• Save
Il futuro è Mobile? Il caso Foursquare
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×
 

Il futuro è Mobile? Il caso Foursquare

on

  • 1,990 views

In occasione del Web UpDate 2012 (Napoli), incentrato sul tema del Marketing Esperienziale, sono intervenuta come cofondatrice dell'Osservatorio Foursquare Italia. Nella prima parte, qualche dato e ...

In occasione del Web UpDate 2012 (Napoli), incentrato sul tema del Marketing Esperienziale, sono intervenuta come cofondatrice dell'Osservatorio Foursquare Italia. Nella prima parte, qualche dato e una presentazione sintetica di Foursquare. Nella seconda parte, il racconto di un caso studio bolognese: la costruzione di tre percorsi turistici sull'app di Foursquare e la descrizione dei passi compiuti per la loro creazione.

Statistics

Views

Total Views
1,990
Views on SlideShare
1,834
Embed Views
156

Actions

Likes
9
Downloads
0
Comments
0

4 Embeds 156

http://www.mimulus.it 96
http://www.scoop.it 53
http://www.linkedin.com 4
https://twimg0-a.akamaihd.net 3

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

Il futuro è Mobile? Il caso Foursquare Il futuro è Mobile? Il caso Foursquare Presentation Transcript

  • Il futuro è Mobile?- Il caso Foursquare - WebUpDate 31 marzo 2012 Francesca Fabbri - francesca@foursquareitalia.org
  • L’Osservatorio Foursquare ItaliaE’ un’iniziativa editoriale che ha lo scopo di raccontare e divulgare initaliano il fenomeno FoursquarePiù di 10 collaboratori gratuitamente producono articoli, segnalazioni,intervisteMonitora le brand page italianeDiffonde Foursquare in convegni, università, workshopPromuove il Foursquare Day di Bologna (16 aprile)Foursquare Italia non è affiliato a Foursquare Labs Inc.
  • 1982 1999
  • 2003
  • Sempre di più le persone usano device mobili per accedere a internet e per usare servizi Location Based.Cercano informazioni, leggono recensioni, si connettono ai propri amici sui social network, condividonoinformazioni ed esperienze. Vedremo come la tecnologia può aiutare ad arricchire la realtà.
  • “I nuovi utilizzatori di smartphone si distribuiscono anche in quelle fasce della popolazione tipicamente meno coinvolte e meno digitalizzate: crescono infatti le donne, che arrivano al 44% del totale (+5 punti percentuali) e aumenta l’età media dei possessori di smartphone, che passa dai 40,4 anni di inizio 2010 agli attuali 43,3 anni”Fonte: Nielsen Mobile Media Q1 2011
  • Smartphone e internet Il numero di possessori di smartphone che utilizzano internet da mobile è cresciuto del 45% dal 2010 Nella fascia 25-34 anni, la percentuale supera il 62% ; la fascia 55-64 anni è salita, in un trimestre, dal 25% al 30% 25 30 Il 54% dichiara di utilizzare spesso lo smartphone mentre fa shopping Fonte: Nielsen Mobile Media Q3 2011 - Q4 2011Perché stiamo parlando di Foursquare? perché ci dovrebbe interessare? Ecco le ragioni
  • Le dieci iniziative di comunicazione o di pubblicitàmaggiormente gradite.Le iniziatiove sul punto vendita sono gradite dal74% dei consumatori. Fonte: Osservatorio Multicanalità 2010
  • Cos’è la Geolocalizzazione?“La geolocalizzazione è lidentificazionedella posizione geografica nel mondoreale di un dato oggetto, come adesempio un telefono cellulare o uncomputer connesso a Internet”(fonte: Wikipedia)
  • Mobile Geo Social Network che sfrutta le funzionalità di localizzazione GPS dei device di ultima generazione Consente di creare la propria rete sociale “geolocalizzata” attraverso la segnalazione del luogo in cui ci si trova in quel momento, arricchendola con commenti, descrizioni, suggerimenti, fotoNella galassia delle tecnologie legate alla geolocalizzazione un giorno è nato Foursquare. Foursquare è un MobileGeoSocial Network che sfrutta le funzionalità di localizzazione GPS dei telefoni di ultima generazione. Ha tipichefunzionalità da Social Network (foto, commenti ecc.)
