Your SlideShare is downloading. ×
OpenStreetMap\'s Pompeii Mapping Party at OSMit 2009
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

OpenStreetMap\'s Pompeii Mapping Party at OSMit 2009

800
views

Published on

OpenStreetMap\'s Pompeii Mapping party summary presented at OSMit 2009 (Italian OpenStreetMap Community Conference): mapping of archaeologic heritage.

OpenStreetMap\'s Pompeii Mapping party summary presented at OSMit 2009 (Italian OpenStreetMap Community Conference): mapping of archaeologic heritage.

Published in: Technology, Education

0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total Views
800
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. Archeologia ed OpenStreetMap: l'esperienza di Pompei OSMit Conference 2009 Francesco de Virgilio Università degli Studi di Bari 6 giugno 2009
  • 2. Parte I Il caso di Pompei
  • 3. Cosa, dove, quando... Cosa Il primo archeo-mapping party della storia di OpenStreetMap Dove, quando A Pompei (NA), il 7 dicembre 2008. Perchè Pompei è un sito unico al mondo 1 è il primo sito archeologico al mondo mappato massivamente 2 rappresenta un nuovo modello di mapping
  • 4. I partecipanti Figure: L'archeo-mapping party di Pompei ha visto la partecipazione di una decina di persone.
  • 5. Pompei oggi
  • 6. Cosa è stato fatto POIs numero case romane 34 fontane 19 panchine 9 porte della città 5 servizi igienici 5 telecamere 4 infopanel 2 biglietteria 1 AREA ∼ 6.5 km2
  • 7. Un nuovo modello di mapping L'assoluta unicità della struttura di Pompei e della maniera di fruire gli scavi ha reso dicoltoso denire delle linee guida per il mapping: alcune strutture hanno valore storico, ma svolgono la loro funzione tutt'ora (fontane, strade) alcune aree hanno valore storico amministrativo (regio) alcune strutture non sono ben descritte dai tag attualmente approvati
  • 8. Le fontane Le fontane presenti a Pompei sono fontane romane in pietra, riadattate con l'inserimento di rubinetti collegati alla rete idrica della città. Nessuna di queste è ornamentale, ma sono tutte potabili. amenity = drinking_water historic = fountain source = survey È inconsueto trovare i primi due tag nello stesso elemento.
  • 9. Le strade Considerazioni: Tutte le strade nell'area archeologica di Pompei sono accessibili ai visitatori come pedestrian. In questo caso il cardo ed il decumano non si integrano con il tessuto stradale della città moderna: non si pone il problema dell'integrazione delle strade nella viabilità romana (ad esempio, Via Appia). Strade larghe e pavimentate highway = pedestrian surface = stone name = Via Nocera
  • 10. Le strade Strade strette e pavimentate highway = footway surface = stone name = ... Strade strette e sterrate highway = track surface = grass tracktype = grade2 name = ...
  • 11. Le aree amministrative storiche Gli edici e le strutture pompeiane sono una testimonianza, oltre che storico-architettonica, anche amministrativa e civica. A Pompei si è conservata memoria delle regio e delle insule in cui la città era divisa in epoca romana.
  • 12. Le aree amministrative storiche Le informazioni raccolte sul campo hanno permesso di poter tracciare i conni amministrativi romani per la città, all'interno del database di OSM. Il problema del tagging in questo caso è quanto mai attuale. Conni amministrativi romani boundary = administrative admin_level = 10 name = Regio XIII historic = yes ? Il tag historic permetterebbe di distinguere i conni amministrativi attuali da quelli di altre epoche/momenti storici. Ciò è ovviamente valido anche in altri casi di conni considerati storici.
