Progetti

1,300 views

Published on

0 Comments
0 Likes
Statistics
Notes
  • Be the first to comment

  • Be the first to like this

No Downloads
Views
Total views
1,300
On SlideShare
0
From Embeds
0
Number of Embeds
96
Actions
Shares
0
Downloads
6
Comments
0
Likes
0
Embeds 0
No embeds

No notes for slide

Progetti

  1. 1. I Progetti P.O.F. 2010/11
  2. 2. Area dell’orientamento <ul><li>Accoglienza </li></ul><ul><li>Orientamento OUT </li></ul><ul><li>Orientare con il liceo </li></ul><ul><li>Scuola on line </li></ul><ul><li>Progetto di istituto obbligo scolastico </li></ul>
  3. 3. Accoglienza <ul><li>Obiettivi : </li></ul><ul><li>Assicurare una proficua collaborazione tra scuola Superiore e scuola media Inferiore e la verticalizzazione della progettazione didattica </li></ul><ul><li>Facilitare il processo formativo di tutti gli alunni </li></ul><ul><li>Ridurre la dispersione scolastica </li></ul><ul><li>Destinatari : tutte le classi prime </li></ul><ul><li>Tempi : i primi 15 giorni di settembre </li></ul><ul><li>Risorse umane :insegnanti delle classi prime </li></ul>
  4. 4. Orientamento out <ul><li>Obiettivi </li></ul><ul><li>Approfondire la conoscenza di sé, per una scelta consapevole in uscita dalla scuola secondaria superiore </li></ul><ul><li>Informare sulla offerta formativadelle facoltà delle università toscane ed altre </li></ul><ul><li>Destinatari studenti del triennio, in particolare per quelli degli </li></ul><ul><li>ultimi due anni </li></ul><ul><li>Tempi l’intero anno scolastico </li></ul><ul><li>Risorse umane Docenti coinvolti in stages presso le unioversità </li></ul>
  5. 5. Progetto d’Istituto (biennio) <ul><li>Obiettivi </li></ul><ul><li>Combattere la dispersione scolastica anche con una </li></ul><ul><li>adeguata presentazione della nostra offerta formativa (vedi </li></ul><ul><li>anche “Orientare con il Liceo” che è parte integrante del </li></ul><ul><li>Progetto) </li></ul><ul><li>Consolidare le scelte effettuate e lo svolgere azione di </li></ul><ul><li>riequilibrio e riorientamento </li></ul><ul><li>Equilibrare la programmazionein base ai nuovi ordinamenti </li></ul><ul><li>Certificazione delle competenze </li></ul><ul><li>Durata intero anno scolastico </li></ul><ul><li>Destinatari studenti del biennio </li></ul>
  6. 6. Orientare con il Liceo ORIENTAMENTO IN <ul><li>Obiettivi </li></ul><ul><li>Rendere visibili le opportunità formative del nostro liceo, </li></ul><ul><li>Costruire con le scuole medie inferiori un percorso informativo e orientativo che crei le condizioni per una scelta consapevole e meditata </li></ul><ul><li>Presentare il nuovo ordinamento (riforma Gelmini ) ed i nuovi indirizzi ( liceo delle scienze umane opzione economico-sociale e liceo delle scienze applicate ) </li></ul><ul><li>Rilancio del Liceo Classico </li></ul><ul><li>Tempi entro le iscrizioni alle scuole superiori </li></ul><ul><li>Risorse Umane Docenti e personale ATA coinvolti nelle varie iniziative </li></ul>
  7. 7. SCUOLA ON LINE <ul><li>Obiettivi </li></ul><ul><li>Ottimizzazione e mantenimento del sito Web della scuola </li></ul><ul><li>Destinatari studenti e docenti personale di segreteria </li></ul><ul><li>Durata intero anno scolastico </li></ul>
  8. 8. Alternanza Scuola - lavo <ul><li>Il progetto è in corso di elaborazione e verrà definito in tempi tali da permetterne l’attuazione entro l’anno scolastico </li></ul><ul><li>Presumibilmente l’esperienza verra realizzata con la collaborazione dell’Amministrazione comunale e degli altri enti locali </li></ul>
  9. 9. Arti figurative, teatrali e musicali <ul><li>Laboratorio teatrale </li></ul><ul><li>Progetto musica </li></ul><ul><li>Laboratorio di ceramica e arti figurative </li></ul><ul><li>Città futura </li></ul>
  10. 10. Laboratorio Teatrale <ul><li>Il progetto è svolto in collaborazione con L’Ass. Culturale Nuovo Teatro Dell’Aglio </li></ul><ul><li>Obiettivi : Insegnare ai giovani a vivere in modo sano, a sfruttare al meglio la creatività, ad essere protagonisti di un percorso culturale e formativo che faccia emergere abilità e attitudini anche in allievi meno coinvolti dalle attività curricolari . </li></ul><ul><li>Destinatari : tutti gli alunni dei Licei, dalla I alla V. </li></ul><ul><li>Gli incontri di laboratorio si svolgeranno in tempo extrascolastico, per due ore settimanali . </li></ul><ul><li>Il progetto ha uno sviluppo biennale </li></ul><ul><li>In questo secondo anno del biennio è prevista una rappresntazione teatrale. </li></ul>
