuole fornire i chiarimenti richiesti per poi dare seguito al voto.Il Presidente del Collegio é già a conoscenza delle richiesteformulate dal Consigliere Pinto o gradirebbe che venissero ripetute?PRESIDENTE - Collegio Revisori dei ContiHo seguito lintervento del Consigliere Pinto che ha fattoriferimento a quanto scritto dal Collegio dei Revisori dei Conti. IlCollegio ha una funzione di collaborazione con il Consiglio, quindialla fine dellanalisi del rendiconto ha ritenuto di evidenziarealcuni aspetti che ovviamente hanno rilevanza contabile e che sonoritenuti sicuramente importanti, degni di approfondimento da partedellamministrazione. Sono quelli riportati nellultima pagina delrendiconto che riguardano alcune gestioni particolari quali adesempio la gestione del patrimonio, alcuni aspetti relativi allacontrattazione decentrata del personale e altri aspetti relativialla trasparenza, non ci dimentichiamo che già quando abbiamo fattola relazione, ma da ultimo, da qualche settimana ci sono due decretilegislativi che impongono una serie di obblighi, di trasparenza inordine ad alcuni dati, non ultimo quello delle situazioni redditualidegli amministratori che vanno pubblicati sul sito Intetnet o aspettiriguardanti atti gestionali di importo superiore ai mille euro chedevono tutti essere pubblicati sul sito Internet, la cosiddettaamministrazione aperta, articolo 18 del decreto sviluppo dellannoscorso, modificato di recente dal decreto legislativo 33. Quindiabbiamo ritenuto, in questa ottica di collaborazione, di richiamarelattenzione del Consiglio e degli organi gestionali dellente suquesti aspetti specifici sui quali siamo noi a chiedere dellerisposte nel tempo e sui quali sicuramente ritorneremo per vedere checosa lamministrazione ha fatto considerato che si tratta di gestionee di aspetti che hanno rilevanza finanziaria, economica epatrimoniale. Quindi in unottica di collaborazione abbiamo ritenutodi scrivere queste cose che saranno richieste al Collegio dalla Cortedei Conti e sulle quali noi, a nostra volta, dovremo riferire agliorganismi di controllo esterni. Ripeto, abbiamo ritenuto diindividuare quelli più importanti e sui quali si soffermava la Cortenei questionari che chiede ai Revisori dei Conti di controllare, nonultimo abbiamo sollecitato anche lentrata in vigore a regime delnoto sistema dei controlli, regolamento approvato di recente dalConsiglio Comunale. Sono tutti aspetti abbastanza delicati, mi rendoconto che sovraccaricano la struttura, ma dai quali purtroppo non sipuò prescindere. Alcune cose sono molto delicate, soprattutto conriferimento alla gestione del personale, che potrebbero essere causadi danno erariale, che tutti noi, in particolare il Collegio deiRevisori dei Conti, potremmo essere obbligati a segnalare laddove cidovessero essere degli aspetti di carattere patologico. Quindi i
  • 32. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 32rilievi vanno presi come suggerimenti non come rilievi perché lagestione si adegui e ponga in essere tutti gli atti e i comportamentinecessari per allinearsi allevoluzione normativa e anche a qualchenorma che esiste da tempo.PRESIDENTEGrazie al Presidente del Collegio dei Revisori dei Conti, esaurite lerichieste procediamo con lappello per lapprovazione dellargomento.Consigliere CARONEPresidente la dichiarazione di voto dopo lappello?PRESIDENTEPrima vanno fatte.Consigliere CARONEDevo fare una dichiarazione di voto.PRESIDENTEPrego.Consigliere CARONESolo per ribadire, visto che poi le cose vengono strumentalizzate,chi parla sembra che non faccia politica o che non abbia mai vissutoesperienze amministrative di Consiglio Comunale, io votofavorevolmente al conto consuntivo perché é il documento contabiledellesercizio 2012, anno in cui ho condiviso la responsabilità digoverno con questa amministrazione, tentando contemporaneamente dicontribuire e di dare il mio contributo e quello del mio gruppo a unmodo di vedere la politica, di vedere i rapporti istituzionali, divedere i rapporti con lopinione pubblica, di vedere i metodi circail governo delle scelte amministrative. Poiché ho sollecitato più epiù volte il cambio di indirizzo che ho ricordato nel mio interventoe poiché questo cambio non cé stato in tutti questi cinque mesi - elintervento del Sindaco ne é la prova provata -, considerato che nonmi sottraggo mai alle mie responsabilità, non posso che coerentementevotare un documento del cui esito contabile e politico mi ha vistopartecipe, non ci vedo nessuna stranezza allo stato, ovviamente perquello che ho cercato di dare, per quello che ho sostenuto questasera Oria E e questo Consigliere é fuori da questa maggioranza.Grazie.PRESIDENTEGrazie al Consigliere Carone la parola al Consigliere Ferretti per lasua dichiarazione di voto.Consigliere FERRETTINaturalmente il sottoscritto invece vota contrario a questo strumento
  • 33. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 33contabile perché ritiene che lamministrazione abbia come si suoldire fatto acqua a 360 gradi. Quello che dice il Consigliere Caronenon é condivisibile perché evidentemente i programmi che erano stattisottoscritto dal tuo movimento per lanno 2012 se stai votando questostrumento vuol dire che sono stati realizzati, se questo é, non écome afferma lo stesso Carone. Grazie.PRESIDENTECi sono altre dichiarazioni di voto?Non ci sono, procediamo allappello.Il Presidente procede allappello, risultano presenti nr. 15Consiglieri Comunali compreso il Sindaco.PRESIDENTEQuindici presenti compreso il Sindaco, chi é favorevoleallapprovazione del rendiconto di gestione delleserciziofinanziario 2012 alzasse la mano.Non essendoci ulteriori richieste di intervento, il Presidente pone in votazione palese, per alzata dimano, il punto in oggetto segnato che viene approvato.PRESIDENTEDieci voti favorevoli, contrari 5, nessuno astenuto. Votiamo adessoper limmediata eseguibilità.Non essendoci ulteriori richieste di intervento, il Presidente pone in votazione palese, per alzata dimano, la proposta di cui sopra che viene approvata.PRESIDENTEDieci voti favorevoli, contrari cinque, nessuno astenuto, è approvata..
