Quota 101

833 views

Published on

Intervento di Silvia Gardina al seminario "Il patrimonio italiano vitivinicolo: casi di successo", 18 luglio 2013 al CUOA

Published in: Business
0 Comments
3 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
833
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
22
Comments
0
Likes
3
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Quota 101

  1. 1. Silvia Gardina Manola Fongaro Veronica Ferrari Federica Lago
  2. 2. Agenda • Quota 101: presentazione • Business Model • Operations • Conto Economico • Marketing
  3. 3. Agenda • Quota 101: presentazione • Business Model • Operations • Conto Economico • Marketing
  4. 4. VISION
  5. 5. Un nuovo punto di vista…
  6. 6. MISSION
  7. 7. convivialità spontaneità natura qualità semplicità vino che mette le persone a proprio agio vino conviviale cultura del bere assieme il vino come veicolo di idee e incontri
  8. 8. MANIFESTO
  9. 9. 1. Scegliamo di bere accompagnati da una canzone o un film. Senza recensioni. 2. Un bicchiere di vino è generatore di cultura, che nasce da un gesto d’amore per la natura. 3. Una certezza: il vino è veicolo di idee e incontri. 4. Ascoltiamo, cerchiamo, impariamo: è nell’ incrocio con altre storie che il vino crea l’emozione di un’esperienza vissuta. 5. Preferiamo un bicchiere abbinato a lunghe chiacchierate. Con la famiglia o agli amici. 6. Alzi la mano chi non crede che un vino sia ancor più buono dopo un giro in bicicletta o cucinando insieme. 7. Ci piace vivere ecologicamente e seguire (con pazienza) il ritmo della natura. 8. L’ombra di un albero di ulivo è un ottimo posto per ritrovarsi. 9. Quello che fa la differenza è non avere risparmi in termini di qualità e energia. 10. Ci interessa raccontare il vino in modo nuovo, in continuo confronto con l’altro e gli altri. Avanguardia bucolica
  10. 10. SWOT
  11. 11. FORZE: Qualità, giovani imprenditori, strategia di comunicazione, target, sinergia prodotto/territorio, immagine coordinata. DEBOLEZZE: produzione a livello quantitativo, costi elevati di produzione, mercato vasto, numero di concorrenti, notorietà del brand, Grossi investimenti. OPPORTUNITA‘: Localizzazione turistica, target giovane, superficie vitata e volume produzione. MINACCE: numero di concorrenti, numero di prodotti sul mercato. SWOT
  12. 12. PORTER
  13. 13. CONCORRENTI DIRETTI: aziende vitivinicole Colli Euganei. FORNITORI: poco potere contrattuale causa dimensione azienda, fornitori tappi, bottiglie, imballi, tipografia, scatole… PRODOTTI SOSTITUTIVI: birra artigianale. CLIENTI: poco potere contrattuale, scontistica, CONCORRENTI POTENZIALI: grossi investimenti iniziali, riconoscibilità del brand, difficoltà accesso canali distribuzione. Forza intensa Forza intensa Forza intensa Forza bassa Forza bassa
  14. 14. Agenda • Quota 101: presentazione • Business Model • Operations • Conto Economico • Marketing
  15. 15. Business Model attuale
  16. 16. PARTNERS PRINCIPALI ATTIVITA’ CHIAVE VALUE PROPOSITION SEGMENTI DI CLIENTI STRUTTURE DI COSTO DIRETTRICI DI RICAVO RISORSE CHIAVE RELAZIONE CON I CLIENTI CANALI DISTRIBUTIVI
  17. 17. PARTNERS PRINCIPALI ATTIVITA’ CHIAVE VALUE PROPOSITION SEGMENTI DI CLIENTI STRUTTURE DI COSTO DIRETTRICI DI RICAVO RISORSE CHIAVE RELAZIONE CON I CLIENTI CANALI DISTRIBUTIVI Enologo, Agronomo, Grafica, Studio di Comunicazione, Fornitori vari (tappi, bottiglie, scatole, …) Eventi di promozione, sponsorizzazioni, attività nei social network, apertura punti logistici e vendita, degustazione in cantina, visite guidate, vendita diretta in cantina, e- commerce. Umane, finanziarie, relazionali, fisico-tecniche. Natura e territorio, vino abbinato ad un mood, naturalità del prodotto. Cliente tipo "rural chic", giovane, colto, utilizza internet, ama convivialità, ambiente, attento alla qualità del prodotto e all‘ immagine. Consumatore finale raggiunto solo agli eventi, l'azienda si interfaccia attraverso canali distributivi. Ristoratori ed enoteche selezionate direttamente dalla proprietà, no agenti. Costi campagna elevati (vendemmia a mano), risorse umane. Vendita prodotti a ristoratori, enoteche e privati (pochi); il cliente è disposto a pagare di più la qualità e l’immagine del prodotto.
  18. 18. Business Model futuro
