• Share
  • Email
  • Embed
  • Like
  • Save
  • Private Content
Flp Scuola  Notiziario N 5 6 2009
 

Flp Scuola Notiziario N 5 6 2009

on

  • 2,065 views

Notiziario Sindacale FISCAB. Scuola e Riforma, lavoro e evoluzione. innovazione scuola di Brunetta

Notiziario Sindacale FISCAB. Scuola e Riforma, lavoro e evoluzione. innovazione scuola di Brunetta

Statistics

Views

Total Views
2,065
Views on SlideShare
2,065
Embed Views
0

Actions

Likes
1
Downloads
5
Comments
0

0 Embeds 0

No embeds

Accessibility

Categories

Upload Details

Uploaded via as Adobe PDF

Usage Rights

© All Rights Reserved

Report content

Flagged as inappropriate Flag as inappropriate
Flag as inappropriate

Select your reason for flagging this presentation as inappropriate.

Cancel
  • Full Name Full Name Comment goes here.
    Are you sure you want to
    Your message goes here
    Processing…
Post Comment
Edit your comment

    Flp Scuola  Notiziario N 5 6 2009 Flp Scuola Notiziario N 5 6 2009 Document Transcript

    • Brunetta e Ichino ospiti di “PORTA A PORTA”: Un incubo senza fine! Gelmini: “Si passa dal semplice sapere al sapere insegnare. Con il nuovo tirocinio ci si forma anche sul campo”. - Un anno di tirocinio per legare teoria a pratica; - Assunzioni solo in base alla necessità per evitare il precariato; - Più inglese e competenze tecnologiche; Consulenza Legale a pag. 15 FIS-CAB IL GIORNALE PUGLIA/ Nella sede del MIUR si assiste ad una spoliazione della buona ammini- strazione sul piano relazionale, sindacale e professionale
    • NOVEMBRE www.fiscab.it DICEMBRE S O M M A R I O 2 2009 La scuola in fermento BRUNETTA E ICHINO OSPITI DI “PORTA A PORTA”: UN IN- CUBO SENZA FINE. Dalla Segreteria Generale FLP-CSE Sanno parlare solo di burocrazia, trent’anni di letteratura sull’orga- nizzazione aziendale non li hanno nemmeno sfiorati. Pag. 4 SPOILS-SYSTEM E INTIFADA Editoriale Vincenzo Servedio Pag. 4 UN NUOVO MODO DI DIVEN- 4 “ ... La politica torni a fare il proprio mestiere di indirizzo e controllo e lasci svolgere a TARE DOCENTE manager qualificati, e non scelti per appartenenza, la gestione.” Ufficio Stampa Ecco le nuove regole Pag. 6 INDETTE LE ELEZIONI RSU NELLA SCUOLA Si voterà nei gg. 1,2,3 dicembre 2009. Pag. 12 6 Cambia radicalmente la formazione iniziale LA NUOVA PENSIONE DELLE DONNE degli insegnanti. NEL PUBBLICO IMPIEGO • n anno di tirocinio per legare teoria a Le principali novità a partire dal pratica; • Assunzioni solo in base alla necessità 2010 per evitare il precariato; Pag. 12 • Più inglese e competenze tecnologiche; 4 Gelmini: “Si passa dal semplice sapere al sapere insegnare. Con il nuovo tirocinio ci si Ad un certo punto il Ministro ha persi- forma anche sul campo”. no detto che, insomma, la riforma in fondo l’abbiamo fatta insieme, io l’avrei chia- Roma, 28 agosto 2009 mata riforma Brunetta-Ichino. 2 ilgiornaledifiscab
    • NOVEMBRE DICEMBRE 2009 3 S O M M A R I O Brunetta: VISITE FISCALI, SI CAMBIA A casa dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18 Pag. 12 NIENTE SOLDI PER I CON- TRATTI PUBBLICI Dalla Segreteria Generale FLP-CSE In finanziaria solo i soldi per la va- canza contrattuale (8 euro lordi da aprile). 13 13 Pag. CONSULENZA LEGALE Sentenza della Corte Costituzionale, ulteriori pre- È stata presentata la Finanziaria per l’anno 2010 e, sorpresa, per rin- cisazioni dalla Segreteria Confederale FLP-CSE DECRETO LEGISLATIVO 151/2001, novare i contratti dei lavoratori pubblici non ci sono soldi. Sono stati in- ASPETTATIVA LUNGA ANCHE PER IL fatti stanziati solo la miseria di 215 milioni di euro per il 2010, pari alla GENITORE: ALTRE INFORMAZIONI vacanza contrattuale di 8 euro lordi medi pro-capite a partire da aprile. SENTENZA CORTE COSTITUZIONALE N.19/2009 Pag. 15 L’AVVOCATO RIPONDE Ancora sui permessi per il diritto allo studio Pag. 15 15 WWW.FISCAB.IT Via Ettore Carafa, 61 - 70125 Bari Si ringrazia per le immagini: La sezione gratuita di FOTOLIA per le Spedizione in abbonamento postale, immagini ricavate dal sito Microsoft usando art. 2, comma 20/c legge 662/96, Fi- www.fiscab.it - Tel./Fax: 080 5563327 lo strumento CLIPART. E, www.bastardiden- liale di Bari. Reg. Trib. di Bari n. 22/03 Resp. Editoriale: Prof. Vincenzo Servedio tro.it per le graffianti vignette e per la grafica del 28 marzo 2003. “La Redazione si Coordinamento Redazione: Antonio Quarta della satira. riserva di apportare modifiche agli ar- Redazione: Vincenzo Servedio Direzione Organo di stampa Nazionale della Fede- ticoli. Ogni forma di collaborazione a Vincenzo Servedio, Antonio Quarta, Mimmo razione Istruzione Scuola – Comitati auto- questo periodico è del tutto volontaria Vicino, Carlo Mazzoleni, Pino D’Ambrosio nomi di Base, Aderente alla Federazione e gratuita. Si autorizzano riproduzioni Lavoratori Pubblici e Funzioni Pubbliche Comitato di Redazione: Lia Maiolo, Silvana - C.S.E. purchè sia citata la fonte. La collabro- Peragine, Santina D’Urso, Giovanna Severino, Anno VI - N° 11-12 Novembre-Dicembre 2009. azione al periodico sindacale è aperta Maria Donvito, Anna Moretti, Livia Montemurro, Direzione, Redazione, Amministrazione: a tutti i soci; gli articoli, anche se non Marianna Cuoccio, Carozzo Stefania 70124 Bari, Via Ettore Carafa, 61. pubblicati, non si restituiscono. Distri- Impaginazione & Grafica: Antonio Conte Tel. 080-5563327 buzione gratuita. http://www.facebook.com/antonio.conte E-mail: webmaster@fiscab.it ilgiornaledifiscab 3
