• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Comitati e campagna di informazione
 

Comitati e campagna di informazione

on

  • 439 views

 

Statistics

Views

Total Views
439
Views on SlideShare
396
Embed Views
43

Actions

Likes
0
Downloads
5
Comments
0

2 Embeds 43

http://www.forumnucleare.it 42
http://www.slideshare.net 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Comitati e campagna di informazione Comitati e campagna di informazione Document Transcript

    • Comitati e campagna di informazione (D.lgs 31/2010 – Art.22/31/32)I Comitati di confronto e di trasparenzaIn ogni Regione interessata dalla presenza di un sito che ha ricevuto opportuna certificazione, èprevista la costituzione di un Comitato di confronto e trasparenza. Il Comitato nasce conl’obiettivo di garantire alla popolazione l’informazione su tutto il procedimento legato al rilasciodelle autorizzazioni, la realizzazione, l’esercizio e la disattivazione dell’impianto. Il Comitatofornisce informazioni anche sulle misure adottate per garantire la protezione sanitaria deilavoratori impiegati presso l’impianto, delle popolazioni locali e dell’ambiente.L’operatore titolare del sito è tenuto ad accogliere le richieste informative che arrivano daiComitati (fanno eccezione le sole informazioni commerciali sensibili e le misure di protezione fisicadell’impianto nucleare).Il Comitato di confronto e di trasparenza è costituito con decreto interministeriale. Gli oneri sono acarico dell’operatore. I COMPONENTI DEI COMITATI D. lgs. 31/2010 – Art.22, comma 4 • il Presidente della Regione interessata o suo delegato, che svolge le funzioni di presidente del Comitato; • il/i Presidente/i della/e Provincia/e interessata/e o suo/i delegato/i; • il/i Sindaco/i del/i Comune/i interessato/i o suo/i delegato/i; • il Prefetto o suo delegato; • un rappresentante del Ministero dello sviluppo economico; • un rappresentante del Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare; • un rappresentante del Ministero dell’istruzione, della ricerca e dell’università; • un rappresentante dell’ISPRA; • un rappresentante del Ministero delle infrastrutture e dei trasporti • un rappresentante dell’ARPA della Regione interessata; • un rappresentante dell’Agenzia per la sicurezza nucleare; • un rappresentante del titolare del sito e, a decorrere dal rilascio dell’autorizzazione unica, del titolare di quest’ultima; • un rappresentante dell’associazione ambientalista maggiormente rappresentativa a livello regionale; • un rappresentante dell’imprenditoria locale indicato dall’associazione di categoria maggiormente rappresentativa a livello regionale; • un rappresentante dell’organizzazione sindacale maggiormente rappresentativa a livello regionale; • un esperto qualificato di radioprotezione designato dall’Agenzia
    • La campagna di informazioneIl Ministero dello Sviluppo Economico, insieme al Ministero dell’Ambiente e dei Trasporti, ha ilcompito di predisporre un programma per la realizzazione di una campagna di informazionenazionale sull’attività di produzione di energia elettrica da fonte nucleare. L’AGENZIA PER L’ATTRAZIONE DEGLI INVESTIMENTI E LO SVILUPPO D’IMPRESA D. lgs. 31/2010 – Art.31, comma 1 Per predisporre il programma della campagna di informazione, il Ministero dello Sviluppo Economico potrà avvalersi di una convenzione con l’Agenzia per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo di impresa. La stipula prevede il coinvolgimento di un rappresentante per ognuna delle seguenti Autorità: - Autorità per l’energia elettrica e il gas - Dipartimento per l’informazione e l’editoria della Presidenza del Consiglio dei Ministri - Agenzia per la Sicurezza nucleare - ISPRA, Istituto Superiore per la protezione e la ricerca ambientale - ENEA, Agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile - Area istituzioni, territorio e ambiente dell’ANCI, Associazione nazionale Comuni italiani - Soggetto competente della realizzazione della campagnaIl programma dovrà definire l’obiettivo, il fabbisogno finanziario, il contenuto dei messaggi, idestinatari e i soggetti coinvolti nella realizzazione della campagna. La realizzazione dellacampagna stessa dovrà essere affidata ad un soggetto ‘di particolare competenza’, individuatonell’ambito della convenzione con l’Agenzia per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo diimpresa, e dovrà essere avviata entro sei mesi dall’approvazione del programma. La pianificazionedella campagna dovrà contemplare tutti i mezzi di comunicazione e potrà prevedere anche lacreazione di un portale informativo su Internet.