  • 13. La nomenclatura Pompei ore la prospettiva di poter associare agli attuali nomi in italiano delle varie zone della città, anche quelli originali in latino, tramite apposito tag: Nomenclatura italiana e latina tourism = attraction name = Taverna di Febo name:la = Taberna Phoebi In altri casi, il doppio nome di una stessa struttura ha richiesto un tag aggiuntivo: Strutture con doppio nome italiano tourism = attraction name = Casa di Octavius Quartio alt_name = Casa di Loreio Tiburtino
  • 14. Parte II Fare tesoro dell'esperienza
  • 15. Dallo spazio al... tempo La datazione: situazione attuale Attualmente, le strutture maggiormente modicate dalla presenza dell'uomo sono le fontane. Per denire la loro storicità (indicata dal tag historic) e riferirla ad una data precisa, è stato usato il tag date: Datazione delle fontane con date amenity = drinking_water historic = yes date = 79-08-24
  • 16. Dallo spazio al... tempo La datazione: alternative Un'alternativa sarebbe individuare la fontana come struttura storica direttamente tramite il tag historic... Datazione delle fontane con historic amenity = drinking_water historic = fountain ...oppure il già documentato end_date : Datazione delle fontane con endd ate ” amenity = drinking_water historic = ? end_date = 79-08-24
  • 17. Dallo spazio al... tempo La datazione: un caso particolare Un esempio di come non tutte le strutture che rientrano tra i beni culturali dovrebbero avere un tag historic: il Castello di Guédelon (Francia): la sua costruzione terminerà tra 15 anni.
  • 18. Dallo spazio al... tempo La datazione: un caso particolare Quale tagging utilizzare? È corretta l'espressione historic? Taggare l'ultimo castello della Storia historic = castle ? start_date = xx-xx-20xx
  • 19. To do... In cosa possiamo migliorare L'Italia è il Paese con la maggior concentrazione di beni culturali / opere d'arte al mondo. In questo contesto, diventa importante avere su OSM: più tag e più dettagli per descrivere meglio strutture molto ricorrenti in campo archeologico: acquedotti e ponti terme anteatri (Magna Grecia, epoca romana) palazzi nobiliari pietre miliari (viabilità romana) obelischi e colonne monumentali megaliti (menhir, dolmen)
  • 20. To do... In cosa possiamo migliorare un migliore rendering delle aree archeologiche in Mapnik (non vengono colorate le campiture) un sistema dettagliato di convenzioni, omogenee sul territorio nazionale (e possibilmente a livello internazionale) sul tagging dei beni culturali.
  • 21. Mappare le strade storiche L'Italia conserva in gran parte l'intera rete viaria romana, che rappresenta una grande risorsa per i territori attraversati.
  • 22. Mappare le strade storiche Potrebbe essere mappata con lo stesso sistema delle autostrade: le relazioni riuscirebbero ad attribuire a vari segmenti, dalle caratteristiche diverse, la stessa unica identità di via romana. Ciò permetterebbe di mappare queste strade anche quando entrano nel tessuto urbano. RELATION per una via romana type = route route = historic period = roman name = Via Claudia Augusta name:la = Via Claudia Augusta
  • 23. Prospettive future rendering tematico della Pompei latina, usando le informazioni nei tag alt_name e name:la; inserimento di informazioni sull'accessibilità delle strutture (presenza o meno di scalini/gradini), per la fruizione da parte di diversamente abili; possibilità di realizzazione di un webgis turistico completamente open-source, in cui gli utenti possono segnalare i luoghi più degradati della vastissima area archeologica; in futuro: possibilità di inserire le singole testimonianze romane in una cartograa tematica nazionale della viabilità e delle grandi opere romane (città, strade, ponti, acquedotti); vantaggio sugli enti pubblici: organizzazione nazionale, omogenea e radicata sul territorio.
  • 24. Big thanks to... Un sentito ringraziamento a: Niubii (Francesco Pelullo) e Deiterdreist (Martin Koppenhoefer) per aver contribuito ad elaborare le convenzioni sul tagging; Simone Cortesi per aver mobilitato la Comunità per l'occasione.