    • Dalla Segreteria Generale FLP-CSE BRUNETTA E ICHINO OSPITI DI “PORTA A PORTA”: UN INCUBO SENZA FINE … Sanno parlare solo di burocrazia, trent’anni di letteratura sull’or- ganizzazione aziendale non li hanno nemmeno sfiorati. Abbiamo vissuto un incubo ieri sera quando, facendo “zapping”, ci EDITORIALE è capitato di imbatterci nella pun- tata del programma “Porta a porta” Spoils-System e intifada di Bruno Vespa. di Vincenzo Servedio* Erano infatti ospiti della tra- In un recente Editoriale della smissione il Ministro della Pub- Confederazione Indipendente Sin- blica Amministrazione e dell’In- dacati Europei, cui aderisce FLP, novazione (quale???) Brunetta e il riportato su questo giornale in me- giuslavorista del Partito Democra- rito alle innovazioni in atto nella tico Pietro Ichino. sieme, io l’avrei chiamata riforma Pubblica Amministrazione, si sug- Brunetta-Ichino. Un incubo dicevamo, perché geriva al Ministro Brunetta: “Se c’è E noi lo sappiamo bene, visto per la prima ora di trasmissione una riforma da fare quella dovrebbe che alcune delle misure più deva- le uniche divergenze tra i due ri- prevedere semplicemente l’uscita dei stanti contenute nel decreto dele- guardavano il fatto che uno (Bru- partiti politici dalla pubblica ammi- gato sono prese pari pari dal dise- netta) dichiarava di non fidarsi dei nistrazione, la fine della cogestione gno di legge che ha come primo dirigenti pubblici e l’altro diceva: con il sindacato, diverso a seconda firmatario proprio il Senatore del “No, Renato, tu ti sbagli su que- di chi governa ma sempre uguale e Partito Democratico. Ad esempio, sto, anche se la tua riforma è giu- devastante per i cittadini e per i la- quella che prevede che se in una sta…..” e così via. voratori. contrattazione non si raggiunge Ad un certo punto il ministro ha La politica torni a fare il proprio l’accordo le amministrazioni pub- persino detto che, insomma, la ri- mestiere di indirizzo e controllo e bliche possono decidere da sole, è forma in fondo l’abbiamo fatta in- lasci svolgere a manager qualificati, farina del sacco di Ichino e vuol e non scelti per appartenenza, la ge- dire che un dirigente può dare, stione.” dopo aver fatto finta di cercare un accordo con il sindacato, i soldi del Lavorare nel pubblico ha signi- salario accessorio a chi gli pare. ficato per generazioni un posto di lavoro sicuro, una retribuzione di- Ma non è questo il punto: il gnitosa, pur se non eccezionale, ed punto è che questi signori sanno una dignità professionale da tutti parlare soltanto di riformare le riconosciuta. Era la conseguenza di pubbliche amministrazioni attra- una cultura collettiva che riconosce- verso le leggi. Parole come merito, va nell’impiegato Statale un ruolo al servizi, motivazione, secondo loro servizio della collettività. vanno sempre tradotte in codici e prescrizioni, in una parola qualun- Con l’arrivo degli anni novanta, que cosa loro pensino deve tradur- permeata dalla cultura privatista, ha si in un aumento della burocrazia. inizio l’assalto convergente al lavoro statale: da una parte i Confederali e Natale 2009 Sono rimasti ad un secolo fa, gli ultimi trenta, o anche cinquant’an- dall’altra i politici che intravidero un nuovo terreno da colonizzare in CapodaNNo 2010 ni di letteratura sull’organizzazio- Il giorno 21 dicembre 2009, termini di tessere e potere, in osse- ne aziendale per loro sono passati alle ore 17,00, quio al mai abrogato “manuale Cen- invano. Sanno solo parlare di re- come da consuetudine, celli”. Di qui la privatizzazione del gole, non comprendono concetti scambio di Auguri contratto di lavoro, sottoscritto dai come motivazione, senso di appar- presso la Sede Nazionale soliti sindacati e dall’altra l’introdu- tenenza, coinvolgimento, bilancio FIS-CAB/FLP-CSE di Bari. zione, permeata dalla cultura ameri- sociale ma solo costi, mobilità co- cana , dello Spoils–Sistem, fatta pro- Tutti gli iscritti sono invitati. atta, norme imperative. D’altron- 4 ilgiornaledifiscab
    • contava di aver avuto un diverbio con un dirigente scolastico della re- gione Puglia convinto, quest’ultimo, che nelle contrattazioni di istituto i rappresentanti delle OO.SS. provin- ciali non avessero diritto alla parola e al voto. Costui non conosceva gli elementi basi e strutturali per poter avviare una concertazione sindacale. Lo stesso, però, risultava nominato in Commissioni regionali dell’USR, nell’ambito della logica che sotten- de ai “punti fedeltà” dello Spoils- Sistem a cascata. La politica torni a fare la politica, lasciando spazio a manager selezio- nati da oggettive prove concorsuali, offrendo pari opportunità professio- pria dal Pds. silenziosa’; nessuna ricognizione nale a tutti. oggettiva degli impegni e delle pro- Nella scuola i Sovrintendenti vin- Di sicuro avremo, innanzitutto in fessionalità presenti sul territorio. citori di concorso furono rimossi Puglia così come in tutte le altre re- Basta solo “obbedire”, essere pronti per fa posto ai Direttori Generali di gioni d’Italia, un servizio scolastico all’”intifada” contro le voci autono- nomina politica. Figure che, attual- più qualificato, democratico e tra- me, non servili, non assoggettabili mente, a cascata riproducono detto sparente, accompagnato da un clima perché vive e al servizio dei lavora- meccanismo. relazionale–sindacale più sereno e tori e della qualità della scuola; voci Nelle sedi regionali decentrate che si nutrono di legalità, democra- rispettoso dei lavoratori e di tutti i del MIUR, la Puglia innanzitutto, zia sul posto di lavoro, rispetto per la sindacati e sindacalisti, e non solo di si assiste ad una spoliazione della dignità dell’uomo e del lavoratore, quelli asserviti. buona amministrazione non solo sul rispetto per le regole democratiche, piano relazionale-sindacale, ma an- ricerca, innovazione e formazione ___________________ che sul piano professionale: nessuna costante! (*) Coordinatore Nazionale FLP AREA pari opportunità viene offerta nelle V - DIRIGENZA SCOLASTICA E FIGURE Un collega sindacalista mi