  11. 11. Progetto musica <ul><li>Obiettivi </li></ul><ul><li>Progetto in collaborazione con l’ORT ed in coincidenza dei 4 concerti dell’orchestra . La scuola organizza 4 lezioni preparatorie, cercando così di colmare, molto parzialmente, la carenza della scuola pubblica. </li></ul><ul><li>Educazione alla comprensione dei linguaggi musicali, educazione ad un ascolto consapevole. </li></ul><ul><li>Destinatari : tutti gli studenti interessati classi quinte liceo scientifico e terza liceo classico, </li></ul><ul><li>Tempi : 25/11 incontro introuttivo, 15/12 lezione preparatoria al concerto del 21/12 e del 10/01/11, 23/03 lezione propedeutica al concerto del 31/03, 11/05 incontro propedeutico al concerto del 18/05. </li></ul><ul><li>Ogni lezione è della durata di 1,5 ore </li></ul>
  12. 12. Laboratorio di Ceramica e di incisione <ul><li> Obiettivi : </li></ul><ul><li>Potenziare la collaborazione con i compagni </li></ul><ul><li>Seguire le indicazioni suggerite dall’insegnante </li></ul><ul><li>Mostrare responsabilità nel maneggiare le attrezzature </li></ul><ul><li>Partecipare attivamente alla realizzazione di quanto proposto </li></ul><ul><li>Sviluppare la capacità di osservazione </li></ul><ul><li>Sviluppare la capacità di riproduzione e di rielaborazione </li></ul><ul><li>Apprendere e sperimentare correttamente le </li></ul><ul><li>tecniche di figurazione tridimensionale conoscere ed </li></ul><ul><li>utilizzare correttamente gli strumenti ed i materiali, </li></ul><ul><li>apprendere e sperimentare correttamente le </li></ul><ul><li>tecniche proprie della ceramica e della incisione </li></ul><ul><li>Destinatari : alunni di tutte le classi del liceo </li></ul><ul><li>Tempi : l’intero anno scolastico </li></ul>
  13. 13. Città futura Progetto sviluppato in collaborazione con il Comune di Piombino Obiettivi Imparare ad osservare con attenzione la propria città, fotografandone gli scorci più significativi e gli angoli nascosti per un a riflessione approfondita su quanto ci sia da valorizzare e quanto da cambiare Collaboratori esterni : Monica Pierulivo, Lorenza Soldani, Giulia Maraviglia Destinatari III Liceo Classico Tempi Ottobre 2010
  14. 14. Area matematico-scientifica e tecnologica-multimediale <ul><li>ECDL </li></ul><ul><li>Olimpiadi della matematica </li></ul><ul><li>Cacciuccata di matematica </li></ul><ul><li>Fare astronomia </li></ul><ul><li>Educazione ambientale </li></ul><ul><li>Giochi della chimica </li></ul>
  15. 15. Fare astronomia <ul><li>Progetto in collaborazione dell’associazione astrofili Piombino che mettono a disposizione le loro attrezzature </li></ul><ul><li>Obiettivi : Favorire l’acquisizione del metodo sperimentale eseguendo esperienze in cmpo astronomico dalla pianificazione dell’esperienza alla elaborazione dei risultati ed infine alla loro interpretazione </li></ul><ul><li>Destinatari : Classi quinte del liceo scientifico e terza liceo classico </li></ul><ul><li>Tempi dadicembre ad aprile </li></ul>
  16. 16. ECDL <ul><li>Obiettivi </li></ul><ul><li>Alfabetizzazione informatica di base </li></ul><ul><li>Saper utilizzare il computer consapevolmente </li></ul><ul><li>Conseguimento della certificazione delle abilità informatiche possedute, rilasciata in Italia dall’AICA e riconosciute a livello europeo, ECDL. </li></ul><ul><li>La scuola si propone di mettere in condizione i propri alunni di sostenere gli esami relativi ai 7 moduli previsti attivando con docentiinterni uno sportello didattico. </li></ul><ul><li>La scuola è Test center accreditato </li></ul><ul><li>Destinatari : studenti del triennio e delle seconde </li></ul><ul><li>Tempi : intero anno scolastico </li></ul>
  17. 17. Olimpiadi della matematica , <ul><li>Obiettivi : diffondere l’interesse per questa materia promuovendone lo studio tra gli alunni di tutte le classi </li></ul><ul><li>Destinatari : Alunni del biennio e triennio </li></ul><ul><li>Tempi : il progetto si articola in tre fasi </li></ul><ul><li>Gara interna alla scuola (Novembre 2010) </li></ul><ul><li>Gara di selezione provinciale a Livorno (nel febbraio 2011) </li></ul><ul><li>Olimpiadi della matematica </li></ul>
  18. 18. Cacciuccata Matematica <ul><li>OBIETTIVI: </li></ul><ul><li>Rendere più positivo l’atteggiamento degli studenti nei confronti della matematica, </li></ul><ul><li>diffondere la cultura matematica tra i giovani </li></ul><ul><li>incentivare il lavoro di gruppo, modalità operativa della ricerca scientifica </li></ul><ul><li>Stimolare gli studenti a riflettere sulla m,atematica </li></ul><ul><li>Destinatari : tutti gli alunni su base volontaria </li></ul><ul><li>Tempi : </li></ul><ul><li>Nell’ambito del progetto si terranno: </li></ul><ul><li>Lezioni di preparazione alle gare matematiche (4/5 incontri tra novembre e marzo) </li></ul><ul><li>Le gare di selezione e gara finale (presumibilmente nel mese di marzo a Livorno) </li></ul>