  • 34. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 34PUNTO NR. 2: "Art. 6 punti 2 e 3 del Regolamento Consiglio Comunale - comunicazionedeposito verbali delle deliberazioni adottate nella seduta precedente del 07 / 05 / 2013.Approvazione ".PRESIDENTEIl numero delle presenze é cambiato a seguito delluscita delConsigliere Sorrento, oltre quella del Sindaco.Dobbiamo procedere nuovamente con lappello.Il Presidente procede allappello, risultano presenti nr. 13Consiglieri Comunali.PRESIDENTEQuattro le assenze, tredici le presenze. Chi é favorevoleallapprovazione dei verbali della seduta precedente datata 7 maggio2013?Non essendoci richieste di intervento, il Presidente pone in votazione palese, per alzata di mano, ilpunto in oggetto segnato che viene approvato.PRESIDENTEDodici favorevoli e un astenuto (Farina).
  • 35. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 35PUNTO NR. 3: "Proposta conferimento cittadinanza benemerita aldottor Donato Palazzo - art. 4 del Regolamento approvato con deliberaConsiglio Comunale nr. 12 del 20/05/ 2012".PRESIDENTELa parola al Consigliere Pinto per lillustrazione della proposta.Consigliere PINTOGrazie Presidente. Nei giorni scorsi, a cura di due associazionioperanti in Oria, il gruppo di promozione umana da me presieduto edallassociazione culturale Nuovi Orizzonti presieduta dalprofessore Cosimo Mazza, abbiamo ritenuto opportuno proporreallattenzione del Consiglio Comunale la concessione dellacittadinanza benemerita al dottor Donato Palazzo, questo inconsiderazione anche del fatto che nella serata che si é tenuta circa10 giorni fa nella biblioteca comunale abbiamo constatato il grandespessore culturale di cui é dotato e poi abbiamo potuto ancheconstatare lattaccamento alla nostra terra. In quella circostanza cisiamo resi conto dellattenzione che ritengo questa città debbarivolgere a queste nostre culture della nostra terra. Ci siamo fattipromotori di questa iniziativa che puntualmente abbiamo presentato alcomune di Oria secondo larticolo 4 del Regolamento che é statopocanzi citato, abbiamo raccolto oltre cento firme che eranonecessarie per poter presentare e avanzare tale proposta, questaproposta é stata successivamente portata anche nella commissionecomunale degli Affari Generali, infatti questa mattina ha dato ancheil suo parere motivato che certamente credo stia agli atti dellapresidenza del Consiglio Comunale. Giusto per ricordare chi é questapersonalità che ha dato tanto alla città di Oria leggerò alcunebrevissime notizie autobiografiche del giudice Palazzo. Il giudicePalazzo é stato non soltanto Procuratore Generale della Corte diCassazione, é stato anche Pretore di Oria sin dalletà di 23 anni pertantissimi anni, é stato anche giornalista pubblicista, Presidentedel Consiglio di Amministrazione del Conservatorio Musicale TitoSchipa di Lecce, ha fatto parte della commissione centrale per laricostruzione del museo criminale presso il Ministero di Grazia eGiustizia, ha diretto numerose riviste culturali, ha insegnatodiritto penitenziario nella scuola superiore dei servizi socialipresso luniversità di Lecce, ha scritto e pubblicato circa e oltre80 libri su varie tematiche per diversi editori a Milano, a Roma,Pavia Piacenza, Latina, Napoli, Campobasso, Lecce e Fasano, harecensito oltre 1.500 volumi e ha svolto oltre 200 incontri conconferenze e tavole rotonde. E stato anche collaboratoredellenciclopedia giuridica di Vallardi a Milano, é stato anchefondatore del dizionario enciclopedico di polizia in cinque volumicon dove ha collaborato con circa 80 esperti, ha realizzato anche lacollana di giurisprudenza funzionale e professionale con ledizionealla Tribuna di Piacenza, é stato Segretario della società di
  • 36. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 36criminologia presso lomonimo istituto Università di Bari, é statodirettore della collana i Semi presso Schiena editore di Fasano, éstato Presidente onorario dellassociazione interregionale per lesocietà operaie di mutuo soccorso meridionali e poi anche ha avutoun premio alla cultura che gli é stato conferito dalla presidenza delConsiglio dei Ministri per gli anni 62, 74 e 79. E stato anchemedaglia doro del Presidente della Repubblica per i benemeriti dellacultura, della scuola dellarte per quanto riguarda i titoli. Ildottor Donato Palazzo, ma ci chiediamo in Oria cosa ha lasciato, cosaha fatto in Oria. Beh, in Oria ritengo che abbia fatto tanto, eglioltre ad essere Pretore di Oria, quindi presente in Oria percontrollare la giustizia, é stato uno dei fondatori della Pro Loco diOria, alla fine degli anni 50 e negli anni 60 egli si é preoccupatodi dare un avvenire a questa città, soprattutto sotto laspettoturistico é stato un pioniere insieme a un gruppo di uomini cheraccordò intorno a sé per cercare di creare uno strumento perchéfacesse conoscere la nostra città oltre i confini prettamente locali.Infatti egli a seguito di numerosi studi che ebbe non soltanto coneminenti studiosi, ma raccordando intorno a sé gente di buona volontàche amava la città di Oria presentò nel 1967 quella che é lormaifiore allocchiello come tutti diciamo della città di Oria, il CorteoStorico di Federico II e il Torneo dei Rioni, una pagina importantedella città di Oria anche perché si raccordava benissimo allapresenza del castello svevo in Oria e soprattutto per mettere inevidenza il periodo della dominazione sveva in Oria. Allora la ProLoco in quellanno presentò la prima edizione del Corteo Storico diFederico II dove cercò anche in quellanno, il primo anno - poi nonsi é tenuta più - di far venire tutti i sindaci con i gonfaloni dellecittà limitrofe ad Oria però per sugellare la centralità della nostracittà intorno a questa manifestazione. Naturalmente non furono pochele difficoltà in cui organizzo lincontro non come oggi, chiaramenteé una manifestazione che é cresciuta nel coro degli anni, costamolto, é costata molto, però dobbiamo dire che grazie allalungimiranza di questi uomini noi oggi godiamo come di un soleriflesso