rac- Commissioni alla ‘maggioranza DI SISTEMA, Dirigente Scolastico Continua da pagina 4 BRUNETTA E ICHINO OSPITI DI “PORTA A PORTA”: UN INCUBO SENZA FINE … de, una delle rovine della pubblica c’è una riforma da fare quella sindacalista, ma che ieri sembrava amministrazione italiana è il fatto dovrebbe prevedere semplice- passare di lì per caso. di essere gestita da decenni da eco- mente l’uscita dei partiti politici Siamo andati a dormire pen- nomisti e giuristi. dalla pubblica amministrazio- sando che qualunque brutto sogno ne, la fine della cogestione con il Dopo la prima mezz’ora di pro- non poteva essere peggio dell’in- sindacato, diverso a seconda di gramma è entrato, sempre in veste cubo appena vissuti da svegli. chi governa ma sempre uguale e di ospite, il segretario generale Ma anche più convinti di tornare, devastante per i cittadini e per i della FP CISL Faverin. Ora dirà all’indomani, a fare il nostro lavo- lavoratori. qualcosa, abbiamo pensato. Inve- ro con scrupolo ed impegno per- ce no, sembrava passato di lì per La politica torni a fare il pro- ché a quanto abbiamo visto, c’è un caso, anche lui lì a dire: “Si, certo prio mestiere di indirizzo e con- disperato bisogno di sindacato per la riforma è giusta però semmai il trollo e lasci svolgere a manager arginare le iniziative di gente che ruolo del sindacato va accresciuto qualificati, e non scelti per ap- parla di pubblico impiego senza la ecc……”. partenenza, la gestione. giusta consapevolezza e che, inve- Ma noi non c’eravamo. C’era- ce, dovrebbe difendere i lavoratori Fossimo stati lì, avremmo su- e non le proprie rendite di posizio- bito chiesto di che parlavano, se no due signori che la pensano allo ne. si rendevano conto che il primo stesso modo e fanno finta di mi- problema del pubblico impiego litare in due partiti diversi ed un LA SEGRETERIA GENERALE è la cattiva gestione politica. Se altro signore, che di mestiere fa il ilgiornaledifiscab 5
    • Ufficio Stampa UN NUOVO MODO DI DIVENTARE DOCENTE Ecco le nuove regole - Un anno di tirocinio per legare dell’accesso illimitato alla professio- fanzia e nella scuola primaria sarà teoria a pratica; ne che creava il precariato. necessaria la laurea quinquennale, a - Assunzioni solo in base alla neces- numero programmato con prova di • Con la fine del precariato sarà con- sità per evitare il precariato; accesso che consentirà di conseguire sentito ai giovani l’inserimento im- - Più inglese e competenze tecnolo- l’abilitazione per la scuola primaria mediato in ruolo. giche; e dell’infanzia. Sono rafforzate le Gelmini: “Si passa dal semplice • Più inglese e nuove tecnologie. competenze disciplinari e pedagogi- sapere al sapere insegnare. Con il Il regolamento è il frutto del lavoro che ed è previsto un apposito percor- nuovo tirocinio ci si forma anche sul della Commissione presieduta dal so laboratoriale per la lingua inglese campo”. Roma, 28 agosto 2009 professor Giorgio Israel, a cui è se- e le nuove tecnologie. Per la prima guita una azione di primo confronto volta si è data specifica attenzione al Cambia radicalmente la formazione col mondo della scuola e delle asso- problema degli alunni con disabilità, iniziale degli insegnanti. ciazioni per l’integrazione scolastica. prevedendo che in tutti i percorsi ci L’obiettivo dei nuovi percorsi è di siano insegnamenti in grado di con- Il Ministro Gelmini ha presentato garantire una più equilibrata prepa- sentire al docente di avere una prepa- oggi le novità per chi vuole accedere razione disciplinare, didattica e pe- razione di base sui bisogni speciali. all’insegnamento che si sviluppano, in particolare, su quattro grandi linee: dagogica nel corso delle lauree ma- • Per insegnare nella scuola secon- gistrali e lo svolgimento di un anno daria di primo e secondo grado: • Il Tirocinio da svolgere direttamen- di percorso, il Tirocinio Formativo te a contatto con le scuole e col “me- -sarà necessaria la laurea magistrale Attivo, direttamente a contatto con le stiere” di insegnante, perché inse- + 1 anno di Tirocinio Formativo At- scuole. Cambiano dunque le modali- gnare non può essere solo teoria ma tivo; tà per accedere all’insegnamento. anche pratica. - E’ prevista una prova di ingresso Con il nuovo sistema • Il numero di nuovi docenti sarà alla laurea magistrale a numero pro- deciso in base al fabbisogno. Fine • per insegnare nella scuola dell’in- grammato basato sulle necessità del 6 ilgiornaledifiscab
    • sistema nazionale di istruzione, com- posto da scuole pubbliche e paritarie; - L’anno di tirocinio formativo atti- vo contempla 475 ore di tirocinio a scuola sotto la guida di un insegnante tutor; - Rispetto al percorso SSIS (Scuola di Specializzazione per l’Insegna- mento Secondario), si prende il me- glio di quella esperienza, evitando la ripetizione degli insegnamenti disci- plinari, approfonditi già nella laurea e nella laurea magistrale, per concen- trarsi sul tirocinio, sui laboratori e le didattiche. Con il vecchio sistema • per insegnare nella scuola dell’in- re di istruzione e formazione profes- approfondire quanto viene fatto in fanzia e in quella primaria bastava sionale dove c’è la sperimentazione classe. la laurea quadriennale a ciclo uni- dell’obbligo formativo. Formazione insegnanti di sostegno co con test d’accesso al primo anno Inoltre gli Uffici scolastici regionali e scelta, dopo un biennio comune, E’ previsto che la formazione dei organizzeranno e aggiorneranno gli dell’abilitazione in primaria o in scuo- docenti per il sostegno sia posta in albi delle istituzioni scolastiche ac- la dell’infanzia; capo alle università, pur prevedendo creditate che ospiteranno i tirocini la possibilità di specifici accordi con • per insegnare nella scuola secon- sulla