  19. 19. Educazione ambientale <ul><li>Il progetto è in collaborazione con MICROCOSMO </li></ul><ul><li>Osservando gli alberi. I licheni epifiti e la qualità dell’aria nel territorio di Piombino. </li></ul><ul><li>Obiettivi </li></ul><ul><li>Stimolare l’osservazione dell’ambiente che ci circonda </li></ul><ul><li>Acquisire consapevolezza delle problematiche ambientali </li></ul><ul><li>Sviluppare sensibilità ecologica </li></ul><ul><li>Destinatari : 3 classi seconde per circa 73 allievi </li></ul><ul><li>Durata : inizio a marzo </li></ul>
  20. 20. Giochi della chimica <ul><li>Obiettivi </li></ul><ul><li>Stimolare l’interesse per la chimica </li></ul><ul><li>Approfondire le conoscenze disciplinari acquisite </li></ul><ul><li>Destinatari classi quarte </li></ul><ul><li>Durata dicembre aprile </li></ul>
  21. 21. Area delle lingue straniere <ul><li>CERTIFICAZIONI ESTERNE PER LA LINGUA STRANIERA </li></ul>
  22. 22. Progetto PET FCE <ul><li>Obiettivi : potenziamento linguistico finalizzato al conseguimento di una certificazione internazionale </li></ul><ul><li>Destinatari : tutte gli studenti del triennio interessati </li></ul><ul><li>Tempi : il corso preparatorio dovrà svolgersi entro febbraio (20 ore), gli esami si svolgeranno a marzo </li></ul><ul><li>Risorse umane : docenti di lingua </li></ul>
  23. 23. Area educazione alla salute <ul><li>Navigare bene al computer </li></ul><ul><li>Primo soccorso </li></ul><ul><li>Spazio di acolto per i giovani </li></ul><ul><li>Sensibilizzazione alla donazione </li></ul><ul><li>Ragazzi insieme </li></ul><ul><li>Progetto tutor </li></ul>
  24. 24. Navigare bene al computer Il progetto è in collaborazione con l’U.S.L. che ne ha l’onere finanziario Obiettivi :stimolare nei giovani l’uso sicuro, consapevole, corretto e criticodi questa tecnologia,conoscenone sia le potenzialità, sia i rischi e i modi per proteggersi. Promuovere e incentivare una sensibilità sulla cultura della legalità e navigazione sicura sulla rete internet. Input informativi e dimostrazioni di navigazione sicura. Destinatari : classi prime Tempi : gennaio – maggio Un incontro di 2 ore per ciascuna classe con operatori della polizia di stato
  25. 25. Primo soccorso Il progetto è in collaborazione con l’U.S.L. che ne ha l’onere finanziario Obiettivi : Promuovere comportamenti atti a prevenire un incidente stradale Enfatizzare i mezzi che limitano i danni di un sinistro Stimolare la consapevolezza sui comportamenti prima della guida Fornire conoscenze di base sul il primo soccorso Evidenziare le conseguenze dei sinistri stradali per se e per gli altri Stimolare una sana educazione civica, rendere consapevoli i giovani del rapporto fra uso del mezzo e comportamenti a rischio Destinatari : classi quarte Tempi : da novembre a maggio, un incontro teorico di 2 ore e un incontro pratico e verica di due ore in ogni classe con gli operatori del pronto soccorso del P.O. Di Piombino
  26. 26. Sportello di ascolto per i giovani Il progetto è in collaborazione con l’U.S.L. che ne ha l’onere finanziario Obiettivi : Affrontare, contenere e rielaborare le difficoltà relazionali tipiche dell’adolescente Favorire l’inserimento, la socializzazione e l’integrazione all’interno del gruppo classe e dell’Istituto scolastico Prevenire le difficoltà e l’abbandono scolastico Rilevare precocemente i primi segnali di disagio emotivo per poi promuovere eventualmente misure terapeutiche Offrire al ragazzo uno spazio personale deputato all’ascolto per facilitare e migliorare la conoscenza di se, delle proprie capacità, l’autoesplorzione (life skills). Strumento principale : counseling psicologico Destinatari : tutti gli studenti del Liceo che ne facciano richiesta Tempi : novembre - maggio
  27. 27. Donazione degli organi <ul><li>Il progetto è in collaborazione con l’U.S.L. che ne ha l’onere finanziario </li></ul><ul><li>Obiettivi </li></ul><ul><li>Promuovere la cultura del Dono nella popolazione giovanile </li></ul><ul><li>Acquisire nozioni reali sulle donazioni ( sangue, plasma, piastrine, </li></ul><ul><li>midollo osseo...) </li></ul><ul><li>Aiutare a superare i pregiudizi </li></ul><ul><li>Portare chi lo desidera ad una donazione volontaria </li></ul><ul><li>Promuovere ad una collaborazione attiva coloro che non desiderano </li></ul><ul><li>donare </li></ul><ul><li>Informare sul rapporto salute-donazione </li></ul><ul><li>Durata novembre- maggio lezioni frontali e “Giornata del Dono” </li></ul><ul><li>Alle attività parteciperanno medici ed infermieri el Centro trasfusionale del P.O. Di Piombino, Volontari delle Associazioni della Val di Cornia </li></ul><ul><li>Destinatari classi quarte e quinte liceo scientifico e terza liceo classico </li></ul>