per quanto riguarda quella intuizione che ebbero questiuomini, infatti intorno a questa manifestazione, come ben sappiamo,sono nati gruppi di sbandieratori, compagnia darmi e si é sviluppatoin Oria il settore enogastronomico. Quindi Oria ha incominciato acapire che cosa significa avere quella vocazione turistica che graziea questi uomini abbiamo potuto constatare nel corso di questi anni.Naturalmente oltre allaspetto prettamente folcloristico,spettacolare, il giudice Palazzo poiché faceva parte della società distoria de patria per la Puglia con sede a Bari pensò di istituire lasede cittadina e quindi fondo in Oria la società di storia padrepatria per la Puglia Sezione di Oria tanté che le prime giornatefedericiane furono organizzate dalla Pro Loco nel lontano 68, poihanno dato ogni tre anni una scadenza triennale a questemanifestazioni e quindi, come dicevo prima, allaspetto prettamente
  • 37. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 37culturale, spettacolare si deve unire laspetto di approfondimentostorico per quanto riguarda il periodo normanno svevo, infatti con legiornate federiciane in Oria abbiamo potuto avere insigni studiosi ditutto il mondo, ne cito qualcuno come Karl Willemsen, questo era uneminente studioso dellepoca di Federico II e chi ricorderà questegiornate federiciane si sono tenute per 7 anni durante la guida delgiudice Palazzo nel castello svevo di Oria perché allora cera unaperfetta sinergia tra la Pro Loco e il castello di Oria. Dopo lapresidenza del giudice Palazzo é stato Presidente della Pro Locoanche il conte Gennaro Martini Carissimo, quindi come vediamo ilgiudice come noi lo chiamiamo amava circondarsi di queste persone cheveramente nel corso di questi anni hanno dato tanto lustro alla cittàe noi, ritengo, come Consiglio Comunale dovremmo essere grati e fieriallopera che questi uomini hanno compiuto nel corso di questi anniperché ne abbiamo potuto apprezzare le intuizioni che hanno avutocome il Corteo Storico di Federico II e le giornate federiciane cheancora tutt’oggi si celebrano anche se sotto diversa nomia, ossiaoggi vengono chiamate le giornate sveve, non sono più federiciane masveve perché allora era lo studio prettamente su Federico II, oggisveve perché abbraccia tutto il periodo delletà sveva. Voglioconcludere con le stesse parole che dice Palazzo, che ci ha dettonella biblioteca, lui disse nel concludere il suo intervento: sono uncittadino di Francavilla Fontana, sono nato a Francavilla Fontanaperò io a questa terra, a Oria, che mi ha accolto così come fa ilpapa ogni volta che va a visitare nuove terre e bacia la sua terracosì oggi io mi devo inchinare a questa terra perché mi ha datoveramente tanto.PRESIDENTEGrazie al Consigliere Pinto. Ci sono interventi? Come ha appena dettoil Consigliere Pinto vi é stata la riunione della conferenzaappositamente prevista, nellambito del regolamento é previsto chevenga formulato il parere motivato dalla competente commissione, éstato espresso parere favorevole, risulta dagli atti.Ricordo che a norma di regolamento, ai fini della concessione,qualora dovesse risultare favorevole, poi il conferimento dellacittadinanza prevede il raggiungimento minimo di 12 voti. Ripeto perchi fosse stato distratto che ai fini del conferimento dellacittadinanza benemerita lespressione favorevole necessita di almeno12 voti così come da regolamento.Procediamo allappello.Consigliere FERRETTIScusi Presidente per dichiarazione di voto.PRESIDENTEConsigliere Ferretti, prestate attenzione, una volta che si procedecon lappello... in teoria... ho chiesto se ci fossero degli
  • 38. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 38interventi in merito, una volta che si da seguito allappello ledichiarazioni vanno fatte prima. Prego Consigliere Ferretti.Consigliere FERRETTIDa parte dellopposizione sono sicuro che non ci sono problemi avotare favorevolmente a questatto. Voglio fare delle precisazionipersonali, é indubbio lo spessore delluomo che effettivamente si édimostrato sempre allaltezza dei ruoli che ha ricoperto,naturalmente per la mia esperienza vissuta come Sindaco ho avuto mododi approfondire la storia della nascita del Torneo dei Rioni, e mi havisto protagonista insieme ad altri personaggi di questa città equalcuno forse non cé più, ho sempre detto hanno avuto in queglianni la lungimiranza di ideare una manifestazione che ha rivestito ilruolo istituzionale sia nella città di Oria sia nella Pro Loco, sianei Rioni, sia tra gli sbandieratori e la compagnia darmi può capirequal era limportanza in quel momento di pensare a questo. Purtroppodobbiamo dire che questa manifestazione non riesce per svariatimotivi a decollare per tutte quelle che sono le sue potenzialità,questa forse é una colpa insieme alle altre che abbiamo tutte leamministrazioni che si sono succedute successivamente allideazionedi questo torneo. Quindi il mio voto favorevole é al 100%. Un invitoche faccio alle due associazioni o ad altre associazioni é che tuttequeste persone vengano prese in considerazione per riconoscimenticome questo. Il Torneo dei rioni é una manifestazione che nessuno puòdire che non é sentita da ogni cittadino oritano, quindi faremmo unacosa grata se riconoscessimo pubblicamente queste persone per quelloche hanno dato e stanno dando alla città per aver ideato eprospettato questi eventi.PRESIDENTEGrazie al Consigliere Ferretti della sua dichiarazione favorevole, inassenza di altre dichiarazioni di voto procediamo con lappello perdare seguito al voto.Il Presidente procede allappello, risultano presenti nr. 14Consiglieri Comunali compreso il Sindaco.PRESIDENTEQuattordici presenti compreso il Sindaco. Ricordo che occorrono 12voti per laccoglimento della proposta, pertanto chi é favorevole alprovvedimento in oggetto segnato alzasse la mano.Non essendoci ulteriori richieste di intervento, il Presidente pone in votazione palese, per alzata dimano, il punto in oggetto segnato che viene approvato.PRESIDENTEAllunanimità dei presenti, 14 voti favorevoli.
