SIM Regione CampaniaIl Sistema Integrato di Monitoraggiodella Regione CampaniaOcre, 21 Giugno 2011Rosario Barone – SASMass...
Agenda  Introduzione      Esigenze iniziali del progetto  Il progetto      Il sistema gestionale           Le macrofasi ne...
Esigenze iniziali della Regione CampaniaLe attività di finanziamento e di supporto alla ricerca eall’innovazione richiedon...
Gli obiettivi del progettoIl Settore Ricerca Scientifica, Statistica, Controllo Gestione EdAvanzamento Progetti si è dotat...
Il Sistema Gestionale sviluppatoE’ preposto alla gestione dellaprocedura di selezione, attuazione edavanzamento finanziari...
Le macro fasi nell’erogazione di un finanziamento PROCESSO     Definizione          Presentazione           Istruttoria   ...
Analisi Dati
Il sistema GIS a supporto•   Flessibile perché la tecnologia utilizzata è    indipendente dallo stack tecnologico con cui ...
La complessità della architettura di sistema                                       Schema logicoSchema fisico
Come ArcGIS è impiegato nella piattaforma              ArcGIS                                  GP Tasks                   ...
Il flusso per localizzare i richiedentiAvvio Processo                                     Geometrie                       ...
Le principali funzionalità del sistema…  Drilling su elementi geografici  Ricerca per attributo  Selezione per aree geogra...
Esempio di estrazione datiLe analisi geografiche                             Localizzazione e                             ...
Esempio di estrazione datiDrill-down sulle fonti di finanziamento                                               Importi ag...
Informazioni e vista piano stradale                  Drilling su strati vettoriali e attivazione                          ...
Grazie!!!    Per info contattare:    marcello.boffo@regione.campania.it    rosario.barone@sas-it.com    acarvelli@esriital...
Upcoming SlideShare
Loading in …5
×

•"Il Sistema Integrato di Monitoraggio della Regione Campania" - Rosario Barone - (SAS) Massimiliano Mazzer - (Esri Italia)

551 views
503 views

Published on

"Il Sistema Integrato di Monitoraggio della Regione Campania" - Rosario Barone - (SAS) Massimiliano Mazzer - (Esri Italia)

Published in: Technology, Business
0 Comments
1 Like
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

No Downloads
Views
Total views
551
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
1
Actions
Shares
0
Downloads
0
Comments
0
Likes
1
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

•"Il Sistema Integrato di Monitoraggio della Regione Campania" - Rosario Barone - (SAS) Massimiliano Mazzer - (Esri Italia)