  28. 28. Prevenzione HIV / AIDS <ul><li>Il progetto è in collaborazione con l’U.S.L. che ne ha l’onere finanziario </li></ul><ul><li>Obiettivi </li></ul><ul><li>Comprendere le reali informazioni in possesso dei giovani su HIV-AIDS </li></ul><ul><li>Aumentare la consapevolezza sul problema delle malattie </li></ul><ul><li>sessualmente trasmissibili </li></ul><ul><li>Diffondere conoscenze e competenze per modificare i comportamenti </li></ul><ul><li>che favoriscono la diffusione dell’AIDS e promuovere la solidarietà </li></ul><ul><li>Durata ottobre dicembre un incontro di due ore per classe con psicologi ed operatori della associazione P24 di Livorno </li></ul><ul><li>Destinatari classi terze liceo scientifico e prima liceo classico </li></ul>
  29. 29. Ragazzi insieme Il progetto sarà attivato solo se la classe verrà scelta tra tutte le seconde e le terze degli istituti superiori di Piombino <ul><li>Il progetto è in collaborazione con l’U.S.L. che ne ha l’onere finanziario </li></ul><ul><li>Obiettivi </li></ul><ul><li>Favorire e promuovere stili di vita sani e consapevoli nei ragazzi e nelle </li></ul><ul><li>ragazze </li></ul><ul><li>Sperimentare stili di vita sani attraverso il movimento e l’alimentazione </li></ul><ul><li>Rafforzare abilità personali </li></ul><ul><li>Favorire la conoscenza dell’ambiente marino e del territorio toscano </li></ul><ul><li>Promuovere l’integrazione sociale nel rispetto delle diversità </li></ul><ul><li>Durata novembre – giugno Esperienze a contatto con la natura e </li></ul><ul><li>moduli su stili di vita salutari, soggiorni nel territorio in collaborazione con operatori dell’UO Educazione alla salute, U.F. Medicina dello sport, Associazione “Mediterraneo” </li></ul><ul><li>Destinatari classe seconda linguistico </li></ul>
  30. 30. Progetto Tutor <ul><li>I docenti tutor sono eletti in tutte le classi con procedura standardizzata ed alcuni hanno assunto il ruolo in più classi, negli scorsi anni scolastici hanno ricevuto sollecitazioni in merito a </li></ul><ul><li>Rapporti con gli insegnanti </li></ul><ul><li>Rapporti tra studenti </li></ul><ul><li>Programmazione delle verifiche scritte ed orali </li></ul><ul><li>Il loro compito è stato facilitato dal fatto che è attivo nella scuola un servizio di ascolto gestito da una psicologa dell’A.S.L. Molti studenti infatti si sono rivolti alla psicologa, che ha rilasciato un comunicato in cui sintetizza gli interventi </li></ul><ul><li>Al termine dell’anno scolastico sarà distribuito ai tutor un sintetico questionario per monitorare i loro interventi e per raccogliere anche eventuali suggerimenti in merito alla prosecuzione del progetto nel prossimo anno scolastico </li></ul>
  31. 31. Area storico - umanistica <ul><li>Storia e memoria </li></ul><ul><li>La Shoah- Capire gli stermini </li></ul><ul><li>Intersezioni culturali </li></ul><ul><li>Fare storia con l’archeologia </li></ul><ul><li>Semi di pace </li></ul>
  32. 32. Fare storia con l’Archeologia <ul><li>Il progetto è affidato alla D.ssa Chiara Martinozzi, in collaborazio-ne con i docenti di storia e l’assistente tecnico sig Moira Marinari . </li></ul><ul><li>Obiettivi avvicinare gli studenti all’archeologia e alla storia, rendendo lo studio di quest’ultima più “ concreto “ e legato al nostro territorio.Si prevedono lezioni frontali , proiezioni di immagini e schemi, visite guidate nei parchi e nei siti archeologici . </li></ul><ul><li>Destinatari : classi del biennio. </li></ul><ul><li>Tempi : primo quadrimestre </li></ul>
  33. 33. Storia e memoria <ul><li>Obiettivi: </li></ul><ul><li>1.Programmazione e svolgimento di un percorso storico secondo le forme di una nuova didattica che usa i nuovi strumenti della comunicazione ( audio, video, presentazioni in power point) </li></ul><ul><li>2.Promuovere la riflessione storica e la cultura della libertà e della democrazia. </li></ul><ul><li>Saranno coinvolti: Il Comune, L’archivio storico, ISTORECO (Istituto storico della resistenza e della società contemporanea), ARCI, Samarcanda </li></ul><ul><li>Durata : a.s. 2010-2011 </li></ul>
  34. 34. La Shoah- Capire gli stermini Obiettivi Capire gli stermini, indagare i processi storici, i meccanismi sociali, politici che li hanno generati. In collaborazione con Forum per i problemi della pace e della guerra (FI) Scuola Normale Superiore Pisa, Arci-Samarcanda, CESVOT Durata a.s. 2010-2011 I fase: Percorso storico sociale, politico per capire la Shoah II fase: Viaggio ad Auschwitz ( la prof.ssa Costanzo accompagnerà 5 studenti) III fase: Elaborati tradizionali e prodotti multimediali, nonché partecipazioni a concorsi sull’argomento Destinatari IIA Liceo Scientifico