  • 39. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 39PUNTO NR. 4: "Lavori di Completamento delle opere di urbanizzazionein zona PIP - Opere di allaccio allimpianto di depurazione -Variante semplificata al P. di F. - Approvazione del vincolopreordinato allesproprio.PRESIDENTEE doveroso cedere la parola allAssessore al ramo lingegner ClaudioZanzarelli. Prego Assessore.Assessore ZANZARELLIBuonasera Presidente, Sindaco, Consiglieri, intervenuti, parliamo diopere di urbanizzazione in zona PIP. Per essere precisi, a seguito diuna conferenza di servizi che si é tenuta il 13 novembre del 2012,lAcquedotto ci ha chiesto di individuare un nuovo percorso per unnuovo percorso rispetto a quello previsto dal progetto per lapremente che deve allacciarsi al depuratore di proprietàdellAcquedotto stesso. Ora, questa richiesta dovuta a questionitecniche, più nella precisione perché il vecchio percorso prevedevail passaggio una volta arrivati nella proprietà dellAcquedotto,sotto gli impianti dellAcquedotto stesso, cosa che non erapossibile, praticamente ci chiede di girare intorno alla proprietàdellAcquedotto stesso per entrare allinterno delle loro proprietànelle vicinanze del punto di allaccio. Questa cosa richiede diespropriare alcune particelle di proprietà privata per poterpermettere il passaggio di questa condotta cosiddetta premente. Perfare questo il primo obbligo che ci accorre é quello della varianteal Piano di Fabbricazione con delibera di Consiglio Comunale siccomequelle particelle ricadono in zona cosiddetta E2 nel Piano diFabbricazione che é una zona agricola che non é possibile adibire adimpiantistica. Allora con la variante al Piano di Fabbricazione, cosache ci é concessa per le opere pubbliche, noi permettiamo a quelleparticelle di ospitare un impianto di questo tipo. E il primo puntoper il quale noi questa sera delibereremo a questo proposito, si puòdare il via allesproprio per il quale preciso che é stato giàavviato il procedimento nei termini previsti dalla legge, cioé 20giorni prima del Consiglio Comunale e questo esproprio prevede comeprimo atto di questo obiettivo lapposizione del vincolo preordinatoallesproprio sempre con delibera di Consiglio Comunale e cioépraticamente dire che quelle particelle presentano questo obbligo diesproprio che é una delle prerogative perché si possa arrivare aquesto obiettivo. Questo é quanto si prevede con questa proposta dideliberazione di Consiglio Comunale che prevederà poi unadichiarazione di pubblica utilità che però é compito della GiuntaComunale deliberare fino ad arrivare al decreto di esproprio, oppurea un atto notarile che può ottenere il Segretario stesso, con quellosi da la proprietà di questa piccola parte di terreno attraverso unacessione volontaria, che i proprietari hanno già sottoscritto, per laquale ci siamo già interessati. Nella speranza di essere stato
  • 40. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 40sufficientemente chiaro resto a disposizione per ulteriorichiarimenti e non so se il Presidente me lo può permettere nonessendo esperto in questo senso, voglio a beneficio dei presenti fareuna precisazione riguardo a un passaggio dellavvocato Carone, che hatoccato il PUG. Chiedo al Presidente questo.Interviene il Consigliere Ferretti fuori microfono.Assessore ZANZARELLISiccome si é detto che questa cosa non é oggetto di lavoro volevoprecisare che invece cé un cronoprogramma molto precisorelativamente a questa cosa. Mi limito a questo.PRESIDENTEChiedo scusa, lAssessore ritengo voglia fare chiarezza suunosservazione fatta.Interviene il Consigliere Ferretti fuori microfono.PRESIDENTEConsiderato che il riferimento del Consigliere Carone trova strettarispondenza... lAssessore educatamente é rimasto al suo postonellaspettare poi lillustrazione del suo intervento poiché proprioquesto punto nr. 4 richiedeva...Assessore ZANZARELLIConsigliere, mi permetta, non é assolutamente di natura politica, tralaltro non é mio compito, era solo una precisazione a beneficiodella cittadinanza che é intervenuta solo per dire...PRESIDENTEMi deve dare atto, Consigliere Ferretti, che questa sera anche lei haavuto modo di parlare abbondantemente al di là di quello che eralordine del giorno. Continui pure Assessore.Assessore ZANZARELLIGrazie. Visto che é una bella occasione questa di condividere con lacittadinanza alcune delle cose importanti che si stanno facendo nelbene e nel male, é bene fare sapere che cé stata una riunione tralautorità di bacino e questa amministrazione con la quale si staprovvedendo a portare nel più breve tempo possibile (fattaprecisazione che purtroppo la burocrazia italiana come tuttisappiamo prevede dei tempi catastrofici) a termine il compimento delPUG per il quale stiamo lavorando e per il quale a settembre abbiamola seconda conferenza di cofinanziamento per la quale ci stiamopreparando avendo già provveduto per gli incarichi allarcheologo, algeologo e a quantaltro serve per arrivare a questo appuntamento ilpiù preparati possibile. Devo dire che se questo obiettivo ce la
  • 41. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 41faremo a raggiungerlo - e chiudo - é opera del contributo di tuttiquelli che stanno collaborando a questa cosa ecco perché intendevoprecisare a Carone: mi cadono le braccia quando sento che uno stessodi noi, che sta lavorando per questa cosa, dice di non essereinformato, anche grazie al lavoro delle amministrazioni che ci hannopreceduto perché é una cosa importante che ha fatto questaamministrazione nella redazione del PUG é quella di ritenere che illavoro precedentemente fatto sia un lavoro produttivo per il qualenon é il caso di ricominciare daccapo se si vuole arrivareallobiettivo. Chiedo scusa per questa divagazione, era solo edesclusivamente a beneficio dei presenti. Grazie Presidente, grazie atutti.PRESIDENTEGrazie Assessore per la sua illustrazione. Ci sono interventi daparte del Consiglio Comunale? Pregherei gli interessati diprenotarsi.PRESIDENTEIn assenza di interventi ci sono dichiarazioni di voto? Procediamoallappello.Il Presidente procede allappello, risultano presenti nr. 12Consiglieri Comunali incluso il Sindaco.PRESIDENTEDodici presenti inclusa la presenza del Sindaco.Chi é favorevole allapprovazione del punto in oggetto segnato alzila mano.Non essendoci ulteriori richieste di intervento, il Presidente pone in votazione palese, per alzata dimano, il punto in oggetto segnato che viene approvato.PRESIDENTENove voti favorevoli, nessun contrario, astenuti tre (Farina, Spina eFerretti).Votiamo per limmediata eseguibilità dellatto, chi é favorevole?Non essendoci ulteriori richieste di intervento, il Presidente pone in votazione palese, per alzata dimano, la proposta di cui sopra che viene approvata.PRESIDENTENove voti favorevoli, contrario nessuno, astenuti tre (Farina, Spina e Ferretti).
