Didamatica2013

393 views
318 views

Published on

presentazione a didamatica 2013-Pisa Cnr

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
393
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
0
Actions
Shares
0
Downloads
5
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Didamatica2013

  1. 1. LA PROSPETTIVA LEARNER- CENTRED NELLA PROGETTAZIONE DI AMBIENTI E-LEARNING PRESSO LA LUB Francesca Ravanelli Ph.D Ivan Serina, Professor Libera Università di Bolzano-Bozen Pisa, 7-8-9 maggio 2013 DIDAMATICA
  2. 2. LEARNING SOCIETY Strategie metacogniti ve
  3. 3. NUOVA DOMANDA/OFFERTA FORMATIVA PARTECIPAZIONE CONTINUITA’ spaziale e temporale
  4. 4. SPAZIO TEMPO ETA’ GENERE
  5. 5. E-e-learning e Università E-learning Augmented onlineblended Siemens, 2009
  6. 6. “ CONTESTI ESTESI nella tecnologia
  7. 7. Effetto Moebius (Lèvy, il Virtuale,1997)
  8. 8. E-…DIMENSIONI PROGETTUALI
  9. 9. Evoluzione dell’e-learning TEL Technology Enhanced Learning WEL Web Enhanced Learning NCL Networked Collaborative Learning S. Bocconi M. Repetto G. Trentin
  10. 10. Ambienti collaborativi e inclusivi • Aspetti fisici, psicologici sensoriali… • Stili di apprendimento • Tipologia di intelligenza • Abilità nell’uso della tecnologia • Lingua, orari,….
  11. 11. Dal teacher-centred al Learner-Centred approach Ph:http://leadershipedthics.blogspot.it/
  12. 12. L’analisi sul campo • 5 corsi offerti in modalità extended learning, come estensione dell’attività d’aula • Uso della piattaforma Moodle 2.3
  13. 13. Strumenti usati Monitoraggio attraverso una serie di indicatori (Elias, 2010) Questionario on-line per raccogliere la percezione degli studenti
  14. 14. Universal Design Uno scivolo è per tutti…
  15. 15. Universal Instructional Design
  16. 16. Universal Instructional Design principles for Moodle References: T. Elias , 2010, Universal Instructional Design for Moodle
  17. 17. Scopi e finalità
  18. 18. Uso equo: il design del corso deve facilitare l’uso accessibile ed equo…inserendo… 14% 3% 18% 36% 28% 2% C-map or other software packages for creating mindmaps Google maps Google Transaltor Online dictionaries None Other
  19. 19. Uso equo: il design del corso deve facilitare l’uso accessibile ed equo…inserendo…
  20. 20. Uso flessibile: la progettazione deve tener conto di una vasta gamma di abilità individuali … Offrire: • Materiali multimediali asincroni per supportare I diversi stili di apprendimento e per implementare l’accessibilità ai contenuti • le risorse attivabili direttamente nell’ambiente • E-book e documenti pdf 61% 21% 3% 15% text only text and video tex and audio text/au/video Kind of resources
  21. 21. Uso semplice ed intuitivo: evitare inutili complessità
  22. 22. Uso semplice ed intuitivo: evitare inutili complessità
  23. 23. Informazioni percettibili: incontrare le diverse abilità dello studente
  24. 24. Tolleranza per l’errore: la progettazione deve minimizzare rischi e conseguenze sgradevoli dovute ad errori… 2.65 1.69 1.59 2.71 1.53 1.65 1.85 Forum Collaborative glossary Wiki Homework assignment self assessment test quiz/assessment test survey/feedback Mean values of most uses activities • Utilizzare strumenti e modalità per autovalutare il proprio apprendimento • Sottomissioni ripetute di compiti con feedback del docente/tutor • Un forum tecnologico per gestire errori
  25. 25. Minimo sforzo tecnico e fisico:…richiedere uno sforzo comparabile con quello degli ambienti onsite • Organizzare le risorse in modo chiaro con etichette comprensibili • Usare icone collegate alle sezioni • Usare il calendario • Controllare il funzionamento dei link • Inserire una guida a Moodle