  35. 35. Progetto intersezioni culturali Intrappolati nella rete <ul><li>Il progetto è svolto con la collaborazione con il Comune di Piombino, Assessorato alla cultura. </li></ul><ul><li>Obiettivi : Arricchimento e integrazione di obiettivi curricolari, trasversali alle discipline. </li></ul><ul><li>Destinatari : alunni del triennio </li></ul><ul><li>Durata : 1-3 conferenze di esperti precedute da un percorso di preparazione, della durata di tre ore da tenersi in febbraio-marzo </li></ul>
  36. 36. Semi di pace <ul><li>Obiettivi: </li></ul><ul><li>Linguistici: comprendere in modo globale i contenuti presentati </li></ul><ul><li>durante l’incontro ( in lingua inglese) </li></ul><ul><li> Discussione ( in lingua) sui temi proposti </li></ul><ul><li>Storici: paragonare le proprie conoscenze con la testimonianza </li></ul><ul><li>degli ospiti </li></ul><ul><li>Cittadinanza:educazione alla pace </li></ul><ul><li>Destinatari : classi quarte, quinte liceo scientifico e terza liceo classico. </li></ul><ul><li>Modalità e tempi : incontro di due ore nei locali della scuola incontro presso il “Centro giovani”con il regista del film “Miriam” e visione del film </li></ul>
  37. 37. Centro Sportivo Scolastico <ul><li>Obiettivi : Rivolto a tutti gli studenti soprattutto a coloro che non usufruiscono di altre opportunità, l’obiettivo comune rimane quello dipromuovere iniziative rivolte a favorire e ampliare le attività ludico-motorie e sportive all'interno della scuola, per un momento di crescita umana, civile, sociale come prevenzione e rimozione del disagio giovanile nei suoi vari aspetti. </li></ul><ul><li>Destinatari : Studenti di tutte le classi </li></ul><ul><li>Tempi : da ottobre a maggio </li></ul>
  38. 38. Area della convivenza civile e della legalità <ul><li>Integrazione degli studenti disabili </li></ul><ul><li>Alternanza scuola lavoro 1°/2° </li></ul><ul><li>Ridendo e schizzando </li></ul><ul><li>Tira al centro </li></ul><ul><li>Multicultura </li></ul><ul><li>IL quotidiano in classe </li></ul><ul><li>Scuola e Volontariato </li></ul><ul><li>Trilogia dei Barboni </li></ul><ul><li>L’Italia è una repubblica democratica..... </li></ul><ul><li>Conseguimento del patentino del Ciclomotore </li></ul><ul><li>Bilioteca on line </li></ul>
  39. 39. Integrazione degli studenti disabili biennio <ul><li>Laboratorio di cucina ed attività manuali </li></ul><ul><li>Bocciamo per gioco </li></ul><ul><li>Vivere la vela </li></ul><ul><li>Al supermercato </li></ul><ul><li>Il più fedele compagno </li></ul><ul><li>Queti progetti fanno riferimento alla figura .......e sono dedicati all’inserimento personale di ogni singolo studente disabile iscritto a questo istituto </li></ul>
  40. 40. Laboratorio di cucina ed attività manuali <ul><li>Il progetto è rivolto agli alunni diversamente abili. </li></ul><ul><li>Intende potenziare le abilità individuali per promuovere nei soggetti una visione positiva di se stessi, e rafforzare l’autostima. La finalità dei laboratori è quella di stimolare le capacità sensoriali attrverso attività di manipolazione, migliorare la motricità, favorire momenti di condivisione di esperienze e di interazione. </li></ul><ul><li>L’osservatore fungerà da stimolo, secondo fasi operative il cui nodo è costituito dall’”esprimersi”, il “lasciar fare” e lo “ sperimentare” . </li></ul><ul><li>I laboratori verranno realizzati nella canonica “ Il giardino dei talenti” presso la chiesa di S. Bernardino da Siena. </li></ul><ul><li>Il progetto si estenderà da novembre a maggio, con cadenza settimanale, di circa due ore. Il lavoro pratico sarà seguito da rielaborazione in classe tramite disegni e descrizioni e da ricerche di immagini su rivisste/internet. </li></ul>
  41. 41. Il più fedele dei compagni <ul><li>Obiettivi </li></ul><ul><li>Il progetto vuol favorire un’attività psicomotoria che permetta di </li></ul><ul><li>stringere un rapporto di intesa tra i ragazzi e i cani. Questi ultimi sono, </li></ul><ul><li>infatti, creature capaci di trasmettere forti emozioni e stimolare in modo </li></ul><ul><li>particolare le energie e l’iniziativa umana.il progetto mira a rendere i </li></ul><ul><li>ragazzi più autonomi e responsabiliattraverso l’apprendimento di </li></ul><ul><li>comportamenti adeguati con gli animali </li></ul><ul><li>Durata 10 lezioni con cadenza settimanale da tenersi nel cortile dell’edificio scolastico In collaborazione con ISIS “Volta” </li></ul><ul><li>Destinatari A. Mauremi </li></ul><ul><li>Il progetto coinvolgerà anche M. Moretti, M. Bontà, </li></ul>