  • 42. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 42PUNTO NR. 5: "Riconoscimento di legittidita di debiti fuori bilancioai sensi dellarticolo 194 del Decreto Legislativo del 18 agosto 2000,nr. 267".PRESIDENTECedo la parola allAssessore Assanti.Assessore ASSANTICon riferimento al debiti fuori bilancio in parola occorre dire chesi sta procedendo allapprovazione e riconoscimento quale debitofuori bilancio della somma indicata in delibera a seguito di unasentenza del Consiglio di Stato, oramai divenuta definitiva e dunqueesecutiva, con cui il geometra Antonini Alberto nella sua qualità diamministratore unico della ditta Geometra Antonini Alberto hainiziato un contenzioso nei confronti dellente. La vicenda riguardala domanda di concessione edilizia presentata in data 22/12/2001,nelloccorso il comune di Oria, nella persona del responsabiledellufficio tecnico, subordinò il rilascio della suddettaconcessione a dieci condizioni, quattro delle quali venivano ritenuteda parte della ditta richiedente inattuabili in quanto quellecondizioni in ordine alla viabilità, in ordine allo stato dei luoghi,in ordine a quella che era la natura delle opere a realizzarsi eranodi impossibile attuazione. Ne derivò un ricorso al TAR di Lecce, maun ricorso al TAR di Lecce finalizzato al risarcimento del danno cheil ricorrente riteneva aver subito dal comportamento della pubblicaamministrazione. In primo grado il TAR di Lecce rigettò il ricorsofinalizzato al risarcimento del danno o conseguente appello dellasentenza da parte dellAntonini al Consiglio di Stato. Il Consigliodi Stato ha ritenuto la domanda dellAntonini Alberto meritevole diaccoglimento e condannato il comune di Oria al risarcimento dei dannipatiti dal comportamento che leggendo la sentenza e leggendo icommenti poteva essere considerato negligente e inappropriato daparte del comune di Oria, quindi condanna al risarcimento esuccessiva quantificazione del danno subito, che ammonta, come benpotete vedere dalla delibera, a circa 60mila euro maggiorato di speseed interessi legali per il periodo appunto di riferimento. Questasentenza é divenuta esecutiva, quindi noi non riconoscendo questodebito e non onorando quanto nella stessa contenuta ovvia conseguenzasarebbe quella dellesecuzione da parte del soggetto legittimato.Occorre dire che comunque, alla luce di situazioni nuove che si sonoverificate, a seguito delludienza finalizzata alla quantificazionedel danno questa amministrazione ha deciso comunque di iniziareunazione di revocazione nei confronti della sentenza del Consigliodi Stato in quanto a parere sia del legale che sta patrocinandoquesto ente, di questa amministrazione nonché degli altricontrointeressati alla vicenda vi sono gli estremi per poter giungeread un annullamento, comunque ad una modifica della sentenza che ci havisto in questa fase soccombenti.
  • 43. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 43PRESIDENTEGrazie allAssessore per la sua puntuale illustrazione dei fatti,voglia lo stesso restare a disposizione per ogni ulteriore edeventuale chiarimento dellassise. ci sono interventi da parte deiConsiglieri Comunali? La parola al Consigliere Ferretti.Consigliere FERRETTIGrazie Presidente. Mi deve concedere 5, 10 minuti perché questoargomento é stato oggetto di uninterrogazione scritta tempestiva daparte di tutti i Consiglieri Comunali nel momento in cui questoargomento é a conoscenza da parte di tutti, della stampa. Presidentese lei mi consente vorrei leggere velocemente, per lasciare agli attidi questo Consiglio, sia linterrogazione che non ha mai avuto - nonci metto molto - risposta né da parte dellamministrazione, a quantomi risulta, cosa gravissima, non ha mai avuto risposta neanche dallaPrefettura a cui é stata indirizzata dopo vari solleciti. Quindi aquesta interrogazione non cé stata mai risposta né da partedellamministrazione né da parte - ancora più grave - dellaPrefettura.Do lettura: "Premesso:• che il Consiglio di Stato - Sez. V, con sentenza n. 6296 del 29/11/2011 ha accolto il ricorso in appellonumero di R.G. 2303/2007 proposto dal sig. Antonini Alberto contro lAmministrazione Comunale diOria per la riforma della sentenza del T.A.R. Puglia - Sez. Staccata di Lecce, Sez. I n. 01596/2006,concernente la mancata realizzazione di un complesso edificatorio in Oria in località Colle Iris;• che il Consiglio di Stato, pur accogliendo le richieste dellappellante, non si è ancora pronunciatodefinitivamente, avendo disposto consulenza tecnica dufficio al fine della definizione del quantumdebeatur, e ha rinviato il giudizio per lulteriore trattazione alludienza pubblica del 29 maggio 2012;• che il Comune di Oria ha nominato, con determinazione n. 884 del 20/12/2011, quale proprioconsulente di parte, il dott. Domenico Catanzaro con Studio in Francavilla Fontana;• che in ragione di quanto sopra rappresentato il Comune di Oria è esposto al rischio più che concretodi dover corrispondere allappellante un risarcimento ingente, se si considera che la richiesta di parteammonta a poco meno di 3 milioni di euro;Consideratoche il giornale locale "Lo Strillone", dopo aver dedicato alla vicenda un ampio servizio nel n. 14 digennaio 2012, è ritornato sullargomento nelluscita della prima quindicina del mese di aprile con unarticolo che appare di grandissimo interesse in quanto riferisce del rilascio da parte dellUfficio TecnicoComunale di due "nuovi permessi a costruire", nel 2005 e nel 2009, su una parte del terreno inprecedenza impegnato dal progetto dellimprenditore Antonini;che la circostanza appena richiamata, se confermata, assumerebbe grande rilievo nella vicenda se siconsidera che il rilascio di un Permesso di Costruire presuppone, quale requisito essenziale, ladisponibilità del terreno su cui dovrà insistere lopera, ragion per cui a fronte di un permesso dicostruire regolarmente (tanto si suppone) rilasciato nel 2005, deve necessariamente esistere un atto didisimpegno, da parte del proprietario, dai precedenti accordi relativi alla presentazione del progetto perla realizzazione del complesso turistico ricettivo oggetto della controversia;• che, sulla scorta delle considerazioni appena svolte, potrebbe risultare vera la circostanza per cuilodierno appellante non disporrebbe più nella sua interezza, ormai da tempo, del lotto su cui avrebbeinsistito lopera, ricadendo perciò in una situazione di carenza del presupposto essenziale per il rilascio
