• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Barrotta: Interoperabilità e implementazione di servizi webgis all'interno di un Sistema Informativo Geografico
 

Barrotta: Interoperabilità e implementazione di servizi webgis all'interno di un Sistema Informativo Geografico

on

  • 959 views

 

Statistics

Views

Total Views
959
Views on SlideShare
944
Embed Views
15

Actions

Likes
0
Downloads
11
Comments
0

1 Embed 15

http://gisday.consorzioarca.it 15

Accessibility

Upload Details

Uploaded via as Microsoft PowerPoint

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Barrotta: Interoperabilità e implementazione di servizi webgis all'interno di un Sistema Informativo Geografico Barrotta: Interoperabilità e implementazione di servizi webgis all'interno di un Sistema Informativo Geografico Presentation Transcript

    • Interoperabilità e implementazione di servizi webgis all'interno di un Sistema Informativo Geografico Gianni Barrotta Sinergis
    • Mash-up
      • Google Maps / Earth, Microsoft Bing Maps, Yahoo!Maps, Map24 hanno avuto molta importanza per la conoscenza di massa di mappe digitali e tecnologie di georeferenziazione. Tutti questi servizi fanno uso di dati geospaziali pubblici (sopratutto per le imagery). Google Maps ha destato molto interesse perchè era “hackable” ; programmatori senza alcuna conoscenza di cartografie possono costruire i loro servizi sopra google-maps.
    • Mash-up
      • Negli ultimi anni abbiamo assistito al boom di servizi basati su google-maps
      • Con questi servizi possiamo realizzare “ Mash-up ”, applicazioni web di tipo ibrido che integrano informazioni alfanumeriche e contenuti gis
      • I Mash-up realizzati con Goole-maps spesso non utilizzano gli standard internazionali sull’interoperabilità e pubblicano dati proprietari, sia per le foto aeree che per le mappe stradali (DigitalGlobe, Teleatlas,…)
    • Mash-up
      • Google and others affect (or “disrupt”) the direction and future of the geospatial community (  )
      • In realtà ora Google è partner principale di OGC
      • In oltre Google e Yahoo usano Telecontar, che implementa la specifica OLS di OGC (location based services) ma non WMS, WFS o SLD
      (  ) ISO/TC211 , STANDARDS GUIDE, http://www.isotc211.org/Outreach/ISO_TC%20_211_Standards_Guide.pdf
    • Problematiche affrontate
      • … mai sentito parlare di Telcontar ??
        • Yahoo, Google,Msn Live Local, … sono sviluppati su Telcontar Drill Down Server platform … http://www.telcontar.com/
        • … che implementa lo standard OGC Location Services (OLS) 1.0
        • … ma non OGC WMS 1.x
      • Quasi tutti i vendor di api webgis hanno cercato di supportare gli standard OGC, spesso in modo parziale e frammentario
    • Problematiche affrontate
      • Esistono poche soluzioni per soddisfare milioni di utenti webgis
      • GoogleMaps API (Telcontar) + KML
      • (oppure) PushPin TM API … per avere qualcosa come GoogleMap senza gli svantaggi di google
      • Inserire i propri layer wms in GoogleMaps o BingMaps
      • CubeWerx OGC WMS Connector per integrare un connettore wms all’interno di Google Maps
    • Problematiche affrontate
      • Ci hanno chiesto di sviluppare qualcosa come
        • GoogleMaps …
        • … senza tutti i suoi “svantaggi”
        • … con dati che non fossero di Teleatlas o Navteq
        • … ISO-OGC compliant (es. WMS)
        • … per utenti poco esperti
        • … pubblica e naviga
        • … personalizzabile (nuove funzionalità)
    • Problematiche affrontate
      • Sviluppo di SDI su scala regionale o comunale
      • Requisiti (1)
        • fornire servizi OGC WMS/WFS/SLD compliant
        • mediante APIs riutilizzabili
        • disponibili e integrate all’interno di pagine web create da un CMS
        • senza licenze, senza pubblicità
        • senza limiti sul numero di interrogazioni
        • possibilità di inserire loghi e copyright
        • supporto
    • Problematiche affrontate
      • Requisiti (2)
        • riutilizzo dei dati della SDI (GoogleMaps? … no, grazie!)
        • orientamento all’utente web
        • multi-map / multi-service
        • multi-purposes
          • Regione Emilia-Romagna “Bookshop” (see SDIC)
          • Regione Autonoma Sardegna “Navigatore Semplificato”
          • Comune di Bologna, progetto ELI-CAT
        • multi-piattaforma / multi-browser
        • alto livello di usabilità (navigazione, ricerca, …)
    • La soluzione: OpenLayers
      • Nel 2005 MetaCarta lancia il progetto OpenLayers; il primo rilascio risale a Giugno 2006
      • OpenLayers è rilasciato con licenza Clear BSD
      • Supporta gli standard WMS, WFS, TMS, GeoRSS, …
      • Api Javascript object-oriented
      • Permette di integrare sulla stessa mappa “layers” provenienti da fonti dati differenti (Google, KaMap, MapGuide, MapServer, TMS, WMS, TileCache, Yahoo, WorldWind, VirtualEarth, GML, GeoRSS, WFS, …)
      • Smart Web Mapping (Tiling, Pan Continuo,…)
    • Estendere OpenLayers: ROJA
      • E’ possibile estendere gli oggetti OpenLayers, per supportare servizi specifici della PA a livello regionale o comunale:
        • Geocoding degli indirizzi
        • Calcolo percorsi
        • Ricerca toponimi
        • Editing web
        • Geocoding di dati catastali
      • Roja (RAS OpenLayers Javascript API) è un framework di api javascript che estendono OpenLayers permettendo di caricare i dati ed interrogare i servizi di una infrastruttura di dati territoriali (IDT)
    • Perché il GIS
      • L’utilizzo di API Javascript dà la possibilità di integrare contenuti fra loro molto lontani con il territorio generando conoscenza e riducendo i livelli di astrazione necessari per comprendere la realtà
      • La presenza di una mappa spesso permette una comprensione immediata del contenuto informativo di una pagina web.
      • Separazione completa dei ruoli; la geometria viene gestita nel SIT, i contenuti sono gestiti esternamente, si interopera attraverso servizi web
    • Tecniche GIS utilizzate
      • Standard OGC
        • OGC WMS
        • OGC WFS
        • OGC GML
        • OGC SLD
        • EN-ISO19115 “metadata”
        • EN-ISO19106 “profile”
        • EN-ISO19125 “simple feature access”
        • OGC GeoRSS
    • Tecniche GIS utilizzate
      • Openlayers
      • Geoserver
      • PostGIS
      • Oracle Spatial
      • MySql
      • Mapfish
      • GDAL
      • MapNik
    • Applicazioni (1)
    • Applicazioni (2)
    • Applicazioni (3)
    • Applicazioni (4)
    • Applicazioni (5)
    • Applicazioni (6)
    • Applicazioni (7)
    • Applicazioni (8)
    • Applicazioni (9)
    • Applicazioni (10) Progetto ELI-CAT Editing web delle geometrie