Your SlideShare is downloading. ×
Case History Rete Almax
Upcoming SlideShare
Loading in...5
×

Thanks for flagging this SlideShare!

Oops! An error has occurred.

×
Saving this for later? Get the SlideShare app to save on your phone or tablet. Read anywhere, anytime – even offline.
Text the download link to your phone
Standard text messaging rates apply

Case History Rete Almax

846
views

Published on

Intervento di Massimiliano Guerrini, titolare della Rete Almax, al 2° Annual Meeting del FORUM ICT "Piccoli ma connessi. Le ICT come motore di crescita e sviluppo"

Intervento di Massimiliano Guerrini, titolare della Rete Almax, al 2° Annual Meeting del FORUM ICT "Piccoli ma connessi. Le ICT come motore di crescita e sviluppo"

Published in: Technology

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total Views
846
On Slideshare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
9
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

Report content
Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
No notes for slide

Transcript

  • 1. «Insieme più forti, per un futuro migliore» Presentazione Rete Almax Villa Valmarana Morosini, 29 ottobre 2013 In partnership con:
  • 2. Pelletteria Almax: una tradizione di oltre 50 anni 1957 Mauro Guerrini, inizia la sua carriera di pellettiere in una delle più importanti valigerie fiorentine del tempo 1986 Nasce Pelletteria Almax, una realtà di dimensioni artigianali, che lavora per conto terzi Oggi Pelletteria Almax conta oggi 85 dipendenti e 15 aziende di pelletteria che collaborano come subfornitori esterni. Ha un proprio marchio Mauro Guerrini, ideato appositamente per il mercato cinese -1«Insieme più forti, per un futuro migliore»
  • 3. Il contesto di riferimento: che cos’è la pelletteria oggi Storia •Da sempre la pelletteria di lusso ha rappresentato un settore importante per l’economia Toscana, trovando nel distretto di Scandicci la sua eccellenza. Negli anni il nostro territorio ha così attirato ed attira, per le sue competenze, i più grandi ed importanti gruppi del lusso a livello mondiale • Dal 2008 il comparto sta vivendo profonde trasformazioni, ancora in atto, che ne stanno cambiando l’assetto ed i principi di fondo che lo avevano consolidato negli anni. Il sistema satellitare costituito da micro e piccole aziende creato negli anni per frammentare costi e rischi si sta rivelando infatti inadeguato nell’attuale situazione di pressanti richieste del mercato in termini di contenimento dei costi e di soddisfazione della domanda, pertanto dobbiamo fare qualcosa per adeguarci al mercato -2«Insieme più forti, per un futuro migliore»
  • 4. Il contesto di riferimento: che cos’è la pelletteria oggi •Le multinazionali del settore richiedono un unico interlocutore qualificato e con competenze a 360° con cui dialogare, rispetto ad una molteplicità di soggetti come accadeva in passato • Vi è la necessità di fare importanti investimenti tecnologici in un settore che, fino alla metà degli anni 2000, non era supportato in tal senso dalle industrie produttrici delle tecnologie stesse • È fondamentale attivare un processo di formazione continua, per formare figure tecniche del settore che sempre di più il mercato richiede (modellisti, prototipisti ecc…). Ad oggi, nel nostro distretto, sono presenti due importanti realtà: l’Alta Scuola di Pelletteria Italiana ed il Mita (Made in Italy Tuscany Academy), in tutti i più importanti distretti industriali del mondo c’è almeno una grande scuola di riferimento -3«Insieme più forti, per un futuro migliore»
  • 5. Rete Almax: perché è nata? Alla fine del 2010, ci siamo chiesti, insieme ai nostri fornitori: ma il nostro modello organizzativo, è adeguato ai tempi? • All’inizio del 2011 abbiamo iniziato a studiare la possibilità di utilizzare una nuova forma aggregativa che stava nascendo: il Contratto di Rete • Ci sono voluti più di nove mesi per far nascere la nostra “creatura”, ed il 14 novembre 2011 abbiamo stipulato il nostro Contratto di Rete, della quale fanno parte, oltre a Pelletteria Almax, otto aziende pellettiere, nostri fornitori storici, rete verticale con un organo comune, manager di rete, ed un fondo • Gucci ricopre il ruolo di sponsor della Rete Almax, oltre ad essere facilitatore di buone prassi e soprattutto supporto importante di condivisione delle strategie da adottare sul territorio -4«Insieme più forti, per un futuro migliore»
  • 6. Obiettivi raggiunti e difficoltà incontrate… • Questo nuovo modello ha permesso di fare massa critica negli accordi con un istituto di credito, che ha creduto nel nostro progetto ed ha supportato nella crescita queste piccole realtà, alla stregua di aziende più strutturate, permettendo loro di continuare nella strada ormai obbligata degli ingenti investimenti in tecnologia per noi del mondo del lusso ormai indispensabili • Accordi più vantaggiosi con gestori telefonici, assicurazioni, accesso a fondi dedicati alle reti della Regione Toscana e di FondImpresa, commissione europea studia il modello delle reti • La prima difficoltà è stata mettere insieme 8 imprenditori, per il loro timore nel condividere il know-how acquisito in tanti anni di lavoro, rimettendosi così in gioco. (psiche umana) • Preoccupazione di perdere autonomia decisionale all’interno della propria azienda, e soprattutto paura del cambiamento, è quello che di solito ci spaventa, quello che non conosciamo, io ho fatto per 30 anni così…. -5«Insieme più forti, per un futuro migliore»
  • 7. … e le prossime sfide! • Non aver paura di adeguare continuamente il modello organizzativo della Rete • Innovare la tecnologia ed implementare i processi • Ricercare nuovi partner alla ricerca di nuovi mercati di sbocco, evoluzione continua -6«Insieme più forti, per un futuro migliore»

×