Wwap wwdr4-greco-italiano

380 views
328 views

Published on

Quarto Rapporto ONU Sullo Sviluppo delle Risorse Idriche Mondiali 2012
Fourth Edition of the United Nations World Water Development Report 2012
+ considerations about water and sanitation, water and gender, water indicators, sex disaggregated indicators for the water sector, post- Millennium Development Goals indicators for water

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
380
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
2
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Wwap wwdr4-greco-italiano

  1. 1. QUARTA EDIZIONE DEL RAPPORTO DELLE NAZIONI UNITE SULLOSVILUPPO DELLE RISORSE IDRICHE MONDIALI Francesca Greco, M.Sc Programme Officer – Gender Focal Point – Regional Processes Programma delle Nazioni Unite per la Valutazione delle Risorse Idriche Mondiali (WWAP)
  2. 2. STRUTTURA INTERVENTOQUARTO RAPPORTO ONU SULLE RISORSE IDRICHEMONDIALI : “Fourth World Water Development Report”o semplicemente “WWDR4”• breve panoramica : discussione dei punti-chiave e dei messaggi principali• Questione di genere e “gender mainstreaming” all’interno del rapporto WWDR4• Questione di genere e sviluppo dei prossimi indicatori idrici disaggregati per sesso• POST - Obbiettivi del millennio: quali indicatori per lacqua?• Quali indicatori per l’acqua: l’esempio di AMCOW
  3. 3. WWDR4 PRESENTA IL LAVORODELLE NAZIONI UNITE COME UN TUTT’UNO
  4. 4. LE PIETRE MILIARI DEL WWAP 2003–2012
  5. 5. SEGRETARIATO WWAP : VILLA LA COLOMBELLAPERUGIA, UMBRIA, ITALIAFINANZIATO DA GOVERNO ITALIANO E REGIONE UMBRIA
  6. 6. QUALI NOVITA’ NEL WWDR4?Il WWDR4 si basa su diversi elementi delle precedenti edizioni maincorpora alcuni aspetti completamente innovativi: fa riferimento a 17 aree/soggetti/settori fa riferimento a 5 regioni del mondo, introducendo, per la prima volta, una componente regionale fornisce una valutazione complessiva delle risorse idriche, includendo meccanismi di esternalità è un main-stream di genere per la prima volta affronta il tema, “La Gestione delle risorse idriche in condizioni di incertezza e rischio”
  7. 7. WWDR4 MESSAGGI PRINCIPALI: 1 Centralità dell’acquaLacqua è alla base di tutti gli aspetti dello sviluppo: è lunico mezzo checollega i differenti settori e attraverso cui si possono affrontare insiemele grandi crisi
  8. 8. WWDR4 MESSAGGI PRINCIPALI: 2 Accrescere il coordinamento attraverso l’acquaper raggiungere molteplici obiettiviUn approccio coordinato per la gestione e la ripartizione dellacqua trasettori in competizione per raggiungere molteplici obiettivi, permetteanche di garantire che i progressi compiuti in un settore non nedanneggino altri..
  9. 9. WWDR4 MESSAGGI PRINCIPALI: 3 Istituzioni flessibili e gestione adattivaIstituzioni forti e volontà politica sono necessarie per facilitare ladiscussione e le decisioni tra i settori e per bilanciarei rischi. Accordi istituzionali equadro normativo devono avereanche la flessibilità necessariaper adattarsi alle mutevolicircostanze che riguardano lagestione delle acque.
  10. 10. WWDR4 MESSAGGI PRINCIPALI 4 Interdipendenze globali e impatti localiInterdipendenze globali saranno sempre più intrecciate attraversol’acqua.Se non si interviene, persoddisfare le esigenze diregioni e settori privi diacqua a sufficienza, sarànecessario ricorrere, piùpesantemente, alle risorsealtrui per soddisfarle.
  11. 11. WWDR4 MESSAGGI PRINCIPALI: 5 Azione concertata e leadership dai governinazionaliÈ giunto il momento, per tutti, di agire in modo concertato! Gestori delle Risorse idriche Capi di Governo Società Civile Attività economiche a livello locale, di bacino, nazionale eglobaleE fondamentale che i governi nazionali assumano la leadership epongano lacqua quale priorità in tutti i settori principali, nei rispettivipaesi, attraverso percorsi politici globali quali gli Obiettivi di Sviluppodel Millennio, i colloqui sui cambiamenti climatici e il protocollo di Rio20+.