  • In cambio di questa partecipazione, Foursquare attribuisce agli utenti riconoscimenti simbolici... ... che possono anche essere tradotti o collegati a benefit materiali dai commercianti e dai brandFoursquare ha aggiunto molti elementi “giocosi” e divertenti, che l’hanno portato alla ribalta rispetto ad altricompetitor. Aspetto centrale: check-in.
  • Gli utenti Foursquare+15 milioni nel mondo (a dic. 2011)60% USA - 40% resto del mondo+3.400% nel 20101 miliardo di check-in in tutto il mondo(a settembre 2011)
  • SoLoMo = Social + Local + Mobile Social: ha le tipiche funzionalità dei social network Local: sfrutta il GPS per identificare dove ti trovi Mobile: si usa da smartphoneSoLoMo marketing sarà la parola chiave del 2012
  • Social Location Marketing Awareness – l’ADV è ciò che rende consapevole il target dell’esistenza del brand. Ma è molto più efficace, oggi, se a farlo sono i clienti esistenti Elevation – l’obiettivo è posizionarsi meglio rispetto ai competitor: con il social location sharing la segnalazione giunge da un amico Consideration – le persone ricevono raccomandazioni che possono indirizzarle quando decideranno di acquistare; per il brand, aumentano le probabilità di acquisire clienti Purchase – la segnalazione è fatta al momento dell’acquisto; una grande opportunità per i brand di avere feedback immediati e iniziare la conversazione Social network advice – tutto questo avviene sulla rete, allo scoperto e genera passaparolaperché Foursquare è importante in questa partita? perché interviene direttamente nel processo decisionale cheporta all’acquisto. Se la “recensione” è lasciata da un amico o da una persona di cui ci si fida, ha un maggiorvalore. Con Foursquare questo meccanismo è amplificato perché ogni azione agisce da recensione: il check-in(“sono qui”), il messaggio (racconta un’esperienza), il consiglio (rafforza i due elementi precedenti), lacondivisione sui social network
  • brand pagesindaco venue tipcheck-in special badge
  • L’ultimo update della schermata: un check-in di Foursquare condiviso su Facebook, e un amico che chiede come èandata in quel ristorante. Per quel ristorante potrebbe essere un futuro nuovo cliente
  • Foursquare può essere usato da...Grandi Brand (brand page, badge, promozioni)Brand senza punti di contatto con iconsumatori (partnership con punti vendita)Catene con molteplici punti vendita (brand page,badge, promozioni)Singolo negozio (promozioni)Enti e Organizzazioni (brand page, promozioni)Persone (check-in, suggerimenti)
  • Foursquare può essere usato per...BrandingMarketingPromozione turistica e del territorioFoundraisingInformazioni geolocalizzateIncrementare il foot trafficIncrementare la customer loyalty...
  • Prima di iniziarePerché Foursquare?A chi mi rivolgo?Quale “azione” richiedo?Quanti dei miei potenziali clienti lo stanno già usando?Quali obiettivi misurabili?Quale riconoscimento offro a chi compie l’azione richiesta?Come avvio l’iniziativa e come ne diffondo la notizia?
  • Nel marketing, se paghi in noccioline avrai scimmie. Se offri qualcosa di poco interessante, il problema non sarà lostrumento attraverso cui proponi la promozione, ma la promozione stessa
  • La Community esplora la città http://vimeo.com/22703105Attività sperimentale di percorsi alla scoperta della città basata su Foursquare. Avevamo già sperimentatoFoursquare per la creazione di una Caccia al Tesoro (SMW Milano 2010 e 2011). Sullo stesso modello, abbiamopreparato dei percorsi non in stile gaming, ma in stile tourism. Il 16 aprile 2011, in occasione del 4sqday che si èfesteggiato in tutto il mondo, l’Osservatorio ha promosso un evento a Bologna: hanno partecipato circa 100persone da tutta Italia.
