• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Dall'idea all'esperienza - Arper Spa
 

Dall'idea all'esperienza - Arper Spa

on

  • 1,932 views

Intervento di Roberta Nalesso al seminario 'Imprese e imprenditori ai tempi di Facebook' - Fondazione CUOA, 8 febbario 2012

Intervento di Roberta Nalesso al seminario 'Imprese e imprenditori ai tempi di Facebook' - Fondazione CUOA, 8 febbario 2012

Statistics

Views

Total Views
1,932
Views on SlideShare
1,925
Embed Views
7

Actions

Likes
0
Downloads
30
Comments
0

5 Embeds 7

https://twitter.com 3
http://www.slashdocs.com 1
http://www.docshut.com 1
http://www.linkedin.com 1
https://www.linkedin.com 1

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Dall'idea all'esperienza - Arper Spa Dall'idea all'esperienza - Arper Spa Presentation Transcript

    • ARPER, DALL’IDEA ALL’ESPERIENZARoberta Nalesso, Web ManagerCUOA, 08 febbraio 2012
    • Indice1. Arper: chi siamo e cosa facciamo2. Prima di iniziare…3. I primi passi nei nuovi media4. Dove siamo arrivati? Dove vogliamo andare?
    • 1. Arper: chi siamo e cosa facciamo
    • Chi siamo?Arper è un’azienda italiana che crea e distribuisce sedutee tavoli per la collettività, il lavoro e la casa.Arper realizza un progetto imprenditoriale nato nel 1989 da unaprecedente attività artigianale di lavorazione del cuoio.Dagli anni 2000, grazie al design distintivo, la ricerca suimateriali e l’innovazione dei processi, la qualità del servizio euna politica di sostenibilità ambientale sempre più attenta escrupolosa, Arper ha sperimentato una crescita continua delbusiness e della struttura organizzativa.— Fondata nel 1989 a Treviso, Italia— Sistema di gestione della qualità UNI EN ISO 9001:2008— Sistema di Gestione della Salute e Sicurezza sul luogo di lavoro BS OHSAS 18001:2007— Environmental Management System UNI EN ISO 14001:2004
    • Cosa facciamo?Oggi, Arper è in grado di interpretare le richieste e i trend di unmercato internazionale, con uno stile essenziale, elegante econtemporaneo, che si traduce in forme universali e senzatempo,capaci di armonizzarsi con ogni ambiente, sia essocontract o residenziale.Gli interlocutori privilegiati sono architetti, interior designers,contractors.
    • Dove siamo?Arper è distribuita attraverso una rete commercialeinternazionale — sono oltre 90 i Paesi serviti — e presenta lesue collezioni all’interno di showroom monomarca, collocati incittà strategiche: Milano, Colonia, New York, Dubai, Stoccolmae, prossimamente, Londra.
    • Quanti siamo?La crescita aziendale dal 2003 al 2011:— Aumento del fatturato da 10 a 43 milioni di euro— Crescita dell’occupazione da 30 a 70 dipendenti
    • I motivi del successo— Chiarezza e coerenza di visione— Design e funzionalità di prodotto convincenti— Profondità di gamma dell’offerta— Possibilità di personalizzazione e flessibilità del prodotto— Qualità del servizio di assistenza pre e post vendita al cliente— Internazionalizzazione— Progettazione interna ma produzione in outsourcing
    • 2007: L’esigenza di rinnovamento— Crescita sperimentata dall’azienda (business, dimensioni, professionalità dell’organico)— Posizionamento e visibilità conquistati nel settore ESIGENZA— Specializzazione del mercato target STRATEGICA DI RISTRUTTURARE— Intensificarsi delle relazioni con stakeholders L’IDENTITA’ DI sempre più colti ed esigenti MARCA E RIPROGETTARNE LA— Volontà di raccontare gli aspetti immateriali COMUNICAZIONE legati ai prodotti e all’azienda— Necessità di comunicare i valori del brand per consolidarne il posizionamento e la riconoscibilità
    • 2008-2011: La nuova brand identity Media digitali - nuovo sito web - blog aziendale - Piattaforme di social networking e canali di condivisione multimediali Advertising Press Kit ―Evoluzione,Materiale fotografico non rivoluzione‖e supporti stampati Below the line Catalogo Showroom generale Selected Fiere ed eventi references News Packaging Brand magazine
    • 2. Prima di iniziare…
    • Analisi e riflessioni prima di iniziare…— I social network: moda orivoluzione?— Quanto sono diffusi i socialnetwork nel mondo?— Com’è cambiata la comunicazionedei brand nei media digitali con larivoluzione del Web 2.0?— Perché è meglio ―esserci‖ che―non esserci‖?— Cosa fanno i competitors?