  42. 42. Bocciamo per gioco <ul><li>Obiettivi </li></ul><ul><li>Favorire la socializzazione nel rispetto delle esigenze degli altri </li></ul><ul><li>compagni e in particolare quelli con maggiori difficcoltà </li></ul><ul><li>Potenziare le abilità individuali che servono ad accrescere la loro </li></ul><ul><li>autostima, l’acquisizione di competenze è fondamentale per aumentare </li></ul><ul><li>la visione positiva di sè </li></ul><ul><li>Rinforsare l’autostima del soggetto con strategie che tendono a </li></ul><ul><li>premiare attraverso il successo nel gioco </li></ul><ul><li>Aumentare la motivazione al gioco e all’attività sportivain genere </li></ul><ul><li>Sviluppo delle capacità di autocontrollo attraverso il rispetto di regole </li></ul><ul><li>Affinare la motricità globale con manipolazione di strumenti e materiali </li></ul><ul><li>Sviluppo delle capacità motorie con gesti che richiedono </li></ul><ul><li>concentrazione e attenzione </li></ul><ul><li>Sviluppo della capacità spazio temporale </li></ul><ul><li>Durata ottobre –dicembre attività di una ora con cadenza settimanale </li></ul><ul><li>Presso la Bocciofila dilettantistica Piombinese </li></ul><ul><li>Destinatari A. Mauremi </li></ul><ul><li>Il progetto coinvolgerà anche M. Moretti, M. Bontà, </li></ul>
  43. 43. Vivere la vela <ul><li>Obiettivi </li></ul><ul><li>Integrazione soggetto disabile con normodotati attraverso uscite </li></ul><ul><li>didattiche in barca a vela e avviamento alla pratica sportiva inividuale o </li></ul><ul><li>di gruppo atte a creare la conoscenza ed il rispetto dell’ambiente . </li></ul><ul><li>Nella imbarcazione di gruppo si crea un microambiente, dove si osserva </li></ul><ul><li>una riduzione delle distanze interpersonali, una organizzazione degli </li></ul><ul><li>spazi e dei ruoli per il raggiungimento di un unico obiettivo </li></ul><ul><li>Durata </li></ul><ul><li>Dal mese di marzo a giugno con cadenza settimanale presso lo </li></ul><ul><li>“ Yacht Club Marina di Salivoli” di Piombino </li></ul><ul><li>In collaborazione con ISIS “ Pacinotti” </li></ul><ul><li>Destinatari A. Mauremi </li></ul><ul><li>Il progetto coinvolgerà anche M. Moretti, M. Bontà, </li></ul>
  44. 44. Al supermercato <ul><li>Obiettivi </li></ul><ul><li>Migliorare la qualità della vita dei ragazzi attraverso il compiere gesti della vita </li></ul><ul><li>quotidiana ,come “fare la spesa”, accrescere il senso di responsbilità portando </li></ul><ul><li>a buon fine un compito assegnato, individuare un prodotto richiesto da un </li></ul><ul><li>operatore, saper discriminare i prodottiin base al loro uso , avvicinarsi alla </li></ul><ul><li>moneta corrente per l’acquisto di prodotti, assumere comportamento adeguato </li></ul><ul><li>al contesto </li></ul><ul><li>Durata </li></ul><ul><li>Dal mese di novembre a maggio per circa 25 ore presso il </li></ul><ul><li>supermercato “ Conad” di Piombino,in presenza della educatrice Monica </li></ul><ul><li>Braschi </li></ul><ul><li>Destinatari A. Mauremi </li></ul><ul><li>Il progetto coinvolgerà anche M. Moretti, M. Bontà, </li></ul>
  45. 45. Alternanza scuola lavoro: alunni diversamente abili <ul><li>Il progetto è rivolto ad un alunno diversamente abile (B.M.) ed intende proseguire il lavoro svolto durante il precedente anno scolastico. </li></ul><ul><li>Gli obiettivi (far acquisire al ragazzo una maggiore autonomia personale, sociale e lavorativa, prendere conoscenza delle regole e delle competenze necessarie per muoversi in un ambiente di lavoro, saper affrontare una nuova situazione in un nuovo contesto) sono stati in parte raggiunti. </li></ul><ul><li>L’approccio dell’insegnnte mira a rafforzare l’autostima del ragazzo attraverso l’incoraggiamento, la lode e la consapevolezza dei risultati ottenuti. </li></ul><ul><li>Il progetto si svolge presso l’azienda florovivaistica “Bartolini” in località Mortelliccio, l’alunno si recherà in loco in automobile con il padre </li></ul><ul><li>La durata è prevista da novembre a giugno, con una pausa per motivi aziendali tra dicembre e gennaio, la cadenza sarà settimanale: due ore ogni giovedì. </li></ul>
  46. 46. Alternanza scuola lavoro: alunni diversamente abili Il progetto è finalizzato ad orientare l’alunno (M.M.) nel mondo del lavoro e ad offrirgli l’opportunità di ampliare il repertorio di abilità e competenze sociali operando in una situazione reale. Acquisire autonomia personale, sociale e lavorativa Prendere cosciensa delle regole e delle competenze necessarie per operare in un ambiente di lavoro All’alunno verranno affidate mansioni di: preparazione e riordino di attrezzi della palestra in base al tipo di attività-lezioni previste dall’orario,pulizzie di attrezzi, controllo PH dell’acqua della poscina. Verra utilizzata la palestra ”Living Wellness Club” Le attività sono previste tra novembre e maggio, con cadenza settimanale,di circa un ora, giovedì dalle 9.10 alle 10.10
