1 introduzione 19 gennaio iannantuono

403 views

Published on

Published in: Education
0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
403
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
113
Actions
Shares
0
Downloads
6
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

1 introduzione 19 gennaio iannantuono

  1. 1. TECNICO DELLA PIANIFICAZIONE PER L’ENERGIA SOSTENIBILE NEI COMUNI Introduzione Dott. Giovanni Iannantuono
  2. 2. Il pacchetto clima-energia: obiettivo 20/20/20 <ul><li>A dicembre 2008 l'Unione Europea ha approvato il </li></ul><ul><li>pacchetto europeo &quot;clima-energia“ </li></ul><ul><li>conosciuto anche come strategia &quot;20-20-20“ </li></ul>
  3. 3. <ul><li>È detto così in quanto prevede entro il 2020: </li></ul>Il pacchetto clima-energia: obiettivo 20/20/20 Il taglio delle emissioni di gas serra del 20% (rispetto al 1990) la riduzione del consumo di energia del 20% (rispetto ai consumi previsti al 2020) il 20% del consumo energetico totale europeo generato da fonti rinnovabili.
  4. 4. La legislazione in materia energetica <ul><li>Libri verdi </li></ul><ul><li>Libri bianchi </li></ul><ul><li>Direttive Europee </li></ul><ul><li>Decreti Legislativi di recepimento </li></ul><ul><li>Decreti Ministeriali attuativi </li></ul><ul><li>Leggi e regolamenti regionali </li></ul><ul><li>Determinazioni delle Autority </li></ul><ul><li>Normativa tecnica </li></ul>
  5. 5. Obiettivo della politica energetica <ul><li>Modificare la struttura dei consumi </li></ul><ul><li>Modificare la cultura dei consumatori </li></ul><ul><li>Incidere sui comportamenti individuali </li></ul>
  6. 6. Patto dei sindaci Il Patto dei Sindaci è un’iniziativa volontaria ed ambiziosa che impegna le città d’Europa nella lotta contro il cambiamento climatico. I firmatari del Patto si impegnano ad andare oltre gli obiettivi fissati dall’Europa per il clima e l’energia con la riduzione nei loro territori delle emissioni di CO2 entro il 2020 di almeno il 20%. Si può fare di più
  7. 7. Patto dei sindaci
  8. 8. <ul><li>Premesso </li></ul><ul><li>… </li></ul><ul><li>L’intenzione di seguire le raccomandazioni della “Carta di Lipsia” (sviluppo urbano integrato); </li></ul><ul><li>L’intenzione di assumere delle responsabilità indipendentemente dagli impegni di altre Parti; </li></ul><ul><li>L’esistenza degli impegni di Aalborg alla base delle molteplici azioni in corso sulla sostenibilità urbana e sui processi delle Agende 21 Locali; </li></ul><ul><li>le città sono responsabili, direttamente e indirettamente di oltre il 50% delle emissioni di gas serra derivanti dall’uso dell’energia; </li></ul><ul><li>l’impegno dell’UE a ridurre le emissioni sarà raggiunto solo se gli stakeholder locali, i cittadini e i loro raggruppamenti lo condividono </li></ul><ul><li>i governi locali e regionali, quali amministrazioni più vicine ai cittadini, devono coordinare le azioni e mostrare esempi concreti </li></ul><ul><li>… </li></ul>Patto dei sindaci
  9. 9. <ul><li>I sindaci si impegnano </li></ul><ul><li>ad andare oltre gli obiettivi fissati per l’UE al 2020 , riducendo le emissioni di CO 2 nelle rispettive città di oltre il 20% attraverso l’attuazione di un Piano di Azione per l’Energia Sostenibile. Questo impegno e il relativo Piano di Azione saranno ratificati attraverso le proprie procedure amministrative (per l’Italia: Delibera Consiglio Municipale); </li></ul><ul><li>a preparare un inventario base delle emissioni (baseline) come punto di partenza per il Piano di Azione per l’Energia Sostenibile; </li></ul><ul><li>a presentare il Piano di Azione per l’Energia Sostenibile entro un anno dalla nostra formale ratifica al Patto dei Sindaci; </li></ul><ul><li>ad adattare le strutture della città , inclusa l’allocazione di adeguate risorse umane, al fine di perseguire le azioni necessarie; </li></ul><ul><li>a mobilitare la società civile nelle nostre aree geografiche al fine di sviluppare, insieme a loro, il Piano di Azione che indichi le politiche e misure da attuare per raggiungere gli obiettivi del Piano stesso. Il Piano di Azione sarà redatto per ogni città e presentato al Segretariato del Patto dei Sindaci entro un anno dalla ratifica del Patto stesso; </li></ul><ul><li>a presentare, su base biennale, un Rapporto sull’attuazione ai fini di una valutazione, includendole attività di monitoraggio e verifica; </li></ul><ul><li>a condividere la nostra esperienza e conoscenza con le altre unità territoriali; </li></ul><ul><li>Continua … </li></ul>Patto dei sindaci
  10. 10. <ul><li>segue… </li></ul><ul><li>I sindaci si impegnano </li></ul><ul><li>ad organizzare, in cooperazione con la Commissione Europea ed altri attori interessati, eventi specifici (Giornate dell’Energia; Giornate dedicate alle città che hanno aderito al Patto) che permettano ai cittadini di entrare in contatto diretto con le opportunità e i vantaggi offerti da un uso più intelligente dell’energia e di informare regolarmente i media locali sugli sviluppi del Piano di Azione; </li></ul><ul><li>a partecipare attivamente alla Conferenza annuale UE dei Sindaci per un’Energia Sostenibile in Europa; </li></ul><ul><li>a diffondere il messaggio del Patto nelle sedi appropriate e, in particolare, ad incoraggiare gli altri Sindaci ad aderire al Patto; </li></ul><ul><li>ad accettare la nostra esclusione dal Patto dei Sindaci , notificata per iscritto dal Segretariato del Patto dei Sindaci e dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare quale Focal Point Nazionale della campagna Energia Sostenibile per l’Europa e del Patto dei Sindaci in Italia, in caso di: </li></ul><ul><ul><li>mancata presentazione del Piano di Azione sull’Energia Sostenibile nei tempi previsti; </li></ul></ul><ul><ul><li>mancato raggiungimento degli obiettivi di riduzione delle emissioni come indicato nel Piano di Azione a causa della mancata e/o insufficiente attuazione del Piano di Azione stesso; </li></ul></ul><ul><ul><li>mancata presentazione, per due periodi consecutivi, del Rapporto biennale. </li></ul></ul>Patto dei sindaci

×