base di appositi criteri stabiliti gli enti del settore. daria di primo e secondo grado era dal ministero, evidenziandone buone necessaria la laurea magistrale e 2 prassi e specificità. Gli USR avranno Percorsi di specializzazione CLIL anni di SSIS (Scuola di Specializza- anche funzione di controllo e di veri- Sono previsti percorsi di specializ- zione per l’Insegnamento Secondario). fica sui Tirocini. Sino alla costituzio- zazione per il CLIL (insegnamento ne degli albi, le Università scelgono nella scuola secondaria di secondo Dalle SSIS al Tirocinio Formativo: si liberamente le scuole, di concerto grado di una materia non linguistica passa dal sapere al sapere insegnare con gli USR che mantengono compi- in inglese). Chiudono le Siss per le secondarie di ti di vigilanza. Rivista la classe di abilitazione primo e secondo grado e al loro posto strumento musicale Il consiglio di corso di tirocinio, che si dà vita al Tirocinio Formativo At- Il sistema Afam concorre a pieno ti- prevede la presenza di scuola e uni- tivo della durata di 1 anno, terreno di tolo alla formazione iniziale dei do- versità, ha compiti di coordinamento incontro tra scuola e università. centi nelle classi di abilitazione di e di progettazione e rappresenta il propria competenza. In particolare, è Durante il Tirocinio sarà dedicato terreno di incontro e di raccordo tra stata rivista la classe di abilitazione ampio spazio all’approfondimento le due realtà. per lo strumento musicale. della didattica con esperienze sul Le commissioni di abilitazione pre- Regime transitorio campo. L’idea di fondo è passare dal vedono un equilibrio tra scuola e Sino all’entrata a regime delle nuove sapere al sapere insegnare. università e un peso determinante del lauree magistrali, la programmazio- Tirocini: come e dove svolgerli. Il tirocinio e della prova didattica sul ne del numero di abilitati e il test è numero deciso in base al fabbiso- voto di abilitazione. previsto, per la secondaria di primo gno di insegnanti, fine del preca- e secondo grado, prima di accedere I dottori di ricerca e i “precari della riato all’anno di Tirocinio formativo atti- ricerca”, se in possesso dei requisiti In questo Regolamento è stato vo. curriculari, entrano in soprannume- dato pieno riconoscimento al sistema Per i precari non abilitati ro, dopo un esame orale, nell’anno di nazionale dell’istruzione (formato Per quanto riguarda i precari non abi- tirocinio, vedendo valorizzato il loro dalle istituzioni scolastiche statali e litati e gli ex diplomati negli istituti percorso. paritarie), tanto nel coinvolgimento magistrali sono stati previsti percorsi L’anno di tirocinio prevede forme di che, dietro il superamento di prove nei tirocini quanto nel calcolo dei interazione e coprogettazione del d’accesso in grado di verificare la fabbisogni di personale docente, e percorso tra istituzioni scolastiche e preparazione disciplinare, consenta- si inizia a prevedere la possibilità di atenei ed è stato previsto uno speci- no di conseguire l’abilitazione. svolgere tirocini anche nelle struttu- fico spazio di laboratori destinati ad Il regolamento sulla Formazione ilgiornaledifiscab 7
    • iniziale, dunque, punta a raggiun- gere tre obiettivi: 1) Focalizza nella formazione inizia- le non solo le materie tradizionali, ma l’acquisizione di alcune competenze trasversali: seconda lingua inglese e competenze di didattica attraverso le nuove tecnologie; 2) Sostituisce al sistema SSIS strut- ture più snelle, concentrate sull’in- contro e sulla coprogettazione tra istituzioni scolastiche e università evitando autoreferenzialità, costi per il sistema e per gli studenti e abbre- viando di un anno il percorso di abili- tazione per la scuola secondaria; 3) Prevede una programmazione dei numeri in grado di evitare la prolife- razione del precariato. Con successivo decreto si stabili- ranno le lauree magistrali relative al secondo ciclo dell’istruzione, per se- guire il percorso di cambiamento del secondo ciclo e delle classi di abili- tazione. “Oggi iniziamo a progettare un nuo- vo tassello per il cambiamento del nostro sistema scolastico – ha affer- mato il ministro Mariastella Gelmi- ni - un tassello fondamentale, perché riguarda la formazione iniziale dei futuri insegnanti. Prevediamo una se- lezione severa, doverosa per chi avrà in mano il futuro dell’Italia e sostitu- lite, dunque, le compresenze e con- Riformulazione dell’orario delle iamo alle vecchie SSIS un percorso fermato il tempo pieno. Ogni quadro lezioni più snello, di un anno, coprogettato orario, da 24, 27, 30 o 40 ore, preve- da scuole e università, concentrato Più qualità e meno quantità. Da derà il maestro unico di riferimento. quest’anno l’orario scolastico della nel passaggio dal semplice sapere al saper insegnare”. Confermato il tempo pieno scuola media sarà di 30 ore settima- nali, consentendo una distribuzione Scuola Con l’introduzione del maestro uni- razionale delle lezioni, eliminando co, l’eliminazione delle compresenze RIEPILOGO NOVITA’ insegnamenti facoltativi e opzionali ed alcuni risparmi dovuti alla razio- INTRODOTTE NELL’ANNO che avevano allungato l’orario senza nalizzazione degli organici si libe- SCOLASTICO 2009/2010 però garantire alle famiglie il rispetto reranno più maestri per aumentare il delle scelte formative presentate. • Scuola Primaria tempo pieno. Anche il tempo prolungato sarà ri- Maestro unico prevalente alle ele- Questo aumento sarà possibile grazie condotto ad orario normale di 30 ore, mentari a una serie di azioni messe in atto dal dopo anni di sprechi di risorse e in Ministero: Da quest’anno nelle classi prime del- mancanza di una reale richiesta del- la scuola primaria si passerà al mo- - Il dimensionamento della rete sco- le famiglie di questo modello orario. dello educativo del maestro unico lastica: circa 350 scuole sono state Sarà autorizzato solo in presenza di prevalente, un’unica figura di rife- accorpate grazie anche all’impegno requisiti strutturali e di servizio che rimento per i bambini. Successiva- delle Regioni; rispondano alle aspettative delle fa- mente questo modello coinvolgerà le - la soppressione delle compresenze. miglie e potrà essere di 36 ore ele- altre classi in modo graduale. Abo- vabili, se richiesto dalla maggioranza Scuola secondaria di I grado delle famiglie, a 40 ore. 8 ilgiornaledifiscab