  26. 26. Supporto alla comunità di apprendimento:l’uso di strumenti di discussione si traduce in supporto per la comunità… 57% 24% 61% 12% 4% answer precise questions made by the teacher chat with your colleagues elaborate and reflect on the resources and teaching materials teamwork the course does not provide any forums Forums use 3.41 2.31 2.15 2.21 1.89 teacher's material other materials ask explanations discuss with colleagues teamwork Means value of commons forum activities Introdurre • forums, wiki, blog, glossary per implementare la discussione, la negoziazione e la costruzione collaborativa degli artefatti • Feedback e survey per creare ascolto e partecipazione • strumenti di comunicazione sincroni (chat- messaggistica) per evitare senso di solitudine • Creare uno spazio sociale interno o esterno Studente-docente-materiali
  27. 27. Clima didattico: porre importanza al ruolo del docente o del tutor nello sviluppo di un corso
  28. 28. Work in progress… tecnici studentidocenti Sinergie per la qualità dell’e-learning
  29. 29. Grazie per il vostro tempo! Di qualità non se ne parla alla fine (del percorso), di qualità se ne parla nella progettazione… Giuliana Meraviglia Unige
  30. 30. References Alberici, A. (2002). Imparare sempre nella società della conoscenza. MIlano: Bruno Mondadori. Burgstahler, S. (2012). Universal design of instruction (UDI): Definition, principles, guidelines, and examples. Retrieved 11/27/2012, 2012, from http://www.washington.edu/doit/Brochures/Academics/instruction.html Campanella, S., Dimauro, G., Ferrante, A. et al. "E-learning platforms in the italian universities: The technological solutions at the university of Bari", WSEAS TRANSACTIONS on ADVANCES in ENGINEERING EDUCATION Volume 5, 2008, 2008(11/27/2012) Elias, T. (2010). Universal instructional design principles for moodle. International Review of Research in Open and Distance Learning, 11(2), 110-124. Ellerani, P. (Ed.). (2010). Ambienti per lo sviluppo professionale degli insegnanti: Web 2.0, gruppo, comunità di apprendimento. Milano: Angeli. Galliani, L., & Costa, R. (2005). In Galliani L. (Ed.), E-learning nella didattica universitaria: Modelli, ricerche ed esperienze della facoltà di scienze della formazione dell' università di Padova. Napoli: Ed. Scientifiche Italiane. Gardner, H. (2002). Formae mentis: Saggio sulla pluralità dell' intelligenza (13th ed.). Milano: Feltrinelli. S. Impedovo, P. Campanella, G. Facchini, G. Pirlo, R. Modugno, L. Sarcinella, Learning Management Systems: un’analisi comparativa delle piattaforme open-source e proprietarie, Didamatica, 2011 in http://didamatica2011.polito.it/elenco_lavori/full_paper Lévy, P. (1997). Il virtuale. Milano: Cortina. Lévy, P. (2001). Cybercultura: Gli usi sociali delle nuove tecnologie (3rd ed.). Milano: Feltrinelli. Liverta Sempio, O. (1998). In Liverta Sempio O. (Ed.), Vygotskij, Piaget, bruner: Concezioni dello sviluppo. Milano: Cortina. Mammarella, N. (2005). Psicologia dell' apprendimento multimediale: E - learning e nuove tecnologie. Bologna: Il Mulino. Marconato, G. (2009). In Marconato G. (Ed.), Le tecnologie nella didattica: Lo stato dell' arte all' inizio del nuovo millennio. Gardolo, Trento: Erickson. Mayer, R. E. (2005). Multimedia learning (1 publ, 7 repr ed.). Cambridge etc.: Cambridge University Press. Shank, P. (Ed.). (2007). The online learning idea book: 95 proven ways to enhance technology-based and blended learning. San Francisco, CA: Pfeiffer etc. Siemens G, T. P. (2009). Handbook of emerging technologies for learning. Trentin, G. (2008). La sostenibilità didattico-formativa dell' e-learning: Social networking e apprendimento attivo. Milano: Angeli

×