  • Tre percorsi alla scoperta della città A.Bologna, studi e studenti B.Bologna, stranezze e misteri C.Bologna tradizionale e storicaBologna è stato il terreno ideale per la nostra sperimentazione: centro storico esteso ma raccolto; molti tesorinascosti ai più, spesso anche ai bolognesi. Ma questa attività si può realizzare per qualsiasi territorio: centricommerciali naturali, regioni vitivinicole, aree con piste ciclabili...
  • Requisiti - Foursquare via mobile - Informazioni da ricercare via web - Indizi testuali pari alla lunghezza di un Tip di Foursquare (200 caratteri)Prendiamo gli atomi come la particella più piccola degli oggetti fisici, e i bit come la particella più piccola deglioggetti digitali. Proviamo a metterle insieme! Foursquare nasce con questo spirito: Esplora la città, e noi nonabbiamo fatto altro che restare aderenti a questa idea originaria.
  • “Tip” = ConsiglioIl funzionamento prevedeva che, ad ogni tappa, con un check-in su Foursquare si scoprisse l’indizio dainterpretare per arrivare alla tappa successiva del percorso. I tip sono dei messaggi “agganciati” a un luogo. Liabbiamo sfruttati per inserire indizi per scoprire la tappa successiva.
  • Obiettivi- Percorsi interessanti- Contenuti curiosi
  • photo credits: luca,martellucci http://www.flickr.com/photos/lucamartellucci/3974817999/La Basilica di Santo Stefano uno dei monumenti più famosi di Bologna. Mi serviva una chiave d’accesso particolaree poco conosciuta per portare qui le persone e per far divertire anche i partecipanti bolognesi
  • photo credits: Melisenda2010 http://www.flickr.com/photos/lucrezia_grandi/5005461277/Pietà policroma, realizzata nel Settecento da Domenico Piò, forse il massimo scultore bolognese dell’epoca: è fattadi cartapesta! Non solo: sono stati utilizzati i mazzi di carte usati dei bari e ad essi sequestrati dalla polizia deltempo. E’ un tipo di informazione che nelle guide turistiche non c’è (perché c’è tanto altro da dire) o è riportata inpiccolo
  • “Devo solo scrivere delle frasi. Dai, che è facile...” 1. Motori di Ricerca 2.Persone 3.MobileI tre attori da considerare per realizzare un percorso su Foursquare. Motori di ricerca: bit. Persone: atomi. Mobile:ponte che collega gli uni agli altri
  • 1. Motori di Ricerca - Contenuti trovabili - Contenuti ben indicizzati, che emergono tra i risultati di ricercavanno sollecitati in modo corretto, perché diano i risultati che mi servono
  • Sito molto vecchio, che i motori di ricerca non vedono ma ricchissimo di informazioni, è stata la mia fonteprimaria. L’ho usato per trovare cose curiose, per poi cercarle su altri siti e adattarle. Non potevo usarlodirettamente, perché pur interpretando correttamente l’indizio, il motore di ricerca non avrebbe dato questo sitotra i risultati
  • Purtroppo alcune delle informazioni qui contenute sono introvabili, e non ho potuto usarle
  • Link come “aiuto da casa”?- Nei Tip si può inserire un link, ma in un percorso fatto di “indizi” rischia di rovinare il gioco- A meno che...
  • Arricchire l’esperienza con i bit: si può!Il cane Tago non è più esposto, quindi ho messo un’immagine perché le persone potessero avere un’idea dicom’era. Ho usato il campo Link come approfondimento per rendere più completa l’esperienza, senza rivelarenulla della tappa. Qui il link non è “parlante”, non mi dice dove devo andare, punta solo a un’immagine e non auna pagina di testo che potrebbe spiegare troppo