    • Esami di terza media Da questo anno scolastico il voto fi- nale dell’esame di terza media sarà calcolato facendo una media aritme- tica delle prove orali, di quelle scritte (inclusa la prova nazionale Invalsi) e del voto di ammissione. • Scuola secondaria di II grado Ammissione alla Maturità solo con 6 in tutte le materie A partire dall’anno scolastico 2009/10 saranno ammessi all’esame di Stato tutti gli studenti che conse- guiranno la sufficienza in tutte le ma- terie e in condotta. • Scuola digitale bini di due anni e mezzo. it/ministro/comunicati/2009_ - Pagelle on line. Dall’anno scolasti- miur/140709.shtml • Contenimento spesa libri di testo. co 2009/2010 in molti casi sarà pos- Introduzione dei tetti di spesa per Roma, 14 luglio 2009 sibile consultare on line sul sito delle le scelte dei libri da parte degli in- Il Ministro Mariastella Gelmini ha scuole le pagelle degli studenti. segnanti. oggi illustrato i contenuti della Ri- - Sms per segnalare assenze ai geni- Gli insegnanti devono scegliere libri forma dell’Università. tori. Dall’anno scolastico 2009/2010 di testo che abbiano un prezzo infe- “Bisogna avere coraggio – ha affer- tutte le scuole potranno organizzare riore ai tetti di spesa fissati dal Mi- mato il ministro Gelmini – di cam- sistemi per avvisare via sms i geni- nistero. In questo modo è possibile biare l’Università, non difendendo lo tori quando i ragazzi sono assenti, tenere maggiormente sotto controllo status quo ma premiando i giovani come avviene già in molte scuole del il prezzo dei testi e andare incontro meritevoli, i nuovi ricercatori e le Paese. alle richieste delle famiglie; Università che puntano sulla qualità • Ingresso di giovani precari nel- Stesso libro per 5 anni: i testi scelti eliminando gli sprechi e i corsi inu- la scuola. Per l’anno scolastico non potranno essere cambiati per al- tili”. 2009/10, sono stati immessi in ruolo meno 5 anni nella primaria e 6 nella 8.000 docenti ed assunti 8.000 uni- secondaria. tà di personale ATA e 647 dirigenti Ecco i contenuti del disegno di leg- °°° scolastici. ge: Arriva la Riforma dell’Università • Materna, in classe a 2 anni e mez- • Possibilità per gli atenei di fon- Ecco i contenuti zo. A settembre potranno iscriversi dersi tra loro o aggregarsi su base alla scuola dell’infanzia anche i bam- http://www.pubblica.istruzione. federativa per evitare duplicazioni e costi inutili. Come è: oggi università vicine non possono unirsi per razionalizzare e contenere i costi; Come sarà: ci sarà la possibilità di unire e federare università vicine, an- che in relazione a singoli settori di at- tività, per abbattere costi e aumentare la qualità. • Introduzione della contabilità economico-patrimoniale uniforme secondo criteri nazionali concor- dati tra MIUR e Tesoro. Come è: i bilanci delle università non sono chiari e non calcolano la base di patrimonio degli atenei; ilgiornaledifiscab 9
    • Come sarà: i bilanci dovranno ri- di interessi legati a parentele. spondere a criteri di maggiori traspa- • Limite massimo complessivo di 8 renza. Debiti e crediti saranno resi anni al mandato dei rettori, inclusi più chiari nel bilancio. quelli già trascorsi prima della ri- • Riduzione dei settori scientifico- forma. disciplinari, dagli attuali 370 a cir- Come è: ogni università decide il nu- ca la metà (consistenza minima di mero dei mandati; 50 ordinari per settore). Come sarà: un rettore non potrà ri- Come è: ogni professore è oggi rigi- manere in carica per più di 8 anni con damente inserito in settori scientifico valenza retroattiva. disciplinari spesso molto piccoli, an- • Distinzione netta di funzioni tra che con solo 2 o 3 docenti; da più di 50 persone e il CDA da 30; Senato e CDA, il primo organo ac- Come sarà: saranno ridotti per evi- cademico, il secondo di alta ammi- Come sarà: sarà ridotto il numero di tare che si formino micro settori, che nistrazione e programmazione. membri del senato a un massimo di danneggiano la circolazione delle 35 e del cda a 11 per evitare organi Come è: attualmente vi è confusione idee e danno troppo potere a cordate pletorici e poco responsabilizzati. e ambiguità di competenze tra i due ristrette. organi che non aiuta l’assunzione • CDA fortemente responsabiliz- • Delega al ministro per riorganiz- della responsabilità nelle scelte; zato e competente, con il 40% di zare i dottorati di ricerca al fine di membri esterni. Come sarà: Il senato avanzerà pro- creare un vero sistema di forma- poste di carattere scientifico, ma sarà • Rafforzamento del peso della zione di terzo livello sia per l’acca- il CDA ad avere la responsabilità rappresentanza studentesca in Se- demia che per le imprese. chiara delle spese, delle assunzioni nato e CDA. GOVERNANCE e delle spese di gestione anche delle • Introduzione di un direttore ge- • Adozione di un codice etico. sedi distaccate. nerale al posto del direttore ammi- Come è: non ci sono regole per ga- • Limiti di 35 membri nel Senato e nistrativo. Come è: oggi il direttore rantire trasparenza nelle assunzioni; di 11 nel CDA per superare assem- amministrativo è spesso un esecu- Come sarà: ci sarà un