    • Qual è l’approccio del management ai nuovi media digitali?— Il sito web è un canale di comunicazione sempre piùstrategico per Arper e anche il ruolo degli altri media digitalinel contesto della sua crescita diventa sempre più rilevante— Arper recepisce la necessità di adattarsi ai cambiamenti eripensare il sistema digitale dell’azienda in un’ottica nuova,più vicina alle logiche web 2.0 e al nuovo modo dicomunicare degli utenti in rete—―I mercati sono conversazioni‖: Arper riconosce lepotenzialità di sviluppo del proprio business legate ai nuovistrumenti Web 2.0
    • “Non è la specie più forteche sopravvivené la più intelligentema quella più ricettivaai cambiamenti” Charles Darwin (1809-1882)
    • Le perplessità iniziali… C’è il rischio diCosa facciamo se sbagliare approccio riceviamo delle sui social media? critiche? Quali sono i costi di Come faccio a sapere cosa investimento iniziale penseranno (e di conseguenza e come faccio a diranno) le persone in rete monitorare il ROI? dell’azienda?
    • …alcune risposte— Non esiste un approccio ―giusto‖ o tattiche universali per garantire successo, ma dipende dalle esigenze, il target e la filosofia dell’azienda— Quando un’azienda decide di ―esserci‖ in rete inevitabilmente si espone sia ad apprezzamenti sia a critiche, bisogna correre il rischio— Onestà, coerenza nell’espressione della propria visione con i valori e le strategie che l’azienda persegue anche off line, costanza nella partecipazione— Monitoraggio costante dei social media e della community (―buzz analisys‖)— Rispondere in maniera tempestiva alle critiche— Ogni azione sui social media è misurabile da strumenti di analisi (statistiche)
    • E un’altra domanda: Perché monitorare la reputazione online è importante per la mia azienda?— conoscere la reputazione del brand e dei prodotti in rete— analizzare il sentiment degli utenti— ricevere feedback dagli stakeholders (es. un prodotto che nonpiace etc.)— se necessario, rivalutare le scelte strategiche dell’azienda— agire tempestivamente per gestire eventuale ―crisi‖
    • 3. I primi passi nei nuovi media
    • Quali sono i nostri OBIETTIVI?— Comunicare i valori impliciti del prodotto e raccontare l’aziendaattraverso canali più INFORMALI— Creare un legame di fiducia con i propri clienti e fare in modo che siidentifichino con i VALORI del brand— Consolidare il posizionamento della nuova identità del marchio edaumentare la BRAND AWARENESS presso influenzatori, clienti e altristakeholders— Intercettare e comunicare direttamente con il TARGET di riferimento— Recepire FEEDBACK dal mercato instaurando relazioni e conversazionicon la community— Promuovere le iniziative aziendali (lancio nuovi prodotti, apertura nuovishowroom, eventi, fiere) nei canali digitali di settore— Incrementare gli accessi e le conversioni sul sito web aziendalewww.arper.com e l’ottimizzazione del sito nei motori di ricerca
    • Da dove siamo partiti?CONTENUTI: Cosa abbiamo da dire?Produzione di contenuti di interesse per gli interlocutori di riferimentoattraverso i quali raccontare l’aziendaTARGET: A chi vogliamo dirlo?Mappatura della community di interesse in rete (influencer A&D, webmagazine di settore, blogger etc) per far crescere intorno ad Arper unacomunità di professionisti designer architetti e metterli in relazione conl’azienda e tra di loroSTRUMENTI: Quali mezzi vogliamo utilizzare?La selezione dei canali più adatti in base a:— Obiettivi di comunicazione— Target di riferimento— Aree geografiche di mercato
    • La nostra strategia La matrice della strategia di comunicazione Arper sui media digitali si articola intorno a questi 4 assi: obiettivi, contenuti, target e mezziCONTENUTI TARGET — modulare — coerente — aperta — scalabile — ottimizzata MEZZI OBIETTIVI Ciascun mezzo utilizzato per veicolare i contenuti digitali ha un linguaggio e regole di interazione differenti; ogni canale viene utilizzato nel contesto e con i contenuti che ne valorizzano gli obiettivi.