  19. 19. PARTNERS PRINCIPALI ATTIVITA’ CHIAVE VALUE PROPOSITION SEGMENTI DI CLIENTI STRUTTURE DI COSTO DIRETTRICI DI RICAVO RISORSE CHIAVE RELAZIONE CON I CLIENTI CANALI DISTRIBUTIVI Enologo, Agronomo, Grafica, Studio di Comunicazione, Fornitori vari (tappi, bottiglie, scatole, …) Eventi di promozione, sponsorizzazioni, attività nei social network, apertura punti logistici e vendita, degustazione in cantina, visite guidate, vendita diretta in cantina, e- commerce. Umane, finanziarie, relazionali, fisico-tecniche. Natura e territorio, vino abbinato ad un mood, naturalità del prodotto. Cliente tipo "rural chic", giovane, colto, utilizza internet, ama convivialità, ambiente, attento alla qualità del prodotto e all‘ immagine. Consumatore finale raggiunto solo agli eventi, l'azienda si interfaccia attraverso canali distributivi. Ristoratori ed enoteche selezionate direttamente dalla proprietà, no agenti. Costi campagna elevati (vendemmia a mano), risorse umane. Vendita prodotti a ristoratori, enoteche e privati (pochi); il cliente è disposto a pagare di più la qualità e l’immagine del prodotto. Incremento attività enologo, cantina di vinificazione solo per spumente, riduzione attività di comunicazione (solo ufficio stampa). Maggiore contatto con il cliente attraverso la vendita diretta in azienda e le visite guidate in cantina. Economie di scala sui costi per l'aumento di produzione. La vendita del vino resterà la principale direttrice di ricavo, verranno incrementati i canali distributivi, si affitteranno i locali esterni dell’azienda (portico e cortile) per eventi privati. Importatori esteri e distributori in Italia.
  20. 20. Agenda • Quota 101: presentazione • Business Model • Operations • Conto Economico • Marketing
  21. 21. Operations Nel corso degli anni si vogliono adottare i seguenti rilevanti cambiamenti… 2013 2014 2015 2016
  22. 22. Operations Aumento terreno vitato 2013 2014 2015 2016 + 15%
  23. 23. Operations Aumento quantità uva 2013 2014 2015 2016 49 q. 163 q.98 q. + 67%+ 100%
  24. 24. Operations Vinificazione in cantina 2013 2014 2015 2016
  25. 25. Operations Aumento quantità bottiglie 2013 2014 2015 2016 32 (.000) 48 (.000) 71 (.000) 73 (.000) + 48%+ 49% + 3% + 127%
  26. 26. Agenda • Quota 101: presentazione • Business Model • Operations • Conto Economico • Marketing
  27. 27. Conto economico Mix Prodotti 2012-2016 (num. bottiglie) Tot. 9.400 Tot. 32.307 Tot. 48.224 Tot. 71.138 Tot. 73.322
  28. 28. Agenda • Quota 101: presentazione • Business Model • Operations • Conto Economico • Marketing
  29. 29. Mercato
  30. 30. Settore vitivinicolo italiano - 49% - 7% • 1980: annata più produttiva; • 2012: meno della metà del 1980 ma buona la qualità; • aumento tra il 20% e 50 % dei prezzi all'ingrosso rispetto al 2011. Fonti: Assoenologi, Valoritalia, Ismea, Unione Italiana Vini.
  31. 31. Competitor in Europa Milioni di hl di vino -8% -19% -6% -2% +5% 0% +7% +5% -24% +4% +3% -4% • La variazione sul totale Europa 2011 vs 2012 è del -7%. Fonti: Assoenologi, Valoritalia, Ismea, Unione Italiana Vini.
  32. 32. Vino Italiano nel mondo Crescita in valore del 7% rispetto al 2011,dato l'aumento dei prezzi all'ingrosso; Diminuzione dei volumi del 10%; Le esportazioni sono in crescita. Fonti: Assoenologi, Valoritalia, Ismea, Unione Italiana Vini.
  33. 33. Focus Veneto Milioni di hl di vino Fonti: Assoenologi, Valoritalia, Ismea, Unione Italiana Vini. -12% -8% +15% -10% -21% -10% -10% -10% -20% 0% -2% 0% -8% +5% -15% -11% -9% +7% 0% 0%
  34. 34. Focus Colli Euganei Fonti: Consorzio di Tutela dei Colli Euganei.
  35. 35. Focus Quota 101 Fonti: Consorzio di Tutela dei Colli Euganei.
  36. 36. Product&Pricing
  37. 37. Comunicazione
  38. 38. Analisi dello scenario Obiettivi strategici delle attività di comunicazione Pubblici destinatari (Target) Strumenti e Media (Media Mix + Media Plan)
  39. 39. Complessità
  40. 40. Brand awareness
  41. 41. Pubblici destinatari
  42. 42. «rural-chic»
  43. 43. «eno-ciclisti»
  44. 44. E-Commerce
  45. 45. Ecommerce Fonti: Netcomm. Qual è il trend del mercato? • Dal 2005 al 2012 si registra un significativo +240%
  46. 46. Ecommerce Fonti: Casaleggio e Associati (2012). Cosa si acquista online?
  47. 47. Ecommerce Fonti: Netcomm. Perché si acquista online?
  48. 48. Vi aspettiamo in Quota 101…
  49. 49. Grazie! Silvia Gardina Manola Fongaro Veronica Ferrari Federica Lago

×