  1. 1. SIM Regione CampaniaIl Sistema Integrato di Monitoraggiodella Regione CampaniaOcre, 21 Giugno 2011Rosario Barone – SASMassimiliano Mazzer – Esri Italia
  2. 2. Agenda Introduzione Esigenze iniziali del progetto Il progetto Il sistema gestionale Le macrofasi nel processo di erogazione del finanziamento Le analisi sui dati Il sistema GIS L’architettura di sistema La piattaforma di riferimento ArcGIS La georeferenziazione dei progetti Le analisi geografiche Conclusioni
  3. 3. Esigenze iniziali della Regione CampaniaLe attività di finanziamento e di supporto alla ricerca eall’innovazione richiedono un’azione amministrativa complessae pertanto si rende necessario: Rendere più efficiente l’attività amministrativa Verificare l’esecuzione e misurare l’efficacia degli interventi amministrativi Valutarne la ricaduta sul territorio Supportare il processo decisionale e di pianificazione Monitorare gli interventi sul territorio con strumenti di analisi geografica e territoriale
  4. 4. Gli obiettivi del progettoIl Settore Ricerca Scientifica, Statistica, Controllo Gestione EdAvanzamento Progetti si è dotato di un sistema informativo per lagestione ed il monitoraggio oltre a consentire la valutazione ex post ed exante degli interventi di finanziamento sul territorio: Sistema Integrato per il Monitoraggio dei Finanziamenti della Ricerca Scientifica SIMGESTIRE gli adempimenti MONITORARE i beneficiinerenti l’iter di erogazione di un ottenuti e supportare lefinanziamento decisioni
  5. 5. Il Sistema Gestionale sviluppatoE’ preposto alla gestione dellaprocedura di selezione, attuazione edavanzamento finanziarioE’ orientato a facilitare e guidare illavoro degli utenti del sistemaE’ aperto poiché coinvolge attoriinterni ed esterni all’amministrazionenello svolgimento delle attività dipropria competenzaE’ flessibile perché consente digestire, a diversi livelli di dettaglio,diverse tipologie d’intervento
  6. 6. Le macro fasi nell’erogazione di un finanziamento PROCESSO Definizione Presentazione Istruttoria Attuazione Avanzamento Presenta la Valutano Valutano Gestiscono Gestiscono Definiscono le Definiscono le Presenta la ammissibilità e ammissibilità e Gestiscono l’iter di Gestiscono l’iter di l’avanzamento l’avanzamentocaratteristiche del domanda on-line di domanda on-line di merito delle erogazione del finanziario e lacaratteristiche del ammissione al ammissione al merito delle erogazione del finanziario e la bando bando finanziamento domande domande finanziamento finanziamento rendicontazione rendicontazione finanziamento presentate presentate della spesa della spesa Amm.re Bando Beneficiario Beneficiario Referente Finanziario Referente Finanziario Amm.re Bando Amm.re Fondo Amm.re Fondo Soggetto Proponente Soggetto Proponente Rup Rup Rup Rup Beneficiario Beneficiario Amm.re Bando Comm.ne ammissibilità Comm.ne ammissibilità Amm.re Bando Amm.re Bando Amm.re Bando Comm.ne valutazione Comm.ne valutazione Referee Referee ATTORI COINVOLTI
  7. 7. Analisi Dati
  8. 8. Il sistema GIS a supporto• Flessibile perché la tecnologia utilizzata è indipendente dallo stack tecnologico con cui è realizzata l’infrastruttura di erogazione dei servizi• Economico perché capace di recepire cambi organizzativi e procedurali in corso d’opera che richiedano interventi sia sulle componenti hardware che software di base• Modulare perché facilmente distribuibile e facilmente espandibile nel tempo perché disegnato con una struttura modulare (Widget Based)• Sicuro perché capace di accedere ad ambienti web eterogenei (intranet-internet) utilizzando protocolli di comunicazione standard HTTP e HTTPS• Interoperabile perchè in grado di utilizzare tutte le moderne interfacce di interscambio dei dati: SOAP, REST, OGC• Aperto ai moderni standard per i Web Map Services OGC ed ESRI• Innovativo perché orientato architetturalmente al modello di implementazione Web 2.0
  9. 9. La complessità della architettura di sistema Schema logicoSchema fisico
  10. 10. Come ArcGIS è impiegato nella piattaforma ArcGIS GP Tasks Basemaps API for Flex REST Street view Street view Basemaps Basemaps ArcGIS Server GIS Services Basemaps WMS SOAP SQL SQL SQL SQL SQL ArcGIS ArcGIS Server Desktop Enterprise GDB SQL
  11. 11. Il flusso per localizzare i richiedentiAvvio Processo Geometrie Localizzate (+) Estrazione Update Estrazione Batch per Valori Geometrie Progetti Localizz.ne Economici Progetti ArcGIS ArcGIS Locator GP Service Service DB Anagrafiche Refresh 0 Risultati ArcGIS Termine Processo MapServices
  12. 12. Le principali funzionalità del sistema… Drilling su elementi geografici Ricerca per attributo Selezione per aree geografiche Strumenti per misurazioni di aree o perimentri Querybuilder Export risultati in formati (csv o Excel) Ricerche per stringa e aree geografiche Vista piano stradale Localizzazione per toponimo o coordinate
  13. 13. Esempio di estrazione datiLe analisi geografiche Localizzazione e prossimità Aggregazione Importi Progetti Selezionati
  14. 14. Esempio di estrazione datiDrill-down sulle fonti di finanziamento Importi aggregati per tipolgia di fondoSelezione per area geografica Richiesto, Bando 5 Richiesto aggregato aggregato per progetto per bando
  15. 15. Informazioni e vista piano stradale Drilling su strati vettoriali e attivazione street view
  16. 16. Grazie!!! Per info contattare: marcello.boffo@regione.campania.it rosario.barone@sas-it.com acarvelli@esriitalia.it mmazzer@esriitalia.it

×