  • 44. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 44del Permesso di Costruire;• che potrebbe sembrare allopinione pubblica, se non adeguatamente informata, che lattualeAmministrazione Comunale di Oria, con riferimento alla delicata questione che ci occupa, non abbiaesercitato in maniera sufficiente ogni azione volta alla tutela dei proprio patrimonio, il che risulterebbeparticolarmente grave in un periodo in cui le casse comunali sono vuote e le tasche dei contribuentisono messe a dura prova dalle continue manovre fiscali di respiro nazionale, regionale e comunale(come il Sindaco più volte ripete).Tutto quanto sopra premesso e considerato, i sottoscritti Consiglieri ComunaliInterrogano il Sindaco per conoscere:1. se risulta vero ed esatto quanto riportato dal giornale "Lo Strillone" circa la concessione da partedellUfficio Tecnico Comunale di due "nuovi permessi a costruire", nel 2005 e nel 2009, su una partedel terreno in precedenza impegnato dal progetto dellimprenditore Antonini;2. se lattuale Amministrazione Comunale si è preoccupata, almeno successivamente alla pubblicazionesu "Lo Strillone" degli articoli sopra richiamati e prima che le operazioni peritali fossero concluse, diverificare presso i propri uffici ed anche presso i soggetti interessati alla vicenda (proprietari dei lotti,progettisti, costruttori) la sussistenza nel tempo della titolarità dei diritti di utilizzo dei lotti oggettodella richiesta di concessione edilizia del 21/12/2001;3. se il legale dellEnte ha eventualmente riscontrato la mancanza di disponibilità del lotto da parte delricorrente già alla data della presentazione del ricorso al TAR e, in caso affermativo, se harappresentato detta circostanza negli atti di costituzione o in altri atti di giudizio sia dinnanzi al TARche al Consiglio di Stato;4. se il dott. Catanzaro ha eventualmente riscontrato la mancanza di disponibilità del lotto da parte delricorrente già alla data della presentazione del ricorso al TAR e, in caso affermativo, se harappresentato detta circostanza nella propria relazione di parte e/o durante le riunioni peritali convocatedal C.T.U dott. Pezzuto, al fine di ridurre la pretesa risarcitoria;5. quali azioni intenda intraprendere lAmministrazione Comunale al fine di evitare che vengacorrisposto alcun risarcimento che appare oltremodo ingiusto se non, addirittura, assurdo.Si richiede risposta scritta ed immediata stante la importanza e lurgenza della questione".organo. Purtroppo Sindaco non abbiamo mai avuto risposta a queste domande né da parte sua né daparte dellamministrazione né da parte del Prefetto. quindi noi oggi (questo era quanto dicevamo nel2012) facciamo presente quanto segue:con riferimento al riconoscimento del debito fuori bilancio relativo alla vertenza Antonini/Comune, siricorda al Consiglio che la sentenza n. 6010 del 28/11/2012, esecutiva ai sensi di legge, è datata13/07/2012 ed è stata depositata presso la Segreteria del Consiglio di Stato in data 28/11/2012. Copiadel provvedimento è stata trasmessa alle parti in causa lo stesso giorno 28/11/2012, come attesta iltimbro posto in calce, pertanto è certo che il Comune di Oria sia venuto a conoscenza della stessasentenza già nel corso dei 2012, ciò a prescindere dalla notifica formale ai fini esecutivi avvenuta adopera del legale di controparte, perfezionatasi il giorno 29/01/2013 con la ricezione al protocollodellEnte.Come affermato da autorevole dottrina, prima della pubblicazione della sentenza il debito è futuro esoprattutto incerto, e si è nellimpossibilità di adottare alcun provvedimento di impegno; in sostanza ildebito sorge nel momento in cui viene adottata la decisione da parte del giudice: solo in quel momentosi concretizzano tutti i requisiti generali che il debito deve avere ai fini del riconoscimento,Il Ministero dellInterno ha indicato questi caratteri:- certezza, cioè effettiva esistenza dellobbligazione di dare;- liquidità, nel senso che deve essere individuato il soggetto creditore, il debito sia definito nel suoammontare e limporto sia determinato o determinabile mediante una semplice operazione di calcoloaritmetico;