  • 2. Persone - Conoscenze ed esperienze pregresse - Codice linguistico - Diversi comportamenti nell’utilizzo dei Motori di Ricerca - Usabilità delle parole* * Yvonne Bindi all’IA Summit di Milano (maggio 2011)Occorre limitare al massimo il rischio di ambiguità e ottenere la comprensione piena da parte dell’utente inpiccolissime frazioni di tempo
  • Il Test Ci sono un calabrese, un veneto e un romagnolo*... * che vive a Bologna da parecchi anniEra fondamentale la presenza di una persona che conosce bene Bologna: avevo bisogno di sapere che anche ibolognesi si sarebbero divertiti!
  • Prima del Test... 1. Prima info: “Le tagliatelle si ispirarono ai biondi capelli di Lucrezia Borgia; i tortellini all’ombelico di Venere” Seconda info: “ Vai dove si trova il Codice 158 in cui, alla fine del 300, si parla già di tortellini”Nella prima versione, nonostante la chiamata all’azione “Vai” fosse per me chiarissima, le persone si fermavano acercare di decifrare la prima informazione! Avevo sbagliato, perché non presentavo le informazioni secondo unordine logico e naturale: le cose importanti stanno all’inizio, così ho invertito le due informazioni
  • ... e dopo il Test 2. Prima info: “Cerca il Codice 158 in cui, alla fine del 300, si parla già di tortellini” Seconda info: “Nella forma si ispirarono all’ombelico di Venere; le tagliatelle invece ai biondi capelli di Lucrezia Borgia”
  • 3. Mobile- Versione mobile dei Motori di Ricerca- Versione mobile dei siti web- Mappe del cellulare (ci sono i posti? e come?)
  • Google dal web al mobileSul Web, a colpo d’occhio ottengo già tante info e posso “scegliere”. Sul mobile, per via dello spazio vedo pochecose. Bisogna far attenzione al senso di sperdutezza che si genera quando non troviamo quello che cerchiamo
  • Wikipedia dal web...Predilige l’elemento testuale
  • ... al mobilePredilige le immagini e nasconde il testo
  • Mappe no... “Di famiglie rivali, come Romeo e Giulietta, si sposarono in segreto. Furono uccisi dai fratelli di lei che simularono il suicidio della ragazza. Cerca un torre!”Mappe caricate sul cellulare: le persone, una volta decifrato l’indizio, raggiungevano il posto con l’aiuto dellemappe. Ma le mappe in questo caso non localizzano la Torre dei Galluzzi, che sta in Corte Galluzzi
  • ... Mappe sì! “Come Giulietta e Romeo, pur rivali si sposano in segreto. Li uccidono i fratelli di lei fingendo il suicidio della ragazza. Cerca una torre (ma x sapere dove andare cerca l’omonima trattoria)”Anche in questo caso è stato fondamentale il test
  • Dagli atomi ai bit Dal mondo fisico (ritrovo alla fontana del Nettuno) al digitale (i Tip su Foursquare prima, Motori di Ricerca e mobile dopo) al mondo fisicoLa persona, grazie alle informazioni digitali, si sposta lungo un percorso fatto di luoghi reali e di storia.
  • Dagli atomi ai bit Le potenzialità di Foursquare risiedono nel connubio online - offline Foursquare consente di proseguire l’esperienza digitale nel mondo fisicoFoursquare non è una “esperienza solitaria” che si svolge tra una persona e il suo smartphone. I luoghi sono ilterzo vertice, il punto di incontro tra digitale e persone. Foursquare arricchisce l’esperienza DEL e NEL mondofisico.
  • ... cos’altro si può fare con Foursquare? - percorsi turistici, tematici... - percorsi informativi geolocalizzati per le venue diffuse: università, ospedali... - social game - ... L’informazione va verso l’utente - e non viceversaIn un momento in cui siamo subissati di informazioni da tutte le parti, che l’informazione venga a noi è unvantaggio
  • GRAZIE! Francesca Fabbri francesca@foursquareitalia.org Osservatorio Foursquare Italia: www.foursquareitalia.org“Success is not the key to happiness. Happinessis the key to success. If you love what you aredoing, you will be successful” Albert Schweitzer