Your SlideShare is downloading. ×
0
Presentazione locke di falchi kolesnyk
Presentazione locke di falchi kolesnyk
Presentazione locke di falchi kolesnyk
Presentazione locke di falchi kolesnyk
Presentazione locke di falchi kolesnyk
Presentazione locke di falchi kolesnyk
Presentazione locke di falchi kolesnyk
Presentazione locke di falchi kolesnyk
Presentazione locke di falchi kolesnyk
Presentazione locke di falchi kolesnyk
Presentazione locke di falchi kolesnyk
Presentazione locke di falchi kolesnyk
Presentazione locke di falchi kolesnyk
Presentazione locke di falchi kolesnyk
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Presentazione locke di falchi kolesnyk

758

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
758
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
7
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. John Lockedi Francesca Falchi e Victoria Kolesnyk
  • 2. Empirismo: Saggio Corrente filosofica sull’intelletto basata sull’esperienza umano(1690) diretta e sensibile. Lo stato John Locke Rifiuto liberale. (Wrington,1632-Oates dell’innatismo e 1704) affermazione della tabula rasa.Contratto sociale. Pensieri sull’educazione. Teoria della conoscenza Conoscenza Conoscenza sensibile: certa solo dimostrativa. se è attuale Tolleranza religiosa: basata sui principi Conoscenza dell’illuminismo. intuitiva: connessione tra due idee. La fede deve essere dimostrata razionalmente.
  • 3. John LockeJohn Locke nasce nel 1632 a Wrington , presso Bristol da un avvocato che aveva preso parte alla prima rivoluzione inglese in difesa dei diritti del Parlamento. Si laurea in medicina all’università di Oxford. Per i suoi studi di scienze naturali diventa il membro della Società Reale. In seguito a dei conflitti con i vari esponenti tra i quali Carlo II , si rifugia in Olanda dove scrive delle lettere sulla tolleranza nella quale parla della necessità di una vera tolleranza politica e religiosa tra gli uomini .Per questo viene accusato dal governo inglese e costretto a nascondersi e cambiare spesso nome e residenza. Muore nel 1704 presso il castello di Oates dove era stato ospitato da sir Masham.
  • 4. EmpirismoL’empirismo è una corrente filosofica che insieme al razionalismo si è affermata nella seconda metà del 600. Per tale forma di pensiero si intende l’esperienza diretta e sensibile, che aveva avuto i suoi inizi con Bacone ed è stata portata avanti in particolare da John Locke, che è considerato da molti il padre dell’empirismo. Occorreva non solo parlare della realtà, ma operare nelle cose: per questo Locke unì sempre le sue riflessioni alle preoccupazioni pratiche.
  • 5. EmpirismoIn base a questa premessa scrisse un opera importante, che si intitola: il saggio sull’intelletto umano. In quest’opera affronta la questione dei limiti della conoscenza umana , attraverso la quale sostiene la teoria della tabula rasa, la quale non accetta la presenza delle idee innate nell’uomo, perche l’uomo alla nascita è come se fosse un foglio bianco e con questo si contrappone alle idee della scuola platonica di Cambridge.
  • 6. Teoria della conoscenzaDopo aver criticato l’innatismo, fonda un nuovo tipo di teoria sulla conoscenza umana e la divide in tre gradi fondamentali: conoscenza sensibile : è certa solo se è attuale (ossia solo se la cosa si trova di fronte a te) - conoscenza intuitiva : mediante la quale si coglie con immediatezza la connessione esistente tra due idee. - conoscenza dimostrativa : mediante la quale non si coglie immediatamente la connessione esistente tra due idee , ma attraverso l’uso di altre idee, chiamate prove.
  • 7. Teoria della conoscenzaDistingue le idee in idee semplici,idee complesse e idee di sostanza.Idee semplici: quelle che derivano o dalla sensazione (che ci mette incomunicazione col mondo esterno o la riflessione (che si riferisconoalle operazioni della nostra coscienza) e il nostro intelletto si limita ariceverle.Le idee complesse: si riferiscono ad un substrato comune (sensazionidi colore, di sapore, di forma, di odore, di gusto), quelle di relazione sihannoquando l’intelletto unisce una o più idee e le compara come quando sidice che un uomo è più alto di un altro.Idee di sostanza: quelle che noi percepiamo attraverso i sensi.Esistono, ma sono idee confuse e oscure.