  • 45. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 45- esigibilità, nel senso che il pagamento non sia dilazionato da termine osubordinato a condizione.Tutti questi elementi erano noti già dal 29/11/2012, del resto non possiamo trascurare che la sentenzaesecutiva citata segue la n. 6296 del 18/10/2011 che aveva accolto lappello del sig. Antonini lasciandoincerto soltanto la misura dellimporto da pagare.La sussistenza dei predetti requisiti vale ad identificare lesercizio di competenza al quale deve essereriferita liscrizione della relativa partita contabile, successivamente alla quale alla pubblicaamministrazione non resta che perfezionare il procedimento di erogazione della spesa a cura deldirigente o di altro soggetto identificato secondo i regolamenti interni dellente locale al quale èriconducibile loggetto della spesa. In sostanza, come affermato dalla stessa Corte dei Conti, di frontead una sentenza esecutiva il decorrere dei canonici 120 giorni finalizzati alla fase dellesecuzione vera epropria non ha alcun pregio, in quanto prevalgono i principi di competenza e prudenza che informanolattività di bilancio degli Enti Locali.In sostanza, ricorre nella fattispecie odierna quella situazione più volte sanzionata dalla Corte dei Contiin quanto elusiva delle regole dei patto di stabilità: la indebita postergazione del riconoscimento deldebito fuori bilancio ad un esercizio diverso da quello in cui lo stesso debito si è formato.Inoltre, stante la circostanza che il debito fuori bilancio non è frazionabile ex se e, non risultandoalcuno stanziamento a residuo per la copertura dello stesso, esso non può essere riconosciutolegittimamente fino ad approvazione del bilancio di previsione 2013. La proposta di deliberazioneindica invece un capitolo specifico per la copertura del debito, il 1290 "Oneri derivanti da sentenze"che praticamente non è venuto ancora in esistenza.Con riferimento a tali profili, si preannuncia che tutta la documentazione, compresa linterrogazionepresentata dai Consiglieri di minoranza il 4 maggio 2012 e mai degnata di una risposta da questaAmministrazione, sarà inviata alla competente Procura Regionale della Corte dei Conti, accompagnatada una dettagliata relazione".Grazie.PRESIDENTEGrazie al Consigliere Ferretti, ci sono altri interventi? Il Consigliere Carone prenota il suo intervento.Consigliere CARONESignor Presidente avevo chiesto di intervenire prima del Consigliere Ferretti e tuttavia cé stata unasovrapposizione e ha dato la parola, ma non cé problema, su questo argomento abbandono laulaperché la notifica di convocazione dellordine del giorno suppletivo e integrativo mi é stata fattastamattina 27 maggio 2013, pertanto assolutamente non sono in condizioni per prendere parte e acompleta conoscenza delle carte allegate alla delibera. Grazie.Consigliere FERRETTIHa fatto unaffermazione gravissima, scusa Consigliere Carone, abbiamo fatto tre ore di Consiglio,avresti potuto dircelo allinizio di seduta.PRESIDENTEChiedo scusa, Consigliere, Ferretti, abbia pazienza...Consigliere FERRETTIE lei Consigliere Carone addirittura a discussione inoltrata...PRESIDENTE
  • 46. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 46Consigliere Ferretti, chiedo scusa, ritengo che il Consigliere Carone abbia ricevuto in ritardo la solanotificazione di questultimo argomento, quale integrazione, giusto Consigliere Carone?Consigliere FERRETTIMi sembra una questione di forma, per non dire di educazione.Consigliere CARONEMa da me che cosa vai cercando, non capisco, esibisco previa restituzione...SINDACOConsigliere Ferretti le faremo pervenire quanto prima una risposta scritta. Recupereremo il ritardo.Consigliere CARONETuttavia non sono disponibile acchè largomento, considerata la delicatezza, sia affrontato in unaseduta o di seconda o successiva, comunque comunicazione nei termini.PRESIDENTEConsigliere Ferretti non intendo suscitare ulteriori polemiche, il diritto che ogni singolo ConsigliereComunale può invocare dellottenere la notificazione degli atti almeno 24 ore prima é solo soggettivo,nel senso che non é diritto certamente esercitabile dal Consigliere Comunale, fermo restando che puòanche decidere di prendere parte al Consiglio Comunale pur in essenza dallaver ottenuto lanotificazione degli atti. Ovviamente é un diritto imprescindibile che gli deve essere garantito, maladdove volesse accordare la volontà del Consiglio Comunale di portare seguito alla votazione potrebbecertamente farlo perché é un vulnus che colpisce il diritto dellinteressato, solo lui é legittimato etitolato ad invocare il rinvio semmai.Consigliere FERRETTIPresidente chiedo di intervenire anche su questo, largomento é ancora aperto.PRESIDENTELimitatamente allargomento tenga presente che si é configurata una proposta da parte del ConsigliereCarone che io dovrei portare ai voti, se dovesse ottenere risultanze favorevoli non dobbiamo più parlaredellargomento.Consigliere FERRETTIIl Segretario più o meno la pensa come o me, é una cosa scontata, abbiamo fatto anche delle inversioniallordine del giorno, il Consigliere che ha ricevuto una notifica in modo illegittimo non dovevaportare immediatamente a conoscenza? Addirittura ha preso la parola anche dopo, doveva farlo per...PRESIDENTECome questione preliminare.Consigliere FERRETTICome questione preliminare, ma stiamo scherzando? Una persona che da 10 anni fa politica e poiaffermai...Consigliere Mauro MARINOPresidente, chiedo scusa, giusto per chiarire. Mi pare di aver capito
  • 47. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 47una cosa, Tommaso Carone ha ricevuto questa mantina la convocazionedellintegrazione del Consiglio Comunale, per cui si é semplicementelamentato del fatto che questo argomento gli é stato notificatoquesta mattina, gli altri argomenti che sono stati discussi prima luili ha ricevuti correttamente tanté che non ha proposto nessunaeccezione. Visto e considerato, Presidente...Interviene il Consigliere Ferretti fuori microfono.Consigliere Mauro MARINOAvrà sbagliato secondo quello che possiamo pensare noi e puoi pensaretu, i tempi, quando sollevare la questione, non é un problema nostro,lha fatto alla fine, lui ritiene così, é un problema suo. Visto econsiderato, Presidente, che largomento é un argomento secondo meimportante e un Consigliere Comunale non é stato messo nellecondizioni di valutare la questione ritengo che doverosamente debbaessere ritirato largomento e riproposto dando i tempi giusti alConsiglio tutto, i tempi dovuti per una corretta convocazione, ancheperché largomento