codice etico blearismo e paralisi; tore con ruoli puramente ammini- per evitare incompatibilità, conflitti Come è: il senato è composto anche strativi; Come sarà: il direttore generale avrà compiti di grande responsabilità e do- vrà rispondere delle sue scelte, come vero e proprio manager dell’ateneo. • Nucleo di valutazione d’ateneo a maggioranza esterna. Come è: i nuclei di valutazione sono oggi a maggioranza composti da do- centi interni; Come sarà: il nucleo di valutazione dovrà avere una maggiore presenza di membri esterni per garantire una valutazione oggettiva e imparziale. • Semplificazione della struttura interna degli atenei. Come è: si sovrappongono organi quali il consiglio di corso di stu- dio, il consiglio di dipartimento, la facoltà; Come sarà: saranno razionalizzati gli organi evitando sovrapposizioni. RECLUTAMENTO E STATO GIURIDICO DEI DOCENTI 10 ilgiornaledifiscab
    • • Commissioni di abilitazione na- base di pareri dell’ANVUR e del ore annue di cui almeno 350 per do- zionale autorevoli con membri CUN. cenza e servizio agli studenti. italiani e per la prima volta anche Come sarà: la commissione nazio- Come sarà: Viene per la prima vol- stranieri. nale, composta anche da docenti stra- ta stabilito un riferimento uniforme Come è: le università posso assume- nieri, dovrà esprimersi a favore della per l’impegno dei professori a tempo re nuovi professori senza un filtro domanda di abilitazione. Non ci sa- pieno per il complesso delle attività nazionale; ranno limiti al numero di abilitazioni. didattiche, di ricerca e di gestione, Come sarà: una commissione nazio- • Incentivi economici al trasferi- fissato in 1500 ore annue di cui al- nale autorevole dovrà abilitare colo- mento per i docenti al fine di ren- meno 350 destinate ad attività di do- ro che sono abilitati a partecipare ai dere concretamente possibile la cenza e servizio per gli studenti. concorsi per le varie fasce. Saranno mobilità. Scatti stipendiali solo ai professori valutate le capacità e il curriculum Oggi la mobilità è spesso resa diffici- migliori. sulla base di parametri predefiniti. le dai costi che il docente deve soste- Come sarà: si rafforzano le misure • Le università potranno assumere nere per trasferirsi. annunciate nel DM 180 in tema di solo coloro che saranno riconosciu- • Procedure semplificate per i do- valutazione biennale dell’attività di ti validi dalla commissione. centi di università straniere che ricerca dei docenti. In caso di valu- • Attribuzione dell’abilitazione, a vogliono partecipare alle selezioni tazione negativa si perde lo scatto numero aperto sulla base di crite- per posti in Italia. di stipendio e non si può partecipare ri di qualità stabiliti con DM sulla come commissari ai concorsi. I professori dovranno svolgere 1500 INTRODUZIONE “(…) Lo studente che in un tema scrive: Vorrei essere tanto un televisore per riceve- re le attenzioni che mamma e papà le riser- vano ogni giorno (…) e quando si guasta si disperano per la sua ‘salute', ci deve far riflettere sul vuoto affettivo in cui spesso vivono i nostri ragazzi. (…) Il testo vuole rappresentare un contribu- to esperimentale e scientifico per costruire una cultura della mediazione e della coo- perazione che contrasti la subcultura della devianza e mafiosità. Non quindi un punto di arrivo con una proposta escatologica; piuttosto un punto di partenza sul problema dell'antisocialità e quindi del bullismo, per una riflessione cooperativa sui percorsi educativi e sulle ipotesi di strategie di intervento da mette- re in campo per recuperare la fragilità de- gli adolescenti a modelli comportamentali ricchi di legalità, cooperazione, rispetto e solidarietà”. (dalla introduzione dell'autore) DOVE E COME ACQUISTARLO Nelle migliori librerie oppure presso LEVANTE EDITORI Via Napoli , 35 -70123 BARI Tel/ Fax 080/5213778 - E-mail: levanted@tin.it www.levantebari.com Euro 20,00 ilgiornaledifiscab 11
    • ultim’ora: rinviate al 2010 LA NUOVA PENSIONE DELLE DONNE Si voterà nei gg. 1, 2, 3 dicembre 2009 NEL PUBBLICO IMPIEGO Le principali novità a partire dal 2010 INDETTE LE ELEZIONI RSU NELLA SCUOLA Modificati i requisiti per la pensio- spettivamente, a 63 e 64 anni. Il regi- ne di vecchiaia delle donne nel pub- me dei 65 anni sarà raggiunto dal 1° Le liste vanno presentate entro il 2 no- blico impiego a partire dal 2010. gennaio del 2018. vembre 2009, FIS-CAB sarà presente Aumenta, innanzitutto, dal prossi- Si rileva che la penalizzazione è nelle liste RSU contraddistinte dalla mo anno, da 60 a 65 anni l’età per il più contenuta per le donne nate nel sigla FLP SCUOLA (Federazione pensionamento di vecchiaia delle di- biennio 1950/1951 perché occorrerà lavoratori Pubblici e Funzioni Pub- pendenti del pubblico impiego iscrit- attendere solo un anno, l’attesa sarà bliche) , aderente alla Confederazione te all’Inpdap. più lunga per coloro che sono nate rappresentativa e sottoscrittore di Ac- Per le lavoratrici dipendenti dei dal 1954 in poi perché per loro l’al- cordi Quadro, C.S.E. – Confederazio- Ministeri, degli Enti locali, delle lungamento dell’età pensionabile è ne Indipendenti Sindacati Europei). Asl e delle Scuole, si ritorna al 1995 di cinque anni. Calendario e tempistica delle pro- quando, prima della riforma Dini, la Altra novità: dal 2010 scatta quota cedure elettorali e termine per le pensione di vecchiaia dei lavoratori “95” per la pensione di anzianità. Le adesioni: pubblici si conseguiva a 65 anni, sen- dipendenti che abbiano maturato i 35 12 ottobre 2009: annuncio delle ele- za differenza tra uomini e donne. anni di contributi potranno andare in zioni e contestuale inizio della pro- Il passaggio alla nuova soglia dei pensione rispettando il meccanismo cedura elettorale 65 anni avverrà non in modo repen- delle cosiddette quote introdotte dal- tino, besnsì gradualmente: un anno la Legge 247/2007, che prevede la 13 ottobre 2009: le istituzioni scola- ogni due, arrivando a regime nel combinazione con i 60 anni di età o stiche rendono disponibile l'elenco 2018. 