  • 8. Lo stato liberaleLocke s’interessò vivamente al problema politico, lasciando anche quiuna traccia notevole. Egli può dirsi il primo teorico di quellaconcezione che prese poi il nome di Liberalismo. Partedall’affermazione che l’uomo, prima ancora di far parte della società,ha dei diritti naturali, per esempio, il diritto alla vita, alla libertà, allaproprietà. Allo stato di natura doveva difendere da sé, contro laprepotenza degl’altri, questi diritti.Da qui nasce l’esigenza di un accordo tra gli uomini che, con unaspecie di contratto (il contratto sociale) danno vita allo stato.Compito essenziale dello Stato è quello di difendere e di garantire idiritti naturali degl’individui.
  • 9. La religione razionaleLocke, in campo religioso, sostenne che occorreva liberarsi dai dogmie dalle sottigliezze dei teologi, per sottoporre la stessa rivelazionedivina alla ragione dell’uomo. É l’uomo che giunge con i suoi mezzialla religione, anche se non ne può penetrare tutti i contenuti; Perciòè la ragione umana che, secondo il punto di vista di Locke, si pone adarbitra anche della credibilità della fede. Non vi è nessun depositariodella verità e il fanatismo religioso appare assurdo. La religione vadunque ricondotta entro i limiti naturali stabiliti dalla ragione.
  • 10. La religione razionaleDa tale idea di tolleranza religiosa Locke comunque esclude la Chiesacattolica, la quale è imputata di non ammettere lideale di tolleranza volendoimporre la propria religione pure attraverso la natura confessionale dellostato, e gli atei, che, non prestando fede in nessun Dio, non sono attendibilidal punto di vista dei valori morali e in particolare nei giuramenti. Per queste sue idee, che gli valsero dure accuse, Locke fu, anche in talecampo, un precursore della mentalità del 700 e in particolare dell’illuminismo.
  • 11. Pensieri sull’educazioneI pensieri sull’educazione maturati da John Locke sono delle epistolenelle quali si parla delle varie educazioni che dovrebbe avere la classedirigente dell’Inghilterra. La classe in questione è quellaaristocratica, ovvero quella dei gentleman ( membri della nuovaaristocrazia).L’educazione del gentleman avviene sotto la guida del padre e di unprecettore privato. Il precettore sarà maestro di virtù, diautocontrollo e di capacità direttiva. La scuola è vita e non solopreparazione alla vita, e richiede un’educazione aperta (openeducation) come valorizzazione della libertà e della creativitàdell’allievo. Il lavoro viene esaltato nel suo valore educativo; ognilavoro manuale rafforza l’esercizio ed è utile per la salute. Materieessenziali per l’esercizio della vita pratica del gentleman sono lageografia,la matematica e il diritto civile e pubblico, mentre sono daevitare il verbalismo e la retorica, perché favoriscono fraintendimenti,inganni e errori.
  • 12. Pensieri sull’educazioneIl modello educativo di Locke è incentrato sull’interiorizzazione, inquanto la formazione del carattere avviene soltanto attraverso lareale interiorizzazione dei principi che successivamente sievidenziano nell’esteriorità. Affinché l’interiorizzazione si produca ènecessario che l’allievo eserciti fin dalla prima infanzia le suepotenzialità. La formazione del carattere avviene attraversol’esperienza, lo sviluppo dell’interiorità per mezzo dell’eserciziodell’esteriorità. Locke valorizza il gioco e il lavoro. I materiali di giocodevono essere costituiti da piccole cose della vita quotidiana, graziealle quali il bambino può esprimere liberamente la sua creatività e lofa passare gradualmente dal gioco al lavoro.
  • 13. Pensieri sull’educazione Il lavoro viene esaltato nel suo valore educativo; ogni lavoromanuale rafforza l’esercizio ed è utile per la salute. Materie essenzialiper l’esercizio della vita pratica del gentleman sono la geografia,lamatematica e il diritto civile e pubblico, mentre sono da evitare ilverbalismo e la retorica, perché favoriscono fraintendimenti, ingannie errori.
  • 14. Esercizi per la comprensione.Rispondi alle seguenti domande.1.Parla dei pensieri sull’educazione. V F2. Perché John locke è considerato il padre dell’empirismo?3. Parla dell’idee semplici, dell’idee complesse e delle idee di sostanza.4. Come la pensava John Locke sulla religione?Rispondi alle seguenti domande con V o F (vero o falso)John Locke è nato a Wrington.John Locke non esclude la chiesa cattolica.Segna la risposta esatta con una crocetta:John Locke è morto a:a. Wrington b. Wooton c. Oates

×