Essere intelligenti?

1,177 views

Published on

Published in: Business
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
1,177
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
4
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Essere intelligenti?

  1. 1. ESSERE INTELLIGENTI CON LE EMOZIONI ?
  2. 2. ESSERE INTELLIGENTI CON LE EMOZIONI ?La comprensione dell’interazionedelle strutture cerebraliresponsabili dei nostri momenti dicollera, paura, passione, gioiasono rivelatrici del modo in cuiapprendiamo le inclinazioniemozionali che possono sabotarele nostre migliori intenzioni
  3. 3. ESSERE INTELLIGENTI CON LE EMOZIONI ?La struttura cerebrale è incontinuo apprendimento.Insomma, è possibile“riparare”
  4. 4. ESSERE INTELLIGENTI CON LE EMOZIONI ?In questo senso nel concettodi ‘essere intelligente’ leemozioni sono considerateattitudini fondamentali dellavita.
  5. 5. ESSERE INTELLIGENTI CON LE EMOZIONI ?L’intelligenza intesa comecapacità di essere in contattocon il ‘nostro mondo interno’sembra essere un concettosempre più valido.
  6. 6. ESSERE INTELLIGENTI CON LE EMOZIONI ?SVILUPPARE LA CAPACITA DI:Tenere a freno un impulsoAvere consapevolezza delle proprieemozioniLeggere i sentimenti intimi altruiGestire senza strappi la relazionecon gli altri
  7. 7. 5 COSE DA FARE
  8. 8. 5 COSE DA FARE 1 - Conoscenza delle proprieemozioni: capacità di riconoscereun sentimento nel momento incui si presenta
  9. 9. 5 COSE DA FARE 2 - Controllo delle emozioni:capacità di controllare i sentimenti inmodo che siano appropriati. Autoconsapevolezza ovvero lacapacità di calmarsi, di liberarsidall’ansia, dalla tristezza,dall’irritabilità ecc.
  10. 10. 5 COSE DA FARE 3 - Motivazione di sé stessi:capacità di dominare le emozioni perraggiungere un obiettivo.Essere capaci di ritardare lagratificazione e di controllare gliimpulsi è alla base di qualunque tipodi realizzazione.
  11. 11. 5 COSE DA FARE 4 - Riconoscimento delleemozioni altrui: empatia,‘provare dentro’.La mancanza di empatia ha unelevato costo sociale
  12. 12. 5 COSE DA FARE5 - Gestione delle relazioni: capacitàdi dominare le emozioni altrui.La capacità di continuare a ‘pensare’anche in situazioni di turbolenzaprodotta dalle emozioni degli altri.Queste sono le abilità che aumentano lapopolarità, la leadership, l’efficaciainterpersonale.
  13. 13. AUTOCONSAPEVOLEZZAE’ la continua attenzione ai propri stati interiori.La mente osserva e studial’esperienza, comprese le emozioni.
  14. 14. AUTOCONSAPEVOLEZZAL’autoconsapevolezza permette ilpassaggio dall’agito all’azione.E’ la differenza che passa fral’essere travolti da una furiaomicida verso qualcuno e il pensareintrospettivamente ‘ecco, quello chesto provando è collera’
  15. 15. AUTOCONSAPEVOLEZZASembra chel’autoconsapevolezza richiedal’attivazione della neocorteccia eparticolarmente le aree dellinguaggio che consentono didare un nome alle emozioniattivate.
  16. 16. Recenti scoperte, riguardo le modificazioni dellacorteccia, hanno potuto far luce sulle dinamiche dellosviluppo di particolari patologie psichiatriche come laschizofrenia e la psicosi in genere:sembra infatti che, gli individui che sviluppano talipatologie, abbiano subito, durante ladolescenza,a causa probabilmente di qualche errore nelpatrimonio genetico, di una eccessiva eliminazionedi connessioni sinaptiche ed una conseguenteeccessiva riduzione delle capacità della cortecciacerebrale (ricordiamo infatti che in essa trova sede il"senso della responsabilità", "il senso delgiusto - sbagliato").
  17. 17. AUTOCONSAPEVOLEZZAEssere consapevoli di sésignifica essere consapevolisia del nostro stato d’animoche dei nostri pensieri su diesso.
  18. 18. AUTOCONSAPEVOLEZZA Esistono tre diversecategorie di persone aseconda del modo in cuipercepiscono e gestiscono leproprie emozioni
  19. 19. Gli autoconsapevoli
  20. 20. I sopraffatti
  21. 21. I rassegnati
  22. 22. AUTOCONSAPEVOLEZZAAutoconsapevoli: il loro essereattenti alla propria vita interioreli aiuta a controllare le emozioni.Sono individui autonomi chegodono di una buona salutapsicologica.
  23. 23. AUTOCONSAPEVOLEZZAI sopraffatti: sono spessosommersi dalle proprie emozionie incapaci di sfuggir loro. Sonovolubili e non pienamenteconsapevoli dei proprisentimenti. Spesso si sentonosopraffatti.
  24. 24. AUTOCONSAPEVOLEZZAI rassegnati: sebbene abbianospesso idee chiare sui proprisentimenti tendono ad accettarlisenza cercare di modificarli.
  25. 25. AFFRONTARE LE EMOZIONIIl saper controllare le proprieemozioni penose è la chiavedel benessere psicologico.I sentimenti estremi minano lanostra stabilità ed equilibrio.
  26. 26. AFFRONTARE LE EMOZIONIE’ importante che ci sia unequilibrio fra momenti positivie negativi, perché la sofferenzanon superi la capacità dellamente di tollerarla (stress).
  27. 27. AFFRONTARE LE EMOZIONIPROBLEMAQuando il cervello emozionalesta scatenando una fortereazione, l’empatia è scarsa oaddirittura assente.
  28. 28. AFFRONTARE LE EMOZIONIPer essere empatico, ilsoggetto deve essereabbastanza calmo erecettivo da poter ricevere isottili segnali emozionaliemessi dall’altra persona emimarli nel proprio cervelloemozionale.
  29. 29. AFFRONTARE LE EMOZIONI Non possiamo controllare il sorgere dell’emozionené sapere quale di esse ci travolgerà, ma ...
  30. 30. AFFRONTARE LE EMOZIONI… possiamo fare qualcosasulla sua ‘durata’ e a voltesul conseguentecomportamento.

×