    • Come si articola la presenza di Arper in reteNuovo sito web: da sito vetrina a strumento di lavoro dinamico— canale informativo- istituzionale— strumento di supporto alla vendita con nuove funzionalità configurazione prodotti— mezzo per intercettare il target (architetti e interior designer, ma anche privati)— ―generatore‖ di relazioniCorporate blog ―Storie‖: strumento per divulgare i valori di brand e principaleaggregatore di contenuti prodotti da Arper che vengono poi divulgati negli altri canaliNewsletter e feed RSS: strumenti di informazione periodica agli abbonati in base altargetCanali social media: spazi aperti di interazione, partecipazione, condivisione edialogo con la community A&D dove dare spazio a contenuti meno istituzionali— Canale Youtube— Fan page su Facebook— Profilo su Twitter— Profilo azienda su LinkedIn
    • Il canale video YouTube - http://www.youtube.com/user/ArperSpa Questo canale viene utilizzato per condividere video: — di prodotto — eventi — interviste con designer — teaser e anteprime fiere Ma anche per seguire e condividere contenuti video da altri canali ―amici‖ (es. interviste, fiere)
    • La fan page Facebook - https://www.facebook.com/Arperspa Nella pagina si incontra la comunità di interessi che ruota intorno ad Arper: gli utenti ―fan‖ricevono con frequenza giornaliera /settimanale nel loro ―News feed‖ i post di Arper e possono relazionarsi direttamente con l’azienda postando commenti e ―like‖ nella pagina. Si tratta di contenuti di varia natura e tipologia: — storie dal blog — video — segnalazione di progetti o prodotti — informazioni/inviti ad eventi — foto di eventi, fiere — focus su designer o altri temi aziendali
    • Il profilo su Twitter - https://twitter.com/arperspa Attraverso l’account Arper aggiorna i suoi followers in 140 caratteri con: — notizie e foto di eventi, quando possibile in ―tempo reale‖ (ad esempio durante fiere o altri eventi aziendali) — storie dal blog — nuovi video/foto di fiere/eventi — nuovi progetti o prodotti Questo canale consente anche all’azienda di rimanere aggiornata su notizie, eventi e monitorare cosa succede nella community di interesse.
    • Il profilo aziendale su LinkedInhttp://www.linkedin.com/company/arper-s.p.a. Il network LinkedIn offre la possibilità di restare in contatto con la propria rete professionale. Dal 2008 anche le aziende possono avere un profilo. Nella pagina dell’azienda oltre al company profile, è possibile vedere una panoramica del profilo professionale dei dipendenti. …e i gruppi di discussione aperti?
    • 4. Dove siamo arrivati? Dove vogliamo andare?
    • 2012: Un anno dopo… Arper ha pubblicato 331Tweets Livello di ―engagement ―settimanale 622 Followers sono iscritti ai dei fan: circa 8% sul totale dei fan (livello di Tweets di Arper engagement medio dei principali grandi brands Il profilo è presente in 27 Liste oscilla tra lo 0,5 – 2% sul numero totale dei fan create dagli utenti – fonte Kullin.net) Fidelizzazione dei fan: circa 15% ritorna a visitare la pagina 21+ volte 485,010 sono gli utenti unici che sono amici di nostri fans e perciò potenzialmente raggiungibili dalla pagina Arper Circa un anno dopo la creazione della pagina i fan sono circa 1300 + Il canale video ha 28 iscritti 4935 sono state le visualizzazioni di videoNell’ultimo anno Facebook è stato il principale pubblicati da Arperreferral link che genera traffico verso il sitoweb aziendale www.arper.com(fonte Google Analytics)
    • 2012-2014: I prossimi passi…— Esplorazione e integrazione di nuovi strumenti per le attività sui socialmedia alla luce di nuovi progetti e strategie aziendali: analisi potenzialità dicanali non ancora presidiati (es. Flickr, Instagram) o di azioni nuove su canaligià attivi (es. LinkedIn)— Azioni di formazione interna all’azienda sui social media per coinvolgeremaggiormente la rete vendita (contatti, lead etc)— Progettazione di una strategia integrata di medio-lungo termine per l’utilizzodei altri media digitali (applicazione iPad e mobile, installazioni video, soluzioniinformative interattive) e implementazione di un sistema integrato di gestione edivulgazione dei contenuti nei differenti contesti funzionali (spazi eventi,showroom, HQ, etc.)— Attivazione di campagne di web advertising e azioni di marketing perpromuovere gli eventi in programma nel 2012 (nuovi prodotti, apertureshowroom, progetti culturali, etc.), coinvolgere gli stakeholders nelle iniziativee stimolare il ―fan engagement‖ sui canali social media