é abbastanza delicato e in considerazione delfatto che lui non ha voluto sanare la questione in Consiglio Comunaleperché lo avrebbe dovuto fare seduta stante anche perché la vicendacredo la conosca bene, é una sua decisione, credo si debba ritirare.Consigliere Giancarlo MARINOChiedo scusa, Presidente, vorrei capire anchio qualcosa. IlConsigliere Tommaso Carone ha fatto rilevare che ha ricevuto conritardo lultimo argomento, mi pare di aver capito che non ha fattonessun problema sullargomento, anzi, ha dato la disponibilità che ilavori andassero avanti facendosi da parte se non ho capito male,voglio capire questo.Consigliere Mauro MARINOIl Consigliere ha detto di ritirare largomento che non é dispostonemmeno di trattarlo in seconda convocazione e che vuole unaconvocazione corretta proprio per potersi guardare le carte. Ioritengo che di fronte a una cosa del genere, al di là che si chiamiTommaso Carone, Mimino Ferretti, Emilio Pinto, un ConsigliereComunale va messo nelle condizioni ottimali per valutare e approvareo meno qualunque tipo di argomento. Trattandosi di un argomentoabbastanza delicato secondo me largomento va ritirato.PRESIDENTENel prendere atto dei suggerimenti di entrambi i Consiglieri Comunalie peraltro ha fatto bene il Consigliere Marinò Mauro a chiarire suesplicita richiesta del Consigliere Marinò Giancarlo perché in realtàil Consigliere Carone se da un lato in modo velato sarebbe statodisponibile a votare, daltro canto ha evidenziato che gli é statonotificato solo oggi lintegrazione dellordine del giorno con la
  • 48. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 48previsione del punto nr. 5, di questo riconoscimento di legittimitadi debiti fuori bilancio, quindi bisogna pur rispettare benché anchela sua presenza dopo lillustrazione dellAssessore poteva - miconsentite anche - avvalorare, configurare una possibile volontàconsenziente dello stesso Consigliere che avrebbe potuto eccepirloprima dellinizio dei lavori, tuttavia ritengo che sia da prendereseriamente in considerazione la proposta del rinvio dellargomento daaffrontarsi a data da destinarsi.La proposta del Consigliere Carone qualora volesse prendere posto inaula, essendo stato colui che lha formulata, va portata ai voti.Consigliere FERRETTIPresidente ritengo che lufficio di presidenza del Consiglio Comunaleprima di svolgere - e non é unaccusa nei suoi confronti - i lavoridi un Consiglio abbia provveduto alla regolarità delle notifiche chepossono avvenire sia in forma cartacea sia in forma Pec, se qualcunoha dato la sua disponibilità, voglio sapere dal Segretario e dalPresidente se questi accertamenti preliminari prima di fare unConsiglio sono stati effettuatie poi naturalmente mi riservo di parlare di nuovo sulla proposta dirinvio.PRESIDENTEVi é la necessità di evidenziare che come a tutti i ConsiglieriComunali questa proposta integrativa del Consiglio Comunale é statacomunque trasmessa a tutti in data 24 maggio tramite mail, indirizzodi posta elettronica, quindi non si sarà documentato, ciò non toglieche così come il regolamento vuole devono essere concesse ai sensidella modificazione prevista dal regolamento, perché un conto étrasmettere in per via telematica le proposte di deliberazione chesaranno poi oggetto di trattazione della relativa seduta consiliare,altro sono gli effetti scaturenti da una notificazione fatta fuoridal rito.Quindi chi é favorevole al ritiro dellargomento iscritto allordinedel giorno al punto nr. 5?Consigliere FERRETTIVoglio intervenire.PRESIDENTELei parla contro? Prego, parli contro.Consigliere FERRETTIIntervengo contro la proposta di rinvio perché mi sembra...PRESIDENTEChiedo scusa Consigliere Ferretti, tengo a precisare, effettivamentecome evidenziato, la proposta é stata formulata dal Consigliere
  • 49. Trascrizione a cura della CRES s.r.l. 49Carone, il Consigliere Marinò Mauro ha avvalorato la propostaavanzata parlando favorevolmente, lei quindi ha facoltà di parlarecontro.Consigliere FERRETTIPresidente stasera proprio si é raggiunto il limite. Prima ho dettoche forse noi non siamo capaci - mi metto in mezzo pure io - diguidare una città, un argomento così importante, il riconoscimento didebiti fuori bilancio di centomila euro non di cento euro, dicentomila euro notificato sia con mail, sia con Pec, sia periscritto, stasera facciamo un Consiglio Comunale che dura tre ore,facciamo delle inversioni allordine del giorno, largomento vieneaperto dal Presidente del Consiglio, viene passata la parolaallAssessore che fa una relazione, interviene anche un ConsigliereComunale, il sottoscritto di opposizione e dopo il Consigliere Caronedice che... allora scusate ma se questo modo vi appartiene statefacendo veramente vergognare la città.PRESIDENTESuccessivamente al suo intervento il Consigliere Ferretti haabbandonato laula. Pertanto dovremo dare seguito...Interviene il Consigliere Pinto fuori microfono.PRESIDENTEConsigliere Pinto questo non ci appartiene adesso, non é la questioneche ci occupa, saranno prese in considerazione queste doglianze comeprospettate, eventualmente verranno addebitate le responsabilità achi le ha. Procediamo con lappello.Il Presidente procede allappello, risultano presenti nr. 9Consiglieri Comunali.PRESIDENTEAssenti 8 Consiglieri Comunali, presenti 9, precisiamo 8 più ilSindaco. Chi é favorevole al rinvio di questo argomento iscrittoallordine del giorno al punto nr. 5 allordine del giorno a data dadestinarsi alzasse la mano.Non essendoci ulteriori richieste di intervento, il Presidente pone in votazione palese, per alzata dimano, il punto in oggetto segnato che viene approvato.PRESIDENTEAllunanimità dei presenti. Il Consiglio viene sciolto alle 21:15.Buonasera a tutti.

×