36 di contributi e 59 anni età. generale alfabetico degli elettori e Di conseguenza nel 2010 e fino al Con 40 anni di anzianità contribu- ne consegnano copia a tutte le or- 2011 occorreranno 61 anni; nel bien- tiva, infine, si raggiunge il requisito ganizzazioni sindacali che ne fanno nio 2012/2013 serviranno 62 anni, per il pensionamento indipendente- richiesta. Contestualmente, inizia la nel biennio 2014/2015 e in quello mente dall’età. raccolta delle firme per la presenta- 2016/2017 la soglia di età salirà, ri- zione delle liste • 22 ottobre 2009: termine per l'insediamento della Commis- Brunetta: VISITE FISCALI, SI CAMBIA sione elettorale A casa dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18 • 27 ottobre 2009: termine per la costituzione formale della Visite fiscali, si cambia; anzi si cambia ancora. Il Ministro Brunetta ha, an- Commissione elettorale cora una volta , rimesso mano alle fasce orarie durante le quali il docente malato è tenuto a farsi trovare in casa per sottoporsi alla visita del medico • 2 novembre 2009: termine per fiscale. Nel mese di maggio, come ricorderete, le aveva ampliate a undici la presentazione delle liste elet- ore, dalle 8 alle 13 e dalle 14 alle 20. Successivamente, incalzato dalle innu- torali merevoli polemiche circa la sua legittimità e la stessa efficacia reale, a luglio • 21 novembre 2009: affissione le aveva ridotte, dalle 10 alle 12 e dalle 17 alle 19, riportandole in sintonia delle liste elettorali all'albo del- con le disposizioni pattizie recepite nel Contratto Collettivo Nazionale di la Scuola Lavoro-Comparto Scuola.. Si eliminava, così, la sperequazione tra le fasce previste per i pubblici dipendenti e quelli per i lavoratori privati che non • 1-3 dicembre 2009: votazioni sono mai state modificate: 10-12 e 17-19. Il Ministro ha pubblicamente rife- • 4 dicembre 2009: scrutinio rito che le nuove fasce di reperibilità saranno recepite con un Decreto: • 4-10 dicembre 2009: affissione dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 18, per complessive 7 ore (tre ore in più risultati elettorali all'albo della rispetto al privato). Per consentire questo ampliamento il governo ha Scuola inserito un’apposita delega nel decreto legislativo 150/09 (GU n. 254 • 11 dicembre 2009: le istituzioni del 31.10.2009 – Supp. Ordinario n. 197), che dà attuazione alla legge scolastiche inviano il verbale 15/2009, in vigore dal 15 novembre 2009. Permane la ‘tassa sulla ma- elettorale finale all'ARAN lattia’ su cui questa O.S. resta fermamente contraria. Ufficio Stampa 12 ilgiornaledifiscab
    • Dalla Segreteria Generale FLP-CSE NIENTE SOLDI PER I CONTRATTI PUBBLICI In finanziaria solo i soldi per la vacanza contrattuale (8 euro lordi da aprile). È stata presentata la Finanziaria per l’anno 2010 e, sorpresa, per rinnovare i contratti dei lavorato- ri pubblici non ci sono soldi. Sono stati infatti stanziati solo la miseria di 215 milioni di euro per il 2010, pari alla vacanza contrattuale di 8 euro lordi medi pro-capite a partire da aprile. E tutti i proclami del governo 2009., quelli, per intenderci che 2010 accontentandosi della va- e di Cisl. Uil e Confsal che hanno hanno portato, ad aumenti con- canza contrattuale. Ci dissero, firmato l’accordo per la “rifor- trattuali di 40 euro netti per tutto ovviamente, che avevamo torto ma” della contrattazione che fine il biennio e che sono stati firmati e che sbagliavamo. hanno fatto? in tutti i comparti del pubblico Oggi, con gli stanziamenti in impiego unicamente da CISL, finanziaria, c’è la prova che i Ci hanno spiegato che biso- UIL e Confsal???? . Ebbene, una nostri timori erano fondati. gnava far diventare triennali i delle tante anomalie che ci spin- Ma c’è un’altra cosa ab- contratti in modo da chiudere se a non firmare quei contratti, bastanza curiosa. Quando fu in tempo utile le contrattazioni e che denunciammo con forza, firmata la cosiddetta riforma e con reciproca soddisfazione, a fu la presenza, in un contratto della contrattazione – sempre noi sembra invece che allo sta- che riguardava il biennio 2008- da CISL, UIL e Confsal – ven- to si applichino solo gli accordi 2009, di una tabella che fissava ne fissato un nuovo indice sul sfavorevoli ai lavoratori e sen- la vacanza contrattuale per l’an- quale calcolare gli aumenti za che i sindacati che li firma- no 2010.. Allora ricordammo a contrattuali: l’IPCA; un indi- no chiedano di applicare anche tutti che la vacanza contrattua- ce che, oltre a non conteggiare quelle poche parti favorevoli. le si paga quando non si fanno l’indennità di amministrazione Eppure quella del governo i contratti – sennò si applicano dei dipendenti pubblici nel- non è una manovra estempora- gli aumenti contrattuali – e che la base stipendiale sulla quale nea, La FLP aveva avvisato per quindi firmando, CISL, UIL e calcolare gli aumenti, prevede tempo di ciò che stava per succe- Confsal stavano rinunciando che non si conteggi l’inflazio- dere. Ricordate infatti i rinnovi all’aumento contrattuale per il ne importata per l’aumento dei contrattuali per il biennio 2008- ilgiornaledifiscab 13