  47. 47. Ridendo e schizzando <ul><li>Obiettivi </li></ul><ul><li>Raggiungimento dell’ autonomia nell’acqua, che è un elemento </li></ul><ul><li>estraneo alle comuni sensazioni di pesantezza,rigidità, velocità </li></ul><ul><li>Sviluppare l’autonomia del singolo partecipante </li></ul><ul><li>Promuovere il benessere psico-fisico </li></ul><ul><li>Rinforsare l’autostima, l’autocontrollo in ambito acquatico </li></ul><ul><li>Aumentare l’autostima all’attività sportiva in genere </li></ul><ul><li>Sviluppare la muscolatura di tutto il corpo </li></ul><ul><li>Aumentre il senso di responsabilità legato alla crescita di un sentimento </li></ul><ul><li>di entusiasmo e autostima </li></ul><ul><li>Capacità di affrontare un impegno fisico, emotivo e relazionale che la </li></ul><ul><li>lezione di nuoto richiede </li></ul><ul><li>Durata ottobre – giugno con cadenza settimanale sotto la sorveglianza </li></ul><ul><li>del personale della piscina comunale, in collaborazione con docente </li></ul><ul><li>Sella Fabrizio dell’ISIS “ Volta” </li></ul><ul><li>Destinatari M. Bontà </li></ul>
  48. 48. Tira al centro <ul><li>Obiettivi </li></ul><ul><li>Favorire un momento aggregante, per gli alunni disabili in un contesto </li></ul><ul><li>nuovo e sotto forma di gioco. </li></ul><ul><li>Questo sport, il più antico del mondo, è il più frequentato dalle persone </li></ul><ul><li>Disabili. Il tiro con l’arco costituisce una attività di riabilitazione e di </li></ul><ul><li>Ricreazione, rafforza e sviluppa i muscoli e richiede coordinazione, </li></ul><ul><li>senso dell’equilibrio, destrezza e concentrazione </li></ul><ul><li>Durata 10 lezioni da tenersi nella palestra del IPC “ Ceccherelli” o </li></ul><ul><li>all’esterno degli edifici scolastici con istruttori federali della </li></ul><ul><li>“ Compagniadegli arceri Città di Piombino” </li></ul><ul><li>In collaborazione con ISIS “Volta” </li></ul><ul><li>Destinatari M. Moretti, M. Bontà, Aziska Mauremi </li></ul>
  49. 49. Multicultura <ul><li>Obiettivi </li></ul><ul><li>Interventi di sostegno per studenti stanieri che non hanno superato il </li></ul><ul><li>disagio conseguente all’inserimento in una realtà linguistica e scolastica </li></ul><ul><li>diversa dalla propria </li></ul><ul><li>Appianamento delle difficoltà e raggiungimento di un livello </li></ul><ul><li>comunicativo e di apprendimento sufficiente </li></ul><ul><li>Supporto nello studio delle varie discipline </li></ul><ul><li>Decodifica dei linguaggi settoriali specifici </li></ul><ul><li>Durata intero anno scolastico </li></ul><ul><li>Destinatari studenti stranieri della nostra scuola </li></ul>
  50. 50. Il quotidiano in classe Guida alla lettura del giornale <ul><li>Obiettivi </li></ul><ul><li>Imparare a familiarizzare con il linguaggio giornalistico: come è struttturato un quotidiano, </li></ul><ul><li>come si scrive una recenzione, </li></ul><ul><li>registro linguistico dell’articolo di giornale, </li></ul><ul><li>sviluppo dello spirito critico su temi di attualità </li></ul><ul><li>Durata intero anno scolastico </li></ul><ul><li>Destinatari alcune classi in base alla programmazione dei docenti </li></ul>
  51. 51. Scuola e Volontariato <ul><li>Obiettivi : </li></ul><ul><li>Gli studenti saranno interessati ai temi della solidarietà in generale e saranno presentate loro le Associazioni </li></ul><ul><li>Per le classi Prime sarà sviluppato un percorso tematico sui Diritti Umani </li></ul><ul><li>Le quarte e le quinte saranno sensibilizzate alla donazione del sangue, degli organi e del midollo osseo. </li></ul><ul><li>Durata Si tratta di un progetto biennale: </li></ul><ul><li>2010-2011 percorso tematico scelto dai docenti assieme agli operatori CESVOT </li></ul><ul><li>2011-2012 elaborati ed attivitàdi solidarietà </li></ul>
  52. 52. Trilogia sui Barboni <ul><li>Il progetto è sviluppato in collaborazione con Centro giovani Piombino, Gianluca Balbucci, Cinzia Bartalini, Francesca Palla, </li></ul><ul><li>Coperativa “Il Granaio” </li></ul><ul><li>Obiettivi </li></ul><ul><li>Promuovere capacità critica e di analisi verso le forme di esclusione sociale </li></ul><ul><li>Apprendere nuove forme di linguaggio (multimediale, cortometraggio ) </li></ul><ul><li>Conoscere ed analizzare testi di autori straniere del ‘900 </li></ul><ul><li>Destinatari 5°A e 5°B del liceo scientifico </li></ul><ul><li>Tempi : 15 ottobre-22 dicembre, un incontro settimanale, partecipazione ad uno spettacolo teatrale,proiezione di un corto </li></ul>