  12. 12. WWDR4 – ALCUNI RISULTATI PRINCIPALI: 1 Perché abbiamo bisogno di usare, gestire edistribuire l’acqua per soddisfare moltepliciobiettivi, spesso in competizioneIl rapporto descrive come lacqua sia alla base di tutti gli aspetti dellosviluppo e fornisce un riferimento importante nel collegare lacqua agliattuali percorsi politici mondiali.Il Rapporto affronta gli aspetti salienti, strategici e tecnici derivanti datutte le principali indicazioni politiche - riduzione della povertà, saluteumana, sicurezza alimentare, energia e tutela dellambiente - e fornisceesempi su come usare, gestire e distribuire l’acqua per soddisfaremolteplici obiettivi, spesso in competizione fra loro.
  13. 13. WWDR4 – ALCUNI RISULTATI PRINCIPALI: 2 Tutti gli utenti dellacqua sono agenti dicambiamento che influenzano e sono influenzati dalciclo dellacquaNel mondo di oggi, un approccio “abituale” alla gestione delle risorseidriche equivale a trascurare ciecamente gli ecosistemi che sostengonola vita e il benessere.Lacqua NON è un settore: i responsabili delle decisioni nei settori reali(cibo, energia, salute e altri), in passato, hanno prestato pocaattenzione all’influenza delle loro azioni sul ciclo dellacqua (e di altriutenti).La mancanza d’interazione tra le diverse comunità di utenti,responsabili delle decisioni e gestori dell’acqua ha provocato un grave
  14. 14. WWDR4 – ALCUNI RISULTATI PRINCIPALI: 3 La storia non è più uno strumento affidabileper prevedere la domanda futura e la disponibilitàdi acqua.L’attuale comprensione delle differenti pressioni esistenti sul ciclodellacqua è simile a isole di conoscenza in un vasto mare d’incognite.I leader e i responsabili delle decisioni hanno bisogno di investire nellacostruzione e condivisione della conoscenza. Essi devono agire ora pergarantire, a tutti, una distribuzione equa dei benefici dellacqua.
  15. 15. QUESTIONI DI GENERE• La metà degli agricoltori sono donne• Per agricoltori chiaramente si intende qui lavoratori nel settore agricolo• Per quanto riguarda i possessori di terra , quindi i proprietari terrieri, solo dal 5% al 15% di questi,a livello globale, con varie differenze regionali, è donna• Questione dell’igiene mestruale: grande nodo nelle politiche cosìddette di “water and sanitation”
  16. 16. QUESTIONI DI GENEREGENDER MAINSTREAMING NEL WWDR4• Una task force si è messa al lavoro per raggiungere una qualità di integrazione delle politiche di genere in tutto il rapporto• Il mandato prioritario per UNESCO è duplice: Africa e Parità di Genere, per questo WWAP sta producendo anche il resto delle pubblicazioni seguendo criteri di gender mainstreaming• Essendo la prima volta che viene applicato, può essere migliorato ma è comunque una grande novità nel settore
  17. 17. “POST - Obbiettivi del millennio”: quali indicatori per lacqua?• Catarina de Albuquerque “Special Rapporteur” all’ONU per il diritto umano ad acqua pulita e servizi igienici: “Non bastano piu’ gli indicatori degli obbiettivi del milliennio”• Non solo va conteggiato il migliorato accesso all’acqua, ma anche la qualità dell’acqua• Anche l’accesso a latrine separate per ragazzi e ragazze nelle scuole, per prevenire l’abbandono scolastico delle ragazze
  18. 18. “POST - Obbiettivi del millennio”: quali indicatori per lacqua?• Ruolo di AMCOW ( conferenza permanente dei ministri dell’acqua Africani) : processo di monitoraggio , raccolta dati , analisi e valutazione delle risorse idriche e dell’accesso all’acqua e ai servizi igienici dal basso, a livello di singolo paese• Implica un grande sforzo corale• Obbiettivo: migliorare e rendere costante il flusso di dati sull’acqua in Africa• Anche qui, c’e’ una “gender strategy” e saranno raccolti dati disaggregati per sesso
  19. 19. PER CONTATTI Francesca Greco f.greco@unesco.orghttp://www.unesco.org/new/en/natural-sciences/environment/water/wwap/
  20. 20. GRAZIE PER LA VOSTRA ATTENZIONE !

×