    • prodotti energetici, in modo le acque: da un lato afferma di nostro Ministro Brunetta. tale che l’IPCA sia sempre mi- voler rinnovare i contratti del Senza contare che in ogni nore dell’inflazione reale. pubblico impiego, dall’altro caso gli stanziamenti comples- Ma siccome oggi - caso conferma che gli stanziamen- sivi per l’intero triennio sono più unico che raro – non stia- ti in finanziaria sono pari alla pari a 3,4 miliardi rispetto agli mo importando inflazione ma sola vacanza contrattuale - al- oltre 7 miliardi occorrenti per i deflazione, l’IPCA è più alto lora i contratti o non si fanno rinnovi. dell’inflazione reale. E allora o si fanno a partire dal 2011 Chi ha firmato sino ad oggi già da qualche settimana il go- ed i lavoratori ci rimettono un tutti gli accordi deve prendere verno ha iniziato a dire che non anno di aumento – e dall’altro atto che questo governo non si possono dare aumenti con- ancora afferma che ci saranno ha alcuna volontà di rispetta- trattuali più alti dell’inflazione, ulteriori risorse che affluiranno re la dignità dei lavoratori del sconfessando un accordo che ad aumentare i compensi ac- pubblico impiego; occorre una ha firmato solo 8 mesi fa. cessori. grande mobilitazione in difesa La diretta conclusione che Ciò vuol dire che si imma- dei salari e dei diritti dei dipen- possiamo trarre dall’atteggia- gina un contratto nazionale con denti pubblici. mento del governo è che gli ac- aumenti di 8 euro e poi altri Altrimenti saranno i lavora- cordi si applicano solo quando fondi, non è dato sapere quali, tori a dover finalmente prende- penalizzano i lavoratori pub- sulla parte variabile della retri- re atto che esiste oggi un sin- blici, quando li avvantaggiano buzione, data con i criteri con- dacato che difende i loro salari non si devono applicare. . tenuti nel decreto delegato di e un sindacato che preferisce Dalle dichiarazioni rilascia- Brunetta, che esclude dai com- abdicare al proprio ruolo pur di te ieri alla stampa da Brunetta pensi un quarto del personale; non turbare la pace del governo appare evidente come il Mini- Insomma, il solito gioco delle di turno. stro stia tentando di confondere tre carte a cui ci ha abituato il LA SEGRETERIA GENERALE 14 ilgiornaledifiscab
    • Consulenza Legale nato a giorni mentre non è prevista la frazionabilità ad ore. Durante il periodo di congedo si ha diritto a percepire un'indennità, cor- rispondente all'ultima retribuzione percepita, cioè riferita all'ultimo mese di lavoro che precede il conge- do, sempre che la stessa, rapportata all'anno, sia inferiore o pari al limite complessivo massimo di 36.151,98 Euro, rivalutati di anno in anno cui viene commisurata la contribuzione figurativa (circolare INPDAP n. 2 del 10 gennaio 2002). Il congedo non incide negativamente sulla tredicesima ma attualmente in- cide negativamente sulla maturazio- ne delle ferie, salvo condizioni più favorevoli previste dai CCNL (Cir- colare INPDAP n. 31/2004). Durante i periodi di congedo non è possibile usufruire dei permessi ex- articolo 33 della Legge 104/92 (i co- siddetti tre giorni). In allegato la documentazione citata. Sentenza della Corte Costituzionale, ulteriori precisazioni dalla Segreteria Confederale FLP-CSE L’UFFICIO STAMPA DECRETO LEGISLATIVO 151/2001 - ASPETTATIVA LUNGA ANCHE PER IL GENITORE: ALTRE INFORMA- RUBRICA LEGALE ZIONI SENTENZA CORTE COSTITUZIONALE N.19/2009 Ancora sui permessi per il diritto allo studio A seguito delle numerose richieste di chiarimento che ci sono pervenute QUESITO/ Gent.mo Direttore, siamo in relazione al Notiziario FLP n. 36, in cui il Dipartimento Politiche Previ- un gruppo di insegnanti della scuola primaria e desideriamo conoscere se denziali ed Assistenziali dava notizia della possibilità, sancita dalla Corte spetta al Dirigente scolastico l’autono- Costituzionale con sentenza n.19/2009, per i figli conviventi di accedere mo diritto di decidere se concedere o ai due anni di congedo retribuito per l’assistenza ai genitori con handicap meno la fruizione delle cosiddette 150 grave, riteniamo opportuno ritornare sull’argomento, fornendo ulteriori ore per il diritto allo studio, oppure informazioni. deve attenersi alle disposizioni di eleg- ge (quali?). Grazie per la vostra certa La materia non è semplice e pertanto facciamo un rapido riepilogo: l’arti- disponibilità. colo 42, comma 5 del Decreto Legislativo n. 151/2001 integrando quanto disposto dalla Legge 53/2000 ha introdotto la possibilità, per i genitori di RISPOSTA/ I criteri e le modalità persone con handicap grave, di usufruire di due anni di congedo retribuito per la fruizione dei permessi per dirit- nell’arco della vita lavorativa, a condizione che l’assistito non sia ricove- to allo studio, introdotti per il perso- rato a tempo pieno in istituto. nale docente della scuola con D.P.R. 395/1988, sono rimessi alla contratta- Successivamente, la Corte Costituzionale (sentenza n. 233/2005) ha prima zione collettiva integrativa a livello di esteso il diritto a fratelli e sorelle conviventi qualora i genitori siano im- Direzione regionale. Di conseguenza il possibilitati a provvedere all'assistenza del figlio handicappato perché to- dirigente, nell'esame della richiesta del talmente inabili, estendendola ai coniugi (sentenza n. 158/2007) ed infine docente, deve attenersi esclusivamen- ai figli conviventi (sentenza n. 19/2009), in assenza di altri soggetti idonei te ai criteri concordati tra il Direttore a prendersi cura della persona in situazione di disabilità grave. Scolastico Regionale e le OO.SS. fir- matarie del CCNL. Pertanto al dirigen- Oggi pertanto il diritto è riconosciuto ai genitori, ai fratelli e sorelle ed ai te non viene riconosciuta la possibi- figli purché sussista il doppio requisito di handicap grave riconosciuto in lità di subordinare la concessione del capo all’assistito e alla convivenza con chi chiede di usufruire del congedo. permesso al verificarsi di determinate condizioni non previste dal contratto. Il congedo è biennale e può essere fruito continuativamente oppure frazio- ilgiornaledifiscab 15