  53. 53. “ L’Italia è una repubblica democratica fondata sul lavoro....” <ul><li>Obiettivi: </li></ul><ul><li>Costruire un percorso di ricerca ed approfondimento con l’aiuto di molti soggetti presenti nel mondo del lavoro, da quelli istituzionali a quelli privati, da quelli collettivi ad ogni singolo individuo. </li></ul><ul><li>I fase: indagine sul mondo del lavoro (condizioni di lavoro,libertà garantite o violate, cambiamenti nel modo di lavorare ISTORECO) </li></ul><ul><li>II fase: incontri con rappresentanti di ANPA, ANPPIA, ARCI, Associazione Toffolutti ecc... </li></ul><ul><li>III fase: elaborazione di un prodotto multimediale </li></ul><ul><li>I destinatari sono gli studenti della classe II A </li></ul><ul><li>I tempi intero anno scolastico </li></ul>
  54. 54. Conseguimento del certificato di idoneità alla guida del ciclomotore <ul><li>Obiettivi : </li></ul><ul><li>Far conoscere le norme del codice della strada, la segnaletica e le norme </li></ul><ul><li>della circolazione, obblighi e divieti </li></ul><ul><li>Far acquisire comportamenti di sicurezza nella circolazione stradale </li></ul><ul><li>Educare alla legalità sulla strada </li></ul><ul><li>A tal fine sono previste 20 ore complessive suddivise in </li></ul><ul><li>12 ore per segnaletica e norme della circolazione e norme comportamentali </li></ul><ul><li>8 ore per educare alla legalità </li></ul><ul><li>Esami finali entro giugno 2011 </li></ul><ul><li>Destinatari : studenti delle classi prime. </li></ul><ul><li>Risorse umane :il progetto si avvale della collaborazione del prof. Gorini Stefano (IPSIA Piombino) </li></ul>
  55. 55. Comunicare la sicurezza Obiettivi Sensibilizzare sul tema della sicurezza inserendo moduli formativi a partire dal terzo anno delle scuole superiori . Alimentare negli allievi l sensibilità nei confronti della sicurezza sul luogo di lavoro. In collaborazione con la Provincia di Livorno e con le scuole ITG “ Buontalenti”, ITI “ Mattei”, IPSIA “Orlando”, IPSIA “Volta”. Dopo una fse informativa si coinvolgeranno gli studenti in attività di problem solving ed esercitazioni pratiche per la conoscenza e il rilevamento dei rischi nell’ambiente scuola. E’ allo studio una certificazione di competenze spendibili nel mondo del lavoro. Durata triennale, per questo anno è previsto il modulo “la consapevolezza del pericolo nell’ambiente in cui vivi” 12 ore novembre-marzo Destinatari classi terze liceo scientifico e prima liceo classico
  56. 56. Biblioteca on line <ul><li>Obiettivi </li></ul><ul><li>Organizzazione e schedatura informatica del materiale bibliografico e </li></ul><ul><li>audiovisivo presente </li></ul><ul><li>Inserimento della biblioteca nel database provinciale prestiti </li></ul><ul><li>Ottimizzazione degli orari di apertura </li></ul><ul><li>Fruizione della biblioteca anche da parte di utenti esterni </li></ul><ul><li>Destinatari utenza scolastica/ personale </li></ul><ul><li>Durata intero anno scolastico </li></ul>
  57. 57. Progetti Bennati Giochi della chimica seconde Bennati Educazione ambientale Brogi Cacciccta matematica Brogi Olimpiadi matematica Bettini ECDL VLS e III LC Bennati Fare astronomia Terza L.C. Canessa Citta futura Mannari Ceramica e incisione Taddei Laboratorio teatrale Boninu Scuola on line 3° media Cazzola Orientare con il liceo terminali Cazzola Orientamento out Prime Cazzola Accoglienza Docenti esterni classi referente progetto
  58. 58. Giomi Manetti Gruppo sportivo Si IV,V LS e IIILC Levorato Semi di pace Boninu Intersezioni culturali 2A Costanzo SHOAH Costanzo Storia e memoria biennio Pucci Storia con archeologia Giorgerini Sportello di ascolto 2D Giorgerini Ragazzi insieme III LS e I LC Giorgerini Prevenzione HIV / AIDS IV,V LS e IIILC Giorgerini Sensibilizzazionedonazione quarte Giorgerini Primo soccorso prime Giorgerini Navigare bene con il PC triennio Levorato Certificazioni lingue Docenti esterni classi referente progetto
  59. 59. 5A e 5B Canessa Levorato Trilogia dei barboni Costanzo Scuola e volontariato Canessa Quotidiano in classe Esperta esterna Stranieri Argenti Multicultura H Pavoletti Tiro al centro MB Pavoletti Ridendo e schizzando H H H H H Bertozzi Pavoletti Pavoletti Bertozzi Pavoletti INSERIMENTO DISABILI biennio Cucina e attività manuali Il più fedele dei compagni Bocciamo per gioco Al supermercato Vivere la vela MM Pavoletti Alternanza scuola lavoro2 BM Bertozzi Alternanza scuola lavoro1 Docenti esterni classi referente progetto
  60. 60. 2A Costanzo Costituzione e lavoro Si prime Giomi Patentino Si Vls e IIIlc Bettini Musica Introduzione della LIM Cazzola p. Organico di istituto Boninu Biblioteca on line terze Comunicare la sicurezza Docenti esterni classi referente progetto
  61. 61. Assenze 247,5 264 264 990 1056 1056 30 32 32 TRAD QUINTE PNI CLAS 239 256 957 1023 29 31 PNI QUARTE TRAD 223 247,5 256 924 990 1023 28 30 31 TRAD TERZE PNI CLAS 231 223 289 924 891 1155 28 27 35 PNI SECONDE TRAD LING 223 891 27 PRIME Massimo ass ¼ monte orario Monteore annuo (